Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Luglio 2007 - FIN - Federazione Italiana Nuoto
Ai fini di ottemperare le normativie anti-doping sono stati aggiornati gli elenchi degli atleti di interesse internazionale delle specialità disciplinate dalla Federazione Italiana Nuoto.
 
 
controlla gli elenchi
Pubblicato in Federazione
La Segreteria Generale - in merito alle richieste di alcune Società di iscrivere tesserati non italiani ai Campionati Assoluti Estivi di Nuoto - ricorda che le norme statutarie consentono la partecipazione degli atleti non italiani tesserati alla F.I.N. a tutte le competizioni (Trofeo Sette Colli - RomAquatica, Circuito Gran Premio Italia, meeting, etc.) con l'esclusione dei soli Campionati Nazionali.
 
Art. 5 dello Statuto "Persone Fisiche - tesseramenti", punto 4, terzo capoverso "Gli atleti di nazionalità non italiana tesserati alla F.I.N. sono esclusi dalle gare a squadra, ad eccezione dei soli atleti della pallanuoto preventivamente autorizzati dalla F.I.N. Per le altre gare di carattere individuale è consentita la partecipazione degli atleti non italiani solo se preventivamente autorizzati dalla F.I.N. fermo restando la loro esclusione da qualsiasi classifica o graduatoria ufficiale e dalla partecipazione ai Campionati Nazionali".
 
Art. 11 del Regolamento Organico "Requisiti generici", punto 1 "Tesseramento", comma 2 "Gli atleti di nazionalità non italiana tesserati alla FIN salvo quanto previsto nel punto III sono esclusi dalle gare a squadra; alle altre gare individuali essi partecipano solo se preventivamente autorizzati dalla FIN. Essi rimangono comunque esclusi da qualsiasi classifica o graduatoria ufficiale della FIN e dalla partecipazione ai Campionati Nazionali".
 

Statuto
Regolamento Organico
Pubblicato in Federazione
Il CONI ha conferito al Coodinatore del Salvamento agonistico della Federazione Italiana Nuoto, Giovambattista Crisci, la Stella d'Oro al Merito Sportivo "in riconoscimento delle benemerenze acquisite nel corso dell'attività dirigenziale".
"Con questa onorificenza
- si legge nella lettera firmata dal Presidente del CONI Giovanni Petrucci -  l'organizzazione sportiva nazionale, oltre che attestare le Sue capacità e i risultati conseguiti in tale attività, desidera esprimerLe profonda riconoscenza per la generosa collaborazione e l'impegno deidicati allo sport in tanti anni di servizio". "Mi congratulo vivamente con Lei - continua Petrucci - augurando che nel prosieguo dell'attività dirigenziale possa conseguire ulteriori traguardi e soddisfazioni".
L'onorificenza sarà consegnata nel corso di una cerimonia predisposta dal Comitato Regionale del CONI.
Giovambattista Crisci nasce ad Arienzo San Felice (CE) il 10 luglio 1936, ex funzionario di Polizia ora in pensione. Per cause di servizio nel 1978 riceve dal Presidente della Repubblica, Giovanni Leone, la medaglia d'oro al valore civile, mentre nel 1979 dal Presidente della Repubblica, Sandro Pertini, quella d'argento al valore militare. Stella d'argento al merito sportivo, viene nominato vicepresidente del Comitato regionale toscano della FIN nel 1982 e rimane in carica fino al 1994. Dal 2000 è il Coordinatore Nazionale del settore Salvamento agonistico della FIN, e nel 2004 è stato il Coordinatore del Comitato Organizzatore dei Campionati Mondiali di Nuoto per Salvamento "RESCUE 2004" di Viareggio. Dal 1995 è Presidente del Comitato organizzatore del Gran Premio Italia, manifestazione a tappe di nuoto internazionale giunta quest'anno alla 30^ edizione.
 
C.V. Giovambattista Crisci
Pubblicato in Federazione

Archivio notizie