Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Maggio 2010 - FIN - Federazione Italiana Nuoto
In relazione all'incontro Plebiscito Padova-NC Civitavecchia, gara uno delle semifinali playoff di sabato 29 maggio, non disputata per cause meteorologiche, il G. U., avv. Andrea Pascerini, letto il referto arbitrale, la dichiarazione del Plebiscito Padova del 29 maggio, la certificazione quale RSPP di David Barbiero e la sua dichiarazione, la dichiarazione del Civitavecchia a firma Marco Pagliarini, la dichiarazione sottoscritta dai due arbitri, dal commissario Zerbini, dai due dirigenti del Civitavecchia, dall'addetto alla sicurezza, sentito il commissario sig. Zerbini in audizione telefonica, vista altresì la missiva del 31 maggio inviata al Presidente della federnuoto ed ad altri soggetti a firma del Presidente del Plebiscito;
rilevato che:
- la normativa in vigore, più volte modificata nel corso degli anni tende a garantire il rispetto delle date fissate per gli incontri soprattutto durante il periodo invernale (esteso espressamente e convenzionalmente fino al 31 maggio) durante il quale le società che scelgono di disputare incontri all'aperto devono garantire quanto stabilito dall'art. 4.5 RPN (tra cui l'orario entro il quale l'incontro deve essere disputato - 15.30 -);
- che il Plebiscito, decidendo di effettuare l'incontro in oggetto all'aperto nel periodo in cui vige la disciplina invernale, doveva garantire secondo le modalità previste dalla RPN.5 (campi di gara all'aperto) la disputa dell'incontro eventualmente nel campo di gara sussidiario (con una attività di valutazione preventiva in ordine, in particolare, alle condizioni meteorologiche) nel rispetto degli orari previsti;
- che gli esempi di casi (solo apparentemente analoghi), citati nella missiva a firma Plebiscito, Sig. Barbiero, si riferiscono a date (mese di giugno), e quandi al di fuori del caso di specie rientrante, come già detto, nella specifica normativa "invernale";
 
il G.U. dispone la sconfitta a tavolino del Plebiscito Padova con il risultato convenzionale di 0-5 a tavolino (art 4.5 RPN).
Pubblicato in Pallanuoto
Mercoledì 2 giugno si gioca gara 2 nelle semifinali playoff e nella finale playout del campionato di serie A2 maschile. Arbitri e programma.
 
Semifinali playoff
gara due, mercoledì 2 giugno
Torino 81-CC Ortigia (0-1) alle 15
Arbitri: De Gregori e D. De Meo
Commissario: Carannante
 
Strano Light Divisione Catania-RN Camogli (0-1) alle 16
Arbitri: Scappini e Severo
Commissario: Marchisello
 
SC Quinto-Acquachiara ATI 2000 (0-1) alle 18
Arbitri: Ruscica e Saeli
Commissario: Picchetto
 
NC Civitavecchia-Plebiscito Padova (gara 1 n.d.) alle 19
Arbitri: Del Bosco e Lo Dico
Commissario: Pais
 
Finale playout
gara due, mercoledì 2 giugno
Como Nuoto-Famila Muri Antichi (0-1) alle 15.30
Arbitri: Rovida e Sponza
Commissario: Cernuschi
Pubblicato in Pallanuoto
Seguono i risultati della penultima giornata del campionato Under 17 A.
 
Girone 1
Pro Recco-RN Cagliari 10-6
Torino 81-RN Imperia 5-8
RN Bogliasco-RN Savona 8-10
Como Nuoto-RN Sori 7-8
Chiavari Nuoto-Vigevano Nuoto 17-3
 
Girone 2
Bergamo-RN Camogli 1-23
PN Trieste-SC Quinto 10-2
President Bologna-Brixia Leonessa 7-3
Plebiscito Padova-Modena Nuoto 15-8
PN Brescia-Sportiva Nervi 3-26
 
Girone 3
Lazio Nuoto-Roma PN 4-17
NC Civitavecchia-RN Florentia 12-13
Vela Ancona-SC Tuscolano 6-14
Simply Sport-Latina PN 9-5
 
Girone 4c
CC Napoli-Famila Muri Antichi 8-4
Strano Light Division Catania-CN Posillipo 8-12
Pubblicato in Pallanuoto
Seguono i risultati e i verdetti dei playoff e playout di serie A2 femminile.
 
Semifinali playoff
Gara 3*

CN Posillipo-Serapo Sport Gaeta 10-4 (serie 2-1)
 
*qualificata in gara 2 Firenze Pallanuoto
 
Così nelle finali playoff (6, 9 ed ev. 13 giugno)
 
Finali playout
Mestrina Casinò Venezia-CN Posillipo
WP Fontalba Messina-Firenze Pallanuoto
 
Gara 2
Blu Team-Poseidon 12-10 (serie 2-0)
 
Gara 3
Pallanuoto Livorno-Vela Ancona 11-6 (serie 2-1)
 
Poseidon e Vela Ancona retrocesse in serie B
Pubblicato in Pallanuoto
Roberto Fiori, Ct della Nazionale di pallanuoto femminile, ha convocato 16 atlete per uno stage di controllo in programma a Mantova dal 30 maggio all'8 giugno. Le convocazioni sono state diramate in relazione agli impegni delle Società, coinvolte nei playoff scudetto, e in vista della World League. L'Italia, inserita nel girone Europa 2 con Russia, Ungheria, Germania e Gran Bretagna, giocherà a Budapest dal 9 al 13 giugno e a Messina dal 16 al 20 giugno.
 
Convocate: Silvia Motta, Medea Verde e Giulia Rambaldi (Varese Olona Nuoto), Arianna Canepa (RN Bogliasco), Roberta Bianconi ed Elena Maggi (Rapallo Nuoto), Giulia Gorlero e Giulia Emmolo (RN Imperia), Giulia Dal Fiume (RN Bologna), Federica Rocco, Ilaria Savioli, Martina Savioli e Laura Barzon (Plebiscito Padova), Valentina Ayale, Rosaria Aiello e Giuseppina Ricciardi (CC Ortigia). Maggi, Emmolo e Barzon arriveranno a Mantova il 2 giugno.
 
Staff tecnico: CT Roberto Fiori, team manager Francesca Cristiana Conti, assistente tecnico Luciano Russo, medico federale Nicola Armentano, operatore video Giovanni Zaccaria.
Pubblicato in Pallanuoto
La Federazione Italiana Nuoto ha ricevuto le motivazioni del dispositivo con cui l'Alta Corte di Giustizia del CONI, in data 20 maggio, ha parzialmente accolto il ricorso presentato dall'atleta Silvia Bosurgi avverso il provvedimento della Commissione tesseramenti e trasferimenti della FIN  assunto in data 1° aprile 2010, annullando la decisione nella parte relativa alla declaratoria di sospensione in merito alla qualità di atleta anziché alla qualità di dirigente.
 
consulta le motivazioni
Pubblicato in Pallanuoto
SERIE B maschile - FINALI PLAYOFF PROMOZIONE
Chi vince la serie al meglio delle tre partite è promossa in serie A2
    
gara uno, sabato 29 maggio
Promogest Cagliari (1^ gir. 3)-Telimar Palermo (2^ gir. 4) 11-10
Newton Payton Bari (1^ gir. 4)-Anzio (2^ gir. 3) 11-7
Cus Milano (1^ gir. 2)-RN Arenzano (2^ gir. 1) 9-10
Fiorentina Nuoto (1^ gir. 1)-Sport Management Verona (2^ gir. 2) 10-4
  
Serie B maschile - FINALI PLAYOUT SALVEZZA
Retrocesse: Promosport (gir. 1), Busto Nuoto (gir. 2), Libertas RN Perugia (gir. 3), Tubisider Cosenza (gir. 4)
Chi perde la serie al meglio delle tre partite retrocede in serie C
   
gara uno, sabato 29 maggio
Lerici Sport 1954 (8^ gir. 1)-Nuoto Tolentino (9^ gir. 2) 11-6
WP Palermo Sikelia Service (8^ gir. 4)-Circolo Villani (9^ gir. 3) 10-8
Canottieri Leonida Bissolati (8^ gir. 2)-Futura Prato (9^ gir. 1) 6-8
Tirrena (8^ gir. 3)-Cus Palermo (9^ gir. 4) 14-8
Pubblicato in Pallanuoto
Campionato serie A2 maschile
 
SEMIFINALI PLAYOFF
Chi vince le serie al meglio delle tre partite si qualifica alle finali promozione: A-D, B-C in programma sabato 12 giugno, sabato 19 giugno ed eventualmente mercoledì 23 giugno
    
gara uno, sabato 29 maggio
B. Plebiscito Padova (2N)-NC Civitavecchia (3S)
Non disputata per cause meteorologiche
Arbitri: Busacca e Brasiliano
Commissario: Zerbini
 
C. CC Ortigia (1S)-Torino 81 (4N) 9-5
Igm Ortigia: Patricelli, Abela, Giacchi, Zimonijc 1, Barranco, Napolitano 2, Bordone 3, Di Luciano, Rotondo, Zovko 1, Puglisi 1, Tringali 1, Negro. All. Aldo Baio
Allmag Torino 81: Rolle, Aversa, Mantero, Azzi, Bartolocci, Cranco, Rusiello, Giuliano, Antonijevic 2, Seinera 2, Miante, Falchi, Staiano 1. All. Viorel Rus
Arbitri: Di Martire e Pascucci
 
Note: parziali 3-1/2-3/3-0/1-1. Superiorità numeriche: Ortigia 3/10 eTorino 5/8 + 2 rigori falliti. Patricelli (O) ha parato i rigori ad Aversa nel primo e Bartolocci nel terzo tempo. Uscito per limite di falli Giuliano (T) nel terzo tempo. Spettatori 200
  
A. RN Camogli (1N)-Strano Light Division Catania (4S) 16-12
RN Camogli: Torquati, M. Luongo 8, A. Fondelli 1, Kiss 1, Luca Fondelli, Cupido, Guenna, Cuneo, Zerbone, Rezzano, Temellini 1, Sadovyy 5, Gardella. All. Azevedo.
Strano Light Division Catania: Patti, B. Torrisi 1, Privitera 1, David 4 (1 rig), Iuppa, Scebba 1, Nikolic 1, Erbicella, M. Spampinato, C. Torrisi 1, G. Torrisi 3, G. Spampinato. All. Dato.
Arbitri: Colombo e Taccini
 
Note: parziali 4-5, 3-2, 5-3, 4-2. Nessuso è uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Camogli 6/10 e Catania 3/6 + 1 rigore. Spettatori 250   
 
D. Acquachiara ATI 2000 (2S)-SC Quinto (3N) 12-11 dts
(11-11 al termine dei quattro tempi)
Acquachiara Ati 2000: Vincenzetti, Celentano, Centanni, Danaro, Montesano, Brancaccio, Micic 3, Ferrone 1, Saviano 5, Marcz 1, Marlino, Russo 1, Bencivenga 1. All. Cacace.
SC Quinto: Scanu, Brondi 2, Melella, Luccianti 4 (2 rig), Galassi 2, Turbati 1, Gilchrist 1, Bozzo, Patrone, Valentini, Bianchetti, Martini 1, Vezil. All. Paganuzzi.
Arbitri: Centineo e Lo Dico
 
Note: parziali 3-1, 1-2, 5-3, 2-5; 0-0, 1-0, Usciti per limite di falli Micic (A) nel quarto tempo e Patrone (Q) nel secondo supplementare. Il gol decisivo lo ha realizzato Saviano a due minuti dalle fine. Superiorità numeriche: Acquachiara 5/10 e Quinto 4/8 + 2 rigori. Spettatori 250
  
FINALI PLAYOUT
Retrocesse: Modena (girone Nord), CN Salerno e Waterpolis Pescara (girone sud). Chi perde la serie al meglio delle tre partite retrocede in serie B
        
gara uno, sabato 29 maggio
Familia Muri Antichi (10 S)-Como Nuoto (11 N) 10-9 dts
(8-8 al termine dei quattro tempi)
Famila Muri Antichi: Graziano, Carchiolo 1, Caruso 2 (1 rig), Herceg 1, P. Alessi 1, Aloisi, Scirè 2, Sfogliano, Cassone 2, Scozzarella, Arnaud 1, E. Alessi, Zammitti. All. Pizzuto.
Como Nuoto: Brida, Francesco Baldinelli 1, Pagani, Trebeschi, Basic 1, Galvani, Dato, Alessandro Baldinelli, Valentino 3, Gaffuri 1, Damonte 1, Rocchi 2. All. Pozzi.
Arbitri: Calabrò e De Chiara
 
Note: parziali 2-3, 1-1, 4-3, 1-1; 1-1, 1-0. Espulso nel secondo tempo supplementare Basic (C) per art. 21.10. Nessuno è uscito per limite di falli. Il gol decisivo lo ha realizzato Caruso (M) a otto secondi dalla fine del secondo supplementare. Superiorità numeriche: Muri Antichi 3/6 + 1 rigore e Como 4/12. Spettatori 600
 
gara due, mercoledì 2 giugno
Como Nuoto-Famila Muri Antichi alle 15.30
      
ev. gara tre, sabato 5 giugno
Famila Muri Antichi-Como Nuoto alle 16
Pubblicato in Pallanuoto
In riferimento alla notizia riportata dal sito ufficiale del CONI riguardo il deferimento dell'atleta Andrea Mangiante al tribunale Antidoping, la Federazione Italiana Nuoto, per quanto di sua conoscenza, ritiene utile ricordare che:
    
l'atleta Andrea Mangiante è stato sottoposto nel luglio 2008, in sede di ritiro con la Nazionale, a Roma, ad un controllo antidoping della WADA che ha evidenziato il rapporto Testosterone/Epitestosterone superiore a 4 con un rapporto isotopico negativo, condizione che esclude l'assunzione esogena di sostenze atte ad alterare tale rapporto;
successivamente, nell'agosto 2008, alle Olimpiadi di Pechino, l'atleta è stato sottoposto ad ulteriori controlli della WADA - sollecitati anche dalla Federazione Italiana Nuoto attraverso la delegazione allo scopo di pervenire ad una rapida definizione del caso - che avevano confermato rapporto isotopico negativo: Andrea Mangiante infatti ha disputato regolarmente le Olimpiadi e ha proseguito la propria attività agonistica come previsto dai regolamenti CIO e FINA;
dopo le Olimpiadi di Pechino sono seguiti controlli longitudinali che hanno ribadito il rapporto isotopico negativo e registrato il rapporto Testosterone/Epitestosterone oscillare tra valori inferiori e superiori a 4;
con regolamento valido dal 1° gennaio 2010, la WADA ha sottolineato come in caso di rapporto isotopico negativo non si debba procedere ad ulteriori accertamenti.
    
La Federnuoto, nel condividere l'impegno e sostenere tutte le azioni di contrasto a ogni forma di doping, rimane in attesa delle determinazioni del tribunale Antidoping del CONI e sottolinea come il deferimento dell'atleta Andrea Mangiante non inibisca, allo stato, lo svolgimento dell'attività sportiva non essendo stato emesso alcun provvedimento di sospensione cautelare.
Pubblicato in Pallanuoto
La Commissione d'Appello Federale - riunitasi in data 27 e 28 maggio 2010 - ha dichiarato ammissibile il ricorso presentato dalla Procura Federale depositato il 4 maggio scorso avverso la decisione della Commissione Disciplinare emessa il 26 aprile scorso, accogliendolo parzialmente e disponendo:
- la comminazione all'atleta Silvia Bosurgi della sospensione da ogni attività fino al 1° luglio 2010;
- la comminazione alla Società Polisportiva Messina dell'ammenda di euro 1.000,00;
- il non luogo a procedere nei confronti della Società Orizzonte Catania.
La CAF si è riservata il deposito delle motivazioni nei prossimi giorni.
Pubblicato in Pallanuoto
Pagina 1 di 8

Archivio notizie