Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Settembre 2006 - FIN - Federazione Italiana Nuoto
Il Presidente della FIN illustra ai rappresentanti dei 191 Paesi presenti a Madrid il lavoro svolto dal Comitato Organizzatore, ringrazia Larfaoui e Marculescu per la fiducia e Veltroni e Petrucci per il sostegno

MADRID
Roma 2009 centro del Congresso Mondiale organizzato a Madrid dalla Federation Internationale de Natation e dal Consiglio Superiore dello Sport della Federazione spagnola.
Al cospetto dei rappresentanti di 191 Paesi, il Presidente della Federazione Italiana Nuoto, Paolo Barelli, ha ringraziato il Presidente della FINA, Mustapha Larfaoui, e il Direttore Esecutivo, Cornel Marculescu, per la fiducia attribuita alla FIN che già nel corso del 2006 ha organizzato con successo le finali della World League di pallanuoto femminile a Cosenza (26-30 luglio) e la prima edizione dei Mondiali di Nuoto in Acque Libere a Napoli (29 agosto-3 settembre) all'indomani dell'inserimento della 10 chilometri nel programma olimpico dei Giochi di Pechino 2008.
Inoltre il Presidente Barelli si è soffermato sul lavoro svolto dal Comitato Organizzatore della 13esima edizione dei Mondiali, in programma a Roma dal 18 luglio al 2 agosto 2009, sottolineando l'operato del Presidente Giovanni Malagò, del Direttore Generale Roberto Diacetti e la sentita vicinanza del Sindaco della Città capitolina Walter Veltroni e del Presidente del CONI Gianni Petrucci.
Il Comitato Organizzatore dei Mondiali di Roma 2009 è rappresentato a Madrid, oltre che da Paolo Barelli, Giovanni Malagò e Roberto Diacetti, dalla responsabile delle relazioni esterne della FIN Laura Del Sette e dal portavoce del Comitato organizzatore Gianni Minervini.
 
Programma del Congresso Mondiale
 
la sede del comitato organizzatore
 
polo di Tor Vergata e nuove infrastrutture
 
costituzione del comitato organizzatore
 
Finanziaria pro Mondiali di Roma 2009
 
Mondiali di Roma "Grande Evento"
 
l'assegnazione dei Mondiali 2009 a Roma






I medagliati degli Europei di Budapest aprono il tradizionale appuntamento alla presenza del Capo dello Stato Giorgio Napolitano. Rosolino, Magnini e Filippi: Con costanza e sacrifici realizzerete i vostri sogni

ROMA
I campioni di nuoto e tuffi insieme agli studenti. Filippo Magnini, Alessia Filippi, Massimiliano Rosolino, Alessandro Terrin, Paolo Bossini, Alessio Boggiatto, Maria Marconi e Christopher Sacchin hanno partecipato oggi pomeriggio, nel cortile d'onore del Quirinale, all'apertura dell'anno scolastico 2006/2007 insieme alle più alte cariche dello Stato e a molti rappresentati dello sport, tra cui i campioni del mondo di calcio Angelo Peruzzi, Simone Perrotta, Massimo Oddo, il campione olimpico e d'Europa della maratona Stefano Baldini e il campione europeo di salto in lungo Andrew Howe Besozzi.
Anche quest'anno l'apertura è toccata a Filippo Magnini: "La vittoria nei 100 stile libero agli Europei di Budapest è stata la prova più impegnativa della mia carriera - afferma - Dovevo confermare il titolo conquistato ai Mondiali di Montreal sfidando il campione olimpico e primatista mondiale Pieter Van den Hoogenband. Ho lavorato duramente per battere l'olandese volante; ci sono riuscito e il successo mi ha trasmesso sensazioni bellissime che con l'affetto della gente mi ha ripagato di tutti i sacrifici".
Ad accompagnarlo sul palco il campione olimpico, mondiale ed europeo Massimiliano Rosolino che ha spiegato ai 1500 studenti intervenuti il segreto delle vittorie: "Nel nuoto, come in tutti gli sport e nella vita, è determinante lavorare sempre con il sorriso e l'entusiasmo. Queste sono le condizioni che mi hanno sempre aiutato a superare i momenti difficili. Per raggiungere traguardi ambiziosi ci vuole continuità ed l'equilibrio sia dopo le grandi vittorie sia dopo le sconfitte".
Tra le azzure del nuoto spicca "in altezza" Alessia Filippi, prima italiana della storia a conquistare l'oro continentale con la vittoria nei 400 misti a Budapest. "E' stato un anno particolarmente faticoso ed edificante - racconta - Ho conseguito il diploma in ragioneria a giugno e poi sono partita per Budapest con una valigia piena di speranze. Non è stato facile conciliare lo studio con lo sport, ma la costanza e la determinazione sono state fondamentali per raccogliere soddisfazioni tanto grandi. Ora l'obiettivo è la conferma ai Mondiali di Melbourne".
Il momento più intenso della celebrazione è stato il discorso del Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano, giunto nel cortile d'onore accompagnato dal Ministro dell'Istruzione Giuseppe Fioroni. Il Capo dello Stato ha sottolineato l'importanza dello studio come strumento di emancipazione soprattutto per i ragazzi meno abbienti e per coloro che puntano in alto col fine di realizzare qualcosa di utile per gli altri. Molto delicato il passaggio sulla diffusione dei valori della solidarietà e della tolleranza: "La scuola come palestra di vita, per imparare a convivere insieme, a condividere e confrontare le idee, le tradizioni e le culture diverse. Un particolare augurio va agli studenti stranieri per tutte le difficoltà che che incontrano e l'impegno che affronteranno per sentirsi cittadini italiani".
Nel Cortile del Quirinale anche il Presidente della Federnuoto Paolo Barelli e il Segretario Generale Antonello Panza, il Presidente del CONI Gianni Petrucci e il Segretario Generale Raffaele Pagnozzi, il Ministro per le Politiche Giovanili e le Attività Sportive Giovanna Melandri.
 
clicca per consultare il sito del CONI
clicca qui per consultare le schede degli Azzurri