Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Eventi Master

23
Feb
2019
Campionati Italiani Indoor di Nuoto Sincronizzato Master





25
Giu
2019
Campionati Italiani Estivi Masters di Nuoto





04
Lug
2019
Campionati Italiani Estivi di Tuffi Master e Propaganda





13
Lug
2019
Campionati Italiani Estivi di Nuoto Sincronizzato Master





Articoli filtrati per data: Giugno 2015 - FIN - Federazione Italiana Nuoto

Ultima giornata del campionato italiano che si è aperta con mille atleti che sono scesi in acqua per il titolo sui 50 stile libero. Due master hanno lasciato la loro impronta ci i nuovi record nazionali: Dino Samaritani che con 29 e 63 ha migliorato di 2 centesimi il suo precedente primato e Carole Smith che ha portato il primato a 31.92. Il campionato è stato chiuso dalle staffette 4x50 stile libero che hanno visto schierate 462 formazioni. Il Flaminio Sporting Club ha fatto registrare il nuovo record con 2.10.02 (categoria 280-319) seguito dal record europeo del Centro Nuoto Bastia (200-239) con il tempo di 1.41.54. Infine il Gymnasium Spilimbergo (100-119) ha migliorato il primato nazionale con 1.36.18. Nell'ambito del concorso del migliore "cortometraggio" il primo premio è andato ai Nuotatori Genovesi. 

Le classifiche Top Style hanno visto prevalere:
- nello stile libero il Centro Nuoto Bastia;
- nel dorso il Forum Sport Center;
- nella farfalla l'Asa Cinisello;
- nella rana la R. N. Legnano;
- nei misti il Flaminio Sporting Club.

Le classifiche di società hanno visto prevalere nelle diverse fasce:
- fascia A - Aquatica Torino
- fascia B - Malaspina Sporting Club
- fascia C - Nuotatori Padovani
- fascia D - Centro Nuoto Bastia
- fascia E - Nuotopiù Academy
- fascia F - Nadir Palermo.

Risultati completi

Pubblicato in News Master

Il programma di sabato si è aperto con i 50 rana seguiti dai 100 dorso. Come previsto massiccia presenza di atleti nella rana (768 master) ma anche una significativa crescita nella gara di dorso rispetto alle scorse stagioni, con 359 master in acqua. I 50 rana si sono aperti con le prestazioni del 92enne Mario De Giampietro a cui hanno fatto compagnia, nel pieno spirito master, le 86enni Gwendolen Kaspar e Rosa Anconetani che hanno chiuso le loro prestazioni tra gli applausi di tutti i partecipanti e spettatori. Non sono mancati i record nazionali: Cristina Tarantino (M65) - 100 dorso - con 1.27e 46, Claudio Tomasi (M60) - 100 dorso - con 1.18 e 25 e Diletta Lugano (M30), sempre 100 dorso, con 1.07.66. Record sfiorati nei 50 rana per Fabio Servadio (3 centesimi) e Mirko Cecchin (24 centesimi).
Hanno chiuso il programma della mattina le 114 formazioni femminili che si sono contese il titolo italiano nella 4x50 mista. La Malaspina Sporting Club ha stabilito il nuovo primato nazionale della categoria 280-319 con il tempo di 3.19 e 35, confermandosi formazione di eccellenza nella sua categoria visto il record stabilito il giorno prima nella 4x50 mistaffetta mista. Altro record quello stabilito dalla Master AICS Brescia, categoria 100-119, con 2.07 e 76. Il pomeriggio è stato dedicato ai 100 stile libero, gara nella quale si sono cimentati ben 1.134 atleti (322 donne e 812 uomini), Numeri che hanno imposto una novità organizzativa (spostamento delle categorie uomini più giovani all'esterno dopo le donne) al fine di equilibrare la durata delle gare tra piscina esterna ed interna. Anche qui 3 record nazionali. Per primo si segnala l'85enne Silvio Mangano con 1.37 e 30, seguito da Monica Soro ((M45) con 1.1e 96 ed Rico Rolli (M50) 56 e 53. Hanno chiuso la giornata le 277 squadre che si sono affrontate nella 4x50 mista uomini. Record del Flaminio Sporting Club, categoria 280-319, che con il tempo di 2.28 e 50 mandando in cantina uno dei primati più datati delle staffette miste maschili.

Risultati completi

Pubblicato in News Master

La giornata di venerdì prende avvio con i 200 stile libero che vedono alla partenza 240 donne e 467 uomini. I risultati, solo apparentemente non in linea con le prestazioni a cui si era abituati dai giorni precedenti, registrano il record italiano di Federico Filosi nella categoria degli M25 con 1'57"38 e ben 3 primati nazionali avvicinati di pochi centesimi nelle categorie M35, M40 e M50. La mattina è proseguita con lo svolgimento dei 50 dorso a cui hanno preso parte 355 atleti che hanno fatto segnare 3 nuovi record italiani: Barbara Lang M65 42"99, Giuseppe Avellone M70 che migliora il suo precedente con 38"79, Claudio Tomasi M65 che conclude la gara con il tempo di 35"23.
Le prestazioni hanno una impennata nel pomeriggio con il record del mondo di Daniela De Ponti (M50) che nei 50 farfalla della sua categroia fa fermare i cronometri dopo 30"16. Hanno fatto corona al record mondiale di Daniela, i record nazionali di Antonio D'Oppido M70 50 farfalla 34"11, Rico Rolli M50 50 farfalla 27"16 e Carole Smith M60 50 farfalla 38"43.
La sessione pomeridiana, oltre ai quasi 600 partenti nei 50 farfalla, ha visto scendere in acqua 440 master per i 200 rana, gara aperta dal 92enne Mario De Giampietro. In questa gara non è stato registrato alcun nuovo primato. Ha chiuso la giornata la kermesse della staffetta 4x50 mistaffetta mista. Proprio di kermesse si può parlare visto il coinvolgimento di ben 250 formazioni, dalla categoria 320 (media 80 anni!) alla categoria M100. Anche qui si segnalano i record nazionali di Flaminio Sporting Club (M320) 4'20"26, Malaspina Sporting Club (M280) 2'53"65, Master AICS Brescia (M100) 1'58"17, a cui si deve aggiungere il quasi record del Centro Nuoto Bastia che non fa segnare il nuovo limite della categoria M200 per 32 centesimi.

Risultati completi

Pubblicato in News Master

Cresce la temperatura ai campionati italiani di Riccione e non solo quella meteorologica. Il sole ha accompagnato le gare di giovedì mattina dove 627 master sono scesi in acqua per disputare i 100 rana e i 100 farfalla. Hanno chiuso la mattinata ben 161 formazioni che si sono confrontate nella staffetta 4x50 mistaffetta stile libero. Non si può non ricordare le partecipazioni dell'86enne Gwendolen Gaspar e del 92enne Mario De Giampietro che si sono cimentati nei 100 rana.
 
Al mattino sono stati registrati tre record nazionali
Mariarosa Vallone M60 100 farfalla 1'38"37
Franco Olivetti M55 100 farfalla 1'06"18
Gaetano Carboni M60 100 farfalla 1'12"25
 
Il pomeriggio ha visto 741 nuotatori cimentarsi nei 400 stile libero e nei 200 misti. Da segnalare due nuovi record italiani
Federico Filosi 400 stile libero 4'08"68
Antonino Trippodo 200 misti 2'11"54 (al suo secondo record di cui uno mondiale)
Da segnalare la prova di Mariapia Longobardi che dopo il record sugli 800 stile libero, ha mancato, per soli cinque centesimi, il record sui 400 stile libero. 

Si ringrazia per la collaborazione il settore master

Pubblicato in News Master

L'apertura è scintillante! Il primo giorno dei campionati italiani master di nuoto, in svolgimento a Riccione fino a domenica, è esaltata dal record del mondo di Antonino Trippodo nei 400 misti, categoria M35, che con 4’42”19 abbatte il primato di Nicholas Granger che resisteva da 13 anni. Ha fatto compagnia al record del mondo il nuovo record europeo conseguito da Cristina Tarantino che negli 800 stile libero ha fatto fermare i cronometri dopo 11’10”48.
Dopo una notte è segnata da forte vento e pioggia il sole ed una temperatura ancora frizzante hanno accompagnato l'esordio dei campionati italiani che si sono aperti con gli 800 stile libero dove 171 atleti sono stati pronti a contendersi il titolo di campione d'Italia. Il pomeriggio ho visto 187 master scendere in acqua nei 200 dorso, 119 atleti partecipare ai 400 misti ed altrettanti cimentarsi nei 200 farfalla.
Hanno fatto corona al record mondiale ed europeo altri sette record italiani tra i quali spicca quello di Mauro Cappelletti (M50) nei 200 farfalla che in 2’15”32 si è avvicinato al record europeo di 26 centesimi.

Gli altri record nazionali sono stati ad appannaggio di

Marco Bravi M5 800 stile libero 9’45”42
Maria Pia Longobardi M25 800 stile libero 9’29”75
Luciano Cammelli M70 800 stile libero 11’50”27
Orietta Negri M60 200 dorso 3’12”38
Claudio Tomasi M65 200 dorso 2’55”22
Andrea Marcato M40 200 farfalla 2’12”04

Si ringrazia per la collaborazione il settore master

Pubblicato in News Master

Ultimi 4 articoli MASTER