Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Eventi Nuoto

11
Dic
2018
XIV Campionato Mondiale in vasca corta





20
Dic
2018
Energy for Swim 2018 - (vasca 25m) - annullato





16
Feb
2019
1ª tappa Grand Prix d'Inverno: Meeting del Titano - (vasca 50m)





01
Mar
2019
2ª tappa Grand Prix d'Inverno: VIII Trofeo Città di Milano - (vasca 50m)





Articoli filtrati per data: Novembre 2017 - FIN - Federazione Italiana Nuoto
Giovedì, 30 Novembre 2017

Assoluti Invernali. Road to Copenaghen

Tutto pronto per i campionati italiani assoluti invernali open di nuoto, in programma a Riccione il 1° e 2 dicembre, che saranno trasmessi in diretta da Rai Sport (canale 227 di Sky e 57 piattaforma terrestre) con dirette delle quattro sessioni dalle 9.30 alle 11.30 e dalle 16.30 alle 18.30 venerdì e dalle 17.00 alle 19.00 sabato. Le società iscritte sono 122 per 489 atleti (246 uomini e 243 donne), 1.179 presenze gara e 83 staffette. Ultima chiamata per chi aspetta la qualificazione europea in vasca corta. Su tutte la divina Federica Pellegrini iscritta nei 100 e 200 dorso, 100, 200 e 400 stile libero. Poi gli altri big azzurri tra cui il golden boy Nicolò Martinenghi che sfiderà nella rana l'evergreen Fabio Scozzoli tornato ai suoi livelli in questo inizio di stagione. Attesa anche per la leader del mezzofondo azzurro Simona Quadarella iscritta nei 200, 400 e 1500 stile libero. Poi tanti protagonisti tra cui Ilaria Bianchi, Martina Carraro, Arianna Castiglioni, Aglaia Pezzato, Stefania Pirozzi, Carlotta Zofkova, Luca Dotto, Luca Pizzini, Matteo Rivolta, Simone Sabbioni, Federico Turrini e Filippo Magnini. Assenti i "gemelli diversi" di Ostia, Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti. Per quest'ultimo problema alla spalla che non gli consentirà di partecipare anche agli euroindoor di Copenaghen. Il campione olimpico Paltrinieri invece è di ritorno dall'Australia dopo due mesi di allenamenti a Melbourne insieme all'amico e olimpionico Mack Horton; SuperGreg tornerà a Carpi per poi riprendere la preparazione agli europei nel Centro Federale di Ostia agli ordini del tecnico Stefano Morini.

consulta programma gare, iscritti e timing

Criteri di selezione ai CAMPIONATI EUROPEI IN VASCA CORTA (COPENAGHEN 13-17 DICEMBRE).
Saranno qualificati gli atleti che al 19 novembre risulteranno in possesso dei seguenti requisiti:
a) gli atleti classificati entro il dodicesimo posto nelle semifinali individuali o nelle classifiche delle gare individuali che non abbiano previsto le semifinali dei campionati del mondo di Budapest 2017 o che in quella sede abbiano ottenuto prestazioni di livello analogo o migliore.
b) gli atleti che abbiano ottenuto durante le Universiadi di Taipei, nella manifestazione Energy Standard, nei campionati mondiali juniores o nei campionati italiani di categoria prestazioni uguali o migliori di quelle necessarie per l'ingresso in finali ai Mondiali di Budapest.
La squadra sarà integrata a livello individuale fino a un massimo di tre atleti per specialità, con gli atleti che, nelle gare con posti ancora liberi, otterranno in occasione dei campionati italiani invernali a Riccione (1-2 dicembre) prestazioni pari o inferiori ai corrispondenti tempi limite comunicati lo scorso 21 luglio.
Per l'eventuale e ulteriore completamento della squadra, saranno ritenute valide le prestazioni ottenute nel periodo 1 agosto - 19 novembre in occasione di Meeting Nazionali o Internazionali che prevedano il programma tecnico identico a quello dei campionati europei di vasca corta.

Gare a staffetta
La partecipazione delle staffette e un'eventuale integrazione a tale fine della squadra è anch'essa subordinata al parere del Direttore Tecnico e all'approvazione del Consiglio Federale.

Vai al sito degli Europei di Copenaghen

Pubblicato in News Nuoto

Dopo le batterie della mattina che hanno aperto la 41esima edizione del trofeo "Mussi-Lombardi-Fermiano" - 13esima edizione del Gran Premio Italia alla piscina comunale "La Bastia" di Livorno (18-19 novembre), nel pomeriggio spazio alle finali e non mancano emozioni e spettacolo in acqua. Nei 200 stile libero - dopo il successo al  44esimo Nico Sapio in 1'45''17 - ancora sul gradino più alto del podio Filippo Magnini. Il 35enne di Pesaro - tesserato per CC Aniene, due ori iridati e otto continentali in vasca corta - chiude in 1'45''29 (51''12), precedendo Matteo Ciampi (Esercito/Nuoto Livorno) che scende per la prima volta in carriera sotto l'1'46'', toccando in 1'45''68 e che nella seconda parte di programma si riscatta vincendo i 400 stile libero in 3'45''18; tra le femmine si impone  Simona Quadarella - bronzo mondiale dei 1500 stile libero a Budapest 2017 -  prima con il primato personale 1'58''44 (58''92 ai 100), togliendo cinquantatre centesimi all'1'58''97 nuotato la scorsa settimana a Genova; la diciottenne di Fiamme Rosse e CC Aniene -  allenata di Christian Minotti - in seguito si ripete nei 400 stile libero (4'06''50). 
Doppietta per Tania Quaglieri (Sea Sub Modena) che prima vince i 50 farfalla in 27''37 (quinta prestazione personale di sempre) a pari merito con Claudia Tarzia (Esercito/Genova Nuoto My Sport, allieva di Davide Ambrosi), per poi ripetersi nei 50 dorso; la 17enne emiliana - allenata da  Matteo Poli, 27''09 una settimana fa a Genova e pass per gli Europei di Copenaghen - si impone in 27''93, davanti a Carlotta Zofkova (Carabinieri/Imolanuoto) seconda con il personale 28''20 (precedente 28''37 del 2011 a Ostia). Nei 50 dorso al maschile scende sotto i ventiquattro secondi un ritrovato Simone Sabbioni davanti a tutti in 23''85 (sesta prestazione personale di sempre); il ventunenne di Rimini - tesserato per Esercito e Swim Pro SS9, allievo di Matteo Giunta, argento nei 50 e bronzo nei 200 dorso e due ori con le staffette 4x4x50 misti mista e 4x50 mista agli Europei di Netanya 2015 - successivamente concede il bis, vincendo anche i 100 dorso in 52''52. 
Non delude le aspettative neanche l'enfant prodige di Varese Nicolò Martinenghi che griffa sia i 50 che i 100 rana. Il 18enne di Fiamme Oro ed NC Brebbia - campione del mondo ed europeo junior a Indianapolis e Netanya 2017 - vince in 26''87 e 59''32, rispettivamente settima e sesta prestazione personale di sempre. 
Nella supervelocità Luca Dotto (Carabinieri/Larus Nuoto) si aggiudica i 50 stile libero in 21''80, bruciando il fiorentino Lorenzo Zazzeri (Esercito - 21''82). Lo stesso Dotto è secondo nei 100 stile libero vinti dal piemontese Alessandro Miressi (Fiamme Oro/CN Torino) in 48''40. 
Poi il proscenio è tutto per la divina Federica Pellegrini che si è fatta attendere come le vere fuoriclasse. La campionessa di Spinea - tesserata per Circolo Canottieri Aniene e allenata da Matteo Giunta - scatena l'entusiasmo del pubblico della piscina di Livorno, vincendo i 100 dorso in 58''95, seconda prestazione di sempre a quattoridici centesimi dal 58''80 stampato nel 2013 a Lamezia Terme, per ripeteresi in chiusura nei 100 stile libero. La vincitrice di tutto, che ha appena iniziato il suo quinto quadriennio olimpico che la vedrà concentrarsi sulla velocità, conclude in 54''50 (26''37), mettendosi alle spalle un'ottima Giada Galizi (Fiamme Oro/Unicusano Aurelia Nuoto) che termina in 54''62 che vale la seconda prestazione personale all time. 
Doppi successi infine per Simone Geni (Uisp Bologna) nei 50 e 100 farfalla (23''94 e 52''82), e per la beniamina di casa Sara Franceschi. La 18enne livornese - allenata dal padre e tecnico federale Stefano, tesserata per Fiamme Gialle e Nuoto Livorno - si impone nei 200 misti in 2'10''33 (quarto crono personale di sempre) e nei 100 rana in 1'08''18.

I podi del 13esimo GP Italia

200 stile libero mas
1. Filippo Magnini (CC Aniene) 1'45''29
2. Matteo Ciampi (Esercito/Nuoto Livorno) 1'45''68 pp (precedente 1'46''00' del 23/12/2016 a Livorno)
3. Stefano Di Cola (Fiamme Gialle) 1'46''75

200 stile libero fem
1. Simona Quadarella (Fiamme Rosse/CC Aniene) 1'58''44 pp (precedente 1'58''97 del 10/11/2017 a Genova)
2. Erica Musso (Fiamme Oro/Andrea Doria) 1'58''77
3. Linda Caponi (Carabinieri/Team Nuoto Toscana Empoli) 1'58''87

50 farfalla mas
1. Simone Geni (Uisp Bologna) 23''94
2. Alberto Razzetti (Genova Nuoto My Sport) 24''12
3. Fabio Zironi  (Rhyfel) 24''52

50 farfalla fem
1. Tania Quaglieri (Sea Sub Modena) 27''37
1. Claudia Tarzia (Esercito/Genova Nuoto My Sport) 27''37
3. Elisa Bassi (Swim Pro SS9) 28''00 precedente (28''27 del 10/02/2008 a Forlì)

50 dorso mas
1. Simone Sabbioni (Esercito/Swim Pro SS9) 23''85
2. Niccolò Bonacchi (Esercito/Nuotatori Pistoiesi) 24''44
3. Matteo Milli (SMGM Team Lombardia) 24''49

50 dorso fem
1. Tania Quaglieri (Sea Sub Modena) 27''93
2. Carlotta Zofkova (Carabinieri/Imolanuoto) 28''20 pp (precedente 28''37 del 04/08/2011 a Ostia)
3. Veronica Neri (SMGM Team Lombardia) 28''71

50 rana mas
1. Nicolò Martinenghi (Fiamme Oro/NC Brebbia) 26''87
2. Alessandro Pinzuti (Sport Cortona) 27''43
3. Luca Pizzini (Carabinieri/Fondazione M. Bentegodi) 27''49

50 rana fem
1. Nicol Valentini (Sergio De Gregorio) 32''02
2. Giulia Verona (Esercito/SMGM Team Lombardia) 32''37
3. Natalia Fotti (Sergio De Gregorio) 33''09

50 stile libero mas
1. Luca Dotto (Carabinieri/Larus Nuoto) 21''80
2. Lorenzo Zazzeri (Esercito) 21''82
3. Federico Bocchia (SMGM Team Lombardia) 22''03

50 stile libero fem
1. Aglaia Pezzato (Esercito/Team Veneto) 24''87
2. Paola Biagioli (Carabinieri) 26''49
3. Giada Galizi (Fiamme Oro/Unicusano Aurelia Nuoto) 25''58

200 misti mas
1. Federico Turrini (Esercito/Nuoto Livorno) 1'59''82
2. Filippo Dal Maso (Nuoto Livorno) 2'01''93
3. Edoardo Giorgetti (Fiamme Oro/CC Aniene) 2'02''62

200 misti fem
1. Sara Franceschi (Fiamme Gialle/Nuoto Livorno) 2'10''33
2. Stefania Pirozzi (Fiamme Oro/CC Napoli) 2'14''41
3. Ilaria Manzella (Uisp Bologna) 2'16''50

400 stile libero mas
1. Matteo Ciampi (Esercito/Nuoto Livorno) 3'45''18
2. Mattia Zuin (Fiamme Oro/Nottoli Nuoto) 3'51''81
3. Lorenzo Biancalana (Tirrenica Nuoto) 3'53''15

400 stile libero fem
1. Simona Quadarella (Fiamme Rosse/CC Aniene) 4'06''50
2. Linda Caponi (Carabinieri/Team Nuoto Toscana Empoli) 4'07''43
3. Luisa Trombetti (Fiamme Oro/RN Torino) 4'09''90 

100 farfalla mas
1. Simone Geni (CN Uisp Bologna) 52''82
2. Alberto Razzetti (Genova Nuoto My Sport) 52''97
3. Gianluca Gesmini (Fiamme Gialle) 55''02

100 farfalla fem
1. Claudia Tarzia (Esercito/Genova Nuoto My Sport) 1'00''20
2. Stefania Pirozzi (Fiamme Oro/CC Napoli) 1'00''58 
3. Marina Luperi (Nuoto Livorno) 1'02''60

100 dorso mas
1. Simone Sabbioni (Esercito/Swim Pro SS9) 52''52
2. Matteo Milli (SMGM Team Lombardia) 52''98
3. Matteo Rivolta (Fiamme Oro) 53''41

100 dorso fem
1. Federica Pellegrini (CC Aniene) 58''95
2. Carlotta Zofkova (Carabinieri/Imolanuoto) 59''77
3. Veronica Neri (SMGM Team Lombardia) 1'00''61

100 rana mas
1. Nicolò Martinenghi (NC Brebbia) 59''32
2. Luca Pizzini (Carabinieri/Fondazione M. Bentegodi) 1'00''47
3. Alessandro Pinzuti (Sport Cortona) 1'01''14

100 rana fem
1. Sara Franceschi (Fiamme Gialle/Nuoto Livorno) 1'08''18
2. Nicol Valentini (Sergio De Gregorio) 1'09''32
3. Giulia Verona (Esercito/Imolanuoto) 1'09''82

100 stile libero mas
1. Alessandro Miressi (Fiamme Oro/CN Torino) 48''40
2. Luca Dotto (Carabinieri/Larus Nuoto) 48''41
3. Marco Orsi (Fiamme Oro/Uisp Bologna) 48''59

100 stile libero fem
1. Federica Pellegrini (CC Aniene) 54''50
2. Giada Galizi (Fiamme Oro/Unicusano Aurelia Nuoto) 54''62
3. Aglaia Pezzato (Esercito/Team Veneto) 55''04

PROGRAMMAZIONE TELEVISIVA SU RAI SPORT

Sabato 18 novembre
Trasmessa in diretta dalle 17.30 alle 19.00
In differita dalle 23.30 alle 1.30
In differita dalle 1.30 alle 3.00
Domenica 19 novembre
In differita dalle 10.00 alle 11.30
Lunedì 20 novembre
In differita dalle 6.00 alle 7.30

Consulta i risultati ufficiali

Vai alla pagina ufficiale

Vai alla start list

Criteri di selezione ai CAMPIONATI EUROPEI IN VASCA CORTA (COPENAGHEN 13-17 DICEMBRE).
Saranno qualificati gli atleti che al 19 novembre risulteranno in possesso dei seguenti requisiti:
a) gli atleti classificati entro il dodicesimo posto nelle semifinali individuali o nelle classifiche delle gare individuali che non abbiano previsto le semifinali dei campionati del mondo di Budapest 2017 o che in quella sede abbiano ottenuto prestazioni di livello analogo o migliore.
b) gli atleti che abbiano ottenuto durante le Universiadi di Taipei, nella manifestazione Energy Standard, nei campionati mondiali juniores o nei campionati italiani di categoria prestazioni uguali o migliori di quelle necessarie per l'ingresso in finali ai Mondiali di Budapest.
La squadra sarà integrata a livello individuale fino a un massimo di tre atleti per specialità, con gli atleti che, nelle gare con posti ancora liberi, otterranno in occasione dei campionati italiani invernali a Riccione (1-2 dicembre) prestazioni pari o inferiori ai corrispondenti tempi limite comunicati lo scorso 21 luglio.
Per l'eventuale e ulteriore completamento della squadra, saranno ritenute valide le prestazioni ottenute nel periodo 1 agosto - 19 novembre in occasione di Meeting Nazionali o Internazionali che prevedano il programma tecnico identico a quello dei campionati europei di vasca corta.

Gare a staffetta
La partecipazione delle staffette e un'eventuale integrazione a tale fine della squadra è anch'essa subordinata al parere del Direttore Tecnico e all'approvazione del Consiglio Federale.

Vai al sito degli Europei di Copenaghen

Foto deepbluemedia.eu

Pubblicato in News Nuoto

Dopo il 44° Nico Sapio della scorsa settimana a Genova, prosegue nel segno della tradizione la stagione invernale del nuoto azzurro con la 41esima edizione del trofeo "Mussi-Lombardi-Fermiano" - 13esima edizione del Gran Premio Italia, in programma il 18 e 19 novembre alla piscina comunale "La Bastia" di Livorno. Il meeting intende come ogni anno onorare la memoria di tre agenti della Polizia di Stato - Gianni Mussi, Giuseppe Lombardi ed Armando Femiano - vittime del terrorismo il 22 ottobre 1975 a Querceta (Lucca) e medaglie d'oro al valor civile. Iscritte 33 società di tutta Italia con 140 atleti (80 maschi e 60 femmine) per un totale di 300 presenze gara tra cui Federica Pellegrini che gareggerà nei 100 stile libero e 100 dorso. La prima giornata di gara sarà riservata alla categoria assoluti e rappresenta il secondo test di selezione per i campionati europei in vasca corta, che si svolgeranno a Copenaghen (13-17 dicembre).

PROGRAMMAZIONE TELEVISIVA SU RAI SPORT

Sabato 18 novembre
In diretta dalle 17.30 alle 19.00
In differita dalle 23.30 alle 1.30
In differita dalle 1.30 alle 3.00
Domenica 19 novembre
In differita dalle 10.00 alle 11.30
Lunedì 20 novembre
In differita dalle 6.00 alle 7.30

Vai alla pagina ufficiale

Vai alla start list

Criteri di selezione ai CAMPIONATI EUROPEI IN VASCA CORTA (COPENAGHEN 13-17 DICEMBRE).
Saranno qualificati gli atleti che al 19 novembre risulteranno in possesso dei seguenti requisiti:
a) gli atleti classificati entro il dodicesimo posto nelle semifinali individuali o nelle classifiche delle gare individuali che non abbiano previsto le semifinali dei campionati del mondo di Budapest 2017 o che in quella sede abbiano ottenuto prestazioni di livello analogo o migliore.
b) gli atleti che abbiano ottenuto durante le Universiadi di Taipei, nella manifestazione Energy Standard, nei campionati mondiali juniores o nei campionati italiani di categoria prestazioni uguali o migliori di quelle necessarie per l'ingresso in finali ai Mondiali di Budapest.
La squadra sarà integrata a livello individuale fino a un massimo di tre atleti per specialità, con gli atleti che, nelle gare con posti ancora liberi, otterranno in occasione dei campionati italiani invernali a Riccione (1-2 dicembre) prestazioni pari o inferiori ai corrispondenti tempi limite comunicati lo scorso 21 luglio.
Per l'eventuale e ulteriore completamento della squadra, saranno ritenute valide le prestazioni ottenute nel periodo 1 agosto - 19 novembre in occasione di Meeting Nazionali o Internazionali che prevedano il programma tecnico identico a quello dei campionati europei di vasca corta.

Gare a staffetta
La partecipazione delle staffette e un'eventuale integrazione a tale fine della squadra è anch'essa subordinata al parere del Direttore Tecnico e all'approvazione del Consiglio Federale.

Vai al sito degli Europei di Copenaghen

Foto deepbluemedia.eu

Pubblicato in News Nuoto

Seconda giornata di gare del trofeo Nico Sapio in vasca da 25 metri che apre la stagione invernale del nuoto azzurro ed è valido come prova di qualificazione agli europei di Copenaghen (13-17 dicembre). Occhi puntati tutti su di lei: la divina Federica Pellegrini che, all'avvio del suo quinto quadriennio olimpico, si tuffa nel progetto 100 stile libero. La campionessa di Spinea, che ha come miglior piazzamento internazionale il quinto posto agli euroindoor del 2004 di Vienna, chiude in testa la regina della velocità con 53"30 (25"92), davanti all'olandese Kim Bush (54"06) e l'altra azzurra Aglaia Pezzato (54"51) scatenando l'entusiamo del caldissimo pubblico genovese. Per la primatista italiana (52"17 fatto lo scorso anno alla Coppa Brema il 24 aprile a Riccione) la strada verso gli europei è tracciata.
Torna sul primo gradino del podio SuperPippo Magnini che tocca davanti a tutti i 200 stile libero in 1'45"17, sfogando la sua rabbia con il gesto dell'orecchio alla Luca Toni. Per il primatista italiano, due ori iridati e otto continentali in vasca corta, un finale da 26"5 che sfianca la resistenza dell'olandese Ben Schwietert in testa ai 150 metri e poi secondo 1'45"97.
Ancora show di Simona Quadarella che, dopo i 400 stile libero di ieri, si impne nella distanza doppia col personale di 8'17"92, limando il suo precedente di oltre un secondo (8'19"69). Per la diciottenne allieva di Christian Minotti quarto all time italiano ex-aequo con Diletta Carli, oggi seconda in 8'28"39. Ancora uno squillo per l'altoatesina Laura Letrari brava anche nei 100 misti dove stacca il primo gradino in 1'00"39 col record dei campionati. Per la 28enne di Esercito e Bolzano Nuoto - allenata da Paul Dal Sass - buon viatico dopo il 2'10 nella distanza doppia di ieri. Dopo i 100 doppietta nei 200 delfino  anche per Ilaria Bianchi che vince in 2'09"09 battendo la primatista italiana Alessia Polieri seconda in 2'10"38. Spettacolo nei 50 rana con un testa a testa dal profumo internazionale: Fabio Scozzoli dimostra forma fisica e tecnica oliata andandosi a prendere titolo e tempo limite per euroindoor (26"21), davanti al bronzo iridato di Windsor '16 il brasiliano Feliper Lima secondo in 26"39. Terzo Nicolò Martinenghi che chiude col personale di 26"60 (prec. 26"82). Mezz'ora più tardi podio fotocopia anche nei 100 rana: Scozzoli (58"28), Lima (58"52), Martinenghi (58"57).
Buona prova nei 400 misti per la diciassettenne del Team Lombardia Anna Pirovano, che nuota i 4 stili col personale di 4'33"56 record della manifestazione e diventa la sesta performer italiana. Domina ancora nel dorso l'americana Katheleen Baker, argento olimpico a Rio de Janeiro, che dopo i 200 vinti sulla Pellegrini, sgassa anche nei 100 chiudendo con il quarto tempo mondiale dell'anno in 56"67, davanti alla compagna Helen Moffitt (59"33).
Vola nel dorso anche Lorenzo Mora, ventunenne Fiamme Rosse, che si impone nei 200 dorso in 1'57"85, nuotando il suo secondo migliore dopo esser stato per tre quarti gara sotto al record italiano di Simone Sabbioni (terzo in 1'56"16). Lo stesso primatista italiano romagnolo, che da quest'anno si allena a Verona con Matteo Giunta, vince i 50 dorso con un solido 23"97 record della manifestazione. Appuntamento tra sette giorni con il trofeo Mussi Lombardi Femiano. Sabato 18 alle 17.30 diretta Rai Sport con tutti i campioni azzurri per la seconda prova verso Copenaghen.

guarda tutti i risultati

Criteri di selezione ai CAMPIONATI EUROPEI IN VASCA CORTA (COPENAGHEN 13-17 DICEMBRE). 
Saranno qualificati gli atleti che al 19 novembre risulteranno in possesso dei seguenti requisiti:
a) gli atleti classificati entro il dodicesimo posto nelle semifinali individuali o nelle classifiche delle gare individuali che non abbiano previsto le semifinali dei campionati del mondo di Budapest 2017 o che in quella sede abbiano ottenuto prestazioni di livello analogo o migliore.
b) gli atleti che abbiano ottenuto durante le Universiadi di Taipei, nella manifestazione Energy Standard, nei campionati mondiali juniores o nei campionati italiani di categoria prestazioni uguali o migliori di quelle necessarie per l'ingresso in finali ai Mondiali di Budapest.

La squadra sarà integrata a livello individuale fino a un massimo di tre atleti per specialità, con gli atleti che, nelle gare con posti ancora liberi, otterranno in occasione dei campionati italiani invernali a Riccione (1-2 dicembre) prestazioni pari o inferiori ai corrispondenti tempi limite comunicati lo scorso 21 luglio.
Per l'eventuale e ulteriore completamento della squadra, saranno ritenute valide le prestazioni ottenute nel periodo 1 agosto - 19 novembre in occasione di Meeting Nazionali o Internazionali che prevedano il programma tecnico identico a quello dei campionati europei di vasca corta.

Gare a staffetta
La partecipazione delle staffette e un'eventuale integrazione a tale fine della squadra è anch'essa subordinata al parere del Direttore Tecnico e all'approvazione del Consiglio Federale.

Vai al sito degli europei di Copenhagen

foto Danilo Vigo

Pubblicato in News Nuoto

Prima giornata di gare del trofeo Nico Sapio in vasca da 25 metri che apre la stagione invernale del nuoto azzurro ed è valido come prova di qualificazione agli europei di Copenaghen (13-17 dicembre). Alla piscina Sciorba di Genova si parte con i 400 stile libero dalle grandi firme: Simona Quadarella, diciottenne di Fiamme Rosse e CC Aniene, allenata da Christian Minotti e bronzo mondiale dei 1500 stile libero a Budapest 2017, si impone col primato personale 4'05"02 (limati 7 centesimi dal precedente), davanti a Giorgia Romei (Andrea Doria) che chiude in 4'06"35. Nei 100 misti torna in auge Fabio Scozzoli (Esercito/Imolanuoto) che chiude col record della manifestazione in 53"93 (prec. 54"60 di Christian Galenda del 2007). Nei 100 farfalla vince la primatista italiana Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre/Azzurra 91) che chiude in 57"35 davanti alla statunitense Kendyl Stewart (57"78). Testa a testa nei 200 farfalla con Matteo Rivolta - tesserato per Fiamme Oro e seguito da Mirko Nozzolillo - che stacca il primato personale in 1'56"34 (limato di 11 centesimi) e batte con il record dei campionati allo sprint il primatista in vasca lunga Giacomo Carini (Fiamme Gialle/Can. Vittorino da Feltre), in testa per tre quarti di gara, che chiude in 1'56"56. Doppietta per la genovese Martina Carraro (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91) che prima vince i 50 rana in 30"78, davanti alla compagna di nazionale Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika) seconda in 31"14, e successivamente concede il bis nei 100 in 1'06''36, con Francesca Fangio (SMGM Team Lombardia) seconda con il personale 1'07''71, tempo che le vale il sedicesimo posto tra le performer azzurre. Simone Sabbioni si impone nei 100 dorso in 51''25, quinta prestazione personale di sempre; alle spalle del ventunenne di Rimini - tesserato per Esercito e Swim Pro SS9, allievo di Matteo Giunta, argento nei 50 e bronzo nei 200 dorso e due ori con le staffette 4x4x50 misti mista e 4x50 mista agli Europei di Netanya 2015 - Thomas Ceccon (Leosport Villafranca) con il personale 51''70 (precedente 52''37), che fa balzare il sedicenne veneto - allenato da Riccardo Wenter e Alberto Burlina - nella top ten dei performer italiani.
Attesa per la divina Federica Pellegrini che torna in vasca dopo l'oro mondiale nei 200 stile libero di Budapest. La campionessa di Spinea, in apertura del suo quinto quadriennio olimpico che la vedrà concentrarsi nella velocità, giunge seconda nei 200 dorso in 2'05"49, sua quarta prestazione all time e vicina al tempo limite per gli europei in corta. Davanti a tutte l'america Katheleen Baker, argento olimpico a Rio de Janeiro sulla distanza, che chiude in 2'01"68 abbassando di quasi quattro secondi il primato della manifestazione. Tra i più attesi nella supervelocità Luca Dotto che regola il lotto dei partenti nei 50 stile libero con 21"61 a due decimi dal tempo limite per Copenaghen. Lo stesso Dotto si piazza secondo nei 100 stile libero in 48"17 nella gara vinta dal piemontese Alessandro Miressi (Fiamme Oro/CN Torino) in 47"88 (Filippo Magnini è quarto in 48"50). Record dei campionati anche per Luca Pizzini, bronzo europeo dei 200 rana in lunga, che copre la sua distanza in 2'08"24 (Nicolò Martinenghi è quarto in 2'10"94, suo secondo best). Nei 200 stile libero, orfani di Federica Pellegrini, successo di Aglaia Pezzato (Esercito/Team Veneto) in 1'58''16; la ventirenne di Castelfranco Veneto - seguita da Salvatore Piazzese e Antonino Spagnolo - nuota la terza prestazione personale di sempre, toccando davanti a Erica Musso (Fiamme Oro/Andrea Doria) e Giorgia Romei (Andrea Doria) seconde ex aequo in 1'59''15. Ritorno in grande stile dell'altoatesina Laura Letrari che vince i 200 misti in 2'09''72 (1'01''18 il passaggio ai 100), scendendo per la prima volta in carriera sotto il muro dei 2'10''. La 28enne di Esercito e Bolzano Nuoto - allenata da Paul Dal Sass - diventa la quinta performer tricolore. Giunge terza nei 50 dorso vinti dall'olandese Toussaint (26"93), Tania Quaglieri (Sea Sub Modena) che con 27"09 ottiene il limite al centesiumo per gli euroindoor di Copenaghen.

guarda tutti i risultati

Criteri di selezione ai CAMPIONATI EUROPEI IN VASCA CORTA (COPENAGHEN 13-17 DICEMBRE). 
Saranno qualificati gli atleti che al 19 novembre risulteranno in possesso dei seguenti requisiti:
a) gli atleti classificati entro il dodicesimo posto nelle semifinali individuali o nelle classifiche delle gare individuali che non abbiano previsto le semifinali dei campionati del mondo di Budapest 2017 o che in quella sede abbiano ottenuto prestazioni di livello analogo o migliore.
b) gli atleti che abbiano ottenuto durante le Universiadi di Taipei, nella manifestazione Energy Standard, nei campionati mondiali juniores o nei campionati italiani di categoria prestazioni uguali o migliori di quelle necessarie per l'ingresso in finali ai Mondiali di Budapest.

La squadra sarà integrata a livello individuale fino a un massimo di tre atleti per specialità, con gli atleti che, nelle gare con posti ancora liberi, otterranno in occasione dei campionati italiani invernali a Riccione (1-2 dicembre) prestazioni pari o inferiori ai corrispondenti tempi limite comunicati lo scorso 21 luglio.
Per l'eventuale e ulteriore completamento della squadra, saranno ritenute valide le prestazioni ottenute nel periodo 1 agosto - 19 novembre in occasione di Meeting Nazionali o Internazionali che prevedano il programma tecnico identico a quello dei campionati europei di vasca corta.

Gare a staffetta
La partecipazione delle staffette e un'eventuale integrazione a tale fine della squadra è anch'essa subordinata al parere del Direttore Tecnico e all'approvazione del Consiglio Federale.

Vai al sito degli europei di Copenhagen

foto Danilo Vigo

Pubblicato in News Nuoto

Ultimi 4 articoli NUOTO