Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Eventi Master

25
Giu
2019
Campionati Italiani Estivi Masters di Nuoto





04
Lug
2019
Campionati Italiani Estivi di Tuffi Master e Propaganda





13
Lug
2019
Campionati Italiani Estivi di Nuoto Sincronizzato Master





18
Lug
2019
Campionati Italiani di Pallanuoto Master





Articoli filtrati per data: Giugno 2017 - FIN - Federazione Italiana Nuoto

La quarta giornata dei campionati di nuoto master Herbalife si apre con i 100 dorso nella vasca interna e i 50 farfalla nella piscina scoperta dello Stadio del Nuoto. Si comincia con il primato nazionale di Silvia Parocchi (M50) che migliora di sette centesimi il suo precedente record italiano abbassandolo a 33"45. Nella farfalla in evidenza Denny Ferroni (M25) che bissa il record dei 100 chiudendo i 50 metri in 25"13. Si prosegue con la gara dei 50 rana che vede entrare in acqua la "più esperta" dlle master, la ottantenne Gwendalin Kaspar, che nuota in 1'17"66. Sempre nei 50 rana c'è il record europeo di Carlo Travaini (M50) con 30"90 che prosegue la sua serie di primati continentali. Record nazionale, invece, per Roberto Ruggeri (M70) che si esprime in 38"32. La migliore prestazione sulla distanza è quella di Monica Corò che ottinene oltre 1060 punti.

Il pomeriggio è dedicato ai 100 stile libero e alle mistaffette miste. A Riccione c'è un repentino cambiamento delle condizioni metereologiche con vento forte e nuvole minacciose, accampognate da un significativo abbassamento della temperatura. Apre la sessione pomeridiana il record (il secondo in questi campionati) di Domenico Casolino (M90) che scende sotto i due minuti fermando il cronometro dopo 1'57"68. La migliore prestazione maschile è quella di Niccolò Ceseri (M25) che con il suo 52"08 ottiene 981,95 punti. Le non buone condizioni atmosferiche non favoriscono le prestazioni delle 305 atlete che si fronteggiano nella vasca scoperta. La migliore prestazione è della "genovese" Olessia Burova (M35) con i suoi 972,86 punti.

A conclusione della giornata tocca alle mistaffette miste. Duecentoventitre squadre e quasi 900 atleti di tutte le età, partendo dalla categoria 320-359 anni (età media degli staffettisti oltre 80 anni) per arrivare alla categoria 100-119 anni. Stabiliti tre record nazionali. Nella categoria M280 la Malaspina fa registrare il tempo di 2'37"9. Tra le M200 prevale il Nuoto Club Firenze con il primato di 2'05"46. Infine il Legnano Nuoto nella categoria M100 vince con 1'55"69 sfiorando i 1000 punti. In prima frazione di staffetta il milanese Roberto Ruggeri migliora il proprio record dei 50 dorso con 38"17.

Risultati completi

Pubblicato in News Master

Quattrocentoventuno atleti aprono la sessione mattutina della terza giornata dei campionati italiani master Herbalife di nuoto, in svolgimento fino a domenica 2 luglio nel collaudatissimo impianto dello Stadio del Nuoto di Riccione. Tutti e 421 sono iscritti ai 200 rana. Dopo di loro in 122 si sfidano nei 200 farfalla, tre dei quali sono over 75 e affrontano indomiti le quattro vasche. Nei 200 rana Carlo Travaini (M50) segna il record europeo con 2'33"21 proseguendo la striscia di primati conseguiti nell'anno. Tra le donne due record nazionali; quelli di Irene Bonora (M30) con 2'47"91 e Valleda Cernich (M75) con 4'28"93. Nei 200 farfalla i record nazionali sono di Maria Melis (M70) con 4'24"28 e Giannantonio Scaramel (M65) con 3'08"14. La migliore prestazione dei 200 rana è di Monica Corò che vale 1030,57 punti.
La sessione pomeridiana inizia con i 200 stile libero. La prima batteria degli uomini vede entrare in acqua il "più esperto" tra i master: il novantenne Domenico Casolino (nella foto) che segna anche il nuovo limite nazionale con 4'10"09. Samuele Pampana (M40) continua a mietere record con il suo 1'59"41, seguito da Francesco Moroni (M25) che scende sotto l'1'56" con 1'55"47. In campo femminile si distingue la ottantenne Rita Androsoni, ex azzurra degli anni sessanta, che stabilisce il primato nazionale con 4'08"96. Conclude i trittico delle gare individuali Susanna Sordelli con l'ennesimo primato nazionale, migliorando il precedente che già gli apparteneva, con il tempo di 2'35"71. In chiusura di giornata i 200 misti dove, unica eccezione fino ad oggi, i 290 master scesi in vasca non fanno registrare alcun record. Ci si avvicinano soltanto Daniela De Ponti (M50) e Margherita Pozzi (M25).

Risultati completi

Pubblicato in News Master
Mercoledì, 28 Giugno 2017

Campionati Herbalife. Report day two

Quasi cinquecento atleti in acqua al mattino e altrettanti nel pomeriggio. La seconda giornata dei campionati italiani Helbalife di nuoto a Riccione si distingue per i grandi numeri e le prestazioni tecniche. Al mattino sessione ricca di performance. Luca Vigneri e Maurizio Tersar la illuminano subito con due record mondiali nei 200 dorso: Luca Vigneri (M50) ferma il cronometro dopo 2'16"79 e Luca Tersar (M40) fissa un eccellente 2'10"57. Sicuramente la gara dei 200 dorso è quella dai contenuti tecnici più importanti. In campo femminile arrivano puntuali i record italiani di Susanna Sordelli (M60) con 2'57"55 e Valentina Lucconi (M25) con 2'26"26, alle quali si accompagna la prestazione di Silvia Parocchi con i suoi 1033, 2 punti quadagnati. Nelle altre specialità spiccano i primati italiani nei 400 misti di Roberto Ruggeri (M70) con 6'47"44 e Laura Faucci Losito (M75) con 9'04"05.
Pomeriggio dedicato ai 400 stile libero che si apre con la sfida tutta europea nella categoria M60 tra la detentrice del record continentale Cristina Tarantino e la pretendente al titolo Susanna Sordelli. Prevalere quest'ultima che con il nuovo primato europeo di 5'22"83 merita gli applausi del pubblico e i complimenti dell'avversaria. Al record della Sordelli segue il primato nazionale di Jane Ann Hoag, categoria M50, con 4'15"97. Poi 281 uomini in acqua a contendersi i titoli nazionali. Samuele Pampana stabilisce il record europeo M40, che già gli apparteneva, abbassandolo a 4'11"04. Anche Nicola Nisato migliora il suo primato nazionale della categoria M35, stabilito appena un mese fa, con il nuovo record di 4'07"53. Da segnalare infine la notevole prestazione di Marco Bravi, per la categoria M60, che vale 1013,78 punti.

Vai ai risultati completi

Pubblicato in News Master

Gli 800 stile libero aprono i campionati italiani master Herbalife. Si nuota fino a domenica 2 luglio allo Stadio del Nuoto di via Monterosa a Riccione. Oltre 3300 atleti iscritti e 8000 presenze gara. Nella prima giornata, tra le molte prestazioni di rilievo da segnalare quella di Jane Ann Hoag, categoria M50, che con 9'56''73 (1003,5 punti) ha fatto segnare il nuovo record italiano. Tra le donne importanti le performance di Cristina Tarantino (M60), Daniela Sabatini (M45), Roberta Maggioni (M35) e Martina Benetton (M30), tutte oltre i 950 punti. Gli uomini non sono da meno con il nuovo record italiano di Nicola Nisato (M35) in 8'37''10 (che vale 1007,2 punti) e ben sei prestazioni oltre i 950 punti (Giannantonio Scaramel, Francesco Sennis, Luca Di Iacovo, Samuele Pampana e Lorenzo Giovannini). Tra quest'ultime da segnalare i 1007,4 punti di Pampana che ha nuotato la miglior perstazione della giornata.

Risultati online

Vai alla presentazione


Pubblicato in News Master

Dal 27 giugno prenderà il via la kermesse dei campionati nazionali master, che sarà aperta dalle gare di nuoto in vasca e proseguirà nel corso del mese di luglio con i campionati di syncro e tuffi, a cui seguirà il torneo di pallanuoto con 35 squadre partecipanti, per chiudersi, nell’ultimo weekend del mese, con le quattro gare in acque libere.
Anche quest’anno i campionati italiani Herbalife di nuoto vedono una forte presenza degli atleti master con 3329 iscritti, per 8000 presenze gara. Numeri in linea con le tre precedenti edizioni programmate sempre a Riccione, che hanno rappresentato un significativo cambiamento di passo rispetto alla edizione triestina del 2013, a conferma della forte capacità attrattiva dello Stadio del Nuoto della città romagnola congiuntamente alla sua capacità ricettiva in grado di soddisfare le esigenze di tutti. Scenderanno in acqua, per le gare individuali, 1148 donne e 2181 uomini, in rappresentanza di 382 società che schiereranno ai blocchi di partenza, come oramai consuetudine, oltre 1000 formazioni di staffetta.
Tutte le regioni italiane sono rappresentate. Le più considerevoli, anche in ragione del numero di atleti tesserati, sono la Lombardia (729 atleti per 72 team), il Lazio (580 atleti; 51 team), l'Emilia-Romagna (383 atleti; 36 team), la Toscana (313 atleti; 32 società) e il Veneto (255 atleti; 39 squadre). Ben sette atleti sono over 85 guidati, in campo femminile, dalla ottantottenne Gwendolen Kaspar e, in campo maschile, dal novantenne Domenico Casolino.

Si ringrazia per la collaborazione Claudio Tomasi

Regolamento e programma

Pubblicato in News Master

Ultimi 4 articoli MASTER