Stampa questa pagina
Venerdì, 15 Giugno 2018

Tragedia nel sincro. Muore Noemi Carrozza

Una tragica notizia strazia il cuore del nuoto sincronizzato italiano. Noemi Carrozza è morta a causa di un incidente in motorino. Avrebbe compiuto 21 anni l'11 settembre ed era tesserata per la società romana All Round. La giovane sincronette aveva rappresentato l'Italia in molteplici manifestazioni giovanili, finanche ai mondiali junior, ai Giochi europei ed in coppa CoMeN.
Giungano a familiari, società ed amici le più sentite condoglianze dal presidente Paolo Barelli, dai presidenti onorari Salvatore Montella e Lorenzo Ravina, dai vice presidenti Andrea Pieri, Francesco Postiglione e Teresa Frassinetti, dal segretario generale Antonello Panza, dal consiglio e dagli uffici federali, dal cittì delle squadre nazionali Patrizia Giallombardo, da tutti gli staff tecnici e dall'intero movimento.
 
Desideriamo ricordarla così, mentre danza nell'acqua con tutta la passione che aveva.
carrozza2
foto deepbluemedia.eu
 
Il cordoglio della sindaca di Roma, Virginia Raggi, su Twitter: "Esprimo le mie condoglianze e la mia vicinanza alla famiglia di Noemi Carrozza, giovane campionessa del nuoto sincronizzato italiano, che la Città di @Roma ricorderà sempre per il suo sorriso e la sua forza mentre danzava in acqua e come esempio per tutte le giovani atlete". 
 
Il cordoglio del presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, in una nota: "La scomparsa di Noemi Carrozza ci addolora. Lo sport del Lazio non perde solo una giovane campionessa, ma una ragazza semplice e speciale. Sono certo che la sua grazia e il suo sorriso resteranno per sempre un modello da seguire per tante giovani atlete del nuoto sincronizzato".