Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Marzo 2009 - FIN - Federazione Italiana Nuoto
Il Congresso ammette Russia, Bulgaria e Romania, quali nuovi Paesi membri, e definisce la calendarizzazione dell'attività agonistica e le linee guida per l'Assemblea Elettiva ai Giochi del Mediterraneo

ROMA
Presso il Donna Laura Palace Hotel, a Roma, si è celebrata l'Assemblea Straordinaria della CO.ME.N. organizzata dalla Federazione Italiana Nuoto. All'ordine del giorno i criteri per l'ammissione di nuovi Paesi membri alla Confederation Mediterraneenne de Natation, la calendarizzazione dell'attività agonistica e la definizione delle linee guida per l'Assemblea Elettiva.
In merito alla parte tecnica, è ridotta a 2 giorni la Coppa Comen di nuoto ed allargata la partecipazione: da 24 atleti a 32 per Nazione divisi per sesso. Le gare si svolgeranno a Belgrado il 20 e 21 giugno.
Nella pallanuoto è ridotto il numero di giocatori per squadra da 15 a 13, in linea con i regolamenti della FINA e della LEN. Al torneo - sede e date ancora da definire - prenderanno parte le Nazionali dei Paesi di seconda fascia e le squadre di club dei Paesi di prima fascia.
Su proposta del Presidente Paolo Barelli, la Coppa Comen di nuoto sincronizzatto inserisce la premiazione degli obbligatori, per sottolineare la valenza tecnica in età di sviluppo, cassa il solo e conferma duo, squadra e combo. Le gare si svolgeranno a Belgrado dal 4 all'8 agosto.
Le gare di nuoto in acque libere, invece, si svolgeranno a Cipro il 24 e 25 ottobre prossimi.
Per quanto riguarda l'ambito politico dell''Assemblea, il Presidente, nonché numero uno della Federazione greca, Dimitris Diathesopoulos, ha rimarcato l'importanza di rivitalizzare l'attività della CO.ME.N. e porre in atto sinergie con le nazioni africane per acquisire ulteriore peso in seno alla LEN e alla FINA. In tal senso sono stati approfonditi i criteri di ammissione dei nuovi Paesi membri, accettate le domande di Russia, Bulgaria e Romania, e definite le linee guida per l'Assemblea Elettiva che si svolgerà nel corso dei Giochi del Mediterraneo di Pescara dal 26 giugno al 5 luglio.
"E' stata una riunione molto fruttuosa - asserisce il Presidente Paolo Barelli - Sta nascendo una CO.ME.N dinamica, votata allo sviluppo e alla promozione delle discipline acquatiche nell'ambito del Mediterraneo. L'ammissione di Russia, Bulgaria e Romania dimostra il buon lavoro finora svolto e la credibilità di una confederazione determinante per la crescita tecnica dei giovani atleti dei Paesi aderenti".






Il Presidente della Federnuoto e Minervini, Vice Direttore del CO di Roma 09, presentano la rassegna iridata. Domenica, alle 10, l'Assemblea Straordinaria

ROMA
Paolo Barelli, Presidente della Federazione Italiana Nuoto, e Gianni Minervini, Vice Direttore del CO di Roma 09, hanno presentato ai membri della Confederation Mediterraneenne de Natation - riuniti al Donna Laura Palace Hotel di Roma per l'Assemblea Straordinaria in programma domenica alle ore 10.00 - la 13esima edizione dei Campionati Mondiali di nuoto, pallanuoto, tuffi, nuoto sincronizzato e nuoto in acque libere, che si svolgeranno al complesso del Foro Italico e al Lido di Ostia dal 17 luglio al 2 agosto prossimi.
A margine della presentazione, magistralmente effettuata da Minervini, e dopo i saluti di benvenuto del Presidente della CO.ME.N., il greco Dimitris Diathesopoulos ("L'organizzazione del Mondiale a Roma genera grande soddisfazione. La Federazione Italiana Nuoto nel passato ha ospitato moltissime manifestazioni internazionali, sempre allestite in modo impeccabile. L'esperienza e la capacità della FIN sono le migliori garanzie che la FINA potesse avere"), il Presidente Paolo Barelli si è soffermato sulla rassegna iridata, a -110 giorni dal via. "Saranno dei Mondiali che avranno un impatto straordinario sul territorio, sull'economia e sullo sviluppo delle discipline acquatiche", ha sottolineato Barelli, che poi ha ribadito come "non sarà un campionato iridato 'usa e getta', ma una manifestazione che lascerà un segno tangibile sull’impiantistica di Roma, della Provincia e della Regione Lazio".
"Il Mondiale ha portato investimenti per l’implementazione e il riammodernamento delle strutture impiantistiche, con fondi pubblici e privati, di circa 200.000.000 di euro - spiega Barelli - Grazie al sostegno di Comune, Regione e Provincia, lasceremo a disposizione delle società, dei tesserati e dei cittadini infrastrutture altamente competitive, come i poli natatori di Valco San Paolo, Pietralata e Ostia nel comune di Roma, e quelli di Anzio, Tivoli, Anguillara, Monterotondo e Frosinone".
I Mondiali si svolgeranno su cinque campi gara, uno per disciplina: allo Stadio del Nuoto si disputeranno le gare di nuoto (26 luglio-2 agosto) e di tuffi (17-25 luglio) in vasche indipendenti; allo Stadio Centrale del tennis si giocheranno le partite di pallanuoto maschile e femminile (19 luglio-1° agosto); al "Pallacorda/Nicola Pietrangeli" si esibiranno le sincronette (18-25 luglio), mentre al Lido di Ostia si appronteranno i circuiti per le 5, 10 e 25 Km di nuoto in acque libere (19-21-22-24-25 luglio).
"I lavori proseguono alacremente - continua Barelli - Saranno disponibili circa 25.000 posti per il pubblico e gli addetti ai lavori nei quattro impianti destinati a nuoto, tuffi, pallanuoto e sincronizzato e il Comitato Organizzatore già ha ricevuto moltissime prenotazioni di biglietti e abbonamenti sui 20.521 disponibili".
Sport e spettacolo. A margine delle gare sarà possibile rilassarsi presso il Villaggio Roma09 che ospiterà eventi spettacolari, culturali e di aggregazione e sarà composto da un'area market district, dalla zona Lounge-Vip, dall'area food "made in Italy" e dalla, così detta, Piazza Eventi nella quale saranno allestite aree riservate per gli ospiti diventando il punto di aggregazione nevralgico del Mondiale.
"Le attività sui campi gara prevedono il coinvolgimento di centinaia di tesserati, di dirigenti e tecnici del nostro mondo societario - prosegue Barelli - Inoltre il complesso del Foro Italico di Roma diventerà il centro di tutti gli interessi inerenti le discipline acquatiche. Un salotto aperto a chiunque voglia entrare a far parte del movimento natatorio italiano composto ormai da oltre 5.000.000 di praticanti. Inoltre i Mondiali offriranno un'opportunità importante per dare impulso al turismo in un periodo considerato di media stagione per il mercato locale, promuoveranno le bellezze storico-artistiche e naturali della città ed evidenzieranno la capacità organizzativa e la competitività delle nostre strutture sul territorio".
La manifestazione sarà totalmente ripresa dalla RAI con il coinvolgimento di 350 addetti, l'utilizzo dell'alta definizione attraverso circa 70 telecamere dedicate, tra cui alcune speciali aeree e subacquee, e la presenza di un pullman regia per campo gara. Rai Sport Più - canale sportivo che trasmette in digitale e satellitare - seguirà l'intera manifestazione con la diretta di tutte le sessioni di gare di ogni disciplina e con rubriche di approfondimento attraverso il coinvolgimento diretto delle reti in chiaro.
"L'impegno della RAI, che ha garantito l'utilizzo di tecnologia innovativa unita all’alta definizione, è un altro motivo d'orgoglio. Stiamo continuando a lavorare con impegno e serietà affinché il Mondiale di Roma abbia la maggiore copertura e diffusione internazionale possibile - conclude Barelli - Le sinergie poste in atto sottolineano il valore dell'evento, veicolo di spettacolo, aggregazione e promozione delle discipline acquatiche. Ringrazio tutte le componenti coinvolte per il lavoro che stanno svolgendo atto a valorizzare, supportare e realizzare l'ambizioso progetto".
 
- consulta la presentazione dei Mondiali commentata da Minervini 
- consulta il sito ufficiale


MONDIALI DI ROMA 09
I NUMERI E L'INCIDENZA SUL PIL E SUL TURISMO
I numeri del Mondiale - Oltre 170 Nazioni partecipanti - 4.000 tra atleti e tecnici - 2.500 volontari - 1.500 operatori della comunicazione - 1.400 ore di copertura televisiva - 2.000.000.000 di telespettatori - 200.000 presenze in tribuna Impatto economico Studio dell'Istituto Piepoli Stime del valore aggiunto sull'incidenza del PIL 2009 + 2.2% sul Comune di Roma + 2.0% sulla Provincia di Roma + 1.5% sulla Regione Lazio + 0.2% sul Paese Settore turismo Studio della Camera di Commercio + 12% di incremento a Roma, pari a 770.000.000 di euro + 5% per gli alberghi + 4% per i ristoranti + 1% per negozi e bar


Il Presidente della FIN Barelli ha illustrato al Bureau Internazionale lo stato di avanzamento dei lavori. "Un Mondiale che lascerà il segno". Larfaoui: "Campionato superlativo, alta tecnologia e tecniche innovative"

DUBAI
“Sarà un Mondiale superlativo”. Così il Bureau della Fina, riunitosi oggi a Dubai, ha definito la XIII edizione dei Campionati del Mondo di nuoto, pallanuoto, nuoto sincronizzato, tuffi e nuoto in acque libere, che si svolgerà a Roma dal 17 luglio al 2 agosto.
"Straordinario per due motivi particolari - ha sottolineato il Presidente della FIN Paolo Barelli - per la tecnologia innovativa unita all’alta definizione televisiva e per l’eredità che lascerà a Roma. Non sarà un campionato del mondo 'usa e getta' ma lascerà un segno tangibile nell’impiantistica di Roma, della Provincia e della Regione Lazio. Era questo l’impegno principale della Federazione Italiana Nuoto - conferma il Presidente Barelli - in accordo con gli enti locali e il governo quando presentammo la candidatura a luglio 2005 a Montreal ed è questo il progetto che si sta realizzando". 
Questi sono i contenuti della presentazione dello stato di avanzamento dell'organizzazione del mondiale presentato oggi a Dubai al direttivo della Federazione Mondiale (FINA). Il Presidente federale è accompagnato da Gianni Minervini, responsabile dell’Area sportiva del Comitato Organizzatore di Roma 09, pluricampione italiano, primatista europeo dei 100 rana nell’85, argento ai campionati del mondo del 1986 a Madrid e bronzo a quelli di Perth 1991.
Ad oggi i Paesi accreditati sono 155 ma se ne attendono oltre 180; le iscrizioni pervenute sono 2100 e ne sono previste almeno 2500; nel primo mese di prevendita sono già pervenute al Comitato Organizzatore 18000 prenotazioni tra biglietti e abbonamenti.
Ha riscosso un grande interesse il programma predisposto dalla RAI per la completa copertura dell'evento in alta definizione (è la prima volta per un campionato mondiale) e il numero elevato di telecamere e altri supporti tecnologici. Un impegno considerato eccezionale e che ha indotto il Presidente della FINA Moustapha Larfaoui a complimentarsi ufficialmente con la Federazione e il Comitato Organizzatore.
Sono stati altresì confermati dal Presidente Barelli 25000 posti disponibili per il pubblico e gli addetti ai lavori nei quattro impianti destinati a nuoto, tuffi, pallanuoto e sincronizzato; l'installazione di due piscine temporanee nei due campi centrali del tennis ed è stato indicato il percorso del campo di gara in mare, a Ostia, per le gare dei cinque, dieci e venticinque chilometri.
La FINA ha confermato l'apprezzamento per la filosofia organizzativa del  mondiale che lascerà infrastrutture pubbliche e private a disposizione delle società, dei tesserati e dei cittadini con il sostegno di Comune, Regione e Provincia che ha permesso la realizzazione di impianti natatori, oltre che nel comune di Roma, ad Anzio, Tivoli, Anguillara, Monterotondo e Frosinone. La Cerimonia di Apertura è stata confermata per il 18 luglio mentre la gara dei tuffi avrà il suo prologo il giorno 17.
 
CARATTERISTICHE DEL MONDIALE ROMA 09
Il Mondiale coinvolgerà 4000 tra atleti e tecnici in rappresentanza di oltre 170 Paesi, 2500 volontari, 1500 operatori della comunicazione per 1400 ore di copertura televisiva attraverso l'impegno della RAI, host broadcaster della rassegna iridata, e catalizzerà l'attenzione di 2.000.000.000 di telespettatori e 200.000 presenze in tribuna.
Numeri eloquenti che avranno un sensibile impatto economico, come evidenziato da uno studio commissionato all'Istituto Piepoli che stima il valore aggiunto sull’incidenza del PIL per il 2009 in percentuali di 2.2 punti sul Comune di Roma, di 2.0 sulla Provincia di Roma, di 1.5 sulla Regione Lazio e di 0.2 sul Paese e che stima un incremento sul segmento turistico della Capitale pari al 12% e a 770 milioni di euro.
Secondo una recente indagine condotta dalla Confcommercio saranno soprattutto i comparti locali del commercio e dell'ospitalità a beneficiare del valore aggiunto prodotto dai Mondiali di Roma09, attestandosi sul +5% per gli alberghi, +4% per i ristoranti e +1% per negozi e bar.
I Mondiali si svolgeranno su cinque campi gara, uno per disciplina: allo Stadio del Nuoto si disputeranno le gare di nuoto (26 luglio-2 agosto) e di tuffi (17-25 luglio) in vasche indipendenti; allo Stadio Centrale del tennis si giocheranno le partite di pallanuoto maschile e femminile (19 luglio-1° agosto); al "Pallacorda/Nicola Pietrangeli" si esibiranno le sincronette (18-25 luglio), mentre al Lido di Ostia si allestiranno i circuiti per le 5, 10 e 25 Km di nuoto in acque libere (19-21-22-24-25 luglio).
Corollario alle gare sarà il Villaggio Roma09 che ospiterà eventi spettacolari, culturali e di aggregazione e sarà composto da un'area market district, dalla zona Lounge-Vip, dall'area food "made in Italy" e dalla, così detta, Piazza Eventi nella quale saranno allestite aree riservate per gli ospiti diventando il punto di aggregazione nevralgico del Mondiale.
Gli investimenti per l’implementazione e il riammodernamento delle strutture impiantistiche, con fondi pubblici e privati, sono stimati in circa 200.000.000 di euro.
Le attività sui campi gara prevedono il coinvolgimento di centinaia di tesserati, di dirigenti e tecnici del nostro mondo societario. A inizio febbraio è stato aperto il ticketing, con particolari offerte di biglietteria, che ha riscosso subito gradimento, e sono state definite le linee guida del Villaggio Ospitalità all'insegna dell'eco-compatibilità.






Celebrate tutte le Assemblee Elettive dei Comitati Regionali della Federazione Italiana Nuoto. Seguono i Presidenti

ROMA
Con l'elezione a Presidente del Comitato Regionale Puglia di Nicola Pantaleo (440 preferenze contro le 357 di Michele Ursi), sono state celebrate tutte le Assemblee Elettive della Federazione Italiana Nuoto. 
Le elezioni del Comitato Pugliese, svoltesi a Bari, sono state ripetute causa la prematura scomparsa del neo eletto Presidente Giovanni Irione il 28 dicembre scorso. Seguono i Presidenti dei Comitati Regionali della Federazione Italiana Nuoto:
 
Comitato       Presidente                
Lombardia      Danilo Vucenovich il 25 ottobre
Trento            Mario Pontalti il 25 ottobre
Sicilia            Sergio Parisi il 26 ottobre
Lazio             Gianpiero Mauretti il 30 ottobre
Veneto           Roberto Cognonato l'8 novembre
Piemonte       Enzo Bellardi il 14 novembre
Abruzzo         Dario Frammolini il 15 novembre
Alto Adige      Ardelio Michieli il 22 novembre
Umbria           Mario Provvidenza il 22 novembre
Calabria         Daniele Paonessa il 23 novembre
Friuli V.G.      Sergio Pasquali il 27 novembre
Liguria           Silvio Todiere l'11 dicembre
Toscana         Renato Dani il 13 dicembre
Campania       Paolo Trapanese il 13 dicembre
Sardegna        Paolo Pettinau il 13 dicembre
Basilicata       Vincenzo Nigro il 14 dicembre
Emilia R.        Pietro Speziali il 20 dicembre
Marche           Carlo Maria Valazzi il 15 febbraio
Puglia             Nicola Pantaleo il 7 marzo