Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Aprile 2015 - FIN - Federazione Italiana Nuoto

I bambini sono pronti a tuffarsi in acqua, i campioni a raccontare come hanno imparato a nuotare, gli istruttori federali a dare utili consigli. È tutto pronto per il varo delle Feste dell’Acqua della seconda edizione di “Acquamica Nuoto Anch’io Arena”, il progetto nazionale di avvio all’acquaticità rivolto alle classi prime e seconde della scuola primaria, sviluppato da Arena Italia, una delle azienda leader nel settore dello swimwear, in collaborazione con Federazione Italiana Nuoto (FIN). Per l’edizione 2015, inoltre, “Acquamica Nuoto Anch’io Arena” trova un nuovo partner: Kinder+Sport, il progetto di responsabilità sociale della Ferrero volto a promuovere stili di vita attivi e incoraggiare la pratica sportiva tra le giovani generazioni.
Martedì 5 maggio, alle ore 10,30, al polo natatorio del Foro Italico di Roma (piazza Lauro de Bosis 3), due classi di prima elementare avranno il piacere di nuotare insieme al campione di nuoto Gabriele Detti, primatista europeo negli 800 stile libero. Si tratta della prima “Festa dell’Acqua” dell’edizione 2014/2015 del progetto “Acquamica Nuoto Anch’io Arena”, alla quale parteciperanno la IB dell’Istituto comprensivo Piazzale della Gioventù-Scuola “Pirgus” di Santa Marinella (Roma) e la IC dell’Istituto comprensivo-plesso “Papa Wojtyla” (Roma). Saranno una cinquantina, quindi, i bambini che potranno divertirsi insieme al campione e agli istruttori FIN, imparando alcuni segreti per stare in acqua, al mare come in piscina, in maniera divertente, sicura e salutare.
Dopo Roma, le “Feste dell’Acqua” saranno a Catania (12 maggio), Bari (21 maggio), Torino (27 maggio) e Milano (29 maggio).
La seconda edizione, partita a settembre 2014 con l’attività nelle scuole, ha ottenuto numeri da record: 1.000 classi di 240 plessi scolastici iscritte, 25.000 bambini e 2.000 insegnanti coinvolti. E proprio i giovani studenti hanno animato “Acquamica Nuoto Anch’io Arena” producendo centinaia di elaborati creativi (poesia, racconto, disegno, cartellone, plastico, striscione, poster) riguardanti alcune tracce tematiche relative alle attività che si possono fare in ambiente natatorio. Tutte le classi hanno ricevuto un poster del progetto, mentre a ogni bambino sono state consegnate una cuffia Arena e una guida didattica, nella quale sono indicate anche le tracce tematiche affrontate dai bambini
- “Nell’acqua posso fare…”: tutto ciò che si può fare in mare o in piscina con con la famiglia o gli amici.
- “Tra amici è più bello”: i valori dello spirito di squadra, che anche negli sport acquatici esiste.
- “Bagnino per un giorno”: i comportamenti da evitare in acqua, con i bambini che immaginano di essere un esperto di salvamento.
Inoltre, da quest’anno, si lavora ad un percorso di storytelling per immagini che sta accompagnando il progetto per tutta la sua durata: una troupe riprenderà infatti le vari fasi del progetto, a partire dalla consegna del kit, proseguendo per il momento della creazione degli elaborati, per arrivare alle Feste dell’acqua. I protagonisti sono sempre loro: i bambini e i campioni degli sport acquatici. Da questo percorso saranno ricavati dei video, che saranno veicolati sui canali social degli organizzatori del progetto, con l’hashtag #acquamicanuotoanchioarena

Pubblicato in News Federazione

Ultimi 4 articoli FEDERAZIONE