Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Dicembre 2015 - FIN - Federazione Italiana Nuoto
Mercoledì, 30 Dicembre 2015

Greg & Company, fine anno a Livorno

Sono alla Camalich le ultime bracciate del 2015 del campione del mondo in lunga a Kazan e d'Europa in corta a Netanya Gregorio Paltrinieri e degli altri azzurri del gruppo del Centro Federale di Ostia, guidato dal tecnico Stefano Morini. Allenamenti alla comunale di Rosignano nella giornata di lunedì, poi alla Camalich di Livorno fino a giovedì 31 dicembre. Cinque giorni di vacanza e il 6 gennaio rientro a Ostia. Il 7 febbraio è prevista la partenza per il Messico per sostenere una serie di test in altura. Questa mattina gli azzurri e il tecnico Stefano Morini sono stati ricevuti dal Sindaco di Livorno Filippo Nogarin che, nel complimentarsi con Greg & Co, ha auspicato il ritorno del grande nuoto a Livorno e si è detto disponibile a collaborare con la Federazione Italiana Nuoto nella ricerca di un evento da poter ospitare in città in futuro. Scambio di auguri e gagliardetti, poi Paltrinieri ha regalato al Sindaco la cuffia autografata. 
I convocati al collegiale di Livorno sono Martina Rita Caramignoli (Aurelia/Fiamme Oro), Diletta Carli (Fiamme Oro/Tirrenica), Stefania Pirozzi (Fiamme Oro/CC Aniene), Gabriele Detti (Esercito/Team Lombardia), Nicolangelo Di Fabio (Esercito), Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto).

Pubblicato in News Nuoto

Pubblichiamo le classifiche delle prime 19 posizioni del Campionato Nazionale a squadre di nuoto - Coppa Caduti di Brema al termine della fase regionale. Le società Tirrenica Nuoto per il settore femminile con 10962 punti e Rari Nantes Torino per quello maschile con 11259, che si sono classificate diciassettesime nelle graduatorie generali, vincono il titolo di "Campione italiano a squadre di serie B" della stagione 2015/2016. Le prime 8 società maschili e femminili e le successive 8 parteciperanno alle rispettive finali nazionali di serie A1 e A2, in programma domenica 24 aprile 2016 allo Stadio del Nuoto di Riccione, in vasca da 25 metri, all'indomani dei Campionati Assoluti Primaverili (19-23 aprile, vasca da 50 metri). Nella finale di A1 maschile a sfidare i detentori del Circolo Canottieri Aniene saranno l'altra società laziale Larus Nuoto, due società lombarde (SMGM Team Lombardia e Nuotatori Milanesi) e quattro club emiliani (Usip Bologna, Imolanuoto, De Akker Team e Azzurra 91); in campo femminile a contrastare il cammino delle campionesse uscenti del Circolo Canottieri Aniene saranno ancora due società lombarde (SMGM Team Lombardia e Team Insubrika), due emiliane (Azzurra 91 e Imolanuoto), la piemontese Rari Nantes Torino, la toscana Nuoto Livorno e la ligure Andrea Doria.

Squadre finaliste serie A1 maschile

CC Aniene 13270
Larus Nuoto 13094
SMGM Team Lombardia 12510,5
CN Uisp Bologna 12449
Imolanuoto 12194
De Akker Team 12083
Nuotatori Milanesi 11959
NC Azzurra 91 11938

Squadre finaliste serie A1 femminile

CC Aniene 13143
SMGM Team Lombardia 12377
RN Torino 12164
NC Azzurra 91 12097
Andrea Doria 11966
Nuoto Livorno 11896
Imolanuoto 11874
Team Insubrika 11613

Squadre finaliste serie A2 maschile

Nuoto Livorno 11903
Swim Pro SS9 11807
CN Torino 11770
Team Veneto 11693
Team Insubrika 11515
Gestisport Coop 11431
Nuotatori Trentini 11388
Florentia Nuoto Club 11384

Squadre finaliste serie A2 femminile

CN Uisp Bologna 11604
Gestisport Coop 11367
Tiro a Volo Nuoto 11352
Aurelia Nuoto 11295
CC Napoli 11245
Team Veneto 11215
Bolzano Nuoto 11211
Vittoria Alata Brescia 10971

Podio campionato serie B maschile

RN Torino 11259
Nuotatori Pistoiesi 11069
Aurelia Nuoto 11069

Podio campionato serie B femminile

Tirrenica Nuoto 10962
RN Trento 10928
Swim Pro SS9 10924

Foto di G.Perottino/Deepbluemedia.eu



 

Pubblicato in News Nuoto

Quarta ed ultima sessione degli Open di nuoto a Riccione. In evidenza Silvia Scalia (SMGM Team Lombardia) che vince i 100 dorso con il primato personale di 1'00"54 (28"92 ai 50 metri), migliorando notevolemente il precedente di 1'02"40 che aveva stabilito il 6 dicembre a Torino e firmando la nona prestazione italiana mai nuotata che la rende la quarta performer nelle graduatorie nazionali. "Non me l'aspettavo - racconta la 20enne seguita da Gianni Leoni, già seconda nei 50 e nei 200 dorso - Ultimamente abbiamo lavorato sulla resistenza e i risultati si sono visti".
Poker nello stile libero di Gabriele Detti (Esercito/SMGM Team Lombardia) che si aggiudica i 1500 con 14'53"93, ovvero il suo secondo tempo di sempre (segue il 14'52"53 del 20 agosto 2014 in finale a Berlino), dopo i successi nei 200 e nei 400 con il personale e negli 800.
A segno anche un'altra azzurra seguita da Stefano Morini al centro federale di Ostia: è Martina Rita Caramignoli (Fiamme Oro Roma/Aurelia Nuoto) che s'impone nei 1500 in 16'16"40.
Bene Luca Dotto (Forestale/Larus Nuoto) che vince i 50 stile libero bissando i 100 col tempo di 22"26 e guarda avanti con ritrovata fiducia. "Mi sono sentito più amio agio nei 100; ho avuto un po' di difficoltà ma soltanto perchè non abbiamo lavorato ancora sulla velocità. Nei 50 occorre un ritmo di bracciata più alto. Male all'arrivo, lungo, dove credo di aver perso un decimo. Per adesso sono soddisfatto; mi sento bene e ho ritrovato naturalezza. Tre giorni di festa per Natale, poi di nuovo sotto con il lavoro e testa ai primaverili di aprile".
Federico Turrini (Esercito/Nuoto Livorno) completa i misti aggiudicandosi i 200 in 2'01"11 dopo il successo nei 400. Quando posso mi piace mettere la mano davanti a tutti", sottolinea soddisfatto. "Prima della gara mi sentivo stanco e con poche energie. Il tempo va sicuramente abbassato ma vincere fa sempre piacere e aiuta a ripartire con maggiore determinazione".
I 100 stile libero femminili chiudono la rassegna con la firma di Silvia Di Pietro (Forestale/CC Aniene) che batte con il primato personale di 54"52 la compagna di nazionale Erika Ferraioli. "Sto lavorando sui 100 in vista della staffetta di aprile. Li sto preparando bene ma il lavoro è soltanto all'inizio, ora comincia la seconda parte. Sono arrivata sul blocco stanca e sono riuscita a nuotare il mio migliore. Ne sono particolarmente soddisfatta". Il suo precedente era 54"88 del 5 giugno di quest'anno a Roma.
Successi anche di Stefania Pirozzi (Fiamme Oro Roma/CC Napoli) nei 200 farfalla in 2'09"17, 
Luca Mencarini (Fiamme Oro Roma/CC Aniene) nei 200 dorso in 1'58"06 e Francesca Fangio (SMGM Team Lombardia) nei 200 rana in 2'28"85 al primo titolo assoluto.
Nel corso del pomeriggio il tecnico federale Stefano Morini ha ricevuto dal direttore tecnico della Squadra Nazionale Cesare Butini il trofeo "Alberto Castagnetti" per l'allenatore del'anno: è il secondo successo in altrettante edizioni per il direttore tecnico del centro federale di Ostia che segue Gregorio Paltrinieri, Gabriele Detti, Diletta Carli, Stefania Pirozzi, Martina Rita Caramignoli e Nicolangelo Di Fabio.
Al Circolo Canottieri Aniene entrambe le classifiche di società con 182 punti nella sezione femminile e 181,5 in quella maschile.

Il bilancio del direttore tecnico della Nazionale Cesare Butini è molto positivo e guarda al futuro prossimo con grande entusiasmo. Certezze, conferme, promesse. C’è un po’ tutto in questi Assoluti Open. “Sono veramente tante e tutte molto interessanti, oltre che molto positive, le prestazioni alle quali abbiamo assistito. In questi due giorni molti gli atleti hanno raggiunto tempi di spessore. Sono arrivati qui con percorsi diversi e obiettivi diversi. Bravi tutti gli azzurri e inoltre mi piace evidenziare che nel dorso c’è un avvicendamento e un nome nuovo: Silvia Scalia. Il ricambio c’è e questa è la cosa più importante. E’ una ragazza che aveva dimostrato di avere delle buone doti e che adesso è riuscita a tirarle fuori, grazie anche ai nuovi allenamenti condivisi con un gruppo insieme ad atleti più esperti dai quali ha tratto benefici. E come lei ce ne sono molte e molti altri”. “Sono risultati che ci devono dare uno slancio e non farci sedere – conclude Butini. Non dobbiamo aver paura di dare un po’ di riposo ai ragazzi in questo momento, perché poi saranno pronti a ripartire tutto di un fiato verso la qualificazione ai Giochi Olimpici”.

Quarta sessione - sabato 19 dicembre
 
2^ Serie 1500m stile libero uomini
miglior tempo Alessio Occhipinti (CC Aniene) 15'33"35

200m farfalla donne
1. Stefania Pirozzi (Fiamme Oro Roma/CC Napoli) 2'09"17
2. Alessia Polieri (Fiamme Gialle/Imolanuoto) 2'09"89
3. Francesca Stoppa (RN Trento) 2'11"90 

200m dorso uomini
1. Luca Mencarini (Fiamme Oro Roma/CC Aniene) 1'58"06
2. Christopher Ciccarese (Fiamme Oro Roma/CC Aniene) 1'59"79
3. Simone Sabbioni (Esercito/Swim Pro SS9) 1'59"99
 
200m rana donne
1. Francesca Fangio (SMGM Team Lombardia) 2'28"85
2. Elisa Celli (Esercito/Swim Pro SS9) 2'29"21
3. Martina Carraro (Azzurra 91) 2'29"90
 
50m stile libero uomini
1. Luca Dotto (Forestale/Larus Nuoto) 22"26
2. Federico Bocchia (De Akker Team) 22"39
3. Norbert Trandafir (Romania) 22"54
 
100m dorso donne
1. Silvia Scalia (SMGM Team Lombardia) 1'00"54 PP
2. Margherita Panziera (CC Aniene) 1'01"36
3. Carlotta Zofkova (Forestale/Imolanuoto) 1'01"39

1500m stile libero uomini
1. Gabriele Detti (Esercito/SMGM Team Lombardia) 14'53"93
2. Damien Joly (Francia) 14'56"13
3. Simone Ruffini (Esercito/CC Aniene) 15'17"65

Serie 1500m stile libero
1. Martina Rita Caramignoli (Fiamme Oro Roma/Aurelia Nuoto) 16'16"40
2. Simona Quadarella (CC Aniene) 16'25"73
3. Giulia Gabbrielleschi (Nuotatori Pistoiesi) 16'27"49
 
200m misti uomini
1. Federico Turrini (Esercito/Nuoto Livorno) 2'01"11
2. Angelo Luca Dioli (Forestale/Team Insubrika) 2'01"26
3. Andreas Vazaios (Grecia) 2'01"42

100m stile libero donne
1. Silvia Di Pietro (Forestale/CC Aniene) 54"52 PP
2. Erika Ferraioli (Esercito/CC Aniene) 54"96
3. Paola Biagioli (Florentia Nuoto Club) 55"50

Classifiche di società
migliori tre civili e militari

- femminile (40 società a punti)
1. CC Aniene 182 punti (146 individuali + 36 staffette)
2. Esercito 110,5 (86,5 + 24)
3. Forestale 99 (75 + 24)
4. Fiamme Oro Roma 79 (73 + 6)
5. SMGM Team Lombardia 66 (54 + 12)
7. Azzurra 91 Bologna 55 (55 + 0)

- maschile (41 società a punti)
1. CC Aniene 181,5 (167,5 + 14)
2. Esercito 165 (147 + 18)
3. Fiamme Oro Roma 106 (74 + 32)
4. SMGM Team Lombardia 82,5 (70,5 + 12)
5. Larus Nuoto 74 (74 + 0)
6. Forestale 69 (55 + 14)

Risultati e programma completo

foto di Giorgio Perottino (deepbluemedia.eu)

Pubblicato in News Nuoto

Si torna in acqua per la seconda giornata degli Open di Riccione. Il più atteso è il riminese Simone Sabbioni, iscritto ai 50 e 200 dorso, che già ha stabilito il record italiano dei 100 con 53"37 promettendo di voler continuare. "Cinquanta, staffetta e 200, voglio far bene in tutte e tre le distanze". Non si smentisce e vince i 50 con 25"17 battendo il primatista italiano Niccolò Bonacchi, secondo con 25"59. Successivamente nuota la prima frazione della 4x100 mista dell'Esercito in 55"11 (26"86 ai 50 metri); nel pomeriggio ci riproverà nei 200.
Il primo titolo di giornata lo vince Erica Musso (Fiamme Oro Roma) nei 400 stile libero in 4'11"56; seguita da Gabriele Detti (Esercito/SMGM Team Lombardia) che s'impone nei 200 stile libero in seconda serie con il primato personale di 1'48"76 (53"77 al passaggio dei 100 metri) davanti agli specialisti del CC Aniene Alex Di Giorgio (1'48"95) e Filippo Magnini (1'49"42). Il record precedente di Detti era 1'48"99 del 9 aprile dell'anno scorso a Riccione.
I 100 rana sono di Vladislav Mustafin (Uzbekistan) che chiude in 1'00"95; salgono sul podio il primatista italiano della categoria juniores Andrea Toniato (Fiamme Gialle/Team Veneto) in 1'01"35 e il primatista italiano assoluto Fabio Scozzoli (Esercito/Imolanuoto) in 1'01"41. Entrambi lontani dai loro record.
Conferme di Martina Carraro (Azzurra 91) nei 50 rana in 31"06 e di Piero Codia (Esercito/CC Aniene) nei 100 farfalla in 51"95; primo titolo in carriera di Carlotta Toni (RN Florentia) nei 400 misti in 4'43"46.
Le staffette concludono il programma della terza sessione. S'impongono la 4x100 mista maschile delle Fiamme Oro Roma, già primatista italiana di società, con 3'36"30 (3'35"19 i record del 17 aprile scorso) e la 4x100 stile libero femminile del CC Aniene con 3'42"64 e la frazione lanciata con costume in tessuto più veloce della storia italiana di Federica Pellegrini con 53"15. Nella prima frazione della Forestale, terza classificata, Silvia Di Pietro ottiene il suo secondo tempo di sempre nei 100 stile libero con 54"96, compreso tra il 54"88 del 5 giugno e il 55"03 del 12 luglio 2015; in precedenza aveva vinto i 50 farfalla in 26"33. Ottima frazioni lanciata anche di Matteo Rivolta con 51"29 nei 100 farfalla, seconda solo al 51"24 nuotato ai campionati europei di Debrecen 2012.
Si riprende alle 16.35 con le gare della quarta ed ultima sessione e in diretta su Rai Sport 1 dalle 17 alle 19.         

Terza sessione - sabato 19 dicembre
Differita Rai Sport 1 dalle 14 alle 14.45

400m stile libero donne
1. Erica Musso (Fiamme Oro Roma) 4'11"56
2. Martina De Memme (Esercito/Nuoto Livorno) 4'12"55
3. Martina Rita Caramignoli (Fiamme Oro Roma/Aurelia Nuoto) 4ì13"99

50m dorso uomini
1. Simone Sabbioni (Esercito/Swim Pro SS9) 25"17
2. Niccolò Bonacchi (Esercito/Nuotatori Pistoiesi) 25"59
3. Matteo Milli (CC Aniene) 25"81

50m farfalla donne
1. Silvia Di Pietro (Forestale/CC Aniene) 26"33
2. Elena Gemo (Forestale/CC Aniene) 26"52
3. Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre/Azzurra 91) 27"37

200m stile libero uomini
1. Gabriele Detti (Esercito/SMGM Team Lombardia) 1'48"76 PP
2. Alex Di Giorgio (CC Aniene) 1'48"95
3. Filippo Magnini (CC Aniene) 1'49"42

50m rana donne
1. Martina Carraro (Azzurra 91) 31"06
2. Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika) 31"45
3. Michela Guzzetti (Esercito) 31"96

100m rana uomini
1. Vladislav Mustafin (Uzbekistan) 1'00"95
2. Andrea Toniato (Fiamme Gialle/Team Veneto) 1'01"35
3. Fabio Scozzoli (Esercito/Imolanuoto) 1'01"41

400m misti donne
1. Carlotta Toni (RN Florentia) 4'43"46
2. Luisa Trombetti (Fiamme Oro Roma/RN Torino) 4'44"51
3. Susanna Negri (SMGM Team Lombardia) 4'47"71

100m farfalla uomini
1. Piero Codia (Esercito/CC Aniene) 51"95
2. Andreas Vazaios (Grecia) 53"57
3. Daniele D'Angelo (CC Aniene) 53"62
 
4x100m mista uomini
1. Fiamme Oro Roma 3'36"30
Christopher Ciccarese 54"94, Edoardo Giorgetti 1'01"60, Matteo Rivolta 51"29, Marco Orsi 48"47
2. Forestale 3'39"59
3. Fiamme Gialle 3'40"08

4x100m stile libero donne
1. CC Aniene 3'42"64
Miriana Durante 56"47, Elena Di Liddo 57"46, Federica Pellegrini 53"15, Margherita Panziera 55"56
2. Esercito 3'43"03
3. Forestale 3'46"19 

Quarta sessione - sabato 19 dicembre
Diretta Rai Sport 1 dalle 17 alle 19
16.35 2a Serie 1500m stile libero uomini
16.52 Serie 3 / 200m farfalla donne
17.04 Serie 4 / 200m dorso uomini
17.18 Serie 4 / 200m rana donne
17.33 Serie 4 / 50m stile libero uomini
17.41 Serie 4 / 100m dorso donne
17.52 Premiazione Allenatore dell’anno
17.56 1a Serie 1500m stile libero uomini
18.13 1a Serie 1500m stile libero
18.31 Serie 5 / 200m misti uomini
18.50 Serie 5 / 100m stile libero donne
19.00 Premiazioni 1-9 

Risultati e programma completo

F
oto G. Perottino/Deepblemedia.eu

Pubblicato in News Nuoto

Si nuota in vasca lunga allo Stadio del Nuoto di Riccione per la seconda sessione. Prima giornata degli Assoluti invernali open. Tribune piene, come sempre da queste parti. Gare a serie e finali dirette. Comincia Francesco Pavone (Esercito), che chiude secondo i 200 farfalla in 1'57"39, dietro allo spagnolo Carlos Peralta Carrego con 1'56"80 e davanti al francese Jordan Coelho con 1'57"57. Margherita Panziera (CC Aniene) vince i 200 dorso con 2'09"73 avvicinandosi al primato personale (2'09"54 in semifinale ai mondiali a Kazan) e nuotando il suo terzo miglior tempo di sempre (ai primaverili di aprile a Riccione 2'09"63). "Sono soddisfatta - racconta - non nuotavo i 200 dorso in lunga da agosto. E' un buon punto di partenza per le selezioni olimpiche di aprile, quando dovrò scendere almeno di un ulteriore decimo. Devo migliorare ancora qualcosa anche nella bracciata, ma per adesso sono contenta".
Il primo squillo del pomeriggio lo suona Flavio Bizzarri (Forestale) che vince i 200 rana con 2'10"64, migliore prestazione italiana con il costume in tessuto e primato personale. Il precedente personale era 2'11"06 del 14 giugno di quest'anno a Roma e il precedente record in tessuto era 2'10"79 di Luca Pizzini nuotato lo stesso giorno. "Credo di aver disputato una buona gara sotto tutti gli aspetti, tecnico e mentale - dice il romano che tifa Juventus - Vengo da un periodo negativo troppo lungo e per questo ho esultato tantissimo; mi scuso con tutti. Ringrazio Pizzini, Giorgetti e gli altri miei avversari diretti che attraverso i loro progressi mi hanno aiutato a dare anche più di quanto immaginavo potessi".
Lo squillo più fragoroso è made in Rimini! Il campione di casa Simone Sabbioni migliora se stesso nei 100 dorso e fissa il record italiano assoluto e cadetti in 53"37. Abbassato il precedente di 53"49 stabilito il 14 aprile di quest'anno nella stessa piscina. Il 19enne riminese, allenato da Luca Corsetti, che abita a un chilometro dallo Stadio del Nuoto di Riccione, è stato bravo nella distribuzione della gara. Avanti ai 50 metri (26"10) e affondo conclusivo. "E' stato un anno fantastico! Ho indovinato tutto e non è finito; ho ancora i 50, la staffetta e i 200. Ringrazio tutti quelli che mi hanno aiutato. Qui sono a casa e le emozioni si amplificano. Anche oggi il tifo non è mancato. Mi sento bene, sono felice e vedo avvicinarsi sempre di più il sogno olimpico. Desidero tatuarmi i cinque cerchi".
Nelle due gare lunghe, gli 800 stile libero, vincono Martina Rita Caramignoli (Fiamme Oro/Aurelia Nuoto) con 8'31"94 e Gabriele Detti (Esercito/SMGM Team Lombardia) con 7'49"91, entrambi allenati dal tecnico Stefano Morini al Centro Federale di Ostia.
Nei 100 stile libero successo di Luca Dotto (Forestale/Larus Nuoto) in 48"34 con il secondo tempo mai nuotato, a 10 centesimi dal primato personale stabilito il 28 luglio 2011 in finale ai Mondiali di Shanghai e a 30 centesimi dal record italiano che appartiene a Filippo Magnini (48"04 del 29 luglio 2009 ai Mondiali di Roma), autore anche della migliore prestazione italiana con con cui ha vinto l'oro iridato a Montreal nel 2005 (48"12). Re Magno chiude al secondo posto in 48"85. 
Si riprende sabato con la seconda e ultima giornata. Inizio gare alle 9.30, con differita su Rai Sport 1 dalle 14 alle 14.45, e alle 16.30, con diretta su Rai Sport 1 dalle 17 alle 19.       
  
2^ sessione - venerdì 18 dicembre

200m farfalla uomini
1. Carlos Peralta Carrego (Spagna) 1'56"80
2. Francesco Pavone (Esercito) 1'57"39
3. Jordan Coelho (Francia) 1'57"57
 
200m dorso donne
1. Margherita Panziera (CC Aniene) 2'09"73
2. Silvia Scalia (SMGM Team Lombardia) 2'13"25
3. Carlotta Zofkova (Forestale/Imolanuoto) 2'13"48
  
200m rana uomini
1. Flavio Bizzarri (Forestale) 2'10"64 pp e migliore prestazione italiana con costume in tessuto 
2. Luca Pizzini (Carabinieri/Fondazione Bentegodi) 2'11"34
3. Claudio Fossi (SMGM Team Lombardia) 2'13"97

50m stile libero donne
1. Silvia Di Pietro (Forestale/CC Aniene) 25"24
2. Erika Ferraioli (Esercito/CC Aniene) 25"45
3. Giorgia Biondani (Esercito/Leosport) 25"53
 
100m dorso uomini
1. Simone Sabbioni (Esercito/Swim Pro SS9) 53"37 RI assoluto e cadetti
2. Christopher Ciccarese (Fiamme Oro Roma/CC Aniene) 54"85
3. Matteo Milli (CC Aniene) 55"19

800m stile libero donne
1. Martina Rita Caramignoli (Fiamme Oro/Aurelia Nuoto) 8'31"94
2. Simona Quadarella (CC Aniene) 8'32"32
3. Martina De Memme (Esercito/Nuoto Livorno) 8'32"67
 
800m stile libero uomini
1. Gabriele Detti (Esercito/SMGM Team Lombardia) 7'49"91
2. Damiem Joly (Francia) 7'53"17
3. Federico Vanelli (Fiamme oro Napoli/CC Aniene) 8'00"13

200m misti donne
1. Luisa Trombetti (Fiamme Oro Roma/RN Torino) 2'14"35
2. Carlotta Toni (RN Florentia) 2'14"52
3. Sara Franceschi (Nuoto Livorno) 2'15"50
 
100m stile libero uomini
1. Luca Dotto (Forestale/Larus Nuoto) 48"34
2. Filippo Magnini (CC Aniene) 48"85
3. Michele Santucci (Fiamme Azzurre/Larus Nuoto) 49"41

Terza sessione - sabato 19 dicembre
Differita Rai Sport 1 dalle 14 alle 14.45
9.30 Serie 4 / 400m stile libero donne
9.52 Serie 5 / 50m dorso uomini
10.02 Serie 4 / 50m farfalla donne
10.10 Serie 5 / 200m stile libero uomini
10.25 Serie 5 / 50m rana donne
10.33 Premiazioni 1-3
10.41 Serie 5 / 100m rana uomini
10.53 Serie 3 / 400m misti donne
11.11 Serie 5 / 100m farfalla uomini
11.26 Premiazioni 4-6 
11.36 Serie 2 / 4x100m mista uomini 
11.48 Serie 2 / 4x100m stile libero donne
12.00 Premiazioni 7-10 

Quarta sessione - sabato 19 dicembre
Diretta Rai Sport 1 dalle 17 alle 19
16.35 2a Serie 1500m stile libero uomini
16.52 Serie 3 / 200m farfalla donne
17.04 Serie 4 / 200m dorso uomini
17.18 Serie 4 / 200m rana donne
17.33 Serie 4 / 50m stile libero uomini
17.41 Serie 4 / 100m dorso donne
17.52 Premiazione Allenatore dell’anno
17.56 1a Serie 1500m stile libero uomini
18.13 1a Serie 1500m stile libero
18.31 Serie 5 / 200m misti uomini
18.50 Serie 5 / 100m stile libero donne
19.00 Premiazioni 1-9 

Risultati e programma completo

foto di Giorgio Perottino (deepbluemedia.eu)

Pubblicato in News Nuoto
Venerdì, 18 Dicembre 2015

Assoluti. Cento volte Pellegrini

La prima giornata dei campionati assoluti invernali open di nuoto a Riccione si apre con il primato personale di Gabriele Detti nei 400 stile libero. Il fuoriclasse azzurro di Esercito e SMGM Team Lombardia, allenato dal tecnico Stefano Morini al Centro Federale di Ostia, vince con 3'46"46 migliorandosi di oltre mezzo secondo. Il record personale precedente era 3'47"05 che aveva nuotato a Roma l'8 agosto di quest'anno. Con questo tempo Detti supera D'Arrigo nella classifica delle migliori prestazioni italiane all time (3'46"91 il 18 agosto 2014 a Berlino) e diventa il quarto performer italiano di sempre dietro Rosolino, Brembilla e Colbertaldo.
Record personali anche per Martina Carraro (Azzurra 91) nei 100 rana con 1'07"55 (precedente 1'08"07 del 5 luglio 2015 a Gwangju) e Silvia Scalia (SMGM Team Lombardia) nei 50 dorso con 28"60 (precedente 29"11 dell'8 agosto 2013 a Roma). 
La primatista del mondo Federica Pellegrini (CC Aniene) s'impone nei suoi 200 stile libero con 1'56"26 (tre centesimi in più della semifinale mondiale a Kazan), chiudendo il 2015 e conquistando il centesimo titolo italiano della carriera (51 ai primaverili, 27 agli invernali, 22 agli estivi; 57 individuali e 43 in staffetta). "Sono soddisfatta. Ieri pomeriggio con la vasca vuota ho nuotato 1'58" e stamattina l'ho affrontata come fosse un secondo turno di gara. Per quest'anno le gare individuali finiscono qui. Il 2015 è stato l'anno delle sorprese; la grande gioia per essermi riconfermata a livello mondiale e per la vittoria europea che non mi aspettavo".
La primatista italiana Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre/azzurra 91) vince i 100 farfalla con 57"80, quinta prestazione personale dopo il record italiano di 57"27 in finale alle Olimpiadi di Londra 2012, il 57"71 in finale a Berlino 2014, il 57"74 dell'anno scorso agli invernali sempre a Riccione e il 57"79 in semifinale a Londra 2012.
Nella 4x100 stile libero i ragazzi del CC Aniene in 3'17"73 battono i primatisti italiani delle Fiamme Oro, che salvano il record di società (3'16"38) e si piazzano secondi 3'18"08; terza la squadra della Romania con 3'18"33.
Nella 4x100 mista le ragazze del CC Aniene si confermano campionesse d'Italia vincendo con 4'04"86, lontane dal loro record italiano di società (4'01"64 nuotato il 17 aprile di quest'anno proprio a Riccione) ma ancora una volta davanti a tutte le altre. Federica Pellegrini nuota i 100 dell'ultima frazione in 53"79.
Le gare riprendono nel pomeriggio alle 16.40 con diretta su Rai Sport 1 dalle 17.     

1^ sessione - venerdì 18 dicembre
Differita Rai Sport 1 dalle 14 alle 15.30

400m stile libero uomini
1. Gabriele Detti (Esercito/SMGM Team Lombardia) 3'46"46 PP
2. Damien Joly (Francia) 3'50"70
3. Alex Di Giorgio (CC Aniene) 3'52"01
  
50m dorso donne
1. Arianna Barbieri (Fiamme Gialle(Azzurra 91) 28"43
2. Silvia Scalia (SMGM Team Lombardia) 28"60 PP
3. Elena Gemo (Forestale/CC Aniene) 28"70
  
50m farfalla uomini
1. Piero Codia (Esercito/CC Aniene) 23"55
2. Matteo Rivolta (Fiamme Oro/Team Insubrika) 24"00
3. Luca Dotto (Forestale/Larus Nuoto) 24"25
 
200m stile libero donne
1. Federica Pellegrini (CC Aniene) 1'56"26
2. Alice Mizzau (Fiamme Gialle/Team Veneto) 1'59"18
3. Chiara Masini Luccetti (Forestale/Nuoto Livorno) 1'59"96
 
50m rana uomini
1. Vladislav Mustafin (Uzbekistan) 27"81
2. Fabio Scozzoli (Esercito/Imolanuoto) 27"89
3. Andrea Toniato (Fiamme Gialle/Team Veneto) 27"90
  
100m rana donne
1. Martina Carraro (Azzurra 91) 1'07"55 PP
2. Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika) 1'08"09
3. Ilaria Scarcella (CC Aniene) 1'08"06

400m misti uomini
1. Federico Turrini (Esercito/Nuoto Livorno) 4'17"24
2. Luca Marin (CC Aniene) 4'21"37
3. Giorgio Gaetani (Larus Nuoto) 4'22"42
 
100m farfalla donne
1. Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre/Azzurra 91) 57"80
2. Silvia Di Pietro (Forestale/CC Aniene) 58"72
3. Elena Di Liddo (CC Aniene) 59"81
 
4x100m stile libero uomini
1. CC Aniene 3'17"72
Lorenzo Benatti 50"57, Filippo Magnini 48"77, Jonathan Boffa 49"09, Alex Di Giorgio 49"29
2. Fiamme Oro Roma 3'18"04
3. Romania 3'18"33

4x100m mista donne
1. CC Aniene 4'04"86
Margherita Panziera 1'01"82, Ilaria Scarcella 1'09"35, Elena Di Liddo 59"90, Federica Pellegrini 53"79
2. Fiamme Gialle 4'07"41
3. Forestale 4'07"84

2^ sessione - venerdì 18 dicembre
Diretta Rai Sport 1 dalle 17 alle 19

16.35 Premiazione Arena Swim Your Best
16.40 2a Serie 800m stile libero donne
16.50 Serie 4 / 200m farfalla uomini
17.04 Serie 4 / 200m dorso donne
17.20 Serie 4 / 200m rana uomini
17.34 Serie 5 / 50m stile libero donne
17.43 Premiazioni 1-3
17.53 Serie 4 / 100m dorso uomini
18.03 1a Serie 800m stile libero donne
18.13 1a Serie 800m stile libero uomini
18.23 Premiazioni 4-5
18.30 Serie 5 / 200m misti donne 
18.48 Serie 6 / 100m stile libero uomini
19.00 Premiazioni 7-9

Foto G.Perottino/Deepbluemedia.eu

Risultati e programma completo

Pubblicato in News Nuoto
Mercoledì, 16 Dicembre 2015

Assoluti invernali. Venerdì al via

Centoventinove società iscritte per un totale di 527 atleti (284 maschi e 243 femmine), 1241 presenze gara individuali e 62 staffette. Tutto pronto allo Stadio del Nuoto di Riccione per i campionati assoluti invernali open in vasca olimpica che si svolgeranno venerdì e sabato. Le gare saranno trasmesse da Rai Sport 1. Sarà l'occasione per rivedere sui blocchi molti dei protagonisti dei recenti campionati europei in vasca corta di Netanya, chiusi con 17 medaglie (7 ori, 5 argenti e 5 bronzi) e 61 primati personali, tra cui 17 primati italiani e il record mondiale di Gregorio Paltrinieri nei 1500, il secondo posto nel medagliere e il successo nella classifica per Nazioni con ben 38 selezioni a punti. Non ci sarà Gregorio Paltrinieri che gareggerà domenica, nello stesso impianto, per il concentramento regionale del campionato a squadre in vasca corta / Coppa Caduti di Brema. Un breve periodo di vacanza meritato dopo il Duel in the Pool di Indianapolis e prima del collegiale di ripresa in programma a Livorno dal 28 al 31 dicembre insieme agli altri atleti stanziali del centro federale di Ostia seguiti dal responsabile tecnico Stefano Morini: Gabriele Detti, Stefania Pirozzi, Martina Rita Caramignoli e Diletta Carli; non ci sarà Nicolangelo Di Fabio. Nel corso dei campionati si celebreranno le premiazioni dell' Arena Swim Your Best e di Stefano Morini che ha vinto per il secondo anno consecutivo in altrettante edizioni il premio allenatore dell'anno intitolato ad Alberto Castagnetti.
Venerdì alle ore 21.30, presso l’Hotel Ambasciatori di Riccione, in viale Milano 99, si terrà il tradizionale incontro della "Direzione delle Squadre Nazionali di Nuoto" con dirigenti e tecnici delle squadre italiane presenti ai campionati assoluti. L'ordine del giorno della riunione, che sarà estremamente sintetica per favorire una numerosa e attiva partecipazione, prevede il saluto del consigliere federale Roberto Del Bianco e le relazioni del direttore tecnico della squadra Nazionale Cesare Butini e e del tecnico federale responsabile delle Squadre Nazionali giovanili Walter Bolognani che illustreranno criteri di selezione e linee guida della preparazione in vista delle manifestazioni internazionali stagionali, con particolare riferimento ai campionati europei di Londra e alle Olimpiadi di Rio de Janeiro.
Seguono il calendario delle gare e la programmazione televisiva. La manifestazione sarà anche visibile in streaming sul sito della RAI. 


Venerdì 18 dicembre
Differita Rai Sport 1 dalle 14 alle 15.30
9.30 Serie 4 / 400m stile libero uomini
9.52 Serie 4 / 50m dorso donne
10.00 Serie 4 / 50m farfalla uomini
10.08 Serie 5 / 200m stile libero donne
10.27 Serie 5 / 50m rana uomini
10.35 Premiazioni 1-3
10.44 Serie 3 / 100m rana donne
10.53 Serie 4 / 400m misti uomini
11.15 Serie 4 / 100m farfalla donne
11.27 Premiazioni 4-6
11.36 Serie 2 / 4x100m stile libero uomini
11.48 Serie 2 / 4x100m mista donne
12.00 Premiazioni 7-10

Venerdì 18 dicembre
Diretta Rai Sport 1 dalle 17 alle 19
16.35 Premiazione Arena Swimming Your Best
16.40 2a Serie 800m stile libero donne
16.50 Serie 4 / 200m farfalla uomini
17.04 Serie 4 / 200m dorso donne
17.20 Serie 4 / 200m rana uomini
17.34 Serie 5 / 50m stile libero donne
17.43 Premiazioni 1-3
17.53 Serie 4 / 100m dorso uomini
18.03 1a Serie 800m stile libero donne
18.13 1a Serie 800m stile libero uomini
18.23 Premiazioni 4-5
18.30 Serie 5 / 200m misti donne
18.48 Serie 6 / 100m stile libero uomini
19.00 Premiazioni 7-9

Sabato 19 dicembre
Differita Rai Sport 1 dalle 14 alle 14.45
9.30 Serie 4 / 400m stile libero donne
9.52 Serie 5 / 50m dorso uomini
10.02 Serie 4 / 50m farfalla donne
10.10 Serie 5 / 200m stile libero uomini
10.25 Serie 5 / 50m rana donne
10.33 Premiazioni 1-3
10.41 Serie 5 / 100m rana uomini
10.53 Serie 3 / 400m misti donne
11.11 Serie 5 / 100m farfalla uomini
11.26 Premiazioni 4-6
11.36 Serie 2 / 4x100m mista uomini
11.48 Serie 2 / 4x100m stile libero donne
12.00 Premiazioni 7-10

Sabato 19 dicembre
Diretta Rai Sport 1 dalle 17 alle 19
16.35 2a Serie 1500m stile libero uomini
16.52 Serie 3 / 200m farfalla donne
17.04 Serie 4 / 200m dorso uomini
17.18 Serie 4 / 200m rana donne
17.33 Serie 4 / 50m stile libero uomini
17.41 Serie 4 / 100m dorso donne
17.52 Premiazione Allenatore dell’anno
17.56 1a Serie 1500m stile libero uomini
18.13 1a Serie 1500m stile libero
18.31 Serie 5 / 200m misti uomini
18.50 Serie 5 / 100m stile libero donne
19.00 Premiazioni 1-9
 
consulta la pagina dei risultati ufficiali
 
consulta l'elenco degli iscritti suscettibile di variazioni

Pubblicato in News Nuoto

L'America resta a Connor Jaeger che batte Gregorio Paltrinieri nei 1500 del Duel in the Pool, a Indianapolis, in 14'19"29 contro 14'20"24 . Sfida risolta nelle ultime bracciate; epilogo insolito quanto coinvolgente per la distanza più lunga tra le corsie. Il 21enne carpigiano, campione del mondo e d'Europa in vasca lunga e corta, non si è avvicinato allo straordinario record mondiale stabilito ai campionati europei di Netanya di 14'08"06, perdendo una sfida ufficiale nei 1500 dopo circa due anni. Il nuotatore tesserato per Fiamme Oro e Coopernuoto - seguito dal tecnico federale Stefano Morini al centro federale di Ostia - ci teneva molto al palcoscenico statunitense; si complimenta con l'avversario battuto ai campionati mondiali di Kazan (14'39"67 contro 14'41"20), ma non nasconde la "stanchezza sentita nella prima parte di gara" che ne ha condizionato anche il ritorno e soprattutto lo sprint "per resistere in testa negli ultimi 50 metri e mettere la mano avanti". Determinanti le ultime due vasche con l'azzurro in vantaggio di 13 centesimi e infine in ritardo di 95 (27"59 contro 26"51) e i due nuotatori sempre attaccati, mai oltre un corpo di distanza, come testimoniano i passaggi a confronto: Paltrinieri/Jaeger 3'47"89 - 3'47"60 ai 400, 7'38"49 - 7'39"17 agli 800, 11'29"33 - 11'29"10 ai 1200, 13'24"23 - 13'24"45 ai 1400, 13'52"65 - 13'52"78 ai 1450 metri. Il 14'19"29 di Jaeger vale il record americano, che cancella il 14'31"02 registrato da Erik Vendt il 25 marzo 2000 proprio a Minnepolis, ma non scalza dal secondo posto stagionale Gabriele Detti che in 14'18"00 ha condiviso la storica doppietta in Israele.
Quinto Marco Orsi nei 50 stile libero, argento europeo in 20"92 e nelle acque a stelle e strisce non oltre il 21"17. Doppietta dell'olimpionico Nathan Adrian che vince in 20"95 dopo il 46"57 sui 100. Successivamente il 25enne di Budrio, tesserato per Fiamme Oro e Uisp Bologna, ed allenato da Roberto Odaldi, apre la 4x100 stile libero in 46"45, tempo che gli avrebbe consentito di vincere la gara individuale. La staffetta, completata da Vladimir Morozov, Dion Dreesens e James Guy chiude in 3'08"32 dietro al record americano di 3'05"42 stabilito da Josh Schneider, Matt Grevers, Michael Chadwick e Nathan Adrian.
Tra le altre gare spiccano il record del mondo dell'olimpionico Matt Grevers nei 100 dorso in 48"92, due centesimi al di sotto del precedente detenuto dal connazionale Nicholas Thoman dal gommato del Duel in the Pool del 18 dicembre 2009 a Manchester, e dell'olandese Ranomi Kromowiidjojo che eguaglia se stessa due anni, quattro mesi e cinque giorni dopo il 23"24 nuotato in coppa del mondo, a Eindhoven.
Otto i record americani migliorati, oltre a quello di Jaeger nei 1500 e della staffetta 4x100 stile libero maschile: con Missy Franklyn, che batte Katinka Hosszu per 5/100 nei 200 stile libero in 1'52"74, Courtney Bartholomew nei 100 dorso in 55"92, Camille Adams e Tom Shields nei 200 farfalla in 2'03"39 e 1'49"05, Cody Miller nei 100 rana in 56"43,  Katie Meili nei 100 rana in 1'03"20 ma con un centesimo di troppo rispetto a Yulia Efimova che si aggiudica la sfida.
Gli Stati Uniti, dunque, continuano a dominare il Duel in the Pool, vincendo per la settima volta in altrettante edizioni; ma non è un successo completo perché il 155 a 107 finale include anche la vittoria della squadra europea femminile (68 punti a 63); schiacciante, invece, la superiorità della selezione maschile (92 a 39).

RISULTATI DEGLI AZZURRI

Venerdì 11 dicembre

100 stile libero M
RI Marco Orsi in 46"04 il 19/04/2015 a Riccione
4. Marco Orsi 46"81

200 dorso M
RI Simone Sabbioni in 1'50"75 il 2/12/2015 a Netanya
4. Luca Mencarini 1'54"42

400 stile libero M
RI Gabriele Detti in 3'37"22 il 2/12/2015 Netanya
5. Gregorio Paltrinieri 3'42"47 pp

Sabato 12 dicembre

1500 stile libero M
RM Gregorio Paltrinieri in 14'08"06 il 4/12/2015 a Netanya
2. Gregorio Paltrinieri 14'20"24

50 stile libero M
RI Marco Orsi in 20"69 il 5/12/2014 a Doha
5. Marco Orsi 21"17

4x100 stile libero M
Marco Orsi in prima frazione 46"45 

consulta i risultati ufficiali

Pubblicato in News Nuoto
Sabato, 12 Dicembre 2015

Duel in the Pool. Usa avanti 74-48

La prima sessione del Duel in the Pool, evento-sfida tra Usa ed Europa in vasca corta in svolgimento ad Indianapolis, si chiude con i padroni di casa avanti 74-48. I tre italiani coinvolti - giunti direttamente da Netanya al termine dello storico campionato europeo da 7 ori, 5 argenti e 5 bronzi e 61 primati personale - registrano buoni piazzamenti.
Gregorio Paltrinieri è quinto nei 400 stile libero col primato personale di 3'42"47, 1 secondo e 59 centesimi in meno del precedente di 3'44"06 ottenuto al passaggio dei 1500 stile libero europei vinti con lo straordinario record del mondo di 14'08"06 (4 dicembre a Netanya), che ha cancellato il più vecchio primato del nuoto: 14'10"10 dell'australiano Grant Hackett (7 agosto 2001 a Perth).
Il 21enne carpigiano campione del mondo e d'Europa in vasca lunga e corta dei 1500 si piazza dietro al 20enne britannico James Guy in 3'37"78 e agli statunitensi Conor Dwyer (3'38"10) e Connor Jaeger (3'38"36), che sabato alle 14.15 locali, le 20.15 italiane, affronterà nel remake "in piccolo" della finale iridata di Kazan vinta 14'39"67 contro 14'41"20.
Marco Orsi non riesce ad avvicinare il 46"05 con cui ha conquistato l'oro europeo e copre i 100 stile libero in 46"81 (22"04 ai 50) per il quarto posto dietro all'olimpionico Nathan Adrian, primo in 46"57, avanti al connazionale Josh Schneider (46"66) e allo sprinter russo Vladimir Morozov (46"68). 
Luca Mencarini è quarto in 1’54”42 (55"51 ai 100) nei 200 dorso vinti dall'olimpionico, specialista dei 100, Matt Grevers in 1'48"97.
Tra le altre sfide il supercampione statunitense Ryan Lochte nuota per oltre metà gara sotto la linea del record del mondo dei 400 misti vinti in 4'02"78 e la lady di ferro ungherese Katinka Hosszu si erge a migliore europea di giornata con la doppietta nei 400 misti (4’21”21) e 200 dorso (1’59”75). In chiusura la 4×100 mista femminile statunitense porta il record mondiale sul 3'45"20. Le frazioniste Courtney Bartholomew (56"08), Katie Meili (1'02"88), Kelsi Worrell (55"01) e Simone Manuel (51”23) abbassano il precedente di 3'45"56 (Coughlin, Soni, Vollmer, Franklin) stabilito al Duel in the Pool del 16 dicembre 2011 ad Atlanta.
Nella seconda giornata, oltre alla sfida Paltrinieri-Jaeger, attenzione a Luca Mencarini nei 100 dorso e a Marco Orsi nei 50 stile libero. Gare in diretta streaming su Usa Swimming.org

DUEL IN THE POOL. Come il Master nel tennis o la Ryder Cup nel golf. L'Europa torna a sfidare gli Stati Uniti nel "Duel in the Pool" che si svolgerà l'11 e 12 dicembre a Indianapolis. Giunto alla settima edizione, finora gli Stati Uniti hanno sempre vinto contro Europa ed Australia. Sono in programma 15 gare maschili e 15 femminili, con tredici individuali e due straffette che assegneranno 5 punti per il vincitore, 3 per il secondo e uno per il terzo. Per le staffetta 7 punti al vincitore. Si parte l'11 dicembre alle 19 locali (+6 ore in Italia) con le finale del primo giorno; sabato 12 dicembre alle 14 locali la seconda giornata. Luca Mencarini (Fiamme Oro/CC Aniene), Marco Orsi (Fiamme Oro/Uisp Bologna) e Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto) faranno parte della squadra europea. Gli azzurri sono accompagnati dal direttore tecnico della Nazionale di nuoto Cesare Butini e dai tecnici Roberto Odaldi e Massimo Meloni. Oggi presentazione faraonica alle 18.45. Pubblico delle grandi occasioni con il sold out al botteghino (vendutti i 2000 biglietti). Grande interesse tra i media. Presenti il presidente della Ligue Europeenne de Natation Paolo Barelli e una delegazione del comitato promotore di Los Angeles 2024 per studiare l'organizzazione della competizione e incontrare la federazione statunitense.

PROGRAMMA E ORARI GARE AZZURRI
 
Venerdì 11 dicembre

100 stile libero M finale
RI Marco Orsi in 46"04 il 19/04/2015 a Riccione
4. Marco Orsi 46"81

200 dorso M finale
RI Simone Sabbioni in 1'50"75 il 2/12/2015 a Netanya
4. Luca Mencarini 1'54"42

400 stile libero M finale
RI Gabriele Detti in 3'37"22 il 2/12/2015 Netanya
5. Gregorio Paltrinieri 3'42"47 pp

Sabato 12 dicembre alle 14 (le 20 in Italia)
14.15 - 1500 stile libero M finale
RM Gregorio Paltrinieri in 14'08"06 il 4/12/2015 a Netanya
Gregorio Paltrinieri

15.00 - 100 dorso M finale
RI Simone Sabbioni in 50"57 il 4/12/2015 a Netanya
Luca Mencarini 53"34 pp

15.30 - 50 stile libero M finale
RI Marco Orsi in 20"69 il 5/12/2014 a Doha
Marco Orsi

I precedenti Duel in the Pool

2013: U.S. 132, European All-Stars 131 (Glasgow)
2011: U.S. 181.5, European All-Stars 80.5 (Atlanta)
2009: U.S. 185, E-Stars 78 (Manchester)
2007: U.S. 181.5, Australia 129.5 (Sydney)
2005: U.S. 190, Australia 102 (Irvine)
2003: U.S. 196, Australia 74 (Indianapolis)
United States: 3-0 vs. Australia, 3-0 vs. Europe

SQUADRA EUROPEA

Jazz Carlin / Great Britain
Yuliya Efimova / Russia
Lotte Friis / Denmark
Eyglo Gustafsdottir / Iceland
Franziska Hentke / Germany
Aliaksandra Herasimenia / Belarus
Katinka Hosszu / Hungary
Zsuzsanna Jakabos / Hungary
Boglarka Kapas / Hungary
Ranomi Kromowidjojo / Netherlands
Fanny Lecluyse / Belgium
Hilda Luthersdottir / Iceland
Hannah Miley / Great Britain
Mie Nielsen / Denmark
Siobhan-Marie O’Connor / Great Britain
Jeanette Ottesen / Denmark
Elizabeth Simmonds / Great Britain
Lauren Quigley / Great Britain
Craig Benson / Great Britain
Peter Bernek / Hungary
Viktor Bromer / Denmark
Laszlo Cseh / Hungary
Andrii Govorov / Ukraine
James Guy / Great Britain
Daniel Gyurta / Hungary
Luca Mencarini / Italy
Vladimir Morozov / Russia
Marco Orsi / Italy
Gregorio Paltrinieri / Italy
Pavel Sankovich / Belarus
David Verraszto / Hungary
Arkady Vyatchanin / Russia
Dan Wallace / Great Britain
Andrew Willis / Great Britain

USA
Cammile Adams
Claire Adams
Courtney Bartholomew
Hali Flickinger
Missy Franklin
Margo Geer
Jessica Hardy
Sarah Henry
Micah Lawrence
Caitlin Leverenz
Becca Mann
Simone Manuel
Melanie Margalis
Katie Meili
Lia Neal
Leah Smith
Laura Sogar
Kendyl Stewart
Kelsi Worrell
Nathan Adrian 
Michael Chadwick 
Tyler Clary 
Kevin Cordes
Conor Dwyer 
Nic Fink 
Eugene Godsoe 
Matt Grevers 
Zane Crothe 
Connor Jaeger 
Ryan Lochte 
Michael McBroom
Cody Miller
Johs Prenot 
Josh Schneider 
Tom Shields 
Andrew Wilson

risultati ufficiali

Pubblicato in News Nuoto

Primo posto nella classifica a squadre; secondo nel medagliere. L'Italia scrive la storia ai 18esimi campionati europei in vasca corta nuotati alla National Olympic Swimming Pool di Netanya, in Israele. Diciassette medaglie (7 ori, 5 argenti ed altrettanti bronzi); 17 record italiani col mondiale, nonché europeo di Gregorio Paltrinieri, 4 migliori prestazioni italiane con costume in tessuto, 61 primati personali (!) Numeri che danno la dimesione della crescita trasversale di una selezione che tiene nell'elite e spinge dal basso malgrado qualche assenza già programmata da tempo nella pianificazione della stagione olimpica.
Nell'ultima giornata gli azzurri conquistano due ori, un argento ed un bronzo. Il primo acuto è di Marco Orsi che riporta in Italia la medaglia d'oro nei 100 stile libero dopo il successo di Filippo Magnini nel 2006. Stacco imperioso dal blocco quattro, virate che ai 50 lo spingono primo in 22"03 per la chiusura in solitario da 46"05 (il belga Timmers secondo, è a 56 centesimi), ad un centesimo dal suo record italiano stabilito il 19 aprile scorso a Riccione. "Sono contento per la medaglia, avrei solo voluto stabilire il record italiano in un contesto internazionale - dichiara il venticinquenne di Uisp Bologna e Fiamme Oro allenato da Roberto Odaldi - Adesso mi confronterò con i pesi massimi, come lo statunitense Nathan Adrian al 'Duel on the pool'. Sono soddisfatto, è una medaglia che mi dà fiducia", conclude il bomber che con l'argento nei 50 firma la stessa doppietta di Lorenzo Vismara a Riesa 2002.
Il settimo oro, quello della storia, come a Valencia 2000 ma con 8 medaglie in più a fianco, lo vince in chiusura di manifestazione la 4x50 mista maschile col record italiano e dei campionati. Un mix d'entusiasmo di giovani e campioni che diverte, appassiona e segna 1'31"71. Apre nel dorso Simone Sabbioni (23"29 dopo il 23"09 10 minuti prima per l'argento nell'individuale), prosegue Fabio Scozzoli con una rana da 25"88; Matteo Rivolta rintuzza l'attacco della Russia nella farfalla da 22"19 e lancia Marco Bomber Orsi, che rifinisce con un crawl da 20"35. Dietro gli specchietti non si vede nessuno, la Russia è a 46 centesimi (1'32"17). La staffetta non vinceva l'oro dal 2011 e batte il precedente record assoluto gommato di 1'32"17 del 10 dicembre 2009, all'edizione di Istanbul, stabilito da Mirco Di Tora, Alessandro Terrin, Rudy Goldin e Filippo Magnini. "Un'edizione storica trascinata dalle staffette - racconta a caldo Fabio Scozzoli, dall'alto della sua esperienza. L'Italia sta crescendo come squadra e questo dimostra che possiamo lavorare con fiducia". Daccordo Matteo Rivolta che aggiunge: "La mista è sempre stata un po' sottovalutata dal gruppo; arriva a fine manifestazione quando affiora la stanchezza, invece dobbiamo crederci in vista delle Olimpiadi di Rio de Janeiro. Siamo competitivi. Abbiamo grandi potenzialità".
In precedenza il "bambino d'oro" del nuoto azzurro Simone Sabbioni conquistava l'argento nei 50 dorso (ex-aequo con l'inglese Walker-Hebborn) in 23"09, e batteva di nuovo il record italiano dopo il 23"23 nuotato in semifinale. Vittoria per il polacco Polewka in 22"96. Mai un azzurro aveva conquistato una medaglia in questa specialità nella ressegna continentale, che peraltro si aggiunge al bronzo nei 200 e agli ori con le miste. "Ho gareggiato cinque giorni ad altissimo livello, senza patire la fatica - dichiara il 19enne riminese di Esercito e Swim Pro SS, allenato da Luca Corsetti. Ho stabilito i primati nazionali di tutte le distanze della vasca corta. Sinceramente non me l'aspettavo. E' stato un campionato europeo con i fiocchi".
Poco dopo c'è il bronzo col record italiano per la 4x50 mista di Elena Gemo (26"85), Martina Carraro (30"06), Silvia Di Pietro (24"98) ed Erika Ferraioli (23"74) che conquistano la terza medaglia di giornata col record italiano di 1'45"73, abbassando il precedente di 1'46"47 nuotato ai mondiali di Doha il 5 dicembre 2014 da Elena Di Liddo, Arianna Castiglioni, Ilaria Bianchi e la velocista 'garante' Erika Ferraioli. "Siamo felicissime, perchè era l'ultima gara e ci tenevamo a far bene - sottolinea Silvia Di Pietro, alla quinta medaglia in rassegna. Come gruppo siamo in crescita". Sorridente Elena Gemo che sperava "di stabilire il record dei 50 dorso" che "è un po' datatato; però basta anche la medaglia in staffetta. E' sempre una bella soddisfazione", racconta la chioccia del nuoto azzurro, già in gruppo a Dublino 2003. Se per Ferraioli, sesta nella gara individuale, è una riscossa che la porta a vincere la quarta medaglia in staffetta, per Carraro è il primo titolo in assoluto. "Sono felicissima - dichiara la genovese di Azzurra '91 allenata da Fabrizio Bastelli. E' la mia prima medaglia internazionale e me la tengo stretta. Peccato per i 100 rana dove potevo far meglio, ma va bene così. E' tutta esperienza".
Nelle altre finali sfugge per 2 centesimi a Ilaria Bianchi il podio nei 100 farfalla che la bolognese, campionessa nel 2012 a Chartres, chiude quarta in 56"45; quinta Silvia Di Pietro col personale di 56"63. Quinta col personale nei 200 rana Ilaria Scarcella in 2'21"25. Nei 400 stile libero Erica Musso è settima col personale in 4'02"28 e Diletta Carli ottava in 4'03"36.

IL COMMENTO DEL DT BUTINI. "Voglio sottolineare, al di là degli ottimi risultati generali, le prestazioni di Gregorio Paltrinieri, Gabriele Detti, Federica Pellegrini e Marco Orsi e gli oltre 60 primati personali migliorati. I ragazzi sono stati protagonisti nuotando cinque giorni ad alta intensità; gareggiando senza soste e dando sempre la propria disponibilità. Alle riunioni tecniche mai un lamento o un dubbio. Sempre massima attenzione. Vedere le staffette ottenere risultati tanto prestigiosi alla fine di una rassegna così dura sotto il profilo fisico e mentale dimostra la crescita della squadra che ha acquisito la consapevolezza delle proprie potenzialità. Certamente dobbiamo rapportare tutto a una dimensione europea, ma siamo sulla strada giusta e dobbiamo anche ricordare l'assenza di atleti importanti come Luca Dotto, Michele Santucci, Arianna Castiglioni ed Alice Mizzau che avevano già pianificato di non partecipare alla rassegna continentale. Ringrazio tutti i colleghi presenti e non per l'opera che svolgono con passione e competenza in piena sinergia con le indicazioni federali. I risultati sono evidenti, così come ritengo che sia stato positivo cominciare la stagione con un collegiale in altura, che non organizzavamo da anni prima di una rassegna in corta. Ora non bisogna esaltarsi, ma lavorare con determinazione. I ragazzi sanno cosa penso e cosa pretendo. Non desidero cali di concentrazione. Non sono ammesse eccezioni, soprattutto nella stagione olimpica. Ancora non ho digerito i noni posti delle 4x100 miste ai campionati mondiali di Kazan. Tutte le staffette vanno affrontate al massimo, come avvenuto a Netanya con un miglioramento tecnico generale evidente. La dimensione stellare di Gregorio Paltrinieri dà maggiore luce a tutta la spedizione. Quello che ha fatto Gregorio nei 1500 non ha paragoni se non confrontato all'epoca in cui Grant Hackett, due mesi dopo il record mondiale, nuotò 14"34 in lunga. Il 14'08 lo proietta a duellare ai Giochi di Rio per qualcosa di eccezionale. Meravigliosa anche la prestazione di Federica Pellegrini che riesce persino a migliorare il tempo nuotato in tessuto in una carriera leggendaria. Molto bene anche Marco Orsi, Gabriele Detti, Matteo Rivolta, la velocità femminile, ma è difficile nominare tutti perché è stata una rassegna con tante soddisfazioni. Tra i giovani mi ha colpito Simone Sabbioni, che sta avendo una crescita esponenziale e che può già essere un esempio per i ragazzi del '98 e '99 che abbiamo aggregato. Invece mi spiace per Federico Turrini che si è ammalato e per Ilaria Bianchi, che avrebbero meritato il podio per preparare la volata ai campionati assoluti con un stimolo in più".

RISULTATI SEMIFINALI E FINALI 5^ E ULTIMA GIORNATA

50 stile libero F semifinali
RI Silvia Di Pietro 24"03 nella prima frazione della 4x50 sl in finale
6. Erika Ferraioli 24"19 qualificata in finale

50 dorso M semifinali
1. Simone Sabbioni 23"23 RI qualificato in finale
(prec. di Niccolò Bonacchi in 23"39 il 4/12/2014 a Doha) pp 23"41 in batteria
15. Niccolò Bonacchi 24"00 eliminato

200 rana F finali
RI di Giulia De Ascentis in 2'20"93 il 13/12/2013 a Herning
5. Ilaria Scarcella 2'21"25 pp 2'22"58 del 2015

17:53 100 stile libero M finale
RI di Marco Orsi in 46"04 il 19/04/2015 a Riccione
1. Marco Orsi 46"05

100 farfalla F finale
RI di Ilaria Bianchi in 56"13 il 16/12/2012 a Istanbul
4. Ilaria Bianchi 56"45
5. Silvia Di Pietro 56"63 pp 

100 misti M finale
nessun italiano qualificato

400 stile libero F finale
RI di Federica Pellegrini in 3'57"59 il 6/3/2011 a Ostia
7. Erica Musso 4'02"28 pp 
8. Diletta Carli 4'03"36

200 farfalla M finale
nessun italiano qualificato

50 stile libero F finale
6. Erika Ferraioli 24"25

50 dorso M finale
2. Simone Sabbioni RI 23"09 (prec. 23"23 in semifinale)

4x50 mista F finale
3. Italia 1'45"73 RI
Gemo 26"85, Carraro 30"06, Di Pietro 24"98, Ferraioli 23"74
prec. 1'46"47 il 5/12/2014 a Doha
Elena Di Liddo, Arianna Castiglioni, Ilaria Bianchi ed Erika Ferraioli

4x50 mista M finale
1. Italia 1'31"71 RI record dei campionati
Sabbioni 23"29, Scozzoli 25"88, Rivolta 22"19, Orsi 20"35
(prec. con Mirco Di Tora, Alessandro Terrin, Rudy Goldin e Filippo Magnini in 1'32"17 il 10/12/2009 a Istanbul)

Risultati completi

Foto G. Perrottino/Deepbluemedia.eu 

MEDAGLIERE STORICO DELL'ITALIA
1996 Rostock (Ger) 2 - 2 - 1 = 5
1998 Sheffield (Gbr) 1 - 2 - 1 = 4
1999 Lisbona (Por) 1 - 1 - 2 = 4
2000 Valencia (Esp) 7 - 1 - 1 = 9
2001 Anversa (Bel) 2 - 0 - 1 = 3
2002 Riesa (Ger) 5 - 2 - 2 = 9
2003 Dublino (Irl) 1 - 3 - 3 = 7
2004 Vienna (Aut) 3 - 3 - 2 = 8
2005 Trieste (Ita) 3 - 4 - 6 = 13
2006 Helsinki (Fin) 4 - 3 - 2 = 9
2007 Debrecen (Hun) 2 - 3 - 4 = 9
2008 Rijeka (Cro) 5 - 5 - 8 = 18
2009 Istanbul (Tur) 1 - 3 - 1 = 5
2010 Eindhoven (Ned) 4 - 7 - 7 = 18
2011 Stettino (Pol) 3 - 2 - 4 = 9
2012 Chartres (Fra) 4 - 2 - 3 = 9
2013 Herning (Den) 2 - 4 - 8 = 14
2015 Netanya (Isr) 7 - 5 -5 - 17
TOT. 57 ori - 52 argenti - 61 bronzi = 170 medaglie

MEDAGLIERE
1. Ungheria 11 - 3 - 1
2. Italia 7 - 5 - 5
3. Germania 4 - 2 - 1
4. Russia 3 - 7 - 7
5. Polonia 3 - 2 - 2
24 Nazioni a medaglia

CHAMPIONS TROPHY
1. Italia 1099
2. Russia 952
3. Ungheria 738
4. Germania 736
5. Olanda 495
38 Nazioni a punti

MIGLIORI 5 PRESTAZIONI FEMMINILI
1. Katinka Hosszu (Hun) 400 misti in 4'19"46
2. Sara Sjoestroem (Swe) 100 sl in 51"37
3. Ranomi Kromowidjojo (Ned) 100 sl in 51"39
4. Federica Pellegrini 200 sl in 1'51"89
5. Veronica Popova (Rus) 200 sl in 1'52"46

MIGLIORI 5 PRESTAZIONI MASCHILI
1. Gregorio Paltrinieri 1500 in 14'08"06
2. Marco Koch (Ger) 200 rana in 2'00"53
3. Laszlo Cseh (Hun) 200 farfalla in 1'49"00
4. Gabriele Detti 1500 sl in 14'18"00
5. Daniel Gyurta (Hun) 200 rana in 2'01"99

MEDAGLIERE A NETANYA 2015 (7-5-5)

4x50 mista mista
1. Nazionale 1'38"33
Simone Sabbioni 23"50 pp, Fabio Scozzoli 25"99, Silvia Di Pietro 25"24, Erika Ferraioli 23"60

1500 sl M
1. Gregorio Paltrinieri 14'08"06 RM

4x50 sl F
1. Nazionale 1'36"05
Silvia Di Pietro 24"03 RI, Erika Ferraioli 23"59, Aglaia Pezzato 24"14, Federica Pellegrini 24"29

200 sl F
1. Federica Pellegrini 1'51"89 migliore prestazione italiana in tessuto

4x50 sl mixed
1. Nazionale 1'29"26
Federico Bocchia 21"58, Marco Orsi 20"46, Silvia Di Pietro 23"63, Erika Ferraioli 23"59

100 sl M
1. Marco Orsi 46"05

4x50 mista M
1. Nazionale 1'31"71 RI
Simone Sabbioni 23"29, Fabio Scozzoli 25"88, Matteo Rivolta 22"19, Marco Orsi 20"35

4x50 sl M
2. Nazionale 1'24"44
Federico Bocchia 21"56, Marco Orsi 20"46, Giuseppe Guttuso 21"20, Filippo Magnini 21"22

100 farfalla M
2. Matteo Rivolta 49"70

50 sl M
2. Marco Orsi 20"92

1500 sl M
2. Gabriele Detti 14'18"00

50 dorso M
2. Simone Sabbioni 23"09 RI

200 dorso M
3. Simone Sabbioni 1'50"75 RI

400 sl M
3. Gabriele Detti 3'37"22 RI

50 farfalla F
3. Silvia Di Pietro 25"26

200 farfalla F
3. Alessia Polieri 2'04"37 RI

4x50 mista F
3. Italia 1'45"73 RI
Elena Gemo 26"95, Martina Carraro 30"06, Silvia Di Pietro 24"98, Erika Ferraioli 23"74

RECORD MONDIALE (1)

1500 sl M
Gregorio Paltrinieri 14'08"06 in finale

RECORD EUROPEO (1)

1500 sl M
Gregorio Paltrinieri 14'08"06 RM in finale

RECORD ITALIANI (17)

100 farfalla M
Matteo Rivolta 49"72 in batteria
Matteo Rivolta 49"55 in semifinale

200 dorso M
Simone Sabbioni 1'51"21 in batteria
Simone Sabbioni 1'50"75 in finale

400 sl M
Gabriele Detti 3'37"22 in finale

50 farfalla F
Silvia Di Pietro 25"22 in semifinale

50 farfalla M
Matteo Rivolta 22"99 al passaggio dei 50 in finale
Matteo Rivolta 22"83 in batteria

100 sl F
Federica Pellegrini 52"56 in finale

200 farfalla F
Alessia Polieri 2'04"37 in finale

100 dorso M
Simone Sabbioni 50"57 in finale

1500 sl M
Gregorio Paltrinieri 14'08"06 RM in finale

50 sl F
Silvia Di Pietro 24"03 nella prima frazione della 4x50 sl in finale

50 dorso M
Simone Sabbioni 23"23 in semifinale
Simone Sabbioni 23"09 in finale

4x50 mista F
Nazionale 1'45"73 in finale
Elena Gemo 26"95, Martina Carraro 30"06, Silvia Di Pietro 24"98, Erika Ferraioli 23"74

4x50 mista M
1. Nazionale 1'31"71 in finale
Simone Sabbioni 23"29, Fabio Scozzoli 25"88, Matteo Rivolta 22"19, Marco Orsi 20"35

MIGLIORI PRESTAZIONI ITALIANE IN TESSUTO (4)

100 dorso M
Simone Sabbioni 50"83 in semifinale

50 dorso F
Elena Gemo 26"88 in semifinale

800 sl M
Gregorio Paltrinieri 7'31"33 al passaggio della finale dei 1500

200 sl F
Federica Pellegrini 1'51"89 migliore prestazione italiana in tessuto in finale

PRIMATI PERSONALI (61)

100 farfalla M
Matteo Rivolta 49"72 RI in batteria
Matteo Rivolta 49"55 RI in semifinale
Piero Codia 51"01 in batteria
Piero Codia 50"19 in semifinale

50 rana F
Martina Carraro 30"48 in batteria
Ilaria Scarcella 30"73 in batteria
Ilaria Scarcella 30"68 in semifinale

50 rana M
Luca Pizzini 27"37 in batteria

400 misti F
Luisa Trombetti 4'31"97 in batteria
Luisa Trombetti 4'31"59 in finale
Stefania Pirozzi 4'33"12 in batteria
Stefania Pirozzi 4'31"39 in finale

400 sl M
Gabriele Detti 3'40"14 in batteria
Gabriele Detti 3'37"22 RI in finale

200 dorso M
Simone Sabbioni 1'51"21 RI in batteria
Simone Sabbioni 1'50"75 RI in finale

800 sl F
Erica Musso 8'22"48 in batteria

100 sl F
Federica Pellegrini =pp 52"86 in batteria
Federica Pellegrini 52"69 in semifinale
Federica Pellegrini 52"56 RI in finale

50 dorso M
Simone Sabbioni 23"50 nella prima frazione della mista mista
Simone Sabbioni pp 23"41 in batteria
Simone Sabbioni 23"23 RI in semifinale
Simone Sabbioni 23"09 RI in finale
Matteo Rivolta pp 24"55 in batteria

50 farfalla F
Silvia Di Pietro 25"22 RI in semifinale
Elena Gemo 26"17 pp in semifinale

100 dorso M
Simone Sabbioni 50"83 migliore prestazione in tessuto in semifinale
Simone Sabbioni 50"57 RI in finale

50 farfalla M
Matteo Rivolta 22"99 RI al passaggio dei 50 in finale
Matteo Rivolta 22"83 in batteria
Piero Codia 23"08 in batteria
Piero Codia 22"87 in finale

800 sl F
Martina Rita Caramignoli 8'16"06 in finale
Diletta Carli 8'17"92 in finale

100 rana F
Martina Carraro 1'06"21 in batteria
Martina Carraro 1'05"48 in semifinale
Ilaria Scarcella 1'06"03 in batteria
Ilaria Scarcella 1'05"71 in semifinale
Ilaria Scarcella 1'05"59 in finale

100 rana M
Andrea Toniato 58"26 in batteria

100 dorso F
Margherita Panziera 2'05"60 in finale

200 farfalla F
Alessia Polieri 2'04"37 RI in finale
Stefania Pirozzi 2'05"05 in finale

1500 sl M
Gregorio Paltrinieri 14'08"06 RM in finale
Gabriele Detti 14'18"00

800 sl M
Gregorio Paltrinieri 7'31"33 migliore prestazione in tessuto al passaggio della finale dei 1500
Gabriele Detti 7'37"78 al passaggio dela finale dei 1500

400 sl M
Gregorio Paltrinieri 3'44"02 al passaggio dela finale dei 1500

50 sl F
Silvia Di Pietro 24"03 nella prima frazione della 4x50 sl in finale

100 sl M
Giuseppe Guttuso 48"19 in batteria

100 farfalla F
Silvia Di Pietro 57"23 in batteria
Silvia Di Pietro =57"23 in semifinale

50 dorso F
Elena Gemo 26"88 migliore prestazione italiana in tessuto in semifinale

200 sl F
Federica Pellegrini 1'51"89 migliore prestazione italiana in tessuto in finale

400 sl F
Martina Rita Caramignoli 4'04"97 in batteria
Diletta Carli 4'02"44 in batteria
Erica Musso =pp 4'02"97 in batteria
Erica Musso 4'02"28 in finale

200 rana F
Ilaria Scarcella 2'21"25 in semifinale

100 farfalla F
Silvia Di Pietro 56"63 in finale

Pubblicato in News Nuoto
Pagina 1 di 2

Ultimi 4 articoli NUOTO