Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Maggio 2014 - FIN - Federazione Italiana Nuoto
Lunedì, 26 Maggio 2014

Giuliani Sindaco di Piombino!

Una ventata di Azzurro al Comune di Piombino. Massimo Giuliani è il nuovo Sindaco. Il Commissario Tecnico della Nazionale di nuoto in acque libere, sostenuto dal Partito Democratico, e dai movimenti Spirito Libero e Sinistra per Piombino, ha vinto le lezioni a primo cittadino con 10.331 voti pari al 55,46%, superando altri sette candidati, tra cui Daniele Pasquinelli del Movimento 5 Stelle (2.937 voti per il 15,76%) e Francesco Ferrari di Forza Italia (1.867 voti per il 10,02%).  
Giuliani succede a Gianni Anselmi (PD), che era in carica dal 13 giugno 2004 attraverso la conferma al primo turno del 7 giugno 2009. Massimo Giuliani era Assessore al Bilancio, Finanze e Tributi, Patrimonio, Programmazione e Verifica Attuazione Programma, Promozione della Cultura e delle Attività Sportive, Marketing Sportivo e Politiche Giovanili; dal 2005 al 2009 era stato Assessore alla Promozione delle Attività Sportive, Politiche Giovanili, Servizi informatici ed innovazione tecnologica, Bilancio e Politiche fiscali, Demanio e Patrimonio.
Nato a Manciano (Grosseto) il 2 ottobre 1959, Giuliani risiede a Piombino. Per noi della Federazione Italiana Nuoto è il guru del nuoto in acque libere che guida dal 1995, dopo un biennio da tecnico federale, e ha portato nell'elite del movimento mondiale sino alla conquista con Martina Grimaldi della prima medaglia olimpica della storia italiana (bronzo nella 10 chilometri a Londra 2012).
Sotto la sua guida tecnica il nuoto di fondo e gran fondo ha conquistato peraltro sette medaglie d’oro, tre d’argento e sette di bronzo ai Mondiali, oltre ad aver recitato sempre un ruolo da protagonista ai Mondiali di specialità ed ai Campionati Europei. 
Promotore, motivatore e tecnico dalle competenze evidenti, col sostegno della Federazione Italiana Nuoto si è distinto anche nell'ambito organizzativo, soprattutto in occasione dei Campionati Europei del settembre 2012 celebrati proprio nella sua Piombino, dove gli Azzurri conquistarono 4 ori - nel team event (Luca Ferretti-Simone Ercoli-Rachele Bruni), con Rachele Bruni nella 5 Km, con Martina Grimaldi nella 10 Km e con Alice Franco nella 25 Km - e 3 bronzi - con Luca Ferretti nella 5 Km, Nicola Bolzonello nella 10 Km e Martina Grimaldi nella 25 Km.
Massimo Giuliani è anche conferenziere nazionale ed internazionale per la Federazione Italiana Nuoto e Fiduciario Locale di nuoto per salvamento.
Al Commissario Tecnico dell’Italfondo, grande amico e serio professionista Massimo Giuliani giungano i complimenti del Presidente dalla Federnuoto Paolo Barelli, del Presidente Onorario Salvatore Montella, dei Vice Presidenti Lorenzo Ravina, Francesco Postiglione e Manuela Dalla Valle, del Segretario Generale Antonello Panza, del Consiglio Federale, di tutti i dirigenti, tecnici, atleti, dipendenti e collaboratori della Federazione Italiana Nuoto e, ovviamente, dell'intero movimento natatorio nazionale. 

consulta i risultati delle elezioni

Nb. I dati sono raccolti dal Ministero dell'Interno e si riferiscono alle comunicazioni pervenute dai comuni, tramite le prefetture, e non rivestono, pertanto, carattere di ufficialità. La proclamazione ufficiale degli eletti è prerogativa degli uffici elettorali territorialmente competenti, retti da magistrati. La ripartizione dei seggi e l'individuazione degli eletti non tengono conto di eventuali "opzioni", incompatibilità e surroghe.

Pubblicato in News Federazione
Giovedì, 22 Maggio 2014

Acquamica Nuoto Anch'Io a Verona

Tutti in acqua per una festa davvero speciale tra giochi e divertimento. “Acquamica Nuoto Anch’Io Arena”, 1° progetto nazionale scolastico dedicato all’avvio all’acquaticità, sviluppato da Arena Italia, azienda leader nel settore dello sport water wear , in collaborazione con la Federazione Italiana Nuoto (FIN), ha fatto tappa a Verona con una giornata in piscina al “Centro Federale Aberto Castagnetti” e l’incontro con i campioni Massimiliano Rosolino e Lisa Fissneider. Il progetto, rivolto agli alunni del 1° ciclo di scuola primaria (6-8 anni), è partito a settembre 2013 coinvolgendo 500 classi, 12.500 bambini e famiglie, 250 scuole e 500 insegnanti sul territorio nazionale.
"Progetti come questi fanno capire quanto sia importante approcciarsi con l’acqua fin da molto giovani e far pratica col nuoto, uno sport straordinariamente salutare con tanti effetti benefici - racconta l'olimpionico Massimiliano Rosolino - Avvicinarsi all’acqua e imparare le basi della respirazione sono i primi passi necessari e fondamentali: con un percorso didattico e un premio di giochi in acqua tutto diventa più semplice e spontaneo. Io stesso, a sei anni, non è che sapessi fare di più di questi bambini".
"La prima cosa che mi sono domandata, vedendo i giovanissimi vincitori del Progetto, è stata “ma ero anche io così?”. E la risposta è sì, ho bellissimi ricordi della mia infanzia in acqua - aggiunge l'azzurra Lisa Fissneider - La cosa importante, alla loro età, è focalizzarsi sia sul divertimento sia sulla correttezza dei movimenti da eseguire, entrando in contatto con l’acqua in modo spontaneo e senza paure. Essere più sicuri di sé in acqua fa si che anche i genitori siano più tranquilli nel portare i propri figli in piscina".
Durante la prima fase, le scuole sono state invitate a partecipare ad un “Progetto Scolastico”: tutte le classi iscritte hanno ricevuto un kit contenente materiale educativo come il diario Acquamica Nuoto Anch’Io Arena diviso in sezioni tematiche guidate dai simpatici personaggi dell’Arena Water Tribe (Maggie, la tartaruga; Kora, la piovra; Punk, il pesce vela; Thunder, lo squalo) che hanno accompagnato la lettura e le attività dei bambini alla scoperta delle discipline dell’acqua, dei luoghi dove nuotare, della sicurezza e della corretta alimentazione. Gli alunni hanno sviluppato degli elaborati sui temi legati all’acqua nell’ambiente natatorio utilizzando differenti tecniche - dal disegno al fumetto, dalla scrittura al video – sull’indicazione di tre tracce a scelta:
- “Nell’acqua posso fare…” una filastrocca che racconta quanto è bello divertirsi in acqua assieme alla propria famiglia e agli amici
- “Le storie dell’Arena Water Tribe” per il racconto di una storia i cui protagonisti sono i personaggi dell’Arena Water Tribe
- “Guardami…sono bravissimo” per la descrizione di una giornata da campioni di nuoto attraverso disegni, storie e illustrazioni
Nella fase finale del progetto una giuria ha selezionato gli elaborati più meritevoli delle classi iscritte che, divise per aree interregionali, sono premiate con una partecipazione alla “Festa dell’Acqua”.
Così oggi, nella piscina del “Centro Federale Aberto Castagnetti”, i bambini della 1° A dell' Istituto de La Salle di Parma hanno trascorso divertenti momenti in acqua affiancati dai campioni Massimiliano Rosolino e Lisa Fissneider e dagli istruttori FIN che li hanno aiutati a scoprire quanto possa essere facile e divertente giocare in piscina come al mare. E dopo le tappe di Roma, Avezzano e Verona, le “Feste dell’acqua” si svolgeranno in altre due città: Riccione e Milano.
Le “Feste dell’acqua” chiudono un percorso di educazione motoria che Arena e FIN hanno voluto avviare per sostenere l’importanza del nuoto come attività base di tutte le discipline natatorie e facilitando l’avvicinamento dei più piccoli.

Pubblicato in News Federazione

Tutti in acqua per una festa davvero speciale tra giochi e divertimento. “Acquamica Nuoto Anch’Io Arena”, 1° progetto nazionale scolastico dedicato all’avvio all’acquaticità, sviluppato da Arena Italia, azienda leader nel settore dello sport waterwear, in collaborazione con la Federazione Italiana Nuoto (FIN), ha fatto tappa ad Avezzano con una giornata in piscina al Centro Federale Unipol BluStadium. All’incontro ha partecipato una delegazione del Setterosa campione d'Europa, il ct Fabio Conti e le giocatrici Tania Di Mario e Teresa Frassinetti.
Il progetto, rivolto agli alunni del 1° ciclo di scuola primaria (6-8 anni), è partito a settembre 2013 coinvolgendo 500 classi, 12.500 bambini e famiglie, 250 scuole e 500 insegnanti sul territorio nazionale.
“Ogni volta che ci sono progetti meritevoli cerco sempre di coinvolgere le ragazze del Setterosa - spiega il cittì Conti - In questo caso i bambini sono molto più piccoli rispetto alle attività precedenti a cui abbiamo partecipato, ma senz'altro è un'esperienza unica, perchè è importante far conoscere loro uno sport natatorio come la pallanuoto. I volti divertiti dei bambini, che a fatica volevano uscire dall'acqua, sono la migliore testimonianza della riuscita del progetto di Acquamica”.
Particolarmente coinvolto anche Luciano Perrazza, Delegato Provinciale CONI Aquila: “Siamo molto lieti che la festa acquatica organizzata oggi in collaborazione con Arena e FIN abbia permesso a queste scuole di vivere un giorno in piscina dopo un lungo percorso ludico ed educativo. Non dimentichiamoci che attività come queste, rivolte ai bambini, servono a dimostrare come lo sport faccia bene e sia sinonimo di salute”.
Durante la prima fase, le scuole sono state invitate a partecipare ad un “Progetto Scolastico”: tutte le classi iscritte hanno ricevuto un kit di partecipazione contenente materiale educativo come il diario Acquamica Nuoto Anch’Io Arena diviso in sezioni tematiche guidate dai simpatici personaggi dell’ Arena Water Tribe (Maggie, la tartaruga; Kora, la piovra; Punk, il pesce vela; Thunder, lo squalo), che hanno accompagnato la lettura e le attività dei bambini alla scoperta delle discipline dell’acqua, dei luoghi dove nuotare, della sicurezza e della corretta alimentazione. Gli alunni hanno sviluppato degli elaborati sui temi legati all’acqua nell’ambiente natatorio utilizzando differenti tecniche - dal disegno al fumetto, dalla scrittura al video – sull’indicazione di tre tracce a scelta:

- “Nell’acqua posso fare…” una filastrocca che racconta quanto è bello divertirsi in acqua assieme alla propria famiglia e agli amici

- “Le storie dell’Arena Water Tribe” per il racconto di una storia i cui protagonisti sono i personaggi dell’Arena Water Tribe

- “Guardami…sono bravissimo” per la descrizione di una giornata da campioni di nuoto attraverso disegni, storie e illustrazioni

Nella fase finale del progetto una giuria ha selezionato gli elaborati più meritevoli delle classi iscritte che, divise per aree interregionali, sono premiate con una partecipazione alla “Festa dell’Acqua”.

Così oggi i bambini della 1° C della Scuola Villaggio Celdit (Chieti) e della 2° A Polo Vivenza Giovanni XXIII (Avezzano) hanno trascorso divertenti momenti in acqua affiancati dalle campionesse del Setterosa e dagli istruttori FIN che li hanno aiutati a scoprire quanto possa essere facile e divertente giocare in piscina come al mare. E dopo la festa di Roma, e quella di oggi ad Avezzano, le “Feste dell’acqua” si svolgeranno in altre 3 città: Verona, Riccione e Milano.

Le “Feste dell’acqua” chiudono un percorso di educazione motoria che Arena e FIN hanno voluto avviare per sostenere l’importanza del nuoto come attività base di tutte le discipline natatorie e facilitando l’avvicinamento dei più piccoli ad esse.

Acquamica festa di Avezzano 3

si ringrazia Studio Ghiretti

Pubblicato in News Federazione
Martedì, 20 Maggio 2014

Buon compleanno Bolzano Nuoto

Ottant’anni e lo sguardo rivolto a futuro. Questa mattina a Bolzano c’è stata la grande festa per l’anniversario della Associazione Bolzano Nuoto. Il presidente Ardelio Michielli ha ripercorso i momenti più significativi degli ottanta anni di attività sportiva nel mondo dell’acqua e illustrato i nuovi obiettivi della società che guarda ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro 2016 con particolare ambizione. “Una società con tanta storia e che guarda al futuro – ha commentato Michielli rifacendosi allo slogan dell’evento – che abbiamo voluto rappresentare con le immagini più significative tratte dal servizio curato dal giornalista della Rai e nostro grande amico Stefano Bizzotto, andato in onda un mese fa su Rai Sport 1. In questa giornata vogliamo anche presentare gli atleti di Bolzano che puntano alla qualificazione olimpica. Non solo dei tuffi ma anche del nuoto”.
All’appuntamento, presso la sala della Giunta Comunale, hanno partecipato il responsabile del settore Tuffi della Federazione Italiana Nuoto Klaus Dibiasi, il Commissario Tecnico della Nazionale di tuffi Giorgio Cagnotto, i tecnici del settore nuoto Dario Taraboi e Andrea Emeri; gli atleti azzurri Tania Cagnotto, Maicol Verzotto, Francesco Dell’Uomo, Maicol Scuttari, Lisa Fissneider e Laura Letrari; gli altri atleti di punta della società Zaccaria Casna, Stefano Ballo e Arianna Vetrari per il nuoto e Vladimir Barbu per i tuffi.
La cerimonia è stata presenziata dal Vice Sindaco e Assessore allo Sport di Bolzano Klaus Ladinser e dal dirigente dell’ufficio sportivo della Provincia di Bolzano Armin Holzl.

Sito Bolzano Nuoto

Pubblicato in News Federazione

La Federazione Italiana Nuoto apprende con sconcerto da fonti giornalistiche che la CONI Servizi ha presentato ricorso avverso la richiesta di archiviazione formulata dal Pubblico Ministero Roberto Felici della Procura di Roma, in data 11 marzo 2014, per "insussistenza del reato denunciato" dal CONI il 4 febbraio 2014, che ipotizzava una "ipotesi concreta di fattispecie di reato", ovvero truffa aggravata, da parte della Federazione Italiana Nuoto ai suoi danni.

Stupisce e mortifica l'evidente accanimento in atto da parte della più alta istituzione dello sport italiano nei confronti di una Federazione che gestisce, tra l'altro, cinque discipline olimpiche e coinvolge 5.000.000 di praticanti; nonché l'evidente mancanza di fiducia e rispetto nei confronti degli organi inquirenti che hanno già eseguito un'accurata indagine senza riscontrare infrazioni, violazioni ed irregolarità di alcun genere.

Sorprende e avvilisce che non sia stato il CONI a presentare ricorso, ma la CONI Servizi, che così si erge a co-protagonista del festival dell'ipocrisia formale, dove cambiano gli interpreti, ma non la regia.

La Federnuoto è pronta a combattere in tutte le sedi competenti, tutelando dignità, decoro e indipendenza dei suoi organi.

Pubblicato in News Federazione

Ultimi 4 articoli FEDERAZIONE