Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Luglio 2013 - FIN - Federazione Italiana Nuoto
Venerdì, 26 Luglio 2013

FINA. Barelli confermato Segretario

Il Congresso Elettivo della Federation Internationale de Natation - svoltosi a Barcellona - ha confermato l'esecutivo in carica sino ai 17esimi campionati del mondo in programma a Guadalajara, in Messico, nel 2017.
Confermati Presidente Julio Maglione, Segretario Paolo Barelli, Tesoriere Pipat Paniangvait.
Per il movimento italiano delle discipline acquatiche e per Paolo Barelli - peraltro Presidente della Federnuoto e della Ligue Europeenne de Natation - è un prestigioso riconoscimento, nonché testimonianza dell'alto livello tecnico, organizzativo e promozionale raggiunto nell'ambito internazionale.
Nel corso delle elezioni Bartolo Consolo - già Presidente della Federnuoto e della Ligue Europeenne di cui è Presidente Onorario - è stato nominato membro onorario. Nel bureau in carica sino al 2013 era il Segretario uscente del 2009.

Segue il bureau eletto dal Congresso FINA a cui hanno partecipato delegati per 170 Nazioni, record di registrazioni.

Presidente: Julio Maglione (Uruguay)
Segretario: Paolo Barelli (Italia)
Tesoriere: Pipat Paniangvait (Tailandia)
Vice Presidenti: Husain Al Mussalam (Kuwait), Tamas Gyarfas (Ungheria), Dennis Miller (Fiji), Dale Neuburger (Stati Uniti), Sam Ramsamy (Sud Africa)
Membri: Fernando Carpena (Spagna), Errol Clarke (Barbados), Dimitris Diathessopoulos (Grecia), Mohamed Diop (Senegal), Matthew Dunn (Australia), Ben Ekumbo (Kenya), Erik van Heijningen (Olanda), Andrey Kryukov (Kazakistan), Lino Candido Lourenço (Angola), Eugenio Martinez (Cuba), Margo Mountjoy (Canada), Coaracy Nunes Filho (Brasile), Vladimir Salnikov (Russia), Kazuo Sano (Giappone), Qiuping Zhang (Cina).

Il Congresso ha anche approvato la creazione del FINA Ethics Panel e l'introduzione delle staffette miste (uomini-donne) 4x100 stile libero e 4x100 mista in vasca olimpica, e delle staffette 4x50 stile libero e 4x50 mista e delle staffette miste (uomini-donne) 4x50 stile libero e 4x50 mista in vasca da 25 metri.

LA BIOGRAFIA DI PAOLO BARELLI.
Paolo Barelli nasce a Roma, ove tuttora risiede, il 7 giugno 1954; è sposato con la signora Rita e ha due figli: Gianpaolo e Alessandro.
Venti volte campione italiano e ventidue volte primatista italiano di nuoto, Barelli partecipa ai Giochi Olimpici di Monaco 1972 e a due finali olimpiche a Montreal 1976: settimo con la staffetta 4x100 mista e ottavo con la staffetta 4x200 stile libero. Vince la prima storica medaglia mondiale del nuoto italiano maschile: il bronzo con la staffetta 4x100 stile libero a Cali nel 1975.
Nel corso della propria attività agonistica di alto livello, studia economia (business amministration) presso Università statunitensi.
Presidente della Federazione Italiana Nuoto dal 15 ottobre del 2000, Barelli in precedenza ne era stato Consigliere dal 1984, Vice Presidente dal 1987 e capo delegazione ai Giochi Olimpici di Seul 1988, Barcellona 1992, Atlanta 1996 e Atene 2004.
Vice Presidente della Commissione Europea di Nuoto della Ligue Europèenne de Natation dal 1990 al 2000, il 28 settembre 2008 viene eletto membro del bureau per il quadriennio 2008-2012 e componente del direttivo della Federation Internationale de Natation per il quadriennio 2009-2013. Il 1° ottobre 2012, con l'appoggio plebiscitario dei 51 paesi membri, ne è eletto a Cascais Presidente per il quadriennio 2013-2016.
Nel giugno 2009 diventa Vice Presidente della Confederation Mediterraneenne de Natation (CO.ME.N.). Nel luglio successivo Segretario della Federation Internationale de Natation e membro dell'esecutivo insieme al Presidente uruguaiano Julio Maglione a al Tesoriere thailandese Pipat Paniangvait, oggi confermati sino ai campionati mondiali di Guadalajara 2017.
Membro della Giunta CONI in carica e nel quadriennio 2005-2008, a Barelli è stata conferita la stella d’oro al merito sportivo nel 2001.
Nei quasi tredici anni di Presidenza Barelli, la Federazione Italiana Nuoto conquista sette medaglie olimpiche (ad Atene 2004 con il Setterosa d'oro, Federica Pellegrini d'argento nei 200 stile libero e la 4x200 stile libero di bronzo con Brembilla, Rosolino, Cercato e Magnini; a Pechino 2008 con Federica Pellegrini d'oro nei 200 stile libero e Alessia Filippi d'argento negli 800 stile libero; a Londra 2012 con l'argento del Settebello e il bronzo di Martina Grimaldi nella 10 chilometri di nuoto in acque libere) e 52 mondiali in sei edizioni con 17 ori, 14 argenti e 21 bronzi (Fukuoka 2001 6 ori, 2 argenti e 4 bronzi - Barcellona 2003 2 ori, 2 argenti e 1 bronzo - Montreal 2005 1 oro, 3 argenti e 3 bronzi - Melbourne 2007 1 oro, 2 argenti e 6 bronzi - Roma 2009 4 ori, 1 argento, 5 bronzi - Shanghai 2011 3 ori, 4 argenti e 2 bronzi), raggiungendo un livello tecnico-oganizzativo di altissima qualità e crescendo in maniera esponenziale anche sotto l’aspetto sociale, attraverso lo sviluppo della sezione Nuoto per salvamento.
Paolo Barelli (Pdl) è stato Senatore della Repubblica Italiana dal maggio 2001 al febbraio 2013.

per ulteriori notizie consulta il sito della FINA

foto di Giorgio Scala / deepbluemedia.eu

Pubblicato in News Federazione

L'esecutivo della Federation Internationale de Natation - formato dal presidente Julio Maglione, dal segretario Paolo Barelli e dal tesoriere Pipat Paniangvai, insieme al direttore esecutivo Cornel Marculescu, hanno annunciato nel corso di una conferenza stampa allestita presso il Main Press Center del Palau Sant Jordi le sedi dei campionati mondiali del 2019 e 2021. Vincono Gwangju, città della Corea del Sud, e Budapest. 
Le prossime sedi dei campionati mondiali FINA sono Kazan (Russia) nel 2015 e Guadalajara (Messico) nel 2017.

consulta il sito della FINA

Pubblicato in News Federazione
Venerdì, 19 Luglio 2013

Mondiali. Azzurri pronti al via

Oggi c'è la cerimonia d'apertura, alle 21.45 al Palau Saint Jordi. Domani con sicronizzato, nuoto di fondo e tuffi iniziano i quindicesimi campionati del mondo a Barcellona. Ieri sera tutti gli azzurri, ad eccezione delle ragazze del Setterosa impegnate in allenamento, sono stati ospiti alla Casa degli Italiani di Barcellona, fondata nel 1866 da alcuni emigrati italiani, basata su legami di solidarietà, con l'intento di custodire e trasmettere i valori e le tradizioni culturali del nostro Paese. "Un polo dell'italianità nel cuore di Barcellona" - al civico 8 di Pasaje Mendez Vigo - che dal 1912 è diventato la sede per i soci della fondazione benefica e il punto di riferimento per tutti gli italiani che si recano nel capoluogo catalano per sport, lavoro, turismo.
I commissari tecnici del sincro Patrizia Giallombardo, del fondo Massimo Giuliani e dei tuffi Giorgio Cagnotto con tutti gli atleti e gli staff al completo hanno raggiunto l'associazione alle 21 e sono stati ricevuti dal presidente della Casa degli Italiani Giuseppe Meli, dal presidente della Comites Barcellona Cristina Bendettini di Poggio e dal capo della Cancelleria Consolare Emilia Luciani, in rappresentanza del console generale. Per lla delegazione azzurra è intervenuto il dirigente del settore tuffi della FIN Klaus Dibiasi che ha portato i saluti del presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli, del segretario generale Antonello Panza, del Consiglio federale e di tutti gli atleti, tecnici, dirigenti, giudici, medici, fisioterapisti e preparatori impegnati nei campionati del mondo dal 20 luglio al 4 agosto.
Gli azzurri hanno firmato il Libro d'Onore, che raccoglie alcuni degli ospiti più illustri dei quasi 150 anni di storia della Casa degli Italiani di Barcellona. Il cocktail successivo è stato anche l'occasione per i giornalisti di ascoltare i protagonisti delle prossime gare e per tutti gli appassionati di conoscere più da vicino i loro beniamini. Oggi ancora allenamenti. Da domani si parte.

consulta la photogallery

Con l'arrivo a Barcellona della Nazionale di pallanuoto maschile campione del mondo e vice campione olimpica, la delegazione della Federnuoto è quasi al completo. Manca solo il nuoto, che arriverà il 25 luglio, tre giorni prima dell'inizio delle gare.

La prima atleta italiana in acqua sarà Linda Cerruti, 19enne savonese della Blu Shelf Carisa Savona, impegnata dalle 9 nella routine tecnica del solo alla piscina prefabbricata nel Palau Saint Jordi. Bronzo alle recenti Universiadi di Kazan, e settima ai mondiali di Shanghai, l'obiettivo è continuare a scalare la classifica. La finale è alle 19. Ma alle 14 sarà già la volta della routine tecnica della squadra capitanata da Manila Flamini (Fiamme Oro / Aurelia Nuoto). Senza la Cina si apre una posizione. Russia, Spagna, Ucraina e Giappone dovrebbero giocarsi il podio. Poi sarà bagarre.

Già dalle 10, però, è tempo di medaglie. Si nuota la 5 chilometri femminile di nuoto in acque libere al Moll De La Fusta. A sbracciare Rachele Bruni e Martina Grimaldi. La medaglia sulla distanza manca dal successo di Viola Valli proprio a Barcellona, nel 2003, che seguiva quello nelle torbide acque di Fukuoka del 2001. Bruni, 22enne fiorentina di Esercito e Forum Sport Center, allenata da Fabrizio Antonelli, viene dai successi europei a Eilat 2011 e Piombino 2012 e dal quarto posto dei mondiali di Shanghai 2011. Grimaldi, 23enne bolognese di Fiamme Oro e Uisp Bologna, ed allenata da Fabio Cuzzani, è la nostra punta di diamante; bronzo olimpico nella 10 chilometri, non è mai salita su un podio internazionale su una distanza per lei atipica. La partenza è prevista alle 10; tre ore dopo sarà la volta della prova maschile con Luca Ferretti e Federico Vanelli. Per Vanelli, 22enne lodigiano di Zelo Buon Persico, è l'esordio iridato. L'atleta del CC Aniene, allenato da Emanuele Sacchi, ci arriva dopo il secondo posto nella 10 chilometri di Santos in coppa del mondo e l'exploit ai campionati italiani. Di lungo corso la presenza di Ferretti in Nazionale. Al quinto mondiale della carriera, il 28enne livornese di Marina Militare e Nuoto Livorno, allenato da Stefano Franceschi, proverà a migliorare il quarto posto di Roma 2009 e a dare seguito alle medaglie europee conquistate a Piombino, col bronzo nella 5 Km e l'oro nel team event. L'ultimo successo risale a Fukuoka 2001 con Luca Baldini; la medaglia è più recente: bronzo di Simone Ercoli a Montreal 2005.

Alle 10 si aprono anche le gare dei tuffi. Dai trampolini della piscina municipal de Montijuic, Tania Cagnotto (Fiamme Gialle / Bolzano Nuoto) e Francesca Dallapè (Esercito / Buonconsiglio Nuoto) affronteranno i preliminari nel sincro trampolino. Le cinque volte campionesse europee, nonché vice campionesse mondiali a Roma 2009, sono a caccia del podio che cancellerebbe, almeno in parte, la delusione maturata col quarto posto olimpico a Londra 2012. Finali alle 17.30. Alle 14, la ricca giornata di gare, proseguirà con Michele Benedetti (Marina Militare / SS Lazio) e Andreas Nader Billi (Carabinieri / Carlo Dibiasi) nei preliminari da 1m. Entrambi puntano alle semifinali con vista per qualcosa di più dopo gli ultimi altalentanti risultati internazionali.

PROGRAMMA GARE DI SABATO 20 LUGLIO

ore 9 - sincro - preliminari solo tecnico con Linda Cerruti
ore 10 - fondo - 5 Km con Rachele Bruni e Martina Grimaldi
ore 10 - tuffi - preliminari sincro 3m con Tania Cagnotto e Francesca Dallapè
ore 13 - fondo - 5 Km con Luca Ferretti e Federico Vanelli
ore 14 - tuffi - preliminari 1m con Michele Benedetti e Andrea Nader Billi
ore 14 - sincro - preliminari squadra tecnico
ore 17.30 - tuffi - finale 3m femminile
ore 19 - sincro - finale solo tecnico

consulta il sito ufficiale

consulta i risultati in tempo reale

Pubblicato in News Federazione
Lunedì, 01 Luglio 2013

Giochi Europei. Barelli a Baku

Paolo Barelli, presidente della Federnuoto nonché della Ligue Europeenne de Natation, è appena rientrato da Baku, dove ha incontrato il ministro dello sport azero Azad Rahimov e il presidente della federazione Khanlar Fatiyev. Tanti gli argomenti trattati. Su tutti il coinvolgimento della LEN nell'ambito dei Giochi Europei, la cui prima edizione di svolgerà proprio a Baku nel giugno 2015. La manifestazione - nata a Roma l'8 dicembre 2012 da una decisione dei Comitati Olimpici Europei (COE) - ha nel nuoto un ruolo fondamentale per lo sviluppo del calendario che dovrebbe raccogliere 15 discipline olimpiche. Il presidente Barelli ha comunicato che la LEN parteciperà con tutte le specialità, ad eccezione del nuoto in acque libere, attraverso le selezioni giovanili. La scelta nasce dal desiderio di contribuire alla crescita della prestigiosa manifestazione senza, però, condizionare i calendari internazionali, già nutriti e definiti da qui a due anni. Le gare dei Giochi Europei sostituiranno di fatto i campionati continentali giovanili in programma nel 2015.
Le gare di nuoto, sincro e tuffi si svolgeranno all'interno di un impianto che sorgerà nel centro di Baku e che sarà dotato di una piscina olimpica a 10 corsie, antistante quella dei tuffi 25x25 metri e quella di scioglimento. Il torneo di pallanuoto si disputerà in una piscina temporanea allestita nei pressi dell'impianto che sarà dotato anche di palestre e servizi. Già progettato il villaggio, che sorgerà in un nuovo quartiere residenziale, facilmente raggiungibile dal centro, e potrà accogliere sino a 6000 rappresentanti delle delegazioni.
Il viaggio di Barelli a Baku ha inoltre cementato ulteriormente l'intesa con la federazione azera, che ha manifestato interesse sia per organizzare eventi LEN, quali i campionati europei in vasca lunga e corta di nuoto, sia per ospitare la nuova formula della Champions League che dal 2014 sarà assegnata attraverso la final six.
Nel corso del soggiorno, il presidente Barelli ha anche incontrato il presidente dell'associazione europea di atletica Hansjörg Wirz, che non ha ancora sciolto la riserva sulla partecipazione, e le eventuali modalità, ai Giochi Europei.

Pubblicato in News Federazione

Ultimi 4 articoli FEDERAZIONE