Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Novembre 2013 - FIN - Federazione Italiana Nuoto

Cento partecipanti al centro federale di Ostia per l'annuale convegno della pallanuoto, organizzato dal Settore Istruzione Tecnica della Federnuoto e valevole come aggiornamento curriculare per gli allenatori di I e II livello. Questa mattina l'apertura della due giorni.
"Il convegno della pallanuoto nasce per fornire ai tecnici delle società di pallanuoto aggiornamenti di carattere teorico, metodologico, scientifico, tattico, medico e stimolare un confronto esperienziale che accresca il movimento", spiega il consigliere federale Roberto Del Bianco, responsabile del SIT, che prosegue: "Il programma -coordinato dal dottor Giovanni Melchiorri - coniuga conoscenze tecniche con necessità didattiche, aprendo a tavole rotonde che coinvolgeranno tutti i relatori e favoriranno il dibattito tra platea e relatori. Riteniamo che la nostra pallanuoto - per tradizione, per struttura e per i risultati raggiunti nelle ultime stagioni - debba essere considerata tra i riferimenti a livello internazionale. Desideriamo elevare ulteriormente le nostre conoscenze e aiutare le oltre 550 società italiane a crescere dalla base sino ai vertici. Le numerose iscrizioni dimostrano l'interesse che il summit ha generato nel corso degli anni passati e l'attesa che ne precede il successivo". Segue il programma dei lavori.

Sabato 30 novembre
09.30 Accredito e consegna del materiale
09.30–09.45 Saluto istituzionale e delle Autorità
09.45–10.00 Apertura del convegno: obiettivi e contenuti
Roberto Del Bianco Consigliere Federale e Responsabile S.I.T.
10.00–10.30 Relazione introduttiva Commissari Tecnici
Alessandro Campagna – Fabio Conti
10.30–11.00 Controllo ed apprendimento motorio
Marco Bonifazi
11.00–11.30 Intervallo
11.30–12.15 Notizie dal mondo: indicazioni pratiche per l’allenatore basate sull’analisi della letteratura scientifica internazionale sulla pallanuoto
Valerio Viero – Giovanni Melchiorri
12.15–12.45 Analisi della composizione corporea per il controllo dello stato d’allenamento nella pallanuoto: informazioni per l’allenatore
Angela Andreoli
12.45–13.15 Chiarimenti e interventi
15.00–15.30 Il gruppo-squadra e le sue dinamiche
Bruna Rossi
15.30–16.00 Allenamento della “core stability” nel pallanuotista
Alessandro Amato-Giovanni Melchiorri
16.00–16.30 Programmazione e periodizzazione dell’allenamento nella pallanuoto
Giovanni Melchiorri – Tamara Triossi
16.30–17.00 I sovraccarichi funzionali nella pallanuoto
Nicola Eugenio Arena – Giovanni Melchiorri
17.00–17.30 Intervallo
17.30–18.00 Dalla Coppa Comen all’Europeo: analisi degli aspetti positivi e negativi della nazionale under 17
Massimo Tafuro
18.00–18.30 Variazioni del regolamento e ricadute sul gioco
Roberto Petronilli – Massimiliano Caputi
18.30–19.00 Dalle nazionali giovanili alla nazionale senior. Il percorso formativo.
Ferdinando Pesci
19.00–19.45 Tavola rotonda sugli argomenti trattati

Domenica 1 dicembre
09.00–09.45 Analisi tecnica dei mondiali di Barcellona 2013
Fabio Conti
09.45–10.30 Relazione tecnica sull’evoluzione del gioco
Alessandro Campagna
10.30–11.00 Intervallo
11.00–12.30 Il livello della pallanuoto internazionale vs quello nazionale.
Tavola rotonda con domande programmate
Alessandro Bovo, Alessandro Campagna, Fabio Conti, Claudio Mistrangelo, Ferdinando Pesci, Riccardo Tempestini, Paolo Zizza
Moderatori: Giovanni Melchiorri – Massimo Tafuro
12.30 Chiusura dei lavori e consegna degli attestati

Relatori
Alessandro Amato - Preparatore Atletico Nazionale Assoluta pallanuoto maschile
Angela Andreoli - Professoressa fisiologia della nutrizione Università di Roma Tor Vergata
Nicola Eugenio - Arena Medico Federale
Marco Bonifazi - Coordinatore tecnico-scientifico settori agonistici – Professore Associato in fisiologia Università di Siena
Alessandro Bovo - Tecnico società A.N. Brescia
Alessandro Campagna - C.T. Nazionale Assoluta pallanuoto maschile
Massimiliano Caputi - Arbitro internazionale
Fabio Conti - C.T. Nazionale Assoluta pallanuoto femminile
Giovanni Melchiorri - Medico Squadra Nazionale Assoluta di Pallanuoto – Coordinatore scientifico Settore Pallanuoto – Professore Associato Università di Roma Tor Vergata
Claudio Mistrangelo - Direttore Tecnico R.N. Savona
Ferdinando Pesci - Tecnico Federale Nazionale Giovanile maschile
Roberto Petronilli - Presidente G.U.G.
Bruna Rossi - Psicologa Nazionale Assoluta pallanuoto maschile - Professore Université Joseph Fourier, Grenoble (Francia)
Massimo Tafuro - Tecnico Federale Nazionale Giovanile maschile
Riccardo Tempestini - Tecnico società Pro Recco
Tamara Triossi - Dottorato di Ricerca in Scienze Motorie – Università di Roma Tor Vergata
Valerio Viero - Preparatore Atletico Nazionale Assoluta pallanuoto femminile
Paolo Zizza - Tecnico Federale Nazionale Giovanile femminile

Organizzazione e direzione
Roberto Del Bianco

Consulente tecnico-scientifico
Giovanni Melchiorri

Conduzione
Federico Gross

Assistenza all’aula
Massimo Tafuro

 

Pubblicato in News Federazione
Venerdì, 22 Novembre 2013

La LEN aderisce ai Giochi Europei

La Ligue Europeenne de Natation aderisce ai Giochi Europei, la cui prima edizione si svolgerà a Baku, in Azerbaigian, dal 12 al 28 giugno 2015. Il presidente della LEN Paolo Barelli e il presidente della EOC Patrick Hickey, alla presenza del Ministro della Gioventù e dello Sport della Repubblica di Azerbaigian Azad Rahimov hanno firmato a Roma il protocollo d'intesa per l'ingresso di nuoto, tuffi, sincronizzato e pallanuoto a livello giovanile nel programma delle discipline dei Giochi Europei. Si tratta del primo evento multidisciplinare d'Europa e di un'ulteriore vetrina e promozione per le discipline acquatiche senza alcun costo per le federazioni coinvolte perché viaggio e soggiorno saranno totalmente a carico del paese ospitante.
"Quando nasce qualcosa di nuovo si provano sempre sensazioni speciali - afferma Barelli, presidente della LEN, nonché della Federnuoto e segretario della Federation Internationale de Natation - I Giochi Europei sono una grande iniziativa e legittimano ulteriormente il ruolo nevralgico delle discipline acquatiche in una competizione multidisciplinare. La LEN è orgogliosa di essere presente in Azerbaigian e di offrire ai propri membri condizioni di partecipazione tanto favorevoli".
Gli organizzatori attendono circa 6.000 atleti provenienti da 49 paesi per 223 eventi. Le discipline acquatiche saranno presenti con circa 1.200 atleti della categoria junior che si sfideranno per conquistare i titoli europei. Le gare dei Giochi Europei sostituiranno i campionati europei di categoria della stagione 2015.

consulta il sito della LEN

foto di Ferdinando Mezzelani

 

Pubblicato in News Federazione

Giornata di chiusura e di bilanci per gli annuali convegni di nuoto e nuoto sincronizzato, che hanno raccolto circa 400 allenatori di I e II livello a Chianciano Terme.
 
L'ultima sessione di lavoro del nuoto è stata dedicata ad aspetti tecnici e regolamentari. Gianfranco Saini, responsabile dell’area organizzativa del settore nuoto, ha raccontato l'evoluzone dei risultati nel tempo; successivamente il tecnico federale Stefano Morini, responsabile del progetto mezzofondo al centro federale di Ostia, ha illustrato la programmazione del campione Gregorio Paltrinieri per le Olimpiadi di Rio de Janeiro, ponendo particolare attenzione alla relazione tra i mezzi allenanti e gli obiettivi tecnici e prestativi. La relazione di Morini è stata seguita da quelle dei tecnici Fabio Cuzzani e Stefano Franceschi, collaboratori delle squadre nazionali ed allenatori, tra gli altri, rispettivamente della campionessa Martina Grimaldi e di Federico Turrini e Martina De Memme. Chiusura con gli aprofondimenti delle novità regolamentari introdotte dal Congresso della Federation Internationale de Natation grazie alla relazione del giudice internazionale Paolo Falcini.

"Siamo soddisfatti per il positivo trend di partecipazione e per l'interesse dimostrato, sia da tecnici giovani sia da colleghi che già collaborano con le Squadre Nazionali - asserisce il direttore tecnico della Nazionale di nuoto Cesare Butini - Abbiamo cercato di porre l'accento su argomenti di natura tecnica ed esperenziale, riservata tanto alle categorie giovanili quanto ai campioni, piuttosto che su temi fisiologici dibattuti già in precedenti convegni. Ho trovato particolarmente significative le relazioni sull'efficienza propulsiva di Gatta e Zamparo e sugli approfondimenti sul costo energetico di Sardella. Queste relazioni affiancate dalle altre di natura prettamente tecnica, medica e finanziaria offrono ai corsisti un insieme di nozioni da approfondire, stimolo per ulteriori studi e base per il loro lavoro. L'ampio confronto che ne è derivato e l'interazione generata attesta l'interesse prodotto dal convegno che ancora una volta dimostra di essere un momento di aggregazione, confronto e crescita per il movimento, dalla base ai vertici".
 
L'ultima sessione del focus di nuoto sincronizzato si è sviluppata attravero relazioni tecniche e relazionali. Ha aperto il dibattito il tecnico federale Laura De Renzis, che ha illustrato le linee guida emerse dal seminario riservato ad allenatori e giudici organizzato dalla Federation Internationale de Natation, in collaborazione con la federazione russa, a San Pietroburgo dal 1° al 3 novembre scorsi. Poi si è entrati nel dettaglio tecnico. La coreografa e tecnico federale della Nazionale Giovanna Burlando ha mostrato la metodica ed utilità degli esercizi di sbarra a terra, molto utilizzati nelle scuole di danza. Successivamente il tecnico federale della Nazionale Roberta Farinelli ha parlato dell'importanza nella comunicazione tra tecnico e atlete, precedendo una serie di relazioni incentrate sulla valutazione delle difficoltà di squadra, dell'esecuzione negli esercizi liberi e della coreografia della squadra grazie ai contributi dei giudici internazionali Pierangela Lupi e Simonetta Antonaroli, peraltro consigliere nazionale del GUG e membro della commissione tecnica della Ligue Europeenne de Natation.
 
"Studio, metodologia e confronto. Ci siamo aspirati a questi principi per rendere il convegno annuale del sincro un momento di scambio e crescita, dalla base al vertice - spiega la coordinatrice delle Squadre Nazionali di nuoto sincronizzato, Patrizia Giallombardo - Siamo felici per la partecipazione, l'attenzione e il gradimento riscontrati. Abbiamo cercato di dare un respiro internazionale alla tre giorni di lavoro - dettagliando differenze e similitudini tra il metodo italiano e prestigiose scuole, come la russa e la spagnola - e di suggerire metodologie di lavoro di base e di eccellenza, partendo da esperienze personali e di squadra. L'obiettivo è continuare a crescere. Tutti insieme. Maturare attraverso l'esposizione singola per trasformarla in conoscenza comune; valorizzare idee nuove e di rilievo; evitare il reiterarsi di errori. Il nuoto da molti anni ha aperto la strada. Ne abbiamo tratto esempio per rendere il convegno un insieme di pensieri da sviluppare e offrire a tutti. Se cresce la base, cresce il vertice e se vince il vertice vince anche la base".
 
Soddisfatto Roberto Del Bianco, consigliere federale responsabile del Settore Istruzione Tecnica e coordinatore della commissione tecnica del nuoto. "L'obiettivo dei convegni, che nascono sempre dall'interazione tra la FIN centrale e i comitati regionali, è quello di creare delle piattaforme di pensiero e di metodologie da mettere a disposizione degli allenatori di I e II livello, poi veicolo di informazioni per le società e quindi per l'intero movimento nazionale. Le attitudini al confronto, allo scambio di esperienze, alle relazioni e agli approfondimenti verificate in questi giorni di focus dimostrano l'interesse che spinge i nostri tecnici all'aggiornamento e legittima la validità dei temi trattati con relazioni di alto livello esperenziale e conoscitivo. Sono stati approfonditi e discussi temi che trattano la preparazione atletica, tecnica, psicologica e alimentare degli atleti di tutte le categorie, in gare individuali e di squadra, con riferimenti storici, medico-sanitari, gestionali e finanziari. Standard opportunamente alti, per promuovere e diffondere qualità per la crescita di base delle discipline acquatiche".

consulta la galleria fotografica su deepbluemedia.eu

foto di Giorgio Scala

il report della prima giornata

il report della seconda giornata

Pubblicato in News Federazione
Sabato, 16 Novembre 2013

Nuoto e Sincro. Focus in corso

Seconda giornata di aggiornamento per i 400 allenatori di I e II livello ai convegni nazionali di nuoto e nuoto sincronizzato promossi e organizzati dal Settore Istruzione Tecnica della Federnuoto a Chianciano Terme.
Approfonditi molteplici argomenti di natura tecnica, didattica, fiscale e medica.
La prima sessione del nuoto è stata aperta dalla relazione dal medico chirurgo ortopedico Gianluca Camillieri, specialista in traumatologia dello sport, che ha spiegato come prevenire e trattare la spalla dolorosa del nuotatore; poi il presidente del comitato regionale Toscana, nonché dottore commercialista ed esperto di diritto sportivo, Roberto Bresci, ha illustrato l'ambiente fiscale dell’allenatore di nuoto, con particolare attenzione all’attuale panorama previdenziale; sono seguite le relazioni di Giorgio Gatta, docente di "Scienza e Tecnica degli Sport Natatori" all'Università di Bologna, e di Paola Zamparo, professoressa associata in biomeccanica all'Università di Verona, sui "fattori tecnici che influenzano la prestazione del nuotatore" e "sulla relazione tra potenza meccanica, efficienza di propulsione e velocità nei 200 metri stile libero". Dalla prima sessione, per lo più accademica, si è passati al programma pomeridiano, che ha approfondito tematiche quasi esclusivamente di carattere tecnico. Parola a Ivo Ferretti, responsabile dell'area bio-meccanica federale, che ha illustrato l’evoluzione della tecnica, delle partenze e delle virate per gli atleti di alto livello; successivamente il tecnico federale Claudio Rossetto, responsabile della velocità, ha sottolineato l'importanza della competizione come mezzo allenante nella preparazione del nuotatore, e il direttore tecnico della Nazionale Cesare Butini ha condiviso un ipotetico programma destinato alla preparazione pluriennale di un promettente nuotatore della categoria ragazzi. Dopo la pausa si è tornati in sala per la relazione del medico federale Lorenzo Marugo sull'uso e l'abuso degli integratori alimentari e per l'intervento del cittì della Nazionale di nuoto in acque libere Massimo Giuliani, che ha spiegato come rendere compatibile la preparazione di un giovane mezzofondista per le gare di fondo.
Molto interessanti anche le relazioni al focus di nuoto sincronizzato, aperto dall'intervento di Diego Polani, psicologo delle Squadre Nazionali, che ha evidenziato le linee guida per una produttiva collaborazione di uno staff partendo dalle dinamiche interne. Successivamente l'intervento di Rossella Pibiri, tecnico federale della Nazionale giovanile, sull'esperienza acquisita attraverso il "camp" organizzato a Londra 2013, ha preceduto due relazioni meramente tecniche a cura dell'esperto Ivan Platitsyn sull'impostazione delle prese per le spinte in acqua e sul relativo allenamento traendo spunti da esercizi circensi. Vario anche il programma pomeridiano. Il prof. Marco Bonifazi, coordinatore tecnico-scientifico federale e responsabile del centro studi, ha illustrato gli aspetti fisiologici e metodologici della periodizzazione dell’allenamento, introducendo le riflessioni della coordinatrice delle Squadre Nazionali Patrizia Giallombardo e del tecnico federale della Nazionale giovanile Rossella Pibiri. Successivamente spazio a relazioni di natura medico-sanitario, con il dottor Gianfranco Colombo che ha parlato della prevenzione e cura dei più comuni problemi al rachide, alla spalla e al ginocchio in cui possono incorrere le sincronette, e con la nutrizionista delle squadre nazionali Giulia Ferrara che ha illustrato i rischi legati ai disordini alimentari e l'importanza di una corretta alimentazione. Chiusura con la relazione del docente Luca Rasi sulla gestione della programmazione stagionale.

LA TECNICA DEL NUOTO COMPIE 40 ANNI. Prima della sessione pomeridiana del convegno di nuoto, la rivista "La Tecnica del Nuoto" ha festeggiato 40 anni di pubblicazioni (1974-2013). Di fronte a circa 300 tecnici, il direttore Camillo Cametti ha ripercorso le tappe della rivista nata nel 1974 come organo ufficiale dell'ANAN (Associazione Nazionale Allenatori Nuoto), per poi divenire negli anni organo del Settore Istruzione Tecnica e del Centro Studi e Ricerche della Federazione Italiana Nuoto. Il capo redattore Alberto Nuvolari ha quindi chiamato sul palco della sala convegni alcuni personaggi che hanno contribuito ad arricchire la rivista e a perseguirne gli scopi: il consigliere federale responsabile del Settore Istruzione Tecnica Roberto Del Bianco e il cordinatore tecnico-scientifico federale Marco Bonifazi attuali referenti per i contenuti tecnico-metodologici-scientifici; i commissari tecnici Cesare Butini (nuoto), Patrizia Giallombardo (nuoto sincronizzato) e Massimo Giuliani (fondo), anche in rappresentanza di Alessandro Campagna (pallanuoto maschile), Fabio Conti (pallanuoto femminile), Antonello Cano (nuoto per salvamento) e Giorgio Cagnotto (tuffi); fra i primi collaboratori Gianni Gross - ha ritirato il premio il figlio Federico, ricevendo un caloroso applauso - e il prof. Giuseppe Bovi che nel 2014 festeggerà 50 anni di militanza nel mondo del nuoto. Sul palco anche Roberto Pangaro, ex nuotatore italiano, che nel lontano 1974 aveva meritato la prima copertina (n. 3 giugno) della rivista dedicata ad un campione italiano; i collaboratori Roberto Bresci, Ivo Ferretti, Giorgio Gatta, Federico Gross, Diego Polani, Paola  Zamparo e il fotografo Giorgio Scala; il referente Francesco Passariello, capo ufficio stampa federale, e Franco Ciaramella, della segreteria organizzativa dei convegni federali che custodisce gelosamente rilegati tutti i numeri della rivista. Il ricordo del prestigioso anniversario consisteva in una bottiglia di vino Amarone, la cui etichetta raffigurava la prima copertina del 1974 con il mitico Mark Spitz e le sue sette medaglie d'oro di Monaco '72; il primo numero ristampato integralmente, e un telo mare della ditta Arena, primo inserzionista de La Tecnica del Nuoto e attualmente fornitore ufficiale della Federazione Italiana Nuoto.

fotografie di Giorgio Scala / Deepbluemedie.eu

consulta la photogallery

 

Pubblicato in News Federazione

Oltre 400 allenatori di I e II livello sono riuniti a Chianciano Terme per l'annuale Convegno di formazione e aggiornamento curriculare di nuoto e di nuoto sincronizzato. I focus sono stati introdotti presso l’Hotel Excelsior (nuoto) e il Grand Hotel Ambasciatori (sincro) dai consiglieri federali Roberto Del Bianco, responsabile del Settore Istruzione Tecnica e coordinatore della commissione nuoto, Antonio De Pascale, consigliere federale responsabile del settore nuoto sincronizzato, e dal prof. Marco Bonifazi, coordinatore tecnico-scientifico federale e responsabile del centro studi.
"Confronto e analisi sono la base dei nostri convegni - sottolinea Del Bianco - Col passare degli anni, con l'organizzazione di molteplici convegni e con il coinvolgimento degli iscritti, abbiamo dimostrato come fermarsi esclusivamente all'applicazione di sistemi tecnici senza analizzarne le ragioni non porta sviluppi e progressi. Del resto il compito del settore dedicato alla formazione non può essere ridotto ad aggregare o aggiornare senza esortare al confronto e allo scambio di conoscenze. Altrimenti parleremmo di pratica fine a se stessa, mentre noi cerchiamo di avvicinare alle metodologie di allenamento, ovvero all'analisi del metodo. Per riuscirci, a prescindere dagli studi, dalle nozioni e dalle esperienze che offriamo, è importantissimo l'impegno trasversale: la condivisione e lo scambio che diventa esperienza e che si trasmette dalla base ai vertici e viceversa. L'obiettivo dei convegni è comune: approfondire e valutare i fattori formativi e prestativi, con la parte tecnica legata all'esecuzione e alla gestione della gara e dell'atleta. Nel sincro stanno nascendo gruppi di lavoro e di pensiero per valutare aspetti didattici, tecnici e di ricerca e per approfondire le caratteristiche percettive, spazio/temporali e coordinative insite nella specialità. Nel nuoto - ambiente più numeroso - abbiamo coinvolto i 40 tecnici che hanno portato atleti in Nazionale nella stagione conclusa e raccolto le loro idee per arricchire il programma del convegno che tocca molteplici aspetti legati all'avviamento e alla prestazione, agli elementi biomeccanici, fisiologici ed alimentari che la costituiscono, e alla distribuzione e gestione della gara".
Il convegno del sincro è stato aperto dal cosigliere De Pascale. Dopo aver ricordato con commozione il giudice Fabio Marocchi, che ci ha lasciato nella notte, ne ha illustrato i temi principali che "approfondiscono i nuovi regolamenti ed esercizi FINA; analizzano una serie di situazioni metodologiche e fisiologiche come i disordini alimentari, e medici come le problematiche legate a spalle, ginocchio e colonna vertebrale; offrono spunti per nuove impostazioni metodologiche".
Circa venti minuti dopo il prof. Bonifazi ha aperto il convegno del nuoto con una sorte di editorale che ne ha toccato tutti i punti articolando "la relazione che esiste tra l'allenamento e la tecnica di esecuzione" e fornendo informazioni "che soddisfino curiosità da appassionati e rispondano alle esigenze utili per lo svolgimento del lavoro di allenatore".
Le relazioni sono state precedute anche dal saluto del dott. Renato Manno della Scuola dello Sport del Coni: "E' sempre un piacere assistere a convegni con platee numerose e programmi interessantissimi. Porto il saluto della Scuola dello Sport e del direttore Rossana Ciuffetti che sta cercando di sviluppare l'esperienza acquisita alla Preparazione Olimpica".
Quindi gli approfondimenti. Nel nuoto Cesare Butini, direttore tecnico delle Squadre Nazionali di nuoto, ha analizzato la stagione agonistica 2012-2013, il dirigente Gianfranco Saini ha comparato i risultati italiani giovanili e assoluti a livello europeo, ponendo al centro della propria relazione l'interrogativo: perdiamo davvero molti talenti? Il fisiologo e ricercatore dell'Istituto della Scienza dello Sport Franco Sardella ha illustrato il costo energetico nel nuoto attraverso le esperienze acquisite in vasca ergometrica; conclusione affidata ad una tavola rotonda, ricca di spunti di interesse e condivisione con i circa 300 iscritti, coordinata dal tecnico da Andrea Di Nino, ideatore dell'ADN Project.
Nel sincro il tecnico Laura De Renzis ha approfondito i nuovi elementi tecnici inseriti nel regolamento approvato dalla Federation Internationale de Natation e valido sino al 2017; poi Patrizia Giallombardo, coordinatrice delle Squadre Nazionali, si è soffermata sugli obbligatori e successivamente ha descritto il nuovo "Sistema a Stelle"; nel mezzo l'interessante intervento del giudice internazionale Pierangela Lupi, che ha espresso le considerazioni della categoria in relazione ai nuovi regolamenti ed il merito di giudizio.
Sabato la seconda giornata dei lavori.

i programmi dei convegni

Pubblicato in News Federazione
Giovedì, 14 Novembre 2013

Rosolino e Cagnotto sommersi dai fans

Sorridenti e increduli oggi numerosi fans sono accorsi da Germani Sport a Milano, insegna del Gruppo Germani Sport, per incontrare Massimiliano Rosolino e Tania Cagnotto. Non solo fotografie e autografi ma tante le curiosità che i due campioni testimonial di Arena, azienda leader a livello mondiale nel settore swimwear, hanno soddisfatto intrattenendosi per tutto il pomeriggio con gli appassionati sportivi.
Rosolino, campione olimpico a Sydney nel 2000 e mondiale a Fukuoka nel 2001 nei 200 metri misti, è stato subissato da numerose domande sulla sua ultima vittoria al reality Pechino Express 2 in coppia con il judoka Marco Maddaloni. Mentre la Cagnotto, oro agli Europei e argento ai Mondiali 2013 nel trampolino m.1, ha ricevuto numerosi complimenti per la sua dolcezza ma allo stesso tempo per aver saputo affrontare con grinta la sua lunga carriera che, a 28 anni, le consente di essere la tuffatrice più longeva a livello mondiale. I due atleti poi si sono ironicamente confrontati in un face to face punzecchiandosi e scherzando tra coinvolgenti sorrisi e simpatiche espressioni.

(uffici stampa ARENA e Studio Ghiretti & Associati)

Pubblicato in News Federazione

Il Settore Istruzione Tecnica della Federnuoto promuove e organizza l'annuale Convegno di formazione e aggiornamento per Allenatori di I e II livello di nuoto e di nuoto sincronizzato. Oltre 400 partecipanti con interventi e testimonianze di eccellenza che raccolgono il know how tecnico, storico e scientifico. I focus si svolgeranno a Chianciano Terme; quello di nuoto presso l’Hotel Excelsior, in Via Sant’Agnese 6, quello di nuoto sincronizzato al Grand Hotel Ambasciatori, in Viale della Libertà 512. Seguono i programmi.
 
Convegno di nuoto

Venerdì 15 novembre
15.00 Accredito e consegna del materiale
15.00–15.30 Saluto delle autorità
Paolo Barelli - Presidente FIN
Antonello Panza - Segretario Generale FIN
Roberto Del Bianco - Consigliere FIN
15.30–16.15 Editoriale: l’importanza degli argomenti del convegno
Roberto Del Bianco – Marco Bonifazi
16.15–17.00 L’analisi della stagione agonistica 2012-2013
Cesare Butini – Walter Bolognani
17.00–17.30 Intervallo
17.30–18.00 Analisi comparativa dei risultati italiani giovanili e assoluti a livello europeo: perdiamo davvero molti talenti?
Gianfranco Saini
18.00–18.45 Il costo energetico nel nuoto: esperienze acquisite in vasca ergometrica
Franco Sardella
18.45–19.30 Tavola rotonda sui temi trattati
Conduttore: Andrea Di Nino
 
Sabato 16 novembre
09.00–09.45 Prevenzione della spalla dolorosa del nuotatore
Gianluca Camillieri
09.45–10.30 La figura dell’allenatore di nuoto nell’attuale panorama previdenziale: quale trattamento pensionistico attendersi
Roberto Bresci
10.30–11.15 I fattori principali che determinano la prestazione del nuotatore
Giorgio Gatta
11.15–11.45 Intervallo
11.45–12.30 La relazione tra potenza meccanica, efficienza di propulsione e velocità nei 200 metri stile libero
Paola Zamparo
12.30–13.00 Chiarimenti e interventi
15.00–15.45 L’evoluzione della tecnica, delle partenze e delle virate per gli atleti di alto livello
Ivo Ferretti
15.45–16.30 L’importanza della competizione come mezzo allenante nella preparazione del nuotatore
Claudio Rossetto
16.30–17.15 Come programmerei la preparazione pluriennale di un promettente nuotatore della categoria Ragazzi
Cesare Butini
17.15–17.45 Intervallo
17.45–18.30 Uso e abuso degli integratori alimentari
Lorenzo Marugo
18.30–19.15 Come rendere compatibile la preparazione di un giovane mezzofondista per le gare in acque libere
Massimo Giuliani
19.15–20.00 Chiarimenti e interventi
  
Domenica 17 novembre
09.00–09.45 L’evoluzione dei risultati nel tempo
Gianfranco Saini
09.45–10.15 La programmazione di Gregorio Paltrinieri per Rio 2016: definizione degli obiettivi tecnici e prestativi e dei mezzi allenanti
Stefano Morini
10.15–10.45 Esperienza
Fabio Cuzzani
10.45–11.15 Intervallo
11.15–11.45 Esperienza
Stefano Franceschi
11.45–12.30 Le novità del Regolamento Tecnico Nuoto dopo il Congresso della FINA 2013
Paolo Falcini
12.30–13.00 Chiarimenti e interventi
13.00 Chiusura dei lavori e consegna degli attestati

Walter Bolognani - Tecnico Federale responsabile delle squadre nazionali di nuoto giovanili
Marco Bonifazi - Coordinatore tecnico-scientifico settori agonistici – Professore Associato in fisiologia Università di Siena
Roberto Bresci - Presidente CR Toscana FIN - Dottore Commercialista – Esperto di Diritto Sportivo
Cesare Butini - Direttore Tecnico squadre nazionali di nuoto
Gianluca Camillieri - Medico chirurgo ortopedico specialista in traumatologia dello sport
Fabio Cuzzani - Tecnico – Collaboratore Squadre Nazionali
Roberto Del Bianco - Consigliere Federale Settore Nuoto - SIT
Andrea Di Nino - Direttore tecnico A.D.N Swim Project – Allenatore Medaglie Olimpiche/Mondiali – Record del mondo
Paolo Falcini - Giudice Internazionale
Ivo Ferretti - Docente SIT – Responsabile area biomeccanica della F.I.N.
Stefano Franceschi - Tecnico – Collaboratore Squadre Nazionali
Giorgio Gatta - Docente "Scienza e Tecnica degli Sport Natatori" Università di Bologna
Massimo Giuliani - Commissario Tecnico delle Squadre Nazionali di Nuoto in acque libere
Lorenzo Marugo - Medico Federale FIN – Specialista Medicina dello Sport
Stefano Morini - Tecnico Federale Squadre Nazionali
Claudio Rossetto - Tecnico Federale Squadre Nazionali
Gianfranco Saini - Responsabile dell’area organizzativa del settore nuoto
Franco Sardella - Fisiologo, Ricercatore Istituto Scienza dello Sport
Paola Zamparo - Professore Associato in biomeccanica Università di Verona

Convegno di nuoto sincronizzato

Venerdì 15 novembre
14.30 Accredito e consegna del materiale
14.30–15.00 Saluto delle Autorità
Paolo Barelli - Presidente F.I.N.
Antonello Panza - Segretario Generale F.I.N.
Antonio De Pascale - Consigliere Federale
Roberto Del Bianco - Consigliere Federale e Responsabile SIT
15.00–15.15 Presentazione del Convegno: obiettivi e contenuti
Roberto Del Bianco
15.15–16.00 Il Regolamento FINA 2013-2017 e i nuovi elementi tecnici
Laura De Renzis
16.00–16.45 I nuovi obbligatori
Patrizia Giallombardo
16.45–17.15 Intervallo
17.15–18.00 Il punto di vista del Giudice sui nuovi Regolamenti
Pierangela Lupi
18.00–18.45 Il nuovo “Sistema delle Stelle”
Patrizia Giallombardo
18.45–19.30 Chiarimenti e interventi

Sabato 16 novembre
09.00–09.45 Dinamiche e collaborazione all’interno di uno staff
Diego Polani
09.45–10.30 Esperienza del Camp organizzato a Londra 2013
Rossella Pibiri
10.30–11.00 Intervallo
11.00–11.45 Impostazione delle prese per le spinte in acqua
Ivan Platitsyn
11.45–12.30 Allenamento delle spinte in acqua
Ivan Platitsyn
12.30–13.00 Chiarimenti e interventi
15.00–16.00 Aspetti fisiologici e metodologici della periodizzazione dell’allenamento
Marco Bonifazi
16.00–16.45 Riflessioni con i tecnici delle squadre nazionali assolute e giovanili
Patrizia Giallombardo – Rossella Pibiri
16.45–17.30 Problematiche mediche (rachide, spalla, ginocchio)
Gianfranco Colombo
17.30–18.00 Intervallo
18.00–18.45 Disordini alimentari
Giulia Ferrara
18.45–19.30 Programmazione della stagione
Luca Rasi
19.30–20.00 Chiarimenti e interventi

Domenica 17 novembre
09.00–09.30 Report convegno FINA Russian Gymnastics/Ballet
Laura De Renzis
09.30–10.00 La sbarra a terra: esercizi, metodica e utilità
Giovanna Burlando
10.00–10.30 Comunicazione tra tecnico e atlete
Roberta Farinelli
10.30–11.00 Intervallo
11.00–11.30 Come valutare le difficoltà nella squadra
Pierangela Lupi
11.30–12.00 Come valutare l’esecuzione negli esercizi liberi
Simonetta Antonaroli
12.00–12.30 Come valutare la coreografia nella squadra
Pierangela Lupi
12.30–13.15 Chiarimenti e interventi
13.15 Chiusura dei lavori e consegna degli attestati

Simonetta Antonaroli - Giudice Internazionale – Responsabile GUG Nuoto Sincronizzato
Marco Bonifazi - Coordinatore tecnico-scientifico settori agonistici – Professore Associato in fisiologia Università di Siena
Giovanna Burlando - Tecnico Federale squadra nazionale - Coreografa
Gianfranco Colombo - Medico Federale
Laura De Renzis - Tecnico Federale
Roberta Farinelli - Tecnico Federale squadra nazionale
Giulia Ferrara - Nutrizionista Squadra Nazionale
Patrizia Giallombardo - Commissario Tecnico Squadre Nazionali
Pierangela Lupi - Giudice Internazionale
Rossella Pibiri - Tecnico Federale Squadre Nazionali Giovanili
Ivan Platitsyn - Esperto del Settore
Diego Polani - Psicologo Squadra Nazionale
Luca Rasi - Docente SIT

 

Pubblicato in News Federazione
Mercoledì, 13 Novembre 2013

Max e Tania a Milano

L'olimpionico Massimiliano Rosolino e la regina dei tuffi Tania Cagnotto, entrambi testimonial Arena, azienda leader a livello mondiale nel settore swimwear e sponsor ufficiale della Federazione Italiana Nuoto, domani, giovedì 14 novembre, sono attesi a Milano per incontrare i fan presso Germani Sport (Gruppo Cisalfa Sport) in Via Beccaria 2, dalle ore 17 alle ore 19.
I due campioni, proiettati verso Rio 2016, con ruoli diversi, Massimiliano Rosolino come ambasciatore del nuoto italiano per conto della Federazione Italiana Nuoto e Tania Cagnotto a 28 anni come la tuffatrice più longeva a livello mondiale, saranno disponibili per autografi e foto con tutti gli appassionati.
In precedenza, alle 11.30, Tania Cagnotto sarà ospite del programma "Deejay chiama Italia", lo storico programma di Radio Deejay condotto da Linus e Nicola Savino. E' possibile seguirlo in TV, radio e in streaming.

Si ringraziano l’Ufficio Stampa di Arena Italia e l’Area Comunicazione dello Studio Ghiretti

Pubblicato in News Federazione
Giovedì, 07 Novembre 2013

Haba Waba e Federnuoto

Il presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli ha ricevuto una delegazione dell'Associazione Waterpolo Development composta dal presidente Lucio Pisani, dal consigliere Yiannis Giannouris e da Cinzia Savi Scarponi.
Argomento della riunione la settima edizione dell'Haba Waba International Festival, manifestazione di pallanuoto dedicata ai bambini dai 7 agli 11 anni.
Paolo Barelli, in qualità anche di presidente della Ligue Europeenne de Natation, ha rinnovato il suo apprezzamento per l'iniziativa della WPD, che si svolgerà dal 22 al 29 giugno 2014 presso il villaggio Ge.tur. di Lignano Sabbiadoro.
Inoltre la FIN, in collaborazione con la WPD, organizzerà in Italia una serie di tornei Haba Waba a carattere regionale, allo scopo di promuovere ancora più la pallanuoto tra i giovanissimi e diffonderne i valori sportivi e sociali.

 

Pubblicato in News Federazione
Mercoledì, 06 Novembre 2013

Rosolino e Arena insieme fino a Rio

Arena, azienda leader nel segmento dello sports waterwear, e Massimiliano Rosolino da oggi hanno intrapreso un nuovo percorso uniti verso le Olimpiadi di Rio 2016. Il matrimonio è stato siglato in occasione della presenza del nuotatore olimpionico al lancio della nuova Collezione Spring Summer 14, un viaggio da Rio a Miami, tra colori e musica.
“Tornare in Arena è un modo per essere al servizio del nuoto come ambasciatore verso Rio 2016 - ha detto Massimiliano Rosolino -. Tra l’altro il lavoro che Arena e Federnuoto stanno svolgendo insieme per la promozione della pratica del nuoto gioca senz’altro a favore di questo intento. Spero di portare avanti gli obiettivi che ci siamo prefissati, da qui alle Olimpiadi di Rio, promuovendo il nuoto come sport sinonimo di benessere e divertimento; credo di avere la giusta esperienza e la credibilità necessaria per farlo. Il ritorno in Arena, che ho indossato per la prima volta nel 1997/98, è un passo importante e di buon auspicio per intraprendere questo nuovo percorso. In oltre 15 anni di carriera con Arena posso dire di aver ottenuto i maggiori successi, basta solo contare il numero di medaglie vinte con il brand”.

foto LaPresse

 

Pubblicato in News Federazione
Pagina 1 di 2

Ultimi 4 articoli FEDERAZIONE