Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Eventi Nuoto

02
Apr
2019
Campionato Italiano Assoluto UnipolSai - (vasca 50m)





07
Apr
2019
Campionato Nazionale a Squadre - "Coppa Caduti di Brema" (finali) - (vasca 25m)





08
Giu
2019
Memorial "Alberto Castagnetti" - (vasca 50m)





09
Giu
2019
Campionato Nazionale a Squadre - Cat. Ragazzi - (vasca 50m)





Domenica, 11 Dicembre 2016

Mondiali di Windsor. Poker di azzurri in finale

Nessun italiano in finale nella quinta e penultima giornata dei mondiali al WFCU Centre di Windsor, ma brillano nelle semifinali tutti gli azzurri impegnati che passano il turno aggiungendosi a Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti, qualificati nei 1500 sl dalle batterie.
L'ultima giornata si annuncia ricca di emozioni; in finale 6 presenze individuali e le staffette femminili 4x50 stile libero e 4x100 mista femminili con Federica Pellegrini.
Torna a giocarsi un podio mondiale in corta dopo 4 anni Luca Dotto, che chiude le semifinali dei 100 stile libero al quinto posto in 47"17 (22"64), toccando 65 centesimi più veloce delle batterie e dando la sensazione di un miglior assetto in acqua e una nuotata più sciolta. "Sono contento, rispetto alle batterie avevo più energia, ho nuotato meglio e mi sono disteso bene - commenta a caldo il veneto allenato da Claudio Rossetto, che ha come migliore piazzamento il quarto posto a Istanbul nel 2012 quando perse il podio di 2 centesimi - a questo punto penso di limare qualcosa in finale. Devo riuscire a passare un pelino più forte, intorno ai 22"3. Il ritorno va bene e me la posso giocare. Purtroppo non nuoto sotto i 47secondi da quattro anni, ma le condizioni ci sono e in finale posso giocarmela". In testa l'americano Blake Pieroni, oro olimpico con la 4x100 stile libero, che si migliora di 6 centesimi rispetto al mattino e tocca in 46"70. Curiosità per il coreano Park Tae-Hwan, campione olimpico a Pechino 2008 nei 400 stile libero e squalificato nel 2015 per 18 mesi per positività al testosterone, che sarà avversario in finale sia di Luca Dotto nei 100 stile libero (quarto tempo, in 46"89) sia di Gregorio Paltrinieri nei 1500 stile libero (secondo in 14'30"14). Dopo l'olimpiade di Rio fallimentare, lo stileliberista asiatico sembra rinato e rinvigorito, avendo conquistato un doppio oro nei 200 e 400 stile libero. 
In finale ci sarà ancora una volta Silvia Di Pietro che illumina i 50 stile libero nuotati ad un centesimo dal record italiano e chiusi in 24"04. La romana, doppio argento iridato in staffetta nella 4x100 stile libero e 4x50 mista, si migliora di 17 centesimi rispetto alle batterie e tocca col terzo tempo; avanti a lei, nell'altra batteria, domina l'olandese Ranomi Kromowidjojo, campionessa in carica e già argento nei 100 stile libero, che sembra di un altro pianeta e tocca in 23"67. Poi la danese Jeannette Ottesen, oro nei 50 farfalla, che è seconda in 23"99. "Stavolta sono contenta, anche se riesco sempre a sbagliare qualcosa pure in una gara apparentemente perfetta - racconta la velocista romana, quinta nei 50 farfalla che ottiene la prima finale iridata della specialità in carriera - La chiusura poteva riuscire meglio. Questa finale è una roulette russa. Si può far bene, come sbagliare per un niente. Ce la giocheremo tutte". 
Insieme a lei la compagna di staffetta Erika Ferraioli - due anni fa settima a Doha - che, oltre alle medaglie, condivide con Di Pietro l'allenatore Mirko Nozzolillo. Per la trentenne romana, in carriera quattro medaglie iridate tutte in staffetta, una prova in linea con la batteria e sesto posto in 24"18, a pari merito con la coetanea statunitense Amanda Weir. "Ho temuto lo spareggio, ma volevo questa finale e penso di essermela meritata - commenta l'atleta di Esercito e Aniene, mai sul podio iridato in una gara individuale - ero più contratta rispetto al mattino. Forse un po' di emozione, perchè sapevo di giocarmi tanto. In finale cercherò di essere tranquilla perchè non ho niente da perdere. Cercheremo insieme a Silvia (Di Pietro, ndr) di dare il massimo senza essere condizionate dall'emozione".
Infine entra nella finale dei 50 rana anche il rinato Fabio Scozzoli, bronzo nei 100, che partirà col quinto tempo in 26"11. Un netto miglioramento rispetto al 26"57 delle batterie per il romagnolo che punta a migliorare il quinto posto di due anni fa a Doha. "In generale non riesco ad esprimermi bene nei 50 al mattino - afferma il campione dal mondo dei 100 rana a Istanbul nel 2012 tornato alla ribalta dopo due anni - il pomeriggio mi vengono più naturali. Sono soddisfatto. Dopo il 25"6 lanciato in staffetta questo tempo è in linea con le aspettative. In finale saremo tutti lì, racchiusi in pochi centesimi, e conterà il dettaglio". In testa, un po' a sorpresa, il russo Kirill Prigoda, campione della 4x50 stile libero, unico sotto i 26 secondi (25"95); poi il campione in carica, il brasiliano Felipe Lima (secondo in 26"08), parimerito con il sudafricano Giulio Zorzi, bronzo a Barcellona 2013 in lunga quando vinse il suo compagno di allenamenti con Dirk Lange in Austria, Cameron Van der Burg. Per il campione uscente e miglior performer stagionale (25"75) solo il settimo crono in 26"20. Domenica 11 dicembre, dunque, un piatto ricco per gli appassionati che potranno seguire la diretta alle 00.30 dl lunedì 12 su Rai Sport 1, per un finale che si annuncia scoppiettante.

Domenica 11 dicembre
Ore 00.30 - FINALI 
4X50 MISTA M
nessun italiano in gara

200 MISTI F
nessuna italiana in gara

100 sl M
R.I. 46"04 di Marco Orsi il 19/04/2015 a Riccione
5. Luca Dotto 47"17 qual. alla finale (pp 46"68 del 2010)

100 farfalla F
nessua italiana in gara

50 FARFALLA M
nessun italiano in gara

50 sl F
R.I. 24"03 di Silvia Di Pietro il 6/12/2015 agli europei di Netanya
3. Silvia Di Pietro 24"04 qual. alla finale
6. Erika Ferraioli 24"18 (pp 24"09 del 2014) qual. alla finale

50 rana M
R.I. 25"72 di Fabio Scozzoli il 10/08/2013 a Berlino
5. Fabio Scozzoli 26"11 qual. alla finale

50 DORSO F
nessuna italiana in gara

400 MISTI M
nessun italiano in gara

100 RANA F
nessuna italiana in gara

4X200 SL F
nessun italiano in gara

MEDAGLIERE (1 - 2 - 1)

ORO
Federica Pellegrini nei 200 stile libero in 1'51"75 *

ARGENTO
4x100 stile libero femminile in 3'30"28
Ferraoli, Di Pietro, Pezzato, Pellegrini 

4x50 mista femminile in 1'45"38 record italiano 
Scalia, Carraro, Di Pietro, Ferraioli

BRONZO
Fabio Scozzoli nei 100 rana in 57"04

RECORD ITALIANI (1)
4X50 mista F
Italia (Scalia 26"96 pp, Carraro 30"12, Di Pietro 24"88, Ferraioli 23"42) 1'45"38 

PRIMATI PERSONALI (7)

50 rana F
Martina Carraro 30"43 in batteria

200 farfalla M *
Giacomo Carini 1'53"92 in batteria

200 sl F *
Federica Pellegrini 1'51"73 in finale (medaglia d'oro)

100 farfalla M
Giacomo Carini 52"43 in batteria

200 stile libero M
Luca Dotto 1'44"27 in batteria

50 dorso F
Silvia Scalia 26"96 in prima frazione 4x50 mista
Silvia Di Pietro 26"95

* migliori prestazioni italiane in tessuto

MEDAGLIERE STORICO ITALIA
6 ori - 20 argenti - 14 bronzi = 40
1993 Palma de Maiorca 0-1-0 = 1
1995 Rio de Janeiro 0-0-0 = 0
1997 Goteborg 0-0-0 = 0
1999 Hong Kong 0-1-1 = 2
2000 Atene 0-1-2 = 3
2002 Mosca 0-0-1 = 1
2004 Indianapolis 0-1-0 = 1
2006 Shanghai 2-7-3 = 12
2008 Manchester 0-2-2 = 4
2010 Dubai 0-1-1 = 2
2012 Istanbul 2-2-0 = 4
2014 Doha 1-2-3 = 6
2016 Windsor 1-2-1 = 4

MEDAGLIATI INDIVIDUALI - 16

Medaglie d'oro (4)
Fabio SCOZZOLI - 100 rana (2012)
Ilaria BIANCHI - 100 farfalla (2012)
Gregorio PALTRINIERI - 1500 sl (2014)
Federica PELLEGRINI - 200 sl (2016)

Medaglie d'argento (16)
Luca BIANCHIN - 200 dorso (1993)
Simone ERCOLI - 1500 sl (2004)
Domenico FIORAVANTI - 100 rana (1999)
Massimiliano ROSOLINO - 200 sl (2000) e 400 sl (2008) 
Filippo MAGNINI - 100 sl (2006 e 2008) e 200 sl (2006)
Luca MARIN - 400 misti (2006)
Alessandro TERRIN - 50 rana (2006)
Francesca SEGAT - 200 farfalla (2006)
Alessia FILIPPI - 400 misti (2006)
Federica PELLEGRINI - 200 sl (2006)
Fabio SCOZZOLI - 100 rana (2010)
Gregorio PALTRINIERI - 1500 sl (2012)
Marco ORSI - 50 sl (2014)

Medaglie di bronzo (10)
Christian MINOTTI - 1500 sl (2002)
Massimiliano ROSOLINO - 400 sl (1999, 2000, 2006), 200 misti (2000), 200 sl (2006 e 2008)
Federica PELLEGRINI - 400 sl (2006 e 2010)
Fabio SCOZZOLI - 100 rana (2016)

STAFFETTE (2 - 4 - 4)

Medaglie d'oro (2) entrambe a Shanghai 2006
- 4x100 sl maschile
Calvi, Lanzarini, Galenda, Magnini

- 4x200 sl maschile
Rosolino, Pelliciari, Cassio, Magnini

Medaglie d'argento (4)

Istanbul 2012
- 4x100 sl maschile
Dotto, Orsi, Santucci, Magnini

Doha 2014
- 4x200 sl maschile
D'Arrigo, Belotti, Di Fabio, Magnini

Windsor 2016
- 4x100 sl femminile
Ferraioli, Di Pietro, Pezzato, Pellegrini

Windsor 2016
- 4x50 mista femminile
Scalia, Carraro, Di Pietro, Ferraioli

Medaglie di bronzo (4)

Manchester 2008
- 4x200 sl maschile
Brembilla, Rosolino, Cassio e Magnini

Doha 2014
4x50 mixed mista
- Bonacchi, Scozzoli, Di Pietro, Ferraioli

4x100 sl femminile 
Ferraioli, Di Pietro, Pezzato, Pellegrini

4x50 stile libero maschile
- Dotto, Orsi, Magnini, Belotti

Vai ai risultati

vai al sito ufficiale

foto G.Scala deepbluemedia.eu
fotoriproduzione vietata

Ultimi 4 articoli NUOTO