Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Febbraio 2014 - FIN - Federazione Italiana Nuoto
Venerdì, 28 Febbraio 2014

Tra campionato ed Euro Cup

RN Bologna e Blu Team all'ultima chance. Rapallo e Mediterranea per il secondo posto alle spalle dell'Orizzonte Catania capolista solitaria; Plebiscito Padova, Firenze e RN Bogliasco per il quarto posto. Il campionato di pallanuoto femminile di serie A1 si appresta a vivere le ultime tre giornate, di cui sedicesima e diciassettesima in quattro giorni. Verso i playoff scudetto sono ancora tante le posizioni in griglia da definire; mentre RN Bologna e Blu Team Catania vivono solo di speranza ad un passo dalla retrocessione.
Mercoledì tornano in vasca anche Carpisa Yamamay Acquachiara e DOOA Posillipo nel ritorno delle semifinali di Euro Cup. L'Acquachiara giocherà a Volgograd con l'obbligo di ribaltare il 12-10 subito alla piscina Scandone nella gara d'andata. Palla al centro alle 16 italiane, arbitrano il serbo Mihajlo Ciric e l'israeliano Matan Schwartz. Alle 20.30 il CN Posillipo ospiterà i croati della Mladost Zagabria partendo dall'8-8 dell'andata. Dirigeranno il rumeno Adrian Tiberiu Alexandrescu e il greco Michail Skalochoritis. Le finali per l'assegnazione del trofeo si giocheranno il 26 marzo e 9 aprile.
Consulta il programma dei prossimi quattro giorni.

CAMPIONATO A1 FEMMINILE

16esima giornata - sabato 1 marzo

Messina, ore 14.30
Despar Messina-RN Bogliasco
Arbitri Chimenti e Fusco

Catania, Nesima, ore 15
Blu Team-Plebiscito Padova
Arbitri Navarra e Dalli (Malta)

Catania, Zurria, ore 15
Orizzonte-Firenze
Arbitri D'Antoni e Scappini

Prato, ore 15
Prato Waterpolo-Rapallo Pallanuoto
Arbitri Riccitelli e Romolini

Bologna, ore 15
RN Bologna-Mediterranea Imperia
Arbitri Ceccarelli e D'Alessio

17esima giornata - mercoledì 5 marzo

Imperia, ore 15
Mediterranea Imperia-Despar Messina

Rapallo, ore 15
Rapallo-Blu Team

Padova, ore 19.30
Plebiscito Padova-Orizzonte

Firenze, ore 20
Prato-RN Bogliasco
diretta Rai Sport 2

Firenze, ore 21.30
Firenze-RN Bologna

EURO CUP MASCHILE

ritorno semifinali - mercoledì 5 marzo

Volgograd, ore 16
Spartak Volgograd-Carpisa Yamamay Acquachiara (and. 12-10)
Napoli, ore 20.30 
DOOA Posillipo-Mladost Zagabria (and. 8-8)

Pubblicato in News Pallanuoto

Mercoledì l'esecutivo della Federation Internationale de Natation. Giovedì e venerdì il primo congresso mondiale sulla pallanuoto, che nasce da un'idea del direttore esecutivo Cornel Marculescu e del presidente della commissione tecnica della FINA Gianni Lonzi. Cancun, in Messico, è il centro del movimento pallanotistico per tre giorni di riflessioni, analisi e progetti. Presenti oltre novanta delegati di Paesi affiliati. Al termine dei lavori la neo commissione per la pallanuoto "Water Polo Innovation Commission" presieduta da Bartolo Consolo - già presidente della Federnuoto, nonché presidente onorario della Ligue Europeenne de Natation e membro onorario della FINA - redigerà un documento di sintesi che sarà portato all'attenzione del bureau affinché vengano poste in atto nuove strategie per promuovere e sviluppare la pallanuoto. All'ordine del giorno del prossimo bureau anche l'incremento dei premi agli atleti nelle competizioni mondiali e l'assegnazione delle prossime sedi delle manifestazioni, tra cui le qualificazioni ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro 2016.
Alla conferenza mondiale della pallanuoto, dal titolo “Condividere la magia degli sport di squadra”, partecipano anche il commissario tecnico del Settorosa vice campione d'Europa Fabio Conti e, in veste di relatore, il commissario tecnico del Settebello vice campione olimpico Alessandro Campagna. I temi del suo intervento, previsto giovedì 27 febbraio dalle 16:00 locali, verteranno sullo sviluppo della pallanuoto attraverso il marketing e sull'approfondimento degli aspetti tecnici legati alle nuove interpretazioni regolamentari. 
In apertura dei lavori, il benvenuto del presidente della FINA Julio Maglione sintetizza gli obiettivi del congresso: “La Fina è necessariamente attenta alla costante evoluzione del mercato dello sport. In questo mondo che cambia e che propone nuove tendenze, lo sport si è trasformato in un’arena di business composta da grandi protagonisti e da spettacoli memorabili. Un'evoluzione che ha coinvolto anche il pubblico, oggi non paragonabile a quello che seguiva le varie discipline sportive qualche decennio fa. La conferenza mondiale della pallanuoto ha l'obiettivo di garantire a questo sport il posto che merita tra i migliori giochi di squadra in tutto il mondo. L'appuntamento di Cancun è principalmente un forum di interazione e di scambio di idee ed esperienze che ci permetteranno di andare avanti nella direzione giusta”.

Vai al programma

nella foto l'esecutivo della Federation Internationale de Natation a Cancun, da sinistra il segretario Paolo Barelli, nonché presidente della Federnuoto e della Ligue Europeenne de Natation, il presidente Julio Maglione, il direttore esecutivo Cornel Marculescu e il tesoriere Pipat Paniangvait

 fina

Pubblicato in News Pallanuoto

Fermo il campionato di A1 maschile, prosegue quello femminile con l'anticipo della 15esima giornata: riflettori e telecamere puntate sulla Felice Cascione di Imperia per Mediterranea Imperia-Orizzonte Catania, diretta su Rai Sport 2 a tre giorni dalla vittoria in questa piscina del Setterosa con la Grecia. I dieci i punti di distacco tra le giallorosse terze in classifica e le etnee al comando con 42 punti non si sono sentiti. Hanno vinto le liguri 14-11 sostenute dal numeroso pubblico di casa. L'Orizzonte, che è al primo ko dopo 14 gare vinte, è rimasto sempre in gara nonostante l'inizio shock sotto 4-1. Per le giallorosse padroni di casa grandi prove della giovane Carrega e dell'esperta Elisa Casanova autrici di tre gol per entrambe. I due club hanno vinto l'andata dei quarti di Eurolega (il ritorno il 12 marzo) e puntano alla final four europea. Ne approfitta il Rapallo che vince 13-8 a Padova contro il Plebiscito (Kisteleki 6 gol) e si porta a meno 5 dalla vetta. Stasera in tv RN Bogliasco-RN Bologna (12-4 per le padroni di casa) in differita ore 24.00 Rai Sport 2 ed in replica domenica alle 9.00 Rai Sport 1. Seguono tabellini completi:

Campionato serie A1 femminile, 15^ giornata

Venerdì 21 febbraio

Imperia,
Mediterranea Imperia-GS Orizzonte CT 14-11
Mediterranea Imperia: Gorlero, Ralat , Borriello , Tedesco, Stieber 2, Casanova 3, Pomeri 1, Carrega 3, Emmolo 2, Bencardino 1, Drocco 2, Amoretti, Costamagna. All. Capanna
Orizzonte: Ricciardi, Keszthelyi 2 (1 rig.), Garibotti 1, Radicchi 2, Di Mario 3 (2 rig.), R. Aiello 1, V. Palmieri, Marletta, Gil 2, Dursi , Lombardo. All. Miceli.
Arbitri: L. Bianco e Petronilli
Note: parziali 4-1, 2-3, 4-5, 3-2 . Emmolo (I) ha fallito un rigore nel secondo tempo sul palo. Uscite per limite di falli: Keszthelyi (C) nel terzo tempo; Ralat (I), Radicchi e Di Mario (C) nel quarto tempo. Espulsa Marletta (C) per gioco violento nel quarto tempo. Ammoniti Capanna (I) e Miceli (all. C) per proteste. Superiorità numeriche: Imperia 6/12 +1 rig., Catania 2/8 +3 rig.. Spettatori 400 circa.

Despar Messina-Prato Waterpolo 8-7
Despar Messina: Sparano, Apilongo 2, Gitto, Starace , Morvillo 1, Loffredo, Battaglia, D’Agata 1, Toth 4 (1 rig.), Marchetti, Avola, Rella, Laganà. All. Puliafito.
Prato Waterpolo: Pierantoni, Pelagatti, Zanieri, Carlesi 1, Corrizzato 1, Verducci 2 (2 rig.), Galardi 1, Tabani 1, Albiani, A. Ginobili, Francini 1, Braga , E. Tabani. All. Bologna
Arbitri: Ferri e Magnesia
Note. parziali 5-3, 1-1, 1-2, 1-1. Uscite per limite di falli: Toth (M) nel terzo tempo. Superiorità numeriche Messina 2/9 +1 rig., Prato 2/7 +2 rig.. Partita a porte chiuse.

Cs Plebiscito PD-Rapallo Pallanuoto 8-13
CS Plebiscito: Teani, L. Barzon 2, I. Savioli 1, Sganzerla, M. Savioli, Klaassen 1, Nencha, Dario 2, Rocco, Gottardo, Ratelli, Lascialandà 2, Agosta. All. Posterivo
Rapallo Pallanuoto: Stasi, Grangnolati, Zerbone, Kisteleki 6 (2 rig.), Queirolo 1, Bianconi 1 (rig.), Ioannou, S. Criscuolo 1, C. Criscuolo, Rambaldi 1, Cotti 1, Frassinetti 2, Risso. All. Antonucci
Arbitri: Gomez e Tempesta
Note. parziali 3-3, 1-2, 3-3, 1-5. Uscite per limite di falli: Cooti (R) e M Savioli (P) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Padova 3/10, Rapallo 2/3 +3 rig.. Spettatori 250 circa.

Firenze Waterpolo-Blu Team CT 14-9
Firenze Waterpolo: Olimpi, Motta 4, Ferrini, Colaiocco 2, Settonce 1, Lapi 3, Bartolini 4 (1 rig.), Repetto, Capaccioli, Giachi, Craig. All. Sellaroli
Blu Team: Ignaccolo, Greenhood 1, Di Stefano 1, Ayale, Borrello, Iuppa, D'Amico, Buccheri 1, Palmieri G. 3, Grillo 2 (1 rig.), Salvia 1, Messina. All. Ajosa.
Arbitri: Alfi e Zappatore
Note. parziali 4-1, 4-2, 4-5, 2-1. Uscite per limite di falli: Craig (F) nel terzo tempo, Giachi (F) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Firenze 1/6 +1 rig., Blu Team 1/8 +1 rig.. Spettatori 100 circa.

RN Bogliasco-RN Bologna 12-4
RN Bogliasco: Falconi, Viacava 1, Rossi, Dufour 1, A. Millo 2 (1 rig.), G.allone 1, Maggi, G. Millo, Boero 1, Takacs 3, Di Fiore, Cocchiere 3, Casareto. All. Zantleitner.
R.N. Bologna: Giancristofaro, Stefanini, Udoh, Mina, Rendo, Barboni 1, D’Amico, Manzoni, Arancini 3, Budassi, Calabrese, Pasquali, Ghedini. All. Grassi
Arbitri: Bianchi e Sgarra
Note. parziali 2-0, 3-1, 3-2, 4-1. Uscite per limite di falli: nessuna. Superiorità numeriche: Bogliasco 2/5 +2 rig. (1 fallitto da Takacs nel primo tempo - fuori), Bologna 2/7. Spettatori 200 circa. TV in differita ore 24.00 Rai Sport 2 e replica domenica ore 9.00 Rai Sport 1.

 

 

Pubblicato in News Pallanuoto
Mercoledì, 19 Febbraio 2014

A1. Recco in testa, Brescia insegue

Dopo il successo della DOOA Posillipo a Biella contro l'Albaro Nervi 15-5, stasera si è completata la sesta giornata di ritorno del campionato di pallanuoto maschile di serie A1. L'AN Brescia ha travolto 21-5 alla Scandone la Canottieri Napoli, con 5 reti di Valerio Rizzo per i lombardi. Gli ha risposto a fatica la Pro Recco che batte 12-6 la RN Florentia (i gigliati erano 4-4 nel terzo) a Sori, e mantiene il primo posto con 2 lunghezze di vantaggio sul Brescia. 
Tra le sfide più attese chiude lo scontro diretto per il quinto posto, con la prova di forza della Carisa Savona che si impone d'autorità a Napoli 14-8 con la Carpisa Yamamay Acquachiara, sorpassandola in classifica. Interessanti anche gli incroci che riguardano la parte bassa della classifica, con la Promogest che si scuote e batte il Como 9-7 e mantiene vive le speranze salvezza; la SS Lazio, in diretta su Rai Sport 2, perde 12-5 contro la RN Bogliasco che la raggiunge a 18 punti in classifica. Il campionato si ferma per la sosta delle coppe e qualificazioni europee, e tornerà l'8 marzo con la diciottesima giornata. Seguono il programma completo e tabellini.

Martedì 18 febbraio - 17esima giornata
Albaro Nervi-DOOA Posillipo 5-15

Mercoledì 19 febbraio

CC Napoli-AN Brescia 5-21

Pro Recco-RN Florentia 12-6

Promogest-Como Nuoto 9-7

SS Lazio-RN Bogliasco 5-12
Diretta Rai Sport 2

Carpisa Yamamay Acquachiara-Carisa RN Savona 8-14

Matteo Aicardi (centroboa della Pro Recco e della Nazionale) nella foto tratta da www.prorecco.it

consulta risultati e classifiche

Pubblicato in News Pallanuoto

Alla piscina Felice Cascione di Imperia, davanti a 1200 spettatori, le azzurre del Setterosa ottengono il pass per la Super Final di World League in Cina. Battono la Grecia 10-9 e conquistano il primo posto del gruppo B e la qualificazione con una partita di anticipo. Nel prossimo turno, il 18 marzo, l'Italia è impegnata in Ungheria e il CT Fabio Conti ha già fatto sapere che non vuole fare sconti a nessuno. "Si va con la squadra al completo. Dobbiamo continuare a lavorare e giocare con questa intensità". Il Commissario Tecnico commenta così la prova di questa sera. "Le abbiamo annichilite all'inizio, poi abbiamo sentito la stanchezza nel finale. Avevo chiesto alla squadra di giocare con intensità almeno mezza partita. Lo ha fatto per tre tempi e sono molto contento. Però abbiamo creato tanto e concretizzato poco e commesso errori sui quali dovremo lavorare. Il gioco che facciamo è molto dispendioso e ci può stare il calo negli ultimi tre minuti". A Madrid la Spagna batte la Russia 13-11 e vince il gruppo A qualificandosi in anticipo per la Super Final. Ora è un'affare tra Grecia e Russia decidere chi sarà la migliore seconda. Per la Super Final è rimasto soltanto un posto europeo. E’ cambiata la sede della Super Final di World League femminile. Non più a Pechino ma a Kunshan, a circa 120 chilometri da Shanghai, come ha comunicato la FINA anche attraverso il suo sito ufficiale. Le date rimangono le stesse: dal 10 al 15 giugno.

Italia-Grecia 10-9

Italia: Giulia Gorlero, Federica Radicchi, Arianna Garibotti 1, Elisa Queirolo, Silvia Motta 1, Rosaria Aiello, Tania Di Mario 3 (1 rig), Roberta Bianconi 3 (1 rig), Giulia Emmolo 1, Laura Repetto, Aleksandra Cotti, Teresa Frassinetti 1, Laura Teani. All. Fabio Conti
Grecia: Eleni Kouvdou, Ioanna Chydirioti, Vasiliki Diamantopoulou, Ilektra Psouni, Eleftheria Plevritou, Alkisti Avramidou 3, Alexandra Asimaki 1 Antigoni Roumpesi 1 (rig), Eleni Xenaki, Triantafyllia Manolioudaki 4, Margarita Plevritou, Stamatina Kontogianni, Chrysoula Diamantopoulou. All. Georgios Morfesis
Arbitri Andrew Allen (GBR) e Sergio Borrell (ESP)
Delegato FINA Gianni Lonzi (ITA)
Note: parziali 2-2, 3-1, 4-3, 1-3. Nessuna è uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Italia 3/5 + 2 rigori e Grecia 0/3 + 1 rigore. Spettatori 1200 circa

Cronaca: Alla prima occasione Tania Di Mario porta in vantaggio l'Italia, dopo 2'02" dall'inizio. Pareggia la Grecia con Avramidou. Le azzurre difendono bene in inferiorità numerica (0-2 per le elleniche nel primo tempo) ma dopo 5'45" Asimaki firma l'1-2 con un tiro dai cinque metri. Pronta la replica made in Italy con Bianconi al settimo minuto, in controfuga e in superiorità, per il 2-2. Dopo 1'22" del secondo tempo l'Italia è a + 2: Bianconi ancora in superiorità e Di Mario su rigore. A metà tempo Avramidou fa 4-3 dai 7 metri e dopo 35" Garibotti, ancora in superiorità, riporta il Setterosa a +2. La Grecia sbanda un po' ma Quierolo non ne approfitta sola davanti al portiere. Bomba di Garibotti e il portiere si salva a due mani. L'Italia insite, guadagna campo e colleziona occasioni. A metà gara: Italia 3/5 + 1 rigore e Grecia 0/3 superiorità numerihe. Nel terzo periodo si segna ad ogni occasione, colpa anche di qualche leggerezza in difesa. Giulia Emmolo fa la differenza nel parziale (4-3) festeggiata dal boato del pubblico di casa. La Grecia segna con due gol uguali della Manolioudaki dalla distanza che finiscono nel sette e con un rigore "generoso" trasformato dalla Roumpesi. Ultimo periodo di gioco: primi 4 minuti in cui l'Italia crea due buone occasioni. La Grecia chiama timeout. Si riparte ed è l'Itala a segnare con Silvia Motta a 4'37. E' immediata la replica greca con Avramidou. Il tempo scorre a vantaggio delle azzure. Manolioudaki spaventa un po' il pubblico di Imperia con un gol fortunoso e un'altro a 28" dalla chiusura. Poi palla all'Italia. Suona la sirena e cì abbracciamo!  

Risultati e classifiche

Prossimo turno

 

Pubblicato in News Pallanuoto
Lunedì, 17 Febbraio 2014

World League. Welcome to Imperia

Hello Italy! La città di Imperia dà il benvenuto al Setterosa Campione d’Europa. La squadra è pronta per sfidare la Grecia nel return match di World League. Martedì 18 febbraio alle 20 alla Felice Cascione si gioca il quarto turno e primo di ritorno del gruppo B. L’Italia ha la possibilità di conquistare in anticipo la qualificazione alla Super Final a otto che si disputerà a Pechino dal 10 al 15 giugno. Diretta su Rai Sport 1.
Oggi all’Auditorium della Camera di Commercio, in occasione del clinic sull’alimentazione dal titolo “La dieta mediterranea e lo sport”, le azzurre sono state le ospiti d’onore e hanno risposto alle domande degli alunni delle scuole medie di Imperia. Il direttore della Promoimperia, l’azienda speciale della Camera di Commercio, Enrico Oliva, ha fatto gli onori di casa e dato il benvenuto alla Nazionale. Il Sindaco Carlo Capacci nel suo saluto si è soffermato sulle qualità della dieta mediterranea e sull’importanza della pratica sportiva. “Oggi siamo al top – ha detto – abbiamo con noi le campionesse d’Europa della Nazionale femminile e i ragazzi delle scuole che sono il futuro della nostra città. Mi raccomando, domani sera tutti in piscina a sostenere l’Italia”. Il nutrizionista Santino Milesi ha illustrato i benefici della dieta mediterranea. “Ha una valenza sociale, culturale ed economica – ha spiegato – Nasce come dieta di sussistenza con cibi semplici ed esercita una funzione benefica sulla salute. E’ ottimale per molti aspetti, comprese la performance sportiva e il recupero post gara. Agevola il mantenimento del tono muscolare e la funzionalità del sistema vascolare”.
Il Commissario Tecnico della Nazionale femminile, Fabio Conti, ha portato i saluti del Presidente della FIN, Paolo Barelli, e del Vice Presidente, Lorenzo Ravina, che saranno presenti domani alla partita e ha ringraziato le istituzioni locali e la Rari Nantes Imperia per l’impegno e la passione dimostrati nell’organizzazione dell’evento. “Saluto e ringrazio il Sindaco Carlo Capacci, il Presidente della Rari Nantes Imperia Luca Ramone, l’Amministrazione, gli enti locali e tutti i collaboratori che insieme alla Federazione Italiana Nuoto hanno reso possibile questo appuntamento, che per noi è molto importante. Saluto i ragazzi in sala ai quali auguro di raggiungere i loro sogni anche attraverso l’attività sportiva. Le ragazze del Setterosa hanno iniziato a giocare a pallanuoto tra gli 11 e i 14 anni, quando avevano la vostra età. Ora, che sono delle professioniste e l’età media della squadra è di 23 anni, si allenano mediamente 4 ore al giorno e seguono una dieta alimentare bilanciata con qualche accorgimento in base alle singole caratteristiche. Mi auguro che possano essere d’esempio a voi e che voi domani, con il vostro incitamento, possiate diventare il quattordicesimo giocatore in campo. Siamo contenti di essere qui. Il pubblico di Imperia è tra i più appassionati d’Italia. Ci sentiamo a casa e domani con la Grecia ce la metteremo tutta per farvi trascorrere una bella giornata di sport”.
Poi raffica di domande alle azzurre. Gli alunni hanno fatto a gara per chiedere alle ragazze di Fabio Conti segreti e curiosità della pallanuoto. A che età avete iniziato? Come vi siete avvicinate alla pallanuoto? Cosa provate prima di una partita? Sono state le prime domande. Le azzurre hanno risposto a turno. “Le mie sensazioni sono cambiate negli anni – ha risposto il capitano Tania Di Mario, campionessa olimpica nel 2004 – ma le emozioni sono sempre grandi. Ho l’opportunità e la fortuna di praticare ad altissimo livello lo sport che amo e ciò mi rende felice ed orgogliosa. Sono cresciuta seguendo degli esempi, ho vissuto vittorie e sconfitte; attraverso la pallanuoto sono maturata come atleta e come donna. Vi garantisco che scegliendo un percorso sportivo, anche voi, potrete vivere emozioni particolari”.
Cosa si prova ad andare alle Olimpiadi? “E’ il sogno di ogni atleta che si realizza. Un’emozione unica”, ha sintetizzato Giulia Emmolo. Andate d’accordo? Parola a Elisa Queirolo. “Non è sempre facile, perché siamo tante con tanti caratteri differenti, ma le motivazioni vanno oltre i singoli e l’obiettivo comune ci compatta. Viviamo insieme a siamo una squadra unita”. Cosa mangiate prima di giocare? “Io di solito pasta, prosciutto crudo e grana”, dice Silvia Motta; come si combinano scuola e sport? “Non è facile ma io ci sono riuscita con sacrifico ed impegno”, continua Federica Radicchi; vi divertite? “Tantissimo, è la mia passione”, assicura Rosaria Aiello; cosa provate dopo una sconfitta? “Una delusione profonda – afferma Laura Repetto – ma quello che ti fa rialzare è la prossima partita”! Avete mai pensato di mollate? “Si, ma poi non lo fai mai perché è la tua passione”, spiega Laura Teani. Come vi preparate alla partita? “Io ho il mio iPod, la play list personalizzata e le cabale che non si dicono”, conclude Giulia Gorlero.

Foto di Roberto Ruscello

Programma di martedì 18 febbraio
Gruppo A - Madrid 19.30 Spagna-Russia
Arbitri Chatzinastasiou (Gre) e Nemeth (Hun) - Delegato Ibern
Gruppo B - Imperia 20.00 Italia-Grecia - Diretta Rai Sport 1
Arbitri Allen (Gbr) e Borrel (Esp) - Delegato Lonzi 

Risultati e classifiche

Pubblicato in News Pallanuoto
Sabato, 15 Febbraio 2014

A1 F. Orizzonte e Rapallo al top

L'Orizzonte riponde al Rapallo e mantiene inalterato il vantaggio in classifica. Orizzonte 42 e Rapallo 34. Le ragazze di Martina Miceli vincono il lunch match con la Rari Nantes Bolgiasco 10-6. Risultato in cassaforte dopo i primi due tempi: 8-4. Migliore realizzatrice Tania Di Mario con 5 gol. Nelle altre tre partite della 14^ giornata altrettante vittorie in trasferta: il Padova a Prato 12-6, l'Imperia a Catania 14-6 e il Messina a Bologna 10-6. Nell'anticipo tv di venerdì sera le campionesse d'Italia del Rapallo hanno battuto Firenze con lo stesso risultato, 16-10. Ben quattro atlete autrici di un poker: Kisteleki, Bianconi, Rambaldi e Motta. La partita è stata trasmessa in diretta su Rai Sport 2 con telecronaca di Dario Di Gennaro e commento tecnico del cittì della Nazionale Fabio Conti.
 
Rapallo-Firenze 16-10
Rapallo: Stasi, Gragnolati, Zerbone, Kisteleki 4 (1 rig.), Queirolo, Bianconi 4, Ioannou, Sonia Criscuolo, Claudia Criscuolo 1, Rambaldi 4, Cotti 2, Frassinetti 1, Risso. All. Antonucci.
Firenze: Olimpi, Motta 4, Ferrini, Colaiocco, Settonce, Lapi 1, Bartolini 2, Repetto 1, Giachi 2, Craig. All. Sellaroli.
Arbitri: Colombo e Ferri.
Note: parziale 4-3, 3-4, 5-1, 4-2. Firenze con 10 giocatrici a referto. Uscita per limite di falli Repetto (F) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Rapallo 8/8 + un rigore, Firenze 3/7. Ammonito Sellaroli (all. Firenze) per proteste nel quarto tempo. Spettatori 300 circa.

GS Orizzonte CT-RN Bogliasco 10-6
GS Orizzonte: Ricciardi, Keszthelyi 1, Garibotti 2, Radicchi, Di Mario 5 (1 rig), R. Aiello, G. Aiello, Marletta 1, Gil, F. Aiello, Dursi 1, Lombardo , Zuccarello. All. Miceli.
RN Bogliasco: Falconi, Viacava, Rossi 1, Dufour 1, A. Millo, G.allone, Maggi 1, Boero, Takacs 3 (1 rig), Di Fiore, Tagliaferri. All. Zantleitner.
Arbitri: Barbera e Lo Dico
Note. Parziali 4-2, 4-2, 1-1, 1-1. Uscita per limite di falli Gallone (B) nel quarto tempo. Superiorità numeriche. Orizzonte 6/11 + 1 rig, Bogliasco 1/5 + 1 rig. Spettatori 300 circa.

Prato Waterpolo- Plebiscito Padova 6-12
Prato Waterpolo: Pierantoni, Pelagatti, Zanieri, Carlesi 1, Corrizzato 1, Verducci 2 (2 rig), Galardi, Tabani C., Albiani, Ginobili An., Francini 2, Braga, Ginobili Ag. All. Bologna
Plebiscito Padova: Teani, Barzon 1 , Savioli I. 3, Sganzerla 1, Savioli M. 2 (1 rig), Klaassen 1, Necha, Dario, Rocco 2, Gottardo 1, Rattelli, Lascialandà 1, Agosta. All. Posterivo
Arbitri: Bensaia e Rusica
Note: parziali 0-2, 3-4, 1-2, 2-4. Uscite per limite di falli Ginobili Ag. e Verducci (Prato) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Prato Waterpolo 1/4 + 2 rigori e Padova 4/8 + 1 rigore. Spettatori 200 circa.

Blu Team Catania – Mediterranea Imperia 6-14
Blu Team: Ignaccolo, Greenwood 3, Distefano 2, Ayale 1, Borrello, Iuppa, D’Amico, Virzì, Buccheri, G. Palmieri, Grillo, Salvia, Maimone. All. Poppy Ajosa.
Mediterranea Imperia: Gorlero, Ralat, Borriello, Tedesco, Stieber 2, Casanova 4, Pomeri 2, Carrega 2, Emmolo 2, Bencardino 2, Drocco, Amoretti, Sowe. All. Mercedes Stieber.
Arbitri: Centineo e Boccia
Note: parziali 0-3, 4-4, 1-5, 1-2. Uscite per limite di falli Drocco (I) nel terzo, Grillo (C) e Carrega (I) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Blu Team 1/14 e Imperia 6/11. Spettatori 100 circa.

RN Bologna-Waterpolo Despar Messina 6-10
RN Bologna: Giancristofaro, Stefanini, Lenzi 1 (rig), Mina, Rendo, Barboni 1, D’Amico, Manzoni, Udho 1, Budassi 2, Calabrese, Pasquali 1, Ghedini. All. Grassi
Despar Messina: Sparano, Apilongo, Gitto 2, Starace 2, Morvillo 1, Loffredo, Battaglia, D’Agata, Toth 4, Begin 1, Avola, Rella, Ventriglia. All. Puliafito.
Arbitri: Alfi e Sponza
Note. Parziali 1-3, 2-1, 1-4, 2-2. Nessuna è uscita per limite di falli.Nel quarto tempo Lenzi (B) ha fallito un rigore (parato). Superiorità numeriche: Bologna 2/12 + 2 rigori e Messina 3/5. Spettatori 150 circa

Rapallo Pallantuoto-Firenze Waterpolo 16-10
GS Orizzonte CT-RN Bogliasco 10-6
Prato Waterpolo-CS Plebiscito 6-12
Blu Team CT-Mediterranea Imperia 6-14
RN Bologna-Despar Messina 6-10

consulta risultati e classifica

nella foto Roberta Bianconi in Nazionale (deepbluemedia.eu)

Pubblicato in News Pallanuoto
Martedì, 11 Febbraio 2014

World League. Italia-Germania 12-10

L'Italia batte la Germania 12-10 e mantiene il passo del Montenegro, che vince in Slovacchia 8-5. Per la qualificazione alle finali di Dubai sarà determinante il confronto diretto in programma a Bari martedì 11 marzo. Gli azzurri dovranno vincere almeno di tre gol. Impresa difficile, ma non impossibile.
La partita con la Germania, molto fisica e condizionata da basse percentuali in superiorità numerica, segna un altro passo di crescita del progetto di ringiovanimento della Nazionale. La vittoria era imprescindibile. E' stata acquisita con carattere e determinazione, con le reti di Figlioli, Giorgetti e Aicardi che hanno trascinato il gruppo. Ottima la prestazione del giovane Nicholas Presciutti.
La gara - valida per la quarta giornata del girone C europeo della World League trasmessa in diretta da Rai Sport 1 dal PalaNuoto di Torino - è stata seguita da oltre 1.500 persone, con la presenza dei presidenti Paolo Barelli FIN), John Elkann (FIAT), Andrea Agnelli (Juventus FC), Paolo Garimberti (Juventus Museum), degli allenatori Antonio Conte e Ciro Ferrara, della show girl Cristina Chiabotto. 
Seguono tabellino, cronaca e commento del cittì Alessandro Campagna.

ITALIA-GERMANIA 12-10

Italia: Tempesti, Coppoli, N. Presciutti, Figlioli 3 (1 rig.), Giorgetti 4 (1 rig.), A. Fondelli 1, Renzuto Iodice, Nora 1, F. Di Fulvio, Velotto, Aicardi 2, Baraldi 1, Del Lungo. All. Campagna.
Germania: Schenkel, Bukowski 1, Glaser 1, Real 2, Preuss, Jungling, Nossek 4, Schuler, Miers, Oeler 2, Schlotterbeck, Eidner, Kong. All. Novoselac.
Arbitri: Rakovic (Srb) e Vlasic (Cro).
Delegato: Lonzi (Ita).
Note: parziali 2-2, 2-1, 3-3, 5-4 In tribuna gli azzurri Valentino, Gallo e Bianco. Usciti per limite di falli Coppoli (I) e Jungling (G) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Italia 6/14 + 2 rigori, Germania 6/11. A inizio quarto tempo Del Lungo (I) sostituisce Tempesti. Spettatori 1500 circa.

CRONACA. Confusionaria e imprecisa, l'Italia comincia in salita la partita con la Germania due volte avanti: 1-0 di Nossek a 1'28, 2-1 di Glaser a 5'27 in superiorità numerica. Gli azzurri agganciano il pari con Figlioli, autore di una doppietta per l'1-1 alla quarta occasione con l'uomo in più e del 2-2 con una controfuga finalizzata con un pregevole piazzato dopo una serie di finte a 6'07.
Più sciolta, all'inizio del secondo tempo l'Italia scava il primo break (4-2), con Giorgetti abile a sfruttare due volte la superiorità numerica, la seconda volta doppia. La Germania torna in scia con Nossek, che trasforma un'altra doppia superiorità numerica che porta Nora al secondo fallo grave, così come Coppoli. La Germania continua a giocare duro. Bravi gli arbitri Rakovic e Vlasic a sanzionare, ma la percentuale degli azzurri in superiorità numerica appare insufficiente a metà gara (3/9) e consente ai tedeschi di restare attaccati al risultato.
Gli azzurri continuano a sprecare occasioni in superiorità numerica, soffrono la fisicità avversaria e si offrono al sorpasso: Nossek pareggia in apertura di terzo tempo per il 3/6 con l'uomo in più; a 2'15 c'è il 5-4 firmato Real. L'azione offensiva dell'Italia appare statica, ma basta un veloce fraseggio Figlioli-Baraldi per il 5-5 a 3'31 e per dare un'ulteriore scossa che porta al secondo break: Fondelli segna il 4/11 in superiorità numerica e Giorgetti trasforma il rigore del 7-5 a 5'31. Il parziale si chiude con Real che accorcia in superiorità numerica (4/8) e una fantastica Beduina di Aicardi da posizione defilata che colpisce il palo a portiere battuto.
A inizio quarto tempo Del Lungo sostituisce capitan Tempesti tra i pali e subisce l'evitabile pari, col tiro a fil di sirena ed in chiusura di superiorità di Oeler per il 7-7. Gli azzurri reagiscono immediatamente. L'8-7 di Giorgetti (5/13) è ripreso da Nossek (5/10), non il rigore trasformato da Figlioli e le azioni sottomisura di Aicardi, guizzi e muscoli, per il 10-8 e 11-8 a 5'26. Bukowski realizza con l'uomo in più il -2 (11-9), ma la 14esima superiorità numerica che Nora trasforma per il 12-9 a -1'21 chiude la partita. Il 12-10 di Oeler fa solo statistica ed arrabbiare il cittì Campagna.

COMMENTO DEL CT CAMPAGNA. "Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile e così è stato. A tratti ho visto un buon Settebello, con gli atleti più maturi a trascinare i giovani. Del resto così deve essere, altrimenti non ci sarebbe una graduale crescita. La Germania si è confermata squadra ostica e aggressiva, ben preparata dopo il quadrangolare disputato lo scorso weekend in Ungheria. Ho un mese per studiare con lo staff la partita con il Montenegro che potrebbe definire la qualificazione per la finale di Dubai e un collegiale di avvicinamente per provare altri elementi e affinare il gioco. Andremo a Bari con fiducia".

consulta la presentazione

WORLD LEAGUE

Finale dal 17 al 22 giugno a Dubai (UAE)

Girone A: Serbia, Russia, Romania
Girone B: Croazia, Ungheria, Grecia
Girone C: Italia, Montenegro, Germania, Slovacchia

Classifica: Montenegro 12, Italia 9, Germania 3, Slovacchia 0

Calendario girone Italia

Martedì 12 novembre
Germania-Italia 7-12
Montenegro-Slovacchia 13-11

Martedì 10 dicembre
Montenegro-Italia 11-8
Germania-Slovacchia 10-9

Martedì 14 gennaio
Italia-Slovacchia 12-5
Montenegro-Germania 13-10

Martedì 11 febbraio
Italia-Germania 12-10
Slovacchia-Montenegro 5-8

Martedì 11 marzo
Italia-Montenegro
Slovacchia-Germania

Martedì 15 aprile
Slovacchia-Italia
Germania-Montenegro

ALBO D'ORO E PIAZZAMENTI DELL'ITALIA

2002 Patrasso
1. Russia, 2. Spagna, 3. Ungheria
Italia eliminata nel girone di qualificazione
2003 New York
1. Ungheria, 2. Italia, 3. USA
2004 Long Beach
1. Ungheria, 2. Serbia&Montenegro, 3. Grecia
Italia quarta, battuta in finale per il 3° posto dalla Grecia per 12-9
2005 Belgrado
1. Serbia&Montenegro, 2. Ungheria, 3. Germania
Italia eliminata nei gironi di semifinale
2006 Atene
1. Serbia&Montenegro, 2. Spagna, 3. Grecia
Italia eliminata nei gironi di qualificazione
2007 Berlino
1. Serbia, 2. Ungheria, 3. Australia
Italia eliminata nei gironi di qualificazione
2008 Genova
1. Serbia, 2. USA, 3. Australia
Italia settima, battuta la Grecia nella finale 7°-8° posto per 11-7
2009 Podgorica
1. Montenegro, 2. Croazia, 3. Serbia
Italia quinta, battuta l'Australia nella finale 5°-6° posto per 11-10
2010 Nis
1. Serbia, 2. Montenegro, 3. Croazia
Italia eliminata nei gironi di qualificazione
2011 Firenze
1. Serbia, 2. Italia, 3. Croazia
2012 Almaty
1. Croazia, 2. Spagna, 3. Italia.
2013 Chelyabinsk
1. Serbia, 2. Ungheria 3. Montenegro
 
TABELLINI PRIME DUE PARTITE

Germania-Italia 7-12 (12 nov)
Germania: Kong, Bukowski, Kleine, Real, Preuss 1, Jungling, Nossek, Schuler 3, Stamm, Oeler (c), Schlotterbeck 1, Eidner 2, Schenkel. All. Novoselac.
Italia: Del Lungo, Valentino, N. Presciutti, Figlioli 2, A. Fondelli, Coppoli, Nora 1, Velotto, F. Di Fulvio 5, S. Luongo 3, Aicardi (c) 1, Baraldi, Vassallo. All. Campagna.
Arbitri: Naumov (Rus) e Golijanin (Srb)
Note: parziali 0-2, 2-3, 2-4, 3-3. Schenkel in porta per la Germania; nel quarto entra Kong. Usciti per limite di falli Stamm (G) nel terzo quarto, Figlioli (I), Valentino (I) e Real (G) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Germania 4/15, Italia 5/10 + un rigore fallito da Di Fulvio nel secondo quarto sul 2-4. Spettatori 1500 circa.

Montenegro-Italia 11-8 (9 dic)
Montenegro: Lazovic, Drasko Brguljan 2, Paskovic 1, Petrovic, Darko Brguljan 4, Draskovic, M. Janovic 1, Sekulic, Ivovic 3 (1 rig.), Misic, Klikovac, Cuckovic, Scepanovic. All. Perovic.
Italia: Tempesti, Valentino, N. Presciutti 1, Figlioli 1 (rig.), Giorgetti 2 (1 rig.), Fondelli, Giacoppo 2 , Nora, F. Di Fulvio, Velotto, Aicardi 1, G. Bianco 1, Del Lungo. All. Campagna.
Arbitri: Alexadrescu (Rou) e Vogel (Hun).
Note: parziali 3-1, 3-3, 4-2, 1-2. Scepanovic in porta per il Montenegro, Del Lungo per l'Italia; dal terzo tempo Tempesti. Usciti per limite di falli Aicardi (I) e Cuckovic (M) nel quarto tempo. Espulso Klikovac (M) per gioco violento nel secondo tempo. Superiorità numeriche: Montenegro 6/13, Italia 4/12 + 2 rigori. Spettatori 2500 circa, tra loro l'ambasciatore italiano in Montenegro, Vincenzo Del Monaco.

Italia-Slovacchia 12-5 (14 gen)
Italia: Del Lungo, Renzuto Iodice, Nicholas Presciutti 1, Figlioli 2 (1 rig.), Fondelli 1, Coppoli, Giacoppo, Nora 3, Di Fulvio 1, Damonte, Aicardi (C) 4, Bianco, Vassallo. All. Campagna.
Slovacchia: Kozmer, Famera 3 (1 rig.), Zatovic, Hrosik (C), Durik 1, Janicek, Seman 1, Tkac, Bielik, Gyurcsi, Kratochvil, Bruder, Hoferica. All. Sirotny.
Arbitri: Putnikovic (Srb) e Savinovic (Cro).
Delegato: Gianni Lonzi (Ita).

Galleria fotografica 

Pubblicato in News Pallanuoto
Sabato, 08 Febbraio 2014

Campionati A1. Vittorie in testa

Completato il quadro della 16^ giornata della A1 maschile. Invariata la testa della classifica: la capolista Recco si impone in trasferta contro il Como per 13-6 con quattro gol del montenegrino Ivovic; alla "Mompiano" l'AN Brescia vince 16-3 contro la Promogest con triplette di Rizzo, Molina e Napolitano. La sorpresa alla Nannini: la RN Florentia piega 13-10 la Carpisa Yamamay Acquachiara, quarta forza del campionato, con triplette dell'azzurro Coppoli e Matteo Gitto. A 15 punti con la Florentia sale il Bogliasco che batte 14-7 l'Albaro Nervi, mentre la Carisa Savona si impone 13-12 contro la Lazio, dopo un lungo testa a testa che ha visto i laziali soccombere solo nelle fasi conclusive.

Dalle 15 alle 16.30 quelle del 13° turno della A1 femminile, quarto di ritorno. Davanti alle telecamere di Rai Sport 1, bel pareggio tra Mediterranea Imperia (terza) e Rapallo Pallanuoto (seconda): la partita è terminata 8-8, con il Rapallo che avanti 7-5 ha subito la rimonta fino all'8-7 delle padroni di casa; poi il pareggio di Sonia Criscuolo che ha fissato il punteggio. In precedenza vittorie esterne per la capolista Orizzonte Catania 12-10 contro la Despar Messina, e 10-7 per il Prato che vice a Bologna contro la Rari. Seguono tabellini completi.

Ieri. Il derby tra DOOA Posillipo e Canottieri Napoli ha aperto la quinta giornata di ritorno della serie A1 maschile. Alla Scandone, davanti a 1500 spettatori e in diretta tv su Rai Sport 2, ha vinto la DOOA Posillipo 10-9. La squadra di Cufino avanti 10-4 a 4’35” del terzo tempo, poi reazione dei giocatori di Zizza che hanno ridotto lo svantaggio. Nell’intervallo tra il secondo e terzo tempo la sfilata degli schermidori del Circolo Nautico Posillipo. All’andata, l’8 novembre, anche allora in diretta su Rai Sport 2, la DOOA Posillipo vinse 12-9 interrompendo la serie di quattro vittorie consecutive della Canottieri Napoli. In quell’occasione si decise tutto nel quarto tempo al quale le squadre erano arrivate sul risultato di parità, 6-6.

Campionato Maschile - 16^ Giornata

Venerdi' 7 febbraio
Dooa Posillipo-CC Napoli 10-9

Sabato 8 febbraio 

AN Brescia-Promogest 16-3
RN Florentia-Carpisa Yamamay Acquachiara 13-10
RN Bogliasco-Albaro Nervi 14-7
Como Nuoto-Pro Recco 6-13
Carisa Savona-SS Lazio 13-12

Tabellini

Campionato Femminile - 13^ Giornata
Sabato 8 Febbraio 

Despar Messina - Orizzonte Catania 10-12
Despar Messina: Sparano, Apilongo 1, Gitto 2, Starace 1, Morvillo 1, Loffredo, Battaglia , D'Agata 2 , Toth 1 (rig.), Begin 2, Avola, Rella, Ventriglia All. Puliafito.
GS Orizzonte: Ricciardi, Keszthelyi 2, Garibotti 1, Radicchi 1, Di Mario 5 (1 rig.) R. Aiello 2, V. Palmieri, Marletta, Gil 1, F. Aiello, Dursi , Lombardo , Zuccarello. All. Miceli.
Arbitri: Bianchi e Scollo.
Note. Parziali. 4-4, 1-2, 3-1, 2-5. Nessuna uscita per limite di falli. Espulsa V.Palmieri (O) nel quarto tempo per proteste. Superiorità numeriche: Despar Messina 0/2 + 1 rig GS Orizzonte 5/8 + 1 rig. Spettatori 200 circa.

RN Bologna - Prato 7-10
R.N. Bologna: Giancristofaro, Stefanini 3, Lenzi, Mina 2, Rendo, Barboni, D'Amico , Manzoni, Udoh , Budassi 1, Calabrese, Pasquali 1, Ghedini. All. Grassi
Prato Waterpolo: Pierantoni, Pelagatti, Zanieri, Carlesi 2, Corrizzato 3, Verducci 2, Galardi , Tabani 2, Albiani, A. Ginobili, Francini 1, Braga , A. Ginobili. All. Bologna
Arbritri: Boccia e Centineo
Note: parziali. 0-3, 4-2,2-4,1-1 Uscite per limite di falli: Pasquali (RN B) nel terzo tempo, Barboni (RN B)nel quarto tempo, Carlesi (Prato) nel quarto tempo Superiorità numeriche: RN Bologna 4/13 + 1 rig (fallito nel secondo tempo da Stefanini), Prato Waterpolo 7/15. Spettatori 150 circa

Mediterranea Imperia - Rapallo 8-8
Mediterranea Imperia: Gorlero, Ralat 1, Borriello, Tedesco, Stieber 2, Casanova, Pomeri, Carrega 1, Emmolo 4, Bencardino, Drocco, Amoretti, Solaini. All. Capanna.
Rapallo: Stasi, Gragnolati, Zerbone, Kisteleki 1, Queirolo 3, Bianconi 1, Ioannou, S. Criscuolo 1, C. Criscuolo, Rambaldi, Cotti 2, Frassinetti, Risso. All. Antonucci.
Arbitri: Fusco e Piano
Note: parziali 1-3, 3-3, 1-1, 3-1. Uscite per limite di falli: Drocoo (I) e Bianconi (R) nel terzo temp. Superiorità numeriche: Imperia 2/8, Rapallo 2/9. Spettatori 500 circa.

Firenze Pallanuoto – CS Plebiscito PD 8-12
Firenze Pallanuoto: Olimpi, Motta 1, Ferrini, Colaiocco 1, Settonce 1, Lapi 2, Bartolini 1 (rig.), Saccardi, Repetto 1, Sammarco, Giachi , Craig 1. All. Sellaroli.
CS Plebiscito: Teani, L. Barzon 2, I. Savioli, Sganzerla, M. Savioli 2, Klaassen 3, Verde, Dario 1, Rocco 2, Gottardo, Ratelli, Lascialandà 2, Agosta. All. Posterivo.
Arbitri: Bonavita e Pascucci
Note. parziali 2-3, 0-4, 4-3, 2-2. Nessuna uscite per limite di falli. Superiorità numeriche: Firenze 2/7 +1 rig., Padova 2/5. Spettatori 100 circa.

RN Bogliasco - Blu Team CT 18-3
RN Bogliasco: Falconi, Viacava 2, Rossi 1, Dufour 1, A. Millo 6, G.allone, Maggi 2, G. Millo 1, Boero, Takacs 2, Cocchiere 1, Tagliaferri 2, Casareto. All. Zantleitner.
Blu Team CT: Ignaccolo, Greenhood 1, Di Stefano 1, Ayale, Borrello, Iuppa, D'Amico 1, Buccheri, Palmieri G., Grillo, Messina. All. Ajosa.
Arbitri: Castagnola e Valdettaro.
Note. parziali 5-0, 6-1, 4-2, 3-0. Nessuna uscita per limite di falli. Superiorità numeriche Bogliasco 5/6 +2 rig. (falliti da Takas primo tempo - mancata esecuzione, da Boero nel secondo tempo - parato da Messina), Blu Team 0/11. Spettatori 150 circa.

 

foto Borsarelli

 

Pubblicato in News Pallanuoto
Mercoledì, 05 Febbraio 2014

Gli Azzurri verso la World League

Settebello e Setterosa si avvicinano al prossimo impegno di World League. Il quarto turno della fase a gironi in programma nel mese di febbraio. Inizierà il Settebello vice campione olimpico di Alessandro Campagna che sarà in acqua martedì 11 febbraio a Torino con la Germania alle 20 in diretta tv su Rai Sport 1; poi scenderà in vasca il Setterosa campione d'Europa di Fabio Conti martedì 18 febbraio ad Imperia con la Grecia alle 20 in diretta tv su Rai Sport 1. I due Commissati Tecnici hanno diramato le convocazioni. 

In vista del quarto turno di World League, in programma a Torino l'11 febbraio contro la Germania (diretta ore 20 Rai Sport 1), il CT Sandro Campagna ha convocato 16 atleti che saranno in collegiale dal 9 al 12 febbraio a Torino. 

Questi i convocati: Marco Del Lungo, Francesco Di Fulvio, Alessandro Nora, Nicholas Presciutti, Giuseppe Valentino (AN Brescia), Alessandro Velotto, Fabio Baraldi (CC Napoli), Giovanni Bianco (Carisa Savona), Valentino Gallo, Vincenzo Renzuto Iodice (DOOA Posillipo), Matteo Aicardi, Pietro Figlioli, Stefano Tempesti, Andrea Fondelli e Alex Giorgetti (Pro Recco), Francesco Coppoli (RN Florentia).

Staff: con il CT Campagna, Amedeo Pomilio Assistente Tecnico, Alessandro Amato Preparatore Atletico, Giovanni Melchiorri Medico, Luca Mamprin Fisioterapista, Bruna Rossi Psicologa, Gianni Fedele assistente video analisi.

Official Facebook 7bello

@7belloOfficial

Il vista del quarto turno di World League, primo del girone di ritorno, in programma ad Imperia il 18 febbraio contro la Grecia (diretta ore 20 Rai Sport 1), il CT Fabio Conti ha convocato 13 atlete che saranno in collegiale a Imperia dal 16 al 19 febbraio.

Queste le convocate: Laura Teani (Plebiscito Padova), Silvia Motta (NGM Firenze), Rosaria Aiello, Tania Di Mario, Valeria Palmieri, Federica Radicchi e Arianna Garibotti (Orizzonte Catania), Aleksandra Cotti, Teresa Frassinetti, Roberta Bianconi ed Elisa Queirolo (Rapallo Pallanuoto), Giulia Emmolo e Giulia Gorlero (Mediterranea Imperia).

Staff: con il CT Conti, Luca Tarquini Assistente Tecnico, Valerio Viero Preparatore Atletico, Barbara Bufardeci Team Manager, Vincenzo Ciaccio Medico, Alessandro Francini Fisioterapista.

La situazione nel girone B 

Pubblicato in News Pallanuoto
Pagina 1 di 2

Ultimi 4 articoli PALLANUOTO