Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Marzo 2015 - FIN - Federazione Italiana Nuoto

Nascono gli European Sports Championships che si svolgeranno in dodici giorni tra luglio e agosto 2018 nelle città di Berlino, in Germania, e Glasgow, in Scozia. Ovvero i campionati europei di atletica, nuoto, ciclismo, canottaggio e triathlon si aggregano e creano un'unica manifestazione a cui prenderanno parte circa 4500 atleti. Il partner televisivo della manifestazione sarà l'EBU che garantirà 2700 ore di programmazione con la previsione di 850 milioni di telespettatori in tutta Europa. In corso un dialogo con il golf che potrebbe diventare la sesta consorella degli European Sports Championships in programma ogni quattro anni.
I campionati europei di nuoto si svolgeranno al Tollcross International Swimming Centre di Glasgow, con le gare di tuffi e nuoto sincronizzato all' Edinburgh's Royal Commonwealth Pool e quelle di nuoto in acque libere al lago Lomond.
I campionati europei di atletica leggera si svolgeranno allo Stadio Olimpico di Berlino, con le gare su strada in città.
Le gare di ciclismo su pista, su strada, di mountain bike e di BMX si svolgeranno al Sir Chris Hoy Velodrome, alla pista di mountain bike Cathkin Braes, tra le strade di Glasgow e in nuovo impianto di BMX da costruire in città.
Canottaggio e Triathlon saranno entrambi in scena al Strathclyde Country Park in North Lanarkshire.
Ogni campionato europeo sarà organizzato dalla rispettiva federazione/lega e dal comitato organizzatore della città.
"Con il sostegno e l'impegno delle principali emittenti televisive in tutto il continente i campionati europei degli sport coinvolti costituiranno un'ulteriore potente fonte di ispirazione per i giovani esaltandone le differenze e toccando le diverse inclinazioni", ha dichiarato Paolo Barelli, presidente della Ligue Europeenne de Natation.
Entusiasta anche Jean-Paul Philippot, presidente dell'EBU, che sottolinea di essere "felice per la partnership ad un progetto innovativo, che raccoglierà molteplici sport creando un evento competitivo di alta qualità che sarà trasmesso su base free to air".

consulta il sito ufficiale

Pubblicato in News Federazione

In data 20 marzo 2015 il Giudice delle Indagini Preliminari del Tribunale di Roma ha disposto l'archiviazione del procedimento a carico del Presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli in relazione al delitto di truffa aggravata ai danni di CONI e CONI SERVIZI. In particolare il GIP ha ritenuto che “manchino gli elementi del dolo e siano carenti quelli del danno”. 

Quindi è stato decretato che il fatto non costituisce reato e che addirittura il reato non sussista.
 
La denuncia del CONI per il reato di truffa aggravata si è dimostrata infondata e priva di rigoroso o solo istituzionale rispetto nei confronti di una Federazione dalla gestione cristallina, che produce campioni, medaglie internazionali ed oltre 5.000.000 di praticanti ed è protesa con l’impegno e l’unità di tutte le sue componenti (atleti, tecnici, società, uffici) al traguardo delle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016.
 
La decisione della magistratura - a conferma della trasparenza e correttezza dell'operato degli organismi federali - chiude definitivamente la vicenda nei confronti di CONI e CONI SERVIZI, che ha condizionato fortemente la gestione degli uffici e ha leso ingiustamente l'immagine del Presidente Paolo Barelli, anche in sede internazionale e con possibili contraccolpi negativi sulla candidatura olimpica di Roma 2024.
 
A commento dell’ordinanza emessa, certi del proprio operato e della trasparenza degli organi giudicanti, la Federnuoto e il Presidente Paolo Barelli ribadiscono piena fiducia nella magistratura che ha disposto di verificare la corretta percezione e il corretto utilizzo dei fondi nei confronti dello Stato, ed auspicano - considerata l’insussistenza della truffa denunciata - il doveroso ed istituzionale sostegno del CONI.

Pubblicato in News Federazione

Ultimi 4 articoli FEDERAZIONE