Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Eventi Nuoto

11
Dic
2018
XIV Campionato Mondiale in vasca corta





20
Dic
2018
Energy for Swim 2018 - (vasca 25m) - annullato





16
Feb
2019
1ª tappa Grand Prix d'Inverno: Meeting del Titano - (vasca 50m)





01
Mar
2019
2ª tappa Grand Prix d'Inverno: VIII Trofeo Città di Milano - (vasca 50m)





Articoli filtrati per data: Maggio 2014 - FIN - Federazione Italiana Nuoto
Venerdì, 30 Maggio 2014

Settecolli con Sjostrom e Meilutyte

Un'esplosione di gioventù per chi era già arrivata a Roma da campionessa europea dei 100 farfalla e chi ci torna da campionessa olimpica e mondiale. Continuiamo il nostro viaggio verso la 51esima edizione del trofeo Settecolli Clear con Sara Sjostrom e Ruta Meilutyte. Ci vediamo a Roma!

Sarah Sjöström è nata in Svezia, a Handen, il 17 agosto 1993. E' considerata uno dei maggiori talenti femminili di nuoto al mondo. Si allena a Stoccolma con Carl Jenner. Campionessa europea nel 2008 ad appena 14 anni, ai Mondiali di Roma 2009 stupisce tutti vincendo i 100 farfalla e poi si conferma ai campionati europei di Budapest 2010. Dotata di grande talento e capace di spaziare dalla farfalla allo stile libero, Sarah è molto attiva sui social network: ama condividere sia su Facebook che su Twitter i suoi momenti di vita privata e quelli a bordo vasca e, a giudicare dalle foto che posta, sembra amare molto i dolci e i cani.


Ruta Meilutyte è nata in Lituania, a Kaunas, il 19 marzo 1997. E' il fenomeno in ascesa della rana mondiale. Esplode alle Olimpiadi di Londra dove, ad appena 15 anni, vince i 100 rana, diventando la seconda atleta lituana a conquistare una medaglia d'oro ai Giochi dopo la tiratrice Daina Gudzineviciute a Sydney 2000. Allenata da Jon Rudd presso il Plymouth College, detiene il primato mondiale nei 50 in 29"48 e nei 100 rana in 1'04"35 stabiliti durante i mondiali di Barcellona dove conquista l'oro nei 100 e l'argento nei 50 con sette centesimi di ritardo dalla russa Yulia Efimova, successivamente positiva ad un controllo antidoping in inverno. Ruta ha perso la madre quando aveva solo 4 anni e ne ha ereditato caratteristiche fisiche e capacità natatorie. Anche se non è particolarmente alta (172 cm), ha comunque piedi molto grandi; quando aveva appena 13 anni calzava già scarpe numero 43, mentre attualmente porta il 44.

 

Pubblicato in News Nuoto
Giovedì, 29 Maggio 2014

Acquamica Nuoto Anch'Io a Riccione

Tutti in acqua per una festa davvero speciale tra giochi e divertimento. “Acquamica Nuoto Anch’Io Arena”, 1° progetto nazionale scolastico dedicato all’avvio all’acquaticità, sviluppato da Arena Italia, azienda leader nel settore dello sport water wear, in collaborazione con la Federazione Italiana Nuoto, ha fatto tappa a Riccione con una giornata alla "Piscina della Polisportiva Comunale". Ad aspettare i bambini era presente la campionessa romagnola Elisa Celli, argento nei 200 rana ai recenti campionati primaverili, dove ha staccato il pass per gli europei di Berlino, diventando la prima atleta della Polisportiva Comunale di Riccione a partecipare ad un evento internazionale. Il progetto, rivolto agli alunni del 1° ciclo di scuola primaria (6-8 anni), è partito a settembre 2013 coinvolgendo 500 classi, 12.500 bambini e famiglie, 250 scuole e 500 insegnanti sul territorio nazionale. 

“Sono felice di aver partecipato a questa festa acquatica – ha detto Elisa Celli. Un progetto cosi è molto importante per avvicinare i bambini al nuoto. Troppo spesso si dimenticano i valori che insegna lo sport e della sua valenza educativa per una crescita sana. Io ad esempio ho iniziato a nuotare ad 8 anni e non avevo molta confidenza con l'acqua. Poi il nuoto è diventata una mia passione. Spero che la mia presenza qui oggi possa aver portato un messaggio utile e positivo, come gli altri campioni che mi hanno preceduto nelle altre tappe”.
Durante la prima fase, le scuole sono state invitate a partecipare ad un “Progetto Scolastico”: tutte le classi iscritte hanno ricevuto un kit di partecipazione contenente materiale educativo come il diario Acquamica Nuoto Anch’Io Arena diviso in sezioni tematiche guidate dai simpatici personaggi dell’Arena Water Tribe (Maggie, la tartaruga; Kora, la piovra; Punk, il pesce vela; Thunder, lo squalo) che hanno accompagnato la lettura e le attività dei bambini alla scoperta delle discipline dell’acqua, dei luoghi dove nuotare, della sicurezza e della corretta alimentazione. Gli alunni hanno sviluppato degli elaborati sui temi legati all’acqua nell’ambiente natatorio utilizzando differenti tecniche - dal disegno al fumetto, dalla scrittura al video – sull’indicazione di tre tracce a scelta:
- “Nell’acqua posso fare…” una filastrocca che racconta quanto è bello divertirsi in acqua assieme alla propria famiglia e agli amici
- “Le storie dell’Arena Water Tribe” per il racconto di una storia i cui protagonisti sono i personaggi dell’Arena Water Tribe
- “Guardami…sono bravissimo” per la descrizione di una giornata da campioni di nuoto attraverso disegni, storie e illustrazioni.
Nella fase finale del progetto una giuria ha selezionato gli elaborati più meritevoli delle classi iscritte che, divise per aree interregionali, sono premiate con una partecipazione alla “Festa dell’Acqua”. Così oggi, alla “Piscina della Polisportiva Comunale” i bambini della i bambini della 1° e della 2° elementare dell’Istituto Comprensivo Misano Monte hanno trascorso divertenti momenti in acqua affiancati dalla campionessa romagnola Elisa Celli e dagli istruttori FIN che li hanno aiutati a scoprire quanto possa essere facile e divertente giocare in piscina come al mare. E dopo le tappe di Roma, Avezzano, Verona e Riccione, le “Feste dell’acqua” si concluderanno a Milano.
Le “Feste dell’acqua” chiudono un percorso di educazione motoria che Arena e FIN hanno voluto avviare per sostenere l’importanza del nuoto come attività base di tutte le discipline natatorie e facilitando l’avvicinamento dei più piccoli ad esse.

 

Pubblicato in News Nuoto

Un bouquet di campioni. Cominciamo a scoprire i grandi protagonisti della 51esima edizione del trofeo Settecolli Clear. Partiamo da due fenomeni internazionali: il campione olimpico Cameron Van der Burg e la regina della velocità Ranomi Kromowidjojo. Ci vediamo a Roma.

Cameron Van der Burgh è nato a Pretoria il 25 maggio 1988. Il nuotatore sudafricano diventa campione olimpico dei 100 rana ai Giochi di Londra, stabilendo il record mondiale con il tempo di 58"46 e dedicando il successo all'amico-rivale Alexander Dale Oen, ranista norvegese tragicamente scomparso tre mesi prima delle gare. "Quando ho toccato il muro" - racconta VDB - "ho guardato verso l'alto e pensato che forse Alex stava indicando me e, ridendo, pensando: come hai fatto ad andare così veloce?"; "è tutto merito tuo amico mio", gli avrei risposto. Già iridato dei 50 rana nel 2009, proprio allo Stadio del Nuoto di Roma, vanta il primato mondiale della distanza sia in vasca lunga con 26"67 sia in vasca corta con 25"94. Nel 2008 aveva già preso parte alle Olimpiadi, ma Pechino non gli portò fortuna: eliminato in semifinale nei 100 rana e settimo con la staffetta mista sudafricana.




Ranomi Kromowidjojo è la regina della velocità. Nata in Olanda, a Sauwerd, il 20 agosto 1990, ha origini indonesiane (nonni materni) e dal Suriname (papà), come è facilmente intuibile dalla sua bella carnagione e dai tratti somatici. Ai Giochi Olimpici di Londra 2012 vince i 50 e 100 stile libero stabilendo in entrambe le specialità il record della manifestazione. Già olimpionica grazie al successo di Pechino 2008 con la 4x100m stile libero, attualmente è allenata da Christiaan Sloof dopo una breve parentesi con Marcel Wouda. I più grandi successi li ha però raggiunti con Jacco Verhaeren - già mentore dei fenomeni Pieter van den Hoogenband (tra i pochi atleti viventi ad avere un impianto intitolato a Eindhoven) e Inge de Bruijn - oggi numero uno d'Australia. Se Jacco fosse rimasto in Olanda, probabilmente il sodalizio non sarebbe saltato. Ma anche i coaches sono ambiziosi. Ama ascoltare i Black Eyed Peas, navigare in internet e postare di tutto sui social media; ottima cuoca, ha l'ideogramma cinese dell'acqua tatuato dietro al polso destro.




 

Pubblicato in News Nuoto

Da Tenerife al 51esimo trofeo Settecolli. Il tuffo è breve con vista sui campionati europei di Berlino. Dal 13 al 15 giugno lo Stadio del Nuoto di Roma ospiterà la più importante e prestigiosa manifestazione di nuoto d'Italia. Sui blocchi tanti campioni nazionali ed internazionali di cui nei prossimi giorni vi daremo gustosissime anticipazioni. Intanto lo staff tecnico della Nazionale ha diramato le convocazioni. Sui blocchi 43 azzurri; alcuni ancora a caccia del pass europeo. Le gare saranno trasmesse da Rai Sport e già sono disponibili i biglietti per assistere alle sessioni pomeridiane.
 
Cogliamo l'occasione per ricordare che la dead line per diventare volontario e vivere da protagonista il Settecolli è vicina. Siamo agli sgoccioli. Le ultime domande dovranno pervenire entro domenica 25 maggio.

 

SQUADRA NAZIONALE AL 51° TROFEO SETTECOLLI

Atlete (23): Arianna Barbieri (Fiamme Gialle / NC Azzurra 91), Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre / NC Azzurra 91), Giorgia Biondani (Leosport), Martina Caramignoli (Fiamme Oro / Aurelia Nuoto), Arianna Castiglioni (Team Insubrika), Diletta Carli (Fiamme Oro / Tirrenica Nuoto), Elisa Celli (Swim Pro SS9), Rachele Cerracchi e Giulia De Ascentis (CC Aniene), Silvia Di Pietro (Forestale / CC Aniene), Ambra Esposito (CC Napoli), Erika Ferraioli (Esercito / CC Aniene), Lisa Fissneider (Fiamme Gialle / Bolzano Nuoto), Silvia Guerra (RN Torino), Chiara Masini Luccetti (Forestale / Esseci Nuoto), Alice Mizzau (Fiamme Gialle / Team Veneto), Erika Musso (Fiamme Oro / Amatori Nuoto Savona), Federica Pellegrini (CC Aniene), Stefania Pirozzi (Fiamme Oro / CC Napoli), Alessia Polieri (Fiamme Gialle / Imolanuoto), Aurora Ponselè (CC Aniene), Claudia Tarzia (Genova Nuoto), Carlotta Zofkova (Forestale / Imolanuoto).

Atleti (20): Niccolò Bonacchi (Fiamme Gialle / Azzurra 91), Alessandro Bori (MGM Team Lombardia), Giacomo Carini (Aquasport), Christopher Ciccarese (CC Aniene), Piero Codia (Esercito / CC Aniene), Gabriele Detti (Esercito / Team Lombardia), Nicolangelo Di Fabio (MGM Team Lombardia), Luca Dotto (Forestale / Larus Nuoto), Edoardo Giorgetti (CC Aniene), Filippo Magnini (MGM Team Lombardia), Luca Mencarini (CC Aniene), Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto), Francesco Pavone (Esercito / Andrea Doria), Mattia Pesce (Fiamme Oro / Forum SC), Samuel Pizzetti (Carabinieri / Nuotatori Milanesi), Luca Pizzini (Carabinieri / Bentegodi), Matteo Rivolta (Team Insubrika), Simone Sabbioni (Swim Pro SS9), Andrea Toniato (Fiamme Gialle / Team Veneto), Federico Turrini (Esercito / Nuoto Livorno).

Staff: presidente onorario Salvatore Montella, coordinatore centro studi Marco Bonifazi, consigliere federale Roberto Del Bianco, direttore tecnico Cesare Butini, direttore sportivo Gianfranco Saini, responsabile Squadre Nazionali giovanili Walter Bolognani, tecnici federali Stefano Morini, Tamas Gyertyanffy, Claudio Rossetto, Fabrizio Bastelli, Stefano Franceschi e Gianni Leoni, tecnici Matteo Giunta e Philippe Lucas, medici federali Lorenzo Marugo e Sergio Crescenzi, fisioterapisti Marco Morelli, Emiliano Farnetani, Maurizio Solaroli e Roberto Crisari, area biomeccanica Ivo Ferretti.

LE DICHIARAZIONI DEL DT CESARE BUTINI. "Al 51esimo trofeo Settecolli presenteremo una Nazionale molto numerosa, composta da tutti gli atleti attualmente qualificati ai campionati europei di Berlino, eccetto Andrea Mitchell D'Arrigo che contemporaneamente sarà impegnato in un meeting a Santa Clara (California), negli Stati Uniti. In aggiunta abbiamo convocato gli atleti che sono gestiti presso i centri federali per dare continuità ai progetti di alto livello ed inoltre faranno parte della Squadra Nazionale gli atleti che sono in predicato di partecipare alla seconda edizione delle Olimpiadi giovanili. Il trofeo Settecolli rappresenta un'importante tappa di avvicinamento alle manifestazioni internazionali estive di riferimento stagionale di cui è l'ultima prova di selezione utile per il completamento delle varie Squadre Nazionali (europei assoluti e giovanili ed Olimpiadi giovanili, ndr). Ci aspettiamo delle ottime prestazioni da tutti gli atleti convocati ed in particolar modo da chi aspira ad acquisire un pass internazionale. La partecipazione degli atleti internazionali è numerosa e di qualità e ciò permetterà ai nostri nuotatori di confrontarsi coi migliori specialisti europei e mondiali". 

Form per accrediti media (dead line 8 giugno)

Settecolli official website

Settecolli su facebook, sign up!

Federnuoto su twitter

foto deepbluemedia.eu

Pubblicato in News Nuoto

Comincia la seconda settima dello stage di preparazione a Tenerife organizzato dal settore tecnico delle Squadre Nazionali di nuoto in vista dei campionati europei, in programma a Berlino, dal 18 al 24 agosto. Dei 30 atleti già qualificati, ne sono stati convocati 22 in accordo coi tecnici societari.
Gli atleti sono suddivisi in tre gruppi di lavoro - velocisti, mezzofondisti e fondisti - che stanno interagendo attraverso programmi di allenamento comuni sia per la parte in acqua sia a secco. Le sinergie tecniche e la risposta degli atleti sono positive, così come il comportamento in gruppo.
Nella seconda settima di allenamenti è previsto un leggero aumento del carico di lavoro.

Azzurri in collegiale a Tenerife dall'11 al 24 maggio: Arianna Barbieri (Fiamme Gialle / Azzurra 91), Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre / Azzurra 91), Martina Rita Caramignoli (Fiamme Oro / Aurelia Nuoto Unicusano), Elisa Celli (Pol. Riccione), Silvia Di Pietro (Forestale / CC Aniene), Erika Ferraioli (Esercito / CC Aniene), Chiara Masini Luccetti (Forestale), Federica Pellegrini (CC Aniene), Stefania Pirozzi (Fiamme Oro / CC Napoli), Alessia Polieri (Fiamme Gialle / Imolanuoto); Niccolò Bonacchi (Esercito / Nuotatori Pistoiesi), Christopher Ciccarese (CC Aniene), Piero Codia (Esercito / CC Aniene), Gabriele Detti (Esercito / Team Lombardia MGM), Luca Dotto (Forestale / Larus Nuoto), Filippo Magnini (Team Lombardia MGM), Luca Mencarini (CC Aniene), Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto), Francesco Pavone (Esercito / Andrea Doria), Mattia Pesce (Fiamme Oro / Forum), Samuel Pizzetti (Carabinieri / Nuotatori Milanesi), Federico Turrini (Esercito / Nuoto Livorno).

Staff tecnico: Cesare Butini (direttore tecnico); Stefano Morini, Claudio Rossetto e Stefano Franceschi (tecnici federali), Matteo Giunta e Mirko Nozzolillo (tecnici); Marco Lancissi (preparatore atletico); Andrea Felici (medico); Roberto Crisari ed Emiliano Farnetani (fisioterapisti).

Pubblicato in News Nuoto
Mercoledì, 14 Maggio 2014

Rosolino e Cagnotto per ActionAid

Il costume solidale dei campioni. Tania Cagnotto e Massimiliano Rosolino hanno presentato a Milano una limited edition di costumi e accessori per la piscina firmata da Arena in collaborazione con ActionAid, l'organizzazione internazionale indipendente impegnata da oltre 40 anni nella lotta alle cause della fame nel mondo, della povertà e dell'esclusione sociale, Federazione Italiana Nuoto e Gazzetta dello Sport. "Quando si parla di sport, purtroppo dobbiamo spesso sentire brutti episodi - ha detto il campione olimpico Massimiliano Rosolino - per cui sono felice, in questa occasione, di presentare un progetto che darà aiuto a bambini che non sono in grado di fare tutto ciò che possiamo noi". Dello stesso parere la Regina dei tuffi azzurri, Tania Cagnotto, ambasciatrice del progetto insieme con lui: "Speriamo che questa iniziativa funzioni bene, ce n'è bisogno per lo sport e per la solidarietà", ha detto la campionessa di tuffi. 

La collezione, composta da una decina di modelli donna, uomo e bambino, teli e ciabatte ispirati al Brasile, sarà disponibile in tutti i canali di vendita dell'azienda waterwear, nei multimarca italiani, nei Gazzetta Store e online, a partire da giugno, e permetterà di donare un euro per ogni capo acquistato al nuovo progetto ActionAid a sostegno di bambini indigenti di cinque città italiane (Milano, Torino, Padova, L'Aquila e Napoli), che potranno accedere dal prossimo settembre a corsi di nuoto. Tra i relatori, oltre i due campioni azzurri, il general manager Arena Enrico Maria Tricarico che ha affermato il target dell'iniziativa: "Ci aspettiamo di raccogliere circa 50mila euro"; presenti Sofia Maroudia, Chief of Operation di Action Aid Italia, Gianni Valenti, vicedirettore Gazzetta dello Sport, e Danilo Vucenovich, Presidente Cr Lombardia.

 

Pubblicato in News Nuoto

La storia del nuoto sbarca a Roma dal 13 al 15 giugno. Tutto pronto per il 51° Trofeo Settecolli, che approda su facebook per farti vivere ancora più da vicino l'evento natatorio più importante dell'anno in Italia. Iniziative, foto, video, comunicati per essere sempre informato a 360° gradi sul mondo nuoto e sui tuoi campioni preferiti che saranno protagonisti, insieme a te, allo Stadio del Nuoto. Condividi con noi le tue emozioni e clicca mi piace sulla pagina ufficiale.

The history of swimming arrives in Rome from 13 to 15 june. Getting ready for the "51st Trofeo Settecolli", that lands on facebook to make you live more closely the most important swimming event of the year in Italy. Initiatives, photos, videos, press release to be informed at 360° about the world of swimming that will be featured, with you, at Stadio del Nuoto. Share with us your emotions and click like on the official page.

SETTECOLLI ON FACEBOOK

OFFICIAL WEBSITE

Pubblicato in News Nuoto

Il Panel antidoping della Federation Internationale de Natation ha squalificato per 16 mesi la nuotatrice Yulia Efimova, risultata positiva ad uno steroide (Dhea) lo scorso 31 ottobre ad un controllo fuori competizione a Los Angeles, dove si allena.

La squalifica, che avrà conclusione il 28 febbraio 2015, cancella tutti i risultati, record e premi ottenuti dalla 21enne ranista russa dal 31 ottobre, tra cui quelli conseguiti ai campionati europei indoor di Herning, del dicembre scorso; ovvero l'oro nei 50 e 200 rana, l'argento nei 100 rana e gli ori con le staffette 4x50 mista e mixed mista. La decisione può essere impugnata in appello non prima di 21 giorni presso il CAS, il tribunale arbitrale dello sport, con sede a Losanna (Vai alla decisione ufficiale).

L'Italnuoto così guadagna due medaglie di bronzo con Giulia De Ascentis e con la staffetta mixed mista.

De Ascentis - 20enne vastese del CC Aniene allenata da Massimo Meloni - si era piazzata al quarto posto nei 200 rana col record italiano di 2'20"93, alle spalle della russa Yulia Efimova che aveva portato il record del mondo sul 2'14"39. Il record mondiale è stato ovviamente annullato, con la reintroduzione del il 2'14"57 della statunitense Rebecca Soni (Manchester, 18 dicembre 2009). Così la danese Rikke Moeller Pedersen conquista l'oro e porta il record europeo sul 2'15"21, migliorando il 2'15"93 che aveva nuotato in coppa del mondo a Berlino l'11 agosto scorso. L'argento va alla russa Vitalina Simonova in 2'18"88. Scala una posizione anche Lisa Fissneider, che diventa quarta in 2'21"18.
Cambia la classifica anche della staffetta 4x50 mista mixed. Squalificata la Russia - con Yulia Efimova in seconda frazione - e cancellati il record del mondo che resta all'Australia (1'37"84 il 9 novembre scorso a Tokyo in coppa del mondo) ed europeo che torna allo standard time di 1'38"74, la Germania conquista la medaglia d'oro in 1'39"32; l'argento va alla Repubblica Ceca in 1'39"54 e il bronzo all'Italia col record italiano di 1'39"68 con le frazioni di Niccolò Bonacchi (23"63), Francesco Di Lecce (26"03), Ilaria Bianchi (26"04) ed Erika Ferraioli (23"98).
Con questi due bronzi l'aggiornato medagliere dell'Italnuoto ai campionati europei è di un oro, cinque argenti e otto bronzi: bilancio che per numero di medaglie conquistate è stato superiore solo alle edizioni di Rijeka nel 2008 (18) ed Eindhoven nel 2010 (18).

MEDAGLIERE STORICO DELL'ITALIA AGGIORNATO
1996 Rostock (Ger) 2 - 2 - 1 = 5
1998 Sheffield (Gbr) 1 - 2 - 1 = 4
1999 Lisbona (Por) 1 - 1 - 2 = 4
2000 Valencia (Esp) 7 - 1 - 1 = 9
2001 Anversa (Bel) 2 - 0 - 1 = 3
2002 Riesa (Ger) 5 - 2 - 2 = 9
2003 Dublino (Irl) 1 - 3 - 3 = 7
2004 Vienna (Aut) 3 - 3 - 2 = 8
2005 Trieste (Ita) 3 - 4 - 6 = 13
2006 Helsinki (Fin) 4 - 3 - 2 = 9
2007 Debrecen (Hun) 2 - 3 - 4 = 9
2008 Rijeka (Cro) 5 - 5 - 8 = 18
2009 Istanbul (Tur) 1 - 3 - 1 = 5
2010 Eindhoven (Ned) 4 - 7 - 7 = 18
2011 Stettino (Pol) 3 - 2 - 4 = 9
2012 Chartres (Fra) 4 - 2 - 3 = 9
2013 Herning (Den) 1 - 5 - 8 = 14
TOT. 49 ori - 48 argenti - 56 bronzi = 153 medaglie

consulta il riepilogo degli Europei di Herning

fotografie deepbluemedia.eu

Pubblicato in News Nuoto

E' stata una festa davvero speciale. Oggi al Polo Natatorio del Foro Italico, a Roma, in occasione del Progetto "Acquamica Nuoto Anch'Io Arena", Arena e FIN hanno dato vita ad una mattinata indimenticabile per i numerosi bambini che si sono avvicinati per la prima volta al nuoto. Testimonial d'eccezione il campione olimpico e ambasciatore federale Massimiliano Rosolino. "E' stata quasi più impegnativa una giornata come questa che una seduta di allenamento, però è stata una bella esperienza, sia per i bambini sia per i più grandi", racconta il campione napoletano che poi invita i bambini a praticare sport "fin da piccoli, gia dai 4-6 anni, dopo diventa difficile. A 10 anni già si capisce chi si potrà togliere delle belle soddisfazioni o chi ne farà solo un hobby". Successivamente un pensiero al tecnico che quando saltava gli allenamenti gli diceva "peccato, perchè hai della stoffa". Un ultima considerazione la riserva al binomio allenamento-alimentazione. "L' allenamento è fondamentale ma anche l'alimentazione ha un ruolo molto importante. Il fisico è una macchina e, a qualunque età, il motore ha bisogno di benzina pulita: bisogna muoversi e bisogna esserne fieri. A scuola venivo preso in giro perchè portavo per merenda mele e carote. Poi, piano piano, ho contagiato tutta la classe. A volte si preferisce mandare il bambino con la merenda cioccolatosa piuttosto che con una mela. L'alimentazione è un arcobaleno e più colori ha meglio è".
Prima della premiazione dei bambini è intervenuto anche il Direttore Generale Arena Italia, Enrico Maria Tricarico: "La festa di oggi è la prima tappa di un percorso itinerante ed è il risultato dell’impegno da parte delle scuole che hanno partecipato al progetto dedicandovi tempo e passione. I giochi e le animazioni organizzate dagli istruttori federali sono stati fondamentali per consentire ai bambini, non tutti avvezzi al mondo della piscina, di ambientarsi e di capire quanto l'acqua sia amica. La presenza di un campione come Massimiliano ha certamente contribuito a rendere questa giornata indimenticabile. Osservare i bambini cosi felici di stare in acqua è quello che speravamo di vedere”.
Le “Feste dell’acqua” chiudono un percorso di educazione motoria che Arena e FIN hanno deciso di intraprendere per diffondere i benefici della pratica del nuoto nell'ambito sociale ed avvicinare ulteriormente i bambini allo sport.

Pubblicato in News Nuoto
Mercoledì, 07 Maggio 2014

Acquamica. Festa a Roma con Rosolino

I Bambini di “ACQUAMICA NUOTO ANCH’IO ARENA” si tuffano con Massimiliano Rosolino. Arena e FIN insieme per il 1° progetto nazionale scolastico di avviamento all’acquaticità, che fa tappa a Roma nel “Polo Natatorio Foro Italico” a Piazza Lauro De Bosis giovedì 8 maggio dalle 9.30 alle 12.30. Il progetto, rivolto agli alunni del primo ciclo di scuola primaria (6-8 anni), è partito a settembre 2013 coinvolgendo 500 classi, 12.500 tra bambini e famiglie, 250 scuole e 500 insegnanti sul territorio nazionale.

Nella piscina “Foro Italico”, i bambini della 2° A della scuola Papa Wojtila, si sono aggiudicati la possibilità di assaporare le prime emozioni natatorie grazie alla realizzazione di una storia con illustrazioni, ispirata ai personaggi dell’ Arena Water Tribe. Gli alunni trascorreranno divertenti momenti alla “Festa dell’Acqua”, affiancati dal campione olimpico Massimiliano Rosolino e dagli istruttori FIN, che li aiuteranno a scoprire quanto possa essere facile e divertente giocare in piscina come al mare.
Durante la prima fase di Acquamica, le scuole sono state invitate ad aderire ad un “Progetto Scolastico”: tutte le classi iscritte hanno ricevuto un kit di partecipazione contenente materiale educativo, come il diario Acquamica Nuoto Anch’io Arena, diviso in sezioni tematiche guidate dai simpatici personaggi dell’ Arena Water Tribe, come Maggie la tartaruga e Kora la Piovra che hanno accompagnato e reso più leggera la lettura e le attività ai bambini. L’obiettivo è quello di far scoprire le discipline dell’acqua, i luoghi dove nuotare, la sicurezza e la corretta alimentazione di un atleta, ai nuotatori di domani. Gli alunni hanno sviluppato degli elaborati sui temi legati all’acqua nell’ambiente natatorio, spaziando dal disegno al fumetto, dalla scrittura al video, sull’indicazione di tre tracce a scelta: “Nell’acqua posso fare..” una filastrocca che racconta quanto è bello divertirsi in acqua assieme alla propria famiglia e amici; “Le storie dell’ Arena Water Tribe” per il racconto di una storia i cui protagonisti sono i personaggi dell’Arena Water Tribe, tema scelto dalla 2° A della Papa Wojtila; “Guardami…sono bravissimo” per la descrizione di una giornata da campioni di nuoto attraverso disegni, storie e illustrazioni. Nella fase finale del progetto una giuria ha selezionato gli elaborati più meritevoli delle classi iscritte che, divise per aree interregionali, sono premiate con una partecipazione alla “Festa dell’Acqua”.
E dopo Roma le “Feste dell’acqua” si svolgeranno in altre 4 città: Avezzano, Verona, Riccione e Milano. Le “Feste dell’acqua” chiudono un percorso di educazione motoria che Arena e FIN hanno voluto avviare per sostenere l’importanza del nuoto come attività base di tutte le discipline natatorie e facilitando l’avvicinamento dei più piccoli ad esse.

 

Pubblicato in News Nuoto

Ultimi 4 articoli NUOTO