Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Luglio 2016 - FIN - Federazione Italiana Nuoto

A 5 giorni dall'inizio delle olimpiadi, il nuovo ambasciatore d'Italia in Brasile Antonio Bernardini, nella sua prima visita a San Paolo, ha incontrato gli atleti della nazionale italiana nuoto al termine degli allenamenti del collegiale di praparaione alle olimpiadi che gli azzurri stanno svolgendo a Santos, comune dello Stato di San Paolo. Nel ringraziare le autorità locali per la calorosa accoglienza riservata ai nostri ragazzi, ha augurato a tutti un grande in bocca al lupo in vista degli imminenti giochi di Rio. L'Ambasciatore era accompagnato dal Console Generale Michele Pala e dalla vice Console Francesca Maria Orsini. Per il gruppo federale in ritiro nel centro sportivo "Unisanta", presenti la portabandiera della missione italiana Federica Pellegrini insieme a tutti gli azzurri e lo staff capitanato dal Direttore Tecnico Cesare Butini e dal consigliere federale Roberto Del Bianco.

santos 2

Rio 2016. Iscrizioni e calendario del nuoto

Pubblicato in News Nuoto

Verso il Brasile. La nazionale di nuoto stasera parte da Roma Fiumicino per Santos (a 70 chilometri da San Paolo, circa 500 da Rio de Janeiro) dove rifinirà la preparazione al centro "Unisanta" in vista dei Giochi Olimpici, in programma dal 6 al 13 agosto. Con il gruppo la portabandiera della missione italiana Federica Pellegrini. Seguono atleti, staff e iscrizioni gara con relativi riferimenti cronometrici. Le iscrizioni gara sono soggette a conferma previo la riunione tecnica in programma il 4 agosto alle ore 14 locali. 

NAZIONALE DI NUOTO. ATLETI, STAFF TECNICO E ISCRIZIONI GARA

Direttore tecnico: Cesare Butini
Tecnici federali: Fabrizio Bastelli, Stefano Franceschi, Tamas Gyertyannffy, Stefano Morini e Claudio Rossetto
Tecnici: Matteo Giunta e Mirko Nozzolillo
Medico federale: Lorenzo Marugo
Fisioterapisti: Stefano Amirante, Emiliano Farnetani e Massimo Morelli

Iscrizioni gara degli Azzurri
Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre / CN Azzurra 91) nei 100 farfalla
Marco Belotti (Forestale / CC Aniene) nei 200 sl
Federico Bocchia (De Akker Bologna) nei 50 sl
Diletta Carli (Fiamme Oro / Tirrenica Nuoto) nei 400 e 800 sl
Martina Carraro (CN Azzurra 91) nei 100 rana
Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle / Team Insubrika) nei 100 rana
Piero Codia (CS Esercito / CC Aniene) nei 100 farfalla
Martina De Memme (CS Esercito / Nuoto Livorno) negli 800 sl
Alex Di Giorgio (CC Aniene) 
Silvia Di Pietro (Forestale / CC Aniene) nei 50 sl
Gabriele Detti (Esercito / Team Lombardia MGM) nei 400 e 1500 sl
Luca Dotto (Forestale / Larus Nuoto) nei 50 e 100 sl
Andrea Mitchell D'Arrigo (Aurelia Unicusano) nei 200 sl
Erika Ferraioli (Esercito / CC Aniene) nei 50 e 100 sl
Sara Franceschi (Nuoto Livorno) nei 200 e 400 misti
Luca Leonardi (Fiamme Oro/ Azzurra 91)
Filippo Magnini (CC Aniene) nei 100 sl
Luca Marin (CC Aniene) nei 400 misti
Chiara Masini Luccetti (Nuoto Livorno/Forestale)
Alice Mizzau (Fiamme Gialle / Team Veneto) nei 200 e 400 sl
Marco Orsi (Fiamme Oro/Uisp Bologna)
Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto) nei 1500 sl
Margherita Panziera (CC Aniene) nei 200 dorso
Federica Pellegrini (CC Aniene) nei 100 e 200 sl
Aglaia Pezzato (CS Esercito / Team Veneto)
Stefania Pirozzi (Fiamme Oro / CC Napoli) nei 200 farfalla
Luca Pizzini (Carabinieri / IC Bentegodi) nei 200 rana
Alessia Polieri (Fiamme Gialle / Imolanuoto) nei 200 farfalla
Matteo Rivolta (Fiamme Oro / Team Insubrika) nei 100 farfalla
Simone Sabbioni (Esercito / Swim Pro SS9) nei 100 dorso
Michele Santucci (Fiamme Azzurre / Larus Nuoto)
Andrea Toniato (Fiamme Gialle / Team Veneto) nei 100 rana
Luisa Trombetti (Fiamme Oro / RN Torino) nei 200 e 400 misti
Federico Turrini (Esercito / Nuoto Livorno) nei 200 e 400 misti
Carlotta Zofkova (Forestale / Imolanuoto) 
   
Staffette maschili
4x100 sl con Luca Dotto, Marco Orsi, Luca Leonardi, Michele Santucci, Filippo Magnini
4x200 sl con Andrea Mitchell D'Arrigo, Gabriele Detti, Marco Belotti, Alex Di Giorgio, Filippo Magnini
4x100 mista con Luca Sabbioni, Andrea Toniato, Piero Codia, Luca Dotto, Matteo Rivolta, Filippo Magnini
   
Staffette femminili
4x100 sl con Federica Pellegrini, Silvia Di Pietro, Erika Ferraioli, Aglaia Pezzato, Alice Mizzau, Chiara Masini Luccetti
4x200 sl con Federica Pellegrini, Alice Mizzau, Chiara Masini Luccetti, Martina De Memme, Stefania Pirozzi, Diletta Carli
4x100 mista con Carlotta Zofkova, Martina Carraro, Ilaria Bianchi, Federica Pellegrini, Arianna Castiglioni, Erika Ferraioli

CALENDARIO E RIFERIMENTI CRONOMETRICI (orario locale, in Italia + 5 ore)

Sabato 6 agosto / gare presso l'Olympic Aquatics Centre di Rio de Janeiro

- batterie dalle 13 locali, le 18 italiane
400 misti/U
RI 4'09"88 di Luca Marin il 1° apr 2007 ai mondiali di Melbourne
con Federico Turrini (pp 4'11"55 del 10 apr 2013 agli assoluti di Riccione / stagionale 4'11"95) e Luca Marin (stagionale 4'14"65)
100 farfalla/D
RI 57"27 di Ilaria Bianchi il 29 lug 2012 alle Olimpiadi di Londra
con Ilaria Bianchi (stagionale 57"47)
400 sl/U
RI 1'43"40 di Massimiliano Rosolino il 16 set 2000 alle Olimpiadi di Sydney
con Gabriele Detti (pp 3'43"97 del 21 apr 2016 agli assoluti di Riccione)
400 misti/D
RI 4'34"34 di Alessia Filippi il 10 ago 2008 alle Olimpiadi di Pechino
Migliore prestazione in tessuto 4'35"80 di Alessia Filippi il 31 lug 2006 agli europei di Budapest
con Luisa Trombetti (pp 4'38"54 del 21 apr 2016 agli assoluti di Riccione) e Sara Franceschi (pp 4'40"03 il 21 apr 2016 agli assoluti di Riccione)
100 rana/U
RI 59"42 di Fabio Scozzoli il 25 lug 2011 ai mondiali di Shanghai
con Andrea Toniato (pp 1'00"41 il 16 mag 2016 agli europei di Londra)
4x100 sl/D
RI 3'37"16 della Nazionale il 2 ago 2015 ai mondiali di Kazan con Erika Ferraioli, Silvia Di Pietro, Laura Letrari e Federica Pellegrini
con la Nazionale

- semifinali e finali dalle 22, le 3 italiane del 7 agosto
Finale 400 misti/U
Semifinali 100 farfalla/D
Finale 400 sl/U
Finale 400 misti/D
Semifinali 100 rana/U
Finale 4x100 sl/D

Domenica 7 agosto

- batterie dalle 13
100 dorso/D
nessun'atleta iscritta
200 sl/U
RI 1'46"29 di Emiliano Brembilla il 31 lug 2009 ai mondiali di Roma
Migliore prestazione in tessuto 1'46"60 di Massimiliano Rosolino il 17 set 2000 alle Olimpiadi di Sydney
con Marco Belotti (pp gommato 1'46"33 del 5 mar 2009 agli assoluti di Riccione / pp in tessuto 1'47"61 il 9 apr 2014 agli assoluti di Riccione / stagionale 1'47"81) e Andrea Mitchell D'Arrigo (pp 1'47"18 il 12 apr 2014 agli assoluti di Riccione / stagionale 1'47"56)
100 rana/D
RI 1'06"41 di Martina Carraro il 23 apr 2016 agli assoluti di Riccione
con Martina Carraro e Arianna Castiglioni (pp 1'06"95 il 3 ago 2015 ai mondiali di Kazan)
100 dorso/U
RI 53"34 di Simone Sabbioni il 19 apr 2016 agli assoluti di Riccione
con Simone Sabbioni
400 sl/D
RE 3'59"15 di Federica Pellegrini il 26 lug 2009 ai mondiali di Roma
Migliore prestazione in tessuto 4'01"97 di Federica Pellegrini il 24 lug 2011 ai mondiali di Shanghai
con Diletta Carli (pp 4'05"49 il 12 giu 2015 al Settecolli di Roma / stagionale 4'07"32) e Alice Mizzau (pp 4'06"22 il 14 apr 2015 agli assoluti di Riccione / stagionale 4'07"26)
4x100 sl/U
RI 3'11"48 della Nazionale l' 11 ago 2008 alle Olimpiadi di Pechino con Alessandro Calvi, Christian Galenda, Marco Belotti e Filippo Magnini
con la Nazionale

- semifinali e finali dalle 22
Finale 100 farfalla/D
Semifinali 200 sl/U
Semifinali 100 rana/D
Finale 100 rana/U
Finale 400 sl/D
Semifinali 100 dorso/U
Semifinali 100 dorso/D
Finale 4x100 sl/U

Lunedì 8 agosto

- batterie dalle 13
200 sl/D
RM 1'52"98 di Federica Pellegrini il 29 lug 2009 ai mondiali di Roma
Migliore prestazione in tessuto 1'54"55 di Federica Pellegrini il 26 giu 2016 al Settecolli di Roma
con Federica Pellegrini e Alice Mizzau (pp 1'57"37 il 17 apr 2015 agli assoluti di Riccione / stagionale 1'58"71)
200 farfalla/U
nessun iscritto
200 misti/D
RI 2'11"25 di Alessia Filippi il 29 mag 2009 agli assoluti di Pescara
Migliore prestazione in tessuto 2'12"59 di Sara Franceschi il 19 mag 2016 agli europei di Londra
con Sara Franceschi e Luisa Trombetti (pp 2'12"95 il 23 apr 2016 agli assoluti di Riccione)

- semifinali e finali dalle 22
Semifinali 200 sl/D
Finale 200 sl/U
Finale 100 dorso/D
Finale 100 dorso/U
Finale 100 rana/D
Semifinali 200 farfalla/U
Semifinali 200 misti/D

Martedì 9 agosto

- batterie dalle 13
Batterie 100 sl/U
RI 47"96 di Luca Dotto il 21 apr 2016 agli assoluti di Riccione
con Luca Dotto e Filippo Magnini (pp gommato 48"04 del 29 lug 2009 ai mondiali di Roma / pp in tessuto 48"12 del 28 lug 2005 ai mondiali di Montreal / stagionale 48"85)
Batterie 200 farfalla/D
RI 2'06"50 di Caterina Giacchetti il 26 mag 2009 agli assoluti di Pescara
Migliore prestazione in tessuto 2'07"49 di Alessia Polieri il 21 mag 2016 agli europei di Londra
con Alessia Polieri e Stefania Pirozzi (pp 2'07"82 dell'8 apr 2014 agli assoluti di Riccione / stagionale 2'08"98)
Batterie 200 rana/U
RI 2'08"50 di Loris Facci il 30 lug 2009 ai mondiali di Roma
Migliore prestazione in tessuto 2'10"39 di Luca Pizzini il 19 mag 2016 agli europei di Londra
con Luca Pizzini
Batterie 4x200 sl/U
RI 7'03"48 della Nazionale il 31 lug 2009 ai mondiali di Roma con Emiliano Brembilla, Gianluca Maglia, Marco Belotti e Filippo Magnini
con la Nazionale

- semifinali e finali dalle 22
Semifinali 100 sl/U
Finale 200 sl/D
Finale 200 farfalla/U
Semifinali 200 farfalla/D
Semifinali 200 rana/U
Finale 200 misti/D
Finale 4x200 sl/U

Mercoledì 10 agosto

- batterie dalle 13
100 sl/D
RI 53"18 di Federica Pellegrini il 25 giu 2016 al Settecolli di Roma
con Federica Pellegrini ed Erika Ferraioli (pp 54"30 il 20 dic 2014 agli assoluti di Riccione / stagionale 54"70)
200 dorso/U
nessun atleta iscritto
200 rana/D
nessun'atleta iscritta
200 misti/U
RI 1'58"33 di Alessio Boggiatto il 29 lug 2009 ai mondiali di Roma
Migliore prestazione in tessuto 1'58"86 di Federico Turrini il 12 apr 2013 agli assoluti di Riccione
con Federico Turrini (stagionale 1'59"61)
4x200 sl/D
RI 7'46"57 della Nazionale il 30 lug 2009 ai mondiali di Roma con Renata Fabiola Spagnolo, Alessia Filippi, Alice Carpanese e Federica Pellegrini
con la Nazionale

- semifinali e finali dalle 22
Finale 200 rana/U
Semifinali 100 sl/D
Semifinali 200 dorso/U
Finale 200 farfalla/D
Finale 100 sl/U
Semifinali 200 rana/D
Semifinali 200 misti/U
Finale 4x200 sl/D

Giovedì 11 agosto

- batterie dalle 13
50 sl/U
RI 21"64 di Marco Orsi il 20 dic 2014 agli assoluti di Riccione
con Luca Dotto (pp 21"90 il 30 lug 2011 ai mondiali di Shanghai / stagionale 21"91) e Federico Bocchia (pp gommato 21"93 il 28 mag 2009 agli assoluti di Pescara / pp in tessuto 22"01 il 20 dic 2012 agli assoluti di Riccione / stagionale 22"06)
800 sl/D
RI 8'17"21 di Alessia Filippi il 1° ago 2009 ai mondiali di Roma
Migliore prestazione in tessuto 8'20"70 di Alessia Filippi il 7 giu 2008 al Settecolli di Roma
con Martina De Memme (pp 8'26"95 il 2 ago 2013 ai mondiali di Barcellona / stagionale 8'31"79) e Diletta Carli (pp 8'27"26 il 25 giu 2016 al Settecolli di Roma)
100 farfalla/U
RI 51"42 di Piero Codia il 20 apr 2016 agli assoluti di Riccione
con Piero Codia e Matteo Rivolta (pp 51"54 il 20 apr 2016 agli assoluti di Riccione)
200 dorso/D
RI 2'08"03 di Alessia Filippi il 28 giu 2009 ai Giochi del Mediterraneo di Pescara
Migliore prestazione in tessuto 2'08"05 di Federica Pellegrini l' 11 apr 2013 agli assoluti di Riccione
con Margherita Panziera (pp 2'09"54 il 7 ago 2015 ai mondiali di Kazan / stagionale 2'09"73)

- semifinali e finali dalle 22
Semifinale 50 sl/U
Finale 200 rana/D
Finale 200 dorso/U
Semifinale 200 dorso/D
Finale 200 misti/U
Finale 100 sl /D
Semifinale 100 farfalla/U

Venerdì 12 agosto

- batterie dalle 13
50 sl/D
RI 24"84 di Silvia Di Pietro il 24 ago 2014 agli europei di Berlino
con Silvia Di Pietro (stagionale 24"93) ed Erika Ferraioli (pp 25"02 il 19 dic 2014 agli assoluti di Riccione / stagionale 25"21)
1500 sl/U
RE 14'34"04 di Gregorio Paltrinieri il 18 mag 2016 agli europei di Londra
con Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti (pp 14'46"48 il 19 apr 2016 agli assoluti di Riccione)
4x100 mista/D
RI 3'59"62 della Nazionale il 24 ago 2014 agli europei di Berlino con Carlotta Zofkova, Arianna Castiglioni, Ilaria Bianchi ed Erika Ferraioli
con la Nazionale
4x100 mista/U
RI 3'32"80 della Nazionale il 27 mag 2012 agli europei di Debrecen con Mirco Di Tora, Fabio Scozzoli, Matteo Rivolta e Filippo Magnini
con la Nazionale

- semifinali e finali dalle 22
Finale 200 dorso/D
Finale 100 farfalla/U
Finale 800 sl/D
Finale 50 sl/U
Semifinale 50 sl/D

Sabato 13 agosto

- finali dalle 22
50 sl/D
1500 sl/U
4x100 mista/D
4x100 mista/U

Pubblicato in News Nuoto

La Giunta Nazionale del Comitato Italiano Paralimpico ha deliberato nella seduta di mercoledi 20 luglio la Squadra Azzurra che, capitanata dalla portabandiera Martina Caironi, parteciperà ai prossimi Giochi Paralimpici Estivi di Rio de Janeiro (7-18 settembre). Sono 94 gli atleti (38 donne e 56 uomini), divisi in 14 discipline; per la federnuoto paralimpica sono stati selezionati 20 atleti (10 maschi e 10 femmine).
"Alcuni di voi sono dei veterani del nuoto ed hanno calcato già le scene di una manifestazione paralimpica, quindi sanno cosa vuol dire. Altri saranno al loro esordio, oggi mi rivolgo agli uni e agli altri - queste le parole del Presidente del CIP Luca Pancalli - Ai primi dico, sappiatevi godervi l'ennesima esperienza paralimpica sappiate viverla con tutto voi stessi cercando ovviamente i vostri risultati, ma ricordandovi poi che nella vita, quando avrete l'età mia e di Roberto (Valori Presidente della FINP) vi ricorderete non dei risultati, ma le amicizie che si sono consumate sul bordo vasca. Ai nuovi dico fate tesoro dei consigli che vi daranno i veterani della squadra e sappiate che voi onorate il Paese alla pari dei vostri colleghi Olimpici. A tutti coloro che non saranno presentati - conclude il Presidente Pancalli - dico continuate a sognare perché solo attraverso il sacrificio, l'abnegazione, contando le mattonelle una dopo l'altra, forse i sogni si realizzano. E se non si realizzeranno mai, sappiate sostenere questa straordinaria squadra perché li realizzerà per noi. In bocca al lupo".

MASCHI
1) Francesco BETTELLA - Aspea Padova Onlus
2) Francesco BOCCIARDO - Nuotatori Genovesi/ G.S. Forestale
3) Vincenzo BONI - Caravaggio Sporting Village - G.S. Forestale
4) Marco Maria DOLFIN - Briantea '84
5) Andrea MASSUSSI - Bresciana no Frontiere
6) Riccardo MENCIOTTI - Aria Sport
7) Efrem MORELLI - Bresciana no Frontiere
8) Federico MORLACCHI - Pol.Ha Varese
9) Giovanni SCIACCALUGA - Nuotatori Genovesi
10) Valerio TARAS - S.S. Lazio Nuoto

FEMMINE
1) Alessia BERRA - Pol.Ha Varese
2) Gloria BOCCANERA - Accademia del Nuoto di Marino
3) Cecilia CAMELLINI - Asd Tricolore
4) Giulia GHIRETTI - Ego Nuoto/ Fiamme Oro
5) Martina RABBOLINI - Non Vedenti Milano
6) Emanuela ROMANO - Nuotatori Campani
7) Xenia Francesca PALAZZO - Team Sport Isola
8) Francesca SECCI - Sa.spo Cagliari
9) Arianna TALAMONA - Pol.Ha Varese
10) Arjola TRIMI - Bresciana no Frontiere

A supporto della Squadra
Segretario Generale FINP - Franco Riccobello
Coordinatore Tecnico Nazionale - Riccardo Vernole
Allenatore Nazionale - Vincenzo Allocco
Allenatore Nazionale - Enrico Testa
Tecnico - Massimiliano Tosin
Tecnico - Micaela Biava
Medico - Stefano Maria De Luca
Fisioterapista - Lia Fusco
Fisioterapista - Claudia Maselli

La comunicazione sarà curata dalla responsabile dell'ufficio stampa, Giada Lorusso.
Altresì presenzierà il Presidente Federale Roberto Valori, accompagnato dalla dott.ssa Valentina Barbera - ufficio internazionale.

Pubblicato in News Nuoto

Insieme alle 22 medaglie che la Nazionale giovanile di nuoto, guidata da Walter Bolognani, ha conquistato nella 43^ edizione dei campionati europei di Hodmezovasarhely, in Ungheria, c'è tanto altro da raccontare. Dati statistici e "alchimie", come le definisce lo stesso tecnico federale, sacrificio e spirito di squadra. Iniziamo dalle medaglie: 22 (9 d'oro, 8 d'argento e 5 di bronzo) rappresentano il secondo miglior score di sempre degli azzurri agli Eurojunior. Il record è quello di Praga 2009 dove l'Italia è arrivata a vincerne 30 (10 oro, 11 argento, 9 bronzo) e in nessun'altra edizione aveva toccato quota 20. Ventidue come la Russia (11 oro, 5 argento e 6 bronzo) e il secondo posto nel medagliere degli Eurojunior 2016, davanti a Gran Bretagna (19), Ungheria (12) e tutte le altre. Proseguiamo con i risultati; ai molteplici record italiani di categoria e personali stabiliti si aggiungono quattro prestazioni eccezionali: il 22"09 di Giovanni Izzo (Imolanuoto/Esercito) nei 50 stile libero, oltre ad essere il record italiano juniores, è il miglior tempo all time nuotato con il costume in tessuto della categoria cadetti; il 3'37"06 con il quale la 4x100 mista maschile ha vinto il titolo (Jacopo Bietti, Nicolò Martinenghi, Lorenzo Glessi e Alessandro Miressi) è il miglior tempo all time nuotato da una squadra Nazionale junior e cadetti; il 59"76 di Nicolò Martinenghi nei 100 rana della staffetta mista rappresenta la sesta migliore frazione lanciata di sempre (soltanto Fabio Scozzoli, che detiene le altre cinque, ha fatto meglio, con il vertice in 58"79 ai mondiali di Barcellona 2013); il 4'06"94 con il quale la 4x100 mista femminile ha conquistato l'argento (Tania Quaglieri, Giulia Verona, Ilaria Cusinato e Sara Ongaro) è il miglior tempo all time nuotato da una squadra Nazionale cadette.
Il commento di Walter Bolognani, tecnico responsabile delle squadre Nazionali giovanili dal gennaio 2008, è estremamente positivo e significativo. "Questa volta è proprio il caso di dirlo, ha vinto la squadra! Col passare dei giorni, a cominciare dal ritiro collegiale al Polo Natatorio di Ostia, si è creata una alchimia magica tra atleti e staff che ha moltiplicato la forza della squadra, che oltre a prendere coscenza delle proprie potenzailità ha acquisito una particolare predisposizione al sacrificio. Tutti per uno e uno per tutti, con la massima attenzione e concentrazione e sempre pronti ad aiutarsi. Porto ad esempio il caso di Andrea Castello che il sabato mattina resta fuori dalle semifinali dei 100 rana, nuotando il suo record personale di 1'02"17 e classificandosi quarto delle batterie, dietro ai compagni di squadra Martinenghi e Poggio che avevano il primo e secondo tempo, e quindici minuti dopo si concentra nella seconda frazione della 4x100 mixed, senza discostarsi dal personale e contribuisce all'ingresso in finale della staffetta che nel pomeriggio vincerà il titolo. Andrea, come tutti gli altri, ha dimostrato di saper reagire a un momento di difficoltà che lo penalizzava oltremodo mettendosi subito a disposizione della squadra per il bene comune. Ciò è quello che ho apprezzato maggiormente in questa edizione degli Europei e che mi gratifca di più, perchè i risultati ottenuti sono frutto del lavoro e dell'impegno di tutti, nessuno escluso. E' una grande soddisfazione per me, per i mei collaboratori e per i mei ragazzi e ringrazio la Federazione Italiana Nuoto, il Presidente Paolo Barelli e il Segretario Generale Antonello Panza, il direttore tecnico della Nazionale Cesere Butini, il dirigente responsabile Gianfranco Saini e tutto il settore Nuoto per averci messo nelle migliori condizioni di lavorare ed ottenere questi risultati". 

Il medagliere azzurro agli Eurojunior 2016

ORO - 9
200 rana Giulia Verona 2'26''53
100 stile libero Alessandro Miressi 49''40
4x100 mista mista 3'50''75
Tania Quaglieri, Nicolo Martinenghi, Ilaria Cusinato, Alessandro Miressi
100 dorso Tania Quaglieri 1'01"38
100 rana Nicolò Martinenghi 1'00"30 RIJC
100 rana Giulia Verona 1'08"32 PP
200 misti Ilaria Cusinato 2'13"03
50 stile libero Giovanni Izzo 22"09 RIJ
4x100 misti m 3'37"06
Jacopo Bietti (55"61 PP), Nicolò Martinenghi, Lorenzo Glessi e Alessandro Miressi

ARGENTO - 8
400 misti Anna Pirovano 4'42"06 RIJ
4x100 stile libero 3'19"42
Alessandro Miressi (49"61), Lorenzo Glessi (50"68), Stefano Di Cola (50"17) e Giovanni Izzo (48"96)
200 rana Nicolò Martinenghi 2'12"95 PP
50 dorso Tania Quaglieri 28''46 RIJ e RIC
50 rana Nicolò Martinenghi 27''73
4x100 mista 4'06''94
Tania Quaglieri, Giulia Verona, Ilaria Cusinato, Sara Ongaro
100 rana Federico Poggio 1'01"13 PP
200 misti Sara Franceschi 2'13"98 

BRONZO - 5
4x100 stile libero mixed 3'31"97
Giovanni Izzo (49"73 PP), Alessandro Miressi (49"97), Sara Ongaro (56"45) e Ilaria Cusinato (56"82) 
50 rana Federico Poggio 27''86
200 misti Lorenzo Glessi 2'01''30
1500 stile libero Sveva Schiazzano 16'26''16 pp
200 dorso Jacopo Bietti 1'57''99 pp

Il medagliere degli Eurojunior 2016

1. Russia 22 (11 - 5 - 6)
2. Italia 22 (9 - 8 - 5)
3. Gran Bretagna 19 (5 - 4 - 10)
4. Ungheria 12 (5 - 4 - 3)
5. Spagna 6 (2 - 3- 1)
6. Polonia 7 (2 - 1 - 4)
7. Germania 5 (1 - 2 - 2)
8. Svezia 4 (1 - 2 - 1)
9. Ucraina 3 (1- 2 - 0)
10. Slovenia 4 (1 - 1- 2)

Vai al medagliere completo 

Foto di Andrea Masini/Deepbluemedia.eu 

Pubblicato in News Nuoto
Domenica, 10 Luglio 2016

Eurojr. Grande Italia. 22 medaglie!

Suona sei volte l'Inno di Mameli nella piscina Dezso Gyarmati di Hodmezovasarhely, in Ungheria, tre volte consecutivamente. L'Italia è straripante nell'ultima giornata e chiude i 43esimi campionati europei giovanili di nuoto con 22 medaglie: 9 d'oro, 8 d'argento e 5 di bronzo. Oggi ne vince otto (le altre due sono d'argento) che si uniscono alle 14 dei quattro giorni precedenti. Un altro obiettivo raggiunto! Questo è il suo secondo miglior score di sempre agli Eurojunior. Il record di medaglie è quello di Praga 2009 dov'è arrivata a vincerne 30 (10 oro, 11 argento, 9 bronzo) e in nessun'altra edizione aveva toccato quota 20. Oggi l'ha anche superata. Tania Quaglieri (Sea Sub Modena) vince i 100 dorso con 1'01"38, quattordici centesimi sopra al suo record italiano juniores e cadette di 1'01"24 che ha stabilito il 25 giugno al Trofeo Settecolli Clear a Roma, ma sufficiente per lasciarsi alle spalle l'ucraina Maryna Koleesnykova con 1'01"67 e la britannica Anna Maine con 1'02"04. Prima doppietta nei 100 rana: Nicolò Martinenghi (NC Brebbia) vince l'oro con il record italiano juniores e cadetti di 1'00"30 che migliora quello che aveva stabilito in semifinale (1'00''71) e Federico Poggio (Team Insubrika) l'argento con il primato personale di 1'01"13 (anche lui aveva stabilito il precedente di 1'01''93 in semifinale). Giulia Verona (Team Lombardia MGM) vince i 100 rana con il record personale di 1'08"32, migliorando anche lei quello che aveva ottenuto in semifinale (1'08"51), seguita dall'irlandese Mona Mc Sharry con 1'08"88 e dalla slovena Tina Celik con 1'09"74. Seconda doppietta nei 200 misti: Ilaria Cusinato (Team Veneto) è d'oro con 2'13"03 e Sara Franceschi (Nuoto Livorno) d'argento con 2'13"98. Giovanni Izzo (Imolanuoto/Esercito) stravince il 50 stile libero con 22"09 che vale il record italiano juniores (cancellato il precedente di Luca Leonardi con 22"26 che durava dall'11 agosto del 2009 a Roma, con il costume gommato) e abbassa il suo personale di 42 centesimi (il precedente era 22"51 del 27 giugno 2015 a Baku, al quale si era avvcinato di un centesimo nella semifinale di oggi pomeriggio). Brucia tutti e lascia alle sue spalle il croato Bruno Blaskovic con 22"25 e il britannico Thomas Fannon con 22"30. Le ragazze della staffetta 4x200 stile libero sono quarte con 8'06"00 e i ragazzi della 4x100 misti sono tutti d'oro con 3'37"06. La 4x200 la vincono le ungheresi con 8'02"67, seconde sono le inglesi con 8'03"45 e terze le russe con 8'03"65; le azzurre Giorgia Romei (2'01"05), Sara Franceschi, Sara Ongaro e Anna Pirovano, rimangono a 2"35 dal podio. La 4x100 misti vede protagonisti gli azzurri Jacopo Bietti (55"61 primato personale, precedente 55"79 del 19 aprile di quest'anno a Riccione), Nicolò Martinenghi, Lorenzo Glessi e Alessandro Miressi che con un tempo eccezionale battono la Russia (3'38"11) e mettono in riga tutti gli altri; ultimi due cambi in sicurezza e appalusi meritatissimi da perte di tutto il pubblico al momento della premiazione.

Gli azzurri nelle semifinali e nelle finali della 5^ giornata - 10 luglio

S 50 stile libero m
2. Giovanni Izzo 22"52 (a 1 centesimo dal pp) qualificato in finale 
15. Alessandro Miressi 23"26

S 50 farfalla f
nessuna azzurra in gara

F 400 misti m
1. Gonzalez De Oliveira (ESP) 4'17"27
nessun azzurro in gara

F 100 dorso f
1. Tania Quaglieri 1'01"38

F 100 rana m
1. Nicolò Martinenghi 1'00"30 RIJC (precedente 1'00''71 in semifinale)
2. Federico Poggio 1'01"13 PP (precedente 1'01''93 in semifinale)

F 100 rana f
1. Giulia Verona 1'08"32 PP (precedente 1'08''51 in semifinale)

F 200 stile libero m
1. Stokowski (POL) 1'48"51
nessun azzurro in gara

F 200 misti f
1. Ilaria Cusinato 2'13"03
2. Sara Franceschi 2'13"98

F 100 farfalla m
1. Kuimov (RUS) 52"39
nessun azzurro in gara

F 50 farfalla f
1. Kameneva (RUS) 26"22 
nessuna azzurra in gara

F 50 stile libero m
1. Giovanni Izzo 22"09 RIJ

F 4x200 stile libero f
1. Ungheria 8'02"67
4. Italia 8'06"00
Giorgia Romei (2'01"05), Sara Franceschi, Sara Ongaro e Anna Pirovano

F 4x100 misti m
1. Italia 3'37"06
Jacopo Bietti (55"61 PP, precedente 55"79 il 19 aprile di quest'anno a Riccione), Nicolò Martinenghi, Lorenzo Glessi e Alessandro Miressi

Il medagliere dell'Italia agli Eurojunior 2016

ORO - 9
200 rana Giulia Verona 2'26''53
100 stile libero Alessandro Miressi 49''40
4x100 mista mista 3'50''75
Tania Quaglieri, Nicolo Martinenghi, Ilaria Cusinato, Alessandro Miressi
100 dorso Tania Quaglieri 1'01"38
100 rana Nicolò Martinenghi 1'00"30 RIJC
100 rana Giulia Verona 1'08"32 PP
200 misti Ilaria Cusinato 2'13"03
50 stile libero Giovanni Izzo 22"09 RIJ
4x100 misti m 3'37"06
Jacopo Bietti (55"61 PP), Nicolò Martinenghi, Lorenzo Glessi e Alessandro Miressi

ARGENTO - 8
400 misti Anna Pirovano 4'42"06 RIJ
4x100 stile libero 3'19"42
Alessandro Miressi (49"61), Lorenzo Glessi (50"68), Stefano Di Cola (50"17) e Giovanni Izzo (48"96)
200 rana Nicolò Martinenghi 2'12"95 PP
50 dorso Tania Quaglieri 28''46 RIJ e RIC
50 rana Nicolò Martinenghi 27''73
4x100 mista 4'06''94
Tania Quaglieri, Giulia Verona, Ilaria Cusinato, Sara Ongaro
100 rana Federico Poggio 1'01"13 PP
200 misti Sara Franceschi 2'13"98 

BRONZO - 5
4x100 stile libero mixed 3'31"97
Giovanni Izzo (49"73 PP), Alessandro Miressi (49"97), Sara Ongaro (56"45) e Ilaria Cusinato (56"82) 
50 rana Federico Poggio 27''86
200 misti Lorenzo Glessi 2'01''30
1500 stile libero Sveva Schiazzano 16'26''16 pp
200 dorso Jacopo Bietti 1'57''99 pp

risultati completi

Il sito ufficiale

Foto di Andrea Masini/deepbluemedia.eu

Pubblicato in News Nuoto

L'Italia fa 14 ai campionati europei giovanili di nuoto a Hodmezovasarhely, in Ungheria che si concludono domani.  In finale di giornata arriva dalla staffetta 4x100 mista mista la terza medaglia d'oro della spedizione azzurra, dopo quelle messe al collo venerdì da Giulia Verona nei 200 rana e  da Alessandro Miressi nei 100 stile libero: Tania Quaglieri (1'01''98), Nicolò Martinenghi (1'00''42), Ilaria Cusinato (1'00''04) e Alessandro Miressi (48''31) chiudono in 3'50''75, davanti alla Russia in 3'51''33. Jacopo Bietti (CC Aniene) conquista una splendida medaglia di bronzo nei 200 dorso con 1'57''99: l'allievo di Massimo Melloni e Christian Roccasecca rompe per la prima volta la barriera dell'1'58'', dopo aver nuotato il personale di 1'58''83 in semifinale. Finale dei 100 farfalla amara, invece, per Ilaria Cusinato (Team Veneto): l'atleta allenata da Davide Pontarin è quarta in 1'00''00, crono che migliora di due centesimi il primato personale (1'00''02 in semifinale), ad appena quattro centesimi dal gradino più basso del podio. Virginia Menicucci (Sisport) chiude al quinto posto con 25''98 la finale dei 50 stile libero: una prestazione notevole comunque, quella della giovanissima atleta piemontese (appena quattordicenne), che ha nuotato in semifinale il personale di 25''94 (precedente 26'05'' del 26 giugno 2016 a Gezira).
Nicolò Martinenghi (NC Brebbia) cresce ancora e nella semifinale dei 100 rana nuota 1'00''71, nuovo record italiano juniores che abbassa l'1'00''87 che il pupillo di Marco Predoia, argento nei 200 rana, fissò il 24 giugno del 2016 al 53esimo trofeo Settecolli; in finale, con Martinenghi, anche Federico Poggio (Team Insubrika), medaglia bronzo nei 200 rana, che con 1'01''93 lima di un centesimo il record personale (1'01''94 in batteria) .  Si qualifica alla finale dei 100 dorso Tania Quaglieri (Sea Sub Modena), già argento nei 50 dorso, con 1'01''90; eliminata, invece, dalla stessa semifinale Sara Ongaro (Bergamo Nuoto) con 1'03''16. Ilaria Cusinato (Team Veneto) e Sara Franceschi (Nuoto Livorno) stampano i due migliori tempi nella semifinale dei 200 misti e domenica daranno l'assalto alle medaglie: la Cusinato nuota in 2'14'42, mentre la Franceschi in 2'14''60. Primato personale e finale dei 100 rana per Giulia Verona (SMGM Lombardia), oro nei 200 rana, che nuota in 1'08''51 (precedente 1'08''61 del 27 giugno 2015 a Baku). Semaforo rosso anche per Lorenzo Glessi (Esercito/Gorizia Nuoto) che, pur scendendo per la prima volta in carriera sotto i 54'' (dopo aver abbattutto in batteria il muro dei 55''),  manca la finale dei 100 farfalla: il nuotatore giuliano, bronzo nei 200 misti, stampa un 53''96 che gli vale solamente l'undicesimo posto complessivo. Sfiora la finale dei 200 stile libero Alessio Colonna Proietti (Aurelia Nuoto Unicusano) che con 1'50''77 è nono a tre decimi dall'ottavo posto. Domenica 10 luglio ultima giornata di gare. Batterie dalle 9.30 alle 12, semifinali e finali dalle 17.30 alle 20.

Gli azzurri nelle semifinali e nelle finali della 4^ giornata - 9 luglio

50 stile libero f
5. Virginia Menicucci 25''94 pp (precedente 26''05 del 26/06/2016) qualificata alla finale

100 dorso f
4. Tania Quaglieri 1'01''93 qualificata alla finale
14. Sara Ongaro 1'03''16

100 farfalla m
11. Lorenzo Glessi 53''96 pp (precedente 54''01 in batteria)

200 misti f
1. Ilaria Cusinato 2'14''42 qualificata alla finale
2. Sara Franceschi 2'14''60 qualificata alla finale 

200 stile libero m
9. Alessio Colonna Proietti 1'50''77

100 rana f
1. Giulia Verona 1'08''51 pp (precedente 1'08''61 del 27/06/2015 a Baku)

200 dorso m FINALE
1. Hugo De Oliveira Gonzalez (SPA) 1'57''00
3. Jacopo Bietti 1'57''99 pp (precedente 1'58''83 in semifinale)

200 stile libero f FINALE
1. Ajna Kesely (HUN) 1'57''96
Nessuna azzurra in gara

100 rana m
1. Nicolò Martinenghi 1'00''71 RIJ (precedente 1'00''87 di Nicolò Martinenghi del 24/06/2016) qualificato alla finale
3. Federico Poggio 1'01''93 pp (precedente 1'01''94 in batteria) qualificato alla finale

100 farfalla f FINALE
1. Polina Egorova (RUS) 59''00
4. Ilaria Cusinato 1'00''00 pp (precedente 1'00''02 in semifinale)

1^ serie 800 stile libero m
1. Victor Johannson (SWE) 7'56''64
9. Johannes Calloni 8'08''29 pp (precedente 8'13''44 del 26/06/2016 a Gezira) nuotato al mattino nella serie lenta

50 dorso m FINALE
1. Kliment Kolensikov (RUS) 24''94 WJR
Nessun azzurro in gara

4x100 mista mista FINALE
1. Italia (Tania Quaglieri, Nicolo Martinenghi, Ilaria Cusinato, Alessandro Miressi) 3'50''75

 

Il medagliere dell'Italia agli Eurojunior 2016

ORO - 3
200 rana Giulia Verona 2'26''53
100 stile libero Alessandro Miressi 49''40
4x100 mista mista 3'50''75
Tania Quaglieri, Nicolo Martinenghi, Ilaria Cusinato, Alessandro Miressi

ARGENTO - 6
400 misti Anna Pirovano 4'42"06 RIJ
4x100 stile libero 3'19"42
Alessandro Miressi (49"61), Lorenzo Glessi (50"68), Stefano Di Cola (50"17) e Giovanni Izzo (48"96)
200 rana Nicolò Martinenghi 2'12"95 PP
50 dorso Tania Quaglieri 28''46 RIJ e RIC
50 rana Nicolò Martinenghi 27''73
4x100 mista 4'06''94
Tania Quaglieri, Giulia Verona, Ilaria Cusinato, Sara Ongaro 

BRONZO - 5
4x100 stile libero mixed 3'31"97
Giovanni Izzo (49"73 PP), Alessandro Miressi (49"97), Sara Ongaro (56"45) e Ilaria Cusinato (56"82) 
50 rana Federico Poggio 27''86
200 misti Lorenzo Glessi 2'01''30
1500 stile libero Sveva Schiazzano 16'26''16 pp
200 dorso Jacopo Bietti 1'57''99 pp

risultati completi

Il sito ufficiale

Foto di Andrea Masini/deepbluemedia.eu

Pubblicato in News Nuoto

L'Italia triplica il bottino di medaglie conquistato nelle prime due giornate ai campionati europei juniores di nuoto in svolgimento fino a domenica a Hodmezovasarhely, in Ungheria. Siamo a 12! Giulia Verona (SMGM Lombardia) e Alessandro Miressi (Fiamme Oro / CN Torino) vincono i primi due ori del team azzurro. Verona, allenata dal padre Roberto, domina la finale dei 200 rana, nuotando in 2'26''53; Miressi, seguito da Antonio Satta, quella dei 100 stile libero in 49''40 (a undici centesimi dal personale, ma miglior crono stagionale), in cui Giovanni Izzo (Imolanuoto / Esercito) è quinto in 49''94. Tania Quaglieri (Sea Sub Modena) è splendido argento nei 50 dorso con il tempo di 28''46, record italiano junior e cadette che cancella il 28''53 nuotato proprio dall'allieva di Matteo Poli a Riccione il 24 aprile scorso. Il podio dei 50 rana è per due terzi azzurro: Nicolò Martinenghi (NC Brebbia, coach Marco Predoia) è d'argento, per la seconda volta dopo i 200 rana, col tempo di 27''73 e Federico Poggio (Team Insubrika), allenato a Tortona da Manuel Piacenza, è di bronzo in 27''86 dopo aver nuotato il personale di 27"80 in semifinale e averlo già portato in batteria sul 27"87. Medaglia di bronzo e primato personale per Sveva Schiazzano (Swimming Sorrento) nei 1500: l'atleta seguita da Marco Veno nuota in 16'26''16, cancellando il 16'31''40 del 23/04/2016 agli assoluti di Riccione; nella serie lenta dei 1500 stile libero, disputata in mattinata, record italiano ragazze di Giulia Salin (Team Veneto) che con 16'42''87, distrugge il precedente 17'07''07 da lei stessa stabilito il 20 marzo 2016 a Monastier. Mette al collo la medaglia di bronzo anche Lorenzo Glessi (Esercito/Gorizia Nuoto), seguito da Andrea Bernardis e Sergio Burelli, nei 200 misti in 2'01''30, a tre centesimi dal personale; finale che Alberto Razzetti (Genova Nuoto) termina al settimo posto in 2'04''65.  In chiusura di giornata arriva l'argento dalla 4x100 mista femminile (Tania Quaglieri, Giulia Verona, Ilaria Cusinato, Sara Ongaro) in 4'06''94: davanti alle azzurre la Russia con 4'05''85. Federico Bracco (RN Torino) chiude al settimo posto con 1'59''64, abbassando di quattro centesimi il primato personale, la finale dei 200 farfalla, vinta dall'ungherese Milak Kristof in 1'56''77. Non c'è podio per la staffetta 4x200 stile libero maschile (Alessio Colonna Proietti, Alessandro Miressi, Fabio Lombini, Luca Chirico), sesta con 7'26''40, nella finale vinta dalla Polonia in 7'18''01.  
Nelle altre gare Jacopo Bietti (CC Aniene) centra la finale dei 200 dorso in 1'58''83, scendendo per la prima volta in carriera sotto il muro dell'1'59''; Ilaria Cusinato (Team Veneto) accede alla finale dei 100 farfalla con il record personale 1'00''02 (precedente 1'00''37 del 29 agosto 2015 a Singapore). 
Il medagliere azzurro sale a quota 12 (2 ori, 6 argenti e 4 bronzi).  Sabato quarta giornata di gare. Batterie dalle 9.30 alle 12, semifinali e finali dalle 17.30 alle 20.

Gli azzurri nelle semifinali e nelle finali della 3^ giornata - 8 luglio

50 rana m
1. Nicolò Martinenghi 27''58 qualificato alla finale
3. Federico Poggio 27''80 pp (precedente 27''87 in batteria) qualificato alla finale

50 dorso f
4. Tania Quaglieri 28''89 qualificata alla finale

200 farfalla m FINALE
1. Milak Kristof (HUN) 1'56''77
7. Federico Bracco 1'59''64 pp (precedente 1'59''69 in semifinale)

200 stile libero f
13. Sara Franceschi 2'02''58 

200 dorso m
3. Jacopo Bietti 1'58''83 pp (precedente 1'59''40 del 12/07/2015 a Roma)

200 rana f FINALE
1. Giulia Verona 2'26''53

100 stile libero m FINALE
1. Alessandro Miressi 49''40
5. Giovanni Izzo 49''94

100 farfalla f
4. Ilaria Cusinato 1'00''02 pp (precedente 1'00''37 del 29/08/2015 a Singapore) qualificata alla finale

200 misti m FINALE
1. Joe Litchfield (GBR) 2'01''07
3. Lorenzo Glessi 2'01''30
7. Alberto Razzetti 2'04''65

50 dorso f FINALE
1. Polina Egorova (RUS) 28''43
2. Tania Quaglieri 28''46 RIJ e RIC(precedente 28''53 di Tania Quaglieri del 22/04/2016 a Riccione)

50 rana m FINALE
1. Nikola Obrovac (CRO) 27''66
2. Nicolò Martinenghi 27''73
3. Federico Poggio 27''86

1^ serie 1500 stile libero f
1. Tamila Hryhorivna (POR) 16'20''80
3. Sveva Schiazzano 16'26''16 pp (precedente 16'31''40 del 23/04/2016 a Riccione)
7. Giulia Salin 16'42''87 RIR (nuotato al mattino nella serie lenta)

4x200 stile libero m FINALE
1. Polonia 7'18''01
6. Italia (Alessio Colonna Proietti, Alessandro Miressi, Fabio Lombini, Luca Chirico) 7'26''40

4x100 mista f FINALE
1. Russia 4'05''85
2. Italia (Tania Quaglieri, Giulia Verona, Ilaria Cusinato, Sara Ongaro) 4'06''94

Il medagliere dell'Italia agli Eurojunior 2016

ORO - 2
200 rana Giulia Verona 2'26''53
100 stile libero Alessandro Miressi 49''40

ARGENTO - 6
400 misti Anna Pirovano 4'42"06 RIJ
4x100 stile libero 3'19"42
Alessandro Miressi (49"61), Lorenzo Glessi (50"68), Stefano Di Cola (50"17) e Giovanni Izzo (48"96)
200 rana Nicolò Martinenghi 2'12"95 PP
50 dorso Tania Quaglieri 28''46 RIJ e RIC
50 rana Nicolò Martinenghi 27''73
4x100 mista 4'06''94
Tania Quaglieri, Giulia Verona, Ilaria Cusinato, Sara Ongaro 

BRONZO - 4
4x100 stile libero mixed 3'31"97
Giovanni Izzo (49"73 PP), Alessandro Miressi (49"97), Sara Ongaro (56"45) e Ilaria Cusinato (56"82) 
50 rana Federico Poggio 27''86
200 misti Lorenzo Glessi 2'01''30
1500 stile libero Sveva Schiazzano 16'26''16 pp

risultati completi

Il sito ufficiale

Foto di Andrea Masini/deepbluemedia.eu

Pubblicato in News Nuoto

L'Italia raddoppia. Altre due medaglie per gli azzurri nella seconda giornata dei 43esimi campionati europei giovanili di nuoto a Hodmezovasarhely, in Ungheria. Argento e bronzo e il bottino sale a quattro, dopo gli argenti di ieri con Anna Pirovano nei 400 misti e la staffetta 4x200 stile libero maschile. La terza medaglia d'argento italiana la conquista il primatista mondiale juniores dei 50 rana (bronzo al Settecolli) Nicolò Martinenghi (NC Brebbia, allenato da Marco Pedoia) che è secondo nei 200 misti con il record personale di 2'12"95 (precedente 2'13"02 del 23 aprile agli Assoluti a Riccione), alle spalle del russo Kirill Mordashev che vince con 2'11"18 e vicino al record italiano juniroes di Flavio Bizzarri (2'12"42); terzo l'austriaco Christopher Rothbauer con 2'13"07. Secondo già ai 50 metri, Nicolò finisce quarto nella seconda frazione, si riprende il secondo posto ai 150 metri e lo difende fino alla fine. Nella finale dei 200 dorso la primatista italiana juniores Giulia Ramatelli (Gruppo Nuoto Fiamme Gialle) è sesta con 2'13"98 (meglio ieri in semifinale con 2'13"74).
La quarta medaglia, prima di bronzo, la conquista la staffetta 4x100 stile libero mixed. Giovanni Izzo (col personale di 49"73, precedente oggi pomeriggio nella semifinale dei 100 stile libero 49"97), Alessandro Miressi (49"97), Sara Ongaro (56"45) e Ilaria Cusinato (56"82) chiudono al terzo posto con 3'31"97. Oro e titolo alla Russia con 3'29"47 e seconda l'Ungheria con 3'31"62. Azzurri primi con Izzo e Miressi, secondi dopo la frazione di Ongaro e poi terzi dopo il sorpasso finale dell'ungherese Ajna Kesely, neocampionessa europea dei 400 stile libero (che nuota i suoi 100 in 55"48) sull'azzurra Cusinato.  
Bene gli azzurri anche nelle semifinali: Alessandro Miressi (CN Torino) e Giovanni Izzo (Imolanuoto/Esercito) si sono qualificati per la finale dei 100 stile libero rispettivamente con 49"41 e 49"97; per Miressi si tratta della seconda migliore prestazione personale all time (il suo record è 49"29 nuotato il 13 agosto 2015 ai categoria di Roma) e per Izzo è il primato personale (precedente 50"20 del 13 agosto 2015 a Roma) che poi migliorerà di nuovo in serata nella prima frazione della 4x100 stile libero mixed con 49"73. Lorenzo Glessi (Gorizia Nuoto/Esercito) e Alberto Razzetti (Lavagna 90) si sono qualificati per la finale dei 200 misti con 2'01"55 il giuliano e 2'03"79 il ligure; anche per Glessi è la seconda migliore prestazione personale all time (il record personale è 2'01"27 del 22 aprile agli Assoluti) e per Razzetti è il primato personale (precedente 2'03"84 del 1° maggio di quest'anno a Lignano Sabbiadoro). Federico Bracco (RN Torino) si è qualificato per la finale dei 200 farfalla con il record personale di 1'59"69 che migliora il precedente di 1'59"95 che aveva stabilito il 1° maggio scorso a Lignano Sabbiadoro e Giulia Verona (Team Lombardia MGM) si è qualficata per la finale dei 200 rana con il primo tempo di 2'27"25. Venerdì 8 luglio terza giornata di gare. Batterie dalle 9.30 alle 12, semifinali e finali dalle 17.30 alle 20. 

Gli azzurri nelle semifinali e finali della 2^ giornata - 7 luglio

F 100 rana m
1. Kolesnikov (RUS) 53"65
nessun azzurro in gara

F 400 stile libero f
1. Kesely (HUN) 4'08"10
nessuna azzurra in gara

S 100 stile libero m
1. Alessandro Miressi 49"41 qualficato in finale
5. Giovanni Izzo 49"97 pp (precedente 50"20 del 13 agosto 2015 a Roma) qualificato in finale

F 200 farfalla f
1. Large (GBR) 2'08"87
nessuna azzurra in gara

S 200 misti m
1. Lorenzo Glessi 2'01"27 qualificato in finale
7. Alberto Razzetti 2'03"84 pp (precedente 2'03"84 del 1° maggio 2016 a Lignano Sabbiadoro) qualificato in finale

F 100 stile libero f
1. Anderson (GBR) 54"72
nessuna azzurra in gara

F 200 rana m
1. Mordhashev (RUS) 2'11"18
2. Nicolò Martinenghi 2'12"95 pp (precedente 2'13"02 del 23 aprile 2016 a Riccione)

F 200 dorso f
1. Pugh (GBR) 2'11"12
6. Giulia Ramatelli 2'13"98

S 200 farfalla m
8. Federico Bracco 1'59"69 pp (1'59"95 del 1° maggio 2016 a Lignano Sabbiadoro) qualificato in finale

S 200 rana f
1. Giulia Verona 2'27"25 qualificata in finale
15. Letizia Memo 2'34"09

1^ serie 1500 stile libero m
1. Derbyshire (GBR) 15'08"31
9. Johannes Calloni 15'36''22 (nuotato al mattino in seconda serie)

4x100 stile libero mixed
1. Russia 3'29"47
3. Italia 3'31"97
Giovanni Izzo (49"73 pp), Alessandro Miressi (49"97), Sara Ongaro (56"45) e Ilaria Cusinato (56"82)

Il medagliere dell'Italia agli Eurojunior 2016

ARGENTO - 3
400 misti Anna Pirovano 4'42"06 RIJ
4x100 stile libero 3'19"42
Alessandro Miressi (49"61), Lorenzo Glessi (50"68), Stefano Di Cola (50"17) e Giovanni Izzo (48"96)
200 rana Nicolò Martinenghi 2'12"95 PP

BRONZO - 1
4x100 stile libero mixed 3'31"97
Giovanni Izzo (49"73 PP), Alessandro Miressi (49"97), Sara Ongaro (56"45) e Ilaria Cusinato (56"82) 

risultati completi

Il sito ufficiale

Foto di Andrea Masini/deepbluemedia.eu

Pubblicato in News Nuoto

Doppetta d'argento per l'Italia nella giornata d'esordio dei 43esimi campionati europei giovanili di nuoto a Hodmezovasarhely, in Ungheria. La prima medaglia azzurra arriva nella prima finale ed è griffata Anna Pirovano, seconda nei 400 misti con il record italiano juniores di 4'42"06 che cancella il precedente di 4'44"01, che apparteneva a Ilaria Cusinato (stabilito il 23 giugno 2015 a Baku). Anna Pirovano, 16 anni da compiere l'8 ottobre, tesserata per la Vittoria Alata e allenata da Riccardo Bianchessi, si era prestentata in finale con il terzo tempo delle batterie e primato parsonale di 4'46"28. In finale, seconda dopo le frazioni farfalla, dorso e rana, è passata terza nella prima vasca a stile libero ma si è ripresa il secondo posto nei 50 metri conclusivi. Allo sprint. I suoi passaggi che vangolo il record sono 1'03"82, 2'16"88 e 3'37"16. La gara è stata vinta dalla serba Anja Crevar con 4'41"54 e terza si è classificata la britannica Abbie Wood con 4'42"13. Quarto posto per l'altra azzurra in finale Sara Franceschi che parteciperà alle Olimpiadi di Rio 2016 e ha chiuso in 4'45"76.
L'altra medaglia arriva in chiusura con la staffetta 4x100 stile libero maschile. Alessandro Miressi (49"61), Lorenzo Glessi (50"68), Stefano Di Cola (50"17) e Giovanni Izzo (48"96) hanno chiuso al secondo posto con 3'19"42, davanti alla Polonia con 3'21"10 e dietro alla Russia per 13 centesimi (3'19"29). L'unico cambio rispetto alla formazione del mattino è stato l'ingresso in squadra di Lorenzo Glessi al posto di Alberto Razzetti. 
I migliori azzurri nelle semifinali sono stati il primatista mondiale juniores dei 50 rana (bronzo al Settecolli) Nicolò Martinenghi (NC Brebbia, allenato da Marco Pedoia) che si è qualificato per la finale dei 200 rana di giovedì pomeriggio con il sesto tempo di 2'13"88 e la primatista italiana dei 200 dorso juniores Giulia Ramatelli (Gruppo Nuoto Fiamme Gialle, allenata da Christian Galenda) che si è qualificata per la finale dei 200 dorso in programma giovedi con il sesto tempo di 2'13"74, a meno di due secondi dal suo record italiano di categoria di 2'11"95 del 16 aprile 2015 a Riccione. Nella prima serie degli 800 stile libero Giorgia Romei (Andrea Doria) è quarta con il primato personale di 8'37"66 (migliorato il precedente di 8'39"32 nuotato il 20 aprile di quest'anno a Riccione), alle spalle della tedesca Lea Boy terza in 8'36"86; gara vinta dall'ungherese Anna Kesely con 8'34"37. Sempre negli 800 quinta nella classifica generale Sveva Schiazzano (Swimming Sorrento) che ha nuotato la quarta serie del mattino con il personale di 8'39"46. 

Gli azzurri nelle semifinali e finali della 1^ giornata - 6 luglio

S 50 rana f
10. Giulia Verona 32"43

S 50 farfalla m
11. Alberto Razzetti 24"40 pp (precedente 24"54 eguagliato in batteria)

F 400 misti f
2. Anna Pirovano 4'42"06 RIJ
4. Sara Franceschi 4'45"76

S 200 rana m
6. Nicolò Martinenghi 2'13"88 qualificato in finale 
11. Andrea Castello 2'15"95

S 200 farfalla f
9. Giorgia Peschiera 2'14"19 (riserva)

S 100 dorso m
10. Jacopo Bietti 55"81

S 200 dorso f
6. Giulia Ramatelli 2'13"74 qualificata in finale

1^ serie 800 stile libero f
4. Giorgia Romei 8'37"66 pp (precedente 8'39"32 del 20 aprile a Riccione)

F 4x100 stile libero m
2. Italia 3'19"42
Alessandro Miressi (49"61), Lorenzo Glessi (50"68), Stefano Di Cola (50"17) e Giovanni Izzo (48"96) 

Risultati completi

Il sito ufficiale

Foto di Andrea Masini/Deepbluemedia.eu

Pubblicato in News Nuoto

Mercoledì 6 luglio a Hodmezovasarhely, circa 30 chilometri da Szentes e 200 da Budapest, scatta la 43^ eidizione dei campionati europei giovanili di nuoto. Quasi 750 atelti di 47 Nazioni partecipanti. Cinque giorni di gare, fino a domenica 10 luglio. Si nuota nella piscina intitolata al pallanuotista ungherese Dezso Gyarmati che ha vinto tre olimpiadi nel 1964, 56’ e ’52, la stessa in cui il 15 dicembre del 2014 le azzurre del Setterosa si erano allenate alla vigilia della gara di World League vinta 11-9 con l'Ungheria a Szentes. La squadra azzurra è composta da 35 atleti che hanno raggiunto l'Ungheria lunedì, dopo il raduno collegiale al Centro Federale - Polo Natatorio di Ostia. La novità di questo Europeo è l'aumento di un anno nella categoria juniores e la conseguente estensione a quattro anni nelle due categorie. Per l'Italia ciò comporta l'allargamento alle categorie ragazze e ragazzi e quindi l'opportunità per questi ultimi di fare subito un'esperienza internazionale di altissimo livello. Le fasce di età degli Eurojunior 2016 sono 1999-2002 per le femmine e 1998-2001 peri maschi. Paragonate alle fasce di età italiane: le nate 1999 sono cadette, 2000/2001 junior e 2002 ragazze; i nati 1998/1999 sono junior e 2000/2001 ragazzi.
"Un campionato europeo a due velocità", come lo definisce il direttore tecnico della Nazionale Cesare Butini, "con gli atleti un po' più grandi a giocarsi le medaglie e quelli più giovani a fare esperienza". Squadra numerosa, 35 atleti, come 35 sono gli azzurri della squadra olimpica. Un caso che, però, potrebbe rivelarsi di buon auspicio anche a breve termine. "In chiave futuribile - spiega Butini - per il prossimo quadriennio olimpico ma anche per l'imemdiato. Ci presentiamo a questi europei con una selezione molto competitiva; in squadra ci sono atleti come Sara Franceschi che era a Londra e che sarà a Rio de Janeiro, Ilaria Cusinato che ha già partecipato agli europei di Londra, Nicolò Martinenghi che è il primatista mondiale juniores dei 50 rana (bronzo al Settecolli), Alessandro Miressi già medagliato agli ultimi mondiali juniores e Lorenzo Glessi che è il primatista italiano dei 200 misti ragazzi e junior e altri ancora, fino a quelli che hanno partecipato alla Mediterranean Cup. L'estensione a quattro anni ha equiparato la fascia juniores europea a quella mondiale ed è un bene per tutti. Sarà un appuntamento importante sotto tutti gli aspetti e potrebbe riservarci anche grandi sorprese".

Mercoledì 6 luglio la prima giornata. Batterie dalle 9.30 alle 12, semifinali e finali dalle 17.30 alle 20. Si comincia con le batterie dei 50 rana f (Giulia Verona e Letizia Memo), 50 farfalla m (Alberto Razzetti, Lorenzo Glessi, Thomas Ceccon e Alessandro Pinzuti), 100 stile libero f (Giorgia Romei, Sara Ongaro, Virginia Menicucci e Maria Ginevra Masciopinto), 400 stile libero m (Alessio Proietti Colonna, Fabio Lombini, Johannes Calloni e Federico Bracco), 200 farfalla f (Ilaria Cusinato, Giorgia Peschiera e Maria Ginevra Masciopinto), 100 dorso m (Lorenzo Mora, Jacopo Bietti, Lorenzo Glessi e Thomas Ceccon), 400 misti f (Sara Franceschi, Ilaria Cusinato, Anna Pirovano e Francesca Fresia), 200 rana m (Nicolò Martinenghi, Andrea Castello e Federico Poggio), 200 dorso f (Giulia Ramatelli, Martina Rossi, Veronica Montanari e Sara Ongaro), staffette 4x100 stile libero m e f, serie lente degli 800 stile libero femminili.  

Programma gare completo                 

La squadra azzurra a Hodmezovasarhely (17 femmine e 18 maschi) è composta da Veronica Montanari (Gestisport Coop), Giulia Salin e Ilaria Cusinato (Team Veneto), Sara Ongaro (Bergamo Nuoto), Tania Quaglieri (Sea Sub Modena), Giorgia Romei, Francesca Fresia e Giorgia Peschiera (Andrea Doria), Sara Franceschi (Nuoto Livorno), Giulia Verona (Team Lombardia MGM), Sveva Schiazzano (Swimming Sorrento), Anna Pirovano (Vittoria Alata), Giulia Ramatelli (Fiamme Gialle), Martina Rossi (Tiro a Volo), Letizia Memo (Ranazzurra), Emma Virginia Menicucci (Sisport) e Maria Ginevra Masciopinto (Fimco Sport); Thomas Ceccon (Leosport), Alberto Razzetti (Genova Nuoto), Luca Chirico (Team Lombardia MGM), Fabio Lombini (De Akker), Stefano Di Cola (Fiamme Gialle), Nicolò Martinenghi (NC Brebbia), Lorenzo Mora (Vigili del Fuoco Modena), Lorenzo Glessi (Esercito/Gorizia Nuoto), Alessandro Miressi (Fiamme Oro/CN Torino), Giovanni Izzo (Imolanuoto/Esercito), Federico Bracco (RN Torino), Federico Poggio (Team Insubrika), Alessio Proietti Colonna (Aurelia Nuoto Unicusano), Jacopo Bietti (CC Aniene), Andrea Castello (Payton Bari), Johannes Calloni (Mol Team), Antonio La Rocco (Alba Oriens) e Alessandro Pinzuti (Sport Cortona). Nello staff, insieme al direttore tecnico della Nazionale Cesare Butini e al responsabile delle squadre giovanili Walter Bolognani, i tecnici Patrizia Bozzano, Chiara Galeno, Marco Pedoja, Antonio Satta, Alessandro Spoleti e Fabrizio Miletto, il medico Andrea Felici, la fisioterapista Paola Moreschi e il video analista Ivo Ferretti. Giudice italiano al seguito Paola Lezzerini. 

Il sito ufficiale

Foto Andrea Masini/Deepbluemedia.eu

Pubblicato in News Nuoto
Pagina 1 di 2

Ultimi 4 articoli NUOTO