Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Latest results

Eventi Nuoto

20
Ago
2017
XXIX Universiade - v. 50m





23
Ago
2017
VI Campionato Mondiale Junior - v. 50m





01
Dic
2017
Campionati Italiani Invernali Open - v. 25 m





13
Dic
2017
XIX Campionato Europeo - v. 25m





Venerdì, 11 Agosto 2017

Italia super in coppa del mondo

Due terzi posti e un record personale. Inizia bene per i colori azzurri anche la terza tappa di coppa del mondo a Eindhoven, nella piscina intitolata al fuoriclasse olandese Pieter van den Hoogenband. Si nuota anche sabato, batterie alle 10 e finali alle 19. Gabriele Detti è terzo nei 400 stile libero con 3’38”85, quarta prestazione personale all time, a più di un secondo dal suo record italiano di 3’37”22 con il quale conquistò la medaglia di bronzo il 2 dicembre 2015 agli europei in vasca corta a Netanya. Per il campione del mondo e primatista europeo degli 800 stile libero, bronzo nei 400 e quarto nei 1500 ai campionati del mondo di Budapest 2017, allenato dallo zio e tecnico federale Stefano Morini presso il Centro Federale – Polo Natatorio di Ostia, è la terza medaglia in questa dizione della coppa del mondo, dopo quelle d’oro vinta nei 1500 stile libero a Berlino (14’18”33) e d’argento conquistata sempre nei 400 a Mosca (3’39”02). Gabriele tiene testa fino alla fine al russo Aleksandr Krasnykh che chiude davanti a tutti con 3’38”35 e al norvegese Henrik Christiansen che è secondo con 3’38”42. I tre fanno gara a parte, il quarto, l’olandese Weertman, tocca in 3’41”53.
Terzo posto anche di Marco Orsi nei 50 stile libero con 21”29. Il primatista italiano della distanza in corta e in lunga di Fiamme Oro e Uisp Bologna (20”69 e 21”64) fa poco meglio del 21”31 che valeva il primo tempo delle batterie e chiude a 8 centesimi dall’olandese Jessie Puts, secondo con 21”21. Vince il russo Vladimir Morozov con 20”79 che fa doppietta con il successo nei 100 misti (53”33).
Record personale per Ilaria Cusinato, sesta nella finale dei 200 misti, con 2’09”05. L’azzurra di Fiamme Oro e Team Veneto, che compirà 18 anni il prossimo 5 ottobre ed è seguita dal tecnico federale Stefano Morini al Centro Federale di Ostia, migliora di oltre tre secondi e mezzo il suo precedente di 2’12”71 che aveva stabilito agli assoluti di Riccione il 23 aprile 2016. Il primato italiano che Francesca Segat ha stabilito il 10 dicembre 2009 a Istanbul non è più lontano: 2'06"21. La finale è appannaggio dell’ungherese – primatista mondiale della distanza (2’01”86 del 2014) - Katinka Hosszu con 2’05”01.Simone Geni (che gareggia per la Uisp Bologna) è settimo nella finale dei 100 misti con 53”33, un po’ più alto che in batteria (53”22). Il russo, primatista del mondo, Vladimir Morozov vince di nuovo i suoi 100 misti, che aveva già vinto il 3 agosto a Mosca, ma con un tempo decisamente inferiore e più vicino al suo record iridato: 50”70 contro i 51”04 di Mosca e a 40 centesimi dal world record stabilito il 30 agosto 2016 a Berlino.

Le gare degli altri. Alia Atkinson batte Ruta Melutyte sui 100 rana: la giamaicana chiude in 1’02”67 e la lituana la segue con 1’03”79. Sono entrambe primatiste del mondo della distanza con 1’02”36 (la Atkinsons ha eguagliato due volte, il 6 dicembre 2014 a Doha e il 26 agosto 2016 a Chartres, quello stabilito dalla Melutyte il 12 ottobre 2013 a Mosca). Il giapponese Masaki Kaneko vince i 100 dorso con 49”65 superando il tedesco Erik Diener (50”32) nella vasca di ritorno. L’incontenibile Sarah Sjostrom, asso pigliatutto all’Energy for Swim di Roma e ai mondiali di Budapest, abbassa ancora il record del mondo dei 100 stile libero in 50”58 (24”49 il passaggio ai 50 metri) migliorando di 19 centesimi quello che aveva precedentemente stabilito il 3 agosto a Mosca (50”77). La spagnola Mireia Belmonte vince i 200 farfalla e i 1500 stile libero, gare di cui è primatista mondiale: 2’03”02 il crono di oggi nei 200 farfalla, 1’59”61 il record del mondo nuotato il 3 dicembre 2014 a Doha; 8’07”47 nei 1500 di Eindhoven, 7’59”34 quattro anni fa a Berlino (era il 10 agosto 2013). Lady Katinka Hosszu, l’Iron Woman d’Ungheria, fa suoi i 200 dorso con 2’00”05, prima di vincere anche i 200 misti (2’05”01). In chiusura di giornata i sudafricani Cameron Van Der Burgh e Chad Le Clos dominano rispettivamente i 50 rana con 25”63 e i 200 farfalla con 1’48”67 - di cui detengono i record mondiali con 25”25 e 1’48”56 - e gli olandesi De Waard, Kamminga, Kromowdijojo e De Boer vincono la 4x50 mista mista con 1’39”34.

Così gli azzurri nelle finali della 1^ giornata – 11 agosto

400 stile libero M
1. Aleksandr Krasnykh (RUS) 3’38”35
3. Gabriele Detti (ITA) 3’38”85

100 misti M
1. Vladimir Morozov (RUS) 50”70
7. Simone Geni (Uisp Bologna) 53”33

200 misti F
1. Katinka Hosszu (HUN) 2’05”01
6. Itaria Cusinato (ITA) 2’09”05

50 stile libero
1. Vladimir Morozov (RUS) 20”79
3. Marco Orsi (ITA) 21”29

Risultati completi

Foto Deepbluemedia.eu

Ultimi 4 articoli NUOTO