Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Sabato, 19 Gennaio 2019

A2 M sud. Risultati 6^ giornata

Sesta giornata del 25esimo campionato di serie A2 maschile. Seguono tabellini e commenti degli incontri del girone sud.

A2 maschile

Girone sud

6^ giornata - sabato 19 gennaio

Metal Carpenteria RN Crotone-Roma 2007 Arvalia 7-6
Crotone roma arvalia

METAL CARPENTERIA RN CROTONE: Conti, Perez, Amatruda 2, Arcuri, Aiello 1, Namar 1, Candigliota, Morrone 1, Spadafora, Lucanto, Markoch 2, Latanza, Sibilla. All. Arcuri.
ROMA 2007 ARVALIA: Washburn, Salerno, Re, Fiorillo 2, Miskovic, Navarra, Di Santo, Vittorioso 2, Sofia, Camposecco, Mele, Letizi, Faiella 2. All. Ciocchetti.
Arbitri: Dantoni e Rotunno.
Note: parziali 2-4, 0-1, 3-1, 2-0. Ammonito nel terzo tempo il tecnico Arcuri (Crotone). Usciti per limite di falli Aiello (Crotone) e Letizi (Roma Arvalia) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Crotone 1/10, Roma Arvalia 3/13.
Cronaca. Prima vittoria, sofferta e conquistata all’ultimo secondo, per la RN Crotone, che batte 7-6 la Roma 2007 Arvalia. I padroni di casa, sotto per più di tre quarti di gara, strappano i tre punti allo scadere dell’ultimo quarto di gara. Rammarico per i capitolini, avanti 5-2 a metà gara grazie alle doppiette di Faiella e Fiorillo e alla rete di Vittorioso, che poi subiscono la rimonta dei calabri fino al meno uno nel terzo parziale. Ultimo tempo acceso sul piano fisico, dopo due minuti arriva il pareggio della squadra di Arcuri, che sul suono della sirena trova il sigillo di Morrone per la vittoria.

Copral Muri Antichi-Studio Senese Cesport 8-6
Muri antichi cesport

COPRAL MURI ANTICHI: Ruggieri, Carchiolo, Nicolosi, Zovko, Gluhaic 1, Aiello, Arancio, Belfiore 1, Leonardi, Paratore 3, Muscuso 1, Calarco 2, Marangolo. All. Puliafito.
STUDIO SENESE CESPORT: Turiello, Buonocore, Di Costanzo 2, Parrella, Iodice 1, Cerchiara, Simonetti, Esposito, Saviano 2, Femiano, Parrella, D'antonio 1, Bouche'. All. Iacovelli.
Arbitri: Bensaia e Cirillo.
Note: parziali 2-0, 3-2, 1-2, 2-2. Usciti per limite di falli Nicolosi (Muri Antichi) nel secondo tempo e Zovko (Muri Antichi) nel quarto tempo. Spettatori: 150 circa. Superiorità numeriche: Muri Antichi 1/7, Cesport 2/12.
Cronaca. Arrivano i primi tre punti per La Copral Muri Antichi che supera in casa la Studio Senese Cesport 8-6. Primi due parziali in cui i catanesi si portano in vantaggio 5-2, grazie alle reti di Paratore, Mancuso e Gluhaic e alla doppietta di Calarco. Al cambio campo gli ospiti provano la rimonta, con il mini break vinto 2-1 firmato Di Costanzo e Iodice, ma il pareggio dell'ultimo quarto (2-2) chiude le speranze di recupero. 

Pescara N e PN-Telimar 11-9
pescara telimar300x200.jpg

PESCARA N e PN: Volarevic, Di Nardo 1, De Vincentiis, Di Fulvio 5 (1 rig.), De Ioris, Laurenzi, Giordano 1, Provenzano, Di Fonzo, D'aloisio 1, Calcaterra 1, Agostini 1, Molina Rios 1. All. Malara
TELIMAR: Lamoglia, Tuscano, Galioto 2, Di Patti 2, Occhione, Lo Dico, Giliberti, Saric 1, Lo Cascio 3, Tabbiani, Fabiano, Migliaccio 1, Sansone. All. Mustur
Arbitri: Lombardo e Severo
Note: parziali 3-1, 2-0, 4-5, 2-3. Superiorità numeriche: Pescara 3/8 + un rigore, Telimar 2/6. Nessun uscito per limite di falli. Spettatori 150 circa.
Cronaca. Continua a crescere la Pescara N e PN di Paolo Malara che non lascia scampo alla Telimar fermata 11-9. Gli abruzzesi strappano prima dell'inversione di campo con Di Fulvio e Giordano che firmano il 5-1. I siciliani con Saric e Lo Cascio rientrano sul -2 (5-3). Successivamente dopo una serie di botta e risposta, l'allungo degli abruzzesi con la doppietta di Di Fulvio e Molina Rios che siglano l'11-6 che annichilisce gli ospiti. Reazione nel finale del Telimar che supera per tre volte consecutive Volarevic con Migliaccio, Galioto e Lo Cascio fino all'11-9 finale.
 
Roma Vis Nova-RN Arechi 8-5
VIS ROMA ARECHI300x200.jpg
ROMA VIS NOVA PALLANUOTO: Bonito, Iocchi Gratta 1, Murro, Ferraro 3, Gallo, Rella, Spinelli, Maras 1, Parisi 1, Gobbi, De Vena 1, Pierdominici, Vitola 1. All. Schimmenti
RN ARECHI: Noviello, Siani, Mattiello, Zito, Cali', Apicella, Gregorio 3 (1 rig.), Vukasovic, Mutariello 2, Iannicelli, Massa, Spinelli. All. Milic
Arbitri: Lo Dico e M. Savino
Note: parziali 2-1, 3-2, 0-1, 3-1. Superiorità numeriche: Roma Vis Nova 2/8, Rn Arechi 1/10 + un rigore. Nessun uscito per limite di falli. La RN Arechi inserisce a referto 12 giocatori.
Cronaca. Sale a quota nove punti in classifica la Roma Vis Nova che batte 9-6 la RN Arechi ferma all'ultimo posto con tre punti. I campani sotto 5-3 dopo due quarti di gara, rientrano fino al 5-4 con Mutariello. In apertura di quarto tempo i capitolini si portano sul +3 (7-4) con Ferraro e Iocchi Gratta. E' il momento che decide il match. Prima della fine Parisi replica al rigore trasformato da Gregorio, fissando l'8-5 conclusivo.
 
Acquachiara Ati 2000-CUS Unime 6-7
Acquachiara CusUnime300x200
ACQUACHIARA ATI 2000: Rossa, Ciardi, De Gregorio, Occhiello, Pasca Di Magliano 1, Lanfranco 2, Occhiello M, Lanfranco, Iula, Tozzi 1, Centanni, Briganti 2, Ronga. All. Occhiello Mau.
CUS UNIME: Stampinato, Russo, Maiolino 1, Steardo 1, Provenzale, Condemi, Cusmano, Giacoppo, Ambrosini, Sacco 3, Klikovac 1, Parisi 1, Spizzica. All. Naccari
Arbitri: Piano e Licari
Note: parziali 3-2, 0-1, 3-2, 0-2. Spettatori 100 circa. Usciti per limite di falli: nessuno. Superiorità numeriche: Acquachiara 2/8, Messina 3/7.
Cronaca. La vittoria della CUS Unime porta la firma di Sacco autore dei due gol nel quarto tempo che consente alla neopromossa di passare di misura in casa dell'Acquachiara. Equilibrio (3-3) a metà gara. Poi avanti i siciliani con Steardo. I partenopei ribaltano il risultato con Lanfranco e Pasca Di Magliano (5-4) e mantengono il +1 con Briganti (6-5) dopo tre tempi. Ultimo parziale solo degli ospiti con Sacco che firma la doppietta che regala il successo a Messina, salda al secondo posto nel girone sud.
 
Campolongo Hospital RN Salerno-Latina Pallanuoto 11-8
Campolongo Latina300x300
CAMPOLONGO HOSPITAL RN SALERNO: Santini, Luongo 1, Gandini 3, Sanges 1, Scotti Galletta 1, Gallozzi 2, Fortunato, Cupic, Mauro 1, Parrilli 1, Spatuzzo, Pica 1, Ragosta. All. Citro
LATINA PALLANUOTO: Cappuccio, Tulli 1, De Bonis, Goreta 3, Gianni, Falco, Castello, Barberini, Lapenna 1, Priori 1, Di Rocco 2, Giugliano, Marini. All. Mirarchi
Arbitri: D. Bianco e Schiavo
Note: parziali 3-3, 2-1, 3-1, 3-3 Spettatori: 200 circa. Espulso per proteste Sanges (Campolongo) nel quarto tempo. Espulso per proteste il tecnico Mirarchi (Latina) nel quarto tempo. Usciti per limite di falli: Tulli (Latina) nel quarto tempo, Gianni (Latina) nel terzo tempo e Scotti Galletta (Campolongo) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Campolongo 6/12, Latina 4/9 più un rigore sbagliato.

Cronaca. Lo scontro al vertice va alla Campolongo Hospital RN Salerno che batte 11-8 la Latina Pallanuoto, affiancandola in testa al ragguppamento a quota quindici punti. I pontini conducono 3-1 in avvio ma poi cambia l'andamento del match. I campani ribaltano il punteggio e allungano sul 5-3 con la doppietta di Gallozzi, Luongo e Sanges. Di Rocco rimette in scia gli ospiti (5-4). Nel terzo periodo lo strappo determinante della Rari Nantes Salerno con Pica, Gandini e Mauro che superano Cappuccio per il determinante 8-4. I campani controllano il ritorno della squadra di Mirarchi. La rete del finale 12-8 è di Parrilli a quattro minuti dal suono dell'ultima sirena.

Ultimi 4 articoli PALLANUOTO