Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Gennaio 2015 - FIN - Federazione Italiana Nuoto

Trentatre reti nell'anticpo al Salaria Sport Village dove la Carpisa Yamamy Acquachiara ha battuto la Lazio 19-14. Gol e spettacolo oggi a Savona dove la capolista Brescia ha vinto 12-8 ma ha dovuto aspettare il quarto tempo per chiudere la partita. Applausi anche per la Carisa. Larga vittoria della Pro Recco campione d'Italia al Foro Italico 21-4 con la Roma Vis Nova e successi interni per la BPM Sport Management con il Como 9-3 e per la Rari Nantes Bogliasco con la Rari Nantes Florentia 10-6. Le prime quattro staccano il gruppo: Brescia guida con + 3 sulla Pro Recco, dietro di loro Carpisa Yamamay Acquachiara e BPM Sport Management lottano per il terzo posto. Il programma della quattordicesima giornata del campionato di A1 maschile si è chiuso stasera con il derby napoletano tra CC Napoli e CN Posillipo, finito in parità 7-7. Posillipo avanti 6-4 a metà gara e 7-5 alla fine del terzo tempo; la Canottieri pareggia con Brgulian su rigore e Velotto in superiorità numerica nel quarto periodo. Quattro punti in due partite per il neoallenatore del Posillipo Mauro Occhiello, dopo la vittoria con la la Lazio della settimana scorsa.   
Il massimo campionato femminile è ripreso dopo la sosta di 20 giorni. In queste tre settimane Plebiscito Padova, Mediterranea Imperia e Firenze sono state impegnate nelle coppe europee e le azzurre con la Nazionale, prima in collegiale al Centro Federale di Ostia (allargato a 22 atlete) e poi nel terzo turno di world league in Russia (perso 11-8). Si erano lasciate il 10 gennaio con le vittorie di Padova, Messina e Imperia; venete a +4 dalle siciliane e quest’ultime tallonate dalle campionesse d’Italia (che confidano nel recupero con l’Orizzonte Catania) per capovolgere la classifica. Sono tornate in acqua oggi e hanno vinto ancora.
La Mediterranea Imperia è passata a Roma con la SIS 11-2 festeggiando il compleanno di Silvia Motta, oggi 27 anni. Attaccante azzurro, calottina numero 5 con la Nazionale, numero 8 con l’Imperia, si è trasferita quest’anno da Firenze alla squadra campione d’Italia. In campionato ha segnato finora 17 gol, compresi i 2 di oggi pomeriggio. La Despar Messina ha superato la Firenze Pallanuoto 14-7 e la capolista Plebiscito Padova ha battuto il Prato Waterpolo 11-5. Gerarchie invariate dopo la dodicesima giornata: Padova, Messina e Imperia sono le prime tre della classe. Il match più interessante Bogliasco-Orizzonte, che valeva il quarto posto, considerando anche che l’Orizzonte ha una partita in meno, è andato al Bogliasco 9-7 che raggiunge quota 20. Restando in tema di compleanni, auguri anticipati al difensore dell’Orizzonte Emily Greenwood (ex Blu Team) che domenica 1 febbraio compie 24 anni. Il Rapallo è andato a vincere a Cosenza 10-8 salendo a 18 punti. Anche la corsa al quarto posto, insieme al quella per lo scudetto, è ancora apertissima.

Lazio Nuoto-Carpisa Yamamay Acquachiara 14-19
giocata venerdì 30 gennaio

Bpm Sport Management-Como Nuoto 9-3
Arbitri: Castagnola e Riccitelli
Delegato: Vecchio

Carisa Savona-AN Brescia 8-12
Arbitri: Collantoni e Lo Dico
Delegato: Salino

RN Bogliasco-RN Florentia 10-6
Arbitri: Gomez e Scappini
Delegato: Tedeschi

Roma Vis Nova-Pro Recco 4-21
Arbitri: L. Bianco e Romolini
Delegato: Taormina

CC Napoli-CN Posillipo 7-7
Arbitri: D. Bianco e Severo
Delegato: D. De Meo

Tabellini e classifica

A1 femminile 

3^ giornata - sabato 31 gennaio

CITTA’ DI COSENZA – RAPALLO PALLANUOTO 8-10
Arbitri: Colombo e Navarra

CS PLEBISCITO PD – PRATO WATERPOLO 11-5
Arbitri: Fusco e Piccoli

WP DESPAR MESSINA – FIRENZE PALLANUOTO 14-7
Arbitri: Del Bosco e Ferri

RN BOGLIASCO – G.S. ORIZZONTE 9-7
Arbitri: Ceccarelli e Zedda

SIS ROMA – MEDITERRANEA IMPERIA 2-11
Arbitri: Camoglio e Sgarra

Tabellini e classifica

Nelle foto Giacomo Bini e Silvia Motta in azione

Pubblicato in News Pallanuoto

Quattordicesimo appuntamento con lo spazio dedicato alle statistiche. La serie A1 maschile mette a referto i due recuperi del sesto turno di andata con il Posillipo che pasa a Bolgiasco 10-8 e il pareggio tra Carisa Savona e Como 8-8. Dati aggiornati alla tredicesima giornata del campionato. Il campionato di serie A1 femminile è stato fermo per gli impegni europei dei club e della Nazionale in world league e torna sabato 31 gennaio. C'è da recuperare una partita del settimo turno (Mediterranea Imperia-Orizzonte Catania). Gol, rigori, top scorer, superiorità numeriche e curiosità che ci accompagneranno ed illustreranno al meglio l'andamento dei tornei. Appuntamento settimanale con le statistiche di Stefano Ballerini.

Campionato A1 M – 13^ giornata

Gol 116 (1450)

Vittorie in casa 3 (38)
Vittorie trasferta 4 (38)
pareggi (3)

I tre pareggi sono Lazio-BPM Sport Management 8-8 (8° turno), Posillipo-Florentia 10-10 (10° turno) e Carisa Savona-Como 8-8 (recupero del 6°turno)

Gol segnati nei quattro tempo

1 tempo 23 (349)
2 tempo 32 (362)
3 tempo 25 (361)
4 tempo 38 (378)

Il turno con più gol è il 12° con 126

Il turno con meno gol è il 4° con 90

Rigori concessi 16, di cui 3 falliti (132 con 35 errori)

Rigori assegnati e media gol

Carpisa Yamamay Acquachiara 25 (21 realizzati)
BPM Sport Management 15 (12 realizzati)
Pro Recco 17 (12 realizzati)
RN Bogliasco 13 (10 realizzati)
Roma Vis Nova 10 (3 realizzati)
Posillipo 10 (6 realizzati)
AN Brescia 6 (5 realizzati)
Carisa Savona 5 (4 realizzati)
RN Florentia 4 (2 realizzati)
CC Napoli 9 (8 realizzati)
Lazio Nuoto 12 (9 realizzati)
Como 7 (6 realizzati)

Portieri pararigori: 4 Caprani (Carpisa Yamay Acquachiara) e Tempesti (Pro Recco); 3 Olive (Como Nuoto), Mugelli (RN Florentia) e Volarevic (BPM Sport Management); 2 Del Lungo (AN Brescia); 1 Turiello (CC Napoli), Prian (RN Bogliasco), Vespe (Lazio Nuoto), Bonito (Roma Vis Nova), Antona (Carisa Savona) e Pastorino (Pro Recco).

Miglior Attacco Pro Recco 205
Peggior Attacco RN Florentia 80
Miglior Difesa Pro Recco 67
Peggior Difesa RN rentia 173

Media gol in superiorità numerica

Lazio Nuoto 54/146
RN Bogliasco 49/110
AN Brescia 57/121
Carpisa Yamamay Acquachiara 56/125
CC Napoli 46/125
Pro Recco 48/92
BPM Sport Management 48/125
Como Nuoto 38/115
CN Posillipo 32/114
Roma Vis Nova 50/123
Carisa Savona 48/126
RN Florentia 25/107

Miglior marcatore del tredicesimo turno

7 Damonte (Carisa Savona)

Migliori marcatori nei due recuperi

4 Gaffuri (Como Nuoto) in Carisa Savona-Como Nuoto
3 Radovoc e Gallo (CN Posillipo) in RN Bogliasco-CN Posillipo

Capocannoniere del torneo

40 Petkovic (Carpisa Yamamay Acquaciara)

Spettatori 13^ giornata 1650 + 400 nei due recuperi (totali 23650)

Si ringrazia per la collaborazione Stefano Ballerini (Firenze Viola Supersport)

Pubblicato in News Pallanuoto
Mercoledì, 28 Gennaio 2015

A1 e Champions. Vincono Brescia e Recco

Mercoledì da leoni tra Champions league e recuperi della sesta giornata di serie A1 maschile. Seguono risultati e le designazioni della quattordicesima giornata.

CHAMPIONS LEAGUE. Quarta giornata dei preliminari di Champions League. L'AN Brescia ha battuto 9-6 i serbi del Radnicki Kraguejvac: tra i lombardi da segnalare la prestazione di Christian Presciutti, autore di una cinquina; la Pro Recco ha dominato il Barceloneta, vincendo 15-7 in Spagna. Seguono risultati e classifiche

Girone A
Eger (Hun)-Olympiacos (Gre) 10-9
AN Brescia-Radnicki Kraguejvac (Srb) 9-6 (1-1, 3-2, 3-2, 2-1)
Barceloneta (Esp)-Pro Recco 7-15 (0-4, 1-3, 4-5, 2-3)
Classifica: Pro Recco 12, Eger 7, AN Brescia 5, Olympiacos 4, Radnicki Kraguejvac 3, AN Barceloneta 2.

Girone B
Partizan Belgrado (Srb)-Primorje Rijeka (Cro) 7-11
Jug Dubrovnik (Cro)-Szolnoki (Hun) 11-9
Galatasaray (Tur)-Spandau Berlino (Ger) 11-8
Classifica: Jug Dubrovnik 12, Szolnoki e Primorje Rijeka 9, Partizan Belgrado e Galatasaray 3, Spandau Berlino 0

consulta tabellini e classifiche complete

consulta il live

Recuperi della 6^ giornata di andata
segui il live

Mercoledì 28 gennaio
RN Bogliasco-CN Posillipo 8-10

Carisa Savona-Como Nuoto 8-8

Programma e arbitri 14a giornata

30/1 ore 19 diretta Rai Sport 2
SS Lazio-Carpisa Yamamay Acquachiara
Arbitri: Brasiliano e Rovida
Delegato: Tenenti

31/1 ore 18
Bpm Sport Management-Como Nuoto
Arbitri: Castagnola e Riccitelli
Delegato: Vecchio

Carisa Savona-AN Brescia
Arbitri: Collantoni e Lo Dico
Delegato: Salino

RN Bogliasco-RN Florentia
Arbitri: Gomez e Scappini
Delegato: Tedeschi

Roma Vis Nova-Pro Recco
Arbitri: L. Bianco e Romolini
Delegato: Taormina

ore 19.30 diretta Rai Sport 2
CC Napoli-CN Posillipo
Arbitri: D. Bianco e Severo
Delegato: D. De Meo

Pubblicato in News Pallanuoto

La Russia batte l’Italia e la scavalca in classifica. La squadra di Nakoryakov alla fine del girone di andata dei preliminari di World League guida il gruppo A con 8 punti. Le ragazze di Fabio Conti seguono con 6 e rimandano il contro-sorpasso al girone di ritorno. Lo scontro diretto è previsto il 21 aprile ad Avezzano ma prima bisogna pensare alla Francia il 24 febbraio a Lille e all’Ungheria il 24 marzo ad Imperia. All’Aquatic Sport Center Kinef di Kirishi va in scena la partita che non ti aspetti. L’Italia che sbaglia due rigori nel primo tempo e si innervosisce. La Russia che non sbaglia un tiro e acquista fiducia. Quando si rivede il Setterosa arriva la rimonta, faticosa e generosa, dal -2 della fine del primo quarto al pareggio di inizio terzo con Roberta Bianconi. Il tabellone segna 7-7 e c’è ancora mezza partita da giocare. Ma in sette minuti cambia di nuovo tutto; qualche errore individuale, Bianconi che va fuori per limite di falli e la Russia che si porta addirittura a +3. Nell’ultimo tempo riecco il Setterosa; ci riprova ma stavolta la rimonta non riesce. Gli arbitri continuano a fischiare contro (anche Garibotti esce per tre falli), la difesa regge bene in inferiorità ma la mira in attacco non è precisa come prima. Finisce 11-8 per la Russia con l'ultimo gol realizzato da Elisa Queirolo a 95 secondi dalla sirena.
”Ci siamo subito innervositi dopo i due rigori sbagliati – spiega il commissario tecnico Fabio Conti – e abbiamo faticato per rimontare. Essere riusciti a riprendere la partita significa che le idee ci sono, ma una volta raggiunto il pareggio ci è mancata la lucidità nel finale per gestire questa situazione. Qualche espulsione di troppo, ma non è questo il motivo per il quale abbiamo perso. Piuttosto 4 o 5 errori individuali che ci sono stati fatali. Brave loro a sfruttare le occasioni decisive. Hanno meritato di vincere”. Prima della partita è stato osservato un minuto di silenzio in memoria di Elio Collantoni, papà dell'arbitro internazionale Fabio, mancato recentemente.
Nell'altra partita Ungheria-Francia 14-5 (giocata a Gyor) e la classifica del gruppo A è la seguente: Russia 8, Italia 6, Ungheria 4, Francia 0. Prossimo turno il 24 febbario alle 20.30 a Lille con la Francia. Sempre il 24 Ungheria-Russia a Kecskemét.

Il tabellino

Il sito della FINA

Il sito dell'evento

Pubblicato in News Pallanuoto

Neve e temperatura di poco sotto lo zero. Sguardi concentrati e doppi allenamenti. All’Aquatic Sports Center Kinef di Kirishi è la vigilia del match clou. Le squadre si dividono orari e spazi acqua. Martedì 27 gennaio alle 16 (le 18 locali) si giocano il primato del gruppo A. E’ il terzo turno dei preliminari di World League, si chiude il girone di andata. Il Setterosa ci arriva dopo i successi convincenti con la Francia a Frosinone e l’Ungheria a Szentes; la Russia dopo una vittoria ai rigori con le magiare in casa (a Zlatoust) e una vittoria più comoda con le francesi a Montreuil. C’è un solo punto che le separa in classifica. Dirigono l’incontro il tedesco Axel Bender e il greco Ioannis Chatzianastasiou. Una gara importante, come ribadisce lo stesso Commissario Tecnico Fabio Conti. “Non c’è bisogno che glielo ripeta, le ragazze sanno cosa mi aspetto da loro. Voglio vedere sempre una squadra volitiva e concentrata. Anche oggi ci siamo allenati molto in piscina, abbiamo provato le ripartenze, superiorità e inferiorità, i tiri e preso confidenza con la vasca. La Russia la conosciamo e sappiamo che non è mai facile affrontarla, soprattutto sul proprio campo, dove spesso si esalta trascinata dal pubblico. Ma anche noi ci esaltiamo nelle difficoltà. Quella di domani è una partita molto importante sia per la classifica del girone che per la nostra crescita. Dalla partita con la Francia a quella con l’Ungheria abbiamo fatto dei progressi, adesso, a distanza di un mese, dobbiamo mostrarne degli altri”.

TORNA TABANI. Nel Setterosa rientra Chiara Tabani (Prato Waterpolo), dopo lo stop per l’infortunio al naso che l’aveva tenuta ferma circa venti giorni. Per lei si tratta del secondo gettone con la Nazionale maggiore. Terza presenza consecutiva per l’altra new entry azzurra Giuditta Galardi (Prato Watrepolo) che insieme alla compagna di club aveva esordito con la Nazionale maggiore a Frosinone il 25 novembre. Nella trasferta in Ungheria, invece, c’era stato il battesimo sportivo di Alessia Millo (Plebiscito Padova). Con la nuova stagione è ripresa la preparazione della prima squadra con una rosa allargata, che prevede l’inserimento graduale delle più giovani e il monitoraggio sul territorio in collaborazione con le società. Un lavoro che guarda lontano e che ha come primo obbiettivo in ordine di tempo i Mondiali a Kazan, passando per la World League. Al collegiale della settimana scorsa al Centro Federale di Ostia hanno partecipato 22 giocatrici di 10 società.

LE 13 PER RUSSIA-ITALIA. Per la gara con la Russia il Commissario Tecnico Fabio Conti ha convocato Laura Teani e Elisa Queirolo (Plebiscito Padova), Rosaria Aiello, Federica Radicchi e Arianna Garibotti (Despar Messina), Aleksandra Cotti (Rapallo Pallanuoto), Roberta Bianconi (Olimpiakos), Teresa Frassinetti (RN Bogliasco), Silvia Motta, Giulia Emmolo e Giulia Gorlero (Mediterranea Imperia), Chiara Tabani e Giuditta Galardi (Waterpolo Prato). Nello staff, con il CT Fabio Conti, l'assistente tecnico Giacomo Grassi, il preparatrore atletico Simone Cotini, il team manager Barbara Bufardeci, il medico Vincenzo Ciaccio e la fisioterapista Simona Tozzetti. 

LA SITUZIONE NEI GIRONI EUROPEI DI WORLD LEAGUE

Gruppo A: Italia 6, Russia 5, Ungheria 1, Francia 0 
Gruppo B: Olanda 6, Spagna e Grecia 3, Germania 0

Round 1 - 25 Novembre 
Italia-Francia 12-5
Russia-Ungheria 13-11 dopo i rigori
Spagna-Germania 18-6
Grecia-Olanda 11-12

Round 2 - 16 dicembre 
Ungheria-Italia 9-11
Francia-Russia 4-15
Olanda-Spagna 10-6
Germania-Grecia 7-20

Round 3 - 27 gennaio 2015 
Russia-Italia - Kirishi, ore 18 (16 ora italiana)
Ungheria-Francia - Gyor, ore 18.30
Grecia-Spagna - Atene, ore 19 (18 ora italiana)
Olanda-Germania - Drachten, ore 19.30

Round 4 - 24 Febbraio 2015 
Francia-Italia

Round 5 - 24 Marzo 2015 
Italia-Ungheria

Round 6 - 21 aprile 2015
Italia-Russia

Super Final 9-14 giugno 2015
In Cina (citta da stabilire)

Il sito della FINA

Il sito dell'evento

Pubblicato in News Pallanuoto

Scoppiettante sabato di serie A1. In tv doppio appuntamento su Rai Sport 2 con l'anticipo vinto dal Como Nuoto 9-8 con la Roma Vis Nova venerdì: partita aperta fino alla fine, Como avanti di tre lunghezze dopo 1'12" del quarto tempo e Roma Vis Nova svelta a recuperare in due minuti. Decisivo il gol di Cesini a 1'53" dalla sirena. Oggi il Savona batte 12-9 il Bogliasco in un derby ligure decisamente combattuto: padroni di casa trascinati da Damonte, autore di 7 gol (partita in differita alle 19.25). Nelle partite del 18, spettacolare pareggio per il terzo posto: Carpisa Yamamay Acquachiara-Bpm Sport Management termina 11-11 con continui ribaltamenti nel punteggio fino alla fine. Michele Luongo, trascinatore dei veneti con 5 reti, aveva segnato a 25" dal termine dando il momentaneo vantaggio agli ospiti; poi però su rigore Petkovic (6 reti e mvp dell'incontro) sigla il pareggio a dieci secondi dal termine consentendo ai napoletani di mantenere il terzo posto con due punti di vantaggio. Posizioni invariate anche in testa con il Brescia che batte 13-8 una volitiva Canottieri Napoli (triplette per Rizzo, Napolitano, Velotto e Brguljan), mentre il Recco a valanga sulla Florentia per 16-5. Termina, infine, 11-4 per il Posillipo il posticipo della tredicesima giornata: Lazio travolta dagli uomini di Occhiello. In evidenza tra i partenopei Radovic, autore di 6 reti.
Mercoledì 28 gennaio si recuperano le due partite della sesta giornata che il 15 novembre erano state rinviate per l'allerta meteo. La serie A1 femminile è ferma per gli impegni della Nazionale in World League (il 27 gennaio Russia-Italia a Kirishi) e torna sabato 31 gennaio con il 12° turno. 

Programma e arbitri della 13^ giornata - 2^ di ritorno

Venerdi' 23 Gennaio
Como Nuoto-Roma Vis Nova 9-8

Sabato 24 Gennaio
differita Rai Sport 19.25 
Carisa Savona-Rn Bogliasco 12-9

Carpisa Yamamay Acquachiara-Bpm Sport Management 11-11

Pro Recco-Rn Florentia 16-5

AN Brescia-CC Napoli 13-8

CN Posillipo-SS Lazio 11-4


Recuperi della 6^ giornata di andata

Mercoledì 28 gennaio
ore 19.00 RN Bogliasco-CN Posillipo
Arbitri: Bianchi e Ercoli
Delegato: Tedeschi

ore 19.30 Carisa Savona-Como Nuoto
Arbitri: Severo e Scappini
Delegato: Salino

Tabellini e classifica

Foto Roma Vis Nova

Pubblicato in News Pallanuoto
Sabato, 24 Gennaio 2015

Verso la WL. Le 13 per la Russia

Prima partita dell'anno e terzo appuntamento con la World League 2014/2015. Domenica 25 gennaio il Setterosa parte per Kirishi, 115 chilometri a sud-est di San Pietroburgo, e martedì 27 affronta la Russia alle 16 ora italiana. Arbitri il tedesco Alex Bender e il greco Ioannis Chatzianastasiou. Il cittì Fabio Conti ha selezionato le 13 al termine della settimana di allenamento collagiale al Centro Federale di Ostia, quartier generale delle nostre squadre Nazionali di pallanuoto. Sono le stesse che hanno battuto la Francia all'esordio e per 12/13 le stesse che hanno vinto in Ungheria. L'Italia guida il girone A della fase prelimanare europea con 6 punti e 1 punto di vantaggio sulle russse che nel primo turno a Zlatoust hanno superato l'Ungheria dopo i tiri di rigore. La partita di martedì non è decisiva ma potrebbe risultare importante ai fini della qualificazione alla Superfinal. Le tre europee che accedono alla Superfinal di giugno in Cina sono le vincitrici dei due gironi e la migliore seconda. In questa settimana di lavoro a Ostia le azzurre (22 le convocate al raduno) hanno sostenuto sedute in piscina e palestra e hanno giocato due partite di allenamento con la squadra maschile under 17 della Roma Pallanuoto.        

LE AZZURRE PER RUSSIA-ITALIA. Per la gara con la Russia il Commissario Tecnico Fabio Conti ha convocato 13 atlete, al termine della settimana di raduno collegiale al Centro Federale di Ostia, al quale hanno partecipato 22 ragazze di 10 squadre (9 club italiani + il Matarò). La squadra parte domenica 25 gennaio per Kirishi, dove martedì 27 gennaio affronta la Russia. Le convocate sono: Laura Teani e Elisa Queirolo (Plebiscito Padova), Rosaria Aiello, Federica Radicchi e Arianna Garibotti (Despar Messina), Aleksandra Cotti (Rapallo Pallanuoto), Roberta Bianconi (Olimpiakos), Teresa Frassinetti (RN Bogliasco), Silvia Motta, Giulia Emmolo e Giulia Gorlero (Mediterranea Imperia), Chiara Tabani e Giuditta Galardi (Waterpolo Prato). Nello staff, con il CT Fabio Conti, l'assistente tecnico Giacomo Grassi, il preparatrore atletico Simone Cotini, il team manager Barbara Bufardeci, il medico Vincenzo Ciaccio e la fisioterapista Simona Tozzetti.   

LE STESSE DI ITALIA-FRANCIA. La squadra scelta per affrontare la Russia è la stessa che ha battuto la Francia 12-5 il 25 novembre 2014 a Frosinone nella gara d'esordio della World League. Nella seconda giornata, il 16 dicembre a Szentes, in occasione del successo con l'Ungheria 11-9, c'era Alessia Millo (Plebiscito Padova) al posto di Chiara Tabani (Prato Waterpolo).  

LA SITUZIONE NEI GIRONI EUROPEI DI WORLD LEAGUE

Gruppo A: Italia 6, Russia 5, Ungheria 1, Francia 0 
Gruppo B: Olanda 6, Spagna e Grecia 3, Germania 0

Round 1 - 25 Novembre 
Italia-Francia 12-5
Russia-Ungheria 13-11 dopo i rigori
Spagna-Germania 18-6
Grecia-Olanda 11-12

Round 2 - 16 dicembre 
Ungheria-Italia 9-11
Francia-Russia 4-15
Olanda-Spagna 10-6
Germania-Grecia 7-20

Round 3 - 27 gennaio 2015 
Russia-Italia - Kirishi, ore 18 (16 ora italiana)
Ungheria-Francia - Gyor, ore 18.30
Grecia-Spagna - Atene, ore 19 (18 ora italiana)
Olanda-Germania

Round 4 - 24 Febbraio 2015 
Francia-Italia

Round 5 - 24 Marzo 2015 
Italia-Ungheria

Round 6 - 21 aprile 2015
Italia-Russia

Super Final 9-14 giugno 2015
In Cina (citta da stabilire)

Il sito della FINA

Il sito dell'evento

F
oto Andrea Staccioli Insidefoto

Pubblicato in News Pallanuoto
Martedì, 20 Gennaio 2015

World League. Italia-Croazia 7-8

La Croazia batte l'Italia 8-7 (parziali 3-2, 2-2, 2-1, 1-2) al Palazzo del Nuoto di Torino in una partita valida per la quarta giornata del girone C europeo della World League di pallanuoto maschile. Trasmessa in diretta su Rai Sport 1; il confronto è stato arbitrato dallo spagnolo Ernest Inesta e dal rumeno Radu Matache davanti a 1500 persone; il delegato della Federation Internationale de Natation è stato Gianni Lonzi.
Per il Settebello - qualificato di diritto alla Super Final che si svolgerà a Bergamo dal 23 al 28 giugno e metterà in palio il primo pass olimpico per i Giochi di Rio de Janeiro 2016 - è la prima sconfitta dopo le vittorie conseguite con la Francia per 15-9 e in Montenegro per 15-13 ai tiri di rigore. La Croazia guida il girone con quattro successi in altrettanti incontri.

consulta il tabellino

CRONACA. L'Italia apre le marcature con Figlioli in superiorità numerica; poi deve rincorrere la Croazia che piazza un uno-due con Sukno e Buric con l'uomo in più. Giacoppo in controfuga pareggia, ma Boskovic segna il rigore, nell'ambito di una superiorità numerica, che chiude il parziale sul 3-2. Gli azzurri pagano due errori con l'uomo in più.
In apertura di secondo tempo l'Italia fallisce la terza occasione in extraplayer, mentre la Croazia allunga sul +2 col rigore di Sukno causato dal secondo fallo grave di Figlioli (4-2). Bruni in tap-in segna il -1 sfruttando la quinta superiorità numerica (2/5), ma Sukno riporta i biancorossi sul +2 in controfuga (5-3). Luongo non sfrutta una propizia controfuga, però il mancino Gallo segna dal perimetro con un bel diagonale mentre la difesa salva due inferiorità numeriche (4-5). L'aggancio sfuma sulla settima superiorità numerica e si va al cambio campo.
Il terzo parziale si apre con il muro azzurro che neutralizza due superiorità numeriche consecutive a favore della Croazia (1/6) che comunque segna il 6-4 con un tiro a schizzo di Buric. Un po' di imprecisione penalizza l'Italia che produce buon gioco ma non lo finalizza fino alla controfuga di Luongo per il -1 (5-6) a 4'44. Una parata istintiva di Tempesti, da leader e campione, stoppa Buric e successivamente la traversa risponde a Sukno in superiorità numerica (1/7). A un secondo dalla fine del tempo Buric realizza in controfuga il 7-5 approfittando di un errore dell'Italia che gestiva il pallone in attacco. Nell'occasione Campagna - che redarguisce la squadra - si lamenta con l'arbitro spagnolo Inesta per l'interpretazione di un due metri e viene ammonito. Il gol peserà tantissimo sull'esito finale.
Nell'ultimo parziale l'Italia prova a reagire; continua a difendere bene in inferiorità numerica (2/9), ma a non segnare in superiorità (2/12; spreca anche una doppia sul 5-7 e Campagna viene espulso). Di Fulvio realizza di prepotenza a 4'34 sullo scadere del possesso (6-7). La Croazia risponde con Loncar in superiorità numerica (8-6). L'Italia non si arrende e Gallo trasforma il rigore del -1 con 1'27 da giocare, ma sull'ultima superiorità numerica non sfruttata evapora la speranza di portare la partita ai tiri di rigore. La Croazia s'impone 8-7.

IL COMMENTO DI DEL CT CAMPAGNA. "Siamo stati in partita fino alla fine malgrado defezioni e contro una squadra molto forte. L'interpretazione arbitrale è improvvisamente cambiata dopo due tempi e mezzo consentendo ai croati di sfruttare la fisicità. I ragazzi avrebbero dovuto reagire diversamente, ma in questo periodo dell'anno è difficile essere atleticamente al top e vedere giocare bene i nostri; pertanto considero la prestazione positiva e accrescitiva. In occasione dell'ammonizione ritengo che l'arbitro Inesta abbia mal interpretato un due metri. Abbiamo subito il -2 e si è rivelato condizionante per il prosieguo della partita".
 
PRECEDENTI. Ricco di fascino e tradizione il confronto coi croati. Gli ultimi scontri diretti più importanti sono i seguenti: quarto di finale europeo a Budapest 2014 vinto dagli azzurri 8-7; finale terzo posto ai mondiali di Barcellona 2013 vinta dai croati 10-8; finale olimpica a Londra 2012 vinta dai croati 8-6; semifinale mondiale a Shanghai 2011 vinta dagli azzurri 9-8; finale europea a Zagabria 2010 vinta dai croati 7-3.
 
SOSTEGNO ALLA RICERCA SUL CANCRO. In occasione dell’incontro Italia-Croazia, il Settebello sostiene la Fondazione Piemontese Per La Ricerca Sul Cancro dell'Istituto Oncologico di Candiolo. In partnership con ARENA verranno messe a disposizione 200 cuffie della Nazionale Italiana di Pallanuoto con il logo della Onlus, che verranno distribuite al pubblico in cambio di una donazione (info su www.italiacroazia.it).
 
UNO SCATTO A FIOR D'ACQUA. In collaborazione con la Libra Concerti, lanciato anche la terza edizione del contest fotografico "Uno scatto a fior d’acqua", che premierà gli scatti migliori realizzati durante la manifestazione.
 
TRIBUNA VIPPISSIMA. Tribuna stracolma. Entusismo straripante. Tra i tifosi V.I.P. accorsi allo Stadio del Nuoto figurano il presidente della Juventus FC Andrea Agnelli, il presidente della Fiat Chrysler Automobiles John Elkann,il capitano del Torino FC Kamil Glik, l'ex arbitro internazionale Roberto Rosetti, il cittì della nazionale di pallavolo Mauro Berruto, la modella e showgirl Alena Seredova, l'ex iena Marco Berry, l'ex calciatore e tecnico Ciro Ferrara. Al loro fianco il presidente della Federnuoto Paolo Barelli, il presidente della Federnuoto Piemonte Marco Sublimi, il presidente della Federnuoto Sicilia Sergio Parisi, il presidente della Federnuoto Lombardia Danilo Vucenovich, il presidente della Pro Recco Angiolino Barreca con i dirigenti Eraldo Pizzo e Mino Marsili, l'assessore allo sport e tempo libero della Città di Torino Stefano Gallo, l'assessore allo sport della Regione Piemonte Giovanni Maria Ferraris.
 
DI NUOVO A TORINO. Il Settebello torna a Torino a poco meno di un anno dal successo contro la Germania per 12-10 dell'11 febbraio scorso. In precedenza l'ultimo confronto risaliva al 29 maggio 1975: Italia-Romania 6-5. Era il Settebello di Alberto Alberani, Sante Marsili, Gianni De Magistris, Sandro Ghibellini, ed Enzo D'Angelo che conquistò poi il bronzo ai campionati mondiali di Calì del luglio successivo.

TRE GIORNI DI GRANDE VETRINA. GRAZIE TORINO! Domenica il Settebello è stato ospite della Juventus FC in occasione del posticipo di campionato contro la Hellas Verona. Lunedì mattina si è svolta la conferenza stampa di presentazione dell'evento presso l'Assessorato allo Sport della Città di Torino. Nel pomeriggio gli azzurri hanno visitato l'Air Experience per una simulazione di paracadutismo con l'istruttore, ed ex iena, Marco Berry.
     
WORLD LEAGUE MASCHILE
 
Gruppo C: Croazia (4) 12, Italia (3) 5, Montenegro (3) 4, Turchia (2) e Francia (2) 0
Nb. si qualifica una squadra oltre l'Italia qualificata di diritto; tra parentesi le partite giocate
 
1^ giornata - 18 novembre
Francia-Italia 9-15
Croazia-Turchia 13-3

2^ giornata - 9 dicembre
Montenegro-Italia 13-15 dtr (11-11 regolamentari)
Francia-Croazia 7-14

3^ giornata
Croazia-Montenegro 14-8 giocata il 29 dicembre
Turchia-Francia il 2 febbraio

4^ giornata - 20 gennaio
Italia-Croazia 7-8 a Torino
Montenegro-Turchia 15-4 a Budva

5^ giornata - 17 febbraio 2015
Turchia-Italia
Montenegro-Francia
 
6^ giornata
Italia-Francia il 19 febbraio a Lodi alle 20
Turchia-Croazia il 20 febbraio

7^ giornata - 17 marzo 2015
Italia-Montenegro a Genova alle 20
Croazia-Francia

8^ giornata - 20 marzo 2015
Francia-Turchia
Montenegro-Croazia

9^ giornata - 31 marzo 2015
Italia-Turchia a Siracusa alle 20
Francia-Montenegro

10^ giornata - 14 aprile
Turchia-Montenegro
Croazia-Italia

Super Final a Bergamo dal 23-28 giugno

foto di Giorgio Perottino / deepbluemedia.eu

Pubblicato in News Pallanuoto

Tredicesimo appuntamento con lo spazio dedicato alle statistiche. Secondo del 2015. Dati aggiornati alla dodicesima giornata del campionati di serie A1 maschile. Mancano ancora da recuperare due partite del sesto turno (Bogliasco-Posillipo e Carisa Savona-Como). Il campionato di serie A1 femminile è fermo per lasciare spazio alla Nazionale e torna il 31 gennaio. C'è da recuperare una partita del settimo turno (Mediterranea Imperia-Orizzonte Catania). Gol, rigori, top scorer, superiorità numeriche e curiosità che ci accompagneranno ed illustreranno al meglio l'andamento dei tornei. Appuntamento settimanale con le statistiche di Stefano Ballerini.

Campionato A1 M – 12^ giornata

Gol 126 (1288)

Vittorie in casa 2 (35)
Vittorie in trasferta 4 (33)
Pareggi 2

Gol segnati nei quattro tempi

1 tempo 30 (318)
2 tempo 33 (322)
3 tempo 33 (323)
4 tempo 30 (335)

Quest'ultimo, il 12°, è il turno con più gol (126)

Il sesto turno è quello con meno gol (74) - ma con 2 recuperi da effettuare – poi c’è il quarto (90)

Rigori concessi 10, di cui 7 falliti (114 con 31 errori)

Rigori assegnati

Carpisa Yamamay Acquachiara 23 (20 realizzati)
BMP Sport Management 13 (10 realizzati)
Pro Recco 15 (12 realizzati)
RN Bogliasco 11 (8 realizzati)
Roma Vis Nova 9 (2 realizzati)
CN Posillipo 9 (6 realizzati)
AN Brescia 6 (5 realizzati)
Carisa Savona 3 (2 realizzati)
RN Florentia 3 (1 realizzato)
CC Napoli 9 (8 realizzati)
Lazio Nuoto 11 (8 realizzati)
Como Nuoto 5 (4 realizzati)

Portieri pararigori: 4 Caprani (Carpisa Acquachiara) e Tempesti (Pro Recco); 3 Olive (Como Nuoto); 2 Mugelli (RN Florentia), Del Lungo (AN Brescia), Volarevic (BPM Sport Management); 1 Turiello ( CC Napoli), Prian (RN Bogliasco), Vespe (Lazio Nuoto), Bonito (Roma Vis Nova), Antona (Carisa Savona), Pastorino (Pro Recco).

Miglior Attacco Pro Recco 189
Peggior Attacco RN Florentia 75
Miglior Difesa Pro Recco 62
Peggior Difesa RN Florentia 157

Media gol i superiorità numerica

Lazio 53/136
Rn Bogliasco 41/93
AN Brescia 55/115
Carpisa Yamamay Acquachiara 54/118
CC Napoli 44/121
Pro Recco 43/87
BPM Sport Management 46/118
Como Nuoto 31/92
CN Posillipo 24/95
Roma Vis Nova 45/111
Carisa Savona 37/103
RN Florentia 24/103

Miglior marcatore del dodicesimo turno

6 Jelaca (Como Nuoto)

Capocannoniere del torneo

34 Petkovic (Carspisa Yamamay Acquachiara)

Spettatori 12^ giornata 1500 circa (totali 21600)

Giocatori con più espulsioni per limite di falli

4 Deserti e Boero (RN Bogliasco)
3 A. Di Fulvio e Razzi (BPM Sport Management), Generini (RN Florentia), L. Bianco e G. Fiorentini (Carisa Savona)

Cartellini rossi - Allenatori espulsi

2 Bovo (AN Brescia) e Baldineti (BPM Sport Management)

1 Vannini (RN Florentia), Angelini (Carisa Savona), Formiconi (Lazio), Ciocchetti (Roma Vis Nova) e Zizza (CC Napoli)

Si ringrazia per la collaborazione Stefano Ballerini (Firenze Viola Supersport)

Pubblicato in News Pallanuoto

Vigilia di Italia-Croazia con la conferenza stampa di presentazione all'Assessorato allo Sport della Città di Torino ed in veste di relatori l'assessore allo sport e tempo libero della Città di Torino Stefano Gallo, l'assessore allo sport della Regione Piemonte Giovanni Maria Ferraris, il presidente del comitato regionale Piemonte e Valle d'Aosta della Federnuoto Marco Sublimi, il presidente della commissione tecnica della Federation Internationale de Natation Gianni Lonzi, il cittì del Settebello Alessandro Campagna e il vice presidente della pallanuoto croata Perica Bukic.
La partita - valida per la quarta giornata del girone C europeo della World League di pallanuoto maschile - si giocherà al Palazzo del Nuoto di Torino martedì 20 gennaio in diretta su Rai Sport 1 alle ore 20. Arbitreranno lo spagnolo Ernest Inesta e il rumeno Nicolae Matache; il delegato è Gianni Lonzi.
Il Settebello - qualificato di diritto alla Super Final che si svolgerà a Bergamo dal 23 al 28 giugno e metterà in palio il primo pass olimpico per i Giochi di Rio de Janeiro 2016 - nelle prime due partite ha vinto in Francia 15-9 e in Montenegro 15-13 ai tiri di rigore. 
Domenica gli azzurri sono stati ospiti della Juventus FC in occasione del posticipo di campionato contro la Hellas Verona. Visita allo stadio e al museo e scambio di doni con la consegna alla dirigenza bianconera di alcuni cimeli da parte dei tifosi juventini Alessandro Campagna, Amedeo Pomilio e Francesco Di Fulvio. In acqua anche stamattina, l'Italia vi tornerà nel pomeriggio per un altro leggero allenamento. 

DICHIARAZIONI DEL CT CAMPAGNA. "Italia-Croazia è una partita di rilevanza storica. La si può paragonare ad Italia-Germania di calcio. Sia per l'antagonismo che c'è tra squadre, scuole e tradizioni, sia per le caratteristiche dei croati che sono molto simili a quelle dei tedeschi: forti fisicamente, tecnicamente solidi, coperti in tutti i reparti. Giocarci contro è sempre difficile. La partita rappresenta per la squadra un'altra verifica e la possibilità di accrescere in consapevolezza ed autostima. Del resto se vogliamo qualificarci alle Olimpiadi di Rio de Janeiro già nel 2015 dovremo superare la concorrenza di Serbia, Croazia, Ungheria e Montenegro. Pertanto più ci confronteremo con loro e più acquisiremo dati utili da analizzare per preparare gli scontri diretti che si presenteranno in futuro. Tornare a Torino dopo la positiva esperienza dello scorso anno è un piacere. C'è entusiasmo. Voglia di partecipare e di accompagnare l'Italia alla vittoria. Ringrazio il presidente della Juventus Andrea Agnelli per la vetrina che ci ha concesso domenica sera e l'assessore Stefano Gallo per l'ospitalità. La piscina è molto bella e l'atmosfera emozionante. Il top per giocare una partita di altissimo livello e per favorire la promozione della pallanuoto sul territorio, auspicando un celere ritorno della squadra di Torino in serie A1".

DICHIARAZIONI DI PERICA BUKIC. "La partita è molto importante in vista delle finali di Bergamo a cui l'Italia è qualificata di diritto mentre la Croazia dovrà lottare per conquistare il pass. Per noi, così come per tutti, qualificarci alle Olimpiadi attraverso la World League sarebbe molto importante, quindi mi aspetto una squadra concentrata e determinata. Siamo pronti per giocare una grande partita".

DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE TECNICA DELLA FINA GIANNI LONZI. "Italia-Croazia rappresenta uno dei test più significativi nel percorso sperimentale del gioco in vasca da 25 metri. Siamo particolarmente contenti di tornare a Torino a distanza di un anno e di poter offrire uno spettacolo di altissimo livello ad un pubblico competente e appassionato. Siamo certi che questo evento sportivo avrà un impatto mediatico importante e alimenterà l'interesse verso la pallanuoto sul territorio, le prossime partite di World League in Italia e la Super Finale di Bergamo che assegnerà il primo pass per le Olimpiadi di Rio de Janeiro".

DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE CR MARCO SUBLIMI. "Poter nuovamente ospitare la nazionale azzurra di pallanuoto è per noi un grande onore, specialmente nell'anno in cui Torino è Capitale europea dello sport. Dopo il grande spettacolo dell'anno passato, quando ospitammo la sfida tra Italia e Germania, è motivo d'orgoglio vedere da vicino una sfida ancor più ricca di pathos e tradizione come quella tra Italia e Croazia, nazioni che sono nell'elite mondiale di questa disciplina. Vorrei dare il benvenuto a nome della FIN Piemonte e Valle d'Aosta al CT Sandro Campagna e al Settebello e al CT croato Ivica Tucak e alla sua nazionale, e ringraziare il Presidente della FIN, Paolo Barelli, per averci concesso di ospitare questa partita, il Coni Piemonte e il suo Presidente Gianfranco Porqueddu, la Città di Torino e l'Assessore Stefano Gallo per aver sostenuto i nostri sforzi, oltre a Makers ed Eurelab per la collaborazione. Questo evento premia ulteriormente i nostri sforzi e sono convinto che sarà ancora una volta da stimolo per tutto il settore. Inoltre, poter ospitare nello splendido contesto del Palazzo del Nuoto anche il raduno della nazionale giovanile è un ulteriore motivo di soddisfazione".

DICHIARAZIONI DELL'ASSESSORE COMUNALE STEFANO GALLO. "Con una gara valida per la conquista della World League, torna a Torino, a distanza di un anno, la grande pallanuoto. Al Palazzo del Nuoto scenderanno in vasca le formazioni di Croazia e il “Settebello” allenato da Sandro Campagna. In qualità di Assessore allo Sport ringrazio a nome della Città la Federazione Italiana Nuoto e il Comitato Regionale Piemonte per aver nuovamente scelto Torino quale sede di quest’importante appuntamento sportivo. L’evento, oltre a dare lustro alla Città, fa parte del ricco calendario di Torino Capitale Europea dello Sport; sono certo che gli appassionati di questa disciplina non faranno mancare il supporto agli atleti che scenderanno in vasca. Martedì potremmo assistere a un incontro appassionante tra giocatori di fama mondiale i quali nella loro carriera hanno conquistato numerosi successi sia di squadre di club, che a livello di selezioni nazionali. Rivolgo quindi ai partecipanti un grandissimo “in bocca al lupo” ed un invito a disputare una gara corretta e leale, nel solco di uno sport che sa rispettare le regole e l’avversario. Che vinca il migliore!".

DICHIARAZIONI DELL'ASSESSORE REGIONALE GIOVANNI MARIA FERRARIS. "La Regione è al fianco del Comune di Torino per portare lo sport di eccellenza sul territorio e promuovere la vita sana. Come già avvenuto lo scorso anno, auspichiamo che il Settebello torni a vincere accompagnata dal nostro pubblico e dalla nostra passione. Questo è l'inizio di un percorso tracciato nell'ambito di 'Torino Capitale Europea dello Sport 2015'. La Regione farà sentire sempre il proprio sostegno". 

GIACOPPO PER BARALDI. I CONVOCATI. Il cittì Alessandro Campagna ha convocato 16 atleti per la partita contro la Croazia. Al posto dell'infortunato centroboa Fabio Baraldi è stato chiamato il difensore Massimo Giacoppo. Febbricitante Tommaso Busilacchi. I convocati sono Lorenzo Bruni, Marco Del Lungo e Alessandro Nora (AN Brescia), Alessandro Velotto (CC Napoli), Valentino Gallo e Vincenzo Renzuto Iodice (CN Posillipo), Stefano Luongo (Carpisa Yamamay Acquachiara), Tommaso Busilacchi (Como Nuoto), Francesco Di Fulvio, Niccolò Figari, Pietro Figlioli, Andrea Fondelli, Stefano Tempesti, Massimo Giacoppo e Niccolò Gitto (Pro Recco), Francesco Coppoli (RN Florentia). Lo staff è composto, oltre che dal cittì Alessandro Campagna, dall'assistente tecnico Amedeo Pomilio, dal preparatore atletico Alessandro Amato, dalla psicologa Bruna Rossi, dal medico responsabile di squadra Giovanni Melchiorri, dal fisioterapista Luca Mamprin e dal videoanalista Francesco Scannicchio.

PRECEDENTI. Ricco di fascino e tradizione il confronto coi croati. Gli ultimi scontri diretti più importanti sono i seguenti: quarto di finale europeo a Budapest 2014 vinto dagli azzurri 8-7; finale terzo posto ai mondiali di Barcellona 2013 vinta dai croati 10-8; finale olimpica a Londra 2012 vinta dai croati 8-6; semifinale mondiale a Shanghai 2011 vinta dagli azzurri 9-8; finale europea a Zagabria 2010 vinta dai croati 7-3.

DUE PASS VIP ALL'ASTA. A corollario del grande evento la Federnuoto, in collaborazione con Action Aid, mette in palio due pass vip per la partita e la possibiità di incontrare a fine match capitan Stefano Tempesti e ricevere la maglietta del Settebello autografata. Per partecipare all'asta e sostenere il progetto "Operazione Fame" fai la tua offerta dal sito ufficiale ed incrocia le dita, potrai essere il super fortunato!

SOSTEGNO ALLA RICERCA SUL CANCRO. In occasione dell’incontro Italia-Croazia, il Settebello sostiene la Fondazione Piemontese Per La Ricerca Sul Cancro dell'Istituto Oncologico di Candiolo. In partnership con ARENA verranno messe a disposizione 200 cuffie della Nazionale Italiana di Pallanuoto con il logo della Onlus, che verranno distribuite al pubblico in cambio di una donazione (info su www.italiacroazia.it).

BIGLIETTI SU TICKETONE. Torino risponde come sempre con entusiasmo ai grandi eventi sportivi: restano ancora pochissimi biglietti acquistabili su www.ticketone.it e nei punti vendita del circuito. Martedì i biglietti saranno anche disponibili presso la biglietteria del Palazzo del Nuoto a partire dalle ore 17.30.

UN SCATTO A FIOR D'ACQUA. In collaborazione con la Libra Concerti, lanciato anche la terza edizione del contest fotografico "Uno scatto a fior d’acqua", che premierà gli scatti migliori realizzati durante la manifestazione.

WORLD LEAGUE MASCHILE

Gruppo C: Croazia (3) 9, Italia (2) 5, Montenegro (2) 1, Turchia (1) e Francia (2) 0
Nb. si qualifica una squadra oltre l'Italia qualificata di diritto; tra parentesi le partite giocate

1^ giornata - 18 novembre
Francia-Italia 9-15
Croazia-Turchia 13-3

2^ giornata - 9 dicembre
Montenegro-Italia 13-15 dtr (11-11 regolamentari)
Francia-Croazia 7-14

3^ giornata
Croazia-Montenegro 14-8 giocata il 29 dicembre
Turchia-Francia il 2 febbraio

4^ giornata - 20 gennaio
Italia-Croazia a Torino
Montenegro-Turchia a Budva alle 17

5^ giornata - 17 febbraio 2015
Turchia-Italia
Montenegro-Francia
  
6^ giornata
Italia-Francia il 19 febbraio a Lodi alle 20
Turchia-Croazia il 20 febbraio 

7^ giornata - 17 marzo 2015
Italia-Montenegro a Genova alle 20
Croazia-Francia

8^ giornata - 20 marzo 2015
Francia-Turchia
Montenegro-Croazia

9^ giornata - 31 marzo 2015
Italia-Turchia a Siracusa alle 20
Francia-Montenegro

10^ giornata - 14 aprile
Turchia-Montenegro
Croazia-Italia

Super Final a Bergamo dal 23-28 giugno

Pubblicato in News Pallanuoto
Pagina 1 di 2

Ultimi 4 articoli PALLANUOTO