Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Giugno 2009 - FIN - Federazione Italiana Nuoto
Aperto il primo impianto pubblico comuale con il Presidente Barelli, il Sindaco Alemanno, il Commissario Delegato di Governo Rinaldi e il Presidente del C.O. Roma 09 Malagò

ROMA
Inaugurato lo Stadio del Nuoto di Pietralata, primo impianto pubblico costruito su suolo comunale inerente il piano delle opere della 13esima edizione dei Mondiali di Roma 2009.
La cerimonia è avvenuta alla presenza del Presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli, del Sindaco Gianni Alemanno, del Commissario Delegato di Governo Claudio Rinaldi, dell'Assessore ai Lavori Pubblici e alle Periferie del Comune Fabrizio Ghera, del Delegato allo Sport del Comune Alessandro Cochi, del Segretario Generale della Federnuoto e Consigliere Delegato del Comitato Organizzatore Roma 09 Antonello Panza, del Presidente del Comitato Lazio della Federnuoto Gianpiero Mauretti, del Presidente di Roma 09 Giovanni Malagò, del Presidente del CONI provinciale di Roma Riccardo Viola.
L'impianto è dotato di una piscina olimpica scoperta con pontone predisposta per tribune da 500 posti, di una piscina 33x21 coperta con tribune da 500 posti e di un'altra attigua 21x10; palestra di 400 mq, centro fisioterapisco, uffici, parcheggio coperto da 500 posti e scoperto di altrettanti, solarium di 4000 mq. Un'opera imponente che anticipa di qualche giorno l'inaugurazione degli altri due impianti pubblici comunali che diventeranno centri federali ad ostia e a Valco San Paolo.
Evidente la soddisfazione dei presenti. "All'indomani delle Olimpiadi di Atene 2004, la Federazione Italiana Nuoto aveva chiesto il sostegno del Governo e degli Enti locali per presentare la candidatura ad ospitare i Mondiali di Roma 2009 con un preciso obiettivo: lasciare un'eredità impiantistica permanente ai cittadini di Comune, Provincia e Regione - ribadisce il Presidente della Federnuoto Paolo Barelli - Roma fino a qualche giorno fa disponeva di un'unica piscina olimpica coperta, quella costruita da Mussolini nel 1936 al Complesso del Foro Italico; adesso, grazie alle sinergie poste in atto con le Istituzioni e all'impegno dei privati, lasceremo in dote al territorio molteplici impianti pubblici e privati. La prima medaglia del Mondiali l'abbiamo vinta; ora aspettiamo con ansia quelle degli atleti".
"Ringrazio tutte le Istituzioni coinvolte per lo sforzo profuso - sottolinea il Sindaco di Roma Gianni Alemanno, che ha ricevuto le chiavi dell'impianto dal Commissario Delegato di Governo Claudio Rinaldi - Terminare le opere in zona cesarini è tipico degli italiani che, però, come dimostrano i fatti, riescono sempre nelle loro imprese. La bontà dell'impianto di Pietralata è evidente. In genere le strutture all'inaugurazione sono fredde, invece questa è già calda e funzionale. L'operazione di implementare le strutture impiantistiche a favore dei cittadini sta riuscendo. Ogni evento sportivo dovrebbe lasciare una traccia. L'eredità di 26 impianti pubblici e privati non è uno scherzo, ma una seria realtà a favore di tutto il territorio. La Federazione Italiana Nuoto ha fatto bene ad insistere nel suo intento, ad imporre la sua politica, ed il Comitato Organizzatore sta svolgendo bene la sua missione. L'inaugurazione degli impianti prosegue speditamente, le polemiche sono alle spalle".
"Per tutti noi questo è un giorno di soddisfazione - dichiara il Commissario Delegato di Governo Claudio Rinaldi, che dispone in esclusiva dell’impiego delle risorse finanziarie pubbliche destinate allo svolgimento del Campionato del Mondo di Roma 2009, ovvero della gestione, del coordinamento e della supervisione di tutte le attività inerenti gli interventi strutturali - Stiamo inaugurando il primo impianto pubblico comunale e a breve apriranno Ostia e Valco San Paolo che si aggiungeranno agli impianti pubblici di Provincia e Regione e a quelli privati. Ne siamo orgogliosi".
"Da Presidente del Comitato Organizzatore di Roma 09, da sportivo e da romano - afferma Giovanni Malagò - ringrazio tutte le Istituzioni per l'eredità impiantistica lasciata in dote ai cittadini nel nome dei Mondiali di nuoto, pallanuoto, tuffi, nuoto sincronizzato e nuoto in acque libere che siamo pronti a vivere da protagonisti".





Confermato Presidente il greco Diathesopoulos. Maglione, tesoriere uscente e candidato alla presidenza della FINA, propone Barelli a Segretario Generale della FINA

PESCARA
A Pescara, presso l'Hotel Carlton, è stata celebrata l'Assemblea Generale della Confederation Mediterraneenne de Natation organizzata dalla Federazione Italiana Nuoto in occasione della 16esima edizione dei Giochi dei Meditteraneo.
 
Il Congresso ha definito le cariche del bureau in vigore per il quadriennio 23 giugno 2009 - 22 giugno 2013: all'unanimità è stato confermato Presidente il Presidente della Federazione greca Dimitris Diathesopoulos, eletti a Vice Presidenti il Presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli e della Federazione di Portogallo Paulo Frischknecht; il Consigliere della Federazione cipriota Panayiotis Prokopiou è il nuovo Segretario Onorario, mentre il Presidente della Federazione Spagnola Fernando Carpena è il tesoriere.
 
Il Congresso, inoltre, ha confermato la volontà di sostenere la candidatura alla presidenza della Federation Internationale de Natation Amateur (F.I.N.A.) del tesoriere onorario uscente, ovvero l'uruguaiano Julio Maglione, che ha proposto la candidatura di Paolo Barelli a Segretario Generale della F.I.N.A. Il Congresso della CO.ME.N. infine ha deciso di supportare le candidature alla vice presidenza della F.I.N.A. di Dimitris Diathesopoulos e a membri del bureau del Consigliere della Federazione russa Gennady Aleshin e di Paulo Frischknecht. Il Congresso della F.I.N.A. si celebrerà il 24 luglio - nel corso della 13esima edizione dei Mondiali di nuoto, pallanuoto, tuffi, nuoto sincronizzato e nuoto in acque libere - a Roma, al Parco dei Principi.
 
"La Confederation Mediterraneenne de Natation ha assunto negli anni peso e credibilità politica all'interno del mondo della F.I.N.A. - dichiara il Presidente Barelli - Insieme alla CO.ME.N., la Federazione Italiana Nuoto ha sostenuto sin dal primo momento la candidatura alla presidenza della F.I.N.A. dell'amico Maglione, pur riconoscendo merito al lavoro svolto negli ultimi 21 anni dal Presidente uscente Mustapha Larfaoui che ha reso l'organismo mondiale centrale nell'attività del C.I.O. Personalmente, sono orgoglioso per la candidatura alla Segreteria Generale della F.I.N.A. proposta dal candidato alla presidenza Maglione perché legittima il ruolo nevralgico che la Ferazione Italiana Nuoto ricopre in Europa e nel mondo".






Lunedì, 22 Giugno 2009

CO.ME.N.<br>Assemblea Generale

Domani, a Pescara, si eleggono le cariche del bureau in vigore per il quadriennio 23 giugno 2009 - 22 giugno 2013 e si decidono le sedi delle manifestazioni del 2010. Presente Julio Maglione, Tesoriere Onorario della FINA

PESCARA
Martedì 22 giugno, a Pescara, presso l'Hotel Carlton, alle 9.30, sarà celebrata l'Assemblea Generale della Confederation Mediterraneenne de Natation organizzata dalla Federazione Italiana Nuoto in occasione della 16esima edizione dei Giochi dei Meditteraneo.
Il Congresso eleggerà le cariche del bureau in vigore per il quadriennio 23 giugno 2009 - 22 giugno 2013 e deciderà le sedi delle manifestazioni della CO.ME.N. del 2010. Vi parteciperanno tutti i Paesi aventi diritto ed altri in veste di osservatori come Olanda e Russia. All'Assemblea prenderà parte anche il Tesoriere Onorario della Federation Internationale de Natation Amateur (F.I.N.A.), l'uruguaiano Julio Maglione.






Confermata l'omologazione. Il Ds delle Squadre Nazionali, Saini: "Il costume ha sempre rispettato integralmente i regolamenti". L'Ad di Jaked Srl, Fabbrica: "Non è stato necessario apportare modifiche"

ROMA
Confermata l'omologazione del costume J01 della Jaked Srl, sponsor tecnico delle Squadre Nazionali della Federazione Italiana Nuoto.
L'Esecutivo della Federation Internationale de Natation Amateur si è riunito a Losanna (Svizzera) il 19 giugno scorso per discutere l'approvazione dei costumi in conformità con la Dubai Charter. Questa mattina la FINA ha emesso un comunicato ufficiale attraverso il quale ribadisce, tra l'altro, che: l'Esecutivo ha considerato le raccomandazioni della Commissione Costumi del 18 giugno, riguardo i costumi risultati oggetto di riesame nella commissione del 19 maggio. In alcuni casi i produttori hanno ripresentato i costumi con alcune modifiche. In altri (come nel caso della Jaked) i produttori hanno mostrato argomentazioni atte a dimostrare che la costruzione o il materiale dei loro costumi non creasse "air-trapping" (cattura dell'aria). Per assicurare pari condizioni ai nuotatori, i costumi approvati saranno utilizzabili da tutti gli atleti ai Mondiali di Roma 2009, in programma dal 17 luglio al 2 agosto. I costumi approvati saranno controllati a Roma prima delle competizioni.
"La Federazione Italia Nuoto ha sempre seguito con attenzione e cautela lo sviluppo delle vicende legate ai costumi di nuova generazione affinché le soluzioni adottate rispettassero le regole prima
e dopo la Dubai Charter - dichiara il Direttore Sportivo delle Squadre Nazionali della FIN, Gianfranco Saini - La FIN, del resto, ha sempre avuto la certezza che il costume Jaked rispettasse integralmente i regolamenti e in quest'ottica ne ha consentito l'utilizzo ai propri campionati. Le decisioni adottate dalla Federazione Mondiale danno piena conferma degli assunti ed escludono, senza l'apporto di alcuna modifica, che il J01 sia soggetto a qualsiasi forma di air-trapping".
"Abbiamo sempre ritenuto che il costume J01 fosse conforme ai regolamenti della FINA - ribadisce l'amministratore delegato di Jaked Srl, Francesco Fabbrica - pertanto non abbiamo apportato nessuna modifica e, in sede di riesame, abbiamo presentato gli studi effettuati sui tessuti dall'Università di Pisa che hanno escluso l'eventuale effetto air-trapping. Non abbiamo ritenuto di modificare il costume perché coscienti della bontà e della validità del prodotto".
 
L'Esecutivo ha approvato i costumi presenti in questa lista.





L'impianto è dotato di una vasca coperta di 34x21m e una vasca pre-natatoria per il primo apprendimento di 21x8m. All'esterno sarà realizzata la piscina olimpica. Consegnate le chiavi della struttura alla FIN

FROSINONE
Inaugurato lo Stadio del Nuoto Città di Frosinone alla presenza del Presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli, del Presidente del Comitato Regionale Lazio della FIN Gianpiero Mauretti, dell'Assessore alla Cultura, Spettacolo e Sport della Regione Lazio Giulia Rodano, del Sindaco Michele Marini, del Presidente del CONI di Frosinone Luigi Conte e, in rappresentanza del Vescovo Ambrogio Spreafico, del Vescovo Vicario Luigi Massa.
L'impianto natatorio, sito in via del Casaleno (località Casaleno), nelle vicinanze dello Stadio e del Palazzo dello Sport, è il primo impianto pubblico ex-novo costruito in funzione dei Mondiali di Roma 09 ed è stato finanziato dalla Regione Lazio e dal Comune: attualmente ospita gli allenamenti della Nazionale di pallanuoto maschile guidata dal tecnico federale Carlo Silipo che parteciperà alle Universiadi; il 26 giugno prossimo, invece, sarà teatro di Italia-Grecia, amichevole di preparazione alla rassegna iridata della Nazionale guidata da Alessandro Campagna.
I lavori dell'impianto sono cominciati il 15 settembre 2008 ed hanno prodotto la costruzione del primo polo natatorio internazionale di Frosinone che contribuirà a promuovere la cultura dell'acqua e la pratica delle discipline natatorie in tutta la provincia.
Lo Stadio del Nuoto è dotato di una vasca coperta di 21x34,83 metri e una profondità costante di 2 metri dedicata al nuoto e alla pallanuoto e una vasca pre-natatoria per il primo apprendimento da parte dei bambini delle dimensioni di 8x21 mt con una profondità costante di 1,1 mt. All'esterno sarà realizzata la piscina olimpica.
Il Sindaco Michele Marini ha consegnato le chiavi dell'impianto alla Federazione Italiana Nuoto.





Deliberato all'unanimità il mantenimento immutato dei vertici del CO, l'inserimento di un amministratore proposto dalla FIN con funzioni di coordinamento e che sottoscriva gli atti con firma abbinata al Direttore Generale

ROMA
Il Consiglio di Amministrazione del Comitato Organizzatore dei Mondiali Roma 09 - riunitosi questa mattina presso la Sala Convegni del Foro Italico, a Roma - ha deliberato all’unanimità quanto segue:
  
1. mantenere immutati i vertici del Comitato;
  
2. inserire un amministratore proposto dalla FIN con funzioni di coordinamento e che sottoscriva gli atti con firma abbinata al Direttore Generale;
  
3. mantenere al Consiglio i poteri di indirizzo e di gestione.
  
Su questa linea condivisa, l’Assemblea dei soci ed il Consiglio hanno considerato superate le questioni recentemente sollevate, ritenendo così che sussistano le condizioni per affrontare con rinnovata armonia gli impegni per l’organizzazione dell’evento mondiale.
 
leggi il comunicato stampa FIN del 25 maggio u.s.






Presenti a Villa Madama il Presidente Barelli, il Presidente del CO Malagò, i Sottosegretari alla Presidenza del Consiglio Letta e Crimi, il Ministro Frattini e il Sindaco Alemanno. Testimonial Fioravanti, Postiglione, Dibiasi, Celli e Valli

ROMA
Nella splendida cornice di Villa Madama, a Roma, il Presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli e il Presidente del Comitato Organizzatore dei Mondiali di Roma 09 hanno presentato - insieme ai Sottosegretari alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta e con delega allo sport Rocco Crimi, al Sindaco di Roma Gianni Alemanno e al padrone di casa, il Ministro degli Affari Esteri Franco Frattini - le medaglie della 13esima edizione della manifestazione iridata, in programma al Complesso del Foro Italico e al Lido di Ostia dal 17 luglio al 2 agosto prossimi.
Le medaglie, coniate in una lega di bronzo dal diametro di 80 millimetri, pesano circa 230 grammi. Il recto della medaglia è comune a tutte le specialità sportive con il logo di Roma09 che campeggia sulla rappresentazione grafica di una piscina ed il Colosseo, simbolo di Roma. A sinistra vi è un ramo d'alloro, simbolo della vittoria sportiva. Intorno alla medaglia c'è la legenda: 13th FINA World Championships. Le singole discipline sono rappresentate nel verso.
Per l'occasione le medaglie sono state indossate da stelle del passato che hanno scritto pagine storiche della Federazione Italiana Nuoto: il nuotatore Domenico Fioravanti, la fondista Viola Valli, il pallanotista Francesco Postiglione, il tuffatore Klaus Dibiasi e la sincronette Paola Celli.
 
consulta le dichiarazioni dei protagonisti
consulta la photogallery
vedi le medaglie


MONDIALI DI ROMA 09
I NUMERI
I Numeri dei Mondiali di Roma 2009 - 17 giorni di competizioni - oltre 180 nazioni (195 aventi diritto) - 2.500 atleti - 1.500 giornalisti - 2.500 volontari - 200.000 spettatori in tribuna - 2 miliardi di telespettatori previsti - 200 milioni di euro di investimenti destinati all’implementazione e al riammodernamento delle strutture impiantistiche, con fondi pubblici e privati Le stime del Pil per il 2009 "Istituto Piepoli" - Italia +0,2% - Lazio +1,5% - Provincia di Roma +2,0% - Comune di Roma +2,2% Studio della "Camera di Commercio" - Segmento turistico +12% pari a 770 milioni di euro tra cui: +5% per gli alberghi +4% per la ristorazione +1% per negozi e bar I numeri della FIN - 5.700.000 di praticanti - 1.377 società affiliate - 90.963 atleti - 1.244.000 atleti delle scuole nuoto federali - 1.433.747 atleti delle scuole nuoto totali - 23.926 tecnici - 9.032 dirigenti - 2.945 ufficiali gara Incremento dei praticanti 1985-1986 1.535.000 1986-1996 2.500.000 1996-2000 3.900.000 2000-2004 5.000.000 2005 5.300.000 2006 5.500.000 2007 5.700.000