Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Articoli filtrati per data: Febbraio 2006 - FIN - Federazione Italiana Nuoto
Il Presidente Barelli e il Sindaco Veltroni firmano l'atto costitutivo. Presidente Giovanni Malagò. Tra i membi il Vice Presidente delle FIN Colica, il Segretario Generale Panza e il Consulente allo Sport del Comune Rivera

ROMA
Giornata storica. Questa mattina, al Campidoglio, il Sindaco di Roma Walter Veltroni e il Presidente della Federazione Italiana Nuoto Sen. Paolo Barelli hanno firmato la costituzione del Comitato Organizzatore dei Campionati Mondiali di Nuoto, Pallanuoto, Tuffi, Nuoto Sincronizzato e Nuoto in Acque Libere che si svolgeranno a Roma dal 18 luglio al 2 agosto 2009.
Un momento memorabile, che condensa tutti gli sforzi compiuti da Federnuoto, Governo, Enti locali e CONI per portare a Roma un evento di rilevanza eccezionale che coinvolgerà 170 Nazioni, 2.500 atleti, 3.000 volontari, 1.500 tecnici e dirigenti, 1.500 giornalisti e che si stima sarà seguito direttamente da 400.000 spettatori e da 1.000.000.000 di persone attraverso la Tv. Numeri che meritano attenzione particolare e che secondo Veltroni "rendono il Mondiale del 2009 uno dei più grandi eventi sportivi che Roma abbia conosciuto dalle Olimpiadi del 1960".
Entusiasta Paolo Barelli: "Desidero ringraziare il Presidente della Federation Internation de Natation Mustapha Larfaoui per l'onore che ci ha attribuito - sottolinea il Presidente della FIN - il Sindaco Walter Veltroni per l'entusiasmo e la determinazione che ne caratterizzano la partecipazione ai lavori, il Presidente del CONI Gianni Petrucci e il Segretario Generale Raffaele Pagnozzi per aver accompagnato la FIN nel difficile cammino intrapreso, il Governatore della Regione Lazio Piero Marrazzo, l'Assessore Giulia Rodano e il Presidente dell'Agenzia Sport Paola Concia che hanno garantito la partecipazione a un evento dal grande respito. Attendo con favore la Provincia di Roma, a cui sono particolarmente legato per mie precedenti esperienze professionali. Consentitemi infine di ringraziare in modo particolare il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e il Sottosegretario di Stato Gianni Letta per il supporto continuo e concreto che hanno manifestato alla nostra avventura, che ha consentito di assegnare ai Mondiali di Roma il titolo di Grande Evento di interesse Nazionale ed ha permesso l'elargizione di un contributo statale di 30 milioni di euro per l'organizzazione e l'approntamento delle infrastrutture. La disposizione dell'esecutivo - continua Barelli - sugella il lavoro profuso dal Comitato Promotore e lancia il Comitato Organizzatore che oggi abbiamo avuto il piacere di costituire".
Il Comitato Organizzatore, costituito da Federazione Italiana Nuoto e Comune di Roma, è presieduto da Giovanni Malagò; componenti Paolo Barelli, Paolo Colica, Antonello Panza, Giampiero Mauretti, Laura Del Sette, Gianni Rivera, Giuseppe Esposito, Maurizio Tucci, Paolo Cuccia e Cecilia D'Angelo. Il Collegio dei Revisori è presieduto da Vittorio Silvestri e composto dai membri effettivi Carmelo Monaco e Remo Venturini e dai supplenti Romano Amato, Claudia Cervellini e Fabio Corti. Il Direttore Generale dei Mondiali sarà Roberto Diacetti.
"Il Comitato Organizzatore - spiega Barelli - avrà il preciso compito di coinvolgere i nostri migliori dirigenti e tecnici nella preparazione e organizzazione dell'evento. Gli Azzurri, che poi saranno i protagonisti diretti dei Mondiali, rappresenteranno l'intero movimento che ci auguriamo possa sentirsi orgoglioso di Roma 2009".
"Per la Federnuoto - continua Barelli - il Campionato Mondiale è un'occasione irripetibile sotto il profilo socio-sportivo, i cui benefici interesseranno tutto il territorio nazionale. L'imponente esposizione mediatica pre e post evento e gli interventi infrastrutturali che riguarderanno Roma, il suo hinterland e tutte le città italiane coinvolte direttamente o indirettamente dal Mondiale, sono garanzia di crescita per l'intero movimento e il Paese".
I Mondiali inoltre si svolgeranno poco dopo i Giochi del Mediterraneo di Pescara e in pieno clima olimpico: il CIO tra giugno e luglio 2009 dovrebbe assegnare la sede dei Giochi Olimpici del 2016 con Roma o Milano candidate. "Mi auguro che i Mondiali e i Giochi del Mediterraneo siano lo specchio dell'ineccepibile organizzazione italiana - prosegue Barelli - e quindi un'ulteriore spinta per la scelta del Comitato Internazionale Olimpico".
Intanto a Roma è già concreto il piano di intereventi infrastrutturali.  
Il Nuovo Centro Internazionale Acquatico si estenderà per 53 ettari dentro il campus universitario di Tor Vergata e sarà costituito da 38 ettari di impianti col resto destinato a verde e servizi. Vi saranno una piscina 53x25 scoperta, una piscina 53x25 coperta, una piscina 25x25 coperta per i tuffi, una piscina 50x10 per allenamenti, oltre a due piscine mobili scoperte 33x21 per pallanuoto e sincro. Tutto intorno aree servizio, palestre, foresterie, ristori, campi da gioco (calcio e polivalenti) e pista di atletica. "Un'opera storica - sottolinea Paolo Barelli - resa possibile dall'intesa tra FIN, Comune, l'Università di Tor Vergata rappresentata dal Rettore Alessandro Finazzi Agrò, CONI e SIIT (Servizio Infrastrutture e Trasporti per il Lazio, già Provveditorato alle Opere Pubbliche, ndr) per un totale di 120 milioni di euro. Il polo acquatico di Tor Vergata donerà alla Città una seconda piscina scoperta dopo il Foro Italico sorto negli anni trenta e alla zona territoriale un ambito luogo di aggregazione".
Pronti anche altri investimenti che riguarderanno il Centro natatorio Lido di Roma - Ostia (una piscina scoperta 50x25, una piscina coperta 33x21, foresteria e palestra), Roma Nord (una piscina scoperta 50x25, una piscina coperta 33x21, una vasca di ambientamento e una palestra) e un'altra sede da definire (una piscina scoperta 50x25 e una palestra). "La FIN è in continuo movimento per acquisire spazi d'acqua da destinare a Società e Squadre Nazionali e che incentivino l'attività natatoria sul territorio - conclude Barelli - Le nuove strutture e i lavori di adattamento e ristrutturazione, che riguarderanno le già esistenti realtà come il Foro Italico, saranno il biglietto da visita di Roma 2009". "Un biglietto da visita imponente - conclude il Presidente del Comitato Organizzatore, nonché del Circolo Canottieri Aniene, Giovanni Malagò - I Mondiali del 2009 entrano d'impeto nel programma sportivo di una città sempre più al centro dello sport italiano. Siamo pronti ad organizzare un evento che entri nel cuore dei romani e dell'Italia intera, che sia esempio per il futuro e porti lustro a tutto il Paese".


REALIZZAZIONI E RISTRUTTURAZIONE IMPIANTI I NUMERI DEI XIII CAMPIONATI MONDIALI DI ROMA 2009
1. CENTRO INTERNAZIONALE ACQUATICO - TOR VERGATA - opere e impianti fissi* piscina 53x25 scoperta piscina 53x25 coperta per il nuoto piscina 25x25 coperta per i tuffi piscina 50x10 per allenamenti * tribune 3000 posti vasche coperte; tribune 4500 posti vasche scoperte; per le gare di nuoto saranno costruite tre tribune smontabili da 14000 posti - opere e impianti temporanei* piscina 33x21 scoperta per la pallanuoto piscina 33x21 scoperta per il sincro *tribune da 5000 posti 2. STADIO DEL NUOTO - FORO ITALICO - opere e impianti fissi* piscina 50x25 scoperta per il nuoto piscina 21x21 per i tuffi le tribune saranno potenziate sino a raccogliere 12000-14000 posti - opere e impianti temporanei* piscina 33x21 per la pallanuoto piscina 33x21 per il sincro * tribune da 4000 posti - impianti per allenamento vasca coperta 50x18 con annessa vasca tuffi vasca scoperta 33x21 per la pallanuoto - impianti allenamento a 15' dal Foro Italico piscina scoperta 50x21 Acqua Acetosa piscina scoperta 50x21 Pubblica Sicurezza piscina scoperta 50x21 Guardia di Finanza piscina scoperta 50x21 Olgiata 3. CENTRO NATATORIO LIDO DI ROMA - OSTIA piscina 50x25 scoperta piscina 33x21 coperta foresteria palestra 4. ROMA NORD piscina 50x25 scoperta piscina 33x21 coperta vasca di ambientamento palestra 5. AREA DA INDIVIDUARE piscina 50x25 scoperta palestra I NUMERI DEI MONDIALI DI ROMA 2009 15 giorni di competizione* 170 Nazioni 2.500 Atleti 3.000 Volontari 1.500 Tecnici e Dirigenti 1.500 Giornalisti e Tecnici 400.000 Spettatori complessivi 1.400 ore di copertura televisiva mondiale 1.000.000.000 di spettatori Tv * 18 luglio: Cerimonia di Apertura 19/7-1/8 Pallanuoto maschile e femminile 19/7-26/7 Tuffi 19/7-25/7 Nuoto Sincronizzato 26/7-2/8 Nuoto 19, 22, 24 e 25/7 Nuoto in Acque Libere 2 agosto Cerimonia di Chiusura IL COMITATO ORGANIZZATORE DI ROMA 2009 PRESIDENTE Giovanni MALAGO' Imprenditore - Presidente CC Aniene COMPONENTI Paolo Barelli Senatore della Repubblica - Presidente della FIN Paolo Colica Vice Presidente della FIN Paolo Cuccia Manager - Presidente di EUR Spa già Amm. delegato di Alenia Spazio Cecilia D'Angelo Consulente Assessorato allo Sport del Comune di Roma Laura Del Sette Responsabile Relazioni Esterne della FIN Giuseppe Esposito Manager - Consigliere D'Amministrazione CONSIP Spa già Consigliere d'Amministrazione Alitalia Giampiero Mauretti Presidente Comitato Regionale FIN Lazio Antonello Panza Segretario Generale della FIN Gianni Rivera Consigliere Delegato per lo Sport del Comune di Roma Maurizio Tucci Manager - Amm. Delegato e Dir. Generale Selex Communications Spa - Consigliere D'Amministrazione Fondazione Musica per Roma COLLEGIO DEI REVISORI DEI CONTI PRESIDENTE Vittorio Silvestri EFFETTTIVI Remo Venturini Carmelo Monaco SUPPLENTI Claudia Cervellini Romano Amato Fabio Corti