Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Domenica, 18 Dicembre 2016

Mondiali U18 F. Bronzo Italia, oro Russia

Batte l'Olanda 14-13 dopo i tiri di rigore e chiude al terzo posto i campionati del mondo under 18 di Auckland. I tempi regolamentari terminano 7-7 con il gol di Cocchiere a tre secondi dalla sirena e dai cinque metri è decisiva la trasformazione del capitano Picozzi. Le ragazze di Zizza si prendono la rivincita sulle olandesi con le quali avevano perso all'esordio nella fase a gironi 15-14 e salgono per la prima volta sul podio iridato di categoria. Oro alla Russia che nella finale per il primo posto supera 9-7 la Spagna.
Nel corso della partita - con molteplici capovolgimenti di punteggio - le azzurrine passano sul +2 con un tiro da fuori di Foresta e una palombella di Altamura (5-3); falliscono con Picozzi il rigore del potenziale 6-4 e sul 6-5 subiscono in sessanta secondi il ritorno dell'Olanda, che si porta sul 7-6 a 15 secondi dalla fine. Zizza chiama timeout e Cocchiere si esibisce nella beduina del pari. Ai rigori l'Italia trema di nuovo. Millo sbaglia e l'Olanda arriva al match point, ma la conclusione di Joustra è respinta dal palo. Altro giro. Questa volta Ingannamorte para il tiro di Rogge e Picozzi firma la medaglia di bronzo.
"Si conclude una grande stagione che completa un quadriennio dove il lavoro in sinergia dello staff femminile ha fatto la differenza. In silenzio e sempre con grande umiltà tutti gli interpreti di questo grande cammino hanno messo in condizione le atlete di esprimersi al meglio. Grazie alle società, ai dirigenti, ai tecnici e alla Federazione Italiana Nuoto che ci hanno messo nelle migliori condizioni per lavorare", commenta il commissario tecnico della nazionale femminile Fabio Conti presente ad Auckland ed argento olimpico quattro mesi fa a Rio de Janeiro. "Siamo tutti molto contenti per la medaglia. Le ragazze sono state veramente brave; hanno giocato un mondiale esaltante. E' stata una stagione veramente importante per la pallanuoto femminile. Dopo le medaglie della squadra assoluta ci voleva un risultato anche per il movimento giovanile che legittima il lavoro svolto e trasmette stimoli per continuare a crescere", sottolinea il presidente Paolo Barelli.

Olanda-Italia 13-14 dtr (7-7 regolamentari) 
Olanda: Buis, Voorvelt, Sleeking, Bosveld 1, Keuning 1, Bergsma 1, Mulder 1, Dukel 1, Joustra 1, Rogge 1, Gezina Scholte. All. Schothans.
Italia: Banchelli, Cocchiere 3, Presta, Riccioli, Foresta 1, Millo, Picozzi, Quattrini, Cuzzupe 1, Altamura 2, Ingannamorte. All. Zizza.
Arbitri: Dreval (Rus) e Brooks (Nzl).
Note: parziali 2-1, 1-4, 2-0, 2-2. Superiorità numeriche: Olanda 5/6, Italia 2/5 + un rigore sbagliato.
Rigori realizzati: Sleeking 2, Mulder 2, Keuning e Rogge; Picozzi 2, Cuzzupe 2, Foresta, Millo, Altamura. Risolutivi la parata di Ingannamorte sul tiro di Rogge e il gol di Picozzi.

Albo d’oro
2012 Perth / 1. Grecia, 2. Ungheria, 3. Russia; 9. Italia
2014 Madrid / 1. USA, 2. Canada, 3. Ungheria; 5. Italia
2016 Auckland / 1. Russia, 2. Spagna, 3. Italia

consulta il sito ufficiale

Ultimi 4 articoli PALLANUOTO