Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Sabato, 13 Maggio 2017

FINA. Europa sostiene candidatura Barelli

Al congresso annuale della Ligue Europeenne de Natation - tenutosi a Marsiglia, in Francia - i delegati hanno approvato le relazioni del presidente Paolo Barelli e del tesoriere Tamas Gyarfas e hanno garantito sostegno unanime al presidente Paolo Barelli che ha presentato la candidatura alla presidenza della Federation Internazionale de Natation, le cui elezioni si svolgeranno il 22 luglio a Budapest, sede dei prossimi campionati mondiali delle discipline acquatiche.

Il presidente Paolo Barelli ha illustrato i prestigiosi risultati ottenuti negli ultimi anni dagli atleti europei, finanche ai campionati mondiali di Kazan nel 2015 con oltre il 50% delle medaglie in palio e con 49 medaglie alle Olimpiadi di Rio de Janeriro quanto nessun altro continente.

Il presidente Paolo Barelli ha attribuito i relativi meriti al duro lavoro svolto dalle federazioni nazionali e al sostegno assicurato dalla LEN grazie alla solida base finanziaria costruita negli ultimi anni; come successivamente evidenziato dal tesoriere Tamas Gyarfas che ha determinato in 1,6 milioni di euro i contributi alle federazioni. Tale importo crescerà nei prossimi anni ed è stato lanciato anche un programma speciale per promuovere lo sviluppo delle federazioni più piccole.

"Come sempre gli atleti e le federazioni nazionali sono al centro di LEN, daremo loro sempre più supporto", ha detto Paolo Barelli. "Siamo anche impegnati ad implementare e migliorare la nostra organizzazione. Penso che questo sia già evidente, come testimonia l'assegnazione dei nostri eventi più importanti fino al 2020 e l'approfondimento delle candidature per il 2022 e oltre".

Il presidente Paolo Barelli ha poi aggiunto che le future strategie del bureau della LEN comprendono la creazione di eventi sportivi al massimo livello possibile, migliorando le tecnologie nel trattamento dei dati, la copertura televisiva e la promozione, continuando a supportare la formazione e crescita degli atleti europei e cercando di rendere gli sport acquatici le discipline più praticate d'Europa.

Il presidente Paolo Barelli ha infine condiviso alcuni dettagli relativi alla candidatura al vertice mondiale, fornendo anche le ragioni che l'hanno indotto a ricorre al TAS per il tentativo effettuato dai vicepresidenti della FINA provenienti da altri continenti di influenzare l'esito delle elezioni del LEN. Tra le priorità figurerebbero il maggiore sostegno - incluso un contributo economico eccezionale - alle Federazioni nazionali e soprattutto ai paesi in via di sviluppo e alle organizzazioni continentali; la piena trasparenza e governance del management; la determinazione del limite di mandati per il Presidente della FINA e per i membri del bureau e limiti di età; la netta separazione dei poteri tra gli organi ad indirizzo politico e giudicanti.

"Se sarò eletto presenterò un piano chiaro per lottare in modo aggressivo contro ogni forma di alterazione dei principi di un comportamento equo, e per combattere il doping in ogni forma, modo e livello", ha sottolineato il presidente Paolo Barelli che poi ha indicato in Christa Thiel e Fernando Carpena i candidati da sostenere al prossimo congresso della FINA per accedere al bureau.

La sessione si è conclusa con i comitati organizzatori di Copenhagen (europei in vasca corta del prossimo dicembre), Barcellona (europei di pallanuoto nel 2018) e Glasgow (sede degli europei di nuoto, tuffi, sincro e fondo del 2018) che hanno illustrato lo sviluppo dei lavori in corso, seguiti da Budapest che nel prossimo luglio ospiterà i campionati mondiali che si svolgeranno per la terza edizione consecutiva in Europa dopo Barcellona 2013 e Kazan 2015.

LEN President LC01245

Ultimi 4 articoli FEDERAZIONE