Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Dicembre 2015 - FIN - Federazione Italiana Nuoto

Il 2016 si apre con i campionati europei di pallanuoto. Appuntamento a Belgrado dal 10 al 23 gennaio. Crocevia per Rio de Janeiro. Le vincenti si qualificano ai Giochi Olimpici. Le due Nazionali stanno ultimando la preparazione a Ostia e Roma. L'8 gennaio partono per Belgrado ma prima sono chiamate agli utlimi impegni in Ungheria. Il Settebello di Alessandro Campagna dal 2 al 5 gennaio a Gyor, 120 chilometri da Budapest, per la Volvo Cup con Ungheria, Spagna e Slovacchia; il Setterosa di Fabio Conti dal 3 al 5 gennaio a Miskolc, 150 chilometri da Budapest, per la Univer Cup con la Grecia e due selezioni nazionali di Ungheria.

Il Settebello è al Centro Federale di Ostia fino al 30 dicembre. Sono previsti quattro giorni di common training con la Germania, contro cui esordirà nella rassegna continentale l'11 gennaio alle 18.45. Sono convocati Marco Del Lungo, Christian Presciutti (AN Brescia), Fabio Baraldi e Alessandro Velotto (CC Napoli), Valentino Gallo (Robertozeno Posillipo), Jacopo Alesiani (Carisa Savona), Edoardo Prian (Bogliasco Bene), Giacomo Bini (BPM Sport Managment), Matteo Aicardi, Michael Bodegas, Francesco Di Fulvio, Andrea Fondelli, Massimo Giacoppo, Alex Giorgetti, Pietro Figlioli, Stefano Tempesti e Niccolò Gitto (Pro Recco), Stefano Luongo (Carpisa Yamamay Acquachiara). Lo staff tecnico è composto dal cittì Sandro Campagna, dall'assistente Amedeo Pomilio, dal team manager e videoanalisi Francesco Scannicchio, dal fisioterapista Luca Mamprin, dal preparatore atletico Alessandro Amato, dalla psicologa Bruna Rossi, dal medico Gianfranco Colombo. Dal 2 al 5 gennaio la Nazionale è a Gyor, in Ungheria, per la Volvo Cup con Ungheria, Spagna e Slovacchia, il 6 gennaio si trasferisce a Budapest e da li parte l'8 gennaio per la Serbia.

IL CALENDARIO DELLA VOLVO CUP

Domenica 3 gennaio 2015
ore 17.00 Slovacchia-Spagna
ore 19.00 Ungheria-Italia

Lunedì 4 gennaio 2016
ore 17.00 Slovacchia-Italia
ore 19.00 Ungheria-Spagna

Martedì 5 gennaio 2016
ore 18.00 Spagna-Italia
ore 20.00 Ungheria-Slovacchia 

Il Setterosa è all'Acqua Acetosa di Roma fino 30 dicembre. Le convocate sono Laura Teani, Elisa Queirolo, Laura Barzon e Sara Dario (Plebiscito Padova), Rosaria Aiello, Federica Radicchi, Arianna Garibotti e Giulia Gorlero (Despar Messina), Roberta Bianconi e Giulia Emmolo (Olympiakos), Teresa Frassinetti (RN Bogliasco), Aleksandra Cotti e Federica Lavi (Rapallo Pallanuoto), Francesca Pomeri e Silvia Motta (Città di Cosenza), Chiara Tabani (Mediostar Prato), Tania Di Mario e Valeria Palmieri (L’Ekipe Orizzonte). Nello staff, con il commissario tecnico Fabio Conti, gli assistenti Paolo Zizza e Marco Manzetti, il preparatore atletico Simone Cotini, il team manager Barbara Bufardeci, il medico Vincenzo Ciaccio e la fisioterapista Simona Tozzetti. Dal 3 al 5 gennaio la Nazionale è a Miskolc, in Ungheria, per la Univer Cup con la Grecia e due selezioni nazionali di Ungheria. L'11 gennaio alle 12.30 l'esordio europeo con la Francia.

IL CALENDARIO DELLA UNIVER CUP

Domenica 3 gennaio 2016
ore 15.15 Ungheria-Ungheria2
ore 16.45 Grecia-Italia

Lunedì 4 gennaio 2016
ore 15.15 Ungheria-Grecia
ore 16.45 Ungheria2-Italia

Martedì 5 gennaio 2016
ore 16.15 Ungheria-Italia
ore 17.45 Ungheria2-Grecia

Volvo Cup e Univer Cup

Il sito di Belgrado 2016       

Pubblicato in News Pallanuoto

Si chiude la trasferta oceanica del Settebello, in preparazione agli Europei di Belgrado in programma dal 10 al 23 di gennaio. Davanti a 500 spettatori al Sydney Olympic Aquatic Centre , l'Australia si impone 10-9 nell'ultima amichevole ufficiale (due vittorie gialloverdi ed una azzurra in mare), conducendo sempre nel punteggio tranne il primo parziale vinto dall'Italia 2-1. Parziali 1-2, 3-1, 3-2, 3-4. Tre reti per Gallo, una a testa per Giorgetti, Di Fulvio, Bodegas, Figlioli, Luongo. Per gli Aussies in gol Edwars (3), Kayes (2), Howden, Gilchrist, Carpenter, Power, Younger (1). Superiorità numeriche: Australia 3/6, Italia 2/5 +1 rigore fallito da Giorgetti. Giovedì il rientro a Roma, poi si torna a lavoro al Centro Federale di Ostia in common training con la Germania dal 27 al 30 dicembre (vedi i convocati). "Questa sconfitta ci serve molto per crescere - dichiara il CT Campagna a caldo. Abbiamo subito psicologicamente gli avversari bravi ad andare avanti 7-3. Poi ci siamo sbloccati facendo una rimonta che non si è completata anche grazie a decisioni arbitrali discutibili. Questo fa parte del gioco. Si chiude una settimana di lavoro straordinario, dove abbiamo cementato ancora più il gruppo lavorando con spirito di squadra. Le premesse per il campionato europeo sono buone e ora bisogna rifinire il lavoro. Domani chiudiamo con l'ultimo allenamento prima di imbarcarci per Roma. Approfittiamo per augurare a tutti i tifosi della pallanuoto e del Settebello, che ci seguono sempre con passione, un sereno e felice Natale".

Vai alla gallery fotografica

SETTEBELLO. I convocati per l'Australia sono Fabio Baraldi e Alessandro Velotto (CC Napoli), Valentino Gallo (Robertozeno Posillipo), Stefano Luongo (Carpisa Yamamay Acquachiara), Matteo Aicardi, Michael Bodegas, Francesco Di Fulvio, Pietro Figlioli, Andrea Fondelli, Massimo Giacoppo, Alex Giorgetti, Stefano Tempesti e Niccolò Gitto (Pro Recco), Jacopo Alesiani (Carisa Savona), Giacomo Bini e Paolo Oliva (BPM Sport Management). Nello staff, con il commissario tecnico Alessandro Campagna, il team manager Alessandro Duspiva, l'assistente tecnico Amedeo Pomilio, il preparatore atletico Alessandro Amato e il fisioterapista Luca Mamprin.

foto Alessandro Amato

Pubblicato in News Pallanuoto

Giocata la prima fase della quinta edizione della Coppa Italia femminile di pallanuoto. La formula 2015/2016 prevede due fasi a tre gironi con partite distribuite in sei sedi e la Final Six con girone all'italiana in sede da destinarsi. Le partite della prima fase si sono disputate a Rapallo, Padova e Catania il 19 e 20 dicembre; le partite della seconda fase si terranno a Bogliasco, Bologna e Cosenza il 16 e 17 gennaio 2016. Le prime due classificate di ciascun girone al termine della seconda fase si qualificano alla Final Six, in programma dall'11 al13 marzo 2016. Seguono i tabellini della prima fase.

TABELLINI E CALENDARIO 1^ FASE

GIRONE A a RAPALLO

RAPALLO - RN IMPERIA 13-7
RAPALLO PN: Lavi, Zanetta, Casanova, Avegno 3, Sessarego 1, Antonucci, Tankeeva 1, S. Criscuolo, Arbus 7, C. Criscuolo, Lamarino, Ioannou 1, Maiorino. All. Antonucci
RN IMPERIA: Solaini, Amoretti, Borriello 1, Pustynnikova 3, Cuzzupè, Tedesco 1, Gamberini, Garibbo, Mori 1, Bencardino 1, Drocco, Mirabella, Sowe. All. Stieber
Arbitri: Brasiliano e Rovida
Note. parziali 2-2, 3-0, 2-3, 6-2. Nessuna giocatrice uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Rapallo 4/8 + 1 rigore e RN Imperia 1/8. Spettatori 100 circa

RN IMPERIA-BOGLIASCO BENE 8-15
RN IMPERIA: Solaini, Amoretti, Borriello, Pustynnikova 1 (rig.), Cuzzupè 1, Tedesco 1, Gamberini, Garibbo, Mori, Bencardino 3, Drocco 1, Mirabella, Sowe. All. Stieber.
BOGLIASCO BENE: Falcone, Viacava 1, Gualdi 1, Dufour 3 Trucco 2, Millo 3, Maggi 1, Rogondino 1, Boero, Rambaldi 1, Cocchiere 2 (1 rig.), Crovetto, Casareto. All. Sinatra.
Arbitri: D. Bianco e Piano
Note: parziali 1-2, 2-3, 3-5, 2-5. Uscite per limite di falli Drocco e Rambaldi. Superiorità numeriche: Imperia 4/10 + 1 rigore , Bogliasco 6/9 + 1 rigore.

BOGLIASCO BENE - RAPALLO PN 8-6
BOGLIASCO BENE: Falcone, Viacava 1, Gualdi, Dufour 3, Trucco, Millo 1, Maggi, Rogondino, Boero, Rambaldi 1, Cocchiere 2, Crovetto, Casareto. All. Sinatra.
RAPALLO PN: Lavi, Zanetta 1, Casanova, Avegno 1, Sessarego , Antonucci, Tankeeva, S.Criscuolo 2, Arbus, C. Criscuolo 1, Lamarino 1, Ioannou, Maiorino. All. Antonucci
Arbitri: Brasiliano e Piano
Note: parziali 4-2, 0-2, 1-0, 3-2. Nel quarto tempo Lavi (Rapallo) ha parato un rigore a Dufour (Bogliasco) Uscite per limite di falli: Sessarego (Rapallo) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Bogliasco 4/8 + 2 rigori e Rapallo 1/6 + 1 rigore. Spettatori 200 circa.

GIRONE B a PADOVA

CS PLEBISCITO PADOVA - RN BOLOGNA 9-6
CS PLEBISCITO PD: Franceschini, Dall'Armi, I. Savioli 2, Gottardo 1, M. Savioli 4, Casson, Millo, Rocco, Fisco 1, 
Robinson, Nencha, Lascialandà 1, Roncaia. All. Posterivo
RN BOLOGNA: Sparano, Zimmerman 2 (un rig), Lenzi, Verducci, Rendo, Barboni 1, D'Amico, Manzoni 1, Udoh, Budassi 1, Mina 1, Mazzini, Fiorini. All. Grassi
Arbitri: L. Bianco e Ruscica
Note. parziali 3-0, 2-2, 2-2, 2-2. Uscite per limite di falli Rendo (B) nel terzo tempo, I. Savioli e Rocco (P) nel 
quarto tempo. Superiorità numeriche: Padova 1/10, Bologna 1/13 + un rigore. Spettatori 250 circa.

RN BOLOGNA-MEDIOSTAR PRATO 4-8
RN BOLOGNA: Sparano, Zimmerman 1, Lenzi, Verducci 1 (rig.), Rendo, Barboni, D'Amico 1, Manzoni, Udoh, Budassi, Mina 1, Mazzini, Fiorini. All. Grassi.
PRATO: Gigli, Pelagatti, Giachi 1, Lapi, Bosco 1, Storai, Galardi 3 (1 rig.), Cordovani, Albiani 2, Merli, Francini 1, Bartolini, Tabani. All. Bologna.
Arbitri: Piccoli e Minelli.
Note: parziali 1-0, 1-2, 1-3, 1-3. Uscita per limite di falli Bosco (P). Superiorità numeriche: Bologna 2/9 + 1 rigore, Prato 2/11 + 1 rigore. Spett. 100 circa.

MEDIOSTAR PRATO - CS PLEBISCITO PD 6-8
MEDIOSTAR PRATO: Gigli, Pelagatti, Giachi, Lapi 1, Bosco, Storai, Galardi, Cordovani, Albiani, Merli, Francini 1, Bartolini 4, Tabani. All. Bologna.
CS PLEBISCITO PD: Franceschini, Dario 1, I. Savioli 1, Gottardo, M. Savioli, Casson, Millo 4, Rocco, Fisco 1, Robinson, Nencha, Lascialandà 1, Roncaia. All. Posterivo
Arbitri: Piccoli e Minelli.
Note: parziali 1-2, 1-1, 3-3, 1-2. Nessuna giocatrice uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Prato 3/9 + 1 rigore e Padova 2/10. Spettatori. 250 circa.

GIRONE C  a CATANIA

EKIPE ORIZZONTE - ACQUACHIARA ATI 13-8
EKIPE ORIZZONTE: Zuccarello, Musumeci, Campione, Y. Buccheri 1, Lombardo, Grillo 3, Amedeo 1, Marletta 3, G. Buccheri, Aiello, Riccioli 3, Santapaola 2, Schillaci. All. Miceli
ACQUACHIARA ATI: Iaccarino, Monaco 1, Anastasio, Maglitto, Migliaccio, De Magistris, Vitiello, Mazzola 2, Foresta 3, Acampora 1, Centanni 1, Esposito, D'Antonio. All. Damiani
Arbitri: Del Bosco e Braghini
Note. parziali 6-1, 1-2, 0-1, 6-4. Uscita per limite di falli nel terzo tempo Campione (Orizzonte). Superiorità numeriche: Orizzonte 2-6 e Acquachiara 1/10 + 2 rigori. Spettatori 200 circa

DESPAR MESSINA - CITTA' DI COSENZA 7-10
DESPAR MESSINA: Laganà, Lopez, Gitto 2, Villari, Morvillo, Arruzzoli, Marino, D'Agata 2, Marchetti, Cannata, Le Donne, Bosurgi 3, Fiorito. All. Mirarchi
CITTA' DI COSENZA: Nigro, Citino 2, Gallo, De Mari, Greco, Koide, Marani 1, Nicolai 2, Garritano, Presta 2, De Cuia 1, D'Amico 2, Manna, All. Capanna
Arbitri: Bianchi e Lo Dico
Note. parziali 2-4, 2-2, 2-3, 1-1. Marchetti (Despar) uscita per limite di falli nel secondo tempo. Superiorità numeriche: Messina 3/7 e Cosenza 1/9 . Spettatori 100 circa

CITTA' DI COSENZA-EKIPE ORIZZONTE 13-8
CITTA' DI COSENZA: Nigro, Citino 3, De Cuia 1, De Mari 1, Iacono, Koide 2, Marani 1, Nicolai 1, Garritano 1, Presta, Motta 3 (1 rig.), D'Amico, Manna. All. Capanna
EKIPE ORIZZONTE: Zuccarello, Musumeci, Campione, Y. Buccheri, Lombardo, Grillo 1, Amedeo 1, Marletta 3, G. Buccheri 1, Aiello, Riccioli 2, Santapaola , Schillaci. All. Miceli
Arbitri: Bianchi e Del Bosco
Note: paziali 5-0, 1-2, 5-3, 2-3. Superiorità numeriche: Cosenza 2/7 + 1 rigore, Catania 3/12. Uscite per limite di falli: Festa e Motta (C). Espulsa Marletta (Ca) per gioco vilento nel quarto tempo. Spett. 100 circa.

ACQUACHIARA ATI-DESPAR MESSINA 11-8
ACQUACHIARA ATI: Iaccarino, Monaco 3, Anastasio 2, Maglitto, Migliaccio, De Magistris, Vitiello, Mazzola 1, Foresta 1, Acampora 3, Centanni 1, Esposito, D'Antonio. All. Damiani
DESPAR MESSINA: Laganà, Lopez, Gitto, Villari 1, Morvillo 4, Arruzzoli, Marino, D'Agata, Marchetti, Cannata, Le Donne, Bosurgi 3 (1 rig.), Fiorito. All. Mirarchi
Arbitri: Lo Dico e Braghini
Note: parziali 1-2, 2-3, 2-1, 6-2. Uscita per limite di falli Villari (M). Superiorità numeriche: Acquachiara 4/10 + 1 rigore (fallito da Mazzola), Messina 377 + 1 rigore.

CITTA' DI COSENZA - ACQUACHIARA ATI 13-5
CITTA' DI COSENZA: Nigro, Citino 1, Gallo, De Mari 1, Buonaparte 2, Koide 3, Marani 2, Nicolai, Garritano 2, Presta, Motta, D'Amico 2, Manna. All. Capanna
ACQUACHIARA ATI: Iaccarino, Monaco 1, Anastasio, Maglitto, Migliaccio 1, De Magistris 1, Vitiello, Mazzola 1, Foresta 1, Acampora, Centanni, Esposito, D'Antonio. All. Damiani
Arbitri: Bianchi e Braghini
Note: parziali 3-0, 5-3, 1-1, 4-1. Usciti per limite di falli. Superiorità numeriche: Cosenza 2/9 + 1 rigore e Acquachiara 4/7. Spettatori 100 circa

EKIPE ORIZZONTE - DESPAR MESSINA 8-10
EKIPE ORIZZONTE: Zuccarello, Musumeci, Campione 1, Y. Buccheri, Lombardo 1, Grillo 1, Amedeo 1, Marletta 2, G. Buccheri, Aiello, Riccioli 1, Santapaola 1, Schillaci. All. Miceli
DESPAR MESSINA: Laganà, Lopez 1, Gitto 1, Villari, Morvillo 2, Arruzzoli, Marino, Majolino 1, Marchetti 2, Cannata, Le Donne, Bosurgi 3, Fiorito. All. Mirarchi
Arbitri: Lo Dico e Del Bosco
Note: parziali 3-5, 3-2, 1-0, 1-3. Uscite per limite di falli Campione (Orizzonte) nel quarto tempo . Superiorità numeriche: Orizzonte 4/8 + 2 rigori e Despar 5/9 + 1 rigore. Spettatori 200 circa

CLASSIFICHE

Girone di Rapallo: Bogliasco 6, Rapallo 3; Imperia 0
Girone di Padova: Plebiscito 6, Prato 3; R.N. Bologna 0
Girone di Catania: Cosenza 9; Orizzonte, Acquachiara e Messina 3

ARBITRI DELLA 1^ FASE

GIRONE A- RAPALLO
G.A TROVO' Valter
Arbitri: BRASILIANO Fabio - ROVIDA Alberto - PIANO Marco - BIANCO Daniele

GIRONE B - PADOVA
G.A - INGANNAMORTE Michele
Arbitri: Bianco Luca - Ruscica Massimiliano - MINELLI Michele - PICCOLI Andrea

GIRONE C - CATANIA
G.A. MARCHISELLO Claudio
Arbitri: BIANCHI Mario - BRAGHINI Federico - DEL BOSCO Giovanni .- LO DICO Giovanni.

CALENDARIO 2^ FASE

GIRONE A - BOGLIASCO
16 gennaio ore 19.30 RN Bogliaso Bene-RN Imperia 57
17 gennaio ore 13.00 RN Imperia 57-Rapallo PN
17 gennaio ore 19.30 Rapallo PN-Bogliasco Bene

GIRONE B - BOLOGNA
16 gennaio ore 18.00 RN Bologna-Mediostar WP Prato
17 gennaio ore 11.00 Mediostar WP Prato-Plebiscito Padova
17 gennaio ore 16.30 Plebiscito Padova-RN Bologna

GIRONE C - COSENZA
16 gennaio ore 15.00 Città di Cosenza-Acquachiara Ati 2000
16 gennaio ore 16.15 L'Ekipe Orizzonte-Despar Messina
17 gennaio ore 09.30 Despar Messina-Città di Cosenza
17 gennaio ore 11.15 Acquachiara Ati 2000-L'Ekipe Orizzonte
17 gennaio ore 15.00 Città di Cosenza-L'Ekipe Orizzonte
17 gennaio ore 16.15 Despar Messina-Acquachiara Ati 2000

ALBO D'ORO

2012 Orizzonte Catania
2013 Orizzonte Catania
2014 Rapallo Pallanuoto
2015 Plebiscito Padova

Pubblicato in News Pallanuoto

Come suonare la nona di Beethoven davanti a 3000 spettatori. Uno spettacolo unico con protagonista il Settebello che ha dato vita insieme all'Australia ad un match evento sul campo di gioco allestito nelle acque del Campbell's Cove del porto di Sydney, di fronte all'Opera House e sotto l'Harbour bridge. Uno show in mare che ha fuso gesti tecnici a scenari meravigliosi, patrimonio dell'Unesco, miscelati alla sceneggiatura degli azzurri che si sono imposti 14-10 (parziali 3-1, 5-2, 4-5, 2-2), dando buoni segnali a venti giorni dall'inizio del campionato europeo di Belgrado. Quattro reti del mancino Gallo, tre del centroboa Aicardi, doppiette per Giorgetti e Giacoppo e reti per Gitto, Luongo e Fondelli. Migliori le percentuali in superiorità numerica rispetto a ieri: Italia 4/6, Australia 2/7. Il 22 dicembre alle 18.30 locali (le 8.30 italiane) l'ultima amichevole, prima del rientro in Italia il 24 dicembre. "Un'esperienza meravigliosa in uno scenario fantastico difronte l'Opera House a Campbell Cove - commenta il CT Campagna da Sydney. Dopo Capri lo scorso settembre, un'altro sport per promuovere questo sport bellissimo. La partita è stata intensa, molto faticosa dall'alto dispendo energetico. Nonostante questo i ragazzi sono stati bravi a tenere alta l'attenzione e il livello di gioco. Domani gli darò mezza giornata di recupero, poi da lunedì si ripartirà per gli ultimi tre giorni di common trining con l'Australia che culmineranno con il test match di martedì prossimo. Punteremo ancora sul lavoro fisico per ottimizzare la forma in vista degli Europei".

Vai alla gallery fotografica

SETTEBELLO. I convocati per l'Australia sono Fabio Baraldi e Alessandro Velotto (CC Napoli), Valentino Gallo (Robertozeno Posillipo), Stefano Luongo (Carpisa Yamamay Acquachiara), Matteo Aicardi, Michael Bodegas, Francesco Di Fulvio, Pietro Figlioli, Andrea Fondelli, Massimo Giacoppo, Alex Giorgetti, Stefano Tempesti e Niccolò Gitto (Pro Recco), Jacopo Alesiani (Carisa Savona), Giacomo Bini e Paolo Oliva (BPM Sport Management). Nello staff, con il commissario tecnico Alessandro Campagna, il team manager Alessandro Duspiva, l'assistente tecnico Amedeo Pomilio, il preparatore atletico Alessandro Amato e il fisioterapista Luca Mamprin.

LE PARTITE IN AUSTRALIA. Durante il common training sono previste tre partite amichevoli ufficiali tra Italia e Australia: il 18 dicembre alle 18.30 locali (le 8.30 ora italiana), il 19 dicembre alle 15.30 locali (le 05.30) e il 22 dicembre alle 18.30 locali (le 8.30).

Vai al sito ufficiale

Pubblicato in News Pallanuoto

Prima amichevole per il Settebello, in common training a Sydney con l'Australia. I padroni di casa si sono imposti per 12-11 (parziali 4-3, 3-3, 3-5, 2-0). Reti azzurre: Stefano Luongo 3 (1 rigore), Bodegas 2, Di Fulvio 2, Velotto 1, Giorgetti 1, Fondelli 1, Giacoppo 1. Reti Aussie: Roach 2, Kayes 2, Miller 2, Cotterill 2, Gilchrist 1, Edwards 1, Power 1, Ford 1. Superiorità numeriche: Australia 6/15, Italia 2/10 +1 rigore. "E' stata una partita bella, agonisticamente molto valida e fisicamente allenante - spiega il Cittì Campagna dall'Australia - Loro giocano molto cercando il contatto fisico e per quasi tutta la partita. Noi abbiamo giocato ad alti e bassi per metà gara, poi nel terzo tempo siamo andati avanti di tre reti con buone accelerazioni. Nell'ultimo tempo l'Australia si è dimostrata più lucida nei momenti importanti, ed ha vinto la partita. Ho visto tante cose buone e ripartiamo da li". Domani alle 15.30 locali (le 5.30 italiane) secondo match ufficiale. Uno spettacolo unico che vedrà come scenario il campo di gioco allestito nelle acque del Campbell's Cove del porto di Sydney, difronte all'Opera House e sotto l'Harbour bridge.  

SETTEBELLO. I convocati per l'Australia sono Fabio Baraldi e Alessandro Velotto (CC Napoli), Valentino Gallo (Robertozeno Posillipo), Stefano Luongo (Carpisa Yamamay Acquachiara), Matteo Aicardi, Michael Bodegas, Francesco Di Fulvio, Pietro Figlioli, Andrea Fondelli, Massimo Giacoppo, Alex Giorgetti, Stefano Tempesti e Niccolò Gitto (Pro Recco), Jacopo Alesiani (Carisa Savona), Giacomo Bini e Paolo Oliva (BPM Sport Management). Nello staff, con il commissario tecnico Alessandro Campagna, il team manager Alessandro Duspiva, l'assistente tecnico Amedeo Pomilio, il preparatore atletico Alessandro Amato e il fisioterapista Luca Mamprin.

LE PARTITE IN AUSTRALIA. Durante il common training sono previste tre partite amichevoli ufficiali tra Italia e Australia: il 18 dicembre alle 18.30 locali (le 8.30 ora italiana), il 19 dicembre alle 15.30 locali (le 05.30) e il 22 dicembre alle 18.30 locali (le 8.30).

Vai al sito ufficiale

fioto A. Amato

IMG 20151218 WA0000

IMG 20151218 WA0002

IMG 20151218 WA0001

IMG 20151218 WA0008

Pubblicato in News Pallanuoto

Sabato 19 dicembre prende il via la quinta edizione della Coppa Italia femminile di pallanuoto. La formula 2015/2016 prevede due fasi a tre gironi con partite distribuite in sei sedi e la Final Six con girone all'italiana in sede da destinarsi. Le partite della prima fase sono in programma a Rapallo, Padova e Catania il 19 e 20 dicembre; le partite della seconda fase a Bogliasco, Bologna e Cosenza il 16 e 17 gennaio 2016. Le prime due classificate di ciascun girone al termine della seconda fase si qualificano alla Final Six, in programma dall'11 al13 marzo 2016. La formula della Coppa Italia maschile, giunta alla 23^ edizione, prevede la Final Four il 18 e 19 marzo con le prime quattro squadre classificate al termine del girone di andata del campionato (semifinali 1-4 e 2-3). Anche in questo caso la sede sarà assegnata successivamente. 

CALENDARIO 1^ FASE

GIRONE A - RAPALLO
19 dicembre ore 18.00 Rapallo PN-RN Imperia 57
20 dicembre ore 12.00 RN Imperia 57-RN Bogliasco Bene
20 dicembre ore 19.00 RN Bogliasco Bene-Rapallo PN

GIRONE B - PADOVA
19 dicembre ore 16.30 Plebiscito Padova-RN Bologna
20 dicembre ore 11.00 RN Bologna-Mediostar WP Prato
20 dicembre ore 18.00 Mediostar WP Prato-Plebiscito Padova

GIRONE C - CATANIA
19 dicembre ore 18.15 L'Ekipe Orizzonte-Acquachiara Ati 2000
19 dicembre ore 19.45 Despar Messina-Città di Cosenza
20 dicembre ore 10.30 Città di Cosenza-L'Ekipe Orizzonte
20 dicembre ore 12.00 Acquachiara Ati 2000-Despar Messina
20 dicembre ore 16.30 Città di Cosenza-Acquachiara Ati 2000
20 dicembre ore 18.00 L'Ekipe Orizzonte-Despar Messina

ARBITRI DELLA 1^ FASE

GIRONE A- RAPALLO
G.A TROVO' Valter
Arbitri: BRASILIANO Fabio - ROVIDA Alberto - PIANO Marco - BIANCO Daniele

GIRONE B - PADOVA
G.A - INGANNAMORTE Michele
Arbitri: Bianco Luca - Ruscica Massimiliano - MINELLI Michele - PICCOLI Andrea

GIRONE C - CATANIA
G.A. MARCHISELLO Claudio
Arbitri: BIANCHI Mario - BRAGHINI Federico - DEL BOSCO Giovanni .- LO DICO Giovanni.

CALENDARIO 2^ FASE

GIRONE A - BOGLIASCO
16 gennaio ore 19.30 RN Bogliaso Bene-RN Imperia 57
17 gennaio ore 13.00 RN Imperia 57-Rapallo PN
17 gennaio ore 19.30 Rapallo PN-Bogliasco Bene

GIRONE B - BOLOGNA
16 gennaio ore 18.00 RN Bologna-Mediostar WP Prato
17 gennaio ore 11.00 Mediostar WP Prato-Plebiscito Padova
17 gennaio ore 16.30 Plebiscito Padova-RN Bologna

GIRONE C - COSENZA
16 gennaio ore 15.00 Città di Cosenza-Acquachiara Ati 2000
16 gennaio ore 16.15 L'Ekipe Orizzonte-Despar Messina
17 gennaio ore 09.30 Despar Messina-Città di Cosenza
17 gennaio ore 11.15 Acquachiara Ati 2000-L'Ekipe Orizzonte
17 gennaio ore 15.00 Città di Cosenza-L'Ekipe Orizzonte
17 gennaio ore 16.15 Despar Messina-Acquachiara Ati 2000

ALBO D'ORO

2012 Orizzonte Catania
2013 Orizzonte Catania
2014 Rapallo Pallanuoto
2015 Plebiscito Padova

Normative e calendari completi

Pubblicato in News Pallanuoto
Sabato, 12 Dicembre 2015

A1 M. Sport Management terza forza

La BPM batte l'Oritiga 12-7 e si conferma al terzo posto in classifica con 25 punti, dietro Brescia e Recco. A Busto Arsizio triplette di Deserti per lo Sport Management e Camilleri per i siciliani. Vince anche il Robertozeno Posillipo che supera 10-9 la Rari Nantes Florentia ed è quarto ad una lunghezza dai veneti. A Santa Maria Capuavetere tre gol a testa per Gallo e Mirinic Kracig tra i napoletani e Vasic tra i toscani, che pagano il break iniziale. Il derby ligure va alla Carisa Savona che passa a Bogliasco, vincendo 9-8; tra i ragazzi di Angelini da sottolineare i 5 gol di Milakovc, bests scores della dodicesima giornata. In chiave salvezza importante vittoria della Trieste Pallanuoto 6-5 a Sori, in un match tiratissimo. Ora il campionato si ferma fino al 30 gennaio 2016, per lasciare spazio agli Europei di Belgrado.
 
ANTICIPO DEL VENERDI'. Il derby romano non ha tradito le attese. Al Foro Italico la Lazio si sblocca dopo due mesi e torna alla vittoria battendo nella stracittadina la Roma Vis Nova per 10-9. Davanti alle telecamere di Rai Sport, tre punti salvezza fondamentali per il neoallenatore Pierluigi Formiconi che viene ripagato dalle triplette di Di Rocco e Maddaluno, bravi a ricucire sul meno due di metà gara. Per la Vis Nova la doppietta del diciannovenne salernitano Del Basso che aveva tenuto in vita i giallorossi portandoli sul 9-9. 

ANTICIPI INFRASETTIMANALI. Dodicesima vittoria consecutiva del Brescia che batte la Canottieri Napoli 15-7 a Santa Maria Capuavetere e torna dalla doppia trasferta campana con 6 punti; sabato aveva battuto 4-3 la Carpisa Yamamay Acquachiara. Dopo cinque mintui e mezzo Brescia avanti 3-0, poi la Canottieri recupera fino al 6-6 realizzato da Migliaccio a 1'44" del terzo tempo; poi nuovo break di Brescia che prende il largo nel terzo e quarto periodo. Miglior marcatore Molina Rios con 4 gol. Undicesima consecutiva della Pro Recco (ha giocato una partita in meno) che a Sori batte 11-5 la Carpisa Yamamay Acquachiara nel secondo anticipo. Segna per prima l'Acquachiara con Lanzoni al terzo minuto, poi solo Recco che chiude il terzo periodo avanti 8-2. Massimo vantaggio 10-3 a 5'25" dalla fine; miglior marcatore Mandic con 3 gol. I campioni d'Italia e d'Europa devono recuperare la partita del decimo turno di campionato con la Roma Vis Nova, posticipata al 3 marzo 2015.

Risultati della 12^ giornata A1 M

Martedì 8 dicembre
S. Maria Capua Vetere, piscina Comunale
CC Napoli-AN Brescia 7-15

Mercoledì 9 dicembre
Sori, piscina Comunale
Pro Recco-Carpisa Yamamay Acquachiara 11-5

Venerdì 11 dicembre 
Roma, piscina Foro Italico
Lazio Nuoto-Roma Vis Nova 10-9

Sabato 12 dicembre
Busto Arsizio, piscina Manara
BPM Sport Management-CC Ortigia 12-7

Bogliasco, piscina Comunale
Bogliasco Bene-Carisa Savona 8-9

Sori, piscina Comunale
RN Sori-Pallanuoto Trieste 5-6

SM Capuavetere, piscina comunale
Robertozeno Posillipo-RN Florentia 10-9

Tabellini, classifica e calendario completo

Pubblicato in News Pallanuoto

Nazionali in partenza sabato e domenica da Roma-Fiumicino. Il 12 dicembre le ragazze di Fabio Conti sono dirette a Los Angeles per la Holiday Cup con Stati Uniti, Olanda e Spagna a Los Alamitos. Il 13 dicembre i ragazzi di Alessandro Campagna volano a Sydney per un commong training e tre partite ufficiali con l'Australia, Il Settebello rientra in Italia giovedì 24 dicembre, il Setterosa martedì 22 e si ferma al Centro Federale di Ostia fino a giovedì 24. La preparazione ai campionati europei di Belgrado (10-23 gennaio 2016) è entrata nella fase decisiva. Il campionato di serie A1 femminile è già fermo, quello maschile si interrompe sabato 12 dicembre con le ultime partite prima della sosta; si riprenderà il 30 gennaio 2016.   

SETTEBELLO. I convocati per l'Australia sono Fabio Baraldi e Alessandro Velotto (CC Napoli), Valentino Gallo (Robertozeno Posillipo), Stefano Luongo (Carpisa Yamamay Acquachiara), Matteo Aicardi, Michael Bodegas, Francesco Di Fulvio, Pietro Figlioli, Andrea Fondelli, Massimo Giacoppo, Alex Giorgetti, Stefano Tempesti e Niccolò Gitto (Pro Recco), Jacopo Alesiani (Carisa Savona), Giacomo Bini e Paolo Oliva (BPM Sport Management). Nello staff, con il commissario tecnico Alessandro Campagna, il team manager Alessandro Duspiva, l'assistente tecnico Amedeo Pomilio, il preparatore atletico Alessandro Amato e il fisioterapista Luca Mamprin.

LE PARTITE IN AUSTRALIA. Durante il common training sono previste tre partite amichevoli ufficiali tra Italia e Australia: il 18 dicembre alle 18.30 locali (le 8.30 ora italiana), il 19 dicembre alle 15.30 locali (le 05.30) e il 22 dicembre alle 18.30 locali (le 8.30).

SETTEROSA. Le convocate per la California sono Laura Teani, Elisa Queirolo e Laura Barzon (Plebiscito Padova), Rosaria Aiello, Federica Radicchi, Arianna Garibotti e Giulia Gorlero (Despar Messina), Roberta Bianconi e Giulia Emmolo (Olympiakos), Teresa Frassinetti (RN Bogliasco), Aleksandra Cotti (Rapallo Pallanuoto), Francesca Pomeri e Silvia Motta (Città di Cosenza), Chiara Tabani (Mediostar Prato), Tania Di Mario e Valeria Palmieri (L’Ekipe Orizzonte). Nello staff, con il commissario tecnico Fabio Conti, gli assistenti Paolo Zizza e Marco Manzetti, il preparatore atletico Simone Cotini, il team manager Barbara Bufardeci, il medico Vincenzo Ciaccio e la fisioterapista Simona Tozzetti. L'arbitro italiano designato per la Holyday Cup è Filippo Gomez. 

LA HOLYDAY CUP - Los Alamitos (9 ore in meno rispetto all'Italia)

15 dicembre: 18.00 Spagna-Olanda e 19.30 USA-Italia
16 dicembre: 18.00 Spagna-Italia e 19.30 USA-Olanda
17 dicembre: 17.00 Italia-Olanda e 18.30 USA-Spagna
18 dicembre: 15.00 Olanda-Spagna e 19.30 USA-Italia
19 dicembre: 12.00 Spagna-Italia e 13.30 USA-Olanda
20 dicembre: 09.00 Olanda-Italia e 10.30 USA-Spagna

Pubblicato in News Pallanuoto
Mercoledì, 02 Dicembre 2015

A1 femminile. Plebiscito fa otto su otto

Turno infrasettimanale per l'A1 femminile di cui si è disputata la settima giornata. La capolista Plebiscito Padova batte 11-5 Rapallo: tra le patavine, che comandano la regular season a punteggio pieno, quattro goal di Queirolo. Alle spalle delle venete si conferma la Despar Messina che ferma sul 14-9 il Città di Cosenza: da segnalare le quaterne di Radicchi per Messina e di Silvia Matta per Cosenza. Agevole vittoria per 16-6 dell'Ekipe Orizzonte contro l'Acquachiara Ati 2000 che non riesce a cancellare i zero punti in classifica: tra le etnee sei goal di Palmieri, best score di giornata. Bogliasco Bene espugna Bologna, andando a vincere 9-5 in terra emiliana: le liguri consolidano il quarto posto in classifica. Nella parte bassa la Mediostar Prato batte 11-9 la RN Imperia ancora a secco di punti nel torneo.
Il campionato femminile si ferma per dare modo alla Nazionale di preparsi ai campionati europei, in programma a Belgrado dal 10 al 23 gennaio, e riprenderà il 30 gennaio 2016 con la nona ed ultima giornata del girone di andata. Le azzurre vanno subito in collegiale e si radunano giovedì 3 dicembre al Centro Federale di Ostia dove si ferman fino al 13 dicembre (18 atlete convocate). I prossimi impegni del Setterosa prima degli Europei sono la Holiday Cup a Los Angeles dal 15 al 20 dicembre con USA, Olanda e Spagna; il collegiale di Roma e Ostia fino al 31 dicembre; il torneo a Budapest dal 3 al 5 gennaio con Ungheria, Germania e Grecia. Di nuovo tre giorni di collegiale al Centro Federale di Ostia, quindi la partenza per la Serbia.

LE AZZURRE CONVOCATE PER IL COLLEGIALE DI OSTIA
Laura Teani, Elisa Queirolo, Sara Dario e Laura Barzon (Plebiscito Padova), Rosaria Aiello, Federica Radicchi, Arianna Garibotti e Giulia Gorlero (Despar Messina), Roberta Bianconi e Giulia Emmolo (Olympiakos), Teresa Frassinetti (RN Bogliasco), Aleksandra Cotti e federica Lapi (Rapallo Pallanuoto), Francesca Pomeri e Silvia Motta (Città di Cosenza), Chiara Tabani (Mediostar Prato), Tania Di Mario e Valeria Palmieri (L’Ekipe Orizzonte). Nello staff, con il commissario tecnico Fabio Conti, gli assistenti Paolo Zizza, Marco Manzetti e Giacomo Grasso il preparatore atletico Simone Cotini, il team manager Barbara Bufardeci, il medico Vincenzo Ciaccio, la fisioterapista Simona Tozzetti, la nutrizionista Giulia Ferrara e la psicologa Flavia Sferragatta.
     

WP DESPAR MESSINA – CITTA’ DI COSENZA Diretta RAISport 2 14-9

L’EKIPE ORIZZONTE – ACQUACHIARA ATI 2000 16-6

RAPALLO PALLANUOTO – C.S. PLEBISCITO PD 5-11

RN BOLOGNA – BOGLIASCO BENE 5-9

RN IMPERIA 57 – MEDIOSTAR WP PRATO 9-11

Tabellini e classifica

Pubblicato in News Pallanuoto

L'Italia s'è desta. Un Settebello vivace, caparbio, mai domo sbanca la piscina Gruz di Dubrovnik e batte 9-8 la Croazia, oro olimpico e argento mondiale, nel terzo turno del gruppo C d World League. Più volte sotto di due reti (6-4, 7-5, 8-6), gli azzurri rimontano con la tripletta di Cristian Presciutti (da favola il 7-8 e con una carambola il gol del vantaggio finale) e la bella rete da fuori di Gitto che regalano un successo fondamentale per la qualificazione alla Superfinal. Ai croati non sono bastate la tripletta di Sukno e la buona realizzazione in superiorità con sei reti su nove tentativi. L'Italia non batteva i croati dal luglio del 2014 ai quarti di finale degli Europei di Budapest (8-7). Da allora c'erano state solo quattro vittorie croate tutte in World League (8-7 a Torino, 14-11 a Spalato, 12-11 al Settecolli di Roma e 14-12 ai rigori alle Superfinal di Bergamo). Appuntamento con la World League il prossimo 16 febbraio a Torino contro la Russia. Ora i campionati europei di Belgrado (10-23 gennaio) che metteranno in palio un pass olimpico. "Non capita tutti i giorni di vincere in Croazia contro i campioni olimpici e vicecampioni mondiali - spiega il Cittì azzurro Campagna. E' una grande vittoria che farà crescere la nostra autostima in vista dei campionati europei di Belgrado il prossimo gennaio. La partita è stata un po' strana con i croati che sono andati avanti di due reti ma senza meritare a pieno. Noi siamo stati a bravi a reagire e a non disunirci. Dobbiamo migliorare tante cose, come l'inserimento di Bodegas che deve esser perfezionato in attacco ma che in difesa ci dà già maggiore consistenza. Le percentuali con l'uomo in più ed in meno ci danno torto ma abbiamo sbagliato situazioni banali che vanno perfezionate con l'allenamento e l'intensità. La squadra ha giocato un'ottima partita dimostrando personalità. Dobbiamo avere maggiore consapevolezza di noi stessi, sapendo che lavorando con umiltà possiamo colmare i margini di miglioramento sia individualmente che collettivamente. La partita è stata intensa e dopo i primi due tempi ho detto ai ragazzi di reagire e di non lamentarsi dei colpi subiti. La nostra reazione fisica c'è stata e alla fine anche i nostri avversari hanno accusato un calo e perso di lucidità al tiro".

il tabellino Croazia-Italia 8-9
Croazia: Pavic, Buric 2, Petkovic, Loncar, Jokovic, Bukic 1, Muslim 1, Buslje, Sukno 3, Pavlovic, Paskvalin, Obradovic 1, Bijač. All. Tucak 
Italia: Tempesti, Di Fulvio 2, N. Gitto 1, Figlioli, Giorgetti, A. Fondelli 1, Giacoppo, Bini 1, C. Presciutti 3, Bodegas, Aicardi 1, Baraldi, Del Lungo. All. Campagna.
Arbitri: Naumov e Teixido 
Note. parziali: 2-3 3-1 2-2 1-3 Spettatori 2000 circa. Bukic, Petkovic e Jokovic (C) usciti per limite di falli.  Ammonito Campagna per proteste. Superiorità numeriche: Croazia 6/9 + 1 rigore, Italia 3/10.

CRONACA. Si parte subito veloci. I padroni di casa capitalizzano l'uomo in più (espulsione di Presciutti) e Sukno fulimIna Tempesti; Di Fulvio non è da meno e insacca dalla sinistra incrociando, sul palo opposto, il pareggio (1-1). Non c'è respiro: Buric raccoglie una palla sporca al centro e con una pregevole sciarpata fa 2-1. Neanche il tempo di un amen che il giovane attacante pescarese impatta, tirando in fotocopia al primo gol, il 2-2 di metà tempo e la doppietta personale. Gli azzurri ci sono, pressano bene in difesa e ripartono col fallo gave di Petkovic. Bel giro palla e Fondelli porta al primo vantaggio il Settebello sfruttando la prima superiorità (3-2).
Gitto commette fallo grave al centro e Obradovic pareggia dal perimetro sfruttano il terzo extraplayer concesso dagli azzurri. I padroni di casa aumentano i giri, Loncar prende il rigore (fallo di Bodegas), e il nuovo vantaggio croato è su rigore di Sukno (4-3). Il Settebello è vivace e non subisce, anzi trova subito il pareggio con una bella girata di Aicardi che sfrutta l'assist giusto di Figlioli (4-4). Poi il festival delle occasioni mancate soprattutto dall'Italia con Bodegas, Presciutti, Aicardi (due volte) che non sfruttano quattro opportunità con l'uomo in più, mentre dall'altra parte Muslim va in rete per il vantaggio croato a metà tempo (5-4), insaccando la terza rete su sei tentativi in extraman ad un secondo dal termine.
Il terzo tempo si apre con Bukic che porta al doppio vantaggio i croati con un tiro dal lato corto che beffa Tempesti (6-4). Lo stesso commette terzo fallo grave e Presciutti accorcia le distanze dal lato per il meno uno azzurro (6-5). La manovra croata ora è fluida e Buric, prima prende l'espulsione, e poi fa doppietta da sotto raccogliendo il tiro respinto dalla traversa del mancino Jokovic (7-5). Bodegas non sfrutta purtroppo l'ottava superiorità numerica (terzo fallo grave di Jokovic), ma poi Bini si sblocca col mancino e sigla il meno uno con l'uomo in più a trenta secondi dal termine, ravvivando le speranze tricolori con un tempo da giocare.
Petkovic commette terzo fallo grave ma l'Italia non sfrutta la decima occasione in extraman, cosa che riesce bene ai nostri avversari che vanno in gol con Sukno (tripletta), bravo a sfruttare la sesta chance con l'uomo in più (8-6). Quando sembra tutto finito parte lo show azzurro con i "cognati" Presciutti e Gitto. L'attacante del Brescia accorcia con un tiro in galleggiamento che sorprende Pavic (8-7), mentre Gitto impatta imitandolo a metà quarto. Sull'8-8 la Croazia sbanda mentre l'Italia è lucida a girar palla e a trovare ancora con Presciutti il vantaggio grazie ad un tiro da fuori che carambola sul palo, la testa di Pavic, ed entra lemme lemme in gol. Gli azzurri sono nel match. Figlioli spreca due volte in controfuga il doppio vantaggio tirando a lato una palomba e facendosi stoppare la seconda occasione dal portiere. La strada è segnata e neanche l'ultima superiorità croata concessa dallo spagnolo Teixido, cambia le ostilità.

CONVOCATI: Marco Del Lungo, Christian Presciutti (AN Brescia), Fabio Baraldi (CC Napoli), Giacomo Bini (BPM Sport Managment), Matteo Aicardi, Michael Bodegas, Francesco Di Fulvio, Andrea Fondelli, Massimo Giacoppo, Alex Giorgetti, Pietro Figlioli, Stefano Tempesti e Niccolò Gitto (Pro Recco). Lo staff tecnico è composto dal cittì Sandro Campagna, dall'assistente Alessandro Duspiva, dal team manager e videoanalisi Francesco Scannicchio, dal fisioterapista Luca Mamprin, dalla psicologa Bruna Rossi.

WORLD LEAGUE 2015/16

Gruppo A: Ungheria, Grecia, Romania, Georgia
Gruppo B: Serbia, Montenegro, Francia, Spagna
Gruppo C: Italia, Croazia, Turchia, Russia

1^ giornata - 20 ottobre
Croazia-Turchia 19-6
Russia-Italia 11-16

2^ giornata - 17 novembre
Italia-Turchia 14-4
Croazia-Russia 17-9

3^ giornata 1 dicembre
Croazia-Italia 8-9
Russia-Turchia 13-9

classifica: Italia 9, Croazia 6, Russia 3, Turchia 0.

4^ giornata - 16 febbraio 2016
Italia-Russia
Turchia-Croazia

5^ giornata - 26 aprile 2016
Turchia-Italia
Russia-Croazia

6^ giornata - 10 maggio 2016
Italia-Croazia
Turchia-Russia

*le date potrebbero subire variazioni

Superfinal a otto squadre
21-26 giugno con sede da definire

foto Tonic Vlasic

vai al sito ufficiale

Pubblicato in News Pallanuoto

Ultimi 4 articoli PALLANUOTO