Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Novembre 2013 - FIN - Federazione Italiana Nuoto
Mercoledì, 27 Novembre 2013

Bogliasco-Sori U20. Aperta un'inchiesta

Il procuratore federale, avv. Carlo D'Amelio, ha aperto un'inchiesta su quanto accaduto nella partita RN Bogliasco-RN Sori del campionato under 20. Nel corso della partita, disputata lunedì a Bogliasco, un giocatore della squadra di casa, 17 anni, avrebbe riportato quattro fratture al volto.

Pubblicato in Federazione
Mercoledì, 27 Novembre 2013

Ciao Sharon. Il cordoglio della FIN

In un tragico incidente stradale ha perso la vita Sharon Wolf, 23enne nuotatrice ed istruttore di I livello alla Genova Nuoto e compagna del pallanostista Luca Fondelli, capitano dell RN Camogli. La Federazione Italiana Nuoto, profondamente addolorata, esprime il proprio cordoglio, formula le condoglianze alla famiglia e si stringe alla società e agli amici della giovane allentrice.

Pubblicato in Federazione

In riferimento a Pallanuoto Trieste-Sport Management - amichevole precampionato disputata al centro federale di Trieste il 3 novembre scorso - il procuratore federale, avv. Carlo D'Amelio, ha deferito alla commissione disciplinare gli atleti Ray Petronio ed Egon Iurisic per violazione dell’art 6, commi 4) e 5), dello Statuto Federale artt. 12 e 17 del vigente Regolamento Organico e artt. 2 e 5 del Codice di Comportamento Sportivo, deliberato dal Consiglio Nazionale del Coni in data 2.12.2012, affinchè venga loro irrogata la sanzione della squalifica per una giornata di gara da scontarsi nella stagione agonistica 2013/2014 del campionato di pallanuoto maschile di serie A2, ed il tecnico Marco Baldineti per violazione dell’art 6, commi 4) e 5), dello Statuto Federale art. 12 del vigente Regolamento Organico e artt. 2, 5 e 7 del Codice di Comportamento Sportivo, deliberato dal Consiglio Nazionale del Coni in data 2.12.2012, affinchè gli venga irrogata la sanzione della squalifica per una giornata di gara da scontarsi nella stagione agonistica 2013/2014 del campionato di pallanuoto maschile di serie A2.

Pubblicato in Federazione

 

Il prossimo 28 novembre, presso l’Istituto dei Ciechi di Milano, si terrà una Christmas Charity Dinner con lo scopo di raccogliere fondi a sostegno del progetto “One Day Stop Cancer In Women”.

L’evento organizzato dalla Fondazione Donna a Milano ONLUS sarà l’occasione per presentare i primi risultati relativi alla recente missione in Ghana che ha visto la permanenza per una settimana sul territorio africano di un team di 20 persone, tra cui 4 dipendenti donne di Avanade, per supportare attivamente il lavoro quotidiano dei volontari impegnati nell’attività di sensibilizzazione sul tema della prevenzione del cancro alla cervice uterina, patologia molto diffusa nel territorio ma sottovalutata per condizione sociale e culturale, con un tasso di mortalità altissimo: 23,1 per 100.000 in Africa, soprattutto se paragonata al Nord America 2,3 per 100.000 (Fonte Ministero della Salute Ghanese e Fondazione Donna Milano ONLUS). All’interno degli ambulatori allestiti ad Accra e Tamale, grazie al progetto, le donne ghanesi possono sottoporsi gratuitamente a osservazione medica, effettuare screening ginecologici, ricevere diagnosi ed eventuale terapia, in un solo giorno.

Tra i partner d’eccezione dell’iniziativa vi sono i rugbisti della nazionale Edoardo Gori e Giovanbattista Venditti e numerosi atleti olimpici quali, Tania Cagnotto, Luca Dotto, Martina Grimaldi, Filippo Magnini, Maria Marconi, Nicola Marconi, Tommaso Marconi, Luca Marin, Gregorio Paltrinieri, Francesca Piccinini e il Settebello con il CT della Nazionale di pallanuoto italiana Alessandro Campagna, l'assistente Pomilio, il team manager Attolico: gli eroi di Barcellona ’92 che, per l’occasione, hanno messo a disposizione materiale autografato che verrà messo all’asta durante la serata. Il ricavato sarà interamente devoluto a supporto delle iniziative della Fondazione nei confronti delle donne.

Inoltre Cesare Cadeo, sostenitore di Fondazione Donna a Milano Onlus, sarà il coordinatore e conduttore della serata.

Vai al sito ufficiale

 

Pubblicato in Federazione

Una troupe di Rai Storia – composta dal regista Davide Rinaldi, dall’autore Massimiliano Griner e dalla delegata di produzione Stefania Moschetto - ha visitato oggi il Centro Federale di Verona per una inchiesta sul nuoto praticato da uomini e donne della terza età che hanno compreso il valore dello sport, e dell’attività natatoria in particolare, per garantirsi un benessere fisico e psichico.
La trasmissione si chiama “Viaggio nell’Italia che cambia”, è condotta da Edoardo Camurri e andrà in onda domenica 1 dicembre alle ore 21.15, canale 54 del Satellitare, e successivamente anche in tarda serata di Rai 3. Sono stati intervistati per primi gli iscritti ai corsi di Aquagym che hanno scelto il nuoto per cercare di alleviare alcune patologie tipo mal di schiena, problemi alla cervicale, ma anche di una certa gravità; tutti hanno sottolineato il beneficio di poter svolgere esercizi in acqua “cura ideale per tornare sereni sia a livello fisico che mentale”. E’ stata poi la volta degli “anziani” del nuoto libero che hanno evidenziato, fra l’altro, l’importanza del fattore socializzante, del movimento facilitato dall’elemento acqua ed anche il fatto di trovarsi spesso a nuotare a contatto con atleti del calibro di Federica Pellegrini, Filippo Magnini e con tutti gli altri nazionali di stanza al Centro Federale. E proprio i due campioni sotto la guida di Matteo Giunta hanno espresso alcune considerazioni sull’argomento. Federica Pellegrini:” E’ una sensazione strana nuotare vicino a persone anziane che ammiro tanto e anche se ancora non riesco a vedermi proiettata nella terza età, credo che affronterò tranquillamente questo ciclo naturale di vita, che prevede fra l’altro il ruolo di mamma e nonna. Ora ovviamente resto concentrata sull’agonismo con obiettivo Rio 2016”. Filippo Magnini:” Quando guardo queste persone che nuotano con tenacia ed entusiasmo, penso a quando appenderò il costume al chiodo; certo è che non smetterò di fare sport per tenermi in forma, di natura sono un compagnone, amo stare con gli amici e sentirmi a posto da un punto di vista psico-fisico”.
Il direttore del Centro Federale, Alberto Nuvolari, ha ricordato che l’impianto gestito dalla FIN offre anche tutta una varietà di servizi, dai corsi nuoto, pallanuoto, sincronizzato e tuffi, all’Aquagym, Hydrobike, master, una palestra attrezzata, aperti a tutta la cittadinanza ed alle società interessate. Gli spazi comprendono la vasca da 25 metri, con annesso vaschino, e la piscina da 50 con la copertura pressostatica il che permette una attività continua tutto l’anno. E’ stata inoltre allargata la disponibilità per il nuoto libero ora praticabile in diverse fasce di orario.

Pubblicato in Federazione

 

In occasione della 29a edizione del Premio Viareggio Sport Gherardo Gioè, al centro Congressi Principe di Piemonte, è stato consegnato un attestato di merito alla Fondazione Stefano Borgonovo: gli organizzatori del premio vorrebbero far disputare una partita allo stadio dei Pini di Viareggio fra vecchie glorie del Milan e della Fiorentina e il ricavato dell'incasso devolverlo alla Fondazione Borgonovo.
Trai i premiati il tecnico della Juventus Antonio Conte, il presidente del Sassuolo Carlo Rossi, il giornalista della Gazzetta dello Sport Paolo Condò, l'attaccante del Pisa Giuseppe Giovinco, fratello di Sebastian, il ct della Nazionale di ciclismo Paolo Bettini, l'ex tennista Nicola Pietrangeli, il nuotatore Gregorio Paltrinieri, il lanciatore del peso Paolo Dal Soglio, l'arbitro Gianluca Rocchi e il segretario della Federnuoto Antonello Panza.

(da ilsitodifirenze.it)

 

Pubblicato in Federazione

Il Presidente del CONI Giovanni Malagò invita le Federazioni Sportive Nazionali ad osservare un minuto di raccoglimento in occasione di tutte le manifestazioni sportive che si disputeranno in Italia nel fine settimana in memoria del campione olimpico Raimondo D’Inzeo.

Vai al sito del CONI

Pubblicato in Federazione

All’età di 55 anni ci ha lasciato nella notte Fabio Marocchi, grande amico della Federazione Italiana Nuoto e stimato giudice arbitro di nuoto sincronizzato in gare internazionali in Italia, ultima e più prestigiosa i Mondiali di Roma 2009. Alla famiglia ed in particolare alla sorella Annarita, anch’essa ex giudice internazionale di sincronizzato, il Presidente della FIN Paolo Barelli, il Presidente Onorario Salvatore Montella, il Segretario Generale Antonello Panza, il Consiglio Federale e l’intera Federazione rivolgono le più sentite condoglianze. Tra gli amici più cari che lo ricordano con affetto Stefania Tudini, Chairman della Commissione Tecnica di sincronizzato della FINA e membro della Commissione Tecnica di sincronizzato della FIN. “Ricordo la prima gara insieme più di venti anni fa. Era una gara regionale e l’esordio per tutti e due. L’ultimo anno è stato fermo per problemi di salute e si era ripreso. Domenica scorsa abbiamo pranzato insieme. Abbiamo parlato tanto e scherzato. Stava meglio. Mi piace ricordarlo così”.

Pubblicato in Federazione
Martedì, 12 Novembre 2013

Potec presidente federazione rumena

Camelia Potec è stata nominata presidente della federazione rumena di nuoto e pentathlon moderno. Camelia Potec, 31enne di Braila, è anche membro della commissione atleti della Federation Internationale de Natation. A Potec - tra l'altro campionessa olimpica nei 200 stile libero ai Giochi di Atene 2004 davanti a Federica Pellegrini - giungano i più sentiti complimenti della Federazione Italiana Nuoto e l'augurio di buon lavoro.

Pubblicato in Federazione

 

La Federation Internationale de Natation ha comunicato che la 15esima edizione dei campionati del mondo, svoltisi a Barcellona dal 19 luglio al 4 agosto scorsi, ha registrato il record di 4,5 miliardi di telespettatori.
Secondo lo studio della società Kantar Media, specializzata in mezzi di comunicazione e di monitoraggio TV , il campionato ha raggiunto un totale di 4,487 miliardi di telespettatori, distribuiti su sei categorie di programmi: live, sports magazine, highlights, news, differite e repliche. Il campionato del mondo di Barcellona ha avuto un totale di 5.156 ore di copertura ed è stato trasmesso in 185 paesi.

consulta la notizia sul sito della FINA

 

Pubblicato in Federazione
Pagina 1 di 2

Archivio notizie