Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Eventi Nuoto

10
Nov
2017
XLIV Trofeo Nico Sapio (v.25)





18
Nov
2017
XLI Trofeo Mussi - Lombardi - Femiano (v.25)





01
Dic
2017
Campionato Italiano Open in vasca corta





13
Dic
2017
XIX Campionato Europeo in vasca corta





Sabato, 08 Aprile 2017

UnipolSai. Ultime finali con Detti nei 200 sl

Long program nella quinta ed ultima serie di batterie dei campionati assoluti UnipolSai a Riccione. Nei 100 rana si ritrovano di nuovo una contro l'altra Martina Carraro (Fiamme Azzurre/Azzurra 91) e Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrica), che segnano rispettivamente il primo e secondo tempo in  1'08"60 e 1'08"94. Sfida nella sfida per la coppia della rana italiana che venerdì ha conquistato il pass iridato nei 50. "Dopo la gioia per titolo e record non sono riuscita a dormire tranquilla - racconta Castiglioni - L'obiettivo era entrare in finale. Ho nuotato semplicemente, non ho forzato il passaggio e nei secondi cinquanta ho cercato di chiudere al meglio. E' sempre bello avere un'atleta con cui sfidarsi; è reciprocamente stimolante e aiuta a migliorarsi. Sicuramente in finale sarà un altro testa a testa avvincente". "Mi aspettavo di fare leggermente meglio - commenta Carraro - non ho sentito molta fatica, forse ho sbagliato e avrei potuto nuotare con maggiore aggressività. Il passaggio mi è venuto semplice. La finale sarà completamente diversa".
Buona prestazione anche di Giacomo Carini (Fiamme Gialle/Can Vittorino da Feltre) che ferma il cronometro dell'ultima batteria dei 200 farfalla dopo 1'56"30, a 11 centesimi dal tempo limite per Budapest 2017 (1'56"19) e con la seconda prestazione di sempre (il suo record italiano assoluto e cadetti è 1'55"48). "Ho nuotato bene e negli ultimi cinquanta ho rallentato un po'. Disputare due volte il 200 farfalla in un giorno è molto impegnativo e allora ho provato a risparmiare energie. In finale cercherò di passare un paio di decimi più veloce. Non pensavo di andare così forte, immaginavo di aver nuotato in 1'57" basso, le sensazioni invece sono state molto buone e il risultato superiore alle aspettative".
Miglior tempi di Silvia Di Pietro (Carabinieri/CC Aniene) nei 50 stile libero in 24"94, a dieci centesimi dal record italiano assoluto che ha stabilito il 24 agosto 2014 agli europei di Berlino in 24"84 (quinto posto) e a cinque centesimi dal limite iridato da ripetere nel pomeriggio (24"89, tempo che ha già nuotato ai Giochi Olimpici di Rio). "Volevo avvicinarmi a un tempo soddisfacente - spiega la velocista azzurra - Inizio a sentire un po' di stanchezza e anche nel riscaldamento avvertivo sensazioni contrastanti, però sono arrivata a un decimo dal record italiano. Nel pomeriggio forzerò cercando di andare più forte".
Gara in totale sicurezza per Luca Pizzini (Carabinieri/Fondazione Bentegodi) che ottiene il miglior crono dei 200 rana in 2'13"77. "Penso di aver controllato abbastanza bene la batteria - afferma l'azzurro, medaglia di bronzo agli europei di Londra 2016 - ho nuotato lungo e credevo anche di aver chiuso con un tempo più alto. Sono soddisfatto e nel pomeriggio proverò a cambiare marcia".
Test in piena sicurezza anche di Ilaria Cusinato (Team Veneto) che nei 200 misti segna il primo tempo in 2'15"26. "Ho provato a testarmi nella farfalla, poi ho gestito la gara con semplicità. Nel pomeriggio attaccherò il tempo limite (2'11"89). E' la gara che ho preparato di più nel corso della stagione e a cui tengo particolarmente". Il suo personale è 2'12"71 stabilito il 23 aprile in occasione dei precedenti campionati primaverili.
Intanto cresce l'attesa per Gabriele Detti (Esercito/SMGM Team Nuoto Lombardia) che si qualifica alla finale dei 200 stile libero con il primo tempo di 1'48"11. "Sono ancora un po' affaticato - racconta il 22enne livornese, che martedì ha nuotato nella prima frazione di staffetta il quarto tempo italiano all time in 1'46"64 (52"74 al passaggio dei 100 metri), nonché migliore prestazione mondiale stagionale e secondo tempo italiano in tessuto alle spalle dell' 1'46"60 di Massimiliano Rosolino che risale alle semifinali di Sydney 2000 dove poi conquistò il bronzo - Ho rinunciato ai 1500 per dei problemi intestinali e ancora non mi sono ripreso del tutto. L'obiettivo è migliorare il tempo di staffetta", e provare ad avvicinare il record italiano di 1'46"29 firmato da Emiliano Brembilla con il costume gommato il 31 luglio 2009 ai mondiali di Roma. Le premesse ci sono dopo il secondo tempo europeo all time negli 800 in 7'41"64 e il record italiano nei 400 in 3'43"36; ma la condizione fisica potrebbe condizionare la prestazione. I tempi limite iridati da infrangere sono 1'47"09 per la gara singola e 1'47"73 per la frazione di staffetta. 
Nelle altre due gare il primatista taliano Niccolò Bonacchi (Esercito/Nuotatori Pistoiesi) chiude col primo tempo le batterie dei 50 dorso in 25"45. Il suo record assoluto è 24"65 stabilito agli europei di Berlino 2014 e il tempo di qualificazione per quelli prossimi a Budapest è 24"79. Al termine della seconda serie dei 1500 stile libero Martina Grimaldi (Fiamme Oro Napoli/Uisp Bologna) - campionessa mondiale dei diecimila a Roberval 2010 e della 25 chilometri a Bacellona 2013 e pluri-campionessa europea di nuoto in acqua libere, bronzo olimpico dei diecimila a Londra 2012 - guida la classifica provvisoria con 16'52"83. In vasca anche un'atleta ecuadoriana, Samantha Arevalo, fuori classifica, che ferma il cronometro sul 16'44"41.
Si ricomincia alle 16.30 in diretta su Rai Sport + HD per l'ultima sessione di finali.

I migliori risultati delle batterie
Assoluti indoor - 5^ giornata

100 rana F
1. Martina Carraro (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91) 1'08"60
2. Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika) 1'08"94
3. Ilaria Scarcella (CC Aniene) 1'09"08

tempo limite iridato gara individuale 1'07"09
tempo limite iridato gara di staffetta 1'07"58

200 farfalla M
1. Giacomo Carini (Fiamme Gialle/Can Vittorino da Feltre) 1'56"30
2. Filippo Berlincioni (CC Aniene) 1'57"39
3. Christian Ferraro (Veneto Banca Montebelluna) 1'59"03

tempo limite iridato 1'56"19

50 stile libero F
1. Silvia Di Pietro (Carabinieri/CC Aniene) 24"94
2. Giorgia Biondani (Esercito/Leosport Villafranca) 25"44
3. Lucrezia Raco (CC Aniene) 25"46

tempo limite iridato 24"89

50 dorso M
1. Niccolò Bonacchi (Esercito/Nuotatori Pistoiesi) 25"45
2. Matteo Milli (SMGM Team Nuoto Lombardia) 25"61
3. Mirco Di Tora (Fiamme Oro Roma/NC Azzurra 91) 25"65

tempo limite iridato 24"79

1500 stile libero F - 2^ serie
1. Martina Grimaldi (Fiamme Oro Napoli/Uisp Bologna) 16'52"83
2. Ilaria Raimondi (Fiamme Oro Napoli/CC Aniene) 16'55"25
3. Alice Franco (Esercito/Asti Nuoto) 17'00"48

tempo limite iridato 16'12"09

200 rana M
1. Luca Pizzini (Carabinieri/Fondazione Bentegodi) 2'13"77
2. Moises Daniel Foschi (Veneto Banca Montebelluna) 2'13"85
3. Flavio Bizzarri (Carabinieri/CC Aniene) 2'13"96

tempo limite iridato 2'10"79

200 misti F
1. Ilaria Cusinato (Team Veneto) 2'15"26
2. Carlotta Toni (Esercito/RN Florentia) 2'15"32
3. Laura Letrari (Esercito/Bolzano Nuoto) 2'16"48

tempo limite iridato 2'11"89

200 stile libero M
1. Gabriele Detti (Esercito/SMGM Team Nuoto Lombardia) 1'48"11
2. Filippo Megli (Florentia NC) 1'49"02
3. Alex Di Giorgio (CC Aniene) 1'49"22

tempo limite iridato gara individuale 1'47"09
tempo limite iridato gara di staffetta 1'47"73

Risultati completi

Foto Deepbluemedia.eu

Ultimi 4 articoli NUOTO