Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Ottobre 2014 - FIN - Federazione Italiana Nuoto
Mercoledì, 29 Ottobre 2014

Malagò. CAF riduce inibizione ad 8 mesi

La Commissione d'Appello Federale - composta dal presidente Pier Salvatore Maruccio e dai componenti Massimo Bevere e Daniela De Tommaso - ha ridotto a mesi otto (8) di sospensione l'inibizione del presidente del CC Aniene Giovanni Malagò da ogni attività sociale e federale.
Le motivazioni saranno depositate entro trenta giorni.
La decisione della CAF è stata adottata in relazione al ricorso presentato dal presidente del CC Aniene Giovanni Malagò avverso l'inibizione di mesi sedici (16) disposta dalla Commissione Disciplinare in data 29 settembre.
Presenti all'udienza gli avvocati della parte ricorrente, prof. Guido Valori ed Alberto Angeletti.

Pubblicato in News Federazione
Martedì, 28 Ottobre 2014

Pechino Express. I Perez in finale

Obiettivo raggiunto. I Perez vincono la semifinale di Pechino Express 2014 e vanno direttamente a Bali dove lunedì prossimo, 3 novembre, si giocheranno tutte le chances di vittoria finale. La nona puntata vedeva quattro coppie concorrenti rimaste in gara che dovevano percorrere un tragitto di 412 chilometri, a partire dal villaggio rurale di Kampong Winong. I Perez, le Cattive, le Cougar e i Coinquilini avevavo come prova clou la scalata del vulcano Kawah Ijen, che ha visto Amaurys e Angela arrivare primi al traguardo dopo una dura salita gravata da bilanceri carichi di zavorra. Vinta la prova vantaggio le coppie si sono dirette verso sulla spiaggia di Banyuwangy, avamposto verso la finalissima di Bali. Primi ancora i Perez, mentre le Cattive vengono eliminate. La semifinale del reality show su raidue ha intrattenuto 2.045.000 spettatori (8.11%). Appuntamento per la gloria a lunedì prossimo.

Vai al video ufficiale

Pubblicato in News Federazione

Erano ovunque, anche questa volta, come tre anni fa.  Sono apparsi all’improvviso, senza che ci fosse bisogno di chiamarli e forse è anche per questo che continuano a chiamarli angeli. Hanno portato nel fango le loro braccia, il sudore e il sorriso. Sono arrivati dalle scuole genovesi, chiuse per alluvione, ma nel fine settimana sono partiti per Genova pure da Milano, Roma, Torino e Firenze. In mano avevano una pala e addosso quel che capitava. E in mezzo a questo esercito della buona volontà c’è chi indossava una maglietta con su scritto “Non c’è fango che tenga”. Erano in tanti, migliaia, donne e uomini, giovani e belli, perché gli eroi sono così.  “Non c’è fango che tenga”, una forza da portare con orgoglio, qualcosa per ricordare. Ricordare quello che il senso di civiltà dei genovesi, degli italiani, può fare. Ed è anche per questo che abbiamo deciso che era giusto ripartire, che anche questo piccolo gesto poteva servire. “Non c’è fango che tenga”, così l’idea di tre anni fa è diventata un progetto, così siamo pronti a gridare “ancora una volta” che “i genovesi non si arrendono”.
L’obiettivo è quello di raccogliere fondi per le attività commerciali e produttive danneggiate in minor tempo possibile e nella maniera più equa.
 
L’idea propone due canali per sostenere l’iniziativa:
1. Acquisto t-shirt
2. Versamento su c/c IBAN IT06V0617501405000003132380 intestato a: Parrocchia Santa Margherita di Marassi – NON C’E' FANGO CHE TENGA.
La donazione è esente da costi bancari e commissioni.
3. Acquisto t-shirt on line tramite sito www.palatifini.it
4. Donazione (minimo 3 euro) su Groupon (sezione Genova e Liguria)
 
La vendita delle t-shirt sarà effettuata nei punti strategici della città, nelle parrocchie, davanti agli ospedali e nelle attività commerciali aderenti al progetto.
 
I fondi saranno destinati alle attività commerciali e produttive alluvionate del cuore di Genova, dove il Bisagno è esondato, quindi Borgo Incrociati, Foce, Brignole e il centro città. Verranno distribuiti in proporzione ai danni e alle perdite subite da ciascuna attività.

L’andamento della raccolta fondi e la distribuzione saranno trasparenti e visibili sulla pagina di facebook “Non c’è fango che tenga”.

Pubblicato in News Federazione

Altra richiesta di archiviazione, da parte della procura di Roma, della posizione del presidente della Federnuoto Paolo Barelli per una presunta truffa legata all'inserimento di fatture per oltre 820 mila euro per lavori di manutenzione della piscina olimpica del Foro Italico in un contenzioso tra Federnuoto e la Coni Servizi, quest'ultima proprietaria dell'impianto. Il pm Roberto Felici, al quale il gip aveva chiesto un supplemento di indagini dopo una prima richiesta di archiviazione, ha motivato la nuova iniziativa ribadendo l'insussistenza del reato di truffa preso in esame nei confronti dello stesso Barelli. Le fatture, secondo quella che era l'ipotesi di accusa, non dovevano essere oggetto di rimborso in quanto parte di un finanziamento di 2.100.000 euro erogato alla Federnuoto nel 2005 dal ministero dell'Economia per la piscina olimpica in vista dei mondiali di nuoto del 2009. L'inchiesta aveva preso le mosse proprio da una segnalazione del Coni seguita a <<procedure di audit nei confronti delle Federazioni>>.

fonte Ansa 17.48

Pubblicato in News Federazione

La Federazione Italiana Nuoto è da sempre impegnata nell’attività di prevenzione e salvaguardia della vita umana. Attraverso la sua Sezione Salvamento organizza annualmente corsi di formazione e aggiornamento per assistenti bagnanti e maestri di salvamento. A tutti, operatori e soccorritori, vengono insegnate le tecniche di utilizzo del BLSD e già nel 2013 sono stati muniti di defibrillatore i Centri Federali di Ostia, Pietralata, Avezzano e delle piscine del Foro Italico.
La Federnuoto è sensibile a tutte le iniziative similari e applaude tutti i progetti, pubblici e privati, mirati al primo soccorso. Nello specifico la FIN ha aderito all’evento “il ritmo giusto” promosso da VISES Onlus di Federmanager, che ha organizzato il 21 ottobre a Roma un meeting mirato ad informare gli alunni e i docenti di due Istituti Superiori di II grado di Roma - L’Istituto Tecnico Economico Sandro Pertini e l’Istituto per il turismo Livia Bottardi – sulle cause dell’arresto cardiaco e sulle tecniche di rianimazione cardiopolmonare. Federmanager Roma ha donato alle due scuole un defibrillatore automatico e prevede di proseguire la sua campagna di sensibilizzazione e informazione su terrirotio. Soltanto in Italia, infatti, l’arresto cardiaco causa la morte di circa 60.000 persone ogni anno. Il 60% di queste potrebbero essere evitate attraverso la rianimazione cardiopolmonare e l’uso del defibrillatore automatico.
Tra i relatori del workshop di discussione il Commissario Tecnico del Settebello, oro mondiale a Shanghai 2011, argento olimpico a Londra 2012 e bronzo europeo a Budapest 2014, Alessandro Campagna che ha portato la sua testimonianza. In rappresentanza della FIN è intervenuto il Segretario Generale Antonello Panza. Il workshop si è svolto presso l’Istituto Livia Bottardi di Roma e nell’occasione il presidente di Federmanager Roma Nicola Tosto ha consegnato gli attestati di formazione ad alunni ed insegnanti.

Programma del workshop

Come si usa il defibrillatore

Pubblicato in News Federazione
Venerdì, 10 Ottobre 2014

Ciao Anna Tina. Ci mancherai

Apprendiamo con profondo dolore che la nostra amica e collega Anna Tina Mirra non c’è più. Avvocato, responsabile stampa della Polisportiva Lazio, collaboratrice de Il Corriere dello Sport, direttrice del portale www.giroma.it,ha collaborato con la Federazione Italiana Nuoto in occasione dei Campionati del mondo di Roma 2009. Nata a Salerno 43 anni fa, risiedeva a Roma ed era stimata sia professionalmente che umanamente da tutto il mondo sportivo. Anna è mancata improvvisamente lasciando un vuoto profondo in tutti noi. Il Presidente della FIN Paolo Barelli, il Presidente Onorario Salvatore Montella, il Segretario Generale Antonello Panza, il Consiglio Federale, l’Ufficio Stampa e tutto il mondo del nuoto partecipa al cordoglio dei familiari, degli amici e della Polisportiva Lazio. I funerali si svolgeranno nella Basilica di Santa Maria Sopra Minerva, in piazza della Minerva a Roma, sabato 11 ottobre alle 11.30.

Ciao Anna. Ti abbiamo conosciuta molti anni fa, quando con il tuo entusiasmo e il tuo sorriso curavi l’ufficio stampa della Polisportiva Lazio e ci fornivi tutti i giorni news sull’attività della squadra di pallanuoto che seguivi con particolare passione. In breve tempo il rapporto di lavoro si è trasformato in amicizia. La tua simpatia e la tua gioia di vivere era contagiosa. Conoscevano la tua situazione ma anche la tua forza di reagire e il tuo carattere, che ti ha portata a diventare una brava giornalista e una bellissima persona. E’ stato un privilegio averti conosciuta. Ci mancherai. Ti portiamo nel cuore.

Pubblicato in News Federazione

Il Presidente della FIN e della LEN Paolo Barelli ha incontrato i Presidenti dei Comitati Regionali della Federazione Italiana Nuoto in occasione dell'annuale congresso della Len (Ligue Europeene de natation) che si è tenuto a Pacengo di Lazise sul lago di Garda, dal 2 al 4 ottobre, organizzato dalla Federnuoto in collaborazione con Myrtha Pools, main sponsor dell'evento.

I numeri del congresso LEN

 

Pubblicato in News Federazione

Ultimi 4 articoli FEDERAZIONE