Stampa questa pagina
Martedì, 19 Settembre 2017

Master. Cresce il livello tecnico

Diventa sempre più difficile raggiungere quota mille punti. Anche quest’anno si conferma il trend a cui si è assistito negli ultimi anni: la progressiva e costante discesa dei tempi base dovuta al persistente miglioramento delle prestazioni degli atleti master a livello mondiale, certificato dalle classifiche “all time” pubblicate dalla FINA, in base alle quali sono calcolati i tempi di riferimento per l’attribuzione dei punteggi nelle gare del circuito Supermaster.
Per le gare in vasca corta si assiste ad un abbassamento medio generale dei tempi di circa 4 decimi ogni 60 secondi. In campo femminile le diminuzioni più significative rigurdano, in termini assoluti, i 35 secondi in meno nei 1500 stile libero della categoria M65 e, in temini percentuali, i -8,5 secondi nei 200 farfalla per la categoria M70. Tra gli uomini da segnalare i -8,4 secondi dei 400 misti nella categoria M70.
I tempi base relativi alle gare in vasca lunga vedono un abbassamento medio pù accentuato in campo femminile (-0,7%, pari a -4 decimi ogni 60 secondi), circa il doppio di quello riscontrato nel settore maschile. Tra le donne sono rilevanti, in termini assoluti, i -31 secondi del tempo base 2017/18 rispetto a quello della stagione precedente nei 1500 stile libero per la categoria M55 e, in termini percentuali, i quasi -3,5 secondi nei 100 farfalla della categoria M70. In campo maschile da segnalare i -7,6 secondi nei 100 farfalla e i 6,7 secondi in meno del tempo 2016/17 nei 400, ambedue per categoria M70.

Si ringrazia per la collaborazione Claudio Tomasi

Consulta i tempi base per la stagione 2017/2018