Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Giugno 2012 - FIN - Federazione Italiana Nuoto
Insolita partita di pallanuoto tra i campioni del mondo e le stelle del nuoto con Pellegrini autrice di tre gol. In chiusura staffette contro con Presciutti che affonda Magnini e dà il successo al Settebello...

OSTIA
Non è stata una giornata di consueti allenamenti al centro federale di Ostia, dove sono in collegiale le Nazionali di pallanuoto maschile campione del mondo, femminile campione d'Europa e di nuoto verso le Olimpiadi di Londra.
Poco prima delle 11, tra un sessione di lavoro e un'altra, è andata in scena una simpatica partita di pallanuoto nella vasca olimpica scoperta con tutti gli atleti coinvolti. Tra i più eclettici ed entusiasti Federica Pellegrini, Filippo Magnini, Luca Dotto, Marco Orsi, Samuel Pizzetti, Diletta Carli, Alice Nesti, Lisa Fissneider, Marco Belotti, Gianluca Maglia, Sebastiano Ranfagni, Michele Santucci e Rocco Potenza in calottina che si sono opposti ai pallanotisti. Il punteggio non ce lo ricordiamo. Ma non possiamo dimenticare le gag a bordovasca tra i tecnici federali Cesare Butini, Stefano Morini, Claudio Rossetto, Walter Bolognani, Sandro Campagna e Amedeo Pomilio e l'arbitraggio del responsabile del centro federale Giuseppe Castellucci, fin troppo fiscale; la tripletta della Pellegrini al portierone Tempesti  e la gioiosa "tonnara" in acqua in cerca del pallone, della giocata, della individualità tra risa di gioia e partecipazione. La parentesi di puro divertimento si è conclusa con una staffetta a stile libero: otto atleti a darsi il cambio sulla breve distanza e il successo... della pallanuoto con Fiorentini e Figlioli in scia agli sprinter nazionali e il bomber Presciutti che affonda a due metri dal bordo Magnini, tocca per primo e festeggia il successo come nella finale mondiale di Shanghai. Urrà per gli Azzurri. Il lavoro verso le Olimpiadi di Londra continua.
    
consulta la photogallery
consulta il servizio su gazzetta.it