Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Ottobre 2015 - FIN - Federazione Italiana Nuoto

Il grande nuoto sbarca in Italia. La piscina "Sciorba" di Genova domenica 1 novembre sarà il teatro della 42esima edizione del trofeo intitolato a "Nico Sapio", giornalista Rai che morì nella tragedia di Brema per l'incedente aereo che coinvolse la nazionale di nuoto in trasferta in Germania. Ryan Lochte, Laszlo Cseh Katie Meili, Cullen Jones, Jimmy Feigen, illumineranno la vasca genovese insieme a tante stelle azzurre tra cui Gabriele Detti, Matteo Rivolta. Ilaria Bianchi, Martina Carraro e Claudia Tarzia. Saranno in tutto 997 gli atleti in gara tra sabato 31 ottobre (esordiente A e Ragazzi) e domenica 1 novembre. Un migliaio di campioni provenienti da tutta Italia e da diverse parti del mondo per un totale di 1585 presenze gara. Numerose le nazioni rappresentate, dagli Stati Uniti d’America all’Ungheria fino al Madagascar, per atleti di diversi continenti pronti a riunirsi nel primo appuntamento ufficiale del calendario Len, in questa importante stagione agonistica che si concluderà con i Giochi Olimpici di Rio de Jainero. La presenza per il secondo anno consecutivo di Ryan Lochte, che ha scelto di gareggiare solo a Genova, nella sua unica tappa europea in questa stagione olimpica, dà ancora maggior lustro al meeting se si pensa al confronto che ci sarà nei misti e nella farfalla con l’altro grande talento presente al Sapio: Laszlo Cseh, campione mondiale dei 200 farfalla a Kazan. Il duello fra i due non si esaurirà in una gara sola, ma comprenderà più specialità: dai 100 farfalla, ai 100 dorso, ai 200 misti, nei quali vedremo coinvolti anche i vari Rivolta, Di Tora, Turrini. In campo femminile il ritorno al “Sapio” di Katie Meili, miglior performer mondiale 2015 sui 100 rana con 1’05″64 costituirà senza dubbio un ottimo stimolo per Martina Carraro, reduce da un brillante piazzamento in semifinale a Kazan. E che dire della battaglia tutta in famiglia nei 100 stile libero, fra il più forte velocista nero di tutti tempi, l’estroso Cullen Jones, medaglia d’oro a Londra nella 4×100 stile libero e argento individuale nei 50 stile libero, e Jimmy Feigen, suo compagno di club, argento con Cullen alle ultime Olimpiadi con la staffetta 4×100 stile libero. Finali in programma alle 18 in diretta tv su Rai Sport 2.

NICO SAPIO CHIAMA NETANYA. "E' il secondo anno consecutivo che diamo la possibilità di centrare il tempo limite per gli Europei in vasca corta di Netanya (2-6 dicembre ndr) entro una deadline che scadrà nel mese di novembre, con l'opportunità di centrare il tempo di qualifica in qualsiasi meeting in vasca corta a partire dal Nico Sapio di domenica prossima - dichiara il DT azzurro Cesare Butini. Questo per un massimo di due o tre atleti che otterranno il miglior tempo. Il Nico Sapio è tradizionalmente una manifestazione importante e ben organizzata dalla Genova Nuoto sempre in prima linea nel movimento natatorio nazionale. L'ottima location oltretutto attrae tanti atleti internazionali tra cui Lochte e Cseh che nobiliteranno le corsie della Sciorba. Al meeting ligure non potranno partecipare alcuni big azzurri, tra cui Federica Pellegrini, Gregorio Paltrinieri e Luca Dotto,  che saranno impegnati nelle gare di Coppa del Mondo a Doha e Dubai la settimana prossima. Questo metterà in luce gli altri azzurri tra cui Rivolta nella farfalla, dove si assisteremo a grandi confronti internazionali. Altri 5 o 6 atleti che si sono già prequalificati dai mondiali di Kazan, sfrutteranno la gara come tappa di avvicinamento agli europei. Ho visto un buon fermento generale e credo che già a Genova vedremo buoni riscontri".

vai al sito ufficiale

foto rafaeldomeyko.com

Pubblicato in News Nuoto

Ai sesti campionati del mondo di nuoto con le stellette gli atleti azzurri si fanno valere e rientrano in patria con otto medaglie. Oggi argento di Piero Codia nei 100 farfalla con 52"91, a due decimi dal brasiliano Henrique de Souza Martins; bronzo per Andrea Toniato nei 50 rana e per la 4x100 stile libero femminile, in due finali in cui sono stati stabiliti i record dei campionati dal brasiliano Joao Luiz Gomes Junior e dalle ragazze cinesi; argento di Martina De Memme nei 400 stile libero dietro alla cinese Yuan Zhang che ha vinto col record dei campionati e davanti alla brasiliana Manuella Duarte Lyrio.
Quattro medaglie che si aggiungono alle quattro conquistate dall'Italia giovedì 8 ottobre con la staffetta 4x100 mista femminile e venerdì 9 ottobre con Arianna Barbieri argento nei 50 dorso, Niccolò Bonacchi bronzo nei 50 dorso e la 4x200 stile libero mixed. Le gare di nuoto a Mungyeong, città della provincia sud coreana del Nord Gyeongsang, sono durate quattro giorni. Le medaglie dell'Italia potevano essere otto, per pochissimo, con la staffetta 4x100 mista mixed che nell'ultima gara in programma oggi ha chiuso al quarto posto, battendo la Germania, superata dal Brasile nel finale, dopo aver sperato nella terza posizione. Staffetta vinta dalla Russia davanti alla Cina. I Mondiali di Corea 2015 in piscina si sono conlcusi. 

Così gli azzurri nelle finali della 4^ giornata

4x100 stile libero F
1. Cina 3'43"25 record dei campionati
3. Italia 3'50"01
De Memme 58"43, Barbieri 57"10, Polieri 57"77, Letrari 56"71

50 rana F
1. Marlia Liver (Ukr) 31"06 record dei campionati
8. Lisa Fissneider 33"51

50 rana M
1. Joao Luiz Gomes Junior (Bra) 27"14 record dei campionati
3. Andrea Toniato 28"19 (in batteria 27"95) 

100 farfalla F
1. Svetlana Chimrova (Rus) 58"67
4. Alessia Polieri 1'01"44

100 farfalla M
1. Henrique de Souza Martins (Bra) 52"71
2. Piero Codia 52"91

200 dorso F
1. Alexandra Papusha (Rus) 2'15"91
4. Arianna Barbieri 2'21"29

400 stile libero F
1. Yuhan Zhang (Chn) 4'06"70 record dei campionati
2. Martina De Memme 4'12"38

4x100 mista mixed
1. Russia 3'52"13
4. Italia 3'56"40
Barbieri 1'03"94, Toniato 1'02"71, Codia 52"87, Letrari 56"88

LE MEDAGLIE AZZURRE IN COREA 2015

Argento (3)
Arianna Barbieri 50 dorso in 29"01
Piero Codia 100 farfalla 52"91
Martina De Memme 400 stile libero 4'12"38

Bronzo (5)
Niccolò Bonacchi 50 dorso 25"87
Andrea Toniato 50 rana 28"19

Staffetta 4x100 mista fem. 4'13"27
Barbieri 1'03"51, Fissneider 1'11"45, Polieri 1'01"78, Letrari 56"53

Staffetta 4x200 sl mixed 3'36"23
Codia 50"33, Bonacchi 51"10, De Memme 57"66, Letrari 57"14

Staffetta 4x00 sl fem. 3'50"01
De Memme 58"43, Barbieri 57"10, Polieri 57"77, Letrari 56"71

Risultati completi

Pubblicato in News Nuoto
Venerdì, 02 Ottobre 2015

Nazionale a Livigno. Le dichiarazioni

E' stato presentato questa mattina all'Aquagranda Active You di Livigno il collegiale della Nazionale Italiana di nuoto, in raduno nel Piccolo Tibet valtellinese fino al 18 ottobre. E' il secondo allenamento collegiale in altura per gli azzurri, dopo la ripresa effettuata a Saint Vincent. Il consigliere federale Roberto Del Bianco, il direttore tecnico Cesare Butini e il presidente dell'Azienda di Promozione Turistica di Livigno Luca Moretti hanno aperto la conferenza stampa alla presenza della selezione di 12 atleti capitanati da Filippo Magnini. Alla conferenza stampa è intervenuta anche la squadra di basket in carrozzina, Briantea84 di Cantù, che ha svolto una settimana di raduno a Livigno. Cinque giocatori del team sono già qualificati alle Paralimpiadi di Rio 2016 con le rispettive Nazionali e il capitano Ian Sagan ha scambiato con Filippo Magnini i gagliardetti delle rispettive squadre. Seguono le dichiarazioni dei protagonisti:

Roberto Del Bianco, consigliere federale:
"Per la Federazione è una grande opportunità trovare una località italiana con ottime condizioni di allenamento come Livigno. Qui possiamo contare sull'altura, su impianti sportivi di assoluto valore come Aquagranda e su un'accoglienza molto calorosa. Abbiamo trovato un partner importante per poter sviluppare un percorso che, spero, possa portare ad altre occasioni come questo raduno collegiale".

Cesare Butini, direttore tecnico:
"Da qui alle Olimpiadi faremo circa 3 raduni in altura perché per noi è fondamentale la quota e a Livigno abbiamo incontrato le migliori condizioni. La piscina di 25 metri è funzionale alla nostra preparazione e ci è stata riservata nelle migliori condizioni che potevamo desiderare. Abbiamo portato un gruppo eterogeneo, con atleti veterani come il capitano Magnini a cui si affiancano altri molto giovani, anche classe 1997, ma già vincitori di diversi titoli a livello giovanile".

Luca Moretti, presidente di APT Liivigno:
"Livigno crede molto nel turismo sportivo e sta schiacciando il pedale dell'acceleratore sui ritiro degli atleti che cercano la prepaparazione in altura. La nostra quota, 1816 metri, ci permette di offrire, in estate e in inverno, le condizioni ottimali. Accanto a una struttura importante come Aquagranda Active Yuo, ora stiamo pensando di realizzare la pista di atletica per offrire sempre più servizi a sportivi di ogni specialità".

Filippo Magnini, capitano Squadra Nazionale:
"Per noi atleti essere in raduno è un'occasione per allenarsi ma anche per cementare il gruppo. Passiamo la maggior parte del nostro tempo lontani da casa e trovare posti dove stare bene dal punto di vista sportivo, ma anche alimentare, del comfort del riposo e della possibilità di ritagliarsi dei momenti di conviviali, è fondamentale. Qui a Livigno abbiamo trovato tutto questo. Il lavoro che stiamo svolgendo in vista di Rio 2016 è partito da qui e spero possa dare frutti molto positivi. Quando ero giovane ed ero in squadra guardavo al mio capitano, Massimiliano Rosolino, come ad un esempio e cercavo di fare tutto quello che faceva lui sapendo di non sbagliare. Ora mi auguro che i ragazzi più giovani possano trovare in me lo stesso riferimento".

Federica Pellegrini:
"L'impegno mio e quello di tutta la squadra è al massimo. Ci stiamo preparando con scrupolo, anche se le Olimpiadi sono ancora lontane, il mio obiettivo non è quello della vittoria a tutti i costi, ma di ottenere un buon risultato e di tirare fuori tutto quello che ho perché il nuoto è la mia passione e nuotare è la cosa che amo più al mondo. Portabandiera per l'Italia? Ho dato la mia disponibilità, la decisione ora spetta al Coni".

Questi gli Azzurri convocati: Martina Caramignoli (FF.OO / Aurelia Nuoto); Diletta Carli (FF.OO / Tirrenica Nuoto); Gabriele Detti (CS Esercito / Nuoto Livorno); Nicolangelo Di Fabio (CS Esercito / Team Lombardia MGM); Gianluca Maglia (FF.GG / Poseidon); Filippo Magnini (Team Lombardia MGM); Chiara Masini Luccetti (GS Forestale / Nuoto Livorno); Erika Musso (FF.OO / Amatori Nuoto Savona); Gregorio Paltrinieri (FF.OO / Coopernuoto); Federica Pellegrini (CC Aniene); Stefania Pirozzi (FF.OO / Can. Napoli); Samuel Pizzetti (CS Carabinieri / Nuot. Milanesi); Simone Sabbioni (CS Esercito / Swim Pro SS9); Federico Turrini (CS Esercito / Nuot. Livorno). Seguono gli allenamenti, oltre al Direttore Tecnico Cesare Butini, il consigliere federale Roberto Del Bianco, i tecnici federali Stefano Morini e Stefano Franceschi, i tecnici Maurizio Divano, Luca Corsetti e Matteo Giunta, il preparatore atletico Marco Lancissi, i medici Andrea Felici ed Enzo Ciaccio, i fisioterapisti Stefano Amirante e Marco Morelli.

si ringrazia l'Ufficio stampa Sara Bovo

Pubblicato in News Nuoto

Ultimi 4 articoli NUOTO