Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Aprile 2015 - FIN - Federazione Italiana Nuoto
Domenica, 19 Aprile 2015

UnipolSai. Aniene Campione d'Italia

Un’altra doppietta, la sesta consecutiva dal 2010 ad oggi. Il Circolo Canottieri Aniene si conferma campione d’Italia e vince lo scudetto del nuoto con entrambe le squadre.
Con i maschi è il settimo successo consecutivo. Questa volta lotta serrata con la Larus Nuoto. A una dalla fine, dopo i 1500 stile libero e prima della staffetta, i ragazzi dell’Aniene guidavano la classifica con 112 punti e quelli della Larus li inseguivano con 104. Nella 4x100 stile libero, vinta dalla Uisp Bologna di Marco Orsi con 3’11”34, Larus seconda per un centesimo davanti all’Aniene (3’11”77 e 3’11”78) ma i punti non sono bastati per cambiare le distanze che comunque si assottigliano (la staffetta assegna 16 punti alla prima, 14 alla seconda, 12 alla terza). L’Aniene ha chiuso a 124 punti, la Larus a 118 e il Team Lombardia sul terzo gradino del podio a 97. 
Con le ragazze è il sesto scudetto di fila. Compito più agevole e alla fine 138 punti per il circolo romano e 91 per la Rari Nantes Torino e 90 per il Team Lombardia. Le ragazze dell’Aniene avevano già un buon vantaggio sulle altre molto prima della fine. Hanno festeggiato subito regalandosi il record italiano di società della 4x100 mista con Elena Gemo 58”57, Ilaria Scarcella 1’06”39, Silvia Di Pietro 57”45 e Federica Pellegrini 52”75 per il 3’55”16. Anche il record precedente era dell’Aniene con 3’56”15 del 13 aprile 2014 sempre a Riccione. In serie A2 successi del Livorno Nuoto femminile con 126 e del Nuoto Club Azzurra 91 maschile con 99 punti.
Il commento del direttore tecnico della squadra di nuoto del Circolo Canottieri Aniene, Gianni Nagni. “Siamo tutti molto soddisfatti. Se con la squadra femminile, visto il numero di atlete di alto livello, possiamo dire che la vittoria era quasi annunciata, con i ragazzi, che non erano i favoriti, è stata molto più combattuta. E’ una vittoria bellissima e il comune denominatore è lo spirito di gruppo. Ragazzi e ragazze hanno dimostrato attaccamento ai colori sociali e grande impegno, soprattutto dopo una settimana di gare intensa e dispendiosa come i campionati assoluti primaverili. I ragazzi si sono battuti fino alla fine con la Larus, che merita i complimenti, dando il 101% e le ragazze hanno stabilito il record italiano in entrambe le staffette con un impegno encomiabile. Le due squadre si sono trasmesse coraggio, forza e fiducia”.
 
Risultati gare pomeriggio (i primi tre)

200 misti M – serie A2
1. Federico Turrini (Nuoto Livorno) 1’58”49
2. Angelo Luca Dioli (Team Insubrika) 1’59”20
3. Stefano Mauro Pizzamiglio (NC Azzurra 91) 1’59”78

200 misti M – serie A1
1. Giorgio Gaetani (Larus Nuoto) 1’56”99 pp
2. Damiano Lestingi (CC Aniene) 1’57”59
3. Davide Cova (SMGM Team Lombardia) 1’57”75

400 stile libero F – serie A2
1. Martina De Memme (Nuoto Livorno) 4’08”58
2. Laura Letrari (Bolzano Nuoto) 4’11”71 pp
3. Alisa Tettamanzi (CN Torino) 4’15”64

400 stile libero F – Serie A1
1. Alice Mizzau (Team Veneto) 4’05”33 pp
2. Luisa Trombetti (RN Torino) 4’05”57 pp
3. Aurora Ponselè (CC Aniene) 4’09”12

200 stile libero M – serie A2
1. Luca Leonardi (NC Azzurra 91) 1’47”82
2. Francesco Peron (Team Veneto) 1’47”96 pp
3. Michele Abagnale (Nuoto Livorno) 1’49”22 pp

200 stile libero M – serie A1
1. Filippo Magnini (SMGM Team Lombardia) 1’44”57
2. Marco Belotti (CC Aniene) 1’45”39
3. Michele Santucci (Larus Nuoto) 1’47”06

100 farfalla F – serie A2
1. Laura Letrari (Bolzano Nuoto) 1’00”03
2. Chiara Masini Luccetti (Nuoto Livorno) 1’00”04 pp
3. Lucia Martelli (Uisp Bologna) 1’00”18

100 farfalla F – serie A1
1. Ilaria Bianchi (NC Azzurra 91) 57”30
2. Elena Di Liddo (CC Aniene) 57”45
3. Aurora Petronio (RN Torino) 59”03

100 rana M – serie A2
1. Andrea Toniato (Team Veneto) 59”18
2. Filippo Franceschi (Geas Nuoto) 1’00”26
3. Marco Paganelli (Swim Pro SS9) 1’02”04

100 rana M – serie A1
1. Lorenzo Antonelli (Larus Nuoto) 58”55
2. Fabio Scozzoli (Imolanuoto) 58”66
3. Francesco Di Lecce (RN Torino) 59”06

200 rana F – serie A2
1. Elisa Celli (Swim Pro SS9) 2’26”37
2. Arianna Castiglioni (Team Insubrika) 2’30”25
3. Nadia Piazzolla (Bolzano Nuoto) 2’33”00

200 rana F – serie A1
1. Ilaria Scarcella (CC Aniene) 2’22”58 pp
2. Francesca Fangio (SMGM Team Lombardia) 2’23”61 pp
3. Silvia Guerra (RN Torino) 2’24”59 pp

100 dorso M – serie A2
1. Simone Sabbioni (Swim Pro SS9) 52”97
2. Matteo Rivolta (Team Insubrika) 52”98
3. Mirco Di Tora (NC Azzurra 91) 53”48

100 dorso M – serie A1
1. Matteo Milli (CC Aniene) 51”61
2. Fabio Laugeni (Larus N) 51”69
3. Marco Orsi (Uisp Bologna) 52”40

200 dorso F – serie A2
1. Sara Franceschi (Nuoto Livorno) 2’13”33 pp
2. Alice Antonia Scarabelli (Team Insubrika) 2’13”53 pp
3. Carlotta Previati (CN Torino) 2’13”90

200 dorso F – serie A1
1. Margherita Panziera (CC Aniene) 2’05”99
2. Veronica Neri (SMGM Team Lombardia) 2’08”47 pp
3. Paola Lanzilotti (RN Torino) 2’10”57 pp

200 farfalla M – serie A2
1. Federico Turrini (Nuoto Livorno) 1’57”34 pp
2. Davide Casarin (Team Veneto) 1’59”33
3. Roberto Famiglietti (Gestisport Coop) 1’59”51

200 farfalla M – serie A1
1. Matteo Pelizzari (CC Aniene) 1’55”52
2. Francesco Giordano (SMGM Team Lombardia) 1’56”55
3. Paolo Ricci (Imolanuoto) 1’58”53

100 stile libero F – serie A2
1. Laura Letrari (Bolzano Nuoto) 54”13
2. Chiara Masini Luccetti (Nuoto Livorno) 54”20 pp
3. Giada Galizi (Aurelia Nuoto) 56”21

100 stile libero F – serie A1
1. Erika Ferraioli (CC Aniene) 52”84
2. Agaia Pezzato (Team Veneto) 54”61
3. Lucrezia Bersanetti (SMGM Team Lombardia) 55”45

50 stile libero M – serie A2
1. Matteo Greselin (Geas Nuoto) 22”23
2. Leonardo Vimercati (Gestisport Coop) 22”38
3. Luca Leonardi (NC Azzurra 91) 22”42

50 stile libero M – serie A1
1. Marco Orsi (Uisp Bologna) 21”36
2. Luca Dotto (Larus Nuoto) 21”69
3. Lorenzo Benatti (CC Aniene) 21”98

400 misti F – serie A2
1. Sara Franceschi (Nuoto Livorno) 4’46”13 pp
2. Alice Barbieri (CN Torino) 4’50”94
3. Martina Grimaldi (Uisp Bologna) 4’52”14

400 misti F – serie A1
1. Luisa Trombetti (RN Torino) 4’33”65 pp
2. Alessia Polieri (Imolanuoto) 4’35”60
3. Ilaria Cusinato (Team Veneto) 4’39”98

1500 stile libero M – serie A2
1. Matteo Furlan (Team Veneto) 15’02”17
2. Dario Verani (Nuoto Livorno) 15’15”65 pp
3. Filippo Dell’Olio (Gestisport Coop) 15’26”35 pp

1500 stile libero M – serie A1
1. Federico Vanelli (CC Aniene) 14’50”60 pp
2. Domenico Acerenza (Larus Nuoto) 15’04”46
3. Federico Brumana (CN Torino) 15’18”38

4x100 misti F – serie A2
1. Team Insubrika 4’06”28
2. Nuoto Livorno 4’09”45
3. Swim Pro SS9 4’10”10

4x100 misti F – serie A1
1. CC Aniene 3’55”16 RI di società
2. NC Azzurra 91 4’01”03
3. RN Torino 4’01”79

4x100 stile libero M – serie A2
1. NC Azzurra 91 3’15”58
2. Nuoto Livorno 3’18”36
3. Aurelia Nuoto 3’19”11

4x100 stile libero M – serie A1
1. CN Uisp Bologna 3’11”34
2. Larus Nuoto 3’11”77
3. CC Aniene 3’11”78

Classifiche finali (i podi)

Serie A1 maschile
CC Aniene 124.00
Larus Nuoto 118.00
SMGM Team Lombardia 97.00

Serie A1 femminile
CC Aniene 126.00
RN Torino 91.00
SMGM Team Lombardia 90.00

Serie A2 maschile
NC Azzurra 91 99.00
Nuoto Livorno 96.00
Team Veneto 86.00

Serie A2 femminile
Nuoto Livorno 166.00
Team Insubrika 99.50
Bolzano Nuoto 92.00

ALBO D'ORO DAL 2000

2000 Fiamme Gialle (m) e Desenzano (f)
2001 Carabinieri (m) e DDS (f)
2002 Fiamme Gialle (m) e DDS (f)
2003 Fiamme Gialle (m) e DDS (f)
2004 Carabinieri (m) e DDS (f)
2005 Carabinieri (m) e Team Nuoto Padova (f)
2006 Larus Nuoto (m) e DDS (f)
2007 Larus Nuoto (m) e CC Aniene (f)
2008 DDS (m) e CC Aniene (f)
2009 CC Aniene (m) e Esercito (f)
2010 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2011 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2012 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2013 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2014 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2015 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)

Risultati completi

Foto Deepbluemedia.eu

Pubblicato in News Nuoto
Domenica, 19 Aprile 2015

UnipolSai. Si nuota per lo scudetto

Il record italiano di Marco Orsi (Fiamme Oro / Uisp Bologna) nei 100 stile libero in 46"04 apre la finale del campionato nazionale a squadre di serie A1 e A2 - Coppa Caduti di Brema. I 16 migliori club maschili e i 16 migliori femminili a confronto per lo scudetto e per il successo in A2. Il programma è diviso in due sessioni e gare a seria unica.
Il bomber di Budrio è il protagonista della mattina, passa in 22"12 e chiude in 23"92 per il 46"04 che rappresenta la quarta migliore prestazione stagionale mondiale e gli sarebbe valsa la medaglia di bronzo ai campionati mondiali di Doha del dicembre scorso dove ha conquistato l'argento nei 50 col primato italiano di 20"69. Il 24enne sprinter di Budrio, allenato da Roberto Odaldi, migliora il precedente record di 46”12 che aveva nuotato il 21 dicembre scorso nella fase regionale della Coppa Brema proprio allo Stadio del Nuoto di Riccione, dove ha anche realizzato la terza migliore prestazione di 46"40 nel dicembre 2013. Paradossalmente il miglior tempo "internazionale" di Marco Orsi resta il 46"49 per il bronzo conquistato ai campionati europei di Herning nel dicembre 2013. ”Sono contentissimo – commenta il bomber – ma posso essere ancora più veloce. Ritengo di valere già un tempo sotto ai 46 secondi. Ho pagato un po' di stanchezza". 
Il secondo record della sessione è delle ragazze del Circolo Canottieri Aniene che nuotano la 4x100 stile libero in 3’33”27 con Silvia Di Pietro in 53”40 (a 1 centesimo dal personale stabilito a Doha il 7 dicembre scorso), Margherita Panziera in 54”76, Erika Ferraioli in 52”30 e Federica Pellegrini in 52”81. Il record precedente era già dell’Aniene con il tempo di 3’36”32 stabilito il 13 aprile 2014 nella precedente edizione della finale del campionato a squadre / Coppa Brema, ovviamente a Riccione.
La sorpresa annunciata sabato da Federica Pellegrini avviene nella gara di apertura. Nuota gli insoliti 200 misti ed è seconda nella finale di A1 col personale di 2’12”20 (precedente del 2013 di 2’30”10) dietro a Luisa Trombetti (RN Torino) col personale di 2’10”33, tredici centesimi meglio del precedente fissato il 14 novembre scorso a Massarosa. “E’ la mia unica gara individuale nel campionato a squadre – annuncia Federica Pellegrini – poi faccio le staffette”.
Interessante vedere anche Martina Grimaldi (Uisp Bologna) negli 800 stile libero in vasca corta. Lei abituata a primeggiare tra onde e bacini. Si piazza seconda con 8’40”76 nella finale di A2, dietro a Chiara Masini Luccetti (Nuoto Livorno) con 8’35”08. “Lo spirito di gruppo è la cosa più bella del campionato e anche io voglio aiutare la mia squadra”.
Seguono i podi della prima sessione. 

Risultati gare mattina (i primi tre)

200 misti F – serie A2
1. Sara Franceschi (Nuoto Livorno) 2’14”43
2. Arianna Letrari (Bolzano Nuoto) 2’15”66
3. Arianna Castiglioni (Team Insubrika) 2’17”58

200 misti F – serie A1
1. Luisa Trombetti (RN Torino) 2’10”33 pp
2. Federica Pellegrini (CC Aniene) 2’12”20 pp
3. Ilaria Cusinato (Team Veneto) 2’12”76

400 stile libero M – serie A2
1. Federico Turrini (Nuoto Livorno) 3’49”67
2. Matteo Furlan (Team Veneto) 3’52”48 pp
3. Alessio Proietti Colonna (Aurelia Nuoto) 3’53”82

400 stile libero M – Serie A1
1. Damiano Lestingi (CC Aniene) 3’47”53
2. Nicolangelo Di Fabio (SMGM Team Lombardia) 3’48”83 pp
3. Domenico Acerenza (Larus Nuoto) 3’49”52 pp

200 stile libero F – serie A2
1. Laura Letrari (Bolzano Nuoto) 1’57”38 pp
2. Martina De Memme (Nuoto Livorno) 1’58”73
3. Giada Galizi (Aurelia Nuoto) 2’00”66

200 stile libero F – serie A1
1. Alice Mizzau (Team Veneto) 1’57”53
2. Rachele Ceracchi (CC Aniene) 1’58”46
3. Francesca Cristetti (RN Torino) 2’00”29 pp

100 farfalla M – serie A2
1. Matteo Rivolta (Team Insubrika) 51”12
2. Raffaele Tavoletta (Aurelia Nuoto) 53”77 pp
3. Leonardo Vimercati (Gestisport Coop) 53”90 pp

100 farfalla M – serie A1
1. Piero Codia (CC Aniene) 51”32
2. Francesco Giordano (SMGM Team Lombardia) 51”76
3. Paolo Ricci (Imolanuoto) 51”79

100 rana F – serie A2
1. Arianna Castiglioni (Team Insubrika) 1’06”21
2. Elisa Celli (Swim Pro SS9) 1’08”98
3. Sara Franceschi (Nuoto Livorno) 1’09”37

100 rana F – serie A1
1. Ilaria Scarcella (CC Aniene) 1'06"29
2. Martina Carraro (NC Azzurra 91) 1’07”24 pp
3. Silvia Guerra (RN Torino) 1’08”17

200 rana M – serie A2
1. Federico Turrini (Nuoto Livorno) 2’12”24
2. Riccardo Cervi (Team Veneto) 2’13”03
3. Marco Paganelli (Swim Pro SS9) 2’14”01

200 rana M – serie A1
1. Edoardo Giorgetti (CC Aniene) 2’07”96
2. Claudio Fossi (SMGM Team Lombardia) 2’08”03
3. Fabio Scozzoli (Imolanuoto) 2’08”56

100 dorso F – serie A2
1. Chiara Masini Luccetti (Nuoto Livorno) 1’00”61 pp
2. Lucia Martelli (Uisp Bologna) 1’01”07
3. Alice Antonia Scartabelli (Team Insubrika) 1’01”49 pp

100 dorso F – serie A1
1. Elena Gemo (CC Aniene) 58”22
2. Stefania Cartapani (SMGM Team Lombardia) 59”31
3. Carlotta Fiordoro (Imolanuoto) 59”96

200 dorso M – serie A2
1. Simone Sabbioni (Swim Pro SS9) 1’58”16
2. Giordano D’Ecclesiis (Nuoto Livorno) 1’59”21
3. Gianluca Gazzola (Team Veneto) 2’00”20

200 dorso M – serie A1
1. Luca Mencarini (CC Aniene) 1’53”93
2. Fabio Laugeni (Larus Nuoto) 1’54”23
3. Luca Pancari (CN Torino) 1’56”09 pp

200 farfalla F – serie A2
1. Arianna Letrari (Bolzano Nuoto) 2’11”69 pp
2. Giulia Facchini (CN Torino) 2’12”19 pp
3. Beatrice Restori (Uisp Bologna) 2’14”31

200 farfalla F – serie A1
1. Alessia Polieri (Imolanuoto) 2’07”38
2. Teresa Strickner (CC Aniene) 2’10”45
3. Emanuela Albenzi (SMGM Team Lombardia) 2’10”72

100 stile libero M – serie A2
1. Luca Leonardi (NC Azzurra 91) 48”37
2. Matteo Greselin (Geas Nuoto) 48”93
3. Leonardo Vimercati (Gestisport Coop) 49”02

100 stile libero M – serie A1
1. Marco Orsi (Uisp Bologna) 46”04 RI
2. Luca Dotto (Larus Nuoto) 47”28
3. Filippo Magnini (SMGM Team Lombardia) 47”52

50 stile libero F – serie A2
1. Laura Letrari (Bolzano Nuoto) 24”83
2. Sara Alesci (CN Torino) 25”59 pp
3. Giada Galizi (Aurelia Nuoto) 25”82

50 stile libero F – serie A1
1. Silvia Di Pietro (CC Aniene) 24”41
2. Aglaia Pezzato (Team Veneto) 24”83
3. Martina Carraro (NC Azzurra 91) 25”69 pp

400 misti M – serie A2
1. Luca Angelo Dioli (Team Insubrika) 4’16”05
2. Riccardo Andrea Pezzotta (Gestisport Coop) 4’16”32 pp
3. Francesco Peron (Team Veneto) 4’18”02 pp

400 misti M – serie A1
1. Giorgio Gaetani (Larus Nuoto) 4’09”36 pp
2. Matteo Pelizzari (CC Aniene) 4’16”79
3. Davide Cova (SMGM Team Lombardia) 4’16”84
 
800 stile libero F – serie A2
1. Chiara Masini Luccetti (Nuoto Livorno) 8’35”08
2. Martina Grimaldi (Uisp Bologna) 8’40”76
3. Alisa Tettamanzi (CN Torino) 8.42”20

800 stile libero F – serie A1
1. Aurora Ponselè (CC Aniene) 8’26”28
2. Luisa Trombetti (RN Torino) 8’32”33
3. Alessia Polieri (Imolanuoto) 8’36”77

4x100 misti M – serie A2
1. NC Azzurra 91 3’36”20
2. Geas Nuoto 3’38”08
3. Swim Pro SS9 3’38”24

4x100 misti M – serie A1
1. Larus Nuoto 3’30”03
2. SMGM Team Lombardia 3’30”34
3. CC Aniene 3’30”60

4x100 stile libero F – serie A2
1. Nuoto Livorno 3’44”75
2. Team Insubrika 3’46”77
3. CN Torino 3’48”41

4x100 stile libero F – serie A1
1. CC Aniene 3’33”27 RI di società
(Di Pietro 53”40, Panziera 54”76, Ferraioli 52”30, Pellegrini 52”81)
2. Team Veneto 3’39”78
3. SMGM Team Lombardia 3’41”52

Classifiche provvisorie (primi 3 posti)

Serie A1 maschile
CC Aniene 60.00
Larus Nuoto 54.00
SMGM Team Lombardia 50.00

Serie A1 femminile
CC Aniene 75.00
Team Veneto 48.00
SMGM Team Lombardia 48.00

Serie A2 maschile
NC Azzurra 91 45.00
Nuoto Livorno 41.00
Swim Pro SS9 40.00

Serie A2 femminile
Nuoto Livorno 66.00
Team Insibrika 50.50
Bolzano Nuoto 48.00

Appuntamento con la seconda sessione alle 15.30 in piscina e alle 22.30 su Rai Sport 1 che trasmetterà le gare e la cerimonia di premiazione in differita. Telecronaca di Tommaso Mecarozzi e commento tecnico di Luca Sacchi. Interviste in zona mista di Elisabetta Caporale. Programma gare invertito rispetto al mattino.

ALBO D'ORO DAL 2000
2000 Fiamme Gialle (m) e Desenzano (f)
2001 Carabinieri (m) e DDS (f)
2002 Fiamme Gialle (m) e DDS (f)
2003 Fiamme Gialle (m) e DDS (f)
2004 Carabinieri (m) e DDS (f)
2005 Carabinieri (m) e Team Nuoto Padova (f)
2006 Larus Nuoto (m) e DDS (f)
2007 Larus Nuoto (m) e CC Aniene (f)
2008 DDS (m) e CC Aniene (f)
2009 CC Aniene (m) e Esercito (f)
2010 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2011 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2012 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2013 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2014 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)

Risultati completi

Foto Deepbluemedia.eu

Pubblicato in News Nuoto

I campionati assoluti primaverili UnipolSai allo Stadio del Nuoto di Riccione hanno qualificato 18 atleti ai Mondiali di Kazan 2015. Agli internazionali d’Italia – 52° trofeo Settecolli ci sarà l’occasione per implementare la squadra e se i presupposti sono quelli visti in questi cinque giorni, sono molti gli atleti che potranno aggiungersi alla spedizione. Record italiani, assoluti e di categoria, primati personali e migliori prestazioni stagionali ne sono la controprova.
Il bilancio del commissario tecnico della Nazionale Cesare Butini è positivo. “E’ stato un campionato assoluto di ottimo spessore nel quale tutti gli atleti con prestazioni di alto livello compaiono nelle prime posizioni del ranking mondiale. Ciò significa che quelli che si sono qualificati per i campionati del mondo a Kazan dal 2 al 9 agosto lo hanno fatto con tempi molto importanti e confortanti. La squadra per la Russia si sta formando in modo consistente. I giovani hanno dimostrato un po’ più di spavalderia ed anche questo è un dato molto positivo. Gli atleti sono stati impegnati cinque giorni nel cercare la qualificazione in più di una gara”. E guardando ai mondiali, aggiunge. “Attualmente andare a medaglia è difficile. Siamo consapevoli delle differenze tra il movimento europeo e quello mondiale. Abbiamo punte come Gregorio Paltrinieri e Federica Pellegrini; trascinatori come Filippo Magnini; altri atleti che avranno modo di confermarsi come Marco Orsi, Luca Dotto, Ilaria Bianchi, Alice Mizzau, Matteo Rivolta, Federico Turrini, Aurora Ponselè; giovani come Arianna Castiglioni, Simone Sabbioni e Margherita Panziera in rampa di lancio e abbiamo molta fiducia nelle staffette 4x100 stile libero maschile e 4x200 femminile. La squadra è ancora in fase di composizione. Tanti atleti hanno avvicinato il tempo limite; alcuni non hanno ancora espresso appieno le proprie potenzialità come Fabio Scozzoli ed altri sono stati condizionati da problemi di salute come Gabriele Detti, neanche in gara, Martina Rita Caramignoli e Andrea Mitchell D'Arrigo".
Gli assoluti UnipolSai si sono conclusi questa sera, ma nella piscina di Riccione si continua a gareggiare domenica 18 aprile. La vasca si riduce a 25 metri per assegnare lo scudetto del nuoto con la finale del campionato nazionale a squadre serie A1 e A2 - Coppa Caduti di Brema. “Anche dal campionato a squadre – continua Butini – mi aspetto delle valide prestazioni in vasca corta sull’onda delle ottime prestazioni offerte in vasca lunga”. Appuntamento anche su Rai Sport 1 che trasmetterà la prima sessione in diretta dalle 9.15 e la seconda in differita alle 22.30. Telecronaca di Tommaso Mecarozzi e commento tecnico di Luca Sacchi. Interviste in zona mista di Elisabetta Caporale.

Squadre finaliste serie A1 maschile
CC Aniene 13079
Team Lombardia 13002
Larus Nuoto 12517
Uisp Bologna 12449
CN Torino 12181
Imolanuoto 12108
RN Torino 11886
De Akker Bologna 11885

Squadre fnaliste serie A1 femminile
CC Aniene 13211
Team Lombardia 12367
RN Torino 12365
Imolanuoto 11876
NC Azzurra 91 11741
Team Veneto 11703
Gestisport 11628
Florentia NC 11589

Squadre finaliste serie A2 maschile
Gestisport 11811
Team Veneto 11734
Nuoto Livorno 11697
Team Insubrika 11677
NC Azzurra 91 11651
Swim Pro SS9 11601
Aurelia Nuoto 11592
Geas 11348

Squadre finaliste serie A2 femminile
Team Insubrika 11555
Aurelia Nuoto 11463
CN Torino 11445
Uisp Bologna 11358
Bolzano Nuoto 11281
Larus Nuoto 11264
Swim Pro SS9 11176
Nuoto Livorno 11012

ALBO D'ORO DAL 2000
2000 Fiamme Gialle (m) e Desenzano (f)
2001 Carabinieri (m) e DDS (f)
2002 Fiamme Gialle (m) e DDS (f)
2003 Fiamme Gialle (m) e DDS (f)
2004 Carabinieri (m) e DDS (f)
2005 Carabinieri (m) e Team Nuoto Padova (f)
2006 Larus Nuoto (m) e DDS (f)
2007 Larus Nuoto (m) e CC Aniene (f)
2008 DDS (m) e CC Aniene (f)
2009 CC Aniene (m) e Esercito (f)
2010 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2011 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2012 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2013 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2014 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)

Il tecnico federale, responsabile del Centro Federale di Ostia, Stefano Morini commenta le prestazioni di Gregorio Paltrinieri, autore della migliore prestazione mondiale stagionale dei 1500 in 14'43"87.  “Da settembre abbiamo lavorato in maniera leggermente diversa per non appesantire la stagione - spiega il "Moro" - Distanze più corte e controllo dell’ampiezza della bracciata per mantenere lo stesso ciclo ad ogni vasca. Venerdì, nei 1500, infatti Gregorio ha controllato molto meglio i primi 150 metri e poi ha mantenuto un passo costante, tra i 28”4 e i 28”6. Da mercoledì ripartiamo per 18 settimane con un lavoro aerobico sostenuto e distanze più lunge, da 400 a 1000 e 1500 metri mantenendo sempre le caratteristiche di ampiezza di bracciata. Sarà un lavoro implementare che ci porterà a metà luglio pronti per l’ultima parte, quella finalizzata al passo gara, per arrivare al meglio ai mondiali a Kazan. Sebbene ci siano i mondiali ad agosto, dove vogliamo arrivare al top e andare molto forte, questa stagione è anche introduttiva alla prossima che culminerà con le Olimpiadi”. Sul tempo di Gregorio nei 1500 di venerdì, 14'43"87, aggiunge che “le statistiche a distanza sono interessanti ma non preoccupano o esaltano. Interessano le gare dove c’è il confronto diretto”. 
Poi passa agli 800 e 400 stile libero. “Abbiamo voluto nuotarli con andature più forzate all’inizio utilizzandoli come gare introduttive. Io le uso anche per cercare di mettere a punto il fisico, come se fosse una macchina, per la gara più importante delle tre. Inoltre li ha nuotati da solo. Anche i 1500 ma in questo caso il meccanismo ormai è consolidato; mentre gli 800 e i 400 li ha sempre fatti meglio quando ha avuto avversari come Gabriele Detti o Andrea Mitchell D’Arrigo, che questa volta sono mancati per motivi di salute”.

La galleria fotografica degli UnipolSai a cura di Deepbluemedia.eu

Pubblicato in News Nuoto

Arianna Castiglioni vince i 100 rana in 1’07”55 e completa la 4x100 mista per i campionati mondiali con la stileliberista Erika Ferraioli, la dorsista Margherita Panziera e la delfinista Ilaria Bianchi. Sono questi gli ultimi pass iridati dei campionati assoluti primaverili UnipolSai, conclusi dopo cinque giorni allo Stadio del Nuoto di Riccione.
La Nazionale per i campionati del mondo è ancora in work in progress con, al momento, diciotto atleti qualificati.
Castiglioni (Fiamme Gialle / Team Insubrika) apre l'ultima sessione col successo nei 100 rana precedendo di undici centesimi Ilaria Scarcella (CC Aniene), seconda in 1'07"66. Il tempo limite di 1'07"4 era vicinissimo.  “Peccato – afferma un po' delusa l'azzurra, bronzo ai campionati europei di Berlino e autrice del personale di 1'07"09 poco più di un mese fa al Città di Milano - Non sono riuscita ad accelerare come volevo nella seconda vasca”.
Vicina al tempo qualificazione anche Silvia Di Pietro (Forestale/CC Aniene) che s'impone nei 50 stile libero in 25”04, a 15 centesimi dal limite iridato. “Sono riuscita migliorare dalla batteria - afferma - le sensazioni sono buone e penso di aver disputato una bella gara. Sono contentissima, soprattutto di ricominciare ad allenamermi con continuità da martedì dopo un inverno un po' tribolato”. Quinta Federica Pellegrini (CC Aniene) con 25”51 che commenta con un sorriso. “Sono molto contenta, ho stabilito il mio secondo miglior tempo e sono scesa rispetto al 25”64 delle batterie. Non è la mia gara ma è stato divertente”.
Personale e titolo per Simone Sabbioni (Esercito/Swim Pro SS9) sotto i 25 secondi nei 50 dorso per un prezioso centesimo. Vittoria di forza su Niccolò Bonacchi (Esercito/Nuotatori Pistoiesi), secondo con 25" netti. “Ho finito in bellezza - festeggia il riccionese - Ho lavorato bene, volevo il personale. Sono partito un po’ contratto, come a volte mi accade, poi mi sono ripreso”. Il tempo limite era a dieci centesimi; il precedente personale sul 25”22 nuotato il 12 luglio scorso ai campionati europei juniores di Dordrecht.
Al personale anche Diletta Carli (Fiamme Oro/Tirrenica) che vince gli 800 stile libero con 8’31”54, lontana dal tempo limite (8’28”1) ma soddisfatta del successo. Il precedente lo aveva stabilito l’estate scorsa ai campionati europei di Berlino con 8’34”96. Seconda Aurora Ponselè (Fiamme Oro/CC Napoli) con 8’33”45. “Questa gara è nelle mie caratteristiche – spiega Diletta - Aurora è partita forte, come sempre; io ho preferito andare in progressione anziché starle subito dietro, altrimenti non ce l’avrei fatta. Sono contentissima”.
Vicino al limite iridato Luca Pizzini (Carabinieri/Fondazione Bentegodi) che vince i 200 rana con 2’10”97 sfiorando per otto centesimi il pass e per tredici il personale di 2’10”84. “Credo di essere passato un po’ forte. Ho cercato il tempo limite. Penso di aver nuotato bene. Peccato per la qualificazione. Il tempo credo di averlo nelle gambe e ci riproverò al Settecolli”.
Chisura di manifestazione con la vittoria d'autore di Filippo Magnini (SMGM Team Lombardia) nei 200 stile libero in 1’48”22, a un secondo dal tempo limite iridato. “Sono un po’ stanco. Il tempo è buono, niente di speciale. Soddisfatto di essermi ripreso il titolo italiano. E’ stata una gara tattica; ero già qualificato e non avevo la necessità di cercare il tempo come lo scorso anno alla vigilia dei campionati europei. Stavolta ho provato soltanto a vincere; l’ho gestita diversamente e nell’ultima vasca avevo ancora energie. Sono felice per il pubblico e per tutto lo staff che mi permette di allenarmi bene e restare costante a 33 anni”.
Nel mezzo successi di Francesco Pavone (Esercito/Andrea Doria) nei 200 farfalla con 1’58”03 e di Luisa Trombetti (Fiamme Oro/RN Torino) nei 200 misti con il record personale di 2’13”42. “Magra consolazione – dice Francesco - perchè conta qualificarsi. Mi sono guardato anche con Matteo Pelizzari, entrambi pensavamo di andare più forti". “E’ il mio personale ma non mi soddisfa completamente. Sono convinta che potevo fare qualche decidono in meno”, commenta Luisa, anche lei severa con se stessa. 
Nelle classifiche di società primeggia il Circolo Canottieri Aniene sia nella sezione femminile che maschile sia nella graduatoria civile che generale.

Finali A 18 aprile

100 rana fem.
1. Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle / Team Insubrika) 1'07"55
2. Ilaria Scarcella (CC Aniene) 1'07"66
3. Martina Carraro (Nuoto Club Azzurra 91) 1'09"45
3. Giulia Verona (SMGM Team Nuoto Lombardia) 1'09"45 pp

Record italiano Ilaria Scarcella 1'06"86 - Pescara, 28/05/2009

200 farfalla mas.
1. Francesco Pavone (Esercito / Andra Doria) 1'58"03
2. Matteo Pelizzari (CC Aniene) 1'58"23
3. Giacomo Carini (Can. Vittorino da Feltre) 1'58"89

Record italiano Joseph Davide Natullo 1'55"94 - Roma, 13/08/2009

50 stile libero fem.
1. Silvia Di Pietro (Forestale / CC Aniene) 25"04
2. Giorgia Biondani (Esercito / Leosport Villafranca) 25"15 RI cadetti
3. Erika Ferraioli (Esercito / CC Aniene) 25"16

Record italiano Silvia Di Pietro 24"84 - Berlino, 24/08/2014

50 dorso mas.
1. Simone Sabbioni (Esercito / Swim Pro SS9) 24"99 pp
2. Niccolò Bonacchi (Esercito / Nuotatori Pistoiesi) 25"00
3. Stefano Mauro Pizzamiglio (Fiamme Oro Roma / Nuoto Club Azzurra 91) 25"37

Record italiano Niccolò Bonacchi 24"65 - Riccione, 12/04/2014

800 stile libero fem.
1. Diletta Carli (Fiamme Oro Roma / Tirrenica Nuoto) 8'31"54 pp
2. Aurora Ponselè (Fiamme Oro Napoli / CC Aniene) 8'33"45
3. Linda Caponi (Team Nuoto Toscana Empoli) 8'40"35

Record italiano Alessia Filippi 8'17"21 - Roma, 1/08/2009

200 rana mas.
1. Luca Pizzini (Carabinieri / Fondazione Bentegodi) 2'10"97
2. Flavio Bizzarri (Forestale) 2'11"59 pp
3. Edoardo Giorgetti (Fiamme Oro Roma / CC Aniene) 2'13"01
4. Nicolò Martinenghi (NC Brebbia) 2'14"81 RI ragazzi

Record italiano Loris Facci 2'08"50 - Roma, 30/07/2009

200 misti fem.
1. Luisa Trombetti (Fiamme Oro Roma / RN Torino) 2'13"42 pp
2. Laura Letrari (Esercito / Bolzano Nuoto) 2'13"88
3. Ilaria Cusinato (Team Veneto) 2'14"35 RI juniores

Record italiano Alessia Filippi 2'11"25 - Pescara, 29/05/2009

200 stile libero mas.
1. Filippo Magnini (SMGM Team Nuoto Lombardia) 1'48"22
2. Marco Belotti (Forestale / CC Aniene) 1'48"52
3. Andrea Mitchell D'Arrigo (Aurelia Nuoto) 1'49"07

Record italiano Emiliano Brembilla 1'46"29 - Roma, 31/07/2009

Classifiche di società (i podi)

Assoluti Femmine generale
1. CC Aniene 320.00
2. CS Esercito 251.00
3. GN Fiamme Gialle 181.50

Assoluti Femmine civile
1. CC Aniene 320.00
2. Team Veneto 157.00
3. SMGM Team Lombardia 143.50

Assoluti Maschi generale
1. CC Aniene 444.00
2. GS Fiamme Oro 246.50
3. CS Esercito 227.50

Assoluti Maschi civile
1. CC Aniene 444.00
2. Larus Nuoto 166.00
3. SMGM Team Lombardia 154.00

Risultati completi

ATLETI QUALIFICATI AI MONDIALI (18)
Simone Sabbioni nei 100 dorso e con la 4x100 mista
Gregorio Paltrinieri negli 800 e 1500 stile libero
Alice Mizzau nei 200 e 400 stile libero, con la 4x200 stile libero
Marzo Orsi nei 100 e 50 stile libero, con la 4x100 stile libero e con la 4x100 mista
Filippo Magnini con la 4x100 stile libero
Matteo Rivolta nei 100 farfalla e con la 4x100 mista
Federico Turrini nei 400 misti
Aurora Ponselè nei 1500
Margherita Panziera nei 200 dorso e con la 4x100 mista
Federica Pellegrini con la 4x200 stile libero
Luca Dotto con la 4x100 stile libero
Michele Santucci con la 4x100 stile libero
Arianna Castiglioni nei 50 rana e con la 4x100 mista
Chiara Masini Luccetti con la 4x200 stile libero
Erica Musso con la 4x200 stile libero
Diletta Carli con la 4x200 stile libero
Ilaria Bianchi con la 4x100 mista
Erika Ferraioli con la 4x100 mista

Domenica la piscina torna sui 25 metri e si assegnerà lo scudetto del nuoto con la finale della Coppa Caduti di Brema e si svolgerà anche la finale del campionato a squadre di serie A2. Rai Sport 1 trasmetterà la prima sessione in diretta dalle 9.15, la seconda in differita alle 22.30.

Squadre finaliste serie A1 maschile
CC Aniene 13079
Team Lombardia 13002
Larus Nuoto 12517
Uisp Bologna 12449
CN Torino 12181
Imolanuoto 12108
RN Torino 11886
De Akker Bologna 11885

Squadre fnaliste serie A1 femminile
CC Aniene 13211
Team Lombardia 12367
RN Torino 12365
Imolanuoto 11876
NC Azzurra 91 11741
Team Veneto 11703
Gestisport 11628
Florentia NC 11589

Squadre finaliste serie A2 maschile
Gestisport 11811
Team Veneto 11734
Nuoto Livorno 11697
Team Insubrika 11677
NC Azzurra 91 11651
Swim Pro SS9 11601
Aurelia Nuoto 11592
Geas 11348

Squadre finaliste serie A2 femminile
Team Insubrika 11555
Aurelia Nuoto 11463
CN Torino 11445
Uisp Bologna 11358
Bolzano Nuoto 11281
Larus Nuoto 11264
Swim Pro SS9 11176
Nuoto Livorno 11012

ALBO D'ORO DAL 2000
2000 Fiamme Gialle (m) e Desenzano (f)
2001 Carabinieri (m) e DDS (f)
2002 Fiamme Gialle (m) e DDS (f)
2003 Fiamme Gialle (m) e DDS (f)
2004 Carabinieri (m) e DDS (f)
2005 Carabinieri (m) e Team Nuoto Padova (f)
2006 Larus Nuoto (m) e DDS (f)
2007 Larus Nuoto (m) e CC Aniene (f)
2008 DDS (m) e CC Aniene (f)
2009 CC Aniene (m) e Esercito (f)
2010 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2011 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2012 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2013 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2014 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)

Foto Deepbluemedia.eu 

Pubblicato in News Nuoto
Sabato, 18 Aprile 2015

Campionati A1. Verdetti playoff

Campionati tutti d'un fiato. Quattro tempi per chiudere la stagione regolare dell'A1 maschile. Consolidate le prime sette posizioni restava da assegnare l'ottava squadra che si giochera i playoff della novantaseiesima edizione del campionato di pallanuoto: passa il Bogliasco che vince a Napoli con la Canottieri 9-8 e fa fuori la Lazio corsara a Savona 13-11 contro la Carisa. Nell'anticipo del pomeriggio vittoria casalinga per la Carpisa Yamamay Acquachiara che batte 17-9 la Florentia già retrocessa. Cinque reti per il centroboa biancoazzurro Paskvalin. Per i gigliati, vincitori di nove titoli, la prima amara retrocessione dal 1929 ad oggi. Infine il Posillipo ha battuto la già retrocessa Roma Vis Nova per 11-9. Seguono gli accoppiamenti dei quarti di finale che inizierannero il 22, poi 25 e il 26 aprile ev. gara tre. In serie A1 femminile invece in programma il ritorno dei quarti di finale: la Despar Messina suda le proverbiali sette camice contro l'Orizzonte Catania, che doma solo ai rigori per 14-12 (10-10 i tempi regolamentari, errori decisivi della Greenwood e Riccioli) e passa in semifinale dove troverà le campionesse d'Italia della Mediterranea Imperia; l'altro match RN Bogliasco-Rapallo si è risolto con la vittoria delle padrone di casa per 6 a 4. Semifinali in programma il 2, 6 e 9 maggio. Segui tutto live su federnuoto.

Serie A1 Maschile

11^ Giornata – sabato 18 aprile

CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA – R.N. FLORENTIA 17-9

CARISA R.N. SAVONA – S.S. LAZIO NUOTO 11-13

C.C. NAPOLI – R.N. BOGLIASCO 8-9

CN POSILLIPO - ROMA VIS NOVA PN 11-9

già giocate
Como-Pro Recco 7-17
AN Brescia-Sport Management 10-6

PLAYOFF - QUARTI DI FINALE - GARA 1
22 aprile

RN BOGLIASCO-PRO RECCO
CC NAPOLI-AN BRESCIA
CN POSILLIPO-CARPISA YAMAMAY ACQUACHIARA
CARISA SAVONA-BPM SPORT MANAGEMENT

Serie A1 Femminile

Quarti di Finale - Gara 2

DESPAR MESSINA - GS ORIZZONTE CT 14-12 dtr (10-10 tempi regolamentari, serie 2-0)
RN BOGLIASCO - RAPALLO PALLANUOTO 6-4 (serie 2-0)

SEMIFINALI

2 maggio gara 1
MEDITERRANEA IMPERIA-DESPAR MESSINA
CS PLEBISCITO PD-RN BOGLIASCO

Pubblicato in News Nuoto

Quinta giornata dei campionati assoluti primaverili di nuoto UnipolSai in svolgimento allo Stadio del Nuoto di Riccione. Federica Pellegrini (CC Aniene) conferma l’iscrizione ai 50 stile libero e si presenta sul blocco 5 della settima e ultima batteria. Chiude in 25”64, secondo miglior tempo personale dopo il 25”47 nuotato l’anno scorso agli Internazionali di nuoto – trofeo Sette Colli di Roma e ancora prima nel marzo 2004 a Livorno. Ingresso in finale con il quinto tempo. Ma ci sarà? “Non lo so – sorride – ma penso di sì. Per me i 50 sono un gioco. Abbiamo deciso di disputarli venerdì sera e sono contenta. Sono un po’ troppo veloci per me, però mi diverto”. Delle gare precedenti dice. “Sono soddisfatta di aver realizzato tre prestazioni importanti, una dopo l’altra. Manca ancora il picco nei 200 stile libero e ci stiamo lavorando”. Il primo tempo delle batterie lo segna Erika Ferraioli (Esercito/CC Aniene) con 25”17 ed eguaglia la terza prestazione personale del 7 marzo scorso a Marsiglia (personale 25”02 a Riccione 2014), arriva a quattro decimi dal tempo limite per Kazan (24”8) e dal record italiano di Silvia Di Pietro (Forestale/CC Aniene - 24”84) che ha il secondo tempo di 25”29. “Vediamo cosa accade in finale – dice Erika – anche mercoledì nei 100 al mattino mi sentivo bene e poi ho vinto ma senza il tempo-qualificazione. Spero che vada meglio”. Spareggio ripetuto per l'ultimo posto nella finale A dei 50 dorso tra Mirco Di Tora (Fiamme Oro/Azzurra 91) e Matteo Giordano (Forestale/AC Caserta). Nel primo vince Giordano con 26"18 ma biogna ripeterlo perchè in partenza aveva ceduto lo spoiler in corsia 4 a Di Tora (26"22); nel secondo vince Di Tora con 25"79 davanti a Giordano con 26"22. Nelle batterie erano entrambi ottavi con 26"11. 
Si torna in vasca alle 17.00 per l'utlima delle cinque sessioni di finali. In vasca 620 atleti di 139 società. Diretta su Rai Sport 2. Telecronaca di Tommaso Mecarozzi e commento tecnico di Luca Sacchi. Interviste in zona mista di Elisabetta Caporale. Seguono i migliori tempi delle batterie. Seguono i migliori tempi delle batterie di oggi.

Batterie 18 aprile (primi 3 tempi)

100 rana F
1. Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika) 1'08"85
2. Martina Carraro (NC Azzurra 91) 1'09"25
3. Ilaria Scarcella (CC Aniene) 1'09"37

Record italiano Ilaria Scarcella 1'06"86 - Pescara, 28/05/2009

200 farfalla M
1. Francesco Pavone (Esercito/Andrea Doria) 1'58"68
2. Matteo Pelizzari (CC Aniene) 1'59"41
3. Michele Cosentino (CC Aniene) 1'59"85

Record italiano Joseph Davide Natullo 1'55"94 - Roma, 13/08/2009

50 stile libero F
1. Erika Ferraioli (Esercito/CC Aniene) 25"17
2. Silvia Di Pietro (Forestale/CC Aniene) 25"29
3. Giorgia Biondani (Esercito/Leosposrt Villafranca) 25"49

Record italiano Silvia Di Pietro 24"84 - Berlino, 24/08/2014

50 dorso M
1. Niccoò Bonacchi (Esercito/N Pistoiesi) 24"94
2. Simone Sabbioni (Esercito/Swim Pro SS9) 25"58
3. Matteo Milli (CC Aniene) 25"62

Record italiano Niccolò Bonacchi 24"65 - Riccione, 12/04/2014

800 stile libero F  (2^ e 3^ serie)
1. Giulia Gabbrielleschi (N Pistoiesi) 8'46"37
2. Arianna Bridi (Esercito/RN Trento) 8'48"88
3. Sveva Schiazzano (Swimming Sorrento) 8'49"94 

Record italiano Alessia Filippi 8'17"21 - Roma, 1/08/2009

200 rana M
1. Flavio Bizzarri (Forestale) 2'13"59
2. Luca Pizzini (Carabinieri/Fondazione Bentegodi) 2'13"68
3. Edorado Giorgetti (Fiamme Oro/CC Aniene) 2'15"45 

Record italiano Loris Facci 2'08"50 - Roma, 30/07/2009

200 misti F
1. Carlotta Toni (Fiorentina NC) 2'15"32
2. Sara Franceschi (N Livorno) 2'15"45
3. Ilaria Cusinato (Team Veneto) 2'15"97

Record italiano Alessia Filippi 2'11"25 - Pescara, 29/05/2009

200 stile libero M
1. Gianluca Maglia (Fiamme Gialle/Poseidon N) 1'49"30
2. Filippo Magnini (SMGM Team Lombardia) 1'49"50
3. Andrea Mitchell D'Arrigo (Aurelia N) 1'49"53

Record italiano Emiliano Brembilla 1'46"29 - Roma, 31/07/2009

Risultati completi

Foto Deepbluemedia.eu 

Pubblicato in News Nuoto
Venerdì, 17 Aprile 2015

Peaty storico: 57"92 nei 100 rana

Strepitoso record mondiale di Adam Peaty che alle selezioni britanniche per i campionati del mondo di Kazan, in svolgimento a Londra, scende sotto il muro dei 58 secondi nei 100 rana. Peaty nuota in 57"92 (passaggio ai 50 in 27"04) cancellando il precedente primato mondiale di 58"46 stabilito dall'olimpionico sudafricano Cameron Van der Burgh il 28 luglio 2012 ai Giochi di Londra nella stessa piscina e il precedente limite europeo di 58"64 nuotato dal francese Hughes Duboscq ai campionati mondiali di Roma il 27 luglio 2009, in piena era dei costumoni.
Peaty è nato il 28 dicembre 1994 a Uttoxeter ed è allenato dalla 34enne Melanie Marshall, stileliberista, dorsista e staffettista britannica più volte sul podio internazionale tra il 2001 e il 2008. Nel 2014 ha conquistato l'oro europeo a Berlino nei 50 e 100 rana e l'oro nei 100 e l'argento nei 50 ai Giochi del Commonwealth di Glasgow. Già deteneva il record del mondo nei 50 in 26"62. Ai successivi campionati mondiali di Doha in vasca corta ha conquistato l'argento nei 50 e 100 rana.

Pubblicato in News Nuoto
Venerdì, 17 Aprile 2015

UnipolSai. Record e sorrisi

Dopo la quarta giornata degli assoluti primaverili di nuoto UnipolSai gli atleti col passaporto in mano verso i campionati mondiali di Kazan diventano 16 ed altri sono già in stand-by. Il quarto dei cinque giorni di gare promuove Gregorio Paltrinieri nei 1500 stile libero col miglior crono stagionale del mondo in 14'43"87, nonché secondo che ha mai nuotato; Arianna Castiglioni nei 50 rana col personale di 31"15 che la rende terza performer italiana all time; Alice Mizzau nei 200 stile libero col personale di 1'57"37 e Chiara Masini Luccetti, Erika Musso e Diletta Carli a completare la staffetta a suon di primati personali insieme a Federica Pellegrini, protagonista in batteria col miglior tempo di 1'56"51 ma assente per scelta in finale, così come nei 200 dorso. Al termine della sessione pomeridiana record di società nelle 4x100 mista delle Fiamme Oro Roma in 3'35"19 con chiusura di Marco Orsi da 47"60 e del CC Aniene in 4'01"64 con gli ultimi 100 di Federica Pellegrini da 53"65. Nel mezzo Marco Orsi si conferma re della velocità e aggiunge il pass individuale dei 50 a quello dei 100 stile con il tempo di 22"07.

Ragazze crescono. Alice Mizzau (Fiamme Gialle/Team Veneto) vince la finale dei 200 stile libero con 1’57”37 e si prende il titolo italiano e il pass mondiale individuale (1’57”5 il limite). Non c’era Federica Pellegrini, ma Alice tiene per sé tutti i meriti. “Quando vinci vuol dire che lavori molto bene. Sicuramente nuotare con Federica aiuta sempre, però le gare si fanno sia con quelle più forti che da sole”. Alice Mizzau (57”72 ai 100 metri) stabilisce il record personale; il precedente era 1’57”53 dell’11 aprile dell’anno scorso sempre a Riccione. Buone notizie anche per Chiara Masini Luccetti (Forestale/Nuoto Livorno) seconda con 1’57”86, Erica Musso (Fiamme Oro Roma/Amatori Nuoto Savona) terza con 1’58”65 e Diletta Carli (Fiamme Oro Roma/Tirrenica Nuoto) quarta con 1’58”76, tutte col primato personale, che si qualificano per la staffetta 4x200 stile libero, insieme a Mizzau e Pellegrini. I personali precedenti di Masini Luccetti, Musso e Carli erano rispettivamente 1’58”82 del 3 marzo scorso a Malaga, 2’00”37 del 13 marzo a Milano e 1’58”94 del 31 agosto 2013 a Dubai. Molto soddisfatto il presidente della FIN Paolo Barelli. “Queste ragazze stanno crescendo per meriti propri, dei loro allenatori e grazie ai sacrifici dei club. Sono giovani e ricche di talento. Ho visto in loro ancora margini di miglioramento. Significa che il lavoro d’equipe con lo staff federale è valido e procede nel modo giusto. Federica Pellegrini è una grandissima campionessa; le scelte vanno comprese e sono sicuro che insieme alla società e al suo gruppo di lavoro ritroverà serenità e otterrà grandi risultati. La Federnuoto continuerà a supportarla come sempre perché crede fermamente in lei".
Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika) vince i 50 rana con il record italiano cedette di 31”15 e si qualifica per Kazan. Il record precedente era di Ilaria Scarcella con 31”22 e con il costumone (10 agosto 2009 a Roma) e il tempo in tabella 31”1. “Sapevo che era difficile – sorride il bronzo europeo in carica – e per questo sono doppiamente soddisfatta. Sì, è stata un gara tutta in rimonta, ma sono abituata a vedermi dietro alle altre al via. Devo migliorare la partenza. Fortunatamente vado in progressione anche nei 50”. Seconda Martina Carraro (Azzurra 91) che aveva ottenuto il primo tempo al mattino poi bissato in finale, ma il 31”18 non le basta per vincere eppur sia sotto al tempo limite iridato.

Ragazzi terribili. Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro Roma/Coopernuoto) trionfa nei suoi 1500 stile libero e stacca il biglietto per Kazan 2015 con la miglior prestazione mondiale stagionale di 14’43”87. Supera il suo compagno di allenamenti a Melbourne, Mack Horton, che ai trials era stato capace di 14’44”09. Greg è sceso più di sei secondi sotto il tempo tabellare indicato dalla Federazione (14’55”) e ha nuotato quasi un secondo meglio di come aveva vinto i primaverili l’anno scorso (14’44”50). Il primo pensiero va ai 400 e 800 stile libero che non l’hanno soddisfatto. “Mi sono liberato dai cattivi pensieri. Quando sbaglio qualcosa in gara ci penso tutta la notte. Sono fatto così, ci tengo molto. Oggi molto meglio”. Poi sui 1500 aggiunge. “E’ una bellissima gara, sia da fare che da seguire. Può cambiare continuamente e può diventare molto avvincente. Io non ho segreti: mi alleno bene e mi diverto. Il tempo? Davvero importante ma è più importante arrivare ai mondiali in condizione ottimale”. “Gran bella prestazione – aggiunge il suo tecnico Stefano Morini – ma non mi interessano i confronti, mi interessa che il lavoro si veda”.
Marco Orsi (Fiamme Oro Roma/Uisp Bologna) è il Re della velocità. Vince i 50 stile libero con 22”07 e timbra il visto per la Russia. Il tempo richiesto arriva fino a 22”09 e lui ci sta dentro per 2 centesimi. “Potevo fare qualcosa di più – ammette – ma era importante compiere il primo passo verso i mondiali”. Luca Dotto (Forestale/Larus) è secondo con 22”12. “Peccato perché questa mattina avevo nuotato un bel 50, le sensazioni erano positive e speravo di fare meglio”.

Staffette record. Le 4x100 miste chiudono la giornata dispensando record e sorrisi. Entrambe, Aniene e Fiamme Oro, migliorano se stesse. Le ragazze dell’Aniene con 4’01”64 cancellano il loro precedente di 4’03”90 che avevano stabilito i 12 dicembre scorso agli invernali qui a Riccione. Margherita Panziera con 1’01”17 a dorso, “oggi pomeriggio si è sentita la fatica”; Ilaria Scarcella con 1’07”89 a rana, “il cinquanta era andato un po’ così e mi sono rifatta con la staffetta”; Elena Di Liddo con 58”93 nella farfalla, “il tempo me l’aspettavo un po’ meglio ma vista la mia condizione attuale va bene anche così”; Federica Pellegrini con 53”65 nella chiusura a stile libero, “sono molto contenta della staffetta e della mia frazione; dispiace anche a me che il pubblico non mi abbia potuto vedere nella finali individuali, ma ho preferito compiere questa scelta: nuotare in batteria e sentirmi come tutte le altre atlete. Non è possibile che ogni volta che nuoto si aspetti un record del mondo o una vittoria con dieci secondi di vantaggio. Dopo i 400 ho letto e sentito cose che non mi sono piaciute”.
I ragazzi delle Fiamme Oro Roma con 3’35”19 battono il precedente record di 3’36”01 che durava da tre anni, dal 9 marzo 2012 sempre a Riccione. “Volevamo farlo già da dicembre e questa volta ci siamo riusciti. Eravamo molto agguerriti”, dicono in coro Christopher Ciccarese (54”79 nel dorso), Edoardo Giorgetti (1’01”26 nella rana) e Matteo Rivolta (51”54 nella farfalla). “Mi aspettavo di più sinceramente”, scherza Marco Bomber Orsi che ha chiuso a stile libero in 47”60. “Bellissima rimonta”.

20150417 GSca cc Aniene 4x100 mista donne RIC0974


20150417 GSca Fiamme Oro 4x100 mista uomini RIC0993

Sabato 18 aprile c'è la giornata conclusiva e domenica 19 aprile la vasca dello Stadio del Nuoto di Riccione si riduce a 25 metri per la finale del campionato nazionala e squadre serie A1 e A2 - Coppa Caduti di Brema. 
Sabato 18 aprile batterie alle 9.50 e finali alle 17.00. In vasca 620 atleti di 139 società. Diretta su Rai Sport 2. Telecronaca di Tommaso Mecarozzi e commento tecnico di Luca Sacchi. Interviste in zona mista di Elisabetta Caporale. Seguono i migliori tempi delle batterie.

Finali 17 aprile

200 stile libero F

1. Alice Mizzau (Fiamme Gialle/Team Veneto) 1'57"37 pass mondiale
2. Chiara Masini Luccetti (Forestale/N Livorno) 1'57"86
3. Erica Musso (Fiamme Oro/Amatori N Savona) 1'58"65

Record italiano Federica Pellegrini 1'52"98 - Roma, 29/07/2009

200 misti M
1. Federico Turrini (Esercito/N Livorno) 1'59"90
2. Daniele Cova (SMGM Team Lombardia) 2'01"58 
3. Giorgio Gaetani (Larus N) 2'01"98

Record italiano Alessio Boggiatto 1'58"33 - Roma, 26/07/2009

50 dorso F
1. Arianna Barbieri (Fiamme Gialle/Azzurra 91) 28"44
2. Elena Gemo (Forestale/CC Aniene) 28"65 
3. Laura Letrari (Esercito/Bolzano N) 28"87

Record italiano Elena Gemo 26"27 - Roma, 29/07/2009

50 stile libero M
1. Marco Orsi (Fiamme Oro/Uisp Bologna) 22"07 pass mondiale
2. Luca Dotto (Forestale/Larus N) 22"12
3. Federico Bocchia (Uisp Bologna) 22"28

Record italiano Marco Orsi 21"64 - Riccione, 20/12/2014

50 rana F
1. Arianna Castgilioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika) 31"15 RI cadette e pass mondiale
precedente record cadette Ilaria Scarcella 31"22 - Roma, 10/08/2009
2. Martina Carraro (NC Azzurra 91) 31"18
3. Michela Guzzetti (Esercito) 31"52

Record italiano Roberta Panara 31"08 - Riccione, 5/03/2009

1500 stile libero
1. Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto) 14'43"87
2. Samuel Pizzetti (Carabinieri/N Milanesi) 15'14"74
3. Simone Ruffini (Esercito/CC Aniene) 15'18"70

Record italiano Gregorio Paltrineiri 14'39"90 - Berlino, 20/08/2014

4x100 misti F
1. CC Aniene 4'01"64 RI di società
(Panziera 1'01"17, Scarcella 1'07"89, Di Liddo 58"93, Pellegrini 53"65)
precedente record CC Aniene 4'03"90 - Riccione, 19/12/2014
2. GN Fiamme Gialle 4'04"34
3. GS Forestale 4'05"24

Record italiano di società CC Aniene 4'01"64 - Riccione, 17/04/2015

4x100 misti M
1. Fiamme Oro Roma 3'35"19 RI di società
(Ciccarese 54"79, Giorgetti 1'01"26, Rivolta 51"54, Orsi 47"60)
precedente record Fiamme Oro Roma 3'36"01 - Riccione, 9/03/2012
2. CS Esercito 3'35"78
3. GS Forestale 3'38"67

Record italiano di società Fiamme Oro Roma 3'35"19 - Riccione, 17/04/2015

Risultati completi

ATLETI QUALIFICATI AI MONDIALI (16)
Simone Sabbioni nei 100 dorso e con la 4x100 mista
Gregorio Paltrinieri negli 800 e 1500 stile libero
Alice Mizzau nei 200 e 400 stile libero, con la 4x200 stile libero
Marzo Orsi nei 100 e 50 stile libero, con la 4x100 stile libero e con la 4x100 mista
Filippo Magnini con la 4x100 stile libero
Matteo Rivolta nei 100 farfalla e con la 4x100 mista
Federico Turrini nei 400 misti
Aurora Ponselè nei 1500
Margherita Panziera nei 200 dorso
Federica Pellegrini con la 4x200 stile libero
Luca Dotto con la 4x100 stile libero
Michele Santucci con la 4x100 stile libero
Arianna Castiglioni nei 50 rana
Chiara Masini Luccetti con la 4x200 stile libero
Erica Musso con la 4x200 stile libero
Diletta Carli con la 4x200 stile libero

Foto Deepbluemedia.eu

Pubblicato in News Nuoto

Quarta giornata dei campionati assoluti primaverili di nuoto UnipolSai in svolgimento allo Stadio del Nuoto di Riccione. Federica Pellegrini (CC Aniene) segna il miglior tempo dei 200 stile libero con 1’56”51 e 57”56 a metà gara, va sotto il limite richiesto per i mondiali (1’57”5) ma rinuncia alla finale, come era già accaduto giovedì nei 200 dorso.
Già vicina ai tempi degli Europei a Berlino; è stata più veloce che in batteria (1’59”14) e in semifinale (1’56”69 con 57”07 di passaggio). Poi in finale aveva vinto con 1’56”01 e 56”78 ai 100 metri. “Sono soddisfatta soprattutto della nuotata - racconta - perchè nella frazione di staffetta ho frizionato un po’, come si dice in gergo, sono passata forse troppo veloce e l’ho pagato dopo. Questa mattina, invece, ho disputato la mia solita gara, più equilibrata, e ho faticato di meno. Per me è importante riuscire a nuotare sempre bene, poi guardo anche il cronometro. Sono contenta perché da ieri mattina ho tirato sempre, sia nei 200 dorso (2'09"41), sia nei 200 stile libero in staffetta (1'56"88) e in batteria. Diciamo che stiamo provando le eliminatorie per una gara di alto livello”. Ad aprile dell’anno scorso, sempre ai primaverili a Riccione, Federica aveva ottenuto il primo tempo in batteria in 1’59”85 (58”44) e vinto in finale in 1’55”69 (56”78).
Nei 50 rana, dalla corsia 4 della quarta batteria, Martina Carraro (Nuoto Club Azzurra 91) segna il miglior tempo di 31”18, avvicina al record italiano assoluto di Roberta Panara (31”08 del 5 marzo 2009 a Riccione) e va sotto al tempo limite per i mondiali (31”1). “Sono felicissima – commenta all’uscita dall’acqua - dopo il meeting di Milano, dove ho migliorato molto, era difficile confermarmi, soprattutto nella gara dei 50 perché basta poco per mandare tutto all’aria. Spero di ripetermi in finale”. Per Martina Carraro è primato personale; il precedente era di 31”39 del 2009 a Pescara. Record personale anche per Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika) che con 31”28 ha il secondo tempo delle batterie (precedente 31”34 nel 2014 a sempre a Riccione).
Si torna in vasca alle 17 per la quarta delle cinque sessioni di finali. In vasca 620 atleti di 139 società. Diretta su Rai Sport 2. Telecronaca di Tommaso Mecarozzi e commento tecnico di Luca Sacchi. Interviste in zona mista di Elisabetta Caporale. Seguono i migliori tempi delle batterie.

Batterie 17 aprile (primi 3 tempi)

200 stile libero F
1. Federica Pellegrini (CC Aniene) 1'56"51
2. Chiara Masini Luccetti (Forestale/N Livorno) 1'59"33
3. Erica Musso (Fiamme Oro/Amatori N Savona) 2'00"19

Record italiano Federica Pellegrini 1'52"98 - Roma, 29/07/2009

200 misti M
1. Lorenzo Glessi (Gorizia Mediacomnuoto) 2'02"38
2. Federico Turrini (Esercito/N Livorno) 2'02"75
3. Daniele Cova (SMGM Team Lombardia) 2'03"16

Record italiano Alessio Boggiatto 1'58"33 - Roma, 26/07/2009

50 dorso F
1. Arianna Barbieri (Fiamme Gialle/Azzurra 91) 28"58
2. Stefania Cartapani (SMGM Team Lombardia) 28"87
3. Elena Gemo (Forestale/CC Aniene) 28"92

Record italiano Elena Gemo 26"27 - Roma, 29/07/2009

50 stile libero M
1. Luca Dotto (Forestale/Larus N) 22"16
2. Marco Orsi (Fiamme Oro/Uisp Bologna) 22"33
3. Federico Bocchia (Uisp Bologna) 22"39

Record italiano Marco Orsi 21"64 - Riccione, 20/12/2014

50 rana F
1. Martina Carraro (NC Azzurra 91) 31"18
2. Arianna Castgilioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika) 31"28
3. Ilaria Scarcella (CC Aniene) 31"48 

Record italiano Roberta Panara 31"08 - Riccione, 5/03/2009

1500 stile libero (2^ serie)
1. Andrea Manzi (CC Napoli) 15'48"08
2. Lorenzo Regard (Alto Reno De Akker) 16'00"44

Record italiano Gregorio Paltrineiri 14'39"90 - Berlino, 20/08/2014

Risultati completi

Foto Deepbluemedia.eu

Pubblicato in News Nuoto

Vent’anni da compiere il 12 agosto e festeggiare a Kazan. Margherita Panziera, portacolori dell’Aniene, allenata da Gianluca Belfiore, vince i 200 dorso con 2’09”63. Record personale, pass mondiale e terza italiana a scendere sotto i 2'10 dopo Alessia Filippi e Federica Pellegrini. Il precedente primato personale era il 2’10”15 dell’anno scorso nuotato a Riccione e il tempo limite iridato 2’09”7. Aveva ragione Federica Pellegrini ad avere fiducia in lei. Ma non è la sola ad avere Fede in Margherita, che in acqua dà tutto e all’arrivo si gira verso il tabellone e piange di gioia. Emozioni forti. “Gli ultimi 25 metri non ce la facevo più – confessa sorridente - sono contenta perché è dall’inizio dell’anno che lavoro per andare sotto i 2’10” e finalmente ce l’ho fatta. Ringrazio Federica di aver lasciato la finale tutta per me e dei complimenti che mi ha rivolto stamattina, anche se forse averla avuta vicina in finale mi avrebbe aiutato”.
Con Federica Panziera, nella terza giornata degli UnipolSai di nuoto a Riccione, si distinguono anche Luca Dotto, Michele Santucci e Federica Pellegrini. Tutti nelle prime frazioni di staffetta. Nelle 4x100 stile libero Luca Dotto (Forestale/Larus) nuota in 48”40 e Michele Santucci (Fiamme Azzurre/Larus) in 48”84, andando al di sotto del tempo limite richiesto per la staffetta iridata di 48"9. Con questo crono Dotto strappa ad Orsi, vincitore della finale individuale in 48"5, la quinta prestazione mondiale stagionale.  La finale della 4x100 stile libero maschile la vince la squadra delle Fiamme Oro con 3’18”20. Dedica speciale di Marco Orsi all’arrivo: “Questa vittoria vogliamo festeggiarla e condividerla con la nostra amica Elisabetta Fusi”. Nella staffetta 4x200 stile libero femminile successo e record italiano di società per il Circolo Canottieri Aniene con 8’01”02, soltanto un centesimo avanti alle ragazze delle Fiamme Oro Roma, anche loro abbondantemente sotto al record precedente che già apparteneva all’Aniene in 8’03”52 (27/05/2009 a Pescara). Prima volta con Federica Pellegrini ad aprire la staffetta e toccare in 1’56”88, al di sotto del tempo limite A di 1'57"5 e settima prestazione mondiale stagionale. Venerdì c'è grande attesa per i 200 stile libero con Federica Pellegrini e Alice Mizzau protagoniste annunciate.
Intensità anche nelle altre finali. Piero Codia (Esercito/CC Aniene) vince i 50 farfalla con 23”72, due decimi meglio che in batteria. “Sono contento per il titolo – ha detto - questa è la mia gara e ci tenevo a vincerla. Il tempo per i mondiali era difficile in questo momento”. Col tempo limite a 23"4 avrebbe dovuto avvicinare il suo record italiano di 23"21.
Stefania Pirozzi (Fiamme Oro/CC Aniene) s'impone nei 400 misti con 4’39”45. Non le basta per i mondiali (4’37”8 il tempo richiesto) ma per ritrovare la grinta che la contraddistingue. Gara di sostanza. Vittoria cercata e voluta. Testa a testa con Luisa Trombetti (Fiamme Oro/RN Torino) che finisce seconda col personale di 4’39”66 per il terzo posto tra le italiane di sempre nella specialità. “Sicuramente contenta! Una risposta in acqua dopo la brutta gara di martedì ma non sono ancora al top della forma. Sapevo che non sarebbe stato facile vincere ma era troppo importante mettere la mano avanti. Questa è la mia gara e ci tenevo moltissimo ad interpretarla nel migliore dei modi”. Soddisfatta per il titolo italiano e per non aver dato un dispiacere al fidanzato Gabriele Detti che è venuto a vederla in finale. Stefania Pirozzi detiene la seconda miglior prestazione nazionale dei 400 misti con 4’36”75 (nuotato il 10 aprile di un anno fa qui a Riccione), dietro al record italiano assoluto di 4’34”34 che appartiene ad Alessia Filippi dal 10 agosto 2008 a Pechino. Terza Alessia Polieri (Fiamme Gialle/Imolanuoto) con 4’42”61. “Il titolo di martedì è stata una conferma. Delfino è il mio stile ma mi sto riprendendo anche nei misti. Da questa mattina le sensazioni in acqua sono buone”.
Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto) vince senza strabiliare i 400 stile libero con 3’49”30, due secondi sopra il limite mondiale (3’47”3).  “Un po’ più stanco di questa mattina – dice - Con il tempo più o meno ci siamo, anche se posso fare meglio. Venerdì ho i 1500 stile libero; la mia gara, sono pronto”. Dietro di lui con il record personale di 3’51”58 un quasi inedito Damiano Lestingi (CC Aniene) che in questi anni è passato dai 100 e 200 dorso, ai 200 e 400 stile libero. “I 400 stile libero per me rimangono ancora un’incognita. E’ una distanza che finora in gara non ho avevo preparato ma che rispecchia le mie caratteristiche. Ho ottenuto il personale e sono molto soddisfatto. Staremo a vedere in futuro”. Il suo record precedente era 3’53”15 di tre anni fa.
Luca Mencarini (Fiamme Oro/CC Aniene) s'impone nei 200 dorso con 1’57”45 fermandosi a tre decimi e mezzo dal tempo limite per la qualificazione iridata (1’57”1). E’ comunque soddisfatto della gara. “Ringrazio tutti. La famiglia, mio cugino Angelo, gli amici di Tarquinia che dicono che non li saluto mai. Ora voglio maturare ogni giorno, scalando le classiche nazionali, europee e mondiali”.
Nei 100 farfalla Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre/Azzurra 91) vince in 58"26, sette centesimi peggio delle eliminatorie. "Purtroppo non sono riuscita a nuotare una buona seconda vasca. Il passaggio di 27"3 era in linea coi miei propositi. L'obiettivo era scendere sotto i 58 secondi. Mi sentivo bene anche in acqua. Sono un po' delusa". Sul podio pure Elena Di Liddo (CC Aniene) in 59"44 e Claudia Tarzia (Genova Nuoto) in 59"48.
Gli assoluti primaverili di nuoto UnipolSai, in svolgimento allo Stadio del Nuoto di Riccione, sono arrvati al giro di boa. Cinque giorni di gare, fino a sabato 18 aprile, che qualificano ai campionati del mondo a Kazan dal 2 al 9 agosto 2015. In vasca 620 atleti di 139 società. Venerdì 17 aprile c'è la quarta giornata con le batterie alle 9.50 in diretta su Rai Sport 1 e le finali alle 17.00 in diretta su Rai Sport 2. Telecronaca di Tommaso Mecarozzi e commento tecnico di Luca Sacchi. Interviste in zona mista di Elisabetta Caporale. Seguono i podi di oggi.

Finali A 16 aprile

50 farfalla M
1. Piero Codia (Esercito/CC Aniene) 23"72
2. Marco Belotti (Forestale/CC Aniene) 23"86
2. Luca Dotto (Forestale/Larus N) 23"87

Record italiano Piero Codia 23"21 - Barcellona, 28/07/2013

400 misti F
1. Stefania Pirozzi (Fiamme Oro/CC Napoli) 4'39"45
2. Luisa Trombetti (Fiamme Oro/RN Torino) 4'39"66
3. Alessia Polieri (Fiamme Gialle/Imolanuoto) 4'42"61

Record italiano Alessia Filippi 4'34"34 - Pechino, 10/08/2008

400 stile libero M
1. Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto) 3'49"30
2. Damiano Lestingi (CC Aniene) 3'52"58
3. Samuel Pizzetti (Carabinieri/N Milanesi) 3'52"31

Record italiano Massimiliano Rosolino 3'43"40 - Sydney, 16/09/2000

200 dorso F
1. Margherita Panziera (CC Aniene) 2'09"63 pass mondiale
2. Giulia Ramatelli (Fiamme Gialle) 2'11"95 RI juniores
precedente Valentina Lucconi 2'12"52 - Roma, 7/08/2008
3. Carlotta Zofkova (Forestale/Imolanuoto) 2'12"81 

Record italiano Alessia Filippi 2'08"03 - Pescara, 26/06/2009

200 dorso M
1. Luca Mencarini (Fiamme Oro/CC Aniene) 1'57"45
2. Christopher Ciccarese (Fiamme Oro/CC Aniene) 1'58"63
3. Simone Sabbioni (Esercito/Swim Pro SS9) 1'58"68

Record italiano Damiano Lestingi 1'56"91 - Riccione, 5/03/2009

100 farfalla F
1. Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre/Azzurra 91) 58"26
2. Elena Di Liddo (CC Aniene) 59"44
3. Claudia Tarzia (Genova Nuoto) 59"48

Record italiano Ilaria Bianchi 57"27 - Londra, 29/07/2012

4x100 stile libero M
1. Fiamme Oro Roma 3'18"20
(Leonardi 49"51, Di Tora 51"71, Pizzamiglio 49"64, Orsi 47"34)
2. SMGm Team Lombardia A 3'18"52
3. CC Aniene A 3'20"53

Record italiano di società Fiamme Oro 3'16"38 - Riccione, 9/12/2012

4x200 stile libero F
1. CC Aniene A 8'01"02 RI di società
(Pellegrini 1'56"88, Ceracchi 2'01"00, Durante 2'02"25, Panziera 2'00"89)
2. Fiamme Oro Roma 8'01"03
3. CS Esercito 8'06"62

Record italiano di società CC Aniene 8'01"02 - Riccione, 16/04/2015

Risultati completi

ATLETI QUALIFICATI AI MONDIALI (9)
Simone Sabbioni nei 100 dorso e con la 4x100 mista
Gregorio Paltrinieri negli 800 stile libero
Alice Mizzau nei 400 stile libero
Marzo Orsi nei 100 stile libero, con la 4x100 stile libero e con la 4x100 mista
Filippo Magnini con la 4x100 stile libero
Matteo Rivolta nei 100 farfalla e con la 4x100 mista
Federico Turrini nei 400 misti
Aurora Ponselè nei 1500
Margherita Panziera nei 200 dorso

Foto Deepbluemedia.eu 

Pubblicato in News Nuoto
Pagina 1 di 2

Ultimi 4 articoli NUOTO