News Nuoto - FIN - Federazione Italiana Nuoto - FIN - Federazione Italiana Nuoto http://www.federnuoto.it Wed, 26 Apr 2017 23:23:38 +0200 Joomla! - Open Source Content Management; ADV in background by CONINET it-it Prevenzione dermatologica. Screening a Ostia http://www.federnuoto.it/discipline/nuoto/nuoto-news/item/38772-prevenzione-fin-e-san-gallicano-insieme.html http://www.federnuoto.it/discipline/nuoto/nuoto-news/item/38772-prevenzione-fin-e-san-gallicano-insieme.html Prevenzione dermatologica. Screening a Ostia

Con l'inizio della bella stagione aumenta l'esposizione ai raggi solari e l'attenzione va alla prevenzione dei tumori cutanei soprattutto nei soggetti che praticano attività sportiva professionistica all’aperto. In tal senso è in atto un'iniziativa comune tra Istituto Dermatologico San Gallicano - Dermatologia Oncologica e Prevenzione - e Federazione Italiana Nuoto (FIN) per sensibilizzare i dirigenti sportivi, e gli atleti stessi, a una maggiore attenzione riguardo all’esposizione solare e quali precauzioni seguire per ridurre al minimo il rischio di sviluppare negli anni neoplasie cutanee. L’intenzione della collaborazione è dunque quella di programmare degli incontri informativi con i dirigenti e gli allenatori delle varie sezioni sportive e quindi pianificare uno screening clinico degli atleti per selezionare eventuali soggetti a rischio.

SCREENING ATLETI CENTRO FEDERALE DI OSTIA. Questa mattina presso il Centro Federale di Ostia, alla presenza del responsabile del Centro Studi della Fin Marco Bonifazi, del responsabile della Dermatologia Oncologica e prevenzione del San Gallicano di Roma dott. Pasquale Frascione e del responsabile della Dermochirurgia oncologica del San Gallicano di Roma dott. Vitaliano Silipo, sono stati effettuati dei controlli clinico dermoscopici a tutti gli atleti di alto livello presenti. "Fare sport all'aria aperta giova alla salute fisica e psichica - afferma il dott. Frascione - per beneficiarne al meglio bisogna seguire alcune semplici regole: utilizzare schermi ad alta fotoprotezione (spf 50) ed in particolare per i fototipi 1 e 2 meglio caratterizzati da pelle chiara e occhi e capelli chiari e pelle lentigginosa e capelli rossi. Evitare di esporsi nelle ore più calde (dalle 12-16) della giornata e qualora fosse indispensabile utilizzare un berretto, degli occhiali e maglietta". Undici  gli atleti che sono stati visititati tra cui il campione olimpico dei 1500 stile libero Gregorio Paltrinieri, l'argento olimpico della 10 km Rachele Bruni e il bronzo olimpico dei 400 stile libero e dei 1500 stile libero Grabriele Detti, che a fine seduta hanno ricevuto in omaggio una crema solare con gradazone 50 spf. A questo appuntamento ne seguiranno altri due fino al prossimo giugno, al fine di monitorare tutti gli atleti di alto livello.

NEOPLASIE CUTANEE QUADRUPLICATE. L’incidenza delle neoplasie della cute, distinte in Melanoma cutaneo e Carcinoma Cutaneo Basocellulare e Squamocellulare (Non Melanoma Skin Cancer), è in continua crescita in tutto il mondo. Per quanto riguarda il Melanoma cutaneo, i dati epidemiologici confermano che la sua incidenza in Italia è passata da 4-5 casi ogni 100.000 abitanti nel 1990 a 13-14 casi ogni 100.000 abitanti negli ultimi 20 anni. Per i carcinomi cutanei i dati sono ancor più preoccupanti. Anche se non esiste uno specifico registro tumori in Italia che ne certifichi l’esatta incidenza, si stima che in tutta Europa l’incidenza di queste neoplasie sia aumentata di quattro volte negli ultimi trent’anni; negli Stati Uniti si diagnosticano 2.500.000 nuovi NMSC ogni anno, mentre in Australia il dato è di 788/100.000 abitanti per il carcinoma basocellulare e 328/100.000 per i carcinomi squamo cellulari e studi recenti prevedono che nel 2030 le richieste di visita dermatologica per NMSC aumenteranno del 50%. L’eziopatogenesi di queste neoplasie è in gran parte comune ed è caratterizzata dall’esposizione solare. L’esposizione continua e cronica favorirebbe l’insorgere dei carcinomi cutanei, l’esposizione intensa e intermittente il melanoma; fattore in comune tra le neoplasie sono le scottature solari. Altri fattori cosiddetti endogeni, in altre parole il fototipo, la familiarità, la predisposizione genetica dell’individuo contribuiscono all’eziopatogenesi di queste neoplasie. L’aggressività biologica dei tumori cutanei è diversa secondo il tipo di neoplasia. Il melanoma rappresenta certamente il tumore più aggressivo della cute e se non diagnosticato e curato precocemente ha prognosi infausta; i carcinomi cutanei viceversa sono caratterizzati da un andamento meno aggressivo dal punto di vista metastatico ma hanno una tendenza alle recidive locali frequenti se non trattati adeguatamente, caratteristica che ne rende la gestione dispendiosa dal punto di vista assistenziale per il SSN; la gestione di queste neoplasie rappresenta negli Stati Uniti la 5 spesa sanitaria annuale tra tutte le neoplasie. Dunque anche se per motivi diversi le neoplasie cutanee devono essere considerate con particolare riguardo per la salute pubblica e per la spesa sanitaria Nazionale. In considerazione di quanto detto è opportuno considerare tra la popolazione a rischio di neoplasie cutanee la categoria degli sportivi “outdoor”, in altre parole quella categoria di sportivi professionisti che, per necessità, passano molto tempo all’aperto e sotto il sole durante l’arco dell’anno.

greg

gab

]]>
fin@federnuoto.it (Valerio Salvati) News Nuoto Wed, 19 Apr 2017 08:37:04 +0200
Scudetto. Aniene sull'ottovolante http://www.federnuoto.it/discipline/nuoto/nuoto-news/item/38751-scudetto-al-cc-aniene,-xxx-in-a2.html http://www.federnuoto.it/discipline/nuoto/nuoto-news/item/38751-scudetto-al-cc-aniene,-xxx-in-a2.html Scudetto. Aniene sull'ottovolante

Ottava doppietta consecutiva del Circolo Canottieri Aniene, che conquista lo scudetto del nuoto, imponendosi in entrambe le classifiche del campionato a squadre - Coppa Caduti di Brema allo Stadio del Nuoto di Riccione. Per la sezione maschile del club romano si tratta del nono successo consecutivo; del decimo nelle ultime undici edizioni per quella femminile.
"Voglio ringraziare gli atleti, i tecnici e tutti i componenti dello staff - commenta il direttore tecnico del Circolo Canottieri Aniene Gianni Nagni - Hanno dimostrato, una volta di più, lo spirito di squadra e l'attaccamento alla società. Con le ragazze è stata una bella conferma. All'interno del gruppo ci sono grandi campionesse che si uniscono ad altre atlete molto valide. Con i ragazzi è stata più combattuta. Testa a testa con il Team Lombardia fino all'ultima gara, dove stavamo sotto di un punto. La staffetta che è un po' la forza della squadra ci ha permesso di vincere. Questa è stata la più bella soddisfazione. Onore al Team Lombardia che ha disputato un ottimo campionato".
Nelle classifiche finali le ragazze del CC Aniene precedono con margine la Nuoto Club Azzurra 91 e la SMGM Team Nuoto Lombardia, al terzo posto malgrado gli stessi punti complessivi del Team Veneto ma davanti nella determinante staffetta mista (terzo posto in 4'02"03 contro il quinto in 4'04"49). I ragazzi del club romano chiudono invece con 5 punti in più della SMGM Team Nuoto Lombardia e con ampio vantaggio sulla Larus Nuoto.
Si aggiudicano il campionato di serie A2 i Nuotatori Trentini (con un punto di vantaggio sulla Gestisport e due sulla FlorentiaNuotoClub) in ambito maschile e le Fiamme Oro Roma (con 2,5 punti sulla Bolzano Nuoto e molto più staccata la Andrea Doria) in ambito femminile.
La seconda sessione del campionato ha offerto ulteriori spunti interessanti, tra cui emergono alcuni primati personali: quello ridotto di 43 centesimi da Martina De Memme (Nuoto Livorno) nei 400 stile libero nuotati in 4'04"96; di 1"65 da Filippo Megli (FlorentiaNuotoClub) nei 200 stile libero coperti in 1'44"33; di 35 centesimi da Lorenzo Mora (Vigili del Fuoco Modena) nei 100 dorso per il 50"94 che rappresenta il quarto tempo italiano all time in tessuto e secondo performer italiano nella relativa classifica; di 1"86 da Filippo Berlincioni (CC Aniene) nei 200 farfalla vinti in 1'54"06, ad 11 centesimi dalla migliore prestazione italiana nuotata da Giacomo Carini in 1'53"92; di 98 centesimi da Matteo Senor (Centro Nuoto Torino), che si impone a sorpresa nei 200 stile libero in 1'44"40. 
Cade anche un secondo record di società, con la formazione del CC Aniene che vince la 4x100 mista in 3'54"60 con le frazioni di Silvia Scalia in 59"55, Ilaria Scarcella in 1'05"54, Elena Di Liddo in 56"98 ed Erika Ferraioli in 52"53.
Rilevanti infine il quarto tempo in carriera nuotato da Federico Turrini (Nuoto Livorno) nei 200 misti in 1'55"76; il 46"78 in ultima frazione di Filippo Magnini, che consente all'Aniene di vincere la 4x100 stile libero di chiusura manifestazione e il conseguente titolo; il 46"84 nuotato in prima frazione da Alessandro Miressi nella staffetta del Centro Nuoto Torino, 25 centesimi in meno al personale che lo rendono quinto italiano nella classifica dei performer all time; i cinque successi ottenuti da Laura Letrari (Bolzano Nuoto) nelle finali di A2, ovvero i 200 stile libero in 1'59"38, i 100 rana in 1'09"15, i 100 farfalla in 59"30, i 100 stile libero in 54"51 e i 200 misti in 2'12"80.

consulta la sintesi della prima sessione
 
consulta le classifiche ufficiali

Seguono i podi della seconda sessione

200 misti M A2
1. Riccardo Cervi (Team Veneto) 1'59"08
2. Lorenzo Mora (VVFF Modena Menegola) 1'59"25
3. Mattia Santi (Nuotatori Trentini) 1'59"57

200 misti M A1
1. Federico Turrini (Nuoto Livorno) 1'55"76
2. Claudio Fossi (SMGM Team Nuoto Lombardia) 1'55"84
3. Fabio Scozzoli (Imolanuoto) 1'56"51

400 stile libero F A2
1. Erica Musso (Andrea Doria) 4'06"85
2. Alisia Tettamanzi (Nuotatori Milanesi) 4'12"98
3. Arianna Letrari (Bolzano Nuoto) 4'14"94

400 stile libero F A2
1. Martina De Memme (Nuoto Livorno) 4'04"96
2. Alice Mizzau (Team Veneto) 4'05"60
3. Luisa Trombetti (RN Torino) 4'05"85

200 stile libero M A2
1. Filippo Megli (Florentia NC) 1'44"03
2. Francesco Peron (Nuotatori Trentini) 1'46"86
3. Federico Burdisso (Gestisport) 1'48"96

200 stile libero M A1
1. Matteo Senor (CN Torino) 1'44"40
2. Luca Dotto (Larus Nuoto) 1'44"48
3. Gabriele Detti (SMGM Team Nuoto Lombardia) 1'44"69

100 farfalla F A2
1. Laura Letrari (Bolzano Nuoto) 59"30
2. Silvia Meschiari (Fiamme Oro Roma) 59"92
3. Giulia Facchini (CN Torino) 1'00"23

100 farfalla F A1
1. Silvia Di Pietro (CC Aniene) 56"78
2. Ilaria Bianchi (NC Azzurra 91) 56"83
3. Aglaia Pezzato (Team Veneto) 59"22

100 rana M A2
1. Andrea Toniato (Team Veneto) 58"53
2. Mattia Dall'Aglio (VVFF Modena Menegola) 1'00"47
3. Mattia Santi (Nuotatori Trentini) 1'01"20

100 rana M A1
1. Fabio Scozzoli (Imolanuoto) 58"01
2. Lorenzo Antonelli (Larus Nuoto) 58"23
3. Claudio Fossi (SMGM Team Nuoto Lombardia) 58"43

200 rana F A2
1. Stefania Recchia (Tiro a Volo Nuoto) 2'28"20
2. Alessia Puleo (Gestisport) 2'30"63
3. Carlotta Rombi (Fiamme Oro Roma) 2'31"80

200 rana F A1
1. Ilaria Scarcella (CC Aniene) 2'22"74
2. Giulia Verona (SMGM Team Nuoto Lombardia) 2'25"18
3. Martina Carraro (NC Azzurra 91) 2'27"50

100 dorso M A2
1. Lorenzo Mora (VVFF Modena Menegola) 50"94
2. Nicola Piermaria Turrini (Nuotatori Trentini) 52"86
3. Matteo Restivo (Florentia NC) 53"35

100 dorso M A1
1. Matteo Milli (SMGM Team Nuoto Lombardia) 51"49
2. Marco Orsi (Uisp Bologna) 51"89
3. Christopher Ciccarese (CC Aniene) 52"27

200 dorso F A2
1. Francesca Fresia (CN Torino) 2'09"12
2. Martina Cenci (Fiamme Oro Roma) 2'10"65
3. Sara Pusceddu (Andrea Doria) 2'11"57

200 dorso F A1
1. Margherita Panziera (CC Aniene) 2'06"73
2. Roberta Circi (SMGM Team Nuoto Lombardia) 2'09"17
3. Francesca Cristetti (RN Torino) 2'10"56
3. Arianna Barbieri (NC Azzurra 91) 2'10"56

200 farfalla M A2
1. Roberto Famiglietti (Gestisport) 1'58"45
2. Federica Valera (RN Torino) 1'59"59
3. Gianluca Gesmini (Fiamme Gialle) 2'00"08

200 farfalla M A1
1. Filippo Berlincioni (CC Aniene) 1'54"06
2. Federico Turrini (Nuoto Livorno) 1'56"39
3. Gabriele Detti (SMGM Team Nuoto Lombardia) 1'57"40

100 stile libero F A2
1. Laura Letrari (Bolzano Nuoto) 54"51
2. Miriana Durante (Fiamme Oro Roma) 55"25
3. Alessandra Grimoldi (Gestisport) 56"21

100 stile libero F A1
1. Federica Pellegrini (CC Aniene) 53"32
2. Aglaia Pezzato (Team Veneto) 53"85
3. Arianna Castiglioni (Team Insubrika) 55"06

50 stile libero M A2
1. Andrea Vergani (Gestisport) 21"43
2. Lorenzo Zazzeri (Florentia NC) 21"48
3. Filippo Rossi (Nuotatori Trentini) 22"44

50 stile libero M A1
1. Marco Orsi (Uisp Bologna) 21"52
2. Giovanni Izzo (Imolanoto) 21"59
3. Alessandro Miressi (CN Torino) 21"68

400 misti F A2
1. Ambra Andrea Pescia (Andrea Doria) 4'45"96
2. Silvia Meschiari (Fiamme Oro Roma) 4'46"05
3. Martina Rosa (Tiro a Volo) 4'46"15

400 misti F A1
1. Ilaria Cusinato (Team Veneto) 4'33"48
2. Anna Pirovano (SMGM Team Nuoto Lombardia) 4'34"55
3. Luisa Trombetti (RN Torino) 4'34"60

1500 stile libero M A2
1. Matteo Furlan (Team Veneto) 15'00"50
2. Filippo Megli (Florentia NC) 15'05"65
3. Filippo Edoardo Valente (Gestisport) 15'18"59

1500 stile libero M A1
1. Gabriele Detti (SMGM Team Nuoto Lombardia) 14'41"17
2. Federico Vanelli (CC Aniene) 15'03"33
3. Giorgio Gaetani (Larus Nuoto) 15'11"67

4x100 mista F A2
1. Fiamme Oro Roma 4'06"46
Martina Cenci 1'01"03, Carlotta Rombi 1'11"46, Silvia Meschiari 58"99, Miriana Durante 54"98
2. Bolzano Nuoto 4'09"33
3. Gestisport 4'10"63

4x100 mista F A1
1. CC Aniene 3'54"60 RI di società
Silvia Scalia 59"55, Ilaria Scarcella 1'05"54, Elena Di Liddo 56"98, Erika Ferraioli 52"53
precedente CC Aniene - Gemo, Scarcella, Di Pietro, Pellegrini - 3'55"16 del 19/04/2015 a Riccione
2. NC Azzurra 91 3'57"43
3. SMGM Team Nuoto Lombardia 4'02"03

4x100 stile libero M A2
1. Gestisport 3'14"12
Andrea Vergani 48"63, Leonardo Vimercati 47"09, Federico Burdisso 48"98, Andrea Alberti 49"42
2. Florentia NC 3'14"17
3. Nuotatori Trentini 3'14"71

4x100 stile libero M A1
1. CC Aniene 3'11"46
Daniele D'Angelo 48"62, Piero Codia 47"85, Lorenzo Benatti 48"21, Filippo Magnini 46"78
2. Uisp Bologna 3'12"07
3. SMGM Team Nuoto Lombardia 3'12"95"
 
Foto Deepbluemedie.eu

Albo d'oro dal 2000
2000 Fiamme Gialle (m) e Desenzano (f)
2001 Carabinieri (m) e DDS (f)
2002 Fiamme Gialle (m) e DDS (f)
2003 Fiamme Gialle (m) e DDS (f)
2004 Carabinieri (m) e DDS (f)
2005 Carabinieri (m) e Team Nuoto Padova (f)
2006 Larus Nuoto (m) e DDS (f)
2007 Larus Nuoto (m) e CC Aniene (f)
2008 DDS (m) e CC Aniene (f)
2009 CC Aniene (m) e Esercito (f)
2010 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2011 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2012 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2013 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2014 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2015 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2016 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2017 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)

]]>
fin@federnuoto.it (Francesco Passariello) News Nuoto Sun, 09 Apr 2017 17:44:44 +0200
Scudetto. Aniene avanti nella 1^ sessione http://www.federnuoto.it/discipline/nuoto/nuoto-news/item/38750-camp-a-squadre.html http://www.federnuoto.it/discipline/nuoto/nuoto-news/item/38750-camp-a-squadre.html Scudetto. Aniene avanti nella 1^ sessione

Allo stadio del nuoto di Riccione è in svolgimento la finale del campionato a squadre di serie A1 e A2 - Coppa Caduti di Brema. Conclusi gli assoluti UnipolSai che hanno qualificato 20 atleti ai mondiali di Budapest 2017, si assegna lo scudetto del nuoto. Vasca ridotta da 50 a 25 metri, 16 squadre per la erie A1, 8 maschili e 8 femminili, 16 per la serie A2. Gare a punti e serie uniche. Nelle gare individuali 9 punti al primo, 7 al secondo e poi a scalare di un punto; nelle staffette 18 alla prima squadra, 14 alla seconda e poi a scalare di 2 punti.
Tra i risultati più interessanti della prima sessione spiccano il 3'38"12 (1'47"71 al passaggio di metà gara) di Gabriele Detti (SMGM Team Lombardia) per il secondo tempo che ha mai nuotato in carriera nei 400 stile libero, a nove decimi dal suo record assoluto nonché terzo italiano all time; l' 1'54"77 (55"24) di Federica Pellegrini (CC Aniene) nei 200 stile libero, l' 1'05"81 (30"56) di Martina Carraro (Azzurra 91) nei 100 rana, il 46"94 (22"55) e 47"27 (22"13) rispettivamente di Marco Orsi (Uisp Bologna) e Lorenzo Zazzeri (FlorentiaNuotoClub) che abbassa il personale nei 100 stile libero, il 24"06 di Silvia Di Pietro (CC Aniene) nei 50 stile libero e il personale di 8'19"35 (4'08"62 ai 400) di Martina De Memme (Nuoto Livorno) che nel ranking italiano degli 800 stile libero scavalca Simona Quadarella al quinto posto. Cade anche il record di società della 4x100 mista maschile ad opera del Circolo Canottieri Aniene in 3'28"12 con le frazioni di Christopher Ciccarese in 52"64, Edoardo Giorgetti in 58"56, Piero Codia in 50"18 e Filippo Magnini in 46"74.
Al termine della prima sessione guidano le classifiche di serie A1 il Circolo Canottieri Aniene in ambito maschile e femminile e di serie A2 la Bolzano Nuoto tra le donne e Nuotatori Trentini tra gli uomini. Si riprende alle 16.

I migliori risultati della 1^ sessione

200 misti F A2
1. Laura Letrari (Bolzano Nuoto) 2'12"80
2. Erica Musso (Andrea Doria) 2'14"10
3. Francesca Fresia (CN Torino) 2'14"29

200 misti F A1
1. Ilaria Cusinato (Team Veneto) 2'09"83
2. Luisa Trombetti (RN Torino) 2'11"10
3. Sara Franceschi (Nuoto Livorno) 2'11"34

400 stile libero M A2
1. Filippo Megli (Florentia NC) 3'42"45
2. Manuel Mateo Bortuzzo (Team Veneto) 3'52"88
3. Marco Guantini (Fiamme Gialle) 3'53"53

400 stile libero M A2
1. Gabriele Detti (SMGM Team Nuoto Lombardia) 3'38"12
2. Alex Di Giorgio (CC Aniene) 3'47"08
3. Fabio Lombini (De Akker Team) 3'47"21

200 stile libero F A2
1. Laura Letrari (Bolzano Nuoto) 1'59"38
2. Giorgia Romei (Andrea Doria) 1'59"55
3. Ilaria Cella (Nuotatori Milanesi) 2'00"33

200 stile libero F A1
1. Federica Pellegrni (CC Aniene) 1'54"77
2. Alice Mizzau (Team Veneto) 1'58"58
3. Anna Pirovano (SMGM Team Nuoto Lombardia) 1'58"89

100 farfalla M A2
1. Mauro Toniato (Nuotatori Trentini) 52"79
2. Mattia Dall'Aglio (VVFF Modena Menegola) 52"98
3. Federico Burdisso (Gestisport) 53"58

100 farfalla M A1
1. Piero Codia (CC Aniene) 50"95
2. Simone Geni (Uisp Bologna) 51"37
3. Paolo Ricci (Imolanuoto) 52"06

100 rana F A2
1. Laura Letrari (Bolzano Nuoto) 1'09"15
2. Sofia Tedeschi (Pol Comunale Riccione) 1'09"14
3. Stefania Recchia (Tiro a Volo Nuoto) 1'10"12

100 rana F A1
1. Martina Carraro (NC Azzurra 91) 1'05"81
2. Arianna Castiglioni (Team Insubrika) 1'05"94
3. Ilaria Scarcella (CC Aniene) 1'06"57

200 rana M A2
1. Simone Torrengo (RN Torino) 2'12"22
2. Leonardo Lucato (Team Veneto) 2'14"31
3. Emilio Corelli (Florentia NC) 2'15"42

200 rana M A1
1. Claudio Fossi (SMGM Team Nuoto Lombardia) 2'07"35
2. Edoardo Giorgetti (CC Aniene) 2'07"98
3. Fabio Scozzoli (Imolanuoto) 2'08"30

100 dorso F A2
1. Francesca Fresia (CN Torino) 59"32
2. Vittoria Maria Fiori (Tiro a Volo Nuoto) 1'01"27
3. Lorena Barfucci (Gestisport) 1'01"45

100 dorso F A1
1. Silvia Scalia (CC Aniene) 58"43
2. Arianna Barbieri (NC Azzurra 91) 59"12
3. Veronica Neri (SMGM Team Nuoto Lombardia) 59"13

200 dorso M A2
1. Lorenzo Mora (VVFF Modena Menegola) 1'53"35
2. Matteo Restivo (Florentia NC) 1'54"55
3. Federico Valera (RN Torino) 1'59"24

200 dorso M A1
1. Christopher Ciccarese (CC Aniene) 1'54"16
2. Matteo Milli (SMGM Team Nuoto Lombardia) 1'55"65
3. Pier Andrea Matteazzi (De Akker Team) 1'57"14

200 farfalla F A2
1. Silvia Meschiari (Fiamme Oro Roma) 2'09"65
2. Arianna Letrari (Bolzano Nuoto) 2'11"13
3. Giorgia Peschiera (Andrea Doria) 2'11"57

200 farfalla F A1
1. Ilaria Bianchi (NC Azzurra 91) 2'06"84
2. Aurora Petronio (RN Torino) 2'09"55
3. Ilaria Cusinato (Team Veneto) 2'10"25

100 stile libero M A2
1. Lorenzo Zezzeri (Florentia NC) 47"27
2. Leonardo Vimercati (Gestisport) 48"08
3. Mattia Dall'Aglio (VVFF Modena Menegola) 48"10

100 stile libero M A1
1. Marco Orsi (Uisp Bologna) 46"94
2. Alessandro Miressi (CN Torino) 47"53
3. Filippo Magnini (CC Aniene) 47"78

50 stile libero F A2
1. Miriana Durante (Fiamme Oro Roma) 25"54
2. Erika Petrosino (Gestisport) 25"59
3. Sara Zanetti (CN Torino) 26"01

50 stile libero F A1
1. Silvia Di Pietro (CC Aniene) 24"06
2. Aglaia Pezzato (Team Veneto) 24"73
3. Jasmine Scimone (SMGM Team Nuoto Lombardia) 25"32

400 misti M A2
1. Francesco Peron (Nuotatori Trentini) 4'16"62
2. Emanuele Brivio (Gestisport) 4'17"40
3. Matteo Cattabriga (VVFF Modena Menegola) 4'17"69

400 misti M A1
1. Federico Turrini (Nuoto Livorno) 4'06"56
2. Giorgio Gaetani (Larus Nuoto) 4'06"98
3. Claudio Fossi (SMGM Team Nuoto Lombardia) 4'09"12

800 stile libero F A2
1. Alisia Tettamanzi (Nuotatori Milanesi) 8'30"65
2. Giorgia Romei (Andrea Doria) 8'39"16
3. Silvia Meschiari (Fiamme Oro Roma) 8'50"42

800 stile libero F A1
1. Martina De Memme (Nuoto Livorno) 8'19"35
2. Luisa Trombetti (RN Torino) 8'22"99
3. Simona Quadarella (CC Aniene) 8'28"12

4x100 mista M A2
1. Nuotatori Trentini 3'34"61
Pier Maria Turrini 53"64, Mattia Santi 1'00"10, Mauro Toniato 52"38, Filippo Rossi 48"49
2. VV FF Modena Menegola 3'36"09
3. Gestisport 3'36"95

4x100 mista M A1
1. CC Aniene 3'28"12 RI di società
Christopher Ciccarese 52"64, Edoardo Giorgetti 58"56, Piero Codia 50"18, Filippo Magnini 46"74
precedente CC Aniene - Milli, Giogetti, Codia, Magnini - 3'28"29 del 24/04/2016 a Riccione
2. SMGM Team Nuoto Lombardia 3'30"53
3. Uisp Bologna 3'31"53

4x100 stile libero F A2
1. Fiamme Oro Roma 3'45"82
Martina Cenci 57"40, Miriana Durante 55"61, Zoe Fogliuzzi 56"89, Silvia Meschiari 55"92
2. Bolzano Nuoto 3'47"03
3. CN Torino 3'47"67

4x100 stile libero F A1
1. CC Aniene 3'34"02
Erika Ferraioli 53"21, Rachele Ceracchi 54"72, Silvia Di Pietro 52"71, Federica Pellegrini 53"38
2. NC Azzurra 91 3'41"54
3. Team Veneto 3'42"56

Risultati completi

Foto Deepbluemedie.eu 

]]>
fin@federnuoto.it (Massimo Cicerchia) News Nuoto Sun, 09 Apr 2017 12:11:52 +0200
UnipolSai. Bravo Detti. Già in 20 ai mondiali http://www.federnuoto.it/discipline/nuoto/nuoto-news/item/38748-unipolsai.html http://www.federnuoto.it/discipline/nuoto/nuoto-news/item/38748-unipolsai.html UnipolSai. Bravo Detti. Già in 20 ai mondiali

Gabriele Detti sfiora il record italiano dei 200 stile libero; Giacomo Carini abbassa quello dei 200 farfalla; Luca Pizzini, Ilaria Bianchi e Filippo Megli si qualificano al mondiale di Budapest, portando a 20 i pass individuali con sei staffette.
Il campionato assoluto UnipolSai apre nel migliore dei modi il quadriennio olimpico tra campioni che si confermano e gioventù che va veloce, rinnovando stimoli e obiettivi.
Iniziare dalla gara di chiusura è d'obbligo. Detti vince i 200 stile libero col miglior tempo mondiale stagionale di 1'46"38 (26"57 ai 50 metri, 52"77 ai 100 e 1'19"76 ai 150), a nove centesimi dal record di Emiliano Brembilla per una bracciata di troppo all'arrivo. "Sono molto contento - commenta il fuoriclasse di Esercito e SMGM Team Lombardia, che si allena al centro federale di Ostia con l'amico di sempre Gregorio Paltrinieri e la guida del responsabile del mezzofondo Stefano Morini - Peccato per l'arrivo. Molto buona invece la progressione degli ultimi cento metri. Sono contento anche per la staffetta e per i tempi degli altri compagni di squadra. E' stato un campionato assoluto molto soddisfacente con il secondo all time europeo degli 800, il record italiano nei 400 e adesso i 200 stile libero in cui ho buttato giù quattro decimi. Ho gareggiato tanto, con buoni risultati e altrettanti stimoli per continuare a lavorare. So che questa gara non la nuoterò ai mondiali, però so anche di avere nelle braccia un tempo più basso e questo mi gratifica", conclude il 22enne livornese, che martedì aveva nuotato nella prima frazione di staffetta il quarto tempo italiano all time in 1'46"64 (52"74 al passaggio dei 100 metri), nonché già migliore prestazione mondiale stagionale e adesso primo tempo italiano in tessuto avanti all' 1'46"60 di Massimiliano Rosolino che risale alle semifinali di Sydney 2000 dove poi conquistò il bronzo.
Il tempo di Detti, spinge anche Filippo Megli (Florentia Nuoto Club) al personale portato dall' 1'48"58 all' 1'47"38 e alla qualificazione individuale nella staffetta 4x200.
In precedenza Giacomo Carini (Fiamme Gialle/Can Vittorino da Feltre) aveva già cambiato l'albo dei record assoluto e cadetti vincendo i 200 farfalla in 1'55"40 (passaggi 25"66, 54"59, 1'24"66), otto centesimi in meno del precedente che aveva nuotato il 9 agosto dell'anno scorso ai categoria di Roma. Ovviamente il tempo vale il pass iridato, ben al di sotto dell' 1'56"19 richiesto. "Stavo bene già da stamattina, quando ero riuscito a controllare i passaggi. In finale sono riuscito a passare più velocemente ai 100 e, malgrado sia mancato negli ultimi 20 metri, a chiudere la gara con un bel tempo. Ora c'è tempo per costruire e lavorare con calma in vista dei mondiali".
Pass, primato personale e dunque migliore prestazione italiana in tessuto, per Luca Pizzini (Carabinieri/Fondazione Bentegodi), che vince il titolo dei 200 rana fermando il cronometro dopo 2'09"23. Polverizzato il precedente di 2'10"39 che aveva nuotato agli europei di Londra 2016 per la medaglia di bronzo. "Ho lavorato tanto, con costanza e impegno, per infrangere la barriera del 2'10. Sono contentissimo. Finalmente un tempo di cui essere orgoglioso; erano un paio d'anni che ci giravo intorno, ma mi era sempre mancato qualcosa. Questa tempo è la sintesi di tutto il lavoro svolto". Brava anche Simona Quadarella (Fiamme Rosse/CC Aniene) che dopo il pass degli 800 ottiene quello dei 1500 stile libero. Vince in 16'10"66, migliore prestazione mondiale stagionale: scavalcate le ungheresi Kapas (16'12"86) e Hosszu (16'16"92). A cinque secondi dal record personale di 16'05"61 nuotato agli eurojunior di Singapore 2015 e terza prestazione personale di sempre. "Il tempo c'è ma speravo un po' meglio - ammette l'azzurra - Per il momento va bene così; ho conquistato due pass iridati nel corso della manifestazione e adesso abbiamo il tempo per migliorare la preparazione, acquisire ritmo, sicurezza e lavorare con tranquillità".
Non va oltre il titolo Martina Carraro (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91) che vince i 100 rana con 1'07"87, lontano dal limite per la gara indivuale ma sufficente per contribuire alla qualificazione ai mondiali della staffetta 4x100 mista che promuove la delfinista Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91), giovedì al titolo nei 100 in 57"90. "A livello cronometrico non sono soddisfatta. Questo tempo non è niente di speciale. L'importante per me era vincere. Mettere la mano davanti ad Arianna Castiglioni, la mia rivale di sempre. Per fortuna entrambe ci eravamo già qualificate ai mondiali ne 50".
Anche Silvia Di Pietro (Carabinieri/CC Aniene) vince i 50 stile libero senza brillare. Chiude in 24"93, non come avrebbe voluto. "Già stamattina avevo avvertito delle sensazioni diverse dal solito. Le gambe non rispondevano come avrebbero dovuto. Mi dispiace perchè avevo un obiettivo diverso e adesso lavorerò per migliorare".
Stessa sorte per Ilaria Cusinato (Team Veneto) che s'impone nei 200 misti in 2'12"73, avvicina il primato personale di due centesimi, ex record cadette, ma non va oltre e non avvicina il tempo limite di 2'11"89. "Sono contenta di aver difeso il titolo, ma il tempo non mi soddisfa. Speravo di nuotare meglio; alla fine mi sono sentita senza forze. Per il momento valgo questo, ma l'obiettivo iridato è solo rimandato".
Nei 50 dorso si vince per un centesimo. Niccolò Bonacchi (Esercito/Nuotatori Pistoiesi) precede Simone Sabbioni (Esercito/Swim Pro SS9) in 25"36."Sono molto contento di essere tornato a vincere questa gara - dice il primatista italiano in 24"65 - è sempre bello duellare con Simone e questo confronto ci stimola reciprocamente".
Cala il sipario sul campionato UnipolSai con Circolo Canottieri Aniene ed Esercito che vincono le classifiche di società. Domenica spazio alla finale del campionato a squadre / Coppa Brema in vasca da 25 metri con sessioni al via alle 10:00 e alle 16:00.

Il bilancio del direttore tecnico della Nazionale Cesare Butini. "E' stato un bel campionato. Non ha tradito le aspettative che avevamo auspicato. Sono molto soddisfatto. La cosa più bella è vedere tanti giovani alla ribalta. Tanti ragazzi che hanno conquistato un ruolo da protagonista e spinto anche i meno giovani a darsi da fare. Questo connubbio tra atleti più giovani e i cosiddetti veterani può fare la differenza. Anche oggi, per esempio, abbiamo visto Giacomo Carini stabilire il record italiano, dopo aver spinto già in batteria. Mi piace sottolinearlo, perchè queste sono le indicazioni che diamo agli atleti e ai tecnici. In campo internazionale le gare cominciano sin dalle batterie. Abbiamo dimostrato di essere un ottimo movimento, in crescita, con tanta qualità. A giochi fermi faremo alcune valutazioni su quegli atleti che sono andati molto vicini al tempo limite e che potranno essere funzionali alla squadra in generale, così da consentire loro di preparare i mondiali con tranquillità. Siamo tra i primi ad aver svolto le selezioni, il ranking mondiale comporrà si più avanti, ma certamente siamo partiti con il piede giusto. Non è facile prevedere cosa succederà ai campionati mondiali, ma di certo partiremo con una squadra che ha tre campioni come Gregorio Paltrinieri, Federica Pellegrini e Gabriele Detti, staffette competitive e tanti talenti con voglia di emergere. Abbiamo una squadra dinamica e compatta che deve consolidarsi".

Assoluti primaverili UnipolSai / Classifiche di società

- femminile
(prime tre posizioni civili e militari / 57 società a punti)
1. CC Aniene 395,50
2. Esercito 194
3. SMGM Team Nuoto Lombardia 169
4. Fiamme Oro Roma 155,50
5. Carabinieri 153
7. Team Veneto 117

- maschile
(prime tre posizioni civili e militari / 60 società a punti)
1. CC Aniene 350,50
2. Esercito 291
3. Fiamme Oro Roma 229
4. SMGM Team Nuoto Lombardia 120,50
5. Fiamme Gialle 120
7. Larus Nuoto 105,50
 
consulta le classifiche di società 

Assoluti primaverili UnipolSai - 5^ giornata / Podi 

100 rana F
1. Martina Carraro (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91) 1'07"87
2. Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika) 1'07"95
3. Ilaria Scarcella (CC Aniene) 1'08"11

tempo limite iridato gara individuale 1'07"09
tempo limite iridato gara di staffetta 1'07"58

200 farfalla M
1. Giacomo Carini (Fiamme Gialle/Can Vittorino da Feltre) 1'55"40 RI
precedente 1'55"48 nuotato da Carini il 9 agosto 2016 a Roma
2. Filippo Berlincioni (CC Aniene) 1'57"63
3. Matteo Pellizzari (CC Aniene) 1'58"34

tempo limite iridato 1'56"19

50 stile libero F
1. Silvia Di Pietro (Carabinieri/CC Aniene) 24"93
2. Erika Ferraioli (Esercito/CC Aniene) 25"30
3. Giorgia Biondani (Esercito/Leosport Villafranca) 25"34

tempo limite iridato 24"89

50 dorso M
1. Niccolò Bonacchi (Esercito/Nuotatori Pistoiesi) 25"36
2. Simone Sabbioni (Esercito/Swim Pro SS9) 25"37
3. Matteo Milli (SMGM Team Nuoto Lombardia) 25"42

tempo limite iridato 24"79

1500 stile libero F - 1^ serie
1. Simona Quadarella (Fiamme Rosse/CC Aniene) 16'10"66
2. Giulia Gabrielleschi (Nuotatori Pistoiesi) 16'15"56
3. Alisa Tettamanzi (Marina Militare/Nuotatori Modenesi)

16'25"61 tempo limite iridato 16'12"09

200 rana M
1. Luca Pizzini (Carabinieri/Fondazione Bentegodi) 2'09"23
2. Flavio Bizzarri (Carabinieri/CC Aniene) 2'11"17
3. Nicolò Martinenghi (NC Brebbia) 2'11"63 RIJ
precedente 2'12"42 di Flavio Bizzarri il 17 aprile 2011 a Riccione

tempo limite iridato 2'10"79

200 misti F
1. Ilaria Cusinato (Team Veneto) 2'12"73
2. Sara Franceschi (Fiamme Gialle/Livorno Nuoto) 2'13"05
3. Laura Letrari (Esercito/Bolzano Nuoto) 2'14"10

tempo limite iridato 2'11"89

200 stile libero M
1. Gabriele Detti (Esercito/SMGM Team Nuoto Lombardia) 1'46"38
2. Filippo Megli (Florentia NC) 1'47"38
3. Filippo Magnini (CC Aniene) 1'48"32

tempo limite iridato gara individuale 1'47"09
tempo limite iridato gara di staffetta 1'47"73

Foto Deepbluemedia.eu

Atleti qualificati ai mondiali di Budapest (20)
Gabriele Detti nei 200, 400 e 800 stile libero in 1'46"38, 3'43"36 RI e 7'41"64
Nicolò Martinenghi nei 50 rana in 27"09 (in batteria 26"97 RI) e nei 100 rana in 59"46 RIC e RIJ
Piero Codia nei 100 farfalla in 51"92
Federico Turrini nei 400 misti in 4'13"52
Simona Quadarella negli 800 e 1500 stile libero in 8'25"08 e 16'10"66
Federica Pellegrini nei 100 e 200 stile libero in 53"92 e 1'55"94
Silvia Di Pietro nei 100 stile libero in 54"11
Gregorio Paltrinieri negli 800 e 1500 stile libero in 7'48"89 e 14'37"08
Matteo Restivo nei 200 dorso in 1'56"55 RI
Arianna Castiglioni nei 50 rana in 30"72 RI
Martina Carraro nei 50 rana in 30"98
Giacomo Carini nei 200 farfalla in 1'55"40 RI
Luca Pizzini nei 200 rana in 2'09"23

Staffetta 4x100 stile libero maschile con Luca Dotto, Ivano Vendrame, Alessandro Miressi e Filippo Magnini
Staffetta 4x200 stile libero maschile con Gabriele Detti e Filippo Megli
Staffetta 4x100 mista maschile con Nicolò Martinenghi (rana), Piero Codia (farfalla), Luca Dotto (stile libero)
Staffetta 4x100 stile libero femminile con Federica Pellegrini e Silvia Di Pietro
Staffetta 4x200 stile libero femminile con Federica Pellegrini e Alice Mizzau
Staffetta 4x100 mista femminile con Ilaria Bianchi (farfalla), Federica Pellegrini (stile libero)

FINALE DEL CAMPIONATO A SQUADRE / COPPA BREMA

Programma orario

Serie A1 M
CC Aniene, SMGM Team Lombardia, Uisp Bologna, Larus Nuoto, Imolanuoto, Nuoto Livorno, De Akker Team, Centro Nuoto Torino

Serie A2 M
Florentia NC, RN Torino, Nuotatori Trentini, Sport Full Time Sassari, Gestisport Coop, Team Veneto, Vigili del Fuoco Modena, Fiamme Gialle

Podio Serie B1 M: 1. Nuotatori Milanesi, 2. Olimpic Nuoto Napoli, 3. Unicusano Aurelia Nuoto

Serie A1 F
CC Aniene, SMGM Team Lombardia, RN Torino, Nuoto Club Azzurra 91, Nuoto Livorno, Team Veneto, Uisp Bologna, Team Insubrika

Serie A2 F
Andrea Doria, Gestisport, Bolzano Nuoto, Centro Nuoto Torino, Tiro a Volo, Fiamme Oro Roma, Nuotatori Milanesi, Polisportiva Comunale Riccione

Podio Serie B1 F: 1. Unicusano Aurelia Nuoto, 2. Florentia NC, Swim Pro SS9

ALBO D'ORO DAL 2000
2000 Fiamme Gialle (m) e Desenzano (f) 
2001 Carabinieri (m) e DDS (f) 
2002 Fiamme Gialle (m) e DDS (f) 
2003 Fiamme Gialle (m) e DDS (f) 
2004 Carabinieri (m) e DDS (f) 
2005 Carabinieri (m) e Team Nuoto Padova (f) 
2006 Larus Nuoto (m) e DDS (f) 
2007 Larus Nuoto (m) e CC Aniene (f) 
2008 DDS (m) e CC Aniene (f) 
2009 CC Aniene (m) e Esercito (f) 
2010 CC Aniene (m) e CC Aniene (f) 
2011 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2012 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2013 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2014 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2015 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)
2016 CC Aniene (m) e CC Aniene (f)

consulta i risultati in tempo reale

]]>
fin@federnuoto.it (Massimo Cicerchia) News Nuoto Sat, 08 Apr 2017 19:41:34 +0200
UnipolSai. Ultime finali con Detti nei 200 sl http://www.federnuoto.it/discipline/nuoto/nuoto-news/item/38746-unipolsai.html http://www.federnuoto.it/discipline/nuoto/nuoto-news/item/38746-unipolsai.html UnipolSai. Ultime finali con Detti nei 200 sl

Long program nella quinta ed ultima serie di batterie dei campionati assoluti UnipolSai a Riccione. Nei 100 rana si ritrovano di nuovo una contro l'altra Martina Carraro (Fiamme Azzurre/Azzurra 91) e Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrica), che segnano rispettivamente il primo e secondo tempo in  1'08"60 e 1'08"94. Sfida nella sfida per la coppia della rana italiana che venerdì ha conquistato il pass iridato nei 50. "Dopo la gioia per titolo e record non sono riuscita a dormire tranquilla - racconta Castiglioni - L'obiettivo era entrare in finale. Ho nuotato semplicemente, non ho forzato il passaggio e nei secondi cinquanta ho cercato di chiudere al meglio. E' sempre bello avere un'atleta con cui sfidarsi; è reciprocamente stimolante e aiuta a migliorarsi. Sicuramente in finale sarà un altro testa a testa avvincente". "Mi aspettavo di fare leggermente meglio - commenta Carraro - non ho sentito molta fatica, forse ho sbagliato e avrei potuto nuotare con maggiore aggressività. Il passaggio mi è venuto semplice. La finale sarà completamente diversa".
Buona prestazione anche di Giacomo Carini (Fiamme Gialle/Can Vittorino da Feltre) che ferma il cronometro dell'ultima batteria dei 200 farfalla dopo 1'56"30, a 11 centesimi dal tempo limite per Budapest 2017 (1'56"19) e con la seconda prestazione di sempre (il suo record italiano assoluto e cadetti è 1'55"48). "Ho nuotato bene e negli ultimi cinquanta ho rallentato un po'. Disputare due volte il 200 farfalla in un giorno è molto impegnativo e allora ho provato a risparmiare energie. In finale cercherò di passare un paio di decimi più veloce. Non pensavo di andare così forte, immaginavo di aver nuotato in 1'57" basso, le sensazioni invece sono state molto buone e il risultato superiore alle aspettative".
Miglior tempi di Silvia Di Pietro (Carabinieri/CC Aniene) nei 50 stile libero in 24"94, a dieci centesimi dal record italiano assoluto che ha stabilito il 24 agosto 2014 agli europei di Berlino in 24"84 (quinto posto) e a cinque centesimi dal limite iridato da ripetere nel pomeriggio (24"89, tempo che ha già nuotato ai Giochi Olimpici di Rio). "Volevo avvicinarmi a un tempo soddisfacente - spiega la velocista azzurra - Inizio a sentire un po' di stanchezza e anche nel riscaldamento avvertivo sensazioni contrastanti, però sono arrivata a un decimo dal record italiano. Nel pomeriggio forzerò cercando di andare più forte".
Gara in totale sicurezza per Luca Pizzini (Carabinieri/Fondazione Bentegodi) che ottiene il miglior crono dei 200 rana in 2'13"77. "Penso di aver controllato abbastanza bene la batteria - afferma l'azzurro, medaglia di bronzo agli europei di Londra 2016 - ho nuotato lungo e credevo anche di aver chiuso con un tempo più alto. Sono soddisfatto e nel pomeriggio proverò a cambiare marcia".
Test in piena sicurezza anche di Ilaria Cusinato (Team Veneto) che nei 200 misti segna il primo tempo in 2'15"26. "Ho provato a testarmi nella farfalla, poi ho gestito la gara con semplicità. Nel pomeriggio attaccherò il tempo limite (2'11"89). E' la gara che ho preparato di più nel corso della stagione e a cui tengo particolarmente". Il suo personale è 2'12"71 stabilito il 23 aprile in occasione dei precedenti campionati primaverili.
Intanto cresce l'attesa per Gabriele Detti (Esercito/SMGM Team Nuoto Lombardia) che si qualifica alla finale dei 200 stile libero con il primo tempo di 1'48"11. "Sono ancora un po' affaticato - racconta il 22enne livornese, che martedì ha nuotato nella prima frazione di staffetta il quarto tempo italiano all time in 1'46"64 (52"74 al passaggio dei 100 metri), nonché migliore prestazione mondiale stagionale e secondo tempo italiano in tessuto alle spalle dell' 1'46"60 di Massimiliano Rosolino che risale alle semifinali di Sydney 2000 dove poi conquistò il bronzo - Ho rinunciato ai 1500 per dei problemi intestinali e ancora non mi sono ripreso del tutto. L'obiettivo è migliorare il tempo di staffetta", e provare ad avvicinare il record italiano di 1'46"29 firmato da Emiliano Brembilla con il costume gommato il 31 luglio 2009 ai mondiali di Roma. Le premesse ci sono dopo il secondo tempo europeo all time negli 800 in 7'41"64 e il record italiano nei 400 in 3'43"36; ma la condizione fisica potrebbe condizionare la prestazione. I tempi limite iridati da infrangere sono 1'47"09 per la gara singola e 1'47"73 per la frazione di staffetta. 
Nelle altre due gare il primatista taliano Niccolò Bonacchi (Esercito/Nuotatori Pistoiesi) chiude col primo tempo le batterie dei 50 dorso in 25"45. Il suo record assoluto è 24"65 stabilito agli europei di Berlino 2014 e il tempo di qualificazione per quelli prossimi a Budapest è 24"79. Al termine della seconda serie dei 1500 stile libero Martina Grimaldi (Fiamme Oro Napoli/Uisp Bologna) - campionessa mondiale dei diecimila a Roberval 2010 e della 25 chilometri a Bacellona 2013 e pluri-campionessa europea di nuoto in acqua libere, bronzo olimpico dei diecimila a Londra 2012 - guida la classifica provvisoria con 16'52"83. In vasca anche un'atleta ecuadoriana, Samantha Arevalo, fuori classifica, che ferma il cronometro sul 16'44"41.
Si ricomincia alle 16.30 in diretta su Rai Sport + HD per l'ultima sessione di finali.

I migliori risultati delle batterie
Assoluti indoor - 5^ giornata

100 rana F
1. Martina Carraro (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91) 1'08"60
2. Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika) 1'08"94
3. Ilaria Scarcella (CC Aniene) 1'09"08

tempo limite iridato gara individuale 1'07"09
tempo limite iridato gara di staffetta 1'07"58

200 farfalla M
1. Giacomo Carini (Fiamme Gialle/Can Vittorino da Feltre) 1'56"30
2. Filippo Berlincioni (CC Aniene) 1'57"39
3. Christian Ferraro (Veneto Banca Montebelluna) 1'59"03

tempo limite iridato 1'56"19

50 stile libero F
1. Silvia Di Pietro (Carabinieri/CC Aniene) 24"94
2. Giorgia Biondani (Esercito/Leosport Villafranca) 25"44
3. Lucrezia Raco (CC Aniene) 25"46

tempo limite iridato 24"89

50 dorso M
1. Niccolò Bonacchi (Esercito/Nuotatori Pistoiesi) 25"45
2. Matteo Milli (SMGM Team Nuoto Lombardia) 25"61
3. Mirco Di Tora (Fiamme Oro Roma/NC Azzurra 91) 25"65

tempo limite iridato 24"79

1500 stile libero F - 2^ serie
1. Martina Grimaldi (Fiamme Oro Napoli/Uisp Bologna) 16'52"83
2. Ilaria Raimondi (Fiamme Oro Napoli/CC Aniene) 16'55"25
3. Alice Franco (Esercito/Asti Nuoto) 17'00"48

tempo limite iridato 16'12"09

200 rana M
1. Luca Pizzini (Carabinieri/Fondazione Bentegodi) 2'13"77
2. Moises Daniel Foschi (Veneto Banca Montebelluna) 2'13"85
3. Flavio Bizzarri (Carabinieri/CC Aniene) 2'13"96

tempo limite iridato 2'10"79

200 misti F
1. Ilaria Cusinato (Team Veneto) 2'15"26
2. Carlotta Toni (Esercito/RN Florentia) 2'15"32
3. Laura Letrari (Esercito/Bolzano Nuoto) 2'16"48

tempo limite iridato 2'11"89

200 stile libero M
1. Gabriele Detti (Esercito/SMGM Team Nuoto Lombardia) 1'48"11
2. Filippo Megli (Florentia NC) 1'49"02
3. Alex Di Giorgio (CC Aniene) 1'49"22

tempo limite iridato gara individuale 1'47"09
tempo limite iridato gara di staffetta 1'47"73

Risultati completi

Foto Deepbluemedia.eu

]]>
fin@federnuoto.it (Massimo Cicerchia) News Nuoto Sat, 08 Apr 2017 12:16:39 +0200
Arena Swim Your Best 2017. I finalisti http://www.federnuoto.it/discipline/nuoto/nuoto-news/item/38745-arena-swim-your-best-premiazione-2017.html http://www.federnuoto.it/discipline/nuoto/nuoto-news/item/38745-arena-swim-your-best-premiazione-2017.html Arena Swim Your Best 2017. I finalisti

Anche quest'anno, come di consueto, in occasione dei campionati assoluti primaverili UnipolSai, in svoglimento a Riccione, sono stati presentati gli atleti che parteciperanno ad Arena Swim Your Best 2017, il progetto ideato da Arena e dalla Federazione Italiana Nuoto che offre alle giovani promesse del nuoto azzurro l'opportunità di far parte dell’Elite Team Arena. Una gara lunga un anno per decretrare i vincitori di questa edizione. I finalisti sono sei, due per ciascuna categoria.

CATEGORIA RAGAZZI
GIULIA SALIN / classe 2002, tesserata per Team Veneto
THOMAS CECCON / classe 2001, tesserato per Leosport

CATEGORIA JUNIORES
TANIA QUAGLIERI / classe 2000, tesserata Sea Sub Modena 
FEDERICO POGGIO / classe 1998, tesserato per Team Insubrika

CATEGORIA CADETTI
GIULIA VERONA / classe 1999, tesserata Team Lombardia 
FILIPPO MEGLI / classe 1997, tesserato per Florentia Nuoto Club

Foto Deepbluemedia.eu

]]>
fin@federnuoto.it (Massimo Cicerchia) News Nuoto Fri, 07 Apr 2017 19:08:14 +0200
UnipolSai. Greg e Fede in forma mondiale http://www.federnuoto.it/discipline/nuoto/nuoto-news/item/38744-unipolsai.html http://www.federnuoto.it/discipline/nuoto/nuoto-news/item/38744-unipolsai.html UnipolSai. Greg e Fede in forma mondiale

Gregorio Paltrinieri tira fuori il drago che è in lui, Federica Pellegrini è divina come sempre, Arianna Castiglioni e i ragazzi della staffetta mista dell'Esercito sono da record. La quarta giornata dei primaverili UnipolSai di Riccione offre nuove emozioni e conferme. A bordo piscina, a coccolarsi i suoi atleti, c'è il presidente della Federnuoto Paolo Barelli. E' suo il primo selfie con Greg dopo la premiazione per il successo nei 1500 con un tempo che sarebbe valso l'oro olimpico.
Mr. Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto) è superlativo e vince in 14'37"08, ovviamente migliore mondiale stagionale e terzo della carriera. Non mostra alcun cedimento, nonostante, per sua ammissione, non sia ancora al meglio della condizione. Ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro, il 13 agosto, aveva vinto in 14'34"57, ma gli sarebbe bastato anche il tempo che rappresenta la migliore prestazione mondiale stagionale: cancellata la precedente che Gabriele Detti (Esercito/SMGM Team Lombardia), bronzo olimpico assente giustificato dai 200 di sabato, aveva nuotato al trofeo Città di Milano rompendo dopo tre anni l'imbattibilità del compagno di allenamenti al centro federale di Ostia in 14'48"21.
Il dominatore della specialità non va tanto lontano dal record europeo di 14'34"04 stabilito il 18 maggio scorso per l'oro continentale a Londra e passa in 55"88, 1'54"79, 2'53"50, 3'52"34, 4'51"13, 5'49"90, 6'48"60, 7'47"27, 8'45"98, 9'44"77, 10'43"69, 11'42"60, 12'41"45, 13'40"14. "E' uscito fuori il drago che è in me - racconta il 22enne carpigiano, allenato dal tecnico federale Stefano Morini, responsabile del mezzofondo - Ero molto deluso della prova negli 800, mi giravano e volevo fare qualcosa di bello. So di non essere in perfetta forma in questo momento; ma è normale avere un po' di alti e bassi, non sono un robot. Fin da ieri ho cercato di spogliarmi da alibi e inutili preoccupazioni e ho provato a reagire, a dimostrare di essere capace di determinate prestazione. E' un tempo importante, soprattutto per l'umore. Sono ancora più carico dell'anno scorso".
Prima di lui Federica Pellegrini (CC Aniene) aveva aperto il pomeriggio con un 200 stile libero da 1'55"94 che, considerato il periodo della stagione e la condizione non ottimale, rappresenta un buonissimo viatico verso il mondiale di Budapest dove proverà a conquistare il settimo podio iridato consecutivo. Il suo tempo rappresenta la migliore prestazione stagionale mondiale e le consente di scavalcare la svedese Michelle Coleman, autrice di 1'55"98. La campionessa di tutto passa in 27"25 ai 50 metri, 56"50 ai 100, 1'26"08 ai 150 metri. "In questi giorni non sto molto bene e sono contenta aver nuotato veloce malgrado abbia poca resistenza nelle gambe. Se ti capita di star male durante un appuntamento importante, devi comunque essere capace di ottenere il massimo. E' stato il mio caso. In questi giorni ho gareggiato molto, rinunciando soltanto alla finale dei 200 dorso. Con la staffetta di questa sera ho finito il programma degli assoluti; tornerò in vasca domenica per il campionato a squadre". Subito dietro di lei, Alice Mizzau (Fiamme Gialle/Team Veneto), che tocca dopo 1'57"77 che rappresenta il pass mondiale con la staffetta 4x200.
Sotto al tempo iridato anche Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika) e Martina Carraro (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91) che nei 50 rana firmano rispettivamente il record italiano assoluto di 30"72 e un interessante 30"98 in vista dei 100 e della staffetta mista. "Sono contentissima - dice Castiglioni, due centesimi al di sotto del precedente che aveva nuotato il 13 agosto 2015 a Roma - Il duello con Martina ci stimola reciprocamente e ci consente di migliorare. Nei 100 sarà una bella sfida". "Mi sentivo bene già stamattina - continua Carraro - Avevo soltanto paura di peggiorare. Vinciamo una volta ciascuna, oggi è andata bene a tutte e due".
Seconda vittoria in ex aequo del campionato nei 200 misti con Claudio Fossi (SMGM Team Lombardia) e Federico Turrini (Esercito/Nuoto Livorno) che toccano in 2'00"43. Con Fossi avanti tre vasche, Turrini recupera negli ultimi cinquanta metri nuotati in 28"22 contro 30"09. "Lo stile libero è il mio tallone d'Achille - ammette Fossi - ma sono contento per il titolo. Questa sarà la mia ultima stagione agonistica ed ho ottenuto quello che volevo. E' un onore dividere il successo con un campione dello spessore tecnico ed umano come Federico Turrini".
Bella gara anche di Luca Dotto (Carabinieri/Larus Nuoto) che vince i 50 stile libero con 22" netti. "Non sono al 100% ma ho disputato una buona prova. Il 21 e 99 sarebbe sembrato meglio, ma il tempo dimostra che sono sul pezzo, nonostante la forma sia ancora lontana dal top. Dopo Pasqua comincerò a lavorare più duramente - conclude Dotto - Qui mi interessava nuotare bene, con una buona tecnica e ci sono riuscito".
Titolo per Silvia Scalia (CC Aniene) nei 50 dorso in 28"47. "Speravo in un tempo migliore, ma va bene anche così perché sono riuscita a mettere la mano davanti solo grazie ad un ottimo arrivo. Ho dato quello che avevo e ho sfiorato il mio personale per due centesimi".
In chiusura di programma arriva anche il record italiano di società del Centro Sportivo Esercito nella 4x100 mista con il tempo di 3'34"07. Protagonisti Simone Sabbioni 54"57, Fabio Scozzoli 59"43, Piero Codia 51"39 e Giovanni Izzo 48"68. Il precedente era proprio dell'Esercito nuotato in 3'55"11 il 22 aprile dell'anno scorso nella stessa piscina con uguale quartetto ad eccezione dell'ultimo frazionista Di Fabio.

I podi delle finali
Assoluti indoor - 4^ giornata

200 stile libero F
1. Federica Pellegrini (CC Aniene) 1'55"94
2. Alice Mizzau (Fiamme Gialle/Team Veneto) 1'57"77
3. Stefania Pirozzi (Fiamme Oro Roma/CC Napoli) 1'58"94

tempo limite iridato gara individuale 1'57"09
tempo limite iridato gara di staffetta 1'58"68

200 misti M
1. Claudio Fossi (SMGM Team Lombardia) 2'00"43
2. Federico Turrini (Esercito/Nuoto Livorno) 2'00"43
3. Giovanni Sorriso (CC Aniene) 2'01"13

tempo limite iridato 1'59"19

50 dorso F
1. Silvia Scalia (CC Aniene) 28"47
2. Arianna Barbieri (Fiamme Gialle/NC Azzurra 91) 28"50
3. Tania Quaglieri (Sea Sub Modena) 28"52

tempo limite iridato 28"09

50 stile libero M
1. Luca Dotto (Carabinieri/Larus Nuoto) 22"00
2. Lorenzo Zazzeri (Fiorentina NC) 22"28
3. Andrea Vergani (Gestisport Coop) 22"30

tempo limite iridato 21"91

50 rana F
1. Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika) 30"72 RI
precedente già suo con 30"74 del 13/08/2015 a Roma
2. Martina Carraro (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91) 30"98
3. Ilaria Scarcella (CC Aniene) 31"98

tempo limite iridato 30"99

1500 stile libero M - 1^ serie
1. Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro/Coopernuoto) 14'37"08
2. Domenico Acerenza (CC Napoli) 15'12"10
3. Federico Vanelli (Fiamme Oro Napoli/CC Aniene) 15'21"41

tempo limite iridato 14'54"09

4x100 misti F
1. CC Aniene A 4'02"42
Silvia Scalia 1'01"79, Ilaria Scarcella 1'08"14, Elena Di Liddo 58"13, Federica Pellegrini 54"36
2. Fiamme Gialle 4'04"60
3. Carabinieri 4'04"77

4x100 misti M
1. Esercito 3'34"07 RI di società
Simone Sabbioni 54"57, Fabio Scozzoli 59"43, Piero Codia 51"39 e Giovanni Izzo 48"68
precedente già dell'Esercito con 3'55"11 del 22/04/2016 a Riccione
2. Fiamme Oro Roma A 3'36"34
3. Fiamme Gialle 3'37"12

Risultati completi

Foto Deepbluemedia.eu

Atleti qualificati ai Mondiali (16)

Gabriele Detti nei 400 e 800 stile libero in 3'43"36 RI e 7'41"64
Nicolò Martinenghi nei 50 rana in 27"09 (in batteria 26"97 RI) e nei 100 rana in 59"46 RIC e RIJ
Piero Codia nei 100 farfalla in 51"92
Federico Turrini nei 400 misti in 4'13"52
Simona Quadarella negli 800 stile libero in 8'25"08
Federica Pellegrini nei 100 e 200 stile libero in 53"92 e 1'55"94
Silvia Di Pietro nei 100 stile libero in 54"11
Gregorio Paltrinieri negli 800 e 1500 stile libero in 7'48"89 e 14'37"08
Matteo Restivo nei 200 dorso in 1'56"55 RI
Arianna Castiglioni nei 50 rana in 30"72 RI
Martina Carraro nei 50 rana in 30"98

Staffetta 4x100 stile libero maschile con Luca Dotto in 48"66, Ivano Vendrame in 48"68, Alessandro Miressi in 48"71 e Filippo Magnini in 48"85
Staffetta 4x100 stile libero femminile con Federica Pellegrini in 53"92 e Silvia Di Pietro in 54"11
Staffetta 4x100 mista maschile con Nicolò Martinenghi (rana), Piero Codia (farfalla), Luca Dotto (stile libero)
Staffetta 4x200 stile libero femminile con Federica Pellegrini e Alice Mizzau

]]>
fin@federnuoto.it (Massimo Cicerchia) News Nuoto Fri, 07 Apr 2017 16:28:56 +0200
UnipolSai. Aspettando Greg nei 1500 http://www.federnuoto.it/discipline/nuoto/nuoto-news/item/38741-unipolsai-aspettando-greg-nei-1500.html http://www.federnuoto.it/discipline/nuoto/nuoto-news/item/38741-unipolsai-aspettando-greg-nei-1500.html UnipolSai. Aspettando Greg nei 1500

La quarta sessione di batterie degli assoluti primaverili UnipolSai a Riccione si apre con i 200 stile libero della primatista del mondo e campionessa d'Europa Federica Pellegrini (CC Aniene), che chiude col miglior tempo di 1'59"11 (28"03, 30"08, 30"67 e 30"33 le sue frazioni ogni 50 metri). Obiettivo sul tempo limite richiesto per la qualificazione iridata di 1'57"09. "Sono ancora un po' fiacca - commenta la primatista mondiale in 1'52"98 e autrice della migliore prestazione italiana con il costume in tessuto di 1'54"55 - In finale darò il massimo anche per testarmi in condizioni non ottimali. E' importante avere riscontri costanti. Ho cercato di spingere il meno possibile per non disperdere troppe energie".
A metà mattina entrano in vasca i velocisti per i 50 stile libero. Il primo tempo è di Luca Dotto (Carabinieri/Larus Nuoto) con 22"09. "Bel cinquanta, lineare e senza strappare - commenta soddisfatto il campione europeo dei 100 e semifinalista olimpico dei 50 - sono riuscito a nuotare tutta la vasca senza respirare e non è facile in batteria. Sarà una bella finale". Il primatista italiano Marco Orsi (Fiamme Oro Roma/Uisp Bologna - 21"64) ha ottenuto il terzo tempo di 22"39. Il limite tabellare per i mondiali è 21"91.
Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika) ha il primo tempo delle batterie dei 50 rana con 30"80 e Martina Carraro (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91) il secondo con 30"89. Entrambe hanno nuotato al di sotto del tempo limite richiesto per il pass mondiale (30"99) ma - da regolamento - dovranno riperterlo in finale. "Sono contenta della batteria - esordisce Castiglioni - Ho disputato una buona gara e avvertito buone sensazioni". "E' già un anno che io e Arianna ci diamo filo da torcere - continua Carraro - Il confronto è sempre avvincente e stimolante. Ho nuotato bene ed è andato tutto liscio; nel pomeriggio speriamo di abbassare il tempo e tornare sotto al limite per i mondiali".
Giovanni Sorriso (CC Aniene) si prende la numero4 dei 200 misti in 2'01"89 e precede Federico Turrini (Esercito/Nuoto Livorno) che si ferma a 2'01"01. "Era importante qualificarsi alla finale senza forzare troppo - spiega Turrini - Sono contento delle prestazioni nei 400 misti e nella frazione lanciata di staffetta". Il crono da infrangere per il pass iridato individuale è 1'59"19.
Silvia Scalia (CC Aniene) con 28"61 nei 50 dorso precede di 8 centesimi la coppia emiliana formata da Tania Quaglieri (Sea Sub Modena) e Costanza Cocconcelli (NC Azzurra 91), ex aequo con 28"69. Il tempo limite è 28"09. "Quest'anno mi sono trasferita a Roma - racconta Scalia - e ancora mi devo abituare alla città. La trovo un po' troppo caotica, ma gli allenamenti stanno andando benissimo. Mi piacerebbe partecipare per la seconda volta ai campionati mondiali e nel pomeriggio proverò a migliorare il mio personale di 28"45", stabilito il 19 marzo a Milano.
Finali dalle 16.30 in diretta su Rai Sport + HD. Alle 17.17 appuntamento con la prima serie dei 1500 stile libero con il campione olimpico, mondiale ed europeo Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro Roma/Coopernuoto). Assente Gabriele Detti (Esercito/SMGM Team Nuoto Lombardia) in vista dei 200 stile libero di sabato.

I migliori risultati delle batterie
Assoluti indoor - 4^ giornata

200 stile libero F
1. Federica Pellegrini (CC Aniene) 1'59"11
2. Stefania Pirozzi (Fiamme Oro Roma/CC Napoli) 2'00"41
3. Alice Mizzau (Fiamme Gialle/Team Veneto) 2'01"01

tempo limite iridato gara individuale 1'57"09
tempo limite iridato gara di staffetta 1'58"68

200 misti M
1. Giovanni Sorriso (CC Aniene) 2'01"89
2. Federico Turrini (Esercito/Nuoto Livorno) 2'02"01
3. Lorenzo Glessi (Esercito/Gorizia Nuoto) 2'02"72

tempo limite iridato 1'59"19

50 dorso F
1. Silvia Scalia (CC Aniene) 28"61
2. Tania Quaglieri (Sea Sub Modena) 28"69
2. Costanza Cocconcelli (NC Azzurra 91) 28"69

tempo limite iridato 28"09

50 stile libero M
1. Luca Dotto (Carabinieri/Larus Nuoto) 22"09
2. Lorenzo Zazzeri (Fiorentina NC) 22"18
3. Marco Orsi (Fiamme Oro Roma/Uisp Bologna) 22"39

tempo limite iridato 21"91

50 rana F
1. Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle/Team Insubrika) 30"80
2. Martina Carraro (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91) 30"89
3. Ilaria Scarcella (CC Aniene) 31"73

tempo limite iridato 30"99

1500 stile libero M - 2^ serie
1. Davide Galimberti (Triestina Nuoto) 15'36"85
2. Lorenzo Biancalana (Tirrenica Nuoto) 15'36"96
3. Marcello Guidi (RN Cagliari) 15'43"44

tempo limite iridato 14'54"09

Risultati completi

Foto Deepbluemedia.eu

]]>
fin@federnuoto.it (Massimo Cicerchia) News Nuoto Fri, 07 Apr 2017 09:52:32 +0200
UnipolSai. Detti batte Greg, sorpresa Restivo http://www.federnuoto.it/discipline/nuoto/nuoto-news/item/38736-unipolsai-duello-mondiale-sugli-800.html http://www.federnuoto.it/discipline/nuoto/nuoto-news/item/38736-unipolsai-duello-mondiale-sugli-800.html UnipolSai. Detti batte Greg, sorpresa Restivo

Gabriele Detti batte Gregorio Paltrinieri negli 800 stile libero, Matteo Restivo si prende la sorprendente copertina della terza giornata dei campionati assoluti primaverili UnipolSai in svolgimento allo stadio del nuoto di Riccione. I pass individuali per i mondiali salgono a 14 considerando Ilaria Bianchi che vince i 100 ad un centesimo dal tempo limite iridato, ma quanto basterebbe per la staffetta mista che potrebbe qualificarsi sabato. 
La gara più attesa è dunque firmata da Detti (Esercito/SMGM Team Nuoto Lombardia), che in 7'41"64 (1'52"79, 3'49"24, 5'45"70) - secondo tempo europeo all time nonché migliore mondiale stagionale - batte Paltrinieri (Fiamme Oro Roma/Coopernuoto) che si ferma sul 7'48"89 (3'51"29 ai 400). Infranto, come da aspettative, il 7'51"09 mondiale. "E' una lotta costante - sorride Detti, che martedì si è preso lo storico record italiano di Rosolino nei 400 e mercoledì ha segnato il secondo tempo italiano all time in tessuto nei 200  - Gli ultimi 200 metri non finivano mai. La sfida è rimandata ai prossimi mesi, perchè Gregorio non era al top dopo la dieci chilometri di fondo ad Eilat in coppa del mondo". Il precedente di Detti era di 7'42"74, peraltro vecchio record europeo nuotato l'8 aprile 2014 nella stessa piscina. Paltrinieri - campione olimpico e mondiale dei 1500 e campione europeo degli 800 stile libero, di cui è primatista europeo in 7'40"81 (argento ai mondiali di Kazan nel 2015 con i seguenti passaggi di 1'53"42 ai 200, 3'50"09 ai 400, 5'46"29 ai 600) - firma comunque la seconda prestazione mondiale stagionale. "La condizione sta crescendo - racconta - Gabriele è in superforma; io sono ancora lontano dall'essere al top. Mi bastava il tempo per i mondiali e l'ho ottenuto. Fino ai 400 ho cercato di mantenere il suo ritmo, poi l'ho pagato. Non sono preoccupato perchè stiamo lavorando bene. La gara di fondo mi è piaciuto farla. Sto provando cose nuove anche in allenamento. E' la stagione giusta per differenziare un po'. Riassaggerò il mare alle Universiadi, adesso mi concentrerò solo sulle distanze in piscina e per questa estate sarò pronto".
La sorpresa è Matteo Restivo. Nato a Udine, da tre anni si è trasferito a Firenze, dove nuota con la Florentia Nuoto Club e studia medicina con specializzazione in cardiologia. Nei 200 dorso fa tripletta: conquista il primo titolo assoluto in carriera, porta il record italiano assoluto sull' 1'56"55 (cancellato il precedente peraltro gommato di Damiano Lestingi che nuotò 1'56"91 agli assoluti di Riccione il 5 marzo 2009 e il precedente in tessuto di 1'57"21 di Christopher Ciccarese del 10 aprile 2014 stabilito nella stessa vasca) e si qualifica ai campionati del mondo di Budapest (il limite è 1'57"09). "I mondiali li avevo visti sempre in tv come tanti altri appassionati di nuoto. Al record non speravo nenche nei sogni più sfrenati". Da outsider in cerca del personale, Restivo si presenta sui blocchi dei 200 dorso con grande umiltà e tanta voglia di emergere; deve vedersela con Luca Mencarini e Ciccarese, più accreditati alla vigilia. In tribuna ci sono i suoi amici di Udine che alimentano tifo e coltivano speranze. Pronti, via, a scrivere un'altra bella pagina di sport. E' secondo ai 50 metri con 27"53, passa ai 100 in 56"91 dietro a Ciccarese, che supera nella terza vasca (1'26"89) e chiude con 29"66 gli ultimi 50 per la terza prestazione mondiale stagionale e prima europea. "Ringrazio i miei allenatori Paolo Palchetti e Fabrizio Verniani e il preparatore atletico Giovanni Bosi che mi hanno aiutato a curare i dettagli. Questa vittoria è frutto di sudore e fatrica, sacrifici e allenamenti al limite - conclude il nuotatore 22enne che aveva un personale di 1'59"14 -  Chi mi conosce sa che la mia carriera non è mai stata sfavillante, quindi l'emozione è ancora più forte. Ce la metterò tutta per restare su quel podio il più a lungo possibile". In carriera qualche medaglia tra i cadetti e il bronzo ai campionati assoluti recapitato a casa dopo la sospensione di Mattia Aversa. E' sotto la lente di ingrandimento dello staff tecnico della nazionale dal meeting di San Marino e parteciperà anche alle Universiadi. "Saluto i miei amici di Udine che sono venuti qui e i miei compagni di corso a Firenze che mi stanno seguendo in tv. Spero di ripagare affetto e attenzioni".
Un centesimo di amarezza per Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre/Nuto Club Azzurra 91), che vince i 100 farfala con 57"90, ad un pelo dal limite per i mondiali (57"89). "Ho forzato un po' l'arrivo e sbagliato il tocco, altrimenti potevo fare un pochino di meno, ma va bene lo stesso - ammette - A gennaio ho iniziato una preparazione molto buona e ho nuotato sempre abbastanza forte".
Piero Codia (Esercito/CC Aniene) vince anche i 50 farfalla, ma questa volta senza qualificazione mondiale. Codia chiude con un brutto arrivo in 23"67 rispetto al 23"39 richiesto. Mercoledì aveva ottenuto il pass nei 100 rana. "Arrivo terribile - confessa - in batteria avevo nuotato meglio. Comunque ho vinto il secondo titolo italiano e ho il pass iridato in tasca. Sono soddistatto".
Stefania Pirozzi (Fiamme Oro Roma/CC Aniene) vince i 400 misti con una prova di forza. Chiude in 4'38"40 al termine di una gara accesa, dove ha saputo stringere i denti fino alla fine, registrando un tempo che nuotava da tre anni e terzo della carriera. "Ho disputato una gara d'attacco. Volevo vincerla perchè ci sono molto affezionata. E' quella che fin da piccola mi ha permesso di partecipare alle manifestazioni più importanti. Sono davvero contenta". Da settembre Pirozzi si allena a Livorno col tecnico federale Stefano Franceschi, papà di Sara Franceschi (Fiamme Gialle/Nuoto Livorno) che si classifica seconda in 4'40"18.
Margherita Panziera (CC Aniene) approfitta della rinuncia di Federica Pellegrini e vince i 200 dorso in 2'10"88, ma resta lontana dal limite iridato (2'09"09). "In batteria ho strappato troppo la partenza, nel pomeriggio l'ho controllata di più. Questo è il tempo che valgo adesso. Devo continuare ad allenarmi e riprovarci al Settecolli".

I podi delle finali
Assoluti indoor - 3^ giornata

50 farfalla M
1. Piero Codia (Esercito/CC Aniene) 23"67
2. Andrea Vergani (Gestisport Coop) 23"70
3. Matteo Rivolta (Fiamme Oro Roma) 23'85

tempo limite iridato 23"39

400 misti F
1. Stefania Pirozzi (Fiamme Oro Roma/CC Napoli) 4'38"40
2. Sara Franceschi (Fiamme Gialle/Nuoto Livorno) 4'40"18
3. Ilaria Cusinato (Team Veneto) 4'40"70

tempo limite iridato 4'37"29

800 stile libero M - 1^ serie
1. Gabriele Detti (Esercito/SMGM Team Nuoto Lombardia) chiude in 7'41"64
2. Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro Roma/Coopernuoto) in 7'48"89
3. Domenico Acerenza (CC Napoli) 7'59"52

tempo limite iridato 7'51"09

200 dorso F
1. Margherita Panziera (CC Aniene) 2'10"88
2. Letizia Paruscio (CC Aniene) 2'14"21
3. Giulia Ramatelli (Fiamme Gialle) 2'14"49

tempo limite iridato 2'09"09

200 dorso M
1. Matteo Restivo (Fiorentina NC) 1'56"55 RI
precedente Damiano Lestingi 1'56"91 del 5/03/2009 a Riccione
1. Luca Mencarini (Fiamme Oro Roma/CC Aniene) 1'57"81
3. Christopher Ciccarese (Fiamme Oro Roma/CC Aniene) 1'58"35

tempo limite iridato 1'57"09

100 farfalla F
1. Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre/Nuto Club Azzurra 91) 57"90
2. Silvia Di Pietro (Carabinieri/CC Aniene) 58"07
3. Elena Di Liddo (CC Aniene) 58"28

tempo limite iridato gara individuale 57"89
tempo limite iridato gara di staffetta 58"48

4x100 stile libero M
1. Fiamme Oro Roma 3'17"02
Marco Orsi, 49"05, Lucio Spadaro 50"62, Luca Leonardi 49"24, Alessandro Miressi 48"11
2. Fiamme Gialle 3'17"70
3. Esercito 3'18"00

4x200 stile libero F
1. CC Aniene A 8'01"21
Rachele Ceracchi 2'01"23, Margherita Panziera 2'02"87, Simona Quadarella 1'59"51, Federica Pellegrini 1'57"60
2. Fiamme Oro Roma 8'06"42
3. Carabinieri 8'10"83
 
I duelli Detti-Paltrinieri negli 800 sl dal 2012
 
2012 Primaverili
1. Gregorio Paltrinieri 7'51"97 RIJ
3. Gabriele Detti 8'00"48
2012 Europei Debrecen
2. Gregorio Paltrinieri 7'52"23
5. Gabriele Detti 7'56"16

2013 Primaverili Riccione
1. Gregorio Paltrinieri 7'48"22 RI
2. Gabriele Detti 7'48"43

2013 Mondiali Barcellona
In batteria
7. Gregorio Paltrinieri 7'52"33 qualificato alla finale chiusa al sesto posto in 7'50"29
11. Gabriele Detti 7'56"15 eliminato

2014 Primaverili Riccione
1. Gabriele Detti 7'42"74 RE
2. Gregorio Paltrinieri 7'43"01

2014 Europei Berlino
1. Gregorio Paltrinieri 7'44"98 CR
3. Gabriele Detti 7'49"35

2014 Invernali Riccione
1. Gregorio Paltrinieri 7'50"24
2. Gabriele Detti 7'51"82

2015 Mondiali di Kazan
2. Gregorio Paltrinieri 7'40"81 RE
Gabriele Detti infortunato

2016 Europei Londra
1. Gregorio Paltrinieri 7'42"33
2. Gabriele Detti 7'43"52

2016 Invernali Riccione
1. Gregorio Paltrinieri 7'51"67
2. Gabriele Detti 7'56"07

2017 Primaverili Riccione
Gabriele Detti 7'41"64
Gregorio Paltrinieri 7'48"89

Risultati completi

Foto Deepbluemedia.eu

Atleti qualificati ai Mondiali (13)

Gabriele Detti nei 400 e 800 stile libero in 3'43"36 RI e 7'41"64
Nicolò Martinenghi nei 50 rana in 27"09 (in batteria 26"97 RI) e nei 100 rana in 59"46 RIC e RIJ
Piero Codia nei 100 farfalla in 51"92
Federico Turrini nei 400 misti in 4'13"52
Simona Quadarella negli 800 stile libero in 8'25"08
Federica Pellegrini nei 100 stile libero in 53"92
Silvia Di Pietro nei 100 stile libero in 54"11
Gregorio Paltrinieri negli 800 stile libero in 7'48"89
Matteo Restivo nei 200 dorso in 1'56"55 RI

Staffetta 4x100 stile libero maschile con Luca Dotto in 48"66, Ivano Vendrame in 48"68, Alessandro Miressi in 48"71 e Filippo Magnini in 48"85
Staffetta 4x100 stile libero femminile con Federica Pellegrini in 53"92 e Silvia Di Pietro in 54"11
Staffetta 4x100 mista maschile con Nicolò Martinenghi (rana), Piero Codia (farfalla), Luca Dotto (stile libero) 

]]>
fin@federnuoto.it (Massimo Cicerchia) News Nuoto Thu, 06 Apr 2017 15:59:10 +0200
UnipolSai. Codia e Bianchi veloci. Oggi gli 800 http://www.federnuoto.it/discipline/nuoto/nuoto-news/item/38735-unipolsai.html http://www.federnuoto.it/discipline/nuoto/nuoto-news/item/38735-unipolsai.html UnipolSai. Codia e Bianchi veloci. Oggi gli 800

Short program nella terza sessione di batterie, ma non mancano gli spunti tecnici. Piero Codia (Esercito/CC Aniene), che mercoledì ha conquistato la qualificazione mondiale nei 100 farfalla, nuota i 50 in 23"57. Codia è il primatista italiano dei 100 e 50 farfalla con 51"42 e 23"21. Il tempo limite richesto per partecipare ai mondiali di Budapest è 23"39. "Ieri ero contento a metà, perchè mi aspettavo un po' meno, invece oggi è venuto un buon tempo. Il limite è basso ma sono fiducioso". Buona prova anche di Thomas Ceccon (Leosport Fillafranca) che in 24"50 abbassa il record categoria ragazzi e si qualifica alla finale B, migliorando il precedente che aveva stabilito il 3 marzo scorso a Marsiglia in 24"53.
Ilaria Cusinato (Team Veneto) registra il miglior tempo nei 400 misti in 4'45"84, dopo una gara al comando, gestita nelle frazioni a rana e stile libero. "Mi sentivo bene in acqua, non ho forzato e la rana l'ho nuotata lunga". Cusinato da quest'anno si allena al Centro Federale di Ostia agli ordini del responsabile tecnico Stefano Morini. "Sono molto contante di questa scelta - aggiunge - Sono fiera di essere seguita dal Moro e allenarmi insieme a grandi campioni, come Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti, è il massimo che possa chiedere. Mi stimola, mi aiuta a crescere e migliorare". Il tempo per i mondiali è 4'37"29, tre secondi più alto del record italiano di Alessia Filippi stabilito alle Olimpiadi di Pechino 2008 (4'34"34).
Nei 200 dorso i tempi migliori sono quelli di Federica Pellegrini (che però non nuoterà la finale) e Luca Mencarini. Pellegrini (CC Aniene) chiude le quattro vasche in 2'10"70. "Non sto molto bene, ho un po' di febbre e preferisco riposare in vista dei 200 stile libero. Ho cercato di dare il massimo in batteria sapendo che non avrei nuotato la finale", dove lascia campo aperto alla compagna di club Margherita Panziera che ha il secondo tempo di 2'12"30 e a tutte le altre. Luca Mencarini (Fiamme Oro Roma/CC Aniene) - nella terza batteria - è il più veloce della distanza in 1'59"07; alle sue spalle Matteo Restivo (Fiorentina NC) con 1'59"76 - nella stessa batteria - e terzo del ranking generale Christopher Ciccarese (Fiamme Oro Roma/CC Aniene) che vince la quinta e ultima batteria con 1'59"92. Il tempo limite è 1'57"09.
Nei 100 farfalla, ultima gara del mattino, prova di spessore di Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre/Nuto Club Azzurra 91) che fa registrare 57"97. "Finalmente rivedo 57, anche se di poco. Sono contenta, ho lavorato tantissimo, tutti i giorni forte. Nel pomeriggio attaccherò il tempo limite" sul 57"89.
Finali dalle 16.30 in diretta su Rai Sport + HD. Particolarmente attesa la finale diretta degli 800 stile libero dove si incroceranno Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti.

I migliori risultati delle batterie
Assoluti indoor - 3^ giornata

50 farfalla M
1. Piero Codia (Esercito/CC Aniene) 23"57
2. Andrea Vergani (Gestisport Coop) 23"89
3. Andrea Ferru (Sport Full Time Sassari) 24"02

tempo limite iridato 23"39

400 misti F
1. Ilaria Cusinato (Team Veneto) 4'45"84
2. Luisa Trombetti (Fiamme Oro/RN Torino) 4'46"05
3. Carlotta Toni (Esercito/RN Florentia) 4'46"48

tempo limite iridato 4'37"29

200 dorso F
1. Federica Pellegrini (CC Aniene) 2'10"70
2. Margherita Panziera (CC Aniene) 2'12"30
3. Roberta Circi (SMGM Team Nuoto Lombardia) 2'14"33

tempo limite iridato 2'09"09

200 dorso M
1. Luca Mencarini (Fiamme Oro Roma/CC Aniene) 1'59"07
2. Matteo Restivo (Fiorentina NC) 1'59"76
3. Christopher Ciccarese (Fiamme Oro Roma/CC Aniene) 1'59"92

tempo limite iridato 1'57"09

100 farfalla F
1. Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre/Nuto Club Azzurra 91) 57"97
2. Elena Di Liddo (CC Aniene) 58"70
3. Silvia Di Pietro (Carabinieri/CC Aniene) 58"89

tempo limite iridato 57"89

Risultati completi

Foto Deepbluemedia.eu

Atleti qualificati ai Mondiali (11)

Gabriele Detti nei 400 stile libero in 3'43"36 RI
Nicolò Martinenghi nei 50 rana in 27"09 (in batteria 26"97 RI) e nei 100 rana in 59"46 RIC e RIJ
Piero Codia nei 100 farfalla in 51"92
Federico Turrini nei 400 misti in 4'13"52
Simona Quadarella negli 800 stile libero in 8'25"08
Federica Pellegrini nei 100 stile libero in 53"92
Silvia Di Pietro nei 100 stile libero in 54"11

Staffetta 4x100 stile libero maschile con Luca Dotto in 48"66, Ivano Vendrame in 48"68, Alessandro Miressi in 48"71 e Filippo Magnini in 48"85
Staffetta 4x100 stile libero femminile con Federica Pellegrini in 53"92 e Silvia Di Pietro in 54"11

]]>
fin@federnuoto.it (Massimo Cicerchia) News Nuoto Thu, 06 Apr 2017 09:50:11 +0200