Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Martedì, 26 Settembre 2017

#Meravigliosi. 600 volte grazie

La Federazione Italiana Nuoto ringrazia gli atleti, i tecnici, i dirigenti, gli sponsor, gli amici e le amiche istituzionali e gli operatori della comunicazione che hanno reso ancora una volta indimenticabile la terza edizione del "Galà dei campioni azzurri" #MERAVIGLIOSI, tenutosi nella serata di lunedì a Spazio '900. Oltre 600 invitati hanno partecipato ad una serata che ha avuto il momento clou nel brindisi e il taglio della torta da parte di tutti i medagliati mondiali della Federnuoto insieme al presidente Paolo Barelli. Una festa per per brindare all'indimenticabile edizione dei mondiali di Budapest chiusa con il record storico di 16 medaglie. Un sentito ringraziamento a tutti gli ospiti intervenuti che hanno reso unica una serata che vorremmo non fosse finita mai. 
"Il voto che merita questo nostro 2017 è un 9+. Non un dieci, perché è sempre possibile migliorare, però siamo soddisfatti". Il presidente della Federnuoto, Paolo Barelli, giudica così la stagione appena andata in archivio del nuoto azzurro, festeggiata a Roma nella terza edizione del Galà "Meravigliosi". "Abbiamo conquistato medaglie che non aspettavamo - dichiara all'ITALPRESS il numero uno della Federnuoto - ma ci sono anche altre discipline che possono venire in aiuto: mi riferisco alla pallanuoto, che è arrivata ad un soffio dal podio, con quella maschile che ha avuto qualche problema di morbillo in fase di preparazione. Sedici medaglie, però, non ce le aspettavamo" ... infine, un solo aggettivo per descrivere Federica Pellegrini, che a Budapest ha messo in bacheca il suo terzo mondiale nei 200 stile libero: "Eccezionale".

Parola alla photogallery di Andrea Staccioli / deepbluemedia.eu

Lettera al mondo degli sport acquatici all'indomani dei mondiali

Ultimi 4 articoli FEDERAZIONE