Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Febbraio 2007 - FIN - Federazione Italiana Nuoto
Martedì, 27 Febbraio 2007

Roma 2009 La squadra si allarga

Il Presidente Marrazzo ha annunciato l'intervento della Regione Lazio a sostegno del XIII Mondiale di Nuoto. Barelli e Malagò hanno illustrato programmi e ambizioni di FIN e C.O. a due anni dall'evento

ROMA
"Siamo una bella squadra. Stiamo facendo un ottimo lavoro. Vogliamo andare lontano e diffondere la cultura dell'acqua". Così il Presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo, ha chiuso la conferenza stampa di oggi dopo aver annunciato e spiegato i termini di intervento della Regione a favore dei XIII Campionati Mondiali di Nuoto, che si svolgeranno a Roma dal 18 luglio al 2 agosto 2009.
Questa mattina alla Sala Tevere della Presidenza della Regione, in via Cristoforo Colombo, c'era il gotha del nuoto interazionale.
Al tavolo dei relatori, insieme al Presidente della FIN Paolo Barelli, al Presidente del Comitato Organizzatore di Roma 2009 Giovanni Malagò e al Presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo, anche il Presidente della FINA Moustapha Larfaoui, l’Assessore alla Cultura, Spettacolo e Sport della Regione Lazio, Giulia Rodano e il campione olimpico di Sidney 2000 Massimiliano Rosolino.
"La filiera istituzionale è stata sempre presente al fianco di Roma 2009 - ha affermato il Presidente Marrazzo - e se oggi la Regione è qui con grande capacità e coinvolgimento professionale, è grazie ai Presidenti Paolo Barelli e Giovanni Malagò. Siamo sempre stati convinti degli alti valori dello sport e del nuoto in particolare ed è per questo che abbiamo deciso di affiancare il Comitato Organizzatore di Roma 2009 e la Federazione Italiana Nuoto prima nella candidatura, poi nell'organizzazione in qualità di supporto logistico. Abbiamo stanziato 10.000.000 di euro per finanziare l'impiantistica della Regione e individuato alcune zone che necessitavano di una priorità: Frosinone, perchè è l'unico capoluogo di provincia ancora senza un impianto adeguado e rappresenta un luogo strategico in previsione dei Mondiali; la zona di Tivoli/Guidonia perchè ha un bacino d'utenza di oltre 130.000 abitanti ed un valore logistico importante vista la vicinanza alla Capitale; Anguillara per l'impatto turistico e culturale che rappresenta insieme alle stesse Tivoli e Guidonia; Monterotondo perchè ha un impianto molto importante e che doveva essere completato. Ma in cantiere ci sono nuovi piani di intervemto per altre zone della Regione, tra le quali Latina".
Il Presidente della FIN Paolo Barelli ha accolto con grande entusiasmo e soddifazione le parole di Marrazzo e il grande impegno della Regione Lazio. "Ospiteremo oltre 170 nazioni - da detto Barelli - che coinvolgeranno molti comuni della Provincia e della Regione. Tutto ciò consentirà una crescita, oltre che agonistica, anche dell'intero movimento natatorio italiano che oggi coinvolge oltre 5.000.000 di persone. La presenza della Regione Lazio è importante per la valorizzazione delle caratteristiche del territorio che riceverà un evento di portata mondiale. Mi fa piacere che la Regione abbia raccolto le nostre richieste e abbia compreso la validità del nostro impegno e prendo atto della volontà espressa dal Presidente Marrazzo di allargare l'intervento ad altre realtà come quella di Latina, che è tra le principali realtà laziali, ha una squadra di pallanuoto che milita in A2 con grandi ambizioni e merita un impianto adeguato".   
"Voglio pensare anche ai prossimi Mondiali di Melbourne - ha concluso Barelli - dove cercheremo di ottenere i migliori risultati sportivi per dare un'ulteriore spinta alla promozione del grande evento".
Il Presidente del Comitato Organizzatore dei Mondiali di Roma 2009 Giovanni Malagò nel suo intervento ha ripercorso con orgoglio le tappe di avvicinamento all'assegnazione della manifestazione. "La nostra forza è stata rappresentata sempre dalle istituzioni che ci hanno affiancato sin dal primo giorno; da quando è partita questa grande avventura. La Regione Lazio è stata determinante nell'assegnazione del Mondiale che è avvenuta a Montreal nel luglio del 2005. Al grande evento mancano circa 27 mesi ma oltre il 65% dei ricavi per il budget è già stato ottenuto grazie all'affiancamento e il sostegno di grandi partnerships commerciali". 
Grande entusiasmo anche da parte del campione olimpico e testimonial d'eccezione, Massimiliano Rosolino. "Il Mondiale in casa sarebbe il coronamento di un sogno - ha detto l'azzurro in partenza per Melbourne - nuotare davanti ai nostri tifosi ed amici sarà una emozione grandissima. Il mio primo Mondiale è stato quello di Perth nel '98 e da quel giorno ho visto una crescita esponenziale delle discipline natatorie, attraverso l'interessamento sempre maggiore degli sponsor e dei media. In questo momento faccio fatica a pensare di poter smettere di nuotare, perchè voglio arrivare a Roma 2009".
Pietro Concina della Saatchi & Saatchi, ha infine spiegato le linee guida della comunicazione istituzionale. “Trattenete il respiro" è il nuovo slogan di Roma 2009 che ha un significato di tipo acquatico e nel contempo spiega le aspettative e le attese legate all’evento. Il logo si ispira alle onde create nell‘acqua colpita dal movimento degli atleti. In questo movimento l’acqua crea cinque onde stilizzate, che richiamano le cinque discipline acquatiche. Questi segni grafici raccontano l’energia e il dinamismo, valori che il nuoto intende diffondere.
  
Vai al sito ufficiale ROMA 2009






Lunedì, 26 Febbraio 2007

La Regione Lazio Con "Roma 2009"

Domani il Presidente Marrazzo, insieme al Presidente FIN Barelli e al Presidente del C.O. Malagò annunciano l'intervento della Regione per i XIII Mondiali di nuoto

ROMA
“La Regione Lazio per i Mondiali di Roma 2009”. Sarà questo il tema della conferenza stampa di presentazione del progetto che coinvolge direttamente la Regione Lazio nella XIII edizione, la seconda in Italia, dei Campionati del mondo di nuoto, pallanuoto, sincronizzato, tuffi e nuoto in acque libere. L’appuntamento con il Presidente del Comitato Organizzatore Giovanni Malagò, il Presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo e il Presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli è fissato per domani mattina alle ore 12 nella sala Tevere della Presidenza della Giunta Regionale, in via Cristoforo Colombo 211 a Roma. Testimonial dell’iniziativa sarà il Campione Olimpico dei 200 misti a Sydney 2000 Massimiliano Rosolino.
Al tavolo dei relatori anche il Presidente della FINA Moustapha Larfaoui, l’Assessore alla Cultura, Spettacolo e Sport della Regione Lazio, Giulia Rodano e il Direttore della Comunicazione di Banca Intesa Sanpaolo, Vittorio Meloni.
La XIII edizione dei Mondiali di nuoto si svolgerà a Roma dal 18 luglio al 2 agosto del 2009. La Regione Lazio affianca la Federazione Italiana Nuoto e il Comitato Organizzatore - che sono al lavoro già da diversi mesi - e domani annuncerà il suo intervento a favore dell'evento iridato che per la seconda volta nella sua storia (dopo quello del 1994) vedrà Roma capitale mondiale del nuoto.
La giornata sarà anche l’occasione per il Presente della FIN Paolo Barelli e il Presidente del Comitato Organizzatore Giovanni Malagò di illustrare e aggiornare i programmi di lavoro e le iniziative in prospettiva di di Roma 2009.
 
Comunicato Stampa Ufficiale
L'Invito alla Conferenza  






Ex Segretario Generale, Direttore degli Europei di Roma del 1983, è ricordato per umilità, capacità e auterevolezza. Il cordoglio del Presidente Barelli e del Segretario Panza. Lunedì i funerali

ROMA
La Federazione Italiana Nuoto perde un grande amico, dirigente esemplare, artefice della crescita e modernizzazione del movimento natatorio.
Nella notte è morto Osvaldo Mauretti, ex Segretario Generale della FIN; lascia la moglie Olga e i figli Gianpiero, Presidente del Comitato Regionale Lazio, e Maura.
Nato a Voghera il 20 febbraio 1918, Osvaldo Mauretti - chiamato dagli amici "Mazzarino" per la sua capacità di intuito e mediazione politica - cresce nella Società Sportiva Nervi e vive da protagonista la vita federale sino al 1983.
Prima nel Comitato Ligure, poi alla Federazione Italiana Nuoto, a Milano e dal 1959 a Roma, Mauretti si forma seguendo il lavoro dei Segretari Generali Ambrogio Casalone, Egone Cenni e Carlo Golgi, a cui subentra nel 1976.
Umile e signorile, autorevole ma non autoritario, nonostante gli scarsi mezzi economici del tempo, Mauretti alimenta con energia e impeccabile professionalità lo sviluppo delle discipline acquatiche, sino a portare a Roma il Campionato Europeo del 1983 che regala allo sport italiano le medaglie d'oro di Franceschi (200 e 400 misti) e di bronzo di Revelli (200 farfalla), della staffetta 4x200 stile libero (Revelli, Guarducci, Franceschi e Rampazzo) e della Savi Scarponi (100 farfalla).
Il Presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli, i Vicepresidenti Paolo Colica, Lorenzo Ravina e Salvatore Montella e il Consiglio Federale lo ricordano con stima e affetto e ne piangono commossi la scomparsa.
"Osvaldo Mauretti appartiene alla storia dello sport italiano - commenta il Presidente Paolo Barelli - è un esempio per tutti i dirigenti. Ha dedicato oltre 40 anni della sua vita alla Federazione Italiana Nuoto, accrescendo una delle più importanti federazioni del Coni. Competente, preciso ed efficacie nei giudizi, ha dato il via ad un fenomeno sportivo a cui sono legati anche i risultati di oggi. Mi stringo commosso alla signora Olga, a Gianpiero e a Maura".
Al ricordo del Presidente Barelli si unisce quello del Segretario Generale Antonello Panza: "Piango commosso la scomparsa del grande dirigente sportivo Osvaldo Mauretti che ricordo con profonda stima per le eccezionali doti di umanità e professionali. Mauretti è stato e continuerà ad essere un punto di riferimento per intere generazioni di dirigenti, tecnici e atleti non solo della Federazione Italiana Nuoto".
I funerali di Osvaldo Mauretti si svolgeranno lunedì alle 11.00 presso la Chiesa di Santa Chiara in Roma.