Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Giugno 2011 - FIN - Federazione Italiana Nuoto
Seconda medaglia per gli azzurrini ai continentali di categoria. Gare condizionate dal mal tempo, rinviata la finale del trampolino 3 metri ragazzi A. Nel libero combinato finale diretta domenica

BELGRADO
In una giornata pesantemente condizionata dalle avverse condizioni climatiche, brilla il bronzo di Elena Bertocchi. L'azzurrina si piazza al terzo posto nella finale del trampolino 1 metro ragazze A agli Europei Juniores in corso a Belgrado con 382,55 punti. Davanti a lei due russe: Evgeniya Slzeneva con 398,25 e Kristina Ilynkh con 392,90. Per l'Italjunior dei tuffi si tratta della seconda medaglia in altrettante giornate di gara: ieri il bronzo della coppia Giovanni Tocci-Gabriele Auber nel trampolino 3 metri sincro.
Ottavo e decimo posto, invece, per le azzurrine nella finale della piattaforma ragazze B. Giulia Belsasso ha chiuso con 267,20, Ginevra Monachesi con 245,35. Ha vinto la tedesca Louisa Stawczynski con 312,80.
Rinviata a domani alle 13.45 la finale del trampolino 3 metri ragazzi A; nel nuoto sincronizzato, invece, annullati i preliminari del libero combinato. Domenica alle 16 ci sarà la finale diretta.
 
Vai alla presentazione
 
Vai ai risultati dei tuffi
 
Vai ai risultati del sincro





Prima giornata dei continentali giovanili e prima medaglia azzurra: Tocci/Auber bronzo nei 3 m sincro. Sincronette quarte dopo i preliminari del Duo e della Squadra

BELGRADO
Da oggi al 3 luglio a Belgrado sono in programma i Campionati Europei Juniores di nuoto sincronizzato e tuffi. Il nuoto dal 6 al 10 luglio. Oggi in programma i preliminari del Duo e Squadra, il trampolino 1m ragazzi B, piattaforma ragazze A e 3m sincro ragazzi A e B.
Al Republic Institute of Sport - Kosutnjak Center, subito a medaglia la coppia azzurra Giovanni Tocci/Gabriele Auber che si piazza al terzo posto dai 3 metri sincro con 280.47 punti, nella gara vinta dagli ucraini Oleksandr Bondar/Oleg Kolodiy con 305.55 punti. Secondi i russi Sergey Zhdanov/Maxim Popkov con 282.42 punti.
Nell'altra finale in programma dodicesimo Lorenzo Marsaglia dal trampolino 1 metro ragazzi B con 318.40, nella gara vinta dal russo Igor Myalin (432.45 punti).
Preliminari del Duo e della Squadra nel programma odierno del sincro. Due quarti posti per le azzurrine: questa mattina al Tasmajdan Center di Belgrado nel Duo, in testa la coppia russa Prokofeva/Miteva con 90.550 punti. Quarta la coppia azzurra Linda Cerruti/Costanza Ferro (Federica Sala ris) con 86.550 npunti. Nel pomeriggio con la Squadra, sempre in testa le russe con 90.960 punti, mentre quarto posto per le azzurre (Benvenuto, Cavanna, Ferro, Marciante, Pezone, Sala, Savi, Vismara, riserve: Cerruti, Finco, Pascucci, Rotondi) con 85.680. Domani dalle 10 preliminari del Solo e del Libero Combinato.
 
Vai ai risultati dei tuffi
Vai ai risultati del sincro
 
Ecco gli atleti convocati.
 
Nazionale Juniores Sincronizzato
Atlete (12): Olimpia Benvenuto (RN Bogliasco), Domiziana Cavanna, Linda Cerruti, Costanza Ferro, Elisabetta Marciante, Arianna Pascucci (RN Savona), Giada Finco (Plebiscito Padova), Alessia Pezone (Aurelia Unicusano), Giulia Rotondi (All Swim), Federica Sala (Sincro Seregno), Alice Savi (Veneto Banca Montebelluna) e Silvia Vismara (Nord Padania Nuoto).
Staff: Capo delegazione Patrizia Giallombardo, responsabile tecnico Elizaveta Filatkina, tecnici Paola Basso e Joey Paccagnella, giudici al seguito Simonetta Antonaroli, Rita Stradella e Lauda Odeven.
 
Programma gare sincronizzato
 
Nazionale Juniores di Tuffi
Atleti (10): Gabriele Auber, Giulia Belsasso (Trieste Tuffi), Beatrice Atzei, Ginevra Monachesi (Carlo Dibiasi), Elena Bertocchi (Bergamo Nuoto), Laura Bigotta, Giovanni Tocci (Cosenza Nuoto), Andrea Chiarabini, Lorenzo Chiarabini (Fiamme Oro Roma), Lorenzo Marsaglia (CC Aniene).
Staff: tecnico responsabile Oscar Bertone, tecnici Sigrid De Riz e Dario Scola, fisioterapista Ciro Orabona, giudice al seguito Marco Zampieri.
 
Programma gare tuffi
 






Dal 29 giugno al 10 luglio in Serbia i campionati continentali giovanili di nuoto, sincronizzato e tuffi. Atleti convocati, staff e programma gare

ROMA
Dal 29 giugno al 10 luglio a Belgrado sono in programma i Campionati Europei Juniores di nuoto (gare dal 6 al 10 luglio), nuoto sincronizzato (29 giugno-3 luglio) e tuffi (29 giugno-3 luglio). Le squadre azzurre di sincronizzato e tuffi partiranno il 27 giugno, quella di nuoto il 4 luglio. Ecco gli atleti convocati.
 
Nazionale Juniores Sincronizzato
Atlete (12): Olimpia Benvenuto (RN Bogliasco), Domiziana Cavanna, Linda Cerruti, Costanza Ferro, Elisabetta Marciante, Arianna Pascucci (RN Savona), Giada Finco (Plebiscito Padova), Alessia Pezone (Aurelia Unicusano), Giulia Rotondi (All Swim), Federica Sala (Sincro Seregno), Alice Savi (Veneto Banca Montebelluna) e Silvia Vismara (Nord Padania Nuoto).
Staff: Capo delegazione Patrizia Giallombardo, responsabile tecnico Elizaveta Filatkina, tecnici Paola Basso e Joey Paccagnella, giudici al seguito Simonetta Antonaroli, Rita Stradella e Lauda Odeven.
 
Programma gare sincronizzato
 
Nazionale Juniores di Tuffi
Atleti (10): Gabriele Auber, Giulia Belsasso (Trieste Tuffi), Beatrice Atzei, Ginevra Monachesi (Carlo Dibiasi), Elena Bertocchi (Bergamo Nuoto), Laura Bilotta, Giovanni Tocci (Cosenza Nuoto), Andrea Chiarabini, Lorenzo Chiarabini (Fiamme Oro Roma), Lorenzo Marsaglia (CC Aniene).
Staff: tecnico responsabile Oscar Bertone, tecnici Sigrid De Riz e Dario Scola, fisioterapista Ciro Orabona, giudice al seguito Marco Zampieri.
 
Programma gare tuffi
 
Nazionale Juniores di Nuoto
Atleti (32): Elisa Antonelli (Fiamme Gialle), Francesca Arredondo (Nuotatori Milanesi), Elisa Biava (Team Lombardia), Diletta Carli (Tirrenica Nuoto), Eleonora Costa (CN Torino) Ambra Esposito (Ester Napoli), Francesca Fangio (Nuoto Livorno), Giulia Gabrielleschi (Nuotatori Pistoiesi), Federica Iele (Jolly NC Benevento), Jennifer Martinadonna (Apulia N), Federica Meloni, Carlotta Toni (RN Florentia), Kelly Novello, Giada Trentin (Plain Team Veneto), Ylenia Sciarrini (Aurelia Unicusano); Stefano Ballo (Bolzano N), Francesco Bellacci (RN Florentia), Flavio Bizzarri, Damiano Corapi, Fabio Laugeni (Larus N), Niccolò Bonacchi (Nuotatori Pistoiesi), Davide Rarlier (Rapallo N), Manuel Cofrani, Daniele Di Deodato (Aurelia Unicusano), Jacopo Della Mea, Maurizio Mottola (Team Lombardia), Gabriele Detti (Livorno N), Giacomo Ferri, Roberto Parisi (Ispra Swim Planet), Martino Lucatello (Leosport), Gregorio Paltrinieri (Coopernuoto), Luca Pancari (RN Torino).
Staff: Capo delegazione – Consigliere federale Manuela Dalla Valle, responsabile delle squadre nazionali giovanili Walter Bolognani, tecnici Claudio Priamo, Roberto Merlini, Alberto Burlina, Maurizio Bizzarri e Adolfo Bonaccorsi, medico Andrea Felici, fisioterapista Luca Mamprin, giudici al seguito Paola Lezzerini e Beatrice Meini.       
 
Programma gare nuoto
 
Il sito ufficiale






Inaugurato il nuovo impianto del Centro Sportivo Onesti a Roma. Insieme alla piscina da 25 metri, la vasca con piattaforma da 10, 7, 5, 3 e trampolini da uno e tre metri. Il Presidente Barelli: "Sogno trasformato in realtà"

ROMA
Alle 11.36 di questa mattina Nicola e Tommaso Marconi, dal trampolino tre metri sincronizzato, hanno effettuato il primo salto nella nuova piscina dei tuffi del Centro Preparazione Olimpica del Coni nell’impianto sportivo “Giulio Onesti” di Roma. Pochi minuti prima il Presidente della FIN Paolo Barelli, il Presidente del Coni Gianni Petrucci e il Segretario Generale Raffaele Pagnozzi, il Delegato alle Politiche Sportive di Roma Capitale Alessandro Cochi e il Consigliere Federale e pluricampione olimpico di tuffi Klaus Dibiasi avevano tagliato il nastro dalla piattaforma dei cinque metri. Oggi, all’Acqua Acetosa di Roma, a distanza di quasi 19 anni, è stata riaperta con una nuova struttura la piscina dei tuffi che il 3 settembre del 1992 andò distrutta dalle fiamme.
E’ stata una vera e propria inaugurazione alla presenza delle principali autorità politiche e sportive e con la Nazionale di tuffi che si è resa protagonista con esibizioni dimostrative da tutte le altezza e  che nel pomeriggio si trasferisce a Bolzano per la tappa conclusiva del Fina Diving Grand Prix, in programma dal 10 al 12 giugno.
La rinnovata struttura coperta è composta da una piscina da 25 metri con tribuna lineare e da una vasca per i tuffi dotata di piattaforme da 10, 7, 5 e 3 metri, di due trampolini da 3 metri, tre trampolini da 1 metro, una buca per gli allenamenti a secco con due trampolini e una piccola tribuna. Ma soprattutto si tratta del primo impianto in Italia dotato di alta tecnologia di supporto. Nella piscina del nuoto sono stati montati dei blocchi particolari per misurare la resistenza e la potenza del nuotatore e nella vasca dei tuffi sono state applicate delle telecamere (esterne e subacquee) che riprendono i salti da tutte le angolazioni consentendo la visione immediata e la successiva analisi biomeccanica. Tutto ciò viene registrato da un computer in sala regia. Inoltre è stata avviata la collaborazione con l’Istituto di Medicina dello Sport che accompagnerà e implementerà il lavoro dello staff tecnico della Federazione Italiana Nuoto. La presenza delle foresterie dell’Acqua Acetosa, infine, renderà possibile, eventuali collegiali permanenti.
“Credo che non ci sia bisogno di parole per descrivere la bellezza di questo impianto – ha detto il Presidente della FIN, Paolo Barelli, nel giorno del suo compleanno – basta guardarlo. Per tanti anni abbiamo atteso questo momento e finalmente è arrivato. La modernità della struttura, l’altissima tecnologia di cui dispone e la cura dei particolari ci ripagano della lunga attesa. Questo impianto rappresenta la casa dei tuffi, lo era già stata negli anni d’oro di Italico Salice, Klaus Dibiasi e Giorgio Cagnotto, ha proseguito ad esserlo fino al 1992 e lo sarà di nuovo. Ci troviamo in un impianto eccezionale e ringrazio il Coni  e il suo Presidente Gianni Petrucci, il nostro consigliere, tecnico e campione olimpico Klasu Dibiasi e tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione del progetto con competenza e passione trasformando il sogno in realtà”.
“Oggi è una bella giornata – ha affermato il Presidente del Coni Gianni Petrucci – che abbiamo il piacere di condividere con la Federazione Italiana Nuoto e il suo Presidente Paolo Barelli e il suo Segretario Antonello Panza, con cui abbiamo portato avanti questo progetto, e parte del Consiglio Nazionale. Ringrazio la Coni Servizi, la FIN e tutti coloro i quali hanno reso possibili questi risultati. Agli azzurri di oggi e di domani auguro di trarre i massimi benefici da questo impianto e agli atleti della Nazionale di tuffi presenti auspico di ripetere i brillanti risultati finora ottenuti e dare lustro ai colori dell’Italia ai prossimi Mondiali e alle prossime Olimpiadi. Buon lavoro”.
Tra i più emozionati ed orgogliosi (anche del prezioso contributo tecnico offerto in sede di progettazione e ultimazione dei lavori) il consigliere federale settorista Klaus Dibiasi che in questa stessa piscina aveva costruito i suoi successi olimpici.  “Mi sono allenato qui da sempre e tornarci a distanza di tempo è una grande emozione. Quando ero ragazzo c’erano soltanto trampolini da 1 e 3 metri. Per allenarci dalla piattaforma aspettavamo l’estate. La piscina a Bolzano è stata costruita nel 1968 e questa è stata per anni l’unica coperta. Adesso i tempi sono cambiati, i tuffi si sono evoluti e per la preparazione la piattaforma è indispensabile anche in inverno. Con queste tecnologie a disposizione possiamo fare un ottimo lavoro. Prevediamo di iniziare i primi collegiali a settembre in vista delle Olimpiadi”.
Gli atleti azzurri hanno provato subito trampolini e piattaforme. Gli ultimi cinque minuti della cerimonia d’inaugurazione sono stati dedicati alle esibizioni: dopo Nicola e Tommaso Marconi dai tre metri sincro, hanno saltato Michele Benedetti dal trampolino 3 metri, Brenda Spaziani dai 10, Jonathan Malusardi da uno e Mattia Placidi dai 5 metri.
 

 
 
Il comunicato del Coni