Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Eventi Nuoto

11
Dic
2018
XIV Campionato Mondiale in vasca corta





20
Dic
2018
Energy for Swim 2018 - (vasca 25m) - annullato





16
Feb
2019
1ª tappa Grand Prix d'Inverno: Meeting del Titano - (vasca 50m)





01
Mar
2019
2ª tappa Grand Prix d'Inverno: VIII Trofeo Città di Milano - (vasca 50m)





Articoli filtrati per data: Ottobre 2016 - FIN - Federazione Italiana Nuoto

All'autorevole presenza di Cesare Butini, direttore tecnico della nazionale di nuoto, è stata presentata la 40esima edizione del trofeo "Mussi-Lombardi-Femiano" / 12esima edizione del Gran Premio Italia, in programma alla piscina comunale di Massarosa dal 18 al 20 novembre.
Le prime due giornate del meeting saranno riservate alla categoria "assoluti" e rappresenteranno l'ultimo test di selezione per i campionati mondiali in vasca corta, che si svolgeranno a Windsor (Canada) dal 6 all' 11 dicembre.
La terza giornata sarà riservata alle categorie "esordienti A", "ragazzi", "juniores" e atleti FINP.
Il programma prevede gare a serie nei 50 e 100 farfalla, 50 e 100 dorso, 50 e 100 rana, 50, 100 e 200 stile libero e 100 misti.
Il meeting intende promuovere il nuoto e onorare la memoria di tre agenti della Polizia di Stato - Gianni Mussi, Giuseppe Lombardi ed Armando Femiano - vittime del terrorismo il 22 ottobre 1975 a Querceta (Lucca) e medaglie d'oro al valor civile.
Prevista la partecipazione di un'ampia selezione di atleti di interesse nazionale, tra i quali Federica Pellegrini al rientro alle gare dopo l'Olimpiade di Rio de Janeiro.
La conferenza stampa è stata moderata, presso la sala del consiglio comunale di Massarosa, da Giovambattista Crisci, presidente della Versilianuoto nonché patron del meeting, alla presenza del sindaco di Massarosa Franco Mungai, del delegato allo sport del Comune di Massarosa Raffaello Giannini, del direttore della piscina comunale di Massarosa Carlo Pinetini, del presidente provinciale del CONI di Lucca Enrico Bertuccelli e del presidente del comitato regionale Toscana della FIN Roberto Bresci, oltre che del direttore tecnico dell'Italnuoto Cesare Butini.

consulta la pagina ufficiale del meeting

Pubblicato in News Nuoto

La stagione invernale si apre con la 43esima edizione del Trofeo Nico Sapio, manifestazione organizzata dalla Genova Nuoto lunedì 31 ottobre (esordienti A e ragazzi) e martedì 1 novembre (juniores e assoluti) in memoria del giornalista perito nell'incidente aereo di Brema che il 28 gennaio 1966 sconvolse il nuoto italiano. Previste 1585 presenze gara e molteplici paesi rappresentati, tra cui Stati Uniti, Francia e Ungheria. Sono state inserite nel calendario le gare sulla distanza dei 50 metri ed i 100 misti al fine di rendere il test valido per il conseguimento della partecipazione ai campionati mondiali in vasca corta, che si svolgeranno a Windsor (Canada) dal 6 all' 11 dicembre. Il meeting si disputerà alla piscina del Complesso Polisportivo Sciorba su 25 metri per 8 corsie. Le finali dell' 1 novembre inizieranno alle 17 e saranno trasmesse in differita da Rai Sport 2 mercoledì 2 novembre dalle 13.45 alle 15.30.

Requisiti per la qualificazione ai mondiali di Windsor
1) qualificati Gregorio Paltrinieri, Gabriele Detti e Federica Pellegrini perché atleti finalisti in gare individuali ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro;
2) qualificato Luca Dotto perché campione europeo di vasca lunga a Londra 2016;
3) si qualificheranno gli atleti che nel periodo 1-20 novembre avranno ottenuto prestazioni che, dall'osservazione delle recenti edizioni dei campionati mondiali in vasca corta, possano consentire la presenza in finale nelle specialità non olimpiche e nelle gare olimpiche dove non ci siano atleti qualificati o con posti ancora liberi;
4) si qualificheranno le staffette in cui, con la somma delle 4 migliori prestazioni ottenute nel periodo 1-20 novembre 2016 dagli atleti funzionali al loro svolgimento, si pervenga ad un tempo ritenuto utile dal Direttore Tecnico per un piazzamento entro il 5° posto al campionato mondiale di Windsor;
5) resta facoltà del Direttore Tecnico, nelle gare con posti ancora liberi, convocare giovani nuotatori o nuotatrici emergenti.

Atleti d'interesse nazionale. Sarà la prima gara ufficiale del nuovo quadriennio dell'olimpionico dei 1500 Gregorio Paltrinieri e del bronzo olimpico dei 400 e 1500 stile libero Gabriele Detti. Attesi anche Martina Carraro, Ilaria Cusinato, Martina Caramignoli, Diletta Carli, Ilaria Bianchi, Silvia Di Pietro, Erika Ferraioli, Sara Franceschi, Tania Quaglieri, Alessia Polieri, Elena Di Liddo, Matteo Ciampi, Nicolangelo Di Fabio, Lorenzo Glessi, Niccolò Martinenghi, Filippo Megli, Matteo Rivolta, Simone Sabbioni e Fabio Scozzoli.

Programma dell' 1 novembre. Finali dalle 17
Differita 2 novembre su Rai Sport 2 dalle 13.45 alle 15.30
100 misti f/m assoluti
100 farfalla f/m assoluti - juniores
50 rana f/m assoluti
100 dorso f/m assoluti
50 stile libero f/m assoluti
100 dorso f/m Juniores
100 rana f/m assoluti
50 dorso f/m assoluti
100 rana f/m juniores
100 libero f/m assoluti – juniores
50 farfalla f/m assoluti
200 misti f/m assoluti – juniores
400 libero f/m assoluti (1^ serie)
 
consulta la pagina ufficiale

consulta il regolamento

Pubblicato in News Nuoto

Presentati oggi in conferenza stampa i prossimi impegni della Nazionale Italiana di Nuoto, in allenamento in altura a Livigno fino al 6 novembre. Pellegrini, Paltrinieri, Detti e compagni a due mesi dalle Olimpiadi di Rio guardano già ai prossimi Mondiali e la Federazione programma il quadriennio olimpico. Da Livigno c’è l’impegno per la realizzazione della vasca da 50 metri. Dodici atleti, il team completo dei tecnici, i vertici federali hanno incontrato la stampa dopo l’allenamento del mattino nella piscina di Aquagranda Active You, il centro sportivo più alto d’Europa che è diventato un punto di riferimento per la preparazione in altura.

Per il secondo anno consecutivo la FIN ha stretto una partnership con Livigno per lo stage di allenamento in altura, che permette ad atleti e tecnici di rimanere entro i confini nazionali e di evitare lunghe trasferte all’estero. I prossimi obiettivi sono i Mondiali in vasca corta a dicembre in Canada a Windsor, i Mondiali di Budapest del 2017 e la preparazione per il quadriennio olimpico in vista di Tokyo 2020. La squadra, confortata dalla conferma che Federica Pellegrini non lascerà la scena agonistica e dalle medaglie olimpiche di Gregorio Platrinieri e Gabriele Detti, mixa atleti di esperienza a giovani su cui i tecnici Stefano Morini e Matteo Giunta lavorano quotidianamente.

Cesare Butini, direttore tecnico Federazione Italiana Nuoto:
“Da un punto di vista tecnico il raduno collegiale in altura ha una valenza rilevante e riuscire a farlo in Italia, a Livigno, è un vantaggio non indifferente. Dopo le Olimpiadi ci troviamo a valorizzare e potenziare il patrimonio dei nostri atleti simbolo, come Federica Pellegrini, Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti, e allo tempo tempo a far crescere le generazioni più giovani, con atleti classe 1998/2000 che saranno fondamentali per i Giochi di Tokyo 2020. Da Livigno parte un lavoro finalizzato ai prossimi Mondiali di Budapest ma anche alla Universiadi e al quadriennio pre-olimpico. E in cantiere c’è un accordo con la località per ospitare non son il raduno della Nazionale maggiore, ma anche delle squadre giovanili e delle nuove leve che saranno fondamentali per il ricambio generazionale”.

Roberto Del Bianco, consigliere Federazione Italiana Nuoto:
“Siamo per il secondo anno a Livigno e speriamo di tornarci ancora perché qui la Federazione trova le condizioni ottimali per l’allenamento ma anche creare un clima di gruppo affiatato. Da parte della FIN il lavoro svolto lo scorso anno è stato ottimo e ci aspettiamo di svolgerne uno altrettanto buono in vista degli impegni imminenti. Mi piace sottolineare che qui a Livigno lo scorso anno sono nate le medaglie olimpiche di Paltrinieri e Detti ma allo stesso tempo sono cresciuti moltissimo tutti i ragazzi della squadra, anche i più giovani".

Luca Moretti, presidente Azienda di Promozione Turistica Livigno:
“Livigno ha puntato su un turismo active, all’insegna dello sport fatto nella natura e nelle condizioni migliori possibili anche per gli atleti di vertice, come la Nazionale Italiana di Nuoto. Lo scorso anno per noi è stato un test che ha dato un risultato positivo decisamente sorprendete, tutta Livigno si è avvicinata a uno sport come il nuoto che non è certo di casa qui. E’ cresciuto il numero dei bambini, ma anche degli adulti, iscritti ai corsi di nuoto, e tutto ciò grazie alla presenza di questi campioni. Ora in programma c’è la realizzazione della vasca da 50 mt, che consentirebbe di avere più raduni di allenamento e di allargare il bacino di utenza. Ci stiamo impegnando per questo, recentemente sono stati sbloccati dei fondi dal Governo”.

Convocati al raduno collegiale di preparazione a Livigno. Primo gruppo dall'11 al 30 ottobre: Martina Caramignoli (Fiamme Oro/Aurelia), Diletta Carli (Fiamme Oro/Tirrenica), Ilaria Cusinato (Team Veneto), Gabriele Detti e Nicolangelo Di Fabio (Esercito/Team Lombardia MGM), Lorenzo Glessi (Esercito/Gorizia), Filippo Megli (Florentia), Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto), Simone Sabbioni (Esercito/Swim Pro SS9); secondo gruppo dall'15 ottobre al 6 novembre: Federica Pellegrini (CC Aniene), Luca Pizzini (Carabinieri/Bentegodi) e Carlotta Zofkova (Forestale/Imolanuoto). Lo staff tecnico è composto dal tecnico federale Stefano Morini, dai tecnici Luca Corsetti e Matteo Giunta, dal preparatore atletico Alessandro Conforto, dal fisioterapista Stefano Amirante e dal medico Enzo Ciaccio.

si ringrazia Sara Bovo ufficio stampa

foto Fabio Borga

Pubblicato in News Nuoto
Mercoledì, 12 Ottobre 2016

Sette anni di te. Alberto sempre con noi

Sette anni senza il "Maestro" del nuoto azzurro. Era il tardo pomeriggio del 12 ottobre del 2009 ed Alberto Castagnetti si spegneva nella sua casa di Arbizzano, una frazione di Negrar (Verona). Commissario tecnico della Nazionale Italiana di Nuoto ininterrottamente dal 1987 al 2009, Castagnetti ha allenato campioni del calibro di Giorgio Lamberti, Domenico Fioravanti e Federica Pellegrini. Grazie alla sua conduzione l'Italia del Nuoto ha arricchito il medagliere olimpico con 4 ori, 2 argenti e 7 bronzi, diventando così una delle più rilevanti potenze mondiali. Era una vera e propria icona del nuoto e maestro di vita per tante generazioni di atleti. Nel 2013 il suo nome è stato scolpito nell'eternità del nuoto mondiale: diciotto lettere che fanno parte della Swimming Hall of Fame; Alberto è diventando il quattordicesimo italiano dopo i nuotatori Novella Calligaris, Giorgio Lamberti e Domenico Fioravanti, i pallanotisti Geppino e Marco D'Altrui, Gianni De Magistris, Gianni Lonzi, Mario Majoni, Eraldo Pizzo e Cesare Rubini e i tuffatori Giorgio Cagnotto, Carlo Dibiasi e Klaus Dibiasi. La Federazione Italiana Nuoto è sempre vicina alla moglie Isabella e alle sue figlie, e ne ricorda l'altissimo profilo umano e sportivo.

Alberto Castagnetti nasce a Verona il 3 febbraio 1943.
Da atleta partecipa ai Giochi Olimpici di Monaco 1972 e ai Mondiali di Belgrado 1973, inoltre conquista numerosi titoli italiani con le staffette e si piazza secondo nei 100 stile libero ai Campionati Assoluti di Napoli nel 1969.
Commissario tecnico della Nazionale Italiana di Nuoto ininterrottamente dal 1987, ha allenato nel passato campioni del calibro di Giorgio Lamberti, Roberto Gleria, Marcello Guarducci e Domenico Fioravanti.
Grazie alla sua conduzione l’Italia del Nuoto ha arricchito il medagliere olimpico con 4 ori, 2 argenti e 7 bronzi, diventando così una delle più rilevanti potenze mondiali.
Nel quadriennio che ci ha portato alle Olimpiadi di Pechino è cresciuta la striscia di risultati importanti sotto la sua direzione tecnica: dal primo storico oro olimpico al femminile di Federica Pellegrini nei 200 stile libero al doppio titolo mondiale di Filippo Magnini nei 100 stile libero, dai record mondiali della Pellegrini nei 200 e 400 stile libero, al primo oro europeo donne a Budapest 2006 nei 400 misti di Alessia Filippi, alle 60 medaglie internazionali (4 alle Olimpiadi, 5 ai Mondiali, 10 ai Mondiali in vasca corta, 21 agli Europei e 20 agli Europei in vasca corta) di Massimiliano Rosolino, al prestigioso primato continentale della 4x200 stile libero femminile.
Il post Giochi Olimpici 2008 è ripartito con ulteriori grandi soddisfazioni per Castagnetti, il CT più vincente del nuoto italiano. Il 2009, l'anno del Mondiale di Roma, si arricchisce del doppio oro con record del mondo di Federica Pellegrini nei 200 e 400 stile libero, dell'oro nei 1500 e bronzo negli 800 stile libero di Alessia Filippi. Dal 2013 è stato inserito nella Hall of Fame del nuoto con sede a Fort Lauderdale in Florida.

Pubblicato in News Nuoto

Riparte il grande nuoto. La stagione 2016/2017 si apre il 1 novembre a Genova con il trofeo Nico Sapio. Il primo appuntamento internazionale è previsto dal 6 all'11 dicembre a Windsor, in Canada, con i campionati del mondo in vasca corta, giunti alla tredicesima edizione. Il primo raduno azzurro è fissato a Livigno dall'11 ottobre al 6 novembre, al quale sono stati convocati 12 atleti divisi in due gruppi e capitanati dal campione olimpico dei 1500 stile libero Gregorio Paltrinieri, dal bronzo olimpico dei 400 e 1500 stile libero Gabriele Detti e dalla portabandiera italiana a Rio 2016 e finalista dei 200 stile libero Federica Pellegrini (quarta). Per i prossimi mondiali in Canada sono stati definiti i criteri di selezione, come illustra il direttore tecnico della Nazionale di nuoto Cesare Butini.
“Dopo le medaglie ai Giochi di Rio, che hanno coronato un quadriennio ricco di soddisfazioni per l’Italia e per la nostra Federazione, benchè il risultato olimpico delle nostre punte sia stato superiore a quello della squadra, che mi aspettavo migliore - esordisce Butini - ci prepariamo ad affrontare un nuovo quadriennio e nuove sfide. All’inizio di questo percorso andiamo incontro ad una stagione che, tanto per il settore assoluto quanto per quello giovanile, si preannucia molto lunga e soprattutto densa di appuntamenti internazionali di alto livello. Anche sulla base delle indicazioni provenienti dai colleghi, risulta condivisa una strategia che prevede di finalizzare la stagione ai campionati mondiali di Budapest, impostando, quindi, sia le fasi di preparazione che di competizione in funzione di questo evento; a partire dal quale vorrei che cominciasse in modo concreto, sempre sulla base di un programma condiviso con le società, che rappresentano il nostro motore insostituibile, il processo di ricambio generazionale della squadra".
"Insieme allo staff abbiamo, quindi, valutato anche come affrontare il mondiale in vasca corta di Windsor, che rappresenta il primo appuntamento agonistico internazionale della nuova stagione. Ritengo che per favorire la crescita di giovani talenti emergenti gli si debba accordare il maggior spazio possibile, ma senza accelerazioni e finalizzazioni per la prima parte di stagione. Questo, a mio avviso - prosegue Butini - impone per loro una ripartenza senza fretta e perciò mi sono riservato la possibilità di inserire nella squadra per il Canada, concordando con i loro tecnici di riferimento questa scelta programmatica, quei giovani che senza forzature particolari risuteranno già maturi per una simile esperienza. Per definire la squadra farò poi riferimento ai nuotatori di assoluta qualità tecnica. In questa ottica è stato individuato un criterio che, dopo aver prequalificato i migliori atleti del 2016, lascia un margine operativo discrezionale per selezionare gli altri che otterranno, nelle gare programmate nelle due prime decadi di novembre, prestazioni tecniche che possano garantire, con ragionevole approssimazione, la presenza in finale. Anche per quanto riguarda le staffette olimpiche sarà utilizzata una valutazione qualitativa mirata ad una presenza di squadre competitive ad un livello anche superiore, che siano in grando di assestarsi nelle prime cinque-sei posizioni".

Convocati al raduno collegiale di preparazione a Livigno. Primo gruppo dall'11 al 30 ottobre: Martina Caramignoli (Fiamme Oro/Aurelia), Diletta Carli (Fiamme Oro/Tirrenica), Ilaria Cusinato (Team Veneto), Gabriele Detti e Nicolangelo Di Fabio (Esercito/Team Lombardia MGM), Lorenzo Glessi (Esercito/Gorizia), Filippo Megli (Florentia), Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto), Simone Sabbioni (Esercito/Swim Pro SS9); secondo gruppo dall'15 ottobre al 6 novembre: Federica Pellegrini (CC Aniene), Luca Pizzini (Carabinieri/Bentegodi) e Carlotta Zofkova (Forestale/Imolanuoto). Lo staff tecnico è composto dal tecnico federale Stefano Morini, dai tecnici Luca Corsetti e Matteo Giunta, dal preparatore atletico Alessandro Conforto, dal fisioterapista Stefano Amirante e dal medico Enzo Ciaccio.

Crieri di selezione ai XIII CAMPIONATI MONDIALI IN CORTA. Saranno selezionati gli atleti in possesso dei seguenti requisiti e con il seguente ordine di priorità:

Gare individuali
1) gli atleti finalisti in gare individuali ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro; 
2) per i posti ancora liberi, gli atleti vincitori in gare individuali al Campionato Europeo di vasca lunga di Londra 2016;
3) nelle specialità non olimpiche e nelle gare olimpiche dove non ci siano atleti qualificati o con posti ancora liberi, gli atleti che nel periodo 1-19 novembre 2016 avranno ottenuto prestazioni che, dall’osservazione delle recenti edizioni dei Campionati mondiali in vasca corta, possano consentire la presenza in finale.

* Sulla base di questi requisiti sono già qualificati Gregorio Paltrinieri, Gabriele Detti, Federica Pellegrini e Luca Dotto.

Gare a staffetta
Le staffette in cui con la somma delle 4 migliori prestazioni ottenute nel periodo 1-20 novembre 2016 dagli atleti funzionali al loro svolgimento si ottenga un tempo ritenuto utile dal Direttore Tecnico per un piazzamento entro il 5° posto al Campionato mondiale di Windsor.

Sarà inoltre facoltà del Direttore Tecnico, nelle gare con posti ancora liberi, convocare giovani nuotatori o nuotatrici emergenti. 

Il calendario 2016/2017

Pubblicato in News Nuoto
Martedì, 04 Ottobre 2016

Il "Moro" sale in cattedra a Madrid

Nuovo appuntamento in "cattedra" per Stefano Morini, coordinatore del progetto tecnico del mezzofondo al Centro Federale di Ostia, e allenatore tra gli altri dell'olimpionico Gregorio Paltrinieri e di Gabriele Detti. Il "Moro", dopo aver fatto da relatore all’annuale conferenza organizzata dalla British Swimming Coaches Association a Leeds (dal 23 al 25 settembre), sarà oratore al 36esimo Congresso "De La Asociacion Espanola de tecnicos de Natation" a Madrid, dal 7 al 9 ottobre. Insieme a Stefano Morini sarà presente nella capitale spagnola anche Mel Marshall, guida del campione  olimpico, mondiale ed europeo Adam Peaty.

Pubblicato in News Nuoto

Ultimi 4 articoli NUOTO