Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Mercoledì, 26 Aprile 2017

La Fin incontra la Sindaca Raggi ad Ostia

Visita ufficiale della Sindaca di Roma Virginia Raggi e dell'Assessore allo Sport, alle Politiche Giovanili e ai Grandi Eventi Daniele Frongia al Polo Natatorio / Centro federale di Ostia dove hanno incontrato i rappresentanti della Federazione Italiana Nuoto guidati dal Presidente Paolo Barelli. Tanti i campioni presenti che vivono e si allenano al centro, tra cui l'olimpionico Gregorio Paltrinieri, l'argento olimpico Rachele Bruni, il doppio bronzo olimpico Grabriele Detti, Martina Rita Caramignoli, Ilaria Cusinato, la nazionale di nuoto sincronizzato col capitano Manila Flamini, Giorgio Minisini e Mariangela Perrupato e il cittì Patrizia Giallombardo, il cittì del Settebello Sandro Campagna, il direttore tecnico del nuoto Cesare Butini, il tecnico federale Stefano Morini, il tecnico federale Paolo Zizza con la nazionale di pallanuoto femminile under 19, il Presidente della Commissione Medico Scientifica Marco Bonifazi e il direttore del Centro Federale Pino Castellucci.
La Sindaca ha visitato le strutture, soffermandosi nella piscina scoperta da 50 metri con pontone mobile, in quella coperta da 33 con pontone mobile, nella palestra, nella foresteria dove ha visitato alcune stanze e nei locali adibiti allo svolgimento di attività didattiche.
Poi lo scambio di doni con Barelli e i campioni Paltrinieri e Detti che hanno consegnato il kit federale ricevendo in cambio le medaglie celebrative del Comune di Roma realizzate per gli ottanta anni di Cinecittà.
"Complimenti, il centro è bellissimo. Realtà come questa di Ostia devono essere portate ad esempio ad altre che nel tempo sono state dimenticate - dichiara la Sindaca Raggi - Siamo venuti a vedere e constatare la funzionalità di quest'impianto comunale e, quando determinate scelte politico-gestionali funzionano, i risultati sono eccellenti. Nel pomeriggio è aperto tutti i giorni per i cittadini, peraltro a tariffe comunali. Vengono qui una volta a settimana i disabili: le piscine sono attrezzate per loro. Una bella realtà che funziona e va raccontata. Ora speriamo insieme al Governo e al Presidente Barelli di esportare questo modello per altre strutture che ne hanno bisogno".
"Io e Gabriele siamo venuti al centro federale da minorenni - le fa eco l'olimpionico, campione mondiale ed europeo dei 1500 stile libero Gregorio Paltrinieri - Ci siamo diplomati, abbiamo preso la patente e siamo cresciuti come atleti e come uomini. Ci alleniamo tutti i giorni da sette anni e stiamo da dio".
Il Presidente Paolo Barelli ricorda i grandi numeri della gestione sportiva: "Abbiamo ospitato in collegiale più di 50 nazioni di varie discipline acquatiche, dal nuoto al sincro, dalla pallanuoto al nuoto di fondo. Per noi è un onore lavorare e gestire una sede sportiva del genere e per questo ringrazio tutti i collaboratori della splendida struttura. I risultati sono evidenti e siamo soddisfatti. A Ostia non si producono solo atleti di eccellenza e medaglie olimpiche, ma accogliamo i cittadini di Ostia a tariffe comunali e promuoviamo l'inserimento sportivo degli atleti disabili appartenenti all'Anffas che ogni giorni rendono ancora più speciale questo luogo".
Entusiasta anche l'Assessore Daniele Frongia che sottolinea come il Polo Natatorio di Ostia sia "un centro sportivo comunale di eccellenza e il più importante del litorale perché sede di corsi e manifestazioni di interesse nazionale e internazionale. In concessione alla Federazione Italiana Nuoto è diventato un fiore all'occhiello della Capitale anche per il grande lavoro a favore dell'integrazione sportiva degli atleti disabili. Qui si allenano grandi campioni e oggi ho avuto l'onore di conoscere Gregorio Paltrinieri, Rachele Bruni, Gabriele Detti, Giorgio Minusini, Manila Flamini e Mariangela Perrupato".

IL CENTRO FEDERALE DI OSTIA. Il Polo Natatorio / Centro Federale di Ostia è un impianto comunale in concessione alla Federazione Italiana Nuoto ed attivato in occasione dei campionati mondiali di nuoto, pallanuoto, sincro, tuffi e nuoto in acque libere tenutisi a Roma ed Ostia dal 17 luglio al 2 agosto 2009. Dopo aver ospitato molteplici attività di avvicinamento all'evento iridato, oltre a periodi di ambientamento e rifinitura di più squadre nazionali, è stato aperto alla cittadinanza a tariffe comunali diventando il punto di aggregazione e sviluppo delle discipline acquatiche più importante del litorale. Nel contempo è divenuto centro di eccellenza sportivo e sede di corsi - di interesse nazionale ed internazionale - indetti dai settori Istruzione Tecnica e Nuoto per Salvamento della Federazione Italiana Nuoto e dal Gruppo Ufficiali di Gara con finalità di formazione e aggiornamento.
La struttura - senza barriere architettoniche e dotata di ausili tecnici per persone con disabilità motorie - consta di una piscina scoperta da 50 metri con pontone mobile, una coperta da 33 con pontone mobile, una palestra, foresteria e locali adibiti allo svolgimento di attività didattiche. Negli oltre sette anni di attività ha ospitato collegiali, common training e raduni internazionali, con il coinvolgimento di migliaia di atleti in rappresentanza di paesi provenienti da tutti i continenti. Il centro federale è stato infatti sede di molteplici manifestazioni di rilievo internazionale, tra cui spiccano la coppa COMEN (paesi del Mediterraneo) di pallanuoto maschile nel 2013, il campionato europeo under 17 di pallanuoto femminile nel 2014 e la coppa COMEN di nuoto sincronizzato nel 2015; inoltre ha ospitato in più occasioni i campionati assoluti estivi di nuoto, il campionato nazionale a squadre - Coppa Caduti di Brema che assegna lo scudetto, la coppa Italia di pallanuoto, le finali nazionali dei campionati giovanili di pallanuoto, i campionati nazionali giovanili di nuoto sincronizzato e i campionati italiani master.
Sede permanente della preparazione di atleti di alto livello, dall'autunno del 2010 il Polo Natatorio di Ostia è centro del progetto mezzofondo coordinato dal tecnico federale Stefano Morini che coinvolge sin dall'inizio il campione olimpico, mondiale ed europeo Gregorio Paltrinieri e il campione europeo e due volte medaglia di bronzo olimpica Gabriele Detti. Inoltre è sede dei collegiali delle nazionali di pallanuoto: il Settebello campione mondiale nel 2011, argento e bronzo olimpico rispettivamente nel 2012 e nel 2016, argento e bronzo europeo nel 2010 e 2014; il Setterosa argento olimpico in carica, bronzo mondiale nel 2015, oro europeo nel 2012 e bronzo nel 2016. Nel corso di questi anni la Federazione Italiana Nuoto ha sottoscritto numerosi protocolli di intesa con Università, Centri di Ricerca e Strutture Sanitarie per promuovere l'integrazione sportiva degli atleti diversamente abili ed attivare progetti legati alla cultura dell'acqua. Tra questi nel 2014 e nel 2015 ha promosso presso il centro di Ostia la "Giornata del Nuoto e della Sicurezza Acquatica" per salvaguardare la vita umana attraverso la diffusione delle discipline natatorie e la formazione degli assistenti bagnanti. L'annuale forum dedicato alla cultura dell'acqua prevede una simulazione di un'esercitazione di soccorso con l'ausilio di pattini, unità cinofile, moto d'acqua, mezzi navali ed elicottero - che si è tenuta nel tratto di mare antistante il centro federale - ed un convegno che approfondisce tematiche relatice al rapporto con il mare e ai comportamenti corretti da tenere in spazi marini, lacuali, fluviali e privati per prevenire incidenti e annegamenti.

Seguono i brevi profili degli atleti più rappresentativi presenti all'incontro: i nuotatori Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti, la nuotatrice di nuoto in acque libere Rachele Bruni, gli atleti di nuoto sincronizzato Giorgio Minisini, Mariangela Perrupato e Manila Flamini.

GREGORIO PALTRINIERI (Nuoto / campione olimpico, mondiale ed europeo)
Nasce a Carpi il 5 settembre 1994. Campione olimpico a Rio de Janeiro lo scorso agosto nei 1500 stile libero. Negli ultimi due anni la consacrazione. Nel 2015 vince la medaglia d’oro ai mondiali di Kazan nei 1500 stile libero e conquista l’argento negli 800 stile libero. Nel 2016 a maggio si conferma per la terza volta consecutiva campione europeo nei 1500 stile libero (portando il suo record europeo sul 14’34"04, secondo tempo mai nuotato nella storia) e per la seconda volta negli 800 stile libero (nel 2012 a Debrecen fu argento). Cinque medaglie in vasca corta, tra mondiale ed europei, in cui è primatista mondiale dei 1500.

GABRIELE DETTI (Nuoto / campione europeo e due volte bronzo olimpico)
Nasce a Livorno il 29 agosto 1994. Allenato dal tecnico federale, nonché zio, Stefano Morini, responsabile del progetto mezzofondo del centro federale. Nel 2016 vince l’oro nei 400 stile libero ai campionati europei e conquista due argenti negli 800 e nei 1500 stile libero, oltre al bronzo con la staffetta 4x200 stile libero. Ad agosto sale due volte sul podio alle olimpiadi di Rio: è bronzo nei 400 stile libero e nei 1500 stile libero. Già primatista europeo degli 800, nel 2014 aveva conquistato le medaglie di bronzo negli 800 stile libero e nei 1500 stile libero ai campionati continentali di Berlino, ed è salito quattro volte sul podio agli europei in vasca corta: argento nei 400 stile libero nel 2012, bronzo nei 1500 stile libero nel 2013, argento negli 800 stile libero e bronzo nei 1500 stile libero nel 2015.

RACHELE BRUNI (Nuoto in acque libere / vice campionessa olimpica e campionessa europea)
Nasce a Firenze il 4 novembre 1990. Nel 2016 conquista la medaglia d’argento nella 10 chilometri olimpica a Rio de Janeiro, vince la Coppa del Mondo FINA e diventa campionessa europea della distanza ad Hoorn, in Olanda nel mese di luglio. Nel palmares vanta dieci medaglie ai campionati europei, tra cui gli ori nella 10 km e nel team event a Hoorn 2016; oro nella 5 km e nel team event a Piombino 2012; oro nella 5 km e nel team event a Eilat 2011; nella 5 Km e nel team event a Dubrovnik 2008.

GIORGIO MINISINI (Nuoto sincronizzato / vice campione europeo e bronzo mondiale)
Nasce a Roma il 9 marzo 1996, residente a Ladispoli. Nel 2015 conquista due medaglie di bronzo ai campionati del mondo di Kazan nel duo misto, in coppia con Manila Flamini nella routine tecnica e con Mariangela Perrupato nella routine libera. Nel 2016 agli europei di Londra è d'argento con Flamini nel tecnico e Perrupato nel libero.

MANILA FLAMINI (Nuoto sincronizzato / plurimedagliata europea)
Nasce a Velletri il 18 settembre 1987. In nazionale da dodici anni, ne è capitano dal 2009. E’ stata quinta con la squadra alle Olimpiadi di Rio de Janeiro, miglior piazzamento dell’Italia ai Giochi. Insieme a Giorgio Minisini conquista nella routine tecnica del duo misto il bronzo ai campionati del mondo di Kazan del 2015 e l'argento ai campionati europei di Londra del 2016, dove conquista altre tre medaglie: l'argento con la squadra nell'esercizio libero e due bronzi nel combo e con la squadra nell'esercizio tecnico. Ha partecipato a sei campionati mondiali e ad altrettanti europei conquistando quattro argenti e sette bronzi continentali.

MARIANGELA PERRUPATO (Nuoto sincronizzato / plurimedagliata europea)
Nasce a Castrovillari il 15 settembre 1988, ma cresce sportivamente a Roma. E’ stata quinta con la squadra alle Olimpiadi di Rio de Janeiro, miglior piazzamento dell’Italia ai Giochi. Insieme a Giorgio Minisini conquista nella routine libera del duo misto il bronzo ai campionati del mondo di Kazan del 2015 e ai campionati europei di Londra del 2016, dove conquista altre tre medaglie: un argento con la squadra nell'esercizio libero e due bronzi nel combo e con la squadra nell'esercizio tecnico. In nazionale da undici anni, ha parteciparto a cinque campionati mondiali e sei europei conquistando quattro argenti e sei bronzi continentali.

foto A. Staccioli/deepbluemedia.eu

Vai alla gallery completa

Ultimi 4 articoli FEDERAZIONE