Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Domenica, 17 Settembre 2017

Eurojrs a Malta. Serbia-Italia 7-4 ai rigori

Tempo di finali agli europei under 17 di Malta. Gli azzurrini del tecnico Mino Di Cecca chiudono al sesto posto il torneo, perdendo contro la Serbia per 7-4 ai rigori dopo che i tempi regolari si erano chiusi sul 4-4 (parziali 1-1, 0-1, 1-1, 2-1 ai rigori 3-0 vai al tabellino). Incontro equilibrato con gli azzurrini sempre in vantaggio nel punteggio grazie anche alla doppietta di Narciso. Poi il pareggio a 2.48 dalla fine di Radic in superiorità. Nel finale convulso espulso il tecnico azzurro e l'Italia che non riesce a sfruttare l'lutimo extraplayer. Ai rigori solo errori nell sequenza con i tiri falliti da Condemi e Narciso. La finalissma Spagna-Montenegro è terminata 11-10 per i balcanici che vincono il torneo dopo aver eliminato l'Italia nei quarti di finale.Seguono tabellino e risultati delle finali:

Finali - Domenica 16 settembre

7-8 posto
GRECIA-CROAZIA 7-8

5-6 posto
SERBIA-ITALIA 7-4

3-4 posto
UNGHERIA-RUSSIA 14-11

1-2 posto
SPAGNA-MONTENEGRO 10-11 

Risultati completi e tabellini

I convocati e lo staff.
 Bernardo Maurizi e Francesco Turchini (RN Florentia), Andrea Tartaro, Gianpiero Di Martire e Massimo Di Martire (Canottieri Napoli), Mattia Antonucci (Zeronove), Andrea Narciso (Lazio Nuoto), Mirco Pinci (Roma Nuoto), Andrea Condemi (Nuoto Catania), Emanuele Ciardi (Carpisa Yamamay Acquachiara), Filippo Ferrero (Bogliasco Bene), Tommaso Gianazza (Brescia Waterpolo), Michele Mezzarobba (Pallanuoto Trieste). Completano lo staff, oltre il tecnico Di Cecca, il commissario tecnico del Settebello Alessandro Campagna, il team leader Gianfranco De Ferrari, il team manager Bruno Cufino, l'assistente tecnico Roberto Brancaccio, il medico Vincenzo Ciaccio, il fisioterapista Alessandro Del Piero, il videoanalista Daniele Cianfriglia; arbitro al seguito Luca Castagnola. 

REGOLAMENTO. Quattro gironi composti da altrettante squadre con la formula di gironi all’italiana con partite di sola andata. La prima classificata di ciascun raggruppamento si qualifica direttamente ai quarti di finali (14 settembre), seconde e terze agli ottavi di finale (13 settembre) a incrocio (2a classificata contro 3a classifica): il gruppo A incrocia con il C, il b con il D; 15 settembre le semifinali e il 17 le finali.

Archivio notizie