Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Eventi Nuoto

09
Nov
2018
XLV Trofeo Nico Sapio - (vasca 25m)





17
Nov
2018
XLII Trofeo Mussi - Lombardi - Femiano - (vasca 25m)





30
Nov
2018
Campionato Italiano Open - (vasca 25m)





11
Dic
2018
XIV Campionato Mondiale in vasca corta





Articoli filtrati per data: Marzo 2013 - FIN - Federazione Italiana Nuoto
"Guardiamo insieme con entusiasmo ad un futuro cercando la giusta strategia – laddove sarà possibile – di integrazione tra il nuoto olimpico e paralimpico”. Queste le parole pronunciate dal Presidente della Federazione Italiana Nuoto Paralimpico, Roberto Valori che ha incontrato a Roma il Presidente della Federazione Italiana Nuoto, Paolo Barelli. Il clima cordiale e una conoscenza di vecchia data che lega i due massimi dirigenti sportivi, ha permesso di poter discutere su alcuni punti salienti che andranno a consolidare le fasi evolutive delle due Federazioni. "Prosegue con reciproca soddisfazione la collaborazione tra le due Federazioni - afferma il Presidente della FIN Paolo Barelli - affinchè nel mondo natatorio non esistano atleti agonisti di due classi diverse. Ho il piacere di comunicare che il primo passo è previsto in occasione del prossimo Trofeo Settecolli a Roma, dove assisteremo a una competizione ufficiale che coinvolgerà i migliori gli atleti nazionali del Nuoto Paralimpico. Non più un'esibizione come in passato, ma una gara inserita nel programma ufficiale della manifestazione". 
Nasce il desiderio e la necessità di creare una sinergia tra i vertici tecnici e medicoscientifici della Federnuoto e della Federazione Italiana Nuoto Paralimpico. Ciò può essere fattibile attraverso un primo incontro, che verrà fissato a breve, al fine di pianificare e competare l’attività natatoria congiunta.
Al vaglio anche il Protocollo d’Intesa tra FIN e FINP per ratificare le novità e le integrazioni tecniche, formative e scientifiche del progetto.
 
si ringrazia l'ufficio stampa FINP
Pubblicato in News Nuoto
Più di 1900 atleti, 263 società, 600 serie di gare (281 femminili e 319 maschili) e 176 titoli di categoria assegnati (83 femminili e 93 maschili). Sono i numeri principali dei campionati giovanili indoor che si sono disputati allo stadio del nuoto di Riccione dal 22 marzo ad oggi. In sei giorni sono stati stabiliti 23 record della manifestazione, 11 femminili e 12 maschili. Oggi gli ultimi tre con Lorenzo Glessi (Gorizia Nuoto) e Simone Sabbioni (Pol Comunale Riccione) nei 200 dorso 15 e 17 anni (2'00”48 e 1'55”65) e Andrea Manzi (Circolo Canottieri Napoli) nei 1500 ragazzi 16 anni (15'14”49) che si è migliorato di quasi dieci secondi.
La classifica generale maschile di società è stata vinta dalla SMGM Team Nuoto Lombardia con 333 punti, seguita sul podio dal Circolo Canottieri Aniene con 330 e dal Plain Team Veneto con 271. Il direttore tecnico delle squadre Nazionali Cesare Butini ha premiato le società. La classifica generale feminnile l'aveva vinta il Plain Team Veneto domenica scorsa con 289,50 punti. 
 
BILANCIO TECNICO. “La manifestazione, inserita in questo periodo della stagione, non poteva che essere funzionale principalmente alla categoria ragazzi - commenta il tecnico federale responsabile della Nazionale giovanile Walter Bolognani - e da questi si sono avuti riscontri brillanti e prestazioni che fanno capire che il movimento è sempre in crescita. Per gli junior e i cadetti questa gara rappresentava l'ultimo momento di intensità prima del naturale tapering in vista dei campionati assoluti promaverili del 9–13 aprile. Anche qui, in ogni caso, non sono mancati tempi di rilievo, primati e prestazioni che ci proiettano verso un primaverile roseo. In generale abbiamo notato un bel movimento, ricevuto la conferma dello standar già alto a livello internazionale, ma siamo consapevoli che dobbiamo ancora migliorare nello sviluppo del lavoro. Dal miglioramento della tecnica alla gestione dell'atleta, intesa sia dal punto di vista fisico che psicologico. Chiudiamo questa settimana con la serenità di aver ricevuto le conferme che erano attese e auspicate alla vigilia”.
 
REPORT MATTINO. Non ci sono record nei 50 farfalla ma alta competizione in tutte le fasce di età. Tra i 17enni dove Mauro Toniato (Plain Team Veneto) ingaggia e vince la sfida con Simone Sabbioni (Pol Comunale Riccione). Primo Toniato in 24”36 e secondo Sabbioni in 24”72 con Raffaele Tavoletta (Aurelia Nuoto Unicusano) che chiude terzo con 24”96. Il record di Tommaso Romani è di 24”05 e regge dal 2009. Ancora più vicini al limite i 18enni. Paolo Riccio (Imolanuoto) batte Francesco Giordano (Fiamme Oro Roma) e Daniele D'Angelo (Circolo Canottieri Aniene) per pochi centesimi. Riccio ferma il cronometro a 24”16, Giordano 4 centesimi dopo e D'Angelo con 2 decimi di ritardo. Il record di Stefano Pizzamniglio è 23”65 ma quella di Riccio è la terza prestazione.  Il record lo sfiora Andrea Bolognesi (SMGM Team Nuoto Lombardia) tra i cadetti con 23”60, arrivando a 4 centesimi dal tempo che Gabriele Cosentino aveva nuotato nel 2009.
Con i 200 dorso, insieme alle convincenti affermazioni, arrivano anche i record. Subito Emanuel Fava (Rari Nantes Torino) vince tra i ragazzi 14 anni con 2'05”18, seconda prestazione della top ten, e conquista la quinta medaglia d'oro personale. Poi Lorenzo Glessi (Gorizia Nuoto) stabilisce il primato della manifestazione tra i 15enni con 2'00”48 (59”05 ai 100 metri) migliorandosi quasi due secondi dall'anno scorso e migliorando il precedente primato di Simone Sabbioni (2'01”49 del 2011). Con questo tempo Glessi avrebbe vinto anche nella categoria dei 16 anni. Vicino al vecchio record Cristiano Hantjoglu (Hidro Sport), secondo con 2'01”75. Arriva la gara degli junior 17 anni e Simone Sabbioni (Pol Com Riccione) vince con il record della manifestazione di 1'55”65 (56”74 al passaggio dei 100 metri). Precedente di Fabio Laugeni 1'56”91. Nei cadetti Stefano Graf (Nuoto Club 2000 Faenza) batte Fabio Laugeni (Larus Nuoto) e con 1'55”47 ottiene la terza migliore prestazione superando Pizzamiglio e avvicinandosi a Milli che detiene il primato con 1'55”09.
Nei 50 rana junior 1998 successo di Filippo Franceschi (Team Nuoto Toscana Empoli) con 28”23. Il figlio d'arte, già campione estivo della distanza ai categoria di agosto scorso a Roma in vasca lunga, ha superato Daniele Ceccuti (RN Florentia, secondo con 23”32) e ha migliorato 4 centesimi dal 2012 in corta.
Partono i 100 stile libero e riprende l'alta velocità. Emanuel Fava (Rari Nantes Torino) è di nuovo il migliore dei quattordicenni con 52”52 e conquista il sesto titolo individuale. Lorenzo Glessi (Gorizia Nuoto) vince tra qundicenni senza record e duellando con Giovanni Izzo (President Bologna). La stanchezza si fa sentire per tutti alla fine della manifestazione. Glessi vince comunque con 51”15, Izzo è dietro di lui con 51”42. I portacolori del Team Nuoto Lombardia Alessandro Bori e Nicolangelo Di Fabio si aggiudicano le categorie: Bori i 16 anni con 49”96 e Di Fabio i 17 anni con 49”44. Giuseppe Guttuso (Promogest Cagliari) vince nei cadetti con 48”66 ed entra nella top ten della manifestazione al sesto posto scavalcando Santucci.
Nella frazione a dorso della stafetta 4x100 mista cadetti della Larus Nuoto (vinta dai romani con 3'36”08) Fabio Laugeni fa ancora meglio che nella gara individuale. Oggi ha nuotato i 100 dorso in 52”39, martedì li aveva vinti con 52”73.
 
REPORT POMERIGGIO. Dodici serie da 1500 metri stile libero e circa tre ore e mezza di gare. Il record non manca e lo stabilisce Andrea Manzi (Circolo Canottieri Napoli) tra i ragazzi 16 anni con  15'14”49 migliorando di 2”04 il precedente della manifestazione che apparteneva a Gabriele Detti 15'16”53 (nuotato nel 2010) e migliorando se stesso di quasi 10 secondi (15'24”02 nel 2012). I passaggi di Manzi ogni 100 metri: 58”06, 1'59”42, 3'01”06, 4'01”85, 5'03”15, 6'04”30, 7'05”67, 8'06”99, 9'08”26, 10'09”46, 11'11”14, 12'12”54, 13'13”96, 14'15”06. Ludivico Nardi (Ranazzurra) nella categoria 15 anni e Andrea Fabbroni (CC Aniene) in quella 18 anni si sono classifati all'ottavo posto delle top ten dei campionati rispettivamente con 15'48”89 e 15'09”91 che gli valgolo il titolo. Francesco Bianchi (Circolo Canottieri Aniene) ha vinto per i cadetti con 15'09”19 davanti a Mario Sanzullo (Fiamme Oro Napoli/CC Napoli) che ha chiuso in 15'14”82.
 
Risultati
 
I RECORD DELLA MANIFESTAZIONE
1^ giornata, 22 marzo

50 sl junior 1997
Giorgia Biondani (Leosport Villafranca) 25”40
Precedente Silvia Di Pietro 25”45

200 farfalla ragazze 1999
Martina Luperi (CN Lucca) 2'12”41
Precedente Giulia Gabbrielleschi 2'13”91

200 misti ragazze 1999
Alessia Ruggi (Can Vittorino da Feltre) 2'16”20
Precedente Ambra Pescio 2'16”81

400 stile libero cadette
Diletta Carli (Tirrenica Nuoto) 4'05”45
Precedente Erica Musso 4'07”57

2^ giornata, 23 marzo

400 misti ragazze 2000
Anna Pirovano (Gestisport) 4'56”90
Precedente Federica Greco 4'58”95

200 stile libero cadette
Diletta Carli (Tirrenica Nuoto) 1'58”02
Precedente Chiara Masini Luccetti 1'58”45

3^ giornata, 24 marzo

200 dorso ragazze 2000
Sara Pusceddu (Andrea Doria) 2'15”64
Precedente Federica Meloni 2'17”26

200 dorso junior 1997
Francesca Viverit (Gestisport) 2'10”53
Precedente Teresa Strickner 2'10”57

200 dorso cadette
Ambra Esposito (Centro Nuoto Ester) 2'07”98
Precedente Valentina Lucconi 2'09”31

800 stile libero junior 1998
Linda Caponi (Team Nuoto Toscana) 8'33”03
Precedente Federica Iele 8'41”34

800 stile libero cadette
Diletta Carli (Tirrenica Nuoto) 8'24”51
Precedente Martina Rita Caramignoli 8'29”07

4^ giornata, 25 marzo

50 stile libero ragazzi 1998
Giovanni Izzo (President Bologna)
23”32
Eguagliato Alessandro Bori 23”32

50 dorso junior 1996
Simone Sabbioni (Pol Comunale Riccione) 24”43
Precedente Fabio Laugeni 24”59

200 misti ragazzi 1998
Lorenzo Glessi (Gorizia Nuoto) 2'01”10
Precedente Matteo Fraschi 2'05”24

5^ giornata, 26 marzo

100 dorso ragazzi 1998
Lorenzo Glessi (Gorizia N) 54”90
Precedente Simone Sabbioni 56”19

100 dorso junior 1996
Simone Sabbioni (Pol Com Riccione) 53”14
Precedente Fabio Laugeni 53”23

200 rana ragazzi 1999
Nicolò Martinenghi (NC Brebbia) 2'20”99
Precedente Giovanni Izzo 2'22”19

200 rana ragazzi 1998
Giovanni Izzo (President Bologna) 2'17”53
Precedente Zaccaria Casna 2'19”04

100 farfalla ragazzi 1999
Emanuel Fava (RN Torino) 56”43
Precedente Martino Lucatello 56”82

400 misti ragazzi 1998
Lorenzo Glessi (Gorizia Nuoto) 4'20”77
Precedente Stefano Rossa 4'25”99

6^ giornata, 27 marzo

200 dorso ragazzi 1998
Lorenzo Glessi (Gorizia Nuoto) 2'00”48
Precedente Simone Sabbioni 2'01”49

200 dorso junior 1996
Simone Sabbioni (Pol Com Riccione) 1'55”65
Precedente Fabio Laugeni 1'56”91

1500 stile libero ragazzi 1997
Andrea Manzi (CC Napoli) 15'14”49
Precedente Gabriele Detti 15'16”53
Pubblicato in News Nuoto
Quanti record! La quinta giornata dei giovanili indoor di nuoto, la seconda maschile e penultima della manifestazione, ha  registrato 6 primati della manifestazione e addiritttura 10 considerando che in due gare altri quattro atleti sono andati sotto il limite precedente. Lo speaker della manifestazione Luca Rasi ha avuto il suo da fare nell'annunciare i molti protanoginisti, il pubblico dello stadio del nuoto si è riscaldato dimenticando i 3° di temperatura esterna, i giudici arbitri Paola Arcelli e Carmela Caccavo hanno diretto la manifestazione. Starter Stefania Aliquò e Diego Cagnan. Lo staff tecnico federale, al gran completo, ha apprezzato le gare.  Assegnati 33 titoli di categoria, 30 individuali e 3 di squadra. Mercoledì 27 marzo la sesta ed ultima giornata.        
     
REPORT MATTINO. Nei 100 dorso 15 anni in tre sotto il record di Sabbioni. Si è aperta così la quinta giornata di gare indoor. Lorenzo Glessi (Gorizia Nuoto) ha vinto e fissato il nuovo record dei campionati con 54”90 (26”73 al passaggio dei 50 metri) migliorandosi di oltre un secondo dall'anno scorso (55”98, tuttora primato dei 14enni). Secondo Cristiano Hantjoglu (Hidro Sport) con 55”27 e terzo Lorenzo Mora (Vigili del Fuoco Modena Menegola) con 55”81. Glessi avanti fin dalle prime bracciate, Hantjoglu era terzo ai 50 metri e ha recuperato con la seconda parte di gara più veloce di tutti (28”16). Il precedente record di Simone Sabbioni era 56”19.
E Simone Sabbioni (Pol Comunale Riccione), già protagonista ieri nei 50, ha vinto di nuovo col record della manifestazione i 100 dorso junior 17 anni: con 53”14 ha battuto il precedente di 53”23 che apparteneva a Fabio Laugeni dal 2011.
Anche nei 200 rana i quindicenni hanno nuotato in tre sotto il limite precedente. Giovanni Izzo (President Bologna) che ha vinto con 2'17”53 (1'05”42 ai 100), Stefano Raimondi (Team Eganeo) secondo in 2'17”92 e Leonardo Lucato (Usd Hydros) terzo in 2'18”76. Il precedente era di Zaccaria Casna con 2'19”04. Nella gara precedente, quella dei più piccoli, Nicolò Martinenghi (Nuoto Club Brebbia) ha battuto, invece, il record di Giovanni Izzo:  2'20”99 Martinenghi oggi e 2'22”19 Izzo l'anno scorso.
   
REPORT POMERIGGIO. Emanuel Fava (Rari Nantes Torino), così come ha fatto al mattino nei 100 dorso, vince la prima gare del pomeriggio. Questa volta si supera e vince i 100 farfalla 14 anni con il nuovo record dei campionati di 56”43. Il precedente era vecchio di cinque anni (Martino Lucatello, 56”82 del 2008). Poker d'oro per lui che stasera ha vinto anche i 200 stile libero e  lunedì aveva vinto i 200 misti.
Si decide per un centesimo di secondo la prima serie dei 100 farfalla dei diciottenni; Paolo Ricci (Imolanuoto) ha vinto con 52”57 davanti a Francesco Giordano (Fiamme Oro Roma) ha chiuso in 52”58. Giordano era avanti 42 centesimi dopo 50 metri, Ricci ha nuotato le ultime due vasche in 27”69. Nei 200 farfalla di lunedì Giordano era arrivato primo e Ricci terzo. Il record di Pizzamiglio è 51”48 ma quelle di Ricci e Giordano sono la seconda e terza migliore prestazione.
Superprestazione, la seconda in due giorni, per il quindicenne Lorenzo Glessi (Gorizia Nuoto) allenato da Sergio Burelli, che ha stabilito il record dei 400 misti della sua categoria con 4'20”77 frantumando il precedente di 2'25”99 che apparteneva a Stefano Rossa e risaliva al 2006. Il suo tempo è migliore anche del primato della categoria superiore, sempre di Stefano Rossa (2'22”09) e dall'anno scorso si è migliortato di nove secondi. Stesso exploit ieri nei 200 misti mentre oggi ha vinto anche i 100 dorso col record.
Nei 200 stile libero conclusivi successi di Andrea Mitchell D'Arrigo (Aurelia N Unicusano) negli junior 18 con 1'46”26 (60 centesimi meglio dell'anno scorso) e di Riccardo Maestri (Gestisport Coop) nei cadetti con 1'46”63.           
 
Domani sesta giornata di gare – 3^ sessione maschile
 
Mattino, ore 9.00
50 farfalla junior e cadetti
200 dorso ragazzi, junior, cadetti
50 rana junior e cadetti
100 stile libero ragazzi, junior, cadetti
4x100 mista ragazzi, junior, cadetti
Pomeriggio, ore 15.00
1500 stile libero ragazzi, junior, cadetti
 
Risultati completi
 
I RECORD DELLA MANIFESTAZIONE
1^ giornata, 22 marzo

50 sl junior 1997
Giorgia Biondani (Leosport Villafranca) 25”40
Precedente Silvia Di Pietro 25”45

200 farfalla ragazze 1999
Martina Luperi (CN Lucca) 2'12”41
Precedente Giulia Gabbrielleschi 2'13”91

200 misti ragazze 1999
Alessia Ruggi (Can Vittorino da Feltre) 2'16”20
Precedente Ambra Pescio 2'16”81

400 stile libero cadette
Diletta Carli (Tirrenica Nuoto) 4'05”45
Precedente Erica Musso 4'07”57

2^ giornata, 23 marzo

400 misti ragazze 2000
Anna Pirovano (Gestisport) 4'56”90
Precedente Federica Greco 4'58”95

200 stile libero cadette
Diletta Carli (Tirrenica Nuoto) 1'58”02
Precedente Chiara Masini Luccetti 1'58”45

3^ giornata, 24 marzo

200 dorso ragazze 2000
Sara Pusceddu (Andrea Doria) 2'15”64
Precedente Federica Meloni 2'17”26

200 dorso junior 1997
Francesca Viverit (Gestisport) 2'10”53
Precedente Teresa Strickner 2'10”57

200 dorso cadette
Ambra Esposito (Centro Nuoto Ester) 2'07”98
Precedente Valentina Lucconi 2'09”31

800 stile libero junior 1998
Linda Caponi (Team Nuoto Toscana) 8'33”03
Precedente Federica Iele 8'41”34

800 stile libero cadette
Diletta Carli (Tirrenica Nuoto) 8'24”51
Precedente Martina Rita Caramignoli 8'29”07

4^ giornata, 25 marzo

50 stile libero ragazzi 1998
Giovanni Izzo (President Bologna)
23”32
Eguagliato Alessandro Bori 23”32

50 dorso junior 1996
Simone Sabbioni (Pol Comunale Riccione) 24”43
Precedente Fabio Laugeni 24”59

200 misti ragazzi 1998
Lorenzo Glessi (Gorizia Nuoto) 2'01”10
Precedente Matteo Fraschi 2'05”24

5^ giornata, 26 marzo

100 dorso ragazzi 1998
Lorenzo Glessi (Gorizia N) 54”90
Precedente Simone Sabbioni 56”19

100 dorso junior 1996
Simone Sabbioni (Pol Com Riccione) 53”14
Precedente Fabio Laugeni 53”23

200 rana ragazzi 1999
Nicolò Martinenghi (NC Brebbia) 2'20”99
Precedente Giovanni Izzo 2'22”19

200 rana ragazzi 1998
Giovanni Izzo (President Bologna) 2'17”53
Precedente Zaccaria Casna 2'19”04

100 farfalla ragazzi 1999
Emanuel Fava (RN Torino) 56”43
Precedente Martino Lucatello 56”82

400 misti ragazzi 1998
Lorenzo Glessi (Gorizia Nuoto) 4'20”77
Precedente Stefano Rossa 4'25”99
Pubblicato in News Nuoto
Si gonfia il bottino dei record dei giovanili indoor. Dopo quattro giornate di gare, oggi la prima della sezione maschile, sono 14. I protagonisti sono stati Giovanni Izzo (President Bologna) che ha eguagliato quello dei 50 stile libero ragazzi 15 anni con 23”32, Simone Sabbioni (Pol Comunale Riccione) che ha stabilito quello dei 50 dorso junior 17 anni con 24”43, Lorenzo Glessi (Gorizia Nuoto) che ha abbassato di oltre 4 secondi il limite dei 200 misti ragazzi 15 anni con 2'01”10. Assegnati 33 titoli di categoria, 30 individuali e 3 di squadra. Si nuota fino a mercoledì 27 marzo con 1046 atleti di 263 società. 
  
REPORT MATTINO. Pronti, via e subito intrecci di record. Nei 50 stile libero dei quattordicenni vince Matteo Scaglia (Bergamo Nuoto) con 24”60 ma il limite di Giovanni Izzo dell'anno scorso è ancora un po' lontano (23”90). Arrivano i 50 stile libero dei quindicenni e Giovanni Izzo (President Bologna), che è passato di categoria, vince e scrive il suo nome anche in cima alla top ten dei ragazzi 1998 eguagliando il record di Alessandro Bori con 23”32. Poi è la volta di Alessandro Bori (SMGM Team Nuoto Lombardia) tra i 16enni tentare il record. Ci va molto vicino e con 22”96 è a 16 centesimi da Giacomo Ferri (22”80 del 2010) e ottiene la quarta prestazione superando in classifica il 22”98 che Marco Orsi nuotava nel 2006. Anche gli junior vincono con tempi  da prime posizioni: Mauro Toniato (Plain Team Veneto) con 22”81 è è quinto tra i 17enni insieme ad Andrea Pegoraro (tempo del 2009) e alle spalle di Marco Orsi (22”78 del 2007); Giorgio Castaldello (Riviera Nuoto Dolo) con  22”50 è sesto tra i diciottenni dietro ai 22”44 di Luca Dotto nel 2008. Tra i cadetti vince Giuseppe Guttuso (Promogest Cagliari) con 22”17 che diventa il terzo atleta della top ten di categoria dietro al primatista Orsi (21”46) e  Lucio Spadaro (22”04).
Nei 100 rana Giovanni Izzo (President Bologna) vince ancora la sua categoria (1'03”61) e mette al collo la seconda medaglia d'oro.
Nei 50 dorso vincono tutti al massimo della velocità. Simone Sabbioni (Pol Comunale Riccione) è primatista degli junior '96  davanti al suo pubblico, nella sua piscina, con 24”43 battendo il precedente di 24”59 che apparteneva a Fabio Laugeni dal 2011. Lo stesso Fabio Laugeni (Larus Nuoto) vince nei cadetti con 24”53,  è quarto in gradiatoria e migliora 15 centesimi dall'anno scorso. Giuseppe Ronci (Aquaria Pontinia) è primo degli junior '95 con  25”46, ad un solo centesimo dal primato della manifestzione di Marco Fanti Rovetta (24”45 del 2009).
 
REPORT POMERIGGIO. Si riprende alle 16 e dopo pochi minuti Stefano Raimondi (Team Euganeo) si avvicina al record dei campionati nei 200 farfalla ragazzi '98 con 2'02”57 mancandolo per 8 centesimi. Il primato è 2'02”49 di Davide Carlier nel 2009 (che adesso nuota con i cadetti) e questa di Raimondi diventa la seconda migliore prestazione. Anche Mattia Zuin (Nottoli Nuoto 74) negli junior '96 vince ottenendo la seconda migliore prestazione dietro a Carlier. Per Zuin 1'58”66 (1'57”42 Carlier nel 2011). Francesco Giordano (Fiamme Oro Roma) fa suoi i 200 farfalla degli junior '95 con il primato personale di 1'57”19 che lo colloca al terzo posto della top ten. Per le Fiamme Oro è la prima medaglia in questi campionati. Nei cadetti Davide Carlier (CN Torino), tuttora primatista nelle categorie dai 15 ai 17 anni, vince con 1'56”77. Il record è a 55 centesimi (Simone Manni, 1'56”22). Poi, a distanza di un'ora, è quarto nei 200 misti nutando nella seconda serie.
Nei 200 misti brilla Lorenzo Glessi (Gorizia Nuoto) che vince nei ragazzi 15 anni con 2'01”10, si migliora 1”79 dall'anno scorso, abbatte il record precedente di Matteo Fraschi di 4”14 (2'05”24 del 2007) e supera anche il primato dei 16enni (2'02”26 Di Fabio). Secondo Giovanni Izzo (President Bologna) con 2'05”15, anche lui sotto il precedente record.
La giornata si conclude con i 400 stile libero. Andrea Mitchell D'Arrigo (Aurelia Nuoto Unicusano) vince tra gli junior 1995 con 3'45”48, a 22 centesimi dal record dei campionati che detiene Alessandro Cuoghi dal 2009 (3'45”26). L'atleta dell'Aurelia segna il terzo crono della top ten di categoria dietro Cuoghi e Detti e supera il tempo di Colbertaldo del 2006.  
 
Domani quinta giornata di gare – 2^ sessione maschile
 
Mattino, ore 9.00
100 dorso ragazzi, junior, cadetti
200 rana ragazzi, junior, cadetti
4x100 stile libero ragazzi, junior, cadetti
Pomeriggio, ore 16.00
100 farfalla ragazzi, junior, cadetti
400 misti ragazzi, junior, cadetti
200 stile libero ragazzi, junior, cadetti
 
Risultati
Pubblicato in News Nuoto
Assegnati gli ultimi 24 titoli femminili di categoria. Stabiliti  cinque record dei campionati che si aggiungono ai sei dei turni precedenti. Stilate le classifiche finali di società. Il Plain Team Veneto ha vinto la generale con 289,50 punti, con le ragazze con 141 e con le cadette con 79,50; il Team Insubrika ha vinto con le junior con 126,50 punti. Da lunedì 25 a mercoledì 27 marzo le gare della sezione maschile.
Il responsabile tecnico della Nazionale giovanile Walter Bolognani è soddisfatto di questi tre giorni di gare. “La prima parte dei giovanili primaverili ha dimostrato ancora una volta la solidità del movimento femminile. Come dicevo in sede di presentazione, tutte le gare hanno avuto un buon motivo per essere seguite. Mi interessava in particolare osservare la categoria in entrata, le ragazze, e proprio qui è arrivato il segnale che l'Italia riesce a proporre uno standard più che adeguato e geograficamente eterogeneo. Quanto alla categoria juniores il cronometro va osservato senza dimenticare che tra due settimane queste stesse atlete avranno la selezione per i Campionati Europei Juniores nel corso dei Primaverili Assoluti. Ciò nonostante, il blocco juniores è stato all'altezza delle aspettative più ottimistiche. Una condizione simile per le cadette che comunque ci hanno regalato prestazioni davvero interessanti”. 
Dopo la terza giornata dei giovanili indoor di nuoto, ultima della sezione femminile, le conclusioni del direttore tecnico della Nazionale di nuoto Cesare Butini. “E' stato un campionato di categoria all'insegna di un ottimo livello parteciativo e tecnico. Insieme a un buon livello generale, sono emerse alcune ottime individualità. Sono molto soddisfatto, inoltre, dalle ragazze che hanno utilizato questa manifestazione come tappa di avvicinamento ai campionati assoluti primaverili del 9-13 aprile sempre qui a Riccione, a cui diamo appuntamento”.
 
REPORT MATTINO. Nella prima gara in programma, i 50 farfalla, nessun record dei campionati ma due prestazioni che meritano attenzione. Quelle di Federica Sarti Cipriani (DDS) che ha vinto tra le quindicenni con 27”47, tempo che la colloca al quarto posto nella top ten dei categoria primaverili e Lucia Martelli(Uisp Bologna) che è stata la prima delle cadette con 26”83, anche lei con la quarta migliore prestazione della manifestazione. Martelli nel 2011 aveva nuotato in 27”58 e l'anno scorso in 27”52 restando sempre nelle primissime posizioni del ranking nazionale. Tra le 1997 successo di Giorgia Biondani (Leosport Villafranca) con 27”89. 
I primati della manifestazione sono arrivati nella gara successiva. Il primo lo ha stabilito la giovanissima Sara Pusceddu (Andrea Doria) che ha fatto suoi i 200 dorso tredicenni con il nuovo limite di 2'15”64 (1'06”69 ai 100 metri) abbassando il precedente di quasi due secondi (nel 2008 Federica Meloni nuotava in 2'17”26 e prima di lei nel 2005 Caterina Brighi in 2'17”28). Pusceddu venerdì aveva vinto i 100 dorso (1'03”65) e sabato i 200 misti (2'20”61). Record dei campionati anche per Francesca Viverit (Gestisport) nei 200 dorso sedicenni dove con 2'10”53 (1'04”71 ai 100 metri) ha migliorato di 4 centesimi il precedente che apparteneva a Teresa Strickner dal 2009 (2'10”57) e Ambra Esposito (Centro Ester Nuoto) nei 200 dorso cadette dove con 2'07”98 (1'03”76 ai 100 metri) ha cancellato il precedente di 2'09”31 che Valentina Lucconi deteneva dal 2009. Sabato mattina Viverit e Esposito avevano vinto i 100 dorso, rispettivamente con 1'01”33 e 1'00”31.
Nei 50 rana si sono confermate Sara Spadazzi (Usip Bologna) con 32”46, Arianna Castiglioni (Team Insubrika) con 31”77 e Carlotta Toni (RN Florentia) con 32”01 che hanno vinto le rispettive categorie, bissando i successi ottenuti nei 100.
Nei 100 stile libero Alessia Ruggi (Can Vittorino da Feltre) nelle quattordicenni con 56”89 e Giorgia Biondani (Leosport Villafranca) nelle sedicenni con 55”70 sono quelle che si sono avvicinate di più ai record dei categoria. Ruggi aveva già vinto i 200 con 2'03”01 e Biondani i 50 con il primato di 25”40. Per quest'ultima è la terza medaglia d'oro e seconda della giornata, dopo quelle nei 50 farfalla di oggi e nei 50 stile libero di venerdì. 
 
REPORT POMERIGGIO. Negli 800 stile libero, che hanno chiuso il programma gare femminile, quattro belle conferme: Vittoria Grotto (Veneto Banca Montebelluna) che ha vinto per la categoria 2000 con 8'58”69 dopo i successi nei 200 e 400; Linda Caponi (Team Nuoto Toscana Empoli) prima delle junior '98 con il primato della manifestazione di 8'33”03 (passaggi 1'01”25, 2'05”22, 3'09”70, 4'14”79, 5'19”64, 6'24”41, 7'29”29 - precedente 8'41”34 di Federica Iele del 2010) dopo aver vinto anche 200 e 400 stile libero e 400 misti; Alisia Tettamanzi (Aqvsport Rane Rosse) prima delle junior '97 con 8'39”95 dopo il successo nei 400; Diletta Carli (Tirrenica Nuoto) che tra le cadette si è imposta con il record dei campionati di 8'24”51 (passaggi 1'00”68, 2'03”82, 3'07”23, 4'11”02, 5'15”19, 6'19”29, 7'23”10 – precedente 8'29”07 di Martina Rita Caramignoli del 2009) aggiungendo questo ottimo risultato ai record già stabiliti nei 200 e 400.
 
Domani quarta giornata di gare – 1^ sessione maschile
 
Mattino, inizio ore 9.00
50 stile libero ragazzi, junior, cadetti
100 rana ragazzi, junior, cadetti
50 dorso juniores e cadetti
4x200 stile libero ragazzi, junior, cadetti
Pomeriggio, inizio ore 16.00
200 farfalla ragazzi, junior, cadetti
200 misti ragazzi, junior, cadetti
400 stile libero ragazzi, junior, cadetti
  
Orari, iscrizioni, risultati
 
I RECORD DELLA MANIFESTAZIONE
1^ giornata, 22 marzo

50 sl junior 1997
Giorgia Biondani (Leosport Villafranca) 25”40
Precedente Silvia Di Pietro 25”45

200 farfalla ragazze 1999
Martina Luperi (CN Lucca) 2'12”41
Precedente Giulia Gabbrielleschi 2'13”91

200 misti ragazze 1999
Alessia Ruggi (Can Vittorino da Feltre) 2'16”20
Precedente Ambra Pescio 2'16”81

400 stile libero cadette
Diletta Carli (Tirrenica Nuoto) 4'05”45
Precedente Erica Musso 4'07”57

2^ giornata, 23 marzo

400 misti ragazze 2000
Anna Pirovano (Gestisport) 4'56”90
Precedente Federica Greco 4'58”95

200 stile libero cadette
Diletta Carli (Tirrenica Nuoto) 1'58”02
Precedente Chiara Masini Luccetti 1'58”45

3^ giornata, 24 marzo

200 dorso ragazze 2000
Sara Pusceddu (Andrea Doria) 2'15”64
Precedente Federica Meloni 2'17”26

200 dorso junior 1997
Francesca Viverit (Gestisport) 2'10”53
Precedente Teresa Strickner 2'10”57

200 dorso cadette
Ambra Esposito (Centro Nuoto Ester) 2'07”98
Precedente Valentina Lucconi 2'09”31

800 stile libero junior 1998
Linda Caponi (Team Nuoto Toscana) 8'33”03
Precedente Federica Iele 8'41”34

800 stile libero cadette
Diletta Carli (Tirrenica Nuoto) 8'24”51
Precedente Martina Rita Caramignoli 8'29”07
Pubblicato in News Nuoto
Ventotto titoli nazionali assegnati, 25 individuali e 3 di squadra, che si aggiungono ai 31 di venerdì. Tribune sempre gremite di pubblico. Tifosi caldi e colorati. I campionati giovanili indoor di nuoto sono la festa delle famiglie. L'attenzione di tecnici e atleti è rivolta al cronometro e alla prestazione. Nella seconda giornata sono stati stabiliti due primati della manifestazione (che si aggiungono ai quattro dell'esordio). Entrambi nel pomeriggio: il primo di una giovanissima, Anna Pirovano (Gestisport) nei 400 misti delle tredicenni con 4'56”90; l'altro di una cadetta, Diletta Carli (Tirrenica Nuoto) nei 200 stile libero con 1'58”02. Le gare femminili si concludono domenica, da lunedì 25 a mercoledì 27 marzo in acqua i maschi.
  
REPORT MATTINO. Nella prima gara in programma, i 100 dorso delle tredicenni, Sara Pusceddu (Andrea Doria) ha vinto con 1'03”65 arrivando a meno di tre decimi dal record dei campionati che Caterina Brighi detiene dal 2005 con 1'03”36. Sara Pusceddu, allenata da Patrizia Bozzano, nella giornata d'esordio aveva vinto i 200 misti. Tra le cadette successo di Ambra Esposito (Centro Ester Napoli) con 1'00”31. Nella stessa serie, Margherita Panziera (Veneto Banca Montebelluna) aveva nuotato in 59”89 ma è stata squalificata per falsa partenza. Il primato della manifestazione appartiene ad Alessia Polieri con 59”03 ottenuto nel 2011. La seconda migliore prestazione è di Carlotta Zofkova con 59”73 dello stesso anno. Con il tempo di oggi Ambra Esposito si colloca al terzo posto nella top ten dei 100 dorso dei campionati giovanili in vasca corta superando Veronica Neri (1'00”39 del 2009). Nei 200 rana cadette Francesca Fangio (SMGM Team N Lombardia) ha vinto con 2'25”88 e si colloca al quinto posto nella top ten dei campionati superando Chiara Boggiatto. Francesca Fangio con la prestazione di oggi ha conferamto una continuità di risultati che l'accopagna dall'inizio di stagione.
 
REPORT POMERIGGIO. Anna Pirovano (Gestisport) con 4'56”90 ha stabilito il record della manifestazione dei 400 misti ragazze 2000 migliorando il precedente di Federica Greco (4'58”95 del 2010). Sotto al vecchio record delle tredicenni ha nuotato anche Martina Rossi (Sport Team 2000 Colleferro) che si è classificata seconda con 4'57”33.
Diletta Carli (Tirrenica Nuoto) con 1'58”02 ha fissato il record della manifestazione dei 200 stile libero cadette (58”58 ai 100 metri) battendo il precedente di Chiara Masini Luccetti (1'58”45 del 2010). Diletta Carli, venerdì, aveva stablito il record dei 400 stile libero (4'05”45).
Nelle categorie junior '98 Linda Caponi (Team Nuoto Toscana Empoli) e junior '97 Veronica Lucchese (Nottoli Nuoto 74) hanno vinto due gare in 1 ora e mezza. Caponi i 400 misti con 4'50”94 e i 200 stile libero con 2'01”24, Lucchese i 400 misti con 4'47”43 e i 200 stile libero con 2'01”51.   
 
Domani terza giornata di gare – sessione femminile
 
Mattino, ore 9.00
50 farfalla junior e cadette
200 dorso ragazze, junior, cadette
50 rana junior e cadette
100 stile libero ragazze, junior, cadette
4x100 mista ragazze, junior, cadette
Pomeriggio, ore 15
800 stile libero ragazze, junior, cadette
 
Orari, iscrizioni, risultati
 
I RECORD DELLA MANIFESTAZIONE
1^ giornata, 22 marzo

50 sl junior 1997
Giorgia Biondani (Leosport Villafranca) 25”40
Precedente Silvia Di Pietro 25”45

200 farfalla ragazze 1999
Martina Luperi (CN Lucca) 2'12”41
Precedente Giulia Gabbrielleschi 2'13”91

200 misti ragazze 1999
Alessia Ruggi (Can Vittorino da Feltre) 2'16”20
Precedente Ambra Pescio 2'16”81

400 stile libero cadette
Diletta Carli (Tirrenica Nuoto) 4'05”45
Precedente Erica Musso 4'07”57

2^ giornata, 23 marzo

400 misti ragazze 2000
Anna Pirovano (Gestisport) 4'56”90
Precedente Federica Greco 4'58”95

200 stile libero cadette
Diletta Carli (Tirrenica Nuoto) 1'58”02
Precedente Chiara Masini Luccetti 1'58”45
Pubblicato in News Nuoto
Trentuno titoli di categoria, 28 individuali e 3 di squadra. Quattro record della manifestazione e 1300 spettatori nelle tribune dello stadio del nuoto. I campionati giovanili indoor sono scattati oggi a Riccione, in una città avvolta dal clima primaverile (cielo sereno e 17° gradi di temperatura) e invasa da genitori e supporters del nuoto. A premiare i protagonisti il Presidente Onorario della FIN Salvatore Montella e il Consigliere Federale e responsabile del settore nuoto Roberto Del Bianco. Le gare femminili proseguono fino a domenica 24 marzo, dopodichè spazio ai maschi dal 25 al 27 marzo.
  
REPORT MATTINO. Il primo record dei campionati 2013 lo ha stabilito Giorgia Biondani (Leosport Villafranca) nei 50 stile libero junior '97 con 25”40. Nella 18^ gara del mattino e 1^ serie dei 50 stile libero delle sedicenni Giorgia Biondani, allenata da Burlina, già primatista delle quindicenni nel 2012 con 25”27, ha migliorato il primato precedente di 25”45 che apparteneva a Silvia Di Pietro dal 2009. La Biondani ha partecipato anche alla staffetta 4x200 stile libero, seconda serie, insieme alle più giovani Brendolini, Burlina e Bighelli, nuotando l'ultima frazione in 2'04”99. “Una buona prestazione in vista degli Assoluti di aprile – dice il direttore tecnico delle squadre Nazionali di nuoto Cesare Butini – Lei fa parte di quegli atleti che devono interpretare la manifestazione come tappa di avvicinamento ai campionati nazionali assoluti in vasca da 50 metri. Lo stesso discorso vale per Castiglioni e Martelli, 1'07”66 nei 100 rana 97 e 27”74 nei 50 dorso cadette, che con le loro prestazioni lasciano ben sperare”.
Le gare del mattino si sono chiuse con la trpipletta del Plain Team Veneto che ha vinto tutte le saffette 4x200 stile libero: 8'24”56 con le ragazze, 8'17”05 con le juniores e 8'13”30 con le cadette. “Risultati che confermano la tradizione di questa società che si dimostra un team compatto”, commenta Butini. A questi successi si aggiunge quello di Jessica Bosco nei 50 stile libero (26”20) e il Plain Team Veneto guida il medagliere con 4 ori. 
 
REPORT POMERIGGIO. Martina Luperi (Circolo Nuoto Lucca) ha stabilito il record dei 200 farfalla ragazze 1999 con 2'12”41 (ai 100 metri 1'03”65) migliorando il precedente di 2'13”91 che apparteneva a Giulia Gabbrielleschi dal 2010. Sotto al precedente record anche Jessica Lattanzi (Centro Nuoto Lucca) con 2'13”70. “Ottime prestazioni delle due giovani compagne di squadra”, arrivano i complimenti di Butini. La miglior prestazione è stata otenuta da Diletta Carli (Tirrenica Nuoto) con 2'09”58. Di rilievo anche Claudia Tarzi (Genova Nuoto) con 2'13”02 nella categoria junior 97.
Alessia Ruggi (Can Vittorino da Feltre) ha fissato quello dei 200 misti ragazze 1999 con 2'16”20 (1'05”07 ai 100 metri) battendo il precedente di 2'16”81 del 2012 che era di Ambra Pescio. Diletta Carli (Tirrenica Nuoto) ha ottenuto il primato dei 400 stile libero cadette con 4'05”45 (passaggi ogni 100 metri 59”56, 2'02”03, 3'04”35) cancellando il precedente di 4'07”57 di Erica Musso del 2012. “Ha ripetuto l'ottima prestazione ottenuta agli Europei di novembre – commenta il DT azzurro Butini - dimostrando di avere assimilato il lavoro svolto nel recente collegiale in altura negli  Stati Uniti e di avere automatizzato una buona gestione dela gara”. Si è messa in evidenza anche Linda Caponi (Team Nuoto Toscana Empoli) che ha vinto tra le junior 98 con 4'10”55 avvicinando il record stabilito dalla Carli nel 2011 (4'09”86).
 
Domani seconda giornata di gare – sessione femminile
 
Mattino, ore 9.00
100 dorso ragazze, junior, cadette
200 rana ragazze, junior, cadette
4x100 stile libero ragazze, junior, cadette
Pomeriggio, ore 16.30
100 farfalla ragazze, junior, cadette
400 misti ragazze, junior, cadette
200 stile libero ragazze, junior, cadette
   
Orari, iscrizioni, risultati
 
I RECORD DELLA MANIFESTAZIONE
1^ giornata, 22 marzo

50 sl junior 1997
Giorgia Biondani (Leosport Villafranca) 25”40
Precedente Silvia Di Pietro 25”45

200 farfalla ragazze 1999
Martina Luperi (CN Lucca) 2'12”41
Precedente Giulia Gabbrielleschi 2'13”91

200 misti ragazze 1999
Alessia Ruggi (Can Vittorino da Feltre) 2'16”20
Precedente Ambra Pescio 2'16”81

400 stile libero cadette
Diletta Carli (Tirrenica Nuoto) 4'05”45
Precedente Erica Musso 4'07”57
Pubblicato in News Nuoto
“Chi è appassionato di nuoto non deve perdersi l’evento di Riccione, tutte le batterie di gare sono interessanti e meritano di essere seguite con attenzione”. Walter Bolognani, tecnico federale responsabile della Nazionale giovanile, da appuntamento a tecnici e dirigenti, atleti e familiari, pubblico e giornalisti a Riccione, dal 22 al 27 marzo, per i campionati giovanili indoor. “Mi aspetto di vedere dei ragazzi che nuotano meglio, gestiscono meglio la gara e mostrano quei miglioramenti tecnici e tattici che già da un po’ di tempo stiamo proponendo - spiega Bolognani - I tanti convegni, collegiali e work shop che lo staff tecnico della Federazione ha sostenuto, soprattutto nell’ultimo biennio, hanno riscosso un ottimo successo che, auspichiamo, si traduca nella pratica. Senza dimenticare l’importanza del cronometro, soprattutto nella categoria ragazzi, sarà importante verificare i progressi di tutto il movimento. Queste gare sono valide anche come prima selezione per le squadre Nazionali giovanili che parteciperanno alla prossima Coppa Comen e agli Eyof, le Giornate Olimpiche della Gioventù Europea. Relativamente alla squadra per gli Europei Juniores, questo è un momento di passaggio in vista della selezione vera e propria che coincide con gli Assoluti Primaverili. In questi giorni è previsto anche un incontro con i tecnici delle società per discutere dell’attività giovanile e dei progetti federali che la riguardano”.
Il direttore tecnico delle squadre Nazionali di nuoto Cesare Butini sarà a bordopiscina con gli occhi puntati verso l'intero movimento. “L’aspetto principale di questa rassegna, che rappresenta un traguardo importante per tutto il nostro movimento natatorio giovanile e vede anche la presenza di ragazzi che si affacciano per la prima volta alla ribalta nazionale - afferma Butini - è sicuramente quello di una sana e sportiva competizione. Facendo riferimento alle parole del tecnico della Nazionale giovanile Walter Bologniani, è auspicabile che si possano mettere in atto le indicazioni fornite nei vari incontri avuti con i tecnici sociali, dove è stato peraltro ribadito che l’attività giovanile deve essere un percorso  finalizzato alla costruzione dell’atleta in previsione della sua dimensione assoluta. Va ricordata, inoltre, la presenza alle gare di molti atleti che, pur rientrando ancora nelle categorie giovanili, sono di spessore assoluto. Questi interpreteranno la manifestazione come tappa di passaggio in vista degli Assoluti Primaverili di aprile”.
 
Domani la prima giornata di gare – sessione femminile
 
Mattino, inizio ore 9.00
50 stile libero ragazze, junior, cadette
100 rana ragazze, junior, cadette
50 dorso juniores e cadette
4x200 stile libero ragazze, junior, cadette
Pomeriggio, inizio ore 16.30
200 farfalla ragazze, junior, cadette
200 misti ragazze, junior, cadette
400 stile libero ragazze, junior, cadette
 
Tutti i numeri
 
Orari, iscrizioni, risultati
Pubblicato in News Nuoto
Il "Maestro" e i suoi allievi. A tre anni e mezzo dalla sua scomparsa la Fondazione Marcantonio Bentegodi Verona e il Centro Federale di Alta Specializzazione di Verona “ Alberto Castagnetti”, organizzano  la prima edizione del Trofeo “Alberto Castagnetti” riservato alle categorie Esordienti A e B e Ragazzi, che si svolgerà il 21 aprile prossimo.
Le età variano dai dieci ai quindici anni ed ogni società potrà iscrivere un numero illimitato di atleti ed una staffetta per ogni categoria. Le gare si svolgeranno nella vasca coperta da 25 metri e le iscrizioni dovranno essere effettuate tramite il portale del Comitato Regionale Veneto. Le società dovranno fare richiesta di Username e Password al Comitato Regionale Veneto inviando una e-mail l’ indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  con il nominativo esatto della società di appartenenza ed il codice federale. Il Comitato farà pervenire Password e Username per l’accesso al portale. Unitamente verrà fornita la spiegazione della procedura di inserimento degli atleti, nel programma regionale di gestione delle manifestazioni. Il termine per le iscrizioni è fissato per il giorno 7 aprile. Sarà la festa del nuoto italiano che Alberto ha sempre amato, legittimato a fenomeno di aggregazione ed emulazione e reso leader del movimento internazionale. Segue il programma gare:
 
MATTINO ore 9:30
50 dorso es.B  femmine
50 dorso es.B  maschi
50  rana es.A femmine
50  rana es.A maschi
100 sl ragazzi   femmine
100 sl ragazzi   maschi 1999
100 sl ragazzi maschi 98/97
 
50 sl es.B  femmine
50 sl es.B  maschi
50 dorso  es.A femmine
50 dorso  es.A maschi
100 rana ragazzi   femmine
100 rana ragazzi   maschi 1999
100 rana ragazzi maschi 98/97
 
POMERIGGIO ore 15:30
50 farfalla es.B  femmine
50 farfalla es.B  maschi
50  sl es.A femmine
50  sl es.A maschi
100 dorso ragazzi   femmine
100 dorso ragazzi   maschi 1999
100 dorso ragazzi maschi 98/97
 
50 rana es.B  femmine
50 rana es.B  maschi
50 delfino  es.A femmine
50 delfino  es.A maschi
100 delfino ragazzi   femmine
100 delfino ragazzi   maschi 1999
100 delfino ragazzi maschi 98/97
6 x 50 sl  (1 atleta per sesso e per categoria per squadra–ordine di partenza a discrezione)
 
CHI E' ALBERTO CASTAGNETTI
   
Alberto Castagnetti nasce a Verona il 3 febbraio 1943.
Da atleta partecipa ai Giochi Olimpici di Monaco 1972 e ai Mondiali di Belgrado 1973, inoltre conquista numerosi titoli italiani con le staffette e si piazza secondo nei 100 stile libero ai Campionati Assoluti di Napoli nel 1969.
Commissario tecnico della Nazionale Italiana di Nuoto ininterrottamente dal 1987, ha allenato nel passato campioni del calibro di Giorgio Lamberti, Roberto Gleria, Marcello Guarducci e Domenico Fioravanti.
Grazie alla sua conduzione l’Italia del Nuoto ha arricchito il medagliere olimpico con 4 ori, 2 argenti e 7 bronzi, diventando così una delle più rilevanti potenze mondiali.
Nel quadriennio che ci ha portato alle Olimpiadi di Pechino è cresciuta la striscia di risultati importanti sotto la sua direzione tecnica: dal primo storico oro olimpico al femminile di Federica Pellegrini nei 200 stile libero al doppio titolo mondiale di Filippo Magnini nei 100 stile libero, dai record mondiali della Pellegrini nei 200 e 400 stile libero, al primo oro europeo donne a Budapest 2006 nei 400 misti di Alessia Filippi, alle 60 medaglie internazionali (4 alle Olimpiadi, 5 ai Mondiali, 10 ai Mondiali in vasca corta, 21 agli Europei e 20 agli Europei in vasca corta) di Massimiliano Rosolino, al prestigioso primato continentale della 4x200 stile libero femminile.
Il post Giochi Olimpici 2008 è ripartito con ulteriori grandi soddisfazioni per Castagnetti, il CT più vincente del nuoto italiano. Il 2009, l'anno del Mondiale di Roma, si arricchisce del doppio oro con record del mondo di Federica Pellegrini nei 200 e 400 stile libero, dell'oro nei 1500 e bronzo negli 800 stile libero di Alessia Filippi.
Pubblicato in News Nuoto
Allo stadio del nuoto di Riccione, in vasca indoor da 25 metri, da venerdì 22 a mercoledì 27 marzo sono in programma i campionati giovanili primaverili. Sei giornate di gare con un occhio al presente e l’altro al futuro del nuoto azzurro. A bordo piscina lo staff nazionale. Il direttore tecnico delle squadre nazionali Cesare Butini e il tecnico federale responsabile delle squadre nazionali giovanili Walter Bolognani, il direttore sportivo Maurizio Coconi e il responsabile dell’area organizzativa Gianfranco Saini, il vicepresidente della FIN Manuela Dalla Valle e il consigliere federale Roberto Del Bianco.
 
Nella sessione femminile, gare dal 22 al 24 marzo, sono iscritte 866 atlete di 249 società per un totale 2387 presenze gara, più 332 staffette. Categorie e fasce di età dalle nate ’95 alle 2000. Nella sessione maschile, si nuota dal 25 al 27 marzo, iscritti 1045 atleti di 263 società per un totale di 2783 presenze gara, più 319 staffette. Categorie e fasce di età dai nati '93/94 ai 1999.
   
Gare a serie e titoli che si assegnano al mattino e nel pomeriggio. Programma uguale per tutti, ad eccezione del fondo (800 e 1500 stile libero). Il 22 e 25 marzo 50 stile libero, 100 rana, 50 dorso junior e cedetti e 4x200 stile libero al mattino; 200 farfalla, 200 misti e 400 stile libero nel pomeriggio. Il 23 e 26 marzo 100 dorso, 200 rana e 4x100 stile libero al mattino; 100 farfalla, 400 misti e 200 stile libero nel pomeriggio. Il 24 e 27 marzo 50 farfalla junior e cadetti, 200 dorso, 50 rana junior e cadetti, 100 stile libero e 4x100 mista al mattino; 800 femmine e 1500 stile libero maschi nel pomeriggio.
 
Sono online nelle circolari gli elenchi degli iscritti alle gare femminili e maschili e i listati delle società.    
Pubblicato in News Nuoto
Pagina 1 di 2

Ultimi 4 articoli NUOTO