Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Aprile 2016 - FIN - Federazione Italiana Nuoto

Nei 200 stile libero vincono l'ungherese Katinka Hosszu in 1'57"30 e Gabriele Detti in 1'48"22, secondo tempo nuotato in carriera e mezzo secondo in più di una settimana fa ai campionati assoluti primaverili UnipolSai di Riccione. Primato bis di Veronica Montanari che si piazza seconda nei 100 dorso col record categoria ragazze in 1'03"50, alle spalle della russa Daria Vaskina per 26 centesimi, ma meglio del precedente di 1'03"84 stabilito da Maria Chiara Girardi il 1° luglio 2012 a Torrevieja. Al successo anche Claudia Caccavo nei 200 stile libero ragazze in 2'09"99, avanti a Virginia Menicucci, seconda in 2'10"28; Giorgia Romei tra le junior in 2'01"60; Lorenzo Mora nei 100 dorso junior in 55"94 e Silvia Scalia tra le open in 1'01"41; Niccolò Martinenghi nei 200 rana junior in 2'14"25 e Giulia Verona tra le open in 2'30"66; Virginia Menicucci nei 50 stile libero ragazze in 26"59, avanti a Carola Valle, seconda in 26"78, e Silvia Di Pietro tra le open in 25"14. Nelle staffette di fine sessione gli azzurri primeggiano con la 4x100 mista ragazze in 4'20"75 (Montanari 1'03"88, Meloni 1'15"07, D'Innocenzo 1'03"38, Valle 58"42), con la 4x100 mista junior maschile in 3'41"28 (Mora 55"76, Martinenghi 1'01"33, Glessi 54"47, Miressi 49"62) e con la 4x100 mista open femminile in 4'07"20 (Scalia 1'01"72, Verona 1'11"44, Di Pietro 59"01, Ferraioli 55"03). Seguono i podi della seconda sessione della Energy Standard Cup, in svolgimento a Lignano Sabbiadoro. Si ricomincia domenica alle 9.

200 stile libero ragazze
1. Claudia Caccavo 2'09"99
2. Virginia Menicucci 2'10"28
3. Jessica Teale (Gbr) 2'10"38

200 stile libero ragazzi
1. Romain Aune (Fra) 1'54"61
2. Federico Burdisso 1'55"43
3. Lewis Burras (Gbr) 1'56"03

200 stile libero junior fem.
1. Giorgia Romei 2'01"60
2. Katarina Milutinovich (Rus / ES) 2'02"28
3. Freya Anderson (Gbr) 2'02"62

200 stile libero junior mas.
1. Remi Meresse (Fra) 1'51"19
2. Lewis Clough (Gbr) 1'52"36
3. Petr Zhikharev (Rus / ES) 1'52"42

200 stile libero open fem.
1. Katinka Hosszu (Hun / ES) 1'57"30
2. Marion Abert (Fra) 2'02"26
3. Sara Franceschi 2'02"81

200 stile libero open mas.
1. Gabriele Detti 1'48"22
2. Jonathan Atsu (Fra) 1'50"31
3. Louis Croenen (Bel / ES) 1'51"03

100 dorso ragazze
1. Daria Vaskina (Rus / ES) 1'03"24
2. Veronica Montanari 1'03"50
3. Ceara Barber (Gbr) 1'04"05

100 dorso ragazzi
1. Kliment Kolesnikov (Rus / ES) 55"64
2. Thomas Ceccon 56"62
3. Simone Stefanì 57"52

100 dorso junior fem.
1. Lily Boseley (Gbr) 1'02"35
2. Tania Quaglieri 1'02"56
3. Maryna Kolesnykova (Ukr / ES) 1'03"16

100 dorso junior mas.
1. Lorenzo Mora 55"94
2. Elliot Clogg (Gbr) 56"41
3. Maxene Orange (Fra) 57"16

100 dorso open fem.
1. Silvia Scalia 1'01"41
2. Daryna Zevina (Ukr / ES) 1'01"44
3. Pauline Mahieu (Fra) 1'02"99

100 dorso open mas.
1. Evgeny Rylov (Rus / ES) 53"45
2. Simone Sabbioni 54"60
3. Thomas Avetand (Fra) 57"54

200 rana ragazze
1. Anna Zlobina (Rus / ES) 2'36"80
2. Isabella Fakkel (Gbr) 2'39"83
3. Giorgia Meloni 2'42"09

200 rana ragazzi
1. Callum Smart (Gbr) 2'19"94
2. Simone Torrengo 2'20"21
3. Mikhail Mukhodinov 2'23"88

200 rana junior fem.
1. Alena Chekhovskikh (Rus / ES) 2'19"67
2. Letizia Memo 2'31"69
3. Anna Pirovano 2'34"81

200 rana junior mas.
1. Niccolò Martinenghi 2'14"25
2. Evgenii Somov (Rus / ES) 2'16"16
3. David Murphy (Gbr) 2'16"60

200 rana open fem.
1. Giulia Verona 2'30"66
2. Camille Dauba (Fra) 2'31"63
3. Mariia Liver (Ukr / ES) 2'34"34

200 rana open mas.
1. Anton Chupkov (Rus / ES) 2'10"33
2. Flavio Bizzarri 2'12"03
3. Edmund Ashton (Gbr) 2'19"76

50 stile libero ragazze
1. Virginia Menicucci 26"59
2. Carola Valle 26"78
3. Anastasiia Zhuravleva (Rus / ES) 27"39

50 stile libero ragazzi
1. Lewis Burras (Gbr) 24"01
2. Francesco Peron 24"14
3. Michele Busa 24"23

50 stile libero junior fem.
1. Natalia Tarasova (Rus / ES) 26"38
2. Joana Desbordes (Fra) 26"55
3. Sara Gusperti 26"83

50 stile libero junior mas.
1. Serhii Shevtsov (Ukr /ES) 22"74
2. Giovanni Izzo 23"08
3. Semen Shakhanov Rus (ES) 23"20

50 stile libero open fem.
1. Silvia Di Pietro 25"14
2. Rozalya Nasretdinova 25"30
3. Erika Ferraioli 25"54 fuori classifica
4. Justine Bruno (Fra) 26"58

50 stile libero open mas.
1. Andrii Govorov (Ukr / ES) 21"94
2. Eddie Moueddene (Fra) 22"66
3. Piero Codia 22"68

4x100 mista ragazze
1. Italia 4'20"75
Montanari 1'03"88, Meloni 1'15"07, D'Innocenzo 1'03"38, Valle 58"42
2. Energy Standard 4'23"16
3. Gran Bretagna 4'28"99

4x100 mista ragazzi
1. Energy Standard 3'46"29
2. Italia 3'52"14
Stefanì 57"28, Torrengo 1'06"01, Ceccon 56"30, Burdisso 52"55
3. Gran Bretagna 3'53"49

4x100 mista junior fem.
1. Energy Standard 4'11"99
2. Gran Bretagna 4'14"55
3. Italia 4'16"92
Quaglieri 1'03"54, Memo 1'12"71, D'Afiero 1'02"32, Pirovano 58"35

4x100 mista junior mas.
1. Italia 3'41"28
Mora 55"76, Martinenghi 1'01"33, Glessi 54"47, Miressi 49"62
2. Energy Standard 3'43"83
3. Gran Bretagna 3'46"82

4x100 mista open fem.
1. Italia 4'07"20
Scalia 1'01"72, Verona 1'11"44, Di Pietro 59"01, Ferraioli 55"03
2. Energy Standard 4'07"98
3. Francia 4'15"25

4x100 mista open mas.
1. Energy Standard 3'36"74
2. Italia 3'44"82
Di Fabio 59"15, Sorriso 1'02"33, Codia 53"45, Vendrame 49"89
3. Francia 3'46"94

consulta il sito ufficiale e lo streaming

consulta i risultati in tempo reale

Pubblicato in News Nuoto

Seguono i podi della prima sessione della Energy Standard Cup, in svolgimento a Lignano Sabbiadoro. La manifestazione - alla quarta edizione - raccoglie selezioni giovanili di Italia, Gran Bretagna, Francia e Russia e Ucraina che formano l' Energy Standard Team. La gara è riservata alle categorie ragazzi, juniores e da quest'anno Open.
Nella prima sessione successi di Carola Valle nei 100 stile libero in 58"20 e nei 50 farfalla in 28"52 nella categoria ragazze, di Veronica Montanari (2002) nei 200 dorso in 2'16"28 con il record categoria ragazze (prec. 2'16"82 di Martina Rossi l'8 agosto 2014 a Roma) e di Erika Ferraioli (fuori classifica) nei 100 stile libero open in 55"02, seguita da Silvia di Pietro in 55"21. Agli azzurrini anche la 4x200 ragazzi/e in 8'06"95 con Burdisso (1'55"90), Sarpe (1'56"18), Menicucci (2'09"20) e Salin (2'05"67).
Spiccano i successi dell'ucraino Andrey Govorov, autore del miglior tempo mondiale stagionale nei 50 farfalla in 23"23, avanti a Piero Codia, secondo in 23"77; dell'ungherese Katinka Hosszu nei 400 misti in 4'32"68, che in stagione ha già nuotato il record europeo il 4 marzo scorso al Golden Tour di Marsiglia in 4'29"89 per il miglior tempo mondiale stagionale, avanti nel ranking alla britannica Hannah Miley (4'33"40) e alla spagnola Mireia Belmonte (4'33"42); del russo Evgeny Rylov nei 200 dorso in 1'54"76, in linea con l' 1'54"21 nuotato ai campionati nazionali per il secondo tempo mondiale stagionale dietro all' 1'53"90 dell'australiano Mitchell Larkin.
Si ricomincia alle 16.30.

400 misti ragazze
1. Tia Ward (Gbr) 4'58"40
2. Liubov Burakova (Rus / ES) 5'02"79
3. Giulia D'Innocenzo 5'05"19

400 misti ragazzi
1. Nathan Hughes (Gbr) 4'24"17
2. Maxim Stupin (Rus / ES) 4'28"78
3. Pietro Paolo Sarpe 4'33"72

400 misti junior fem.
1. Emily Large (Gbr) 4'51"97
2. Anna Pirovano 4'55"84
3. Alicia Wilson (Gbr) 4'57"93

400 misti junior mas.
1. Joe Litchfield (Gbr) 4'22"51
2. Lorenzo Glessi 4'26"89
3. Jacob Greenow (Gbr) 4'27"02

400 misti open fem.
1. Katinka Hosszu (Hun / ES) 4'32"68
2. Sara Franceschi 4'49"36
3. Lucy McKenzie (Gbr) 4'53"74

400 misti open mas.
1. Mykhailo Romanchuk (Ukr / ES) 4'22"99
2. Giovanni Sorriso 4'25"63
3. Anthony Pannier (Fra) 4'31"19

100 sl ragazze
1. Carola Valle 58"20
2. Virgilia Menicucci 58"45
3. Anastasiia Zhuravleva (Rus / ES) 59"59

100 sl ragazzi
1. Kliment Kolesnikov (Rus / ES) 50"28
2. Francesco Peron 51"86
3. Lewis Burras (Gbr) 52"18

100 sl junior fem.
1. Joana Desbordes 57"00
2. Giorgia Romei 57"02
3. Freya Anderson 57"10

100 sl junior mas.
1. Serhii Shevtsov (Ukr / ES) 49"92
2. Alessandro Miressi 50"08
3. Semen Shakhanov (Rus / ES) 50"28

100 sl open fem.
1. Erika Ferraioli 55"02 fuori classifica
2. Silvia Di Pietro 55"21
3. Rozaliya Nasretdinova (Rus / ES) 55"46
4. Ophelie Cyrielle Etienne (Fra) 58"21

100 sl open mas.
1. Andrii Govorov (Ukr / ES) 49"78
2. Ivano Vendrame 49"80 fuori classifica
3. Piero Codia 50"17
4. Eddie Moueddene (Fra) 50"50

200 dorso ragazze
1. Veronica Montanari 2'16"28
2. Daria Vaskina (Rus / ES) 2'18"06
3. Tia Ward (Gbr) 2'18"66

200 dorso ragazzi
1. Maxim Stupin (Rus) 2'05"44
2. Simone Stefanì 2'07"71
3. Jamei Scholes (Gbr) 2'07"88

200 dorso junior fem.
1. Maryna Kolesnykova (Ukr / ES) 2'14"52
2. Lada Gerasimova (Rus / ES) 2'18"09
3. Sophie Hobbah (Gbr) 2'18"46

200 dorso junior mas.
1. Brodie Williams (Gbr) 2'02"18
2. Nikita Tretyakov (Rus / ES) 2'02"38
3. Maxene Orange (Fra) 2'02"56

200 dorso open fem.
1. Daryna Zevina (Ukr / ES) 2'11"18
2. Silvia Scalia 2'15"42
3. Charlotte Evans (Gbr) 2'17"11

200 dorso open mas.
1. Evgeny Rylov (Rus / ES) 1'54"76
2. Simone Sabbioni 2'04"73
3. Adam Taylor (Gbr) 2'6"45

50 farfalla ragazze
1. Carola Valle 28"52
2. Bertille Cousson (Fra) 28"72
3. Karina Bordiugova (Rus / ES) 28"78

50 farfalla ragazzi
1. Jean Marc Delices (Fra) 25"46
2. Andrii Hrafov (Ukr / ES) 25"61
3. Daniel savage (Gbr) 25"72

50 farfalla junior fem.
1. Anna Mikhaylova (Rus / ES) 28"19
2. Angela D'Alfiero 28"35
3. Mathilde Descamps (Fra) 28"36

50 farfalla junior mas.
1. Roman Shevliakov (Rus / ES) 23"70
2. Andrii Khloptsov (Ukr / ES) 23"85
3. Alberto Razzetti 24"54

50 farfalla open fem.
1. Natalia Lovtcova (Rus / ES) 26"71
2. Silvia Di Pietro 26"78
3. Justine Bruno (Fra) 27"84

50 farfalla open mas.
1. Andrii Govorov (Ukr / ES) 23"23
2. Piero Codia 23"77
3. Adam Taylor (Gbr) 24"79

4x200 ragazzi/e
1. Italia 8'06"95
- Burdisso 1'55"90, Sarpe 1'56"18, Menicucci 2'09"20, Salin 2'05"67
2. Energy Standard 8'09"91
3. Francia 8'15"27

4x200 junior m&f
1. Gran Bretagna 7'55"20
2. Energy Standard 7'55"46
3. Italia 7'55"67
- Miressi 1'54"31, Glessi 1'53"97, Romei 2'01"87, Berton 2'05"52

4x200 mixed
1. Energy Standard 7'42"80
2. Francia 7'51"11
3. Italia 7'56"98
- Di Fabio 1'50"46, Vendrame 1'55"08, Bertotto 2'02"17, Ferraioli 2'09"27

consulta il sito ufficiale e lo streaming 

consulta i risultati in tempo reale

Pubblicato in News Nuoto

Una rappresentativa nazionale parteciperà alla 25^ edizione della Coppa Latina di nuoto che si svolgerà a Santiago di Cali, in Colombia, dal 29 aprile al 1° maggio. Gli atleti convocati sono Linda Caponi (Team Nuoto Toscana Empoli), Rachele Ceracchi (CC Aniene), Aurora Petronio (RN Torino), Martina Rosa (Tiro a Volo), Riccardo Cervi (Team Veneto), Matteo Ciampi (Nuoto Livorno), Emanuel Turchi (Vela Nuoto Ancona) e Mattia Zuin (Fiamme Oro / Nottoli Nuoto). Nello staff i tecnici Andrea Grassini e Laura Pianca Spinadin e il medico e team manager Gianluca Camillieri. Alla manifestazione partecipano Italia, Argentina, Bolivia, Cile, Colombia, Cuba, Ecuador, Spagna, Honduras, Paraguay, Perù, Portogallo, Uruguay. In gara atleti divisi in due gruppi: categoria A con nati 2000, nate 2001; categoria B con nati tra il 1996 e il 1999, nate tra il 1997 e il 2000. Sessioni a serie al via dalle 17 ora locale, la mezzanotte italiana.
 
consulta i risultati
 
consulta il sito ufficiale

Pubblicato in News Nuoto

Conclusi i test di analisi tecnica svolti da Gregorio Paltrinieri, Gabriele Detti, Simona Quadarella e Nicolangelo Di Fabio presso il Centro Inn Sport di Eindhoven. Il momento di studio - inserito nell'ambito del progetto Swim your Best, supportato dallo sponsor tecnico federale Arena Italia, nel 2015 vinto da Quadarella e Di Fabio - è stato incentrato su test di approfondimento delle parti tecniche (partenza, virata e nuotata); i relativi video sono stati oggetto di analisi per verificare gli errori e indicare gli esercizi per migliorare. All'evento erano presenti il direttore tecnico della Nazionale Cesare Butini, il video analista Ivo Ferretti e il tecnico Christian Minotti; Arena Italia era rappresentata da Luca Moroni.
"I test sono stati molto importanti - dichiara Butini - Dobbiamo ringraziare Arena che ha messo a disposizione dei nostri atleti le potenzialità di un centro all'avanguardia nella ricerca biomeccanica del nuoto, offrendo strumenti validi per elevare la prestazione attraverso il miglioramento della tecnica. L'iniziativa, pianificata in completa sinergia tra Arena e Federnuoto, rafforza le indicazioni formulate dal settore 'Squadre nazionali' ai tecnici sociali di prestare la massima cura alla tecnica sensibilizzando l'attenzione degli atleti".
Molto soddisfatto anche Ivo Ferretti, responsabile federale delle analisi video: "Sono felice dell'iniziativa. Oltre a permettermi il confronto con altre realtà, ci consente di rimarcare ulteriormente ai ragazzi l'importanza della tecnica della nuotata con maggiori indicazioni specifiche". In giornata la delegazione tornerà in Italia e riprenderà gli allenamenti in vista dei campionati europei di Londra.

Pubblicato in News Nuoto
Giovedì, 28 Aprile 2016

Energy Standard Cup. Al via sabato

Sabato 30 e domenica 1 maggio è in programma a Lignano Sabbiadoro la Energy Standard Cup, 4 Nazioni giovanile a cui prenderanno parte Italia, Gran Bretagna, Francia e l' Energy Standard Team, ovvero una selezione di atleti russi e ucraini. La gara è riservata alle categorie Ragazzi, Juniores e da quest'anno Open. L'Italia sarà rappresentata da una selezione giovanile composta da 40 atleti e da una selezione open formata da 14 atleti. "La manifestazione si posiziona tra campionati assoluti e campionati europei - osserva il direttore tecnico Cesare Butini - La squadra open è composta da atleti che hanno già ottenuto il pass olimpico e da altri ancora impegnati nella finalizzazione del lavoro per qualificarsi ai Giochi di Rio. Affronteremo l'impegno agonistico col massimo impegno, ma senza che aggravi il percorso stagionale. Sarà un allenamento di alto livello e di avvicinamento alle gare dei campionati europei di Londra". Si nuoterà a serie divise in tre categorie: ragazzi, junior e open. Le quattro sessioni inizieranno sabato alle 9 e alle 16.30 e domenica alle 9 e alle 16. L'Italia ha vinto le prime tre edizioni della manifestazione giunta al quarto anno.

Selezione giovanile
Thomas Ceccon (Leosport Villafranca) 50, 100 e 200 DO, 200 MX
Federico Burdisso (Gestisport Coop) 100, 200, 400 e 1500 SL
Luca Mascarino (Pietro Radici Nuoto) 50, 100 e 200 RA, 400 MX
Michele Sassi (Aquarius Piscina Canosa) 400 e 1500 SL
Michele Busa (Nuoto Club 2000 Faenza) 50, 100 e 200 FA, 50 SL
Francesco Peron (Sporting Club Noale) 50, 100 e 200 SL
Simone Torrengo (Rari Nantes Torino) 50, 100 e 200 RA
Pietro Paolo Sarpe (Circolo Canottieri Napoli) 400 e 1500 SL, 400 MX
Simone Stefanì (Fimco Sport) 50, 100 e 200 DO, 200 MX
Alessio Gerardin (Antares Nuoto), 50, 100 e 200 FA
Alberto Razzetti (Genova Nuoto) 50 e 100 SL, 50 FA, 200 MX
Luca Chirico (Team Nuoto Lombardia) 200 SL, 100 e 200 FA
Filippo Dal Maso (Nuoto Livorno) 400 MX, 400 e 1500 SL
Emanuel Fava (Rari Nantes Torino) 50, 100 e 200 DO
Nicolò Martinenghi (Nuoto Club Brebbia) 50, 100 e 200 RA
Lorenzo Mora (VVFF Modena M.Menegola) 100 e 200 DO, 200 MX
Lorenzo Glessi (Esercito/Gorizia Nuoto) 1500 SL, 200 e 400 MX
Alessandro Miressi (Centro Nuoto Torino) 100 e 200 SL
Giovanni Izzo (Imolanuoto) 50 SL, 50 e 100 RA, 50 e 100 FA
Federico Bracco (Rari Nantes Torino) 400 e 1500 SL, 200 FA
Anna Pirovano (Vittoria Alata Nuoto) 100 e 200 RA, 200 e 400 MX
Tania Quaglieri (Sea Sub Modena) 50 SL, 50 e 100 DO, 50 e 100 FA
Giorgia Romei (Andrea Doria) 100, 200, 400 e 800 SL
Angela D'Afiero (Assonuoto Club Caserta) 200 FA
Alessia Bianchi (DDS) 200 DO
Sara Gusperti (Nuotatori Trentini) 50 e 100 SL, 50 e 100 FA, 50 RA
Giulia Rebusco (Sogeis Swim Team) 50, 100 e 200 DO, 200 MX
Giulia Berton (Team Veneto) 800 SL
Annachiara Mascolo (H. Sport Firenze) 400 MX, 200 e 400 SL, 200 FA
Letizia Memo (Ranazzurra) 100 e 200 RA
Giulia D'Innocenzo (Le Cupole) 400 MX,50, 100 e 200 FA
Emma Virginia Menicucci (Sisport) 50, 100 e 200 SL
Veronica Montanari (Gestisport Coop) 50, 100 e 200 DO
Giulia Salin (Team Veneto) 400 e 800 SL
Giorgia Meloni (Atlantide Elmas) 50, 100 e 200 RA, 200 MX
Martina Ratti (Team Nuoto Lombardia), 200 e 400 MX
Carola Valle (Dynamic Sport) 50 e 100 FA, 50 e 100 SL
Maria Chiara Alba (Fimco Sport) 50, 100 e 200 DO
Martina Bocca (Larus Nuoto) 50, 100 e 200 RA
Claudia Caccavo (Molfetta Nuoto) 200, 400 e 800 SL, 200 FA

Lo staff è composto dal responsabile delle squadre nazionali giovanili Walter Bolognani, dai tecnici Davide Ambrosi, Umberto Capasso, Dante Lucia, Romolo Mancinelli, Corrado Sorrentino e Filippo Zampieri e dal medico Andrea Felici.

Selezione assoluta
Francesca Bertotto (Nuoto Livorno), Ilaria Cusinato (Team Veneto), Silvia Di Pietro (Forestale / CC Aniene), Erika Ferraioli (Esercito / CC Aniene), Sara Franceschi (Nuoto Livorno), Silvia Scalia (Team Lombardia), Giulia Verona (Team Lombardia), Flavio Bizzarri (Forestale), Piero Codia (Esercito / CC Aniene), Gabriele Detti (Esercito / Team Lombardia), Nicolangelo Di Fabio (Esercito / Team Lombardia), Giovanni Sorriso (CC Aniene), Simone Sabbioni (Esercito / Swim Pro SS9), Ivano Vendrame (Larus Nuoto).

Lo staff è composto dal direttore tecnico Cesare Butini, dai tecnici federali Stefano Morini, Gianni Leoni e Stefano Franceschi e dai tecnici Mirko Nozzolillo, Alessandro D'Alessandro, Davide Rummolo e Roberto Verona.

consulta il sito ufficiale con streaming e risultati online

consulta il programma delle gare

Pubblicato in News Nuoto

Settima doppietta di fila del Circolo Canottieri Aniene che si conferma campione d'Italia con entrambe le squadre, per l'ottava volta con i maschi e la nona con le femmine. Gli atleti del sodalizio romano hanno chiuso davanti a tutti: con 132 punti i ragazzi e con 107.50 le ragazze. "Sono molto felice per i nostri atleti che ancora una volta hanno dimostrato il loro attaccamento ai colori sociali e che, anche dopo cinque giorni di campionati assoluti impegnativi e dispendiosi, hanno moltiplicato le forze - commenta il direttore tecnico dell'Aniene Gianni Nagni - Mi dispiace per la contrattura alla schiena che ha impedito a Luca Dotto di gareggiare nel pomeriggio e che ha privato la Larus Nuoto di un atleta fondamentale; sono solidale con loro. Sottolineo con piacere che, a prescindere dal numero di campionati vinti, negli ultimi dieci anni abbiamo sempre totalizzato la migliore somma-punti nelle due classifiche e questo è un segnale di forza della società. Grazie e complimenti a tutti, atleti, tecnici e dirigenti".
La sessione pomeridiana è illuminata dal record di Federica Pellegrini nei 100 stile libero. La pluricampionessa non risente della fatica e vince in 52”17 (25”62 ai 50 metri) migliorando di 39 centesimi il precedente che aveva nuotato il 4 dicembre scorso ai campionati europei di Netanya (52”56). “Sono molto contenta del record italiano, anche se in vasca corta, perché è un nuovo miglioramento personale ed è un’indicazione confortante sul lavoro svolto. Dopo questa mattina non pensavo di nuotare così velocemente perché la stanchezza si faceva sentire, invece mi sono tuffata e ho tenuto fino alla fine. Avevo chiesto a Gianni Nagni di barattare i 400 con i 100 perché avevo già avuto buone indicazioni dalle gare in vasca lunga”. Con questo risultato Pellegrini avrebbe scalato un gradino nella finale agli europei classificandosi quarta, anziché quinta, davanti all’olandese Femke Heemskerk (52”53). 
“Federica ha dimostrato che il cammino intrapreso nel corso della stagione è estremamente positivo – commenta il direttore tecnico della nazionale Cesare Butini – La Coppa Brema ha espresso anche altre ottime prestazioni, come ad esempio quelle di Erica Musso. Ciò dimostra che a volte la prestazione arriva un po’ di ritardo rispetto a quando richiesta, pertanto che il lavoro svolto è corretto. Ma tutti gli atleti che vogliono nuotare ad alto livello devono abituarsi a gareggiare sotto pressione e ad esprimersi nel momento richiesto".
Erica Musso (Andrea Doria) vince i 400 stile libero della serie A1 con 4’01”39 migliorando sensibilmente il primato personale (4'02"28). Buon riscontro cronometrico anche di Filippo Magnini (CC Aniene) nei 200 stile libero in 1’43”49, sua ottava prestazione di sempre con il costume in tessuto; Ilaria Bianchi (NC Azzurra 91) è la prima dei 100 farfalla con 56”80, ottava prestazione personale all time anche per lei, a 67 centesimi dal suo record italiano. Gabriele Detti (SMGM Team Nuoto Lombardia) fa suoi i 1500 stile libero con 14’39”03, settimo miglior tempo personale di sempre. ”Questa manifestazione, insieme allo spessore tecnico e allo spirito di gruppo che cementa le squadre - conclude Butini - si dimostra rilevante per la crescita e l’educazione dei nostri atleti. Abbiamo il dovere di tramandare la memoria e mi sto riferendo al tragico incidente aereo che 50 anni fa ha segnato il nuoto italiano. Senza memoria non c’e futuro e la Federazione Italiana Nuoto sicuramente continuerà ad organizzare e promuovere la Coppa Caduti di Brema nel corso degli anni”.

OndeCielo01

TRA LE ONDE NEL CIELO. IL FILM DELLA BREMA. E’ stato presentato ieri sera in anteprima all’hotel Ambasciatori di Riccione il docu-film di Francesco Zarzana "Tra le Onde nel Cielo", che sarà presente al Festival del Cinema di Cannes e verrà proiettato martedì 17 maggio alle ore 17.30 nello spazio Doc Cormer. Il film rinnova il ricordo di quella fantastica squadra Nazionale di nuoto tragicamente scomparsa il 28 gennaio del 1966 nell’incidente aereo di Brema attraverso le testimonianze di personaggi dell’epoca. L’autore ha presentato l’opera insieme al Presidente della Federnuoto Paolo Barelli e al Segretario Generale Antonello Panza. “Da giovane nuotatore ho partecipato alla Coppa Brema – racconta Francesco Zarzana – e da adulto ho voluto conoscere meglio la storia di questa squadra gloriosa e ricostruire i fatti di quella tragica giornata. Mi sono affezionato molto a ragazzi che rappresentano tutti noi, alle loro storie e alle loro famiglie. Quella di ieri a Riccione è stata una serata emozionante e coinvolgente, come lo diventano tutte le occasioni in cui ripercorro la loro storia. Ringrazio la Federazione Italiana Nuoto per la collaborazione e per aver creduto nel progetto, appoggiato e incoraggiato l'iniziativa. Quando ho saputo che saremmo andati a Cannes, quasi non riuscivo a crederci. Addirittura siamo stati vicini al partecipare al concorso. Saremo nel padiglione Europa per promuovere al mondo il film. Essere presenti al festival ci inorgoglisce e dimostra, semmai ce ne fosse bisogno, che questa non è soltanto una storia del nuoto italiano ma dello sport universale. Sono felice di poterla divulgare il più possibile”.

OndeCielo

ondecielo 10

Risultati delle gare del pomeriggio (primi tre)

200 misti m serie A2
1. F. Turrini (Nuoto Livorno) 1’57”73
2. L. A. Dioli (Team Insubrika) 1’58”10
3. R. Cervi (Team Veneto) 2’00”57

200 misti m serie A1
1. F. Scozzoli (Imolanuoto) 1’56”01
2. S. Geni (Uisp Bologna) 1’57”96
3. D. Lestingi (CC Aniene) 1’58”26

400 stile libero f serie A2
1. D. Carli (Tirrenica Nuoto) 4’13”17
2. M. Grimaldi (Uisp Bologna) 4’15”55
3. G. Galizi (Aurelia Nuoto Unicusano) 4’15”64

400 stile libero f serie A1
1. E. Musso (Andrea Doria) 4’01”39
2. S. Negri (SMGM Team Nuoto Lombardia) 4’05”59
3. L. Trombetti (RN Torino) 4’05”71

200 stile libero m serie A2
1. F. Megli (Florentia NC) 1’47”17
2. M. Senor (CN Torino) 1’47”63
3. M. Ciampi (Nuoto Livorno) 1’47”78

200 stile libero m serie A1
1. F. Magnini (CC Aniene) 1’43”49
2. G. Detti (SMGM Team Nuoto Lombardia) 1’44”57
3. L. Leonardi (NC Azzurra 91) 1’45”84

100 farfalla f serie A2
1. A. Pezzato (Team Veneto) 58”53
2. A. Letrari (Bolzano Nuoto) 1’00”07
3. A. Loffredo (Gestisport Coop) 1’00”37

100 farfalla f serie A1
1. I. Bianchi (NC Azzurra 91) 56”80
2. S. Di Pietro (CC Aniene) 57”75
3. A. Petronio (RN Torino) 59”30

100 rana m serie A2
1. A. Toniato (Team Veneto) 58”62
2. L. Torre (Nuoto Livorno) 1’00”96
3. M. Paganelli (Swim Pro SS9) 1’01”33

100 rana m serie A1
1. F. Scozzoli (Imolanuoto) 58”51
2. L. Antonelli (Larus Nuoto) 58”76
3. C. Fossi (SMGM Team Nuoto Lombardia) 58”88

200 rana f serie A2
1. A. Pirovano (Vittoria Alata Nuoto) 2’28”58
2. L. Letrari (Bolzano Nuoto) 2’28”78
3. S. Mometto (Team Veneto) 2’30”43

200 rana f serie A1
1. I. Scarcella (CC Aniene) 2’22”29
2. F. Fangio (SMGM Team Nuoto Lombardia) 2’23”46
3. S. Guerra (RN Torino) 2’27”23

100 dorso m serie A2
1. S. Sabbioni (Swim Pro SS9) 50”90
2. M. Rivolta (Team Insubrika) 51”55
3. A. Miressi (CN Torino) 53”57

100 dorso m serie A1
1. F. Laugeni (Larus Nuoto) 51”85
2. M. Milli (CC Aniene) 52”10
3. M. F. Crofani (SMGM Team Nuoto Lombardia) 53”19

200 dorso f serie A2
1. I. Cusinato (Team Veneto) 2’09”98
2. M. Rossi (Tiro a Volo Nuoto) 2’10”68
3. F. Virevit (Gestisport Coop) 2’11”21

200 dorso f serie A1
1. M. Panziera (CC Aniene) 2’06”53
2. S. Scalia (SMGM Team Nuoto Lombardia) 2’06”65
3. E. Musso (Andrea Doria) 2’08”28

200 farfalla m serie A2
1. M. Ciampi (Nuoto Livorno) 1’57”63
2. D. Casarin (Team Veneto) 1’57”72
3. R. Famiglietti (Gestisport Coop) 1’59”15

200 farfalla m serie A1
1. M. Pelizzari (CC Aniene) 1’55”48
2. F. Giordano (SMGM Team Nuoto Lombardia) 1’56”17
3. M. Bertoldi (De Akker Team) 1’57”35

100 stile libero f serie A2
1. A. Pezzato (Team Veneto) 53”79
2. L. Letrari (Bolzano Nuoto) 54”46
3. A. Grimoldi (Gestisport Coop) 55”75

100 stile libero f serie A1
1. F. Pellegrini (CC Aniene) 52”17 RI
precedente 52”56 F. Pellegrini del 4/12/2015 a Netanya
2. I. Bianchi (NC Azzurra 91) 54”68
3. C. Masini Luccetti (Nuoto Livorno) 55”90

50 stile libero m serie A2
1. L. Zazzeri (Florentia NC) 21”89
2. A. Vergani (Gestisport Coop) 22”16
3. M. Rivolta (Team Insubrika) 22”22

50 stile libero m serie A1
1. F. Bocchia (De Akker Team) 21”41
2. P. Codia (CC Aniene) 21”60
3. L. Leonardi (NC Azzurra 91) 21”95

400 misti f serie A2
1. A. Pirovano (Vittoria Alata Nuoto) 4’39”09
2. M. Rosa (Tiro a Volo Nuoto) 4’40”61
3. E. Vidal (Team Nuoto) 4’47”21

400 misti f serie A1
1. L. Trombetti (RN Torino) 4’35”83
2. S. Negri (SMGM Team Nuoto Lombardia) 4’36”54
3. A. Polieri (Imolanuoto) 4’39”85

1500 stile libero m serie A2
1. M. Furlan (Team Veneto) 14’57”69
2. D. Verani (Nuoto Livorno) 15’14”48
3. L. Crippa (Gestisport Coop) 15’22”51

1500 stile libero m serie A1
1. G. Detti (SMGM Team Nuoto Lombardia) 14’39”03
2. S. Pizzetti (Nuotatori Milanesi) 14’58”26
3. L. Marin (CC Aniene) 15’17”65

4x100 mista f serie A2
1. Gestisport Coop 4’04”62
L. Barfucci 1’00”68, E. Taglioretti 1’07”85, A. Loffredo 1’00”22, A. Grimoldi 55”87
2. Team Veneto 4’09”79
3. Uisp Bologna 4’10”15

4x100 mista f serie A1
1. CC Aniene 3’56”17
E. Gemo 58”75, I. Scarcella 1’06”17, E. Di Liddo 58”30, E. Ferraioli 52”95
2. NC Azzurra 91 4’00”72
3. SMGM Team Nuoto Lombardia 4’02”84

4x100 stile libero m serie A2
1. Nuotatori Trentini 3’17”50
N. P. Turrini 50”18, M. Toniato 49”01, F. Rossi 49”07, F. Peron 49”24
2. CN Torino 3’17”53
3. Gestisport Coop 3’18”33

4x100 stile libero m serie A1
1. CC Aniene 3’11”31
L. Benatti 48”57, P. Codia 47”81, J. Boffa 47”90, F. Magnini 47”03
2. Larus Nuoto 3’13”50
3. SMGM Team Nuoto Lombardia 3’13”83

Risultati completi

Serie A1 fem.

1. CC Aniene 127 punti
2. SMGM Team Nuoto Lombardia 103
3. Rari Nantes Torino 90
4. Nuoto Club Azzurra 91 Bologna 89
5. Nuoto Livorno 75
6. Andrea Doria e Imolanuoto 57
8. Team Insubrika 31

Serie A2 fem.
1. Team Veneto 121 punti
2. Gestisport Coop 100
3. Bolzano Nuoto 94
4. Uisp Bologna 84
5. Tiro a Volo Nuoto 74
6. Vittoria Alata Nuoto e Unicusano Aurelia Nuoto 53
8. Tirrenica Nuoto 49

Serie A1 mas.
1. CC Aniene 132
2. SMGM Team Nuoto Lombardia 111
3. Larus Nuoto 91
4. Imolanuoto 82
5. De Akker Team 64
6. Uisp Bologna 59
7. Nuoto Club Azzurra 91 Bologna 57
8. Nuotatori Milanesi 32

Serie A2 mas.
1. Nuoto Livorno 107,50
2. Gestisport Coop 89
3. Centro Nuoto Torino 85,50
4. FiorentinaNuotoClub 80
5. Nuotatori Trentini 76
6. Team Veneto 69
7. Team Insubrika 63
8. Swim Pro SS9 59

Albo d'oro dal 2000

2000 Fiamme Gialle (m) e Desenzano (f)
2001 Carabinieri (m) e DDS (f)
2002 Fiamme Gialle (m) e DDS (f)
2003 Fiamme Gialle (m) e DDS (f)
2004 Carabinieri (m) e DDS (f)
2005 Carabinieri (m) e Team Nuoto Padova (f)
2006 Larus Nuoto (m) e DDS (f)
2007 Larus Nuoto (m) e CC Aniene (f)
2008 DDS (m) e CC Aniene (f)
2009 CC Aniene (m) e Esercito (f)
2010 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2011 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2012 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2013 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2014 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2015 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2016 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)

Foto di Andrea Masini/Deepbluemedia.eu

Pubblicato in News Nuoto

Terminati gli assoluti UnipolSai, ecco la finale dei campionato a squadre – Coppa Caduti di Brema. Dopo cinque giorni di gare in vasca da 50 metri, due sessioni sulla corta distanza. Allo stadio del nuoto di Riccione 16 club si affrontano per lo scudetto maschile e femminile, altri 16 per i titoli della serie A2. Un minuto di silenzio in memoria degli azzurri tragicamente scomparsi nell’incidente aereo del 28 gennaio di cinquant’anni fa a Brema, poi via alle gare. Il primo record arriva nella staffetta 4x100 mista maschile con i ragazzi del Circolo Canottieri Aniene che migliorano il precedente, già dell’Aniene, datato 2009; Matteo Milli (52”42), Edoardo Giorgetti (58”81), Piero Codia (49”82) e Filippo Magnini (47”24) chiudono in 3’28”29, battendo il precedente di 3’28”55 stabilito il 21 dicembre di sette anni fa a Civitavecchia. “Sono contentissimo – dice Magnini – per me è il primo anno di campionato a squadre con il CC Aniene e sono felice di aver subito contribuito ad ottenere un risultato prestigioso. La staffetta era importante, chiudiamo la prima sessione con un ottimo riscontro”.
Federica Pellegrini (CC Aniene) vince i 200 stile libero con 1’53”07. “Dopo una settimana in vasca lunga, tutto sembra meno faticoso – commenta – ma così non è. Gareggiare per una squadra è sempre molto stimolante; ci stiamo divertendo”. Luca Marin (CC Aniene) fa suoi i 400 misti con 4’11”19. “Sono contento per la gara di mercoledì nei 400 misti – asserisce con sorriso – Sono qui per onorare la mia società. Nel pomeriggio farò i 1500 stile libero”. Ilaria Bianchi (NC Azzurra 91) è terza nei 200 misti con 2’11”61 e prima negli insoliti 200 farfalla con 2’07”32. “Nuoterò sei gare col sorriso perché questa è una manifestazione di squadra, non individuale. Ciascuno di noi cerca di fare il massimo. La mia terza Olimpiade? Solo a pensarci sono emozionata come lo ero alla prima”. Luisa Trombetti (Rari Nantes Torino) vince gli 800 stile libero con il record personale di 8’21”61 (precedente 8’24”76 del 23/12/2014 a Torino). “Sono contenta e fiduciosa di poter dare ancora di più”. 
In serie A2 Matteo Rivolta (Team Insubrika) vince i 100 farfalla con 49”84. “Cogliamo l’occasione anche per cercare riscontri in vasca da 25 metri”. Federico Turrini (Nuoto Livorno) s'impone nei 200 rana con 2’11”96, nei 400 misti con 4’13”70 e con la staffetta 4x100 mista nuotando la frazione dei 100 dorso in 53”78. Laura Letrari (Bolzano Nuoto) precede col primato personale di 1’57”36 Alice Mizzau (Team Veneto), seconda in 1’57”78, nei 200 stile libero.
Ottimi riscontri anche di Gabriele Detti (SMGM Team Nuoto Lombardia) nei 400 stile libero in 3’42”97, di Martina Carraro (NC Azzurra 91) nei 100 rana in 1’05”71, di Silvia Di Pietro (CC Aniene) nei 50 stile libero in 24”24, di Luca Dotto (Larus Nuoto) nei 100 stile libero 47”27 e di Christopher Ciccarese (CC Aniene) che si migliora nei 200 dorso in 1’52”72.
A metà manifestazione guidano le classifiche di A1 maschile l’Aniene con 65 punti, A2 maschile il Nuoto Livorno con 55,5 punti; A1 femminile l’Aniene con 67 punti e A2 femminile il Team Veneto con 63 punti. Si riprende alle 16.00 con la differita su Rai Sport 1 dalle 20.15 alle 22.15.

Risultati delle gare del mattino (primi tre)

200 misti f serie A2
1. I. Cusinato (Team Veneto) 2’10”96
2. A. Pirovano (Vittoria Alata Nuoto) 2’14”54
3. A. Letrari (Bolzano Nuoto) 2’15”80

200 misti f serie A1
1. L. Trombetti (RN Torino) 2’10”33
2. S. Franceschi (Nuoto Livorno) 2’11”45
3. I. Bianchi (NC Azzurra 91) 2’11”61

400 stile libero m serie A2
1. M. Ciampi (Nuoto Livorno) 3’47”55
2. F. Megli (Florentia NC) 3’50”49
3. M. Senor (CN Torino) 3’50”87

400 stile libero m serie A1
1. G. Detti (SMGM Team Nuoto Lombardia) 3’42”97
2. D. Lestingi (CC Aniene) 3’48”25
3. S. Pizzetti (Nuotatori Milanesi) 3’48”45

200 stile libero f serie A2
1. L. Letrari (Bolzano Nuoto) 1’57”36
2. A. Mizzau (Team Veneto) 1’57”78
3. G. Galizi (Aurelia Nuoto Unicusano) 2’00”51

200 stile libero f serie A1
1. F. Pellegrini (CC Aniene) 1’53”07
2. E. Musso (Andrea Doria) 1’56”66
3. M. De Memme (Nuoto Livorno) 1’58”87

100 farfalla m serie A2
1. M. Rivolta (Team Insubrika) 49”84
2. A. Miressi (CN Torino) 52”47
3. M. Toniato (Nuotatori Trentini) 53”37

100 farfalla m serie A1
1. P. Codia (CC Aniene) 50”47
2. F. Giordano (SMGM Team Nuoto Lombardia) 51”50
3. P. Ricci (Imolanuoto) 52”10

100 rana f serie A2
1. E. Taglioretti (Gestisport Coop) 1’09”28
2. E. Casarotto (Uisp Bologna) 1’10”00
3. L. Letrari (Bolzano Nuoto) 1’10”33

100 rana f serie A1
1. M. Carraro (NC Azzurra 91) 1’05”71
2. I. Scarcella (CC Aniene) 1’06”98
3. G. Verona (SMGM Team Nuoto Lombardia) 1’08”30

200 rana m serie A2
1. F. Turrini (Nuoto Livorno) 2’11”96
2. L. Longhi (Gestisport Coop) 2’12”05
3. R. Cervi (Team Veneto) 2’12”06

200 rana m serie A1
1. C. Fossi (SMGM Team Nuoto Lombardia) 2’06”66
2. F. Scozzoli (Imolanuoto) 2’06”94
3. E. Giorgetti (CC Aniene) 2’08”99

100 dorso f sere A2
1. L. Barfucci (Gestisport Coop) 1’00”78
2. L. Martelli (Uisp Bologna) 1’01”10
3. M. C. Girardi (Bolzano Nuoto) 1’01”38

100 dorso f serie A1
1. S. Scalia (SMGM Team Nuoto Lombardia) 58”28
2. E. Gemo (CC Aniene) 59”07
3. C. Zofkova (Imolanuoto) 59”24

200 dorso m serie A2
1. S. Sabbioni (Swim Pro SS9) 1’56”13
2. M. Restivo (Fiorentina NC) 1’57”43
3. L. A. Dioli (Team Insubrika) 1’59”57

200 dorso m serie A1
1. C. Ciccarese (CC Aniene) 1’52”72
2. F. Laugeni (Larus Nuoto) 1’54”68
3. L. Tarocchi (SMGM Team Nuoto Lombardia) 1’58”19

200 farfalla f serie A2
1. A. Letrari (Bolzano Nuoto) 2’12”01
2. F. Greco (Tiro a Volo Nuoto) 2’12”88
3. E. Vidal (Team Veneto) 2’13”19

200 farfalla f serie A1
1. I. Bianchi (NC Azzurra 91) 2’07”32
2. A. Polieri (Imolanuoto) 2’07”78
3. T. Strickner (CC Aniene) 2’09”43

100 stile libero m serie A2
1. L. Zazzeri (Fiorentina NC) 47”70
2. A. Miressi (CN Torino) 47”73
3. L. Vimercati (Gestisport Coop) 48”73

100 stile libero m serie A1
1. L. Dotto (Larus Nuoto) 47”27
2. F. Magnini (CC Aniene) 47”93
3. L. Leonardi (NC Azzurra 91) 47”97

50 stile libero f serie A2
1. A. Pezzato (Team Veneto) 25”15
2. M.C. Girardi (Bolzano Nuoto) 25”72
3. E. Morri (Aurelia Nuoto Unicusano) 25”80

50 stile libero f serie A1
1. S. Di Pietro (CC Aniene) 24”24
2. J. Scimone (SMGM Team Nuoto Lombardia) 25”49
3. M. Carraro (NC Azzurra 91) 25”66

400 misti m serie A2
1. F. Turrini (Nuoto Livorno) 4’13”70
2. A. Facchini (CN Torino) 4’17”05
3. F. Peron (Nuotatori Trentini) 4’18”60

400 misti m serie A1
1. L. Marin (CC Aniene) 4’11”19
2. G. Gaetani (Larus Nuoto) 4’12”86
3. L. Tarocchi (SMGM Team Nuoto Lombardia) 4’16”94

800 stile libero f serie A2
1. D. Carli (Tirrenica Nuoto) 8’36”61
2. M. Grimaldi (Uisp Bologna) 8’39”45
3. G. Berton (Team Veneto) 8’47”89

800 stile libero f serie A1
1. L. Trombetti (RN Torino) 8’21”61
2. M. De Memme (Nuoto Livorno) 8’26”43
3. S. Quadarella (CC Aniene) 8’26”48

4x100 mista m serie A2
1. Nuoto Livorno 3’37”52
F. Turrini 53”78, L. Torre 1’00”21, M. Ciampi 53”42, L. Palla 50”11
2. Gestisport 3’38”35
3. Florentia Nuoto Club 3’38”47

4x100 mista m serie A1
1. CC Aniene 3’28”29 RI società
precedente CC Aniene 3’28”55 del 21/12/2009 a Civitavecchia
M. Milli 52”42, E. Giorgetti 58”81, P. Codia 49”82, F. Magnini 47”24
2. SMGM Team Nuoto Lombardia 3’29”89
3. Larus Nuoto 3’30”66

4x100 stile libero f serie A2
1. Team Veneto 3’43”19
L. Casarin 56”27, L. Casarin 56”02, A. Pezzato 53”84, A. Mizzau 57”06
2. Gestisport Coop 3’45”47
3. Uisp Bologna 3’46”26

4x100 stile libero f serie A1
1. CC Aniene 3’35”45
E. Ferraioli 53”08, R. Ceracchi 55”22, S. Di Pietro 53”15, F. Pellegrini 54”00
2. SMGM Team Lombardia 3’42”42
3. NC Azzurra 91 3’43”33

Risultati completi

foto di Andrea Masini (deepbluemedia.eu)

Pubblicato in News Nuoto

Finale spumeggiante allo stadio del nuoto di Riccione. Apre Martina Carraro con il record italiano e il pass olimpico dei 100 rana, chiude Gabriele Detti che supera in rimonta Luca Dotto e vince anche i 200 stile libero. Nel mezzo tre primati nazionali di categoria.
Nei 100 rana la prima finale dell’ultima giornata dei campionati assoluti primaverili a Riccione, Martina Carraro (NC Azzurra 91) con il record italiano di 1’06”41 fissa il sesto tempo mondiale stagionale e ottiene il pass olimpico (1’06”9 il tempo tabellare). La genovese, trasferitasi a Bologna e allenata da Fabrizio Bastelli, cancella il record assoluto di 1’06”86 che Ilaria Scarcella aveva nuotato il 28 maggio 2009 a Pescara con il costume gommato. Ai 50 metri passa in 31”28 e nella seconda vasca torna in 35”13. In batteria aveva già nuotato al di sotto del tempo di qualificazione per i campionati europei di Londra: 1’07”78 rispetto a 1’07”9 quale limite richiesto. Commossa, felice, sorridente. “Mi mancano le parole perché non mi aspettavo un tempo così basso e non pensavo che fosse così facile. Pensavo a 1’07” o poco meno. Devo tutto questo alla fatica che affronto ogni giorno, perché solo così un atleta può ottenere risultati importanti. Alle Olimpiadi! Mi sembra un sogno. Voglio salutare mia zia Teresa che mi guarda da casa e tutti i miei zii. Ho nuotato da dio", limando il primato personale di 90 centesimi. 
Quella dei 200 stile libero è già una finale anomala alla partenza con nove atleti sui blocchi. Tutti d’accordo, atleti, tecnici e società di non fare lo spareggio tra Damiano Lestingi (CC Aniene) e Filippo Megli (Florentia NC), che quindi partono nelle corsie esterne. Pronti, via e Luca Dotto (Forestale/Larus Nuoto) prende subito il comando che difende per 195 metri: 24”30 ai 50, 52”05 ai 100 e 1’19”97 ai 150. Andrea Mitchell D’Arrigo (Aurelia Unicusano/Gators) e Filippo Magnini (CC Anien) faticano a stargli dietro. Gabriele Detti (Esercito/SMGM Team Nuoto Lombardia) invece rimonta gradualmente e brucia lo sprinter Dotto negli ultimi cinque metri vincendo con il record personale di 1’47”72 (passaggi 25”67, 53”28, 1’21”14): oltre un secondo meno del precedente di 1’48”76 nuotato il 19 dicembre 2015 a Riccione. “Che fatica! Prima della gara le sensazioni erano orribili, ma una volta in gara è andato tutto liscio. Ho avuto anche la fortuna di nuotare accanto a Luca Dotto. Negli ultimi 50 metri ho dato fondo alle ultime energie. E’ andata bene ma non è finita, domenica c’è il campionato a squadre”. Intanto si gode la tripletta personale nei 200, 400 e 800 stile libero, più il secondo posto nei 1500 dietro al “gemello” Gregorio Paltrineri. Luca Dotto è secondo con il personale di 1’47”74 (precedente 1’49”05 del 12 aprile 2014 a Riccione) dopo aver nuotato i 50 sotto i 21 secondi e i 100 sotto i 48". “Negli ultimi cinque metri Gabriele mi ha preso tutto. Sono soddisfatto del tempo. Anche per me un assoluto al top”. Terzo Andrea Mitchell D’Arrigo con 1’48”36 e quarto Filippo Megli con il personale di 1’48”58 (precedente 1’49”53 del 12 agosto 2015 a Roma). Tutti e quattro hanno qualificato la staffetta 4x200 stile libero ai campionati europei di Londra dove l’Italia proverà ad ottenere la qualificazione alle Olimpiadi attraverso il ranking che mette in palio ulteriori quattro posti, oltre le dodici selezioni già qualificate.
Cadono anche tre record italiani di categoria: Giacomo Carini (Fiamme Gialle/Canottieri Vittorio da Feltre) vince la finale dei 200 farfalla con il primato cadetti di 1’57”01 migliorando il suo precedente di 1’57”46 del 25 giugno scorso a Baku; Thomas Ceccon (Leosport Villafranca), che si era presentato con la wild card, migliora il primato ragazzi dei 50 dorso con 26”35, quarto in finale B (il precedente di 26”55 lo aveva stabilito in batteria); Ilaria Cusinato (Team Veneto) vince la finale dei 200 misti con il primato cadette di 2’12”71, non lontana dal tempo per l’Olimpiade. Il precedente era di Sara Franceschi con il 2’12“82 nuotato il 19 marzo scorso a Milano. “Sono troppo felice. Non so come descrivere la mia emozione. Ho lavorato tantissimo per arrivarci. Questo campionato decide tutto il resto della stagione e il primo posto mi ripaga di tutta la fatica e dei tanti sacrifici”.
Nelle altre finali Simone Sabbioni (Esercito/Swim Pro SS9) vince i 50 dorso con 25”09 e segna la doppietta dopo il successo di martedì nei 100 con il record italiano di 53”34 . “Come l’anno scorso. Ho confermato le posizioni e difeso il titolo. Sono contento ma ancora non posso festeggiare perché domenica c’è la finale del campionato nazionale a squadre”. Silvia Di Pietro (Forestale/CC Aniene) vince i 50 stile libero con 25”05, Simona Quadarella (CC Aniene) vince i 1500 stile libero in 16’15”39 e Luca Pizzini (Carabinieri/Fondazione Bentegodi) i 200 rana con il primato personale di 2’10”62: “Era importante confermarsi. Da due anni lavoro per fare un po’ meno e adesso c’è tempo per continuare a migliorare e ambire alle Olimpiadi”. Il suo precedente era 2’10”79 nuotato il 14 giugno scorso al Settecolli di Roma.
Bilancio soddisfacente per il direttore tecnico della Nazionale di nuoto Cesare Butini. “Parto dall’ultima qualificata per le Olimpiadi di Rio in ordine di tempo, Martina Carraro. Ottima la sua crescita e mi ha fatto particolarmente piacere l’abbraccio finale con Ilaria Scarcella. Tutte e due hanno avuto un periodo di flessione coinciso col ritorno ai costumi in tessuto. Hanno reagito e si sono riprese. Oggi abbiamo aggiunto un'altra perla a campioni come Luca Dotto, Gabriele Detti, Federica Pellegrini e Gregorio Paltrinieri e agli altri atleti qualificati individualmente come Simone Sabbioni, Matteo Rivolta, Federico Turrini e Ilaria Bianchi che hanno mostrato tutti i loro progressi, tecnici e di tenuta fisica e mentale. Abbiamo assistito ad un campionato dove i big non hanno tradito le attese e i giovani stanno bussando alle porte dell’elite del nuoto italiano. Tutto ciò ci rende particolarmente orgogliosi e fiduciosi, perché dimostra la bontà del progetto che prevede l’inserimento dei giovani nel gruppo di lavoro della squadra assoluta. Agli europei si prevedono oltre 40 atleti – continua Butini – e questo grazie allo spessore tecnico della nostra densità che ci permette una certa selezione. L’europeo sarà l’occasione per arricchire la squadra olimpica. Abbiamo cominciato nel modo giusto. A livello individuale alcuni atleti hanno già ipotecato il pass ed altri si sono avvicinati sensibilmente al tempo limite. Peraltro aspettiamo il pieno recupero di Arianna Castiglioni funzionale alle staffette e di Marco Orsi. Insomma altri 4/5 atleti potrebbero aggiungersi”.

Finali A

100 rana f
1. M. Carraro (NC Azzurra 91) 1’06”41 RI
precedente I. Scarcella 1’06”86 del 28/05/2009 a Pescara
2. I. Scarcella (CC Aniene) 1’08”46
3. A. Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika) 1’08”69

200 farfalla m
1. G. Carini (Fiamme Gialle/Can Vittorio da Feltre) 1’57”01 RI cadetti
suo anche il precedente 1’57”46 del 25/06/2015 a Baku
2. M. Pelizzari (CC Aniene) 1’57”80
3. F. Pavone (Esercito) 1’58”14

50 stile libero f
1. S. Di Pietro (Forestale/CC Aniene) 25”05
2. Erika Ferraioli (Esercito/CC Aniene) 25”51
3. A. Pezzato (Team Veneto) 25”52

50 dorso m
1. S. Sabbioni (Esercito/Swim Pro SS9) 25”09
2. N. Bonacchi (Esercito/Nuotatori Pistoiesi) 25”28
3. S. M. Pizzamiglio (Fiamme Oro Roma/NC Azzurra 91) 25”37

1500 stile libero f – 1^ serie
1. S. Quadarella (CC Aniene) 16’15”39
2. R. Bruni (Esercito) 16”27”33
3. G. Gabrielleschi (Nuotatori Pistoiesi) 16’29”46

200 rana m
1. L. Pizzini (CS Carabinieri/Fondazione Bentegodi) 2’10”62
2. F. Bizzarri (GS Forestale) 2’11”33
3. E. Giorgetti (Fiamme Oro Roma/CC Aniene) 2’12”99

200 misti f
1. I. Cusinato (Team Veneto) 2’12”71 RI cadette
precedente S. Franceschi 2’12“82 del 19/03/2016 a Milano
2. L. Trombetti (Fiamme Oro Roma/RN Torino) 2’12”95
3. C. Toni (RN Florentia) 2’13”06

200 stile libero m
1. G. Detti (Esercito/SMGM Team Nuoto Lombardia) 1’47”72
2. L. Dotto (Forestale/Larus Nuoto) 1’47”74
3. A.M. D’Arrigo (Aurelia Nuoto Unicusano/Gators) 1’48”36

Finali B

100 rana f
1. Elisa Celli (Esercito/Swim Pro SS9) 1’09”84

200 farfalla m
1. M. Bertoldi (De Akker Team) 2’00”90

50 stile libero f
1. M. Fiorito (Can Milano) 26”05

50 dorso m
1. M. F. Crofani (SMGM Team Nuoto Lombardia) 25”80

200 rana m
1. N. Martinenghi (NC Brebbia) 2’13”02

200 misti f
1. F. Fresia (Andrea Doria) 2’17”74

200 stile libero m
1. M. Zuin (Fiamme Oro Roma/Nottoli Nuoto) 1’50”71

Classifiche di società

Classifica femminile – prime 6 di 59 a punti
1. CC Aniene 395,00
2. CS Esercito 197,00
3. Team Veneto 156,00
4. GN Fiamme Gialle 141,00
5. SMGM Team Nuoto Lombardia 139,50
6. GS Forestale 139,00

Classifica maschile – prime 6 di 58 a punti
1. CC Aniene 348,50
2. CS Esercito 275,50
3. Fiamme Oro Roma 229,50
4. Larus Nuoto 164,50
5. SMGM Team Nuoto Lombardia 143,50
6. GS Forestale 112,50

Risultati finali

Foto Andrea Staccioli/Deepbluemedia.eu

Pubblicato in News Nuoto

Il campionato assoluto primaverile di nuoto UnipolSai, disputato allo stadio del nuoto di Riccione, oltre a fungere da selezione per i campionati europei di Londra, ha rappresentato la prima occasione per qualificarsi alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. Seguono gli atleti qualificati e le tabelle di riferimento.

Olimpiadi di Rio de Janeiro (6-13 agosto)
tabelle tempi limite Olimpiadi

- sezione maschile
50 sl con Luca Dotto in 21"91
100 sl con Luca Dotto in 48"40
200 sl
400 sl con Gabriele Detti in 3'43"97
1500 sl con Gregorio Paltrinieri (oro ai mondiali di Kazan) e Gabriele Detti in 14'46"48 pp
100 dorso con Simone Sabbioni in 53"34 RI e cadetti
200 dorso 
100 farfalla con Matteo Rivolta in 51"54
200 farfalla
100 rana
200 rana
200 misti
400 misti con Federico Turrini in 4'11"95
4x100 stile libero con Luca Dotto (48"40)
4x200 stile libero*
4x100 mista con Simone Sabbioni (53"34 RI e cadetti nel dorso), Luca Dotto (48"40 nello stile libero), Matteo Rivolta (51"54 nella farfalla)
* la staffetta non è ancora qualificata, ma Gabriele Detti in 1'47"72 e Luca Dotto in 1'47"74 hanno già conquistato il posto in frazione in caso di qualificazione

- sezione femminile
50 sl
100 sl con Federica Pellegrini in 53"78 migliore prestazione italiana mai nuotata col costume in tessuto
200 sl con Federica Pellegrini (argento ai mondiali di Kazan)
400 sl 
800 sl
100 dorso 
200 dorso
100 farfalla con Ilaria Bianchi in 57"87
200 farfalla
100 rana con Martina Carraro in 1'06"41 RI
200 rana
200 misti
400 misti
4x100 stile libero con Federica Pellegrini (53"78)
4x200 stile libero con Federica Pellegrini (argento ai mondiali di Kazan) e Alice Mizzau (1'58"71)
4x100 mista con con Federica Pellegrini (53"78 nello stile libero), Ilaria Bianchi (57"87 nella farfalla), Martina Carraro (1'06"41 RI nella rana)

Campionati europei di Londra (16-22 maggio)
tabelle tempi limite campionati europei

 
- sezione maschile
50 sl Luca Dotto in 21"91 e Federico Bocchia in 22"06
100 sl con Luca Dotto in 48"40
200 sl Gabriele Detti in 1'47"72
400 sl con Gabriele Detti in 3'43"97
800 sl con Gabriele Detti in 7'48"19
1500 sl con Gregorio Paltrinieri (oro ai mondiali di Kazan) e Gabriele Detti in 14'46"48 pp
50 dorso con Simone Sabbioni in 25"09
100 dorso con Simone Sabbioni in 53"34 RI e cadetti
200 dorso con Luca Mencarini 1'58"05 e Christopher Ciccarese in 1'58"15
50 farfalla con Piero Codia in 23"56
100 farfalla con Matteo Rivolta in 51"54 e Piero Codia in 51"72
200 farfalla con Giacomo Carini in 1'57"01 RI cadetti
50 rana con Andrea Toniato in 27"53
100 rana con Andrea Toniato in 1'00"72
200 rana con Luca Pizzini in 2'10"62
200 misti con Federico Turrini in 1'59"61
400 misti con Federico Turrini in 4'11"95 e Luca Marin in 4'14"65
4x100 stile libero con Luca Dotto in 48"40, Luca Leonardi in 49"04, Filippo Magnini in 49"31, Jonathan Boffa in 49"44
4x200 stile libero con con Gabriele Detti in 1'47"72, Luca Dotto in 1'47"74, Andrea Mitchell D'Arrigo in 1'48"36 e Filippo Megli in 1'48"58
4x100 mista con Simone Sabbioni (53"34 RI e cadetti nel dorso), Luca Dotto (49"40 nello stile libero), Matteo Rivolta (51''54 nella farfalla) e Andrea Toniato (1'00''72 nella rana)

- sezione femminile
50 sl con Silvia Di Pietro in 25"05
100 sl con Federica Pellegrini in 53"78 migliore prestazione italiana mai nuotata col costume in tessuto
200 sl con Federica Pellegrini (argento ai mondiali di Kazan) 
400 sl con Alice Mizzau in 4'07"26
800 sl con Simona Quadarella in 8'28"06 RI cadette e Diletta Carli in 8'28"22
1500 sl con Simona Quadarella in 16'15"39
50 dorso con Elena Gemo in 28"34
100 dorso con Carlotta Zofkova in 1'00"91
200 dorso con Margherita Panziera in 2'10"91
50 farfalla con Elena Gemo in 26"12 e Silvia Di Pietro in 26"34
100 farfalla con Ilaria Bianchi in 57"87
200 farfalla con Stefania Pirozzi in 2'08"98 e Alessia Polieri in 2'09"16
50 rana con Martina Carraro in 30"86 e Arianna Castiglioni in 31"02
100 rana con Martina Carraro in 1'06"41 RI
200 rana con Lisa Fissneider in 2'26"74, Ilaria Scarcella in 2'26"86 e Francesca Fangio in 2'27"06
200 misti con Ilaria Cusinato in 2'12"71 RI cadetti, Luisa Trombetti in 2'12"95 e Carlotta Toni in 2'13"06
400 misti con Luisa Trombetti in 4'38"54, Sara Franceschi in 4'40"03 record cadetti e Carlotta Toni in 4'41"27
4x100 stile libero con Federica Pellegrini in 53"78, Erika Ferraioli in 54"87, Aglaia Pezzato in 55"03 e Silvia Di Pietro in 55"10
4x200 stile libero con Federica Pellegrini (argento ai mondiali di Kazan), Alice Mizzau in 1'58"71, Martina De Memme in 1'59"33 e Stefania Pirozzi in 1'59"52
4x100 mista con Carlotta Zofkova (1'00"91 nel dorso), Federica Pellegrini (53"78 nello stile libero), Ilaria Bianchi (57"87 nella farfalla), Martina Carraro (1'06"41 RI nella rana)

Pubblicato in News Nuoto

Quinta giornata dei campionati assoluti primaverili allo stadio del nuoto di Riccione. Quella conclusiva. Otto distanze, senza staffette. Al mattino 36 batterie, nel pomeriggio 14 finali e la prima serie dei 1500 stile libero femminili. Appuntamento alle 17.15 in diretta su Rai Sport 1.
Nei 100 rana Martina Carraro (NC Azzurra 91) vince le batterie con 1’07”78, terzo personale all time, meglio dell’1’07”98 del 5 marzo a Marsiglia e a 47 centesimi dal proprio record che ha stabilito il 19 marzo a Milano; nel mezzo 1’07”55 di dicembre scorso agli invernali. Il tempo per Londra c’è, ora bisogna ripeterlo in finale. Quello per Rio, 1’06”9, è vicino al record italiano (1’06”86 di Ilaria Scarcella). “Sono molto soddisfatta, con 1’07” finora avevo nuotato soltanto tre volte; adesso la nuotata del 100 la sento più mia rispetto al 50 con cui ho iniziato. Andare via da Genova e trasferirmi a Bologna non è stato facile. Allenarmi con un allenatore super come Fabrizio Bastelli mi ha aiutato a crescere sotto tutti i punti di vista, dall’allenamento all’atteggiamento in gara”. Nei 100 rana c’è anche la sorella Federica, più giovane di lei di 4 anni (19 Federica e 23 Martina) e tesserata con il Genova Nuoto e nuota il diciottesimo tempo con il record personale di 1’12”93 (precedente 1’14”03 del 24 luglio 2015).
A chiudere la mattinata i 200 stile libero con il confronto in sesta batteria tra Andrea Mitchell D’Arrigo (Aurelia Nuoto Unicusano/Gators), Gabriele Detti (Esercito/SMSM Team Nuoto Lombardia) e Damiano Lestingi (CC Aniene). D’Arrigo parte all’attacco (53”11 ai 100) e chiude in 1’48”33; Detti spinge di più nella seconda fase (53”76 ai 100) e conclude con 1’49”03. Nell’ultima batteria, il campione italiano in carica Filippo Magnini (CC Aniene) segna 1’49”01 (53”45) e il suo compagno di squadra Alex Di Giorgio (CC Aniene) ha un solo centesimo di ritardo e 53”11 ai 100 metri. “Ieri pensavo di non farli e chiudere i miei assoluti con la staffetta – confessa Magnini – poi sono andato a cena con i miei familiari, quelli di Federica e di Matteo. Abbiamo mangiato piadine; ho bevuto un sorso di birra. Insomma avevo staccato. Poi mamma mi ha chiesto di farli, e non solo lei. Alla fine ho fatto bene e nel pomeriggio mi aspetta una bella finale”.
Il presidente della Federnuoto Paolo Barelli segue le gare con soddisfazione. “Questo campionato assoluto sta dimostrando la buona preparazione complessiva in vista dei prossimi appuntamenti internazionali, campionati europei, Olimpiade, senza dimenticare il trofeo Settecolli. Nella stagione olimpica è chiaro che specialmente gli atleti di punta stiano valutando le proprie condizioni e ritengo che, insieme ai loro tecnici, debbano essere soddisfatti per il percorso intrapreso. Dietro a loro c’è un movimento importante, in continua crescita, con molti giovani che vogliono emergere ed assicurano ciclicità. Tornando al top, Federica Pellegrini, Gregorio Paltrinieri, Gabriele Detti e Luca Dotto guidano un gruppo di elite che si avvicina a Londra e Rio de Janeiro con entusiasmo, consapevolezza e obiettivi ambiziosi”.
 
I migliori tempi delle batterie della 5^ giornata
e primati italiani assoluti delle singole gare

100 rana f
1. M. Carraro (NC Azzurra 91) 1’07”78

RI I. Scarcella 1’06”86 del 28/05/2009 a Pescara

200 farfalla m
1. G. Carini (Fiamme Gialle/Can Vittorino da Feltre) 1’58”28

RI J. D. Natullo 1’55”94 del 13/08/2009 a Roma

50 stile libero f
1. E. Ferraioli (Esercito/CC Aniene) 25”51

RI S. Di Pietro 24”84 del 24/08/2014 a Berlino

50 dorso m
1. S. M. Pizzamiglio (Fiamme Oro/NC Azzurra 91) 25”34

RI N. Bonacchi 24”65 del 12/04/2014 a Riccione

1500 stile libero f – 2^ serie
1. D. Carli (Fiamme Oro Roma/Tirrenica Nuoto) 16’29”88

RI A. Filippi 15’44”93 del 28/07/2009 a Roma

200 rana m
1. F. Bizzarri (Forestale) 2’14”73

RI L. Facci 2’08”50 del 30/07/2009 a Roma

200 misti f
1. C. Toni (RN Florentia) 2’15”28

RI A. Filippi 2’11”25 del 29/05/2009 a Pescara

200 stile libero m
1. A. M. D’Arrigo (Aurelia Nuoto Unicusano) 1’48”33

RI E. Brembilla 1’46”29 del 31/07/2009 a Roma

Risultati completi

Nel pomeriggio inizio gare alle 17.15 – diretta Rai Sport 1

Finale B e finale A 100 rana f
Finale B e finale A 200 farfalla m
Finale B e finale A 50 stile libero f
Finale B e finale A 50 dorso m
1^ serie 1500 stile libero f
Finale B e finale A 200 rana m
Finale B e finale A 200 misti f
Finale B e finale A 200 stile libero m

Foto Andrea Staccioli/Deepbluemedia.eu

Pubblicato in News Nuoto
Pagina 1 di 4

Ultimi 4 articoli NUOTO